Your SlideShare is downloading. ×
IPA - Nuovo Programma di Prossimità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

IPA - Nuovo Programma di Prossimità

1,409
views

Published on

Giovanna Andreola presenta il Nuovo Programma di Prossimità IPA in occasione del Seminario "Territori Innovativi per la Cooperazione Territoriale Europea", tenutosi a l'Aquila il 30 maggio 2008

Giovanna Andreola presenta il Nuovo Programma di Prossimità IPA in occasione del Seminario "Territori Innovativi per la Cooperazione Territoriale Europea", tenutosi a l'Aquila il 30 maggio 2008


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,409
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
29
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Le linee prioritarie del Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA-Adriatico Seminario “ Territori Innovativi per la Cooperazione Territoriale Europea” L’Aquila, 30 Maggio 2008 Dr. Giovanna Andreola Regione Abruzzo Servizio Attività Internazionali Autorità di Gestione IPA Adriatico 2007-2013
  • 2. Lo strumento finanziario IPA IPA: Instrument for Pre-Accession Assistance IPA 2007-2013 è diretto a supportare i Paesi Candidati e i Paesi Candidati Potenziali per il recepimento dell’ acquis communautaire, in vista della prossima adesione all’UE Regolamento (CE) n. 1085/2006 (Reg. IPA) Regolamento (CE) n. 718/2007, (Reg. implem. IPA) Base giuridica
  • 3. Paesi Candidati Paesi Candidati Potenziali Croazia, Ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia, Turchia Albania, Bosnia ed Erzogovina, Montenegro, Serbia (incluso Kosovo) Lo strumento finanziario IPA
  • 4. PHARE SAPARD CARDS TACIS MEDA Lo strumento finanziario IPA 2000-2006 IPA/ENPI 2007-2013
  • 5. Lo strumento finanziario IPA Le 5 componenti IPA I. Sostegno alla transizione e sviluppo istituzionale II. Cooperazione transfrontaliera III. Sviluppo regionale IV. Sviluppo delle risorse umane V. Sviluppo rurale
  • 6. Componente IPA CBC è diretta a rafforzare la cooperazione transfrontaliera attraverso iniziative congiunte a livello locale e regionale, combinando gli obiettivi degli aiuti esterni con quelli di coesione economica e sociale. Promuovere lo sviluppo economico e sociale nelle aree di confine Obiettivi generali Lavorare insieme per indirizzare sfide comuni nei settori dell’ambiente, del patrimonio naturale e culturale, della sanità pubblica, della prevenzione e lotta alla criminalità. Assicurare frontiere efficienti e sicure Promuovere iniziative pilota coinvolgendo gli attori locali delle aree di confine
  • 7. Componente IPA CBC Area di intervento di IPA CBC
  • 8. Le aree eleggibili sono i territori a livello NUTS 3 (o livelli equivalenti) lungo i confini terrestri o marittimi (max 150 km distanza) La cooperazione transfrontaliera è attuata attraverso Programmi Operativi multiannuali congiunti tra i Paesi partecipanti, approvati con decisione della CE I Programmi sono gestiti ed implementati secondo l’ APPROCCIO INTERGRATO o secondo l’ APPROCCIO TRANSITORIO Il budget dei Programmi IPA CBC si compone di fondi FESR e fondi IPA, + quote di co-finanziamento degli Stati La Cooperazione transfrontaliera si può attuare tra almeno 1 Stato membro e 1 Stato beneficiario, oppure tra 2 o più Paesi beneficiari. 1 2 3 4 5 Componente IPA CBC Le caratteristiche principali di IPA CBC
  • 9. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Il MARE ADRIATICO: una via di accesso, non una frontiera
  • 10. L’area di cooperazione adriatica Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico
  • 11. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico L’area di cooperazione adriatica: Stati Membri UE Gorizia, Trieste, Udine, Padova, Rovigo, Venezia, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro-Urbino, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Pordenone, L’Aquila, Taranto , Isernia Obalno-kraška, Goriška regija, Notranjsko-kraška regija. Kerkyra, Thesprotia
  • 12. L’area di cooperazione adriatica: Stati Extra-UE Fier, Durrës, Lezhë, Shkodër, Tiranë, Vlorë Dubrovnik-Neretva,Istra; Lika-Senj, Primorje-Gorski kotar; Šibenik-Knin; Split-Dalmatia and Zadar, Karlovac County. Bar, Budva, Cetinje, Danilovgrad, Herceg Novi, Kotor, Nikšić, Podgorica, Tivat, Ulcinj , Žabljak, Pljevlja, Bijelo Polje, Berane, Rožaje, Plav, Andrijevica, Kolašin, Mojkovac, Savnik, Žabljak, Plužine Bileća, Čapljina, Čitluk, Gacko, Grude, Jablanica, Konjic, Kupres, Livno, Ljubinje, Ljubuški, Mostar, Neum, Nevesinje, Posušje, Prozor/Rama, Ravno, Široki Brijeg, Stolac, Berkovići, Tomislavgrad, Trebinje and Istočni Mostar, Sarajevo Economic Region, North-West Economic Region, Central Bih Economic Region Intero territorio (in phasing out) Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico
  • 13. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Il BUDGET del Programma…. Quota FESR + Quota IPA + Cof. Nazionali = 290 M€ circa
  • 14. AUTORITA’ DI GESTIONE: Regione Abruzzo – Direzioni Affari Internazionali (AQ) AUTORITA’ DI CERTIFICAZIONE: Reg. Abruzzo –Serv. Aut. Cert. (AQ ) AUTORITA’ DI AUDIT: Serv. ispettivo e di certificazione dei progetti finanziati dall’UE (AQ) JOINT MONITORING COMMITTEE: Composto dai rappresentanti dei Paesi partecipanti Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico SEGRETARIATO TECNICO CONGIUNTO c/o Regione Abruzzo (AQ) La gestione del Programma ….
  • 15. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Il Partenariato ……. Partenariato transfrontaliero minimo: 1 beneficiario UE + 1 beneficiario extra-UE
    • ECCEZIONI:
    • Non è ammissibile una Partnership che comprenda SOLO beneficiari della Regione slovena di Obalno-kraška e della contea croata di Istria e/o della contea croata di Primorsko-goranska.
    • Non è ammissibile una Partnership che comprenda SOLO beneficiari della Prefettura greca di Thesproatia e/o della Prefettura di Corfù e la Regione albenese di Vlora .
  • 16. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Le TIPOLOGIE DI PROGETTI … Progetti ordinari Approccio bottom up Approccio Top-down Approccio bottom up La selezione e l’approvazione di tutti i progetti è di competenza del Joint Monitoring Committee, che può delegare la selezione ad un Joint Steering Committee, col supporto del STC. Progetti strategici
  • 17. Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico La presentazione e la selezione dei Progetti …. Progetti ORDINARI Progetti STRATEGICI Call for proposals Call for proposals Outiside call for proposals Open calls Restricted calls Procedure di selezione
  • 18. OBIETTIVO GENERALE: Rafforzamento della capacità di sviluppo sostenibile della Regione Adriatica, attraverso una strategia di azione concordata tra i Partner dei territori eleggibili PRIORITA’ 1: Cooperazione economica, sociale e istituzionale PRIORITA’ 2: Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi PRIORITA’ 3: Accessibilità e Network PRIORITA’ 4: Assistenza Tecnica Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico
  • 19. MISURA 1.1 Ricerca e innovazione
    • Istituti di ricerca
    • Università
    • Imprese
    • Organizzazioni pubbliche
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale Migliorare la capacità di ricerca, anche attraverso l’incremento dei livelli di competenze, incoraggiando il trasferimento di innovazione, con la creazione di network tra imprese, istituzioni, mondo accademico, formazione e ricerca, soprattutto con la promozione di attività congiunte.
  • 20. MISURA 1.1 Ricerca e innovazione
    • Reti di cooperazione tra università, istituti di ricerca e altre organizzazioni qualificate
    • Strumenti di finanziamento per giovani ricercatori
    • Sostegno alla ricerca avanzata
    • Promuovere la mobilità dei ricercatori e lo scambio di ricercatori e tecnici tra università e imprese
    • Creazione di piattaforme tecnologiche internazionali
    • Capacity building e trasferimento di konw how
    • Disseminazione di best pratices
    • Creare reti scientifiche e tecnologiche per lo scambio di informazioni, dati ed esperienze
    • Creare strutture ICT a sostegno delle PMI e dei processi di start up e supporto alla creazione di cluster di eccellenza regionali e interregionali
    • Promuovere attività di ricerca congiunta tra imprese e università e sviluppo di partnership per l’innovazione
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale
  • 21. MISURA 1.2 Sostegno finanziario alle PMI innovative
    • PMI, singole e associate
    • Enti pubblici
    • Agenzie di sviluppo
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale Incentivare i sistemi territoriali e produttivi ad investire nella ricerca e nell’innovazione, attraverso offerte diversificate ed innovative di strumenti finanziari
  • 22. MISURA 1.2 Sostegno finanziario alle PMI innovative
    • Promuovere la creazione e la crescita di imprese basate sulla conoscenza, attraverso il supporto di processi di start up, la creazione di reti di incubatori di imprese, etc.
    • Sostegno agli investimenti in ricerca e innovazione, e al trasferimento tecnologico e scientifico.
    • Promuovere la creazione e il rafforzamento del sistema dei cluster, con attenzione alla cooperazione tra imprese, istituzioni, università e ricerca, nei settori pubblico e privato.
    • Processi congiunti di internazionalizzazione di PMI
    • Supporto alle PMI per la promozione di prodotti e processi produttivi eco-compatibili.
    • Facilitare l’accesso al finanziamento per le imprese
    • Promuovere la formazione e lo sviluppo di attività per il miglioramento delle imprese
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale
  • 23. MISURA 1.3 Network sociali, sanitari e occupazionali
    • Organizzazioni di volontariato del settore socio-sanitario
    • Enti pubblici
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale Creazione di nuove reti di cooperazione, e rafforzamento di quelle esistenti, nei settori delle politiche sociali, occupazioni e sanitarie.
  • 24. MISURA 1.3 Network sociali, sanitari e occupazionali
    • Scambio di esperienze e trasferimento di competenze nei settori socio-sanitario e occupazionali, anche attraverso l’uso di ICT.
    • Ottimizzare le strutture socio-sanitarie esistenti per migliorare la qualità e l’accessibilità ai servizi
    • Promuovere l’occupabilità e l’inclusione sociale degli immigrati
    • Promuovere la mobilità geografica e occupazionale dei lavoratori e l’integrazione dei mercati del lavoro transfrontalieri
    • Creazione di network internazionali (es. monitoraggio epidemiologico, scambio di informazione per fronteggiare le emergenze, etc.)
    • Creazione di network integrati per migliorare il mercato del lavoro
    • Promuovere servizi socio-sanitari attraverso l’assistenza domiciliare con l’utilizzo di ICT.
    • Scambio di esperienze e trasferimento di competenze nel mercato del lavoro e della formazione professionale
    • Armonizzazione dei titoli di studio
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale
  • 25. MISURA 1.4 Cooperazione istituzionale
    • Enti pubblici
    • Org. e agenzie di supporto alle imprese
    • ONG
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale Promuovere servizi innovativi per la cittadinanza, attraverso lo scambio di competenze tecniche e amministrative, e lo scambio di buone prassi tra amministrazioni centrali e autorità locali
  • 26. MISURA 1.4 Cooperazione istituzionale
    • Promozione di scambio di esperienze su competenze tecniche e gestionali, l’adozione di strumenti di governance che facilitano l’integrazione/cooperazione tra pubbliche amministrazioni
    • Promozione di network permanenti tra enti pubblici per servizi innovativi
    • Disseminazione di best pratices
    • Disseminazione di processi innovativi tra le amministrazioni (e-government) per migliorare l’erogazione dei servizi
    • Promozione di un’identità culturale europea in un contesto multietnico, con azioni indirizzate soprattutto ai giovani
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 1 Cooperazione economica, sociale e istituzionale
  • 27. MISURA 2.1 Protezione e rafforzamento dell’ambiente marino e costiero
    • Enti pubblici
    • Centri di ricerca
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi Miglioramento e protezione delle coste, anche attraverso la gestione congiunta dell’ambiente marittimo e costiero e la prevenzione dei rischi.
  • 28. MISURA 2.1 Protezione e rafforzamento dell’ambiente marino e costiero Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi
    • Rafforzamento delle competenze delle Autorità Locali nella gestione congiunta dell’ambiente marino e costiero, anche attraverso la promozione di politiche di pianificazioni comuni.
    • Realizzazione di specifici studi sui sistemi ambientali costieri.
    • Sviluppo di strumenti congiunti per la gestione integrata delle zone costiere.
    • Monitoraggio dell’ambiente marino/costiero, anche attraverso un Geographical Information System (GIS) congiunto.
    • Progetti congiunti per la protezione delle acque interne dall’inquinamento, da specie estranee e invasive, e il controllo della qualità dell’acqua marina
    • Rafforzamento degli eco-sistemi e protezione della biodiversità, per migliorare la qualità dell’ambiente e la promozione di uno sviluppo economico e sociale sostenibile.
    • Prevenzione dell’erosione costiera.
    • Ricerche scientifiche per migliorare l’utilizzo sostenibile e responsabile delle risorse ittiche alimentari
    • Protezione dei siti NATURA 2000.
  • 29. MISURA 2.2 Gestione delle risorse naturali e culturali, e prevenzione dei rischi naturali e tecnologici
    • Enti pubblici
    • ONG
    • PMI
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi Rafforzamento delle competenze istituzionali per proteggere e gestire le risorse naturali e culturali attraverso la cooperazione regionale
  • 30. MISURA 2.2 Gestione delle risorse naturali e culturali, e prevenzione dei rischi naturali e tecnologici
    • Rafforzamento delle competenze delle pubbliche amministrazioni nella definizione di strategia di medio-lungo termine per la gestione ambientale
    • Innovazione e diffusione di tecnologia nei sistemi di protezione e gestione delle risorse culturali e naturali
    • Scambio buone prassi sulla protezione e la gestione delle risorse culturali e ambientali
    • Attivazione di collaborazioni tra agenzie, organizzazioni e università per creare reti nel settore ambientale e della prevenzione dei rischi
    • Scambio di esperienze nella gestione dei siti NATURA 2000, delle risorse naturali e delle aree protette
    • Progetti congiunti per contrastare l’inquinamento
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi
  • 31. MISURA 2.3 Risparmio energetico e fonti di energia rinnovabili
    • PMI
    • Enti pubblici
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi Sviluppo di fonti di energia rinnovabile e di sistemi di risparmio energetico
  • 32. MISURA 2.3 Risparmio energetico e fonti di energia rinnovabili
    • Promozione di centri di eccellenza per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili (utilizzo sostenibile delle acque, dell’energia solare, di biomasse e biogas, etc.)
    • Disseminazione di buone prassi per il risparmio energetico e le fonti energetiche rinnovabili
    • Campagne di sensibilizzazione per il risparmio energetico e le fonti di energia rinnovabile
    • Preparazione di programmi regionali e locali per la produzione e il consumo sostenibile di energia
    • Progetti pilota e azioni dimostrative per l’utilizzo di energie rinnovabili, soprattutto attraverso la creazione di impianti per energia rinnovabile su piccola scala
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi
  • 33. MISURA 2.4 Turismo sostenibile
    • Organizzazioni e uffici del turismo
    • Enti pubblici e privati per lo sviluppo o la gestione del turismo e/o di strutture turistiche
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi Sviluppo sostenibile delle destinazioni turistiche adriatiche, attraverso il miglioramento della qualità e pacchetti turistici orientati al mercato, attraverso la valorizzazione delle risorse culturali e naturali
  • 34. MISURA 2.4 Turismo sostenibile
    • Promozione di centri naturali e culturali di eccellenza, rafforzando le reti tra musei, teatri, etc.
    • Creazione di reti per sviluppare infrastrutture turistiche e sportive
    • Rafforzamento della consapevolezza territoriale e paesaggistica, attraverso la promozione dell’identità culturale
    • Miglioramento nella gestione dei servizi turistici attraverso la cooperazione transfrontaliera (scambio di esperienze e know how)
    • Promozione e creazione di marchi di qualità dell’area
    • Promozione di nuovi prodotti culturali per turismo sostenibile
    • Azioni di marketing per il prolungamento della stagione turistica
    • Pacchetti turistici integrati
    • Integrazione dei servizi di informazione del turismo
    • Azioni congiunte per lo sviluppo del commercio di prodotti tipici, attraverso la creazione di consorzi e azioni integrate di marketing territoriale
    • Studi e strategie congiunti per la promozione delle aree interne come destinazioni turistiche.
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 2 Risorse naturali e culturali e prevenzione dei rischi
  • 35. MISURA 3.1 Infrastrutture materiali
    • Enti pubblici e autorità equivalenti (autorità portuali e aeroportuali)
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti Sviluppo di sistemi portuali e aeroportuali, con i servizi connessi, garantendo l’interfunzionalità e l’integrazione tra le reti di trasporto esistenti
  • 36. MISURA 3.1 Infrastrutture materiali
    • Modernizzazione e rafforzamento delle strutture portuali e aeroportuali
    • Miglioramento delle condizioni di sicurezza dei beni e dei trasportatori
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti
  • 37. MISURA 3.2 Sistemi di mobilità sostenibile
    • Enti pubblici
    • Società pubbliche e private
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti Promuovere un sistema di servizi di trasporto sostenibili, per migliorare i collegamenti nell’Area Adriatica.
  • 38. MISURA 3.2 Sistemi di mobilità sostenibile
    • Sostegno alla gestione transfrontaliera di servizi di trasporto pubblico
    • Promozione di collegamenti tra porti e aree interne per migliorare le reti intermodali
    • Rafforzamento e promozione di servizi di trasporto di merci e persone
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti
  • 39. MISURA 3.3 Reti di comunicazione
    • Enti pubblici
    • ONG
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti Incremento e sviluppo delle reti di comunicazione e di informazione e della loro accessibilità.
  • 40. MISURA 3.3 Reti di comunicazione
    • Progetti innovativi per l’uso di ICT, in particolare per la sensibilizzazione e il miglioramento del territorio nella cultura e multimedialità
    • Promozione di ICT per l’accesso ai pubblici servizi (e-government, e-learning, e-procurement, etc.)
    • Uso di ICT per ridurre i movimenti transfrontalieri (es. videoconferenze, etc.)
    • Uso di ICT per lo sviluppo di sistemi di gestione dei traffici transfrontalieri e di sistemi di informazione sui flussi dei trasporti transfrontalieri
    Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico Priorità 3 Accessibilità e reti
  • 41. Per informazioni, notizie e documenti sul Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013: www.interregadriatico.it [email_address] Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico
  • 42. Grazie per l’attenzione