• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Programmazione Strutturata 20/11/2008
 

Programmazione Strutturata 20/11/2008

on

  • 2,409 views

In questa presentazione in power point tratterò i seguenti argomenti (tutti collegati al discorso dei flow chart): ...

In questa presentazione in power point tratterò i seguenti argomenti (tutti collegati al discorso dei flow chart):
- sequenza;
- alternativa;
- blocco in generale;
- blocco di selezione;
- blocco di iterazione.
Inoltre sono presenti tre esercitazioni che sono state eseguite in classe.

Statistics

Views

Total Views
2,409
Views on SlideShare
2,366
Embed Views
43

Actions

Likes
1
Downloads
41
Comments
0

2 Embeds 43

http://didatticadanieledibari.blogspot.com 35
http://didatticadanieledibari.blogspot.it 8

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Programmazione Strutturata 20/11/2008 Programmazione Strutturata 20/11/2008 Presentation Transcript

    • Sequenza, Alternativa, Blocchi
      • In generale il termine sequenza sta a significare una successione di elementi, in particolare, è una successioni di istruzioni semplici e/o di strutture di controllo avente un inizio ed una fine.
      • L’alternativa è quella struttura logica che consente di far proseguire il flusso del programma, in funzione di una domanda (detta “condizione”, nell’esempio “contatore < 100”), in due strade diverse. Per convezione, nei flow chart, viene rappresentato con la figura geometrica del rombo detta: “blocco di controllo”.
      • I blocchi semplici sono delle organizzazioni logiche. Ci sono vari tipi di blocchi ognuno con un significato diverso. Di seguito sono riportati i più usati.
      • I blocchi strutturati, aventi sempre un solo ingresso ed una sola uscita, sono organizzazioni logiche che rappresentano una parte di programma che può funzionare a se stante.
      • N.B.
      • Nel blocco di azione la “A” sta per un’azione generica (es. somma=somma +1)
      • Nel blocco di controllo la “C” sta per una condizione generica (es. somma=50)
      • Il blocco di selezione è quella organizzazione logica strutturata che consente di far proseguire il flusso del programma, in funzione di una domanda (condizione), in due strade diverse (se vera, se falsa), che poi, si devono ricongiungere.
      • Il blocco di iterazione è quella organizzazione logica strutturata che consente di far ripetere un’operazione finché non viene soddisfatta una domanda domanda (condizione), consentendo di proseguire il programma.
      • Se è noto il numero di volte che si ripete l’operazione parleremo di ciclo enumerato, mentre altrimenti parleremo di ciclo indefinito.
      • I blocchi di iterazioni si suddividono in “do while” e in “while do”, che spiegherò qui di seguito.
      • “ Do while”, si può tradurre come: “prima eseguo e poi controllo”, infatti l’operazione che potrebbe essere ripetuta viene fatta prima del blocco di controllo e quindi, questa operazione, viene eseguita almeno una volta.
      • “ While do”, si può tradurre come: “prima controllo e poi eseguo”, infatti l’operazione che potrebbe essere ripetuta viene fatta prima del blocco di controllo e quindi, questa operazione, potrebbe non essere mai eseguita.
      • Stampa i primi 100 numeri partendo da 1
      • Somma i numeri interi partendo da 1 fino a superare il valore di 1.000
      • Somma “n” numeri, dati in ingresso, fino a quando non viene inserito il valore 999