Consorzio pallacanestro Potenza
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Consorzio pallacanestro Potenza

on

  • 279 views

Primo esempio lucano con varie società che si consorziano con finalità di miglioramento del settore giovanile e ottimizzazione delle risorse disponibili.

Primo esempio lucano con varie società che si consorziano con finalità di miglioramento del settore giovanile e ottimizzazione delle risorse disponibili.

Statistics

Views

Total Views
279
Views on SlideShare
279
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Consorzio pallacanestro Potenza Consorzio pallacanestro Potenza Presentation Transcript

  • CONSORZIO PALLACANESTRO CONSORZIO PALLACANESTRO POTENZAPOTENZA PROGETTO CONSORTILE TRA SOCIETA' DI BASKET LOCALI FINALIZZATO AD ALIMENTARE LA RIPRESA DEL BASKET NELLA CITTA' DI POTENZA
  • PremessePremesse  Prosecuzione dell'attività cestistica cittadina SOTTO UNA UNICA SUPERVISIONE TECNICA e SOCIETARIA.  Unico vivaio cittadino composto da oltre 300 atleti.  Coseguente attività sportiva da coordinare a livello di Macro Area (Potenza e immediato hinterland).  Incremento della base quantitativa e conseguente dotazione di una struttura tecnico-formativa per evitare dispersioni e criticità organizzative e tecniche.
  • Obiettivi Obiettivi Coinvolgere forze dirigenziali interessate ad uno sviluppo autoctono, localistico e territoriale, oltre che alla realizzazione di un progetto reale e propositivo per la pallacanestro cittadina. Non disperdere l'enorme lavoro che in questi anni hanno portato avanti diverse società con immensi sacrifici e che oggi può contare su un serbatoio di oltre 300 giovani atleti, inclusa l'attività dei Centri Minibasket. Dotare il Consorzio di una forza dirigenziale organizzativa e propulsiva in grado di erogare servizi di qualità a livello sportivo / educativo.
  • StrutturaStruttura organizzativa/tecnica organizzativa/tecnica • STRUTTURA TECNICA – Organo di Programmazione e Controllo composto da una commissione appositamente nominata dal Consiglio Dirett.; – Staff tecnico 1^ squadra; – Allenatori- Assistenti categorie giovanili; – Istruttori. • STRUTTURA ORGANIZZATIVA – Consiglio direttivo (composto da un rappresentante per ciascuna società fondatrice) per tutte le decisioni organizzative e tecniche relative all'attività – Segreteria organizzativa / rapporti con FIP ed altre società
  • Vantaggi Vantaggi UNICA LINEA DI PULLMAN per tutte le trasferte di ciascuna società con notevole abbattimento dei costi STAFF MEDICO SANITARIO (a disposizione gratuitamente delle società affiliate) FORNITURA di abbigliamento e attrezzi nell'ottica di risparmiare sui costi di gestione delle società aderenti Razionalizza zione orari di allenam. Discusse e gestite da un organismo più ampio che tutelerà gli interessi delle singole società
  • Utilizzo logo comune Utilizzo logo comune Le società partecipanti al Consorzio applicheranno sul materiale tecnico un unico logo da affiancare al simbolo societario già esistente
  • Coordinamento tecnico Coordinamento tecnico  Asset di sviluppo tecnico: – Un asset indirizzato alla individuazione e al miglioramento fisico e tecnico a livello di specializzazione nei confronti dei migliori atleti per ciascuna leva da reclutare nelle diverse società e da mettere insieme per competere al miglior livello extraregionale possibile; – L'altro sotto forma di progetto di miglioramento e formazione per i giocatori che non fanno parte delle compagini di punta, in maniera da poter in un secondo tempo valutarne i progressi;
  • 1^ squadra 1^ squadra  Logica: mettere a sistema le principali risorse endogene che per requisiti precisi posso far parte di un discorso di prima squadra  Ipotesi: rifornimenti principali dal vivaio dei migliori atleti provenienti da tutte le società interessate che saranno scelti dall'Organo di Programmazione e Controllo del Consorzio.  Innesti: alcuni giocatori potentini “senior” disposti a prendere parte attiva al progetto (“bandiere” – simboli di continuità con il recente passato)  Dirigenti: saranno scelti tra i nominativi indicati dalle società consorziate.
  • Proprietà dei giocatori Proprietà dei giocatori • I giocatori delle società appartenenti al Consorzio continuano a rimanere di proprietà delle società che hanno tesserato in prima istanza il giocatore. • Il trasferimento di un giocatore da una società all'altra (valutato dall'Organo di Programm. e Controllo) avviene attraverso un prestito/cessione ma senza che l'atleta cambi la propria appartenenza societaria. • In caso di cessione definitiva si stipulerà scrittura privata tra le società coinvolte dove sarà chiaramente indicata la proprietà del giocatore
  • QuoteQuote • Omologazione delle quote mensili discusse collegialmente da parte di tutte le società appartenenti al Consorzio e ; • Le quote degli atleti del settore giovanile continueranno ad affluire nelle casse della società di appartenenza, con l'eccezione che segue; Le società partecipanti al Consorzio sono tenute a versare una quota di partecipazione. Tale versamento può essere fatto in un'unica tranche di € 800 – ad inizio collaborazione – oppure in 3 diverse rate di € 300 (una ad inizio collaborazione, un'altra a fine dicembre, la terza a fine marzo).
  • Collaborazioni Collaborazioni Il Consorzio da un punto di vista tecnico ha un duplice obiettivo: − Collaborazione orizzontale con le società partecipanti per inserire in prima squadra alcuni elementi particolarmente interessanti ed in grado di far parte della rosa della 1^ squadra; − Coordinamento centralizzato dei programmi di sviluppo agonistico e formativo per le categorie di atleti che faranno parte dei gruppi selezionati per fare i campionati extra regionali e per quelli regionali.
  • Modalità operative Modalità operative • La società che cede i suoi migliori atleti in favore della società di volta in volta scelta a partecipare al campionato agonistico. • In cambio la società riceve altri giocatori che possono servire ad aumentare quantitativamente il proprio vivaio e migliorare anche la partecipazione ad uno specifico campionato. • Le società entrano così a far parte di un programma formativo rivolto sia ai giocatori che allo staff tecnico. • Programma formativo per atleti: – Sviluppo e miglioramento fase agonistica per i giocatori delle squadre di prima fascia; – Programma di miglioramento dei fondamentali individuali per le squadre di seconda fascia. Programma formativo staff tecnico: gli allenatori – Istruttori dello staff sono chiamati ad incontri periodici per la verifica dei programmi svolti.