• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Office & VBA - Giorno 7
 

Office & VBA - Giorno 7

on

  • 1,644 views

Manipolazione di documenti di Microsoft Word tramite VBA ed integrazione di Microsoft Access con Microsoft Word

Manipolazione di documenti di Microsoft Word tramite VBA ed integrazione di Microsoft Access con Microsoft Word

Statistics

Views

Total Views
1,644
Views on SlideShare
1,573
Embed Views
71

Actions

Likes
0
Downloads
25
Comments
0

2 Embeds 71

http://diegolamonica.info 70
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Office & VBA - Giorno 7 Office & VBA - Giorno 7 Presentation Transcript

    • Office & VBA
      • Apprendere l'utilizzo avanzato della suite MS Office
      • Object Linking Exchange (OLE)
      • Visual Basic for Applications (VBA)
    • Che cos'è Microsoft Office? È una suite applicativa costituita da una serie di strumenti differenziati in dipendenza della versione posseduta
    • Riassunto della prima giornata
      • Microsof Access è un RDBMS con interfaccia grafica che fonde l'architettura JET a una semplice interfaccia grafica
      • I campi sono i dati elementari mentre le tabelle raggruppano più campi (es. rubrica indirizzi: ciascun nominativo è un insieme di più campi)
      • Le query sono particolari rappresentazioni delle tabelle che riportano solo le informazioni che rispondono a determinati criteri
      • La rappresentazione gerarchica delle tabelle è identificato dalle relazioni.
      • Le interfacce sono uno strumento per rappresentare i dati in un modo “user friendly”.
    • Riassunto della seconda giornata – 1
      • Esistono componenti standard e componenti avanzati da poter aggiungere alle interfacce.
      • Un particolare componente avanzato è identificato dalle sottomaschere.
      • Una macro corrisponde ad un insieme di operazioni eseguite in sequenza. È possibile impostare condizioni per il flusso delle operazioni.
      • Le maschere di Microsoft Access sono orientate agli eventi che vengono scatenati dall'interazione dell'utente con i componenti dell'interfaccia.
      • Ad un'evento si può associare una sola azione (Macro / Codice VBA)
    • Riassunto della seconda giornata – 2
      • VBA è un linguaggio di scripting che ha le medesime regole di Visual Basic
      • Una variabile è definita tramite la parola chiave Dim e di default ha una visibilità limitata ( Dim o Private ) o può essere di tipo Public
      • Ad una variabile è possibile assegnare un valore, un'altra variabile o il risultato di un'espressione.
      • Le classi sono strutture che raggruppano proprietà e metodi
      • I componenti delle maschere sono classi che implementano un'interfaccia grafica e gli eventi.
    • Riassunto della terza giornata
      • Una variabile booleana può assumere solo 2 valori: True o False .
      • Esistono operatori per le variabili booleane ( And , Or , Xor , Not )
      • Un blocco condizionale viene eseguito solo al verificarsi di una precisa condizione (“ if then else ” e “ select case ”).
      • I cicli iterativi sono blocchi di codice che vengono ripetuti fino al verificarsi di una precisa condizione ( for , while , do while e do until ).
      • Per forzare l'uscita da un ciclo si usa il comando “ exit ” seguito dall'identificatore del ciclo (“ exit for ”, “ exit do ”, “ exit while ”).
      • Per le procedure ( sub ) e le funzioni ( function ) esistono analoghi comandi di uscita (“ exit sub ” “ exit function ”)
    • Riassunto delle giornate 4 e 5
      • Gli script VBA di Microsoft Access si connettono in modo nativo al database utilizzando DAO ( Data Access Object )
      • Application.CurrentDB è il metodo che restituisce un'istanza al Database corrente
      • Tramite il metodo Execute eseguiamo una query che non restituisce risultati mentre tramite il metodo OpenRecorset interroghiamo una tabella o una query.
      • Tramite i metodi MoveFirst , MovePrevious , MoveNext e MoveLast dell'oggetto Recordset possiamo spostarci tra i record
      • Le proprietà EOF e BOF ci indicano se il cursore è posizionato alla fine o all'inizio del recordset. Mentre per leggere dal record corrente si usa la proprietà Fields o la forma abbreviata myRecordset ! FieldName (dove myRecordset è un oggetto di tipo recordset e FieldName è il nome del campo).
      • AddNew , Update e Delete servono rispettivamente per creare, confermare le modifiche ed eliminare il record corrente
    • Riassunto della sesta giornata
      • File -> Carica Dati Esterni -> Collega tabelle … è il metodo per creare un collegamento simbolico ad una tabella di un altro database.
      • ADO (ActiveX Data Object) è una libreria per la connessione ai dati da diverse fonti dati.
      • A differenza di DAO, con ADO si parla di Fonte Dati (o Origine Dati), non più di Database.
      • I metodi fondamentali dell'oggetto connection sono open per stabilire una connessione con la fonte dati e execute che esegue una query (o più in genere un comando sulla fonte dati).
      • I metodi e le proprietà fondamentali dell'oggetto recordet dell'oggetto ADODB.Recordset coincidono con i metodi dell'oggetto Recordset di DAO MoveFirst , MovePrevious , MoveNext e MoveLast , EOF , BOF , Fields …
    • Il programma del corso – 7° giorno
        • Il modello OLE
        • Il minimo comun denominatore: “Application”
        • Le ricevute di vincita in access:
          • Stampa unione
          • Creare documenti da VBA
    • OLE e DDE L' Object linking and embedding (OLE) Automation è un protocollo di Windows che consente i condividere i dati tra due applicazioni o controllare un'altra applicazione. OLE Automation è uno standard che molti software sfruttano per esporre ad altre applicazioni strumenti di sviluppo, macro ecc.. OLE e DDE (Dynamic Data Exchange) si riferiscono ad un concetto molto simile. DDE indica che un'applicazione può fungere da server per il chiamante, ma non potrà mai agire come il client.
    • L'oggetto Application Tutte le applicazioni di Microsoft Office espongono un oggetto Application Descrive il software a cui corrisponde:
        • Access.Application descriverà le caratteristiche di un database di Access
        • Word.Application descriverà le caratteristiche di un contenitore di documenti di Word.
      L'oggetto Application potrebbe essere paragonato all'eseguire il software della suite senza aprire alcun documento.
    • Operare sui documenti da VBA Includendo nei riferimenti di VBA la libreria di Microsoft Word è possibile lavorare su un documento di Word o crearne di nuovi. Word.Application.Documents è la collezione dei documenti aperti. Il metodo open di Documents apre un nuovo documento Il metodo new consente la creazione di un nuovo documento. Suggerimento: quando si crea un nuovo oggetto Word è bene renderlo subito visibile così da evitare in caso di errori di lasciare un'istanza di Word “appesa” in background.
    • Aggiungere contenuto al documento Word vede il cursore sul documento con l'oggetto globale Word.Selection . Il cursore è posizionato (se non è stato spostato da qualcuno) sull'ultimo documento attivo (Identificato dall'oggetto ActiveDocument ). Word.Selection.TypeText "Titolo del Documento" Word.Selection.Style = ActiveDocument.Styles("Titolo 1") Word.Selection.TypeParagraph Word.Selection.TypeText "testo scritto con una macro."
    • Il programma del corso – 8° giorno
        • Esportare da Access e importare in Excel
        • Creare un foglio di Excel
        • Statistiche ad-hoc