Gestione Reti Tecnologiche 2009

336 views

Published on

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
336
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 31/03/15
  • 31/03/15
  • 31/03/15
  • Gestione Reti Tecnologiche 2009

    1. 1. 31/03/15 1 SOLUZIONE GESTUTI (GESTione UTIlities) S.M.D. S.r.l. via MILANO, 4 20070 DRESANO (MI) tel. 02 98270284
    2. 2. 31/03/15 2 Presentazione della Società S.M.D. s.r.l. è stata costituita nel 1991. E’ una Società BENTLEY RESELLER dal 1994. Supporta soluzioni in ambiente “INFRASTRUCTURE” Realizza e supporta soluzioni basate su piattaforma grafica MICROSTATION - BENTLEY SYSTEMS. Ha una struttura flessibile e si avvale di significative sinergie esterne Garantisce un qualitativo ed ampio spettro d’offerta nei servizi informatici, dall’assistenza tecnica all’integrazione di ambienti
    3. 3. 31/03/15 3 Principali obiettivi del progetto Integrazione della fase gestionale/operativa negli standard aziendali Valutazione ed integrazione della base dati disponibile Acquisizione e validazione dei dati guidata, esaustiva e precisa Aggiornamento dei dati semplice e consono all’ambiente tecnico a cui si riferisce Facile consultazione e distribuzione dei dati in Azienda Contenimento e salvaguardia evolutiva degli investimenti
    4. 4. 31/03/15 4 Proposta e configurazioni Ampio spettro di soluzioni mirate alle esigenze del Cliente Graduale evoluzione progettuale e apertura alle innovazioni disponibili nel tempo
    5. 5. 31/03/15 5 Esigenze e configurazioni Ambiente di progetto flessibile ed integrato ARCHIVIO DOCUMENTA LE I T E R (Gest. Procedure)
    6. 6. 31/03/15 6 Soluzione “GestUti” (Gestione di Reti Tecnologiche) Impostazioni Peculiari Gestione di sistema del grafo di rete ad “archi-nodi” e della continuità territoriale Trasparente accesso alla banca-dati alfanumerica Regole ed automatismi per l’inserimento dati Interfacce dedicate alla gestione ed al controllo del progetto Stampe e tabulati dedicati
    7. 7. 31/03/15 7 Soluzione “GestUti” Funzioni Base Gestione della cartografia mediante "Quadro-di-Unione” (dati raster e/o vettoriali) Gestione di componenti grafici lineari e puntuali (ampia libreria di simboli) Gestione della connettività della rete
    8. 8. 31/03/15 8 Soluzione “GestUti” Funzioni Base Gestione dei criteri di interrogazione e dei risultati, per la definizione di carte tematiche.
    9. 9. 31/03/15 9 Soluzione “GestUti” Funzioni Base Interfacce per l'inserimento guidato di componenti grafici e di dati non grafici ad essi relazionati. Per esempio, le relazioni fra il componente “presa” ed i dati relativi a utenza ed interventi Calcolo di punti notevoli per il posizionamento
    10. 10. 31/03/15 10 Soluzione “GestUti” Dati Complementari Gestione di particolari legati agli elementi (raster e/o vettoriali, geo- referenziati o relativi), ricerca e visualizzazione di immagini e documenti in ambiente Windows, con eventuale predisposizione e gestione di un ambiente di “Archivio Documenti” e/o della gestione delle procedure interne e verso terzi “ITER”
    11. 11. 31/03/15 11 Soluzione “GestUti” Funzioni Gestionali Interfacce per consultazione grafica-alfanumerica, criteri di ricerca per localizzazione/evidenziazione e/o creazione di report
    12. 12. 31/03/15 12 Soluzione “GestUti” Funzioni Complementari Inserimento e gestione dello stradario e dei numeri civici Gestione interventi, calcolo della consistenza della rete ed inventario annuale Realizzazione e gestione di tematizzazioni della rete Stampa secondo diversa scala cartografica della rappresentazione della rete Gestione dei mappali/proprietari e delle convenzioni con altri Enti Conversione dei dati da e verso altri ambienti
    13. 13. 31/03/15 13 Soluzione “GestUti” Stampa Gestione del formato e del cartiglio Gestione base cartografica raster e/o vettoriale
    14. 14. 31/03/15 14 Soluzione “GestUti” Utilità GAS – Recupero punti ispezione GPS ed individuazione automatica delle “fughe localizzate”
    15. 15. 31/03/15 15 Soluzione “GestUti” Funzioni Dedicate FGN – Generazione automatica dei profili della fognatura con criteri di selezione fisici e di toponomastica GAS – Generazione automatica di profili della rete con criteri di selezione fisici e di toponomastica
    16. 16. 31/03/15 16 Soluzione “GestUti” Applicazioni Simulazione d’intercettazione del servizio
    17. 17. 31/03/15 17 Soluzione “GestUti” Applicazioni GAS - Normative e controlli Ispezione programmata BP – MP Protezione Catodica
    18. 18. 31/03/15 18 Soluzione “GestUti” Moduli Complementari Simulazione manovre Interfaccia per programma di calcolo esterno Programma di calcolo per reti in pressione "IDRO" e “GAS” Programma di calcolo per reti “pelo libero - FGN" Gestione di sottoprogetti
    19. 19. 31/03/15 19 Soluzione “GestUti” Applicazioni pratiche Sincronizzazione con progetti operativi secondari: • Catasto scarichi – FGN • Laboratori analisi (Punti di prelievo) – ACQ • Protezione Catodica - GAS • Gestione ripristini stradali • Gestione Impianti Visualizzatore in rete locale in ambiente GEO WEB PUBLISHER
    20. 20. 31/03/15 20 Soluzione “GestUti” Soluzioni Complementari Archivio Documentale in ambiente Client/Server
    21. 21. 31/03/15 21 Soluzione “GestUti” Soluzioni Complementari Gestione procedure “ITER” ambiente Client/Server
    22. 22. 31/03/15 22 Soluzione “GestUti” Ambiente completo e garanzia d’interoperabilità
    23. 23. 31/03/15 24 Soluzione “GestUti” Configurazione
    24. 24. 31/03/15 25 Soluzione “GestUti” Comparazione Soluzione in ambiente grafico di base MicroStation, dedicato ad ogni esigenza di disegno e compatibile operatività con molteplici formati dati: .vettoriali (DGN e DWG), .raster (TIFF, Google heart, ...). .XFM (eXtended Features Module). Commercializzato, diffuso e supportato dal 1968 sino all’attuale tecnologia, prima dalla Società INTERGRAPH e ora dalla Soc. BENTLEY SYSTEMS. Trasparente interfaccia ai più diffusi DataBase: .Oracle, .MS Access .MS SQL Server, . altri via ODBC…….. Ambiente d’interfaccia CRM. Soluzione dedicata e centralizzata con elevati costi di configurazione e di mantenimento dell’ambiente. Configurazione tipicamente “ciclica”, dipendente esclusivamente dalla tecnologia disponibile e dalla proprietà, spesso esposta a possibili e drastici abbandoni nel tempo. Scarsa diffusione. Ambiente Client/Server ed unic a soluzione software per la gestione omogenea di ogni applic azione: . Cartograf ia - Viario, . Acquedotto, . Fognatura, . Gas, . Catasto Scarchi - Impianti - Laboratorio PPC . Ripristini stradali, . Teleriscaldamento, . Igiene Urbana, . Segnaletica stradale H/V. . Limitate risorse da dedicare all’integrazione di altri servizi. Soddisfazione di tutte le esigenze operative: .Inseritori, Visualizzatori,.WEB, .Sottoprogetti Operativi, .Interf acce esterne a prodotti di calcolo, .Stampa documenti dedicata Limitata flessibilità a causa dell’oneroso mantenimento applicativo, soprattutto per le eventuali localizzazioni. Elevate risorse da dedicare per posto di lavoro. Complessa formazione del personale. Scarso approfondimento delle esigenze locali e perdita di parte dell’attuale conoscenza. Assistenza formale e tempo di accesso all’eventuale soluzione del problema non compatibile con le esigenze operative. Da valutare l’iteroperabilità fra i singoli ambienti applicativi dedicati alla gestione dei servizi ed a quanto di complementare ad essi connesso. Gestione integrata di modelli dati dedicati all’utente ed in ambienti diversi (Server Oracle e Client Access). Flessibilità e trasparenza nel formato di interscambio dati con ambienti GIS (Shapefile, ...) Garanzia d’implementazione flessibile e con limitate risorse da dedicare, verificata con la crescita graduale realizzata negli anni. Contenute risorse economiche per posto di lavoro. Semplice ed economica formazione degli operatori e diffusa conoscenza degli applicativi in ogni ambito operativo. Sviluppo e mantenimento degli applicativi con strumenti standard e disponibilità a trattare i “moduli sorgente” da parte del fornitore. Affidabile “partnership” con il fornitore, assistenza e garanzia dell’investimento decennale. Oneroso investimento, che per l’attuazione del progetto, necessita di adeguate infrastrutture tecnologiche e della sensibilizzazione del personale, che deve essere stimolato a collaborare. Se per le infrastrutture possono essere sufficienti normative di supporto, reti lan adeguate, strutture idonee ad affrontare il cambiamento, ecc.; per l altra variabile (quella umana) il discorso è un po’ diverso. Le persone alle quali ci rivolgiamo, hanno una certa anzianità aziendale e una notevole conoscenza delle metodiche operative; spesso la loro “alfabetizzazione informatica” è insufficiente, in quanto non sempre la formazione, per come è concepita, dà i risultati sperati: .il linguaggio usato è infarcito di tecnicismi. .è esclusivamente in inglese, .la modalità di lavoro è radicalmente da cambiare. Spesso limitati fattori negativi sono più che sufficienti per generare l’insuccesso e più facilmente questo avviene quando l’innovazione è pensata da pochi senza valutare l’impatto, che potrebbe avere sugli “addetti ai lavori”.
    25. 25. 31/03/15 29 UN INVESTIMENTO RIPAGATO DALLA MAGGIORE PRODUTTIVITA’ Carlo DRAGONI S.M.D. S.r.l. via MILANO, 4 20070 DRESANO (MI) www.smd-serv.com tel. 02 98270284 fax 02 98170240 mobile 335 7127261

    ×