2010 Regolamento Generale D1 Stella
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

2010 Regolamento Generale D1 Stella

  • 1,658 views
Uploaded on

Regolamento D1 Stella

Regolamento D1 Stella
Rules D1 Stella

More in: Sports
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,658
On Slideshare
1,658
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
9
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. 1 D1 STELLA- REGOLE GENERALI, PROGRAMMA E PUNTEGGIO INDICE 1. Introduzione p.05 2. Disclaimer ufficiale p.05 3. Autorità operativa p.05 4. Conoscenza e comprensione del regolamento p.06 5. Calendario Gare p.06 6. Richiesta di Adesione p.06 7. Iscrizione al campionato p.07 8. Modalità di pagamento p.07 9. Regolamento generale p.07 I. Nozioni generali II. Condotta III. Abbigliamento pilota IV. Casco pilota V. Cinture di sicurezza Categoria Street Legal VI. Cinture di sicurezza Categoria Racing VII. Regolamento generale relativo all'area dei Box e al circuito. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 2. 2 VIII. Regolamento per i paddock 10. Piloti: p.11 I. Requisiti dei piloti II. Piloti non riconosciuti III. Condizioni mediche IV. Bevande alcoliche V. Narcotici, droghe pericolose e/o sostanze dopanti 11. Licenza D1 Stella p.11 12. Regolamento Team e Pit Crew p.12 I. Regolamento Pit Crew II. Iscrizione come componente del Pit Crew III. Uniforme del Pit Crew IV. Rappresentante del team V. Diritti d’autore 13. Gare - Dettagli e svolgimento: p.13 I. Sessioni di test II. Giri di qualifica III. Avvio della sessione IV. Vincitore V. One More Time . Piloti con egual punteggio 14. Punti – Dettaglio: p.14 I. Punti della stagione e dei campionati II. Sistema della serie di punti Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 3. 3 15. Condotta e Penalità p.14 I. Condotta dei partecipanti II. Condotta non sportiva III. Infrazione delle regole IV. Penalità V. Pubblicazione di penalità VI. Condotta di ospiti ed equipaggio 16. Ispezioni tecniche p.15 I. Scrutamento del veicolo II. Ulteriore ispezione in caso di alterazione/danno III. Appelli 17. Punteggio p.16 I. Valutazione Qualifica II. Valutazione Gara 18. Dettagli generali veicolo, requisiti indispensabili e sicurezza. p.17 I. Veicoli ammessi II. Loghi degli sponsor e loro posizionamento III. Drift Box IV. Connessione Elettrica Drift Box V. Condizioni del veicolo per il Drifting VI. Carrozzeria VII. Estremità VIII. Scarichi e limiti di rumore IX. Sterzo Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 4. 4 X. Trasmissione XI. Sistema di raffreddamento XII. Vetri XIII. Fari XIV. Roll Cage / Roll Bar – Categoria Racing a. Installazione b. Costruzione: XV. Sicurezza Aggiuntiva – Categoria Racing a. Master Switch (Kill Switch) XVI. Ganci di traino XVII. Tubi all’interno dell’abitacolo XVIII. Sedile pilota e passeggero 19. Programma p.20 I. Street Legal: a. Prove di gara b. Gara c. Giuria II. Racing a. Prove libere facoltative b. Qualifiche c. Gara d. Giuria 20. Comunicazioni sul circuito e passeggeri p.22 I. Bandiere, segnali e comunicazioni 21. Glossario p.23 - Sponsor - Giudici - Direttore tecnico Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 5. 5 1. Introduzione La società STELLA MOTORSPORT S.r.l, presenta le regole del Campionato Italiano Drifting 2010, il D1 STELLA. Da alcuni anni questa nuova disciplina si è diffusa sul nostro territorio in forme poco regolamentate e di basso livello; il nostro impegno ed il nostro sforzo ci hanno permesso di organizzare un vero campionato, il primo in Italia, ad elevato contenuto tecnico professionale. L’obiettivo di questa organizzazione è quello di elevare notevolmente il target. Con il patrocinio di CSAI ed ACI SPORT, STELLA MOTORSPORT ha ottenuto il riconoscimento di tutte le massime espressioni di drifting praticabili su suolo nazionale: a. CAMPIONATO ITALIANO DRIFTING b. TROFEO DRIFTING c. SCUOLA ITALIANA DRIFTING Importante inoltre ricordare che vi saranno due categorie all’interno del Campionato; la Street Legal e la classe regina, Racing. Questo regolamento è di sola proprietà di STELLA MOTORSPORT Srl. Non potrà essere riprodotto in nessun modo, neanche in parte, né pubblicato su internet, spedito via posta elettronica, salvato su supporto magnetico o diffuso in qualsiasi altra forma. Questa è una pubblicazione ufficiale di STELLA MOTORSPORT relativa al campionato drifting D1 Stella. Tutti i diritti sono riservati. Copyright 2010. 2. Disclaimer ufficiale Le regole contenute in questo documento sono state create per la sicurezza di tutti, tuttavia seppur esigendone il rispetto non garantiamo l'incolumità dei partecipanti. STELLA MOTORSPORT si impegna a fornire a tutti i partecipanti una linea guida per un ambiente sicuro e ricercherà costantemente un livello di sicurezza sempre più alto. Nonostante queste norme, i partecipanti devono tenere in considerazione che qualsiasi evento o manifestazione può comportare dei rischi, senza che se ne sia direttamente responsabili. Se si dovessero presentare dubbi sull'applicazione di queste norme, è dovere del partecipante contattare immediatamente STELLA MOTORSPORT prima di entrare nell'area gestita dalla stessa. Terremo altresì in salda considerazione qualsiasi notifica ci voleste fornire o qualsiasi modifica suggeriste di apportare al seguente regolamento, fornendo ovviamente una giusta motivazione che terremo in salda considerazione. 3. Autorità operativa Il direttore degli eventi ha l'autorità di delineare tutti gli aspetti delle competizioni e degli eventi di STELLA MOTORSPORT. Il direttore degli eventi rende conto in maniera diretta al presidente di STELLA MOTORSPORT. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 6. 6 4. Conoscenza e comprensione del regolamento Tutti i piloti devono conoscere alla perfezione le varie regole, in particolar modo quelle pertinenti alla sicurezza. Il pilota è direttamente responsabile del fatto che qualsiasi componente del suo team abbia letto e compreso il presente regolamento e che lo accettino senza riserva osservandolo in ogni sua parte senza nessun tipo di ricorso legale. 5. Calendario Da regolamento CSAI 2010, lo svolgimento delle gare di Campionato Italiano Drifting, sono autorizzate solo in circuiti permanenti. STELLA MOTORSPORT in collaborazione con ACI SPORT ha inserito le prime quattro delle cinque gare negli eventi più importanti di ACI SPORT; la quinta ed ultima gara si svolgerà in concomitanza con la data italiana del Campionato Europeo WTCC. Questa scelta ci ha permesso di essere sin da subito collocati in contesti di massima importanza, prestigio e visibilità, essendo tutti gli appuntamenti coperti da diretta e differita televisiva ed in autodromi internazionali. Le date confermate a calendario ufficiale 2010 sono*: I. 07/08/09 Maggio, autodromo di Vallelunga II. 04/05/06 Giugno, autodromo di Magione III. 18/19/20 Giugno, autodromo di Adria IV. 27/28/29 Agosto, autodromo di Varano V. 15/16/17 Ottobre, autodromo di Franciacorta *L’organizzatore si riserva di poter modificare l’elenco delle gare di campionato. 6. Richiesta di adesione al campionato Tutti i piloti dovranno essere in possesso di tutti i requisiti descritti in questo documento, che dovrà essere letto, firmato per approvazione, e rispedito a Stella Motorsport, incluso le regolamentazioni specifiche della gara a cui intendono partecipare e il Contratto Piloti D1 STELLA. Saranno inoltre necessari: a. Prova di pagamento della quota associativa e d’ingresso. b. Certificato medico sportivo di idoneità c. 2 Foto tessere ( in tuta da gara ) per creare la tessera con la licenza. La Richiesta di Adesione sarà vagliata ed eventualmente accolta soltanto dopo che Stella Motorsport avrà ricevuto tutti i documenti richiesti insieme alla ricevuta di pagamento. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 7. 7 7. Iscrizione al Campionato Una volta che la richiesta di adesione viene accolta da Stella Motorsport, in accordo con queste regole, l'accettazione rappresenta un legame contrattuale tutelato dalla legge italiana. Consegnando la propria richiesta di adesione a STELLA MOTORSPORT, si sottintende che vi si prenda parte a tutte le gare di Campionato senza eccezioni salvo eventi straordinari che vanno in ogni caso comunicati al presidente di STELLA MOTORSPORT che sarà in grado di decidere se accettare o meno la motivazione. Il mancato rispetto del contratto verrà considerato come un'infrazione delle regole e potrà avere come conseguenza ammonizioni o squalifiche fino ad arrivare all'espulsione dal Campionato. STELLA MOTORSPORT si riserva il diritto di non consentire l'accesso alle competizioni a coloro che terranno un comportamento pericoloso, inappropriato o che possa risultare offensivo. Ogni richiesta respinta verrà corredata da una serie di motivazioni che hanno condotto a tale decisione. 8. Modalità di pagamento Tramite bonifico bancario, a ricezione del bonifico riceverete fattura. Dati per bonifico: Intestazione: Stella Motorsport Srl Banca BARCLAYS BANK PLC Filiale FILIALE 1 - MONZA ABI 03051 CAB 20400 Conto Corrente 000030170117 CIN ABI R IBAN: IT98R0305120400000030170117 Bic/swift: BARCITMMBKO 9. Regolamento Generale I. Nozioni generali Il Pilota può in caso non avesse temporaneamente disponibile la sua autovetura, sostituire la stessa durante il campionato con una simile con caratteristiche simili e comunque approvata da Stella Motorsport. Le auto che non esibiranno l’adesivo ufficiale D1 STELLA non saranno autorizzate all’ingresso. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 8. 8 Il logo D1 Stella, Scuola Italiana Drifting e Campionato Italiano Drifting sono di proprietà esclusiva di Stella Motorsport Srl; pertanto l’utilizzo degli stessi è possibile solo se autorizzati ed a nostre condizioni. Se il direttore di gara non ha ancora segnalato che la gara ha avuto inizio, non è possibile in alcun modo superare la linea di partenza. Se il veicolo non risponde più ai requisiti estetici e di sicurezza dopo un incidente durante la competizione, non si è più autorizzati a competere salvo approvazione da parte del direttore di gara. Il team potrà essere presente prima della linea di partenza durante la competizione nel caso occorresse assistenza al veicolo, (es. sostituzione pneumatici ) e NON durante le qualifiche, dove le vetture potranno rientrare nei box. Rifornimento e riparazioni non sono autorizzate sul tracciato di gara. Quando il veicolo è in pista e sta competendo, non sarà possibile recuperare attrezzi dai box. Le auto della categoria Racing, nella loro dotazione di sicurezza, devono tassativamente rispettare il regolamento CSAI nel suo allegato J. Quando si sta rifornendo il proprio veicolo di carburante, operazione consentita solo nell’area paddock o in aree designate a tale proposito. Nella zona del rifornimento è tassativamente richiesta la presenza di uno o più estintori. Se si usa una tanica portatile, rigorosamente di tipo omologato , essa non deve superare i 20 litri ed è proibito usare modelli non forniti di valvola di sfiato. Evitare l’esposizione diretta al sole ed appurarsi di effettuare uno sfiato manualmente almeno ogni 2 ore. E’ obbligatorio disporre di 2 estintori per team destinati all’uso delle taniche, nella fattispecie a polvere, minimo 6kg tipo 34A II. Condotta Ogni pilota è responsabile di se stesso e dei suoi collaboratori, pertanto non sarà tollerato alcun tipo di atteggiamento che possa ledere l’immagine dell’organizzazione e degli altri piloti. (pena esclusione dal campionato e sanzione ) III. Abbigliamento dei piloti Elenco Abbigliamento (obbligatori che sia omologato FIA): - Casco - Sottocasco - Guanti - Tuta Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 9. 9 - Calzature - L’ uso del collare Hans è opzionale. Tutti i piloti devono necessariamente indossare maschere protettive a prova d’incendio e abbigliamento sportivo, oltre a casco e calzature da guida durante la corsa Qualsiasi difetto della tuta indossata dal pilota dovrà essere sistemato o comunque visionato con cura dagli ispettori che ne valuteranno l’importanza e ne decreterà l’utilizzabilità o meno durante la competizione. Sia la tuta sia le cinture potranno essere ispezionate in qualsiasi momento. Il casco e l’abbigliamento sportivo del pilota e dei meccanici dovranno essere stati prodotti dopo l’anno 2000, essere omologati e approvati per lo scopo nonché assolutamente in ottimo stato. La tuta deve essere di materiale ignifugo omologato da FIA (Normex, Kevlar, PBI, Durette ecc…) costituita da non meno di 2 strati. I guanti devono essere anch’essi di materiale ignifugo omologato da FIA, che coprano interamente le mani e non lascino parti esposte quando indossati con la tuta. Le scarpe devono essere costituite da materiale ignifugo. La scarpa deve coprire l’intera superficie del piede non lasciando nulla esposto. L’eventuale maglieria intima e le calze devono essere omologata Fia IV. Casco del pilota Deve essere omologato da FIA e non scaduto, deve essere in condizioni ottimali e senza danni interni e/o esterni. Il casco deve essere integrale ( incluso mento ) e visiera. V. Cinture di sicurezza Categoria Street Legal: tutte le auto devono disporre delle cinture di sicurezza omologate, in perfetto ordine e condizioni. In aggiunta, cinture a 5 o 6 punti di chiusura possono essere utilizzate, ma non in sostituzione di quelle originali e con sgancio centrale. VI. Cinture di sicurezza Categoria Racing: I veicoli devono obbligatoriamente disporre di un sistema approvato di cinture di sicurezza a 5 o 6 punti di chiusura installato e perfettamente operativo. Tutte le cinture, da 5 punti in poi, devono essere omologate da FIA e con data di validità non scaduta. Se scadute dovranno essere sostituite prima di entrare in pista. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 10. 10 In caso di forte impatto, ogni pilota è tenuto a spedire alla casa costruttrice le cinture per un’accurata ispezione ed un’eventuale nuova certificazione prima che possano essere utilizzate nuovamente nelle competizioni. VII. Regolamento generale relativo all'area dei Box e al circuito. Solo il personale con un pass valido rilasciato da STELLA MOTORSPORT potrà accedere alle aree riservate. Il pass dovrà essere tenuto sempre ben in vista e pronto ad essere esibito a qualsiasi controllo. Non è consentito fumare se non nelle aree adibite a tale scopo. Non è consentito portare animali nell'area dei box. I motori potranno essere avviati con uno starter a bordo della vettura collegato a una sorgente di corrente a bordo della stessa. E' consentito l'avvio a spinta in caso di avaria del veicolo in fase di partenza ma che non abbia ancora superato la linea di partenza. Questa procedura sarà monitorata dagli ufficiali di STELLA MOTORSPORT affinché venga eseguita in maniera sicura. Il pilota non potrà in nessuna circostanza spingere il proprio veicolo. Qualora in un incidente la vettura subisse un danno alla carrozzeria tale da renderla pericolosa, STELLA MOTORSPORT si riserva il diritto di imporre al partecipante l'abbandono della competizione. Negligenza da parte dei partecipanti e la violazione delle norme basilari di sicurezza non verrà tollerata. VIII. Regolamento per i paddock La velocità ai paddock e alla pit lane deve essere sempre rispettata. Olio, acqua, corrente elettrica e aria compressa sono a responsabilità dell'occupante. Il rifornimento non è disponibile nel tracciato salvo accordi presi in fase di sottoscrizione. I partecipanti sono pregati di effettuare il rifornimento nelle apposite aree (designate da STELLA MOTORSPORT a propria discrezione) prima dell'ingresso in pista. I partecipanti sono pregati di non creare confusione, di non sporcare, di non abbandonare pneumatici, non collegarsi a fonte di energia elettrica non di propria competenza e tenere sempre dell'acqua a portata di mano in caso di perdita di liquido carburante dalla vettura. I partecipanti saranno ritenuti responsabili per qualsiasi danno si verifichi nell'area dei box. Un criterio ordinato di parcheggio nell'area dei paddock consente l'accesso agevole a tutti ì partecipanti. E' severamente vietato parcheggiare nell'area adibita ai mezzi di emergenza antincendio. Gli spazi a disposizione di ogni Team durante le gare di campionato verranno comunicate dall’organizzatore, valutando ogni singola esigenza. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 11. 11 10. Piloti I. Requisiti dei piloti I piloti che intendono partecipare alle competizioni di STELLA MOTORSPORT devono rispondere ai seguenti requisiti: - Essere in possesso di una regolare licenza STELLA MOTORSPORT nella categoria richiesta - Essere maggiorenni - Disporre di un veicolo che abbia i requisiti tecnici imposti da STELLA MOTORSPORT e CSAI - Il veicolo abbia e risponda ai requisiti di sicurezza imposti dal regolamento - Si sia spedita la lettera di scarico di responsabilità - Chi intende partecipare deve avere il proprio veicolo ispezionato ed approvato prima che la registrazione venga completata. II. Piloti non riconosciuti Solo i piloti ufficiali e riconosciuti da STELLA MOTORSPORT sono autorizzati a condurre un veicolo sul tracciato. Chiunque non sia ufficialmente accreditato per l’evento e che venga trovato sul tracciato col veicolo , verrà immediatamente allontanato, dovrà abbandonare l’evento e verrà inoltre immediatamente squalificato dal campionato insieme con tutto il suo team e ospiti, oltre a poter essere soggetto ad una multa. III. Condizioni mediche E' dovere del pilota notificare a STELLA MOTORSPORT eventuali problemi medici e allergie, potenziali o esistenti, e di ottenere dal proprio medico curante un certificato che dimostri l'abilità nel competere. STELLA MOTORSPORT potrà a propria discrezione decidere se ammettere o meno il pilota alla competizione IV. Bevande alcoliche Il consumo di bevande alcooliche da parte dei partecipanti è severamente proibita. V. Narcotici, droghe pericolose e/o sostanze dopanti L'utilizzo di droghe, narcotici e/o sostanze dopanti è severamente proibito se non espressamente prescritto da un medico (occorre presentare il certificato relativo in caso di controllo). 11. Licenza D1 Stella Tutti i piloti devono avere la licenza D1 Stella approvata per poter competere nel campionato. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 12. 12 La licenza D1 Stella Professional consente al pilota di accumulare punti durante il campionato. La licenza è valida per le competizioni professionistiche, salvo diverse specifiche. Per ottenere la licenza D1 Stella è necessario dimostrare le proprie capacità di guida e comportamentali alla commissione di D1 Stella così da poter avere accesso al campionato. Licenza piloti D1 Racing: Consente di competere nella categoria D1 Racing Licenza piloti D1 Street Legal: Consente di competere nella categoria D1 Street Legal La licenza è valida solo se in possesso di regolare e valida patente di guida . La licenza potrà essere ritirata o annullata in seguito a episodi di guida pericolosa o comportamento inappropriato (si veda il dettaglio relativo al comportamento e alle regole da osservare) 12. Regolamento Team e Pit Crew I. Regolamento Pit Crew Il termine PIT CREW definisce un’ampia gamma di persone che collaborano con il team sportivo durante le competizioni. Esso include coloro che forniscono importanti informazioni ai responsabili del team, ai meccanici e ai tecnici. I membri del Pit Crew sono gli unici ad essere direttamente coinvolti nel mantenimento della vettura e al suo ingresso in pista, e prevede un numero massimo di 6 componenti, di cui solo due possono entrare in pista , salvo eventuali modifiche precedentemente concordate ed approvate, seguite a loro volta dall’eventuale pagamento delle relative quote associative. Ciascun membro dovrà avere il tesserino di riconoscimento comprensivo di fotografia che sarà stato rilasciato ed approvato prima di ogni manifestazione. II. Iscrizione come componente del Pit Crew E’ obbligatoria la registrazione di ogni singolo componente della Pit Crew per ogni gara. I componenti della Pit Crew devono essere rigorosamente maggiorenni III. Uniforme del Pit Crew Tutto il personale facente parte del Pit Crew, è obbligato ad indossare l’abbigliamento del team che verrà comunque visionato dal direttore tecnico e sottoposto ad approvazione. Se l’abbigliamento dovesse essere ritenuto non conforme dagli organizzatori, si è pregati di porvi rimedio immediatamente. Consistenti o ripetute violazioni del regolamento sull’abbigliamento di un membro del Pit Crew potranno concretizzarsi nell’allontanamento del soggetto o in casi estremi alla perdita della licenza. I membri del Pit Crew dovranno essere conformi in termini di abbigliamento con Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 13. 13 quanto previsto da ogni singolo avvenimento o autodromo (dove previsto). I membri del PIT Crew devono sempre avere con sè il proprio pass e un documento identificativo per eventuali controlli da parte dello staff e devono occupare esclusivamente gli spazi che sono stati destinati al team dagli organizzatori dell’evento. IV. Rappresentante del team Il rappresentante del team deve essere designato affinchè tenga i rapporti del team col mondo esterno, rappresentando il team in caso di proteste, relazioni con la direzione e facendosi portavoce nel caso ce ne fosse la necessità. Nel caso in cui tale figura dovesse essere variata durante una competizione, il direttore tecnico e il direttore eventi ne devono essere al corrente. V. Diritti d’autore I team e i piloti possono videoregistrare e fotografare gli eventi solamente previa autorizzazione scritta da parte di Stella Motorsport srl e ad uso strettamente privato. Qualsiasi utilizzo non autorizzato di immagini e o filmati degli eventi e/o gare senza consenso di Stella Motorsport srl verranno considerati come violazione di Copyright. 13. Gare - Dettagli e svolgimento: I. Sessioni di test E' prevista almeno una sessione di test prima dei giri di qualifica o della competizione. Il numero di giri del warm-up verrà deciso al momento dell'ingresso e in base al numero dei partecipanti, tuttavia STELLA MOTORSPORT può indire anche più sessioni di warm- up od eliminarle a propria discrezione. E' dovere del pilota informarsi al briefing sul numero di giri e sulla durata della sua possibile presenza in pista. II. Giri di qualifica Ogni pilota ha l'opportunità di qualificarsi e di poter competere per il posizionamento nei migliori 12. Per qualificarsi, ogni pilota deve fare 3 giri, numero comunque variabile in base al tempo a disposizione. Ogni giro verrà singolarmente valutato dai giudici e i migliori punteggi tra i migliori 12. Il pilota col migliore punteggio competerà contro il pilota con il punteggio inferiore; il secondo migliore pilota competerà contro il pilota col secondo peggiore punteggio e via discorrendo. III. Avvio della sessione Il pilota deve superare la linea di partenza solo in condizioni di pista favorevoli, da “bandiera verde”, con una vettura avviata e pronta per la partenza. IV. Vincitore Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 14. 14 Il vincitore della competizione sarà il migliore pilota che si qualificherà tra i migliori 12 e che vincerà ciascun round e infine riceverà il più alto punteggio dai giudici di STELLA MOTORSPORT. V. One More Time - Piloti con egual punteggio: In caso di piloti con egual punteggio, il direttore eventi di STELLA MOTORSPORT, a richiesta del capo della giuria, potrebbe richiedere una ulteriore prova allo scopo di determinare il vincitore. Questa prova viene denominata “One More Time”. 14. Punti - Dettaglio I. Punti della stagione e dei campionati I punti del campionato e delle singole competizioni sono a cura di STELLA MOTORSPORTS. II. Sistema della serie di punti Ecco lo schema relativo all'attribuzione dei punti per le competizioni drifting di STELLA MOTORSPORT: 1° – 20 punti, 2° – 17 punti, 3° – 15 punti, 4° – 13pt, 5° – 12pt, 6° – 11pt, 7° – 10pt, 8° – 9pt, 9° – 8pt, 10th -7pt, entro il 12° posto ottiene 2 punti. 15. Condotta I. Condotta dei partecipanti Ci si aspetta che ogni partecipante e pilota agli eventi di STELLA MOTORSPORT si comporti nella maniera più appropriata e sportiva, in particolar modo nel rapporto con gli altri piloti, così da non minare la reputazione di STELLA MOTORSPORT stessa e degli sponsor, direttamente e indirettamente. La violazione di ciò comporterà delle sanzioni. II. Condotta non sportiva Qualsiasi tipo di condotta non sportiva, in qualsiasi forma, non è accettata da STELLA MOTORSPORT. Atteggiamenti di non sportività hano diverse forme, come polemiche, proteste, grida, litigi e contatto fisico aggressivo. I partecipanti che mostreranno questo tipo di comportamento verranno ammoniti e penalizzati o allontanati se necessario. III. Infrazione delle regole - In aggiunta a qualsiasi altra offesa qui elencata, le seguenti verrano considerate come violazioni: - qualsiasi azione che possa minare il rispetto e la credibilità di STELLA MOTORSPORT - guida spericolata o incosciente - mancanza di rispetto delle indicazioni e degli ordini ufficiali. - Rifiuto a collaborare con gli ufficiali intralciando il loro operato. - Critiche pubbliche relative ad un evento, agli ufficiali o agli sponsor. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 15. 15 - Condotta non sportiva - Linguaggio inappropriato - Contatto fisico con intenzione di ledere - Rifiuto di sottoporre il proprio veicolo alle verifiche tecniche. IV. Penalità Qualsiasi partecipante, ufficiale o altra figura violante di queste regole o qualsiasi condizione relativa all'evento potrebbe incorrere alle penalizzazioni previste dal regolamento di STELLA MOTORSPORT nelle seguenti forme: - Una multa fino a 1000 Euro - Perdita di una frazione o dell'intero premio finale. - Perdita di una serie di punti - Perdita di riconoscimenti - Sospensione o Probazione - Squalifica - Espulsione V. Pubblicazione di penalità STELLA MOTORSPORT ha il diritto di pubblicare le penalità relative a chiunque, sia organizzazioni sia piloti, seguite dalle opportune motivazioni. La persona o l'organizzazione coinvolta da tale provvedimento non avrà diritti di rivalsa nei confronti di STELLA MOTORSPORT. VI. Condotta di Ospiti ed equipaggio I piloti saranno sempre ritenuti responsabili della condotta e del comportamento di coloro che li accompagneranno agli eventi, siano essi amici, equipaggio o meccanici. Qualsiasi forma di comportamento inappropriato verrà notificato e imputato direttamente al pilota. 16. Ispezioni tecniche I. Scrutamento del veicolo Il pilota deve rendersi disponibile per lo scrutamento del veicolo attuabile in qualsiasi momento da parte degli ufficiali di STELLA MOTORSPORT. L’insuccesso della verifica può tradursi in penalità, possibili sanzioni e perdita di punti dalla classifica. II. Ulteriore ispezione in caso di alterazione/danno Il veicolo deve essere nuovamente ispezionato dall’ispettore tecnico di STELLA MOTORSPORT se è stato coinvolto in un incidente o se nell’ispezione precedente sono emerse delle lacune. III. Appelli Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 16. 16 Si può fare appello al direttore eventi per qualsiasi decisione presa da STELLA MOTORSPORT. L’interessato deve necessariamente spedire, in forma scritta, tutti i dettagli del caso, inclusi i riferimenti alle normative relative ed applicabili, oltre ad una tassa di €200,00. Il tutto deve essere inviato entro e non oltre 3 giorni lavorativi dopo l’ultimo giorno dell’evento. Il direttore degli eventi si adopererà affinché il tutto venga risolto con chiarezza e con giustizia. Il direttore degli eventi ha la possibilità di apporre modifiche a qualsiasi decisione o penalità in ogni caso. 17. Punteggio I. Valutazione Qualifica (punteggio max 100 punti): 70 punti - DRIFT BOX Velocità ingresso 20 punti max a scalare Angolo Massimo 15 punti max a scalare Velocità raggiungimento angolo massimo 10 punti max a scalare Angolo medio 25 punti max a scalare 30 punti - GIUDICI Distanza dai birilli (clipping point / clipping zone) 20 punti (da dividere per il numero delle zone). Spettacolarità: 10 punti cumulativi basati su: Omogeneità (stile + fluidità + fumosità) 10 punti max a scalare PENALITA’ Abbattimento birillo nel tracciato (uno solo) -5 punti da decurtare Abbattimento birilli nel tracciato (più di 1) -10 punti da decurtare Testa coda – Macchina ferma 0 punti totalizzati nella prova Fuoripista * 0 punti totalizzati nella prova * con almeno 2 gomme o comunque mezza auto II. Valutazione Gara: INIZIO TWIN DRIFT Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 17. 17 La vettura che si trova all’interno della curva sarà quella che dovrà dare la precedenza. Se la prima curva è verso sinistra, la macchina che deve precedere sarà quella a destra. I piloti dovranno tenere un comportamento sportivo corretto e rispettoso degli avversari. Per sincronizzare le partenze e disporsi nella maniera corretta occorrerà che i piloti si controllino a vicenda e comunichino tra di loro con educazione. CONO DI CONTROLLO Per compensare la differenza di potenza tra le vetture, anche per consentire la giusta traiettoria al pilota che precede, dal primo cono di controllo le vetture devono essere accodate. Fino al primo cono di controllo la potenza del veicolo non deve essere espressa al massimo. La velocità di chi precede deve consentire all’inseguitore di raggiungerlo per dare il via alla sfida; la macchina inseguitrice deve quindi necessariamente seguire quella che la precede; verrà segnalato dalla presenza di coni il punto da cui la vettura dovrà posizionarsi in coda o verrà penalizzata. TOLLERANZA Se nella finale il punteggio tra i 2 concorrenti ha uno scarto inferiore al 3%, qualora le condizioni meteo e il tempo a disposizione lo consentano, verrà indetto il One More Time; se il nuovo punteggio dovesse avere uno scarto dell’ 1%, si procederà ad un ulteriore One More Time. I giudici, qualora non si potesse procedere con il One More Time per via del meteo o del tempo rimanente, hanno il potere di valutare le performance in base ad altri criteri come l’angolo medio, la velocità massima all’angolo massimo e via discorrendo, ottenuti in fase di qualifica e che potranno essere utilizzati anche per qualsiasi altra valutazione (compresa quella legata alla posizione in classifica) VALUTAZIONE GARA – TWIN DRIFT (punteggio max 100 punti): 30 punti - DRIFT BOX Velocità ingresso 15 punti max a scalare Angolo Medio 15 punti max a scalare 70 punti - GIUDICI Spettacolarità: 70 punti suddivisi in traiettoria + vicinanza avversario Traiettoria 20 punti max a scalare Vicinanza avversario 50 punti max a scalare Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 18. 18 PENALITA’ Manovre penalizzanti (spinta, guida scorretta) -25 punti Riallineamento -25 punti Frenata o sorpasso (salvo in caso di necessità) 0 punti totalizzati nella prova Testa coda – Macchina ferma 0 punti totalizzati nella prova Fuoripista 0 punti totalizzati nella prova * con almeno 2 gomme o comunque mezza auto Le contestazioni potranno essere consegnate ed accettate entro la mezz’ora successiva dalla fine delle gare e dovranno essere in forma scritta. In nessun momento e in nessuna circostanza i piloti potranno conferire con i giudici. 18. Dettagli generali veicolo, requisiti indispensabili e sicurezza I. Veicoli ammessi I piloti possono entrare e competere soltanto con un veicolo per l’intera durata di ogni evento, che è determinate dal superamento della linea di partenza per la prima sessione di prove ufficiali. Un pilota può passare ad un veicolo alternativo durante il campionato dopo averlo dichiarato a STELLA MOTORSPORT e a fronte della sua approvazione sotto il profilo tecnico. II. Loghi degli sponsor e loro posizionamento La grafica e gli sponsor saranno controllati da STELLA MOTORSPORT se possono essere usati sul veicolo. Gli sponsor, i loghi e le pubblicità fornite da STELLA MOTORSPORT devono essere esposti come indicato e in nessun caso oscurati. Non è possibile utilizzare i loghi D1 Stella, Campionato Italiano drifting e Scuola italiana Drifting per produrre gadget ed altro senza nostra autorizzazione. III. Drift Box Tutte le auto dovranno obbligatoriamente montare a bordo il kit Drift Box composto da unità di rilevamento più antenna per trasmettere la telemetria alla base di Stella Motorsport. Il kit completo del valore commerciale di circa 1800€ può essere acquistato presso Stella Motorsport al prezzo straordinario di 800€ più iva. Gli ordini vanno effettuati con 2 settimane di anticipo. L’installazione della Driftbox dovrà rispettare i seguenti criteri: Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 19. 19 - La driftbox va posizionata sul parabrezza, nella parte centrale e immediatamente sopra al cruscotto. - L’antenna GPS (collegata al trasmettitore) va posizionata in corrispondenza dell’asse posteriore del veicolo. - L’antenna di trasmissione del segnale invece va installata sul tetto e ad almeno mezzo metro di distanza dall’antenna GPS. - L’operazione di allineamento deve essere effettuata ogni giorno e prima di ogni round. IV. Connessione Elettrica Drift Box Tutti i veicoli partecipanti devono avere una presa da 12v protetta da fusibile 20ah nel cruscotto in formato accendisigari o simile. Questa presa è necessaria per qualsiasi strumento elettronico di Stella Motorsport. V. Condizioni del veicolo per il Drifting Al fine di conservare un’immagine professionale agli occhi degli sponsor e del pubblico, tutti i veicoli partecipanti alle competizioni di STELLA MOTORSPORT devono essere tenuti puliti e in buone condizioni, nonché apparire come veicoli professionali da drifting. Danni eccessivi, pannelli laterali incompleti o verniciati male e affini, non saranno ammessi. Nel corso di ogni evento può verificarsi in qualsiasi momento un’ispezione per la verifica dell’automobile. Si cercherà ovviamente di venire incontro a coloro che avranno danneggiato la propria vettura nel corso della manifestazione, prestando però attenzione che essa non costituisca pericolo per sé e per gli altri partecipanti. VI. Carrozzeria La carrozzeria deve essere ancorata in un modo sicuro al veicolo con bulloni dati o appropriate cerniere. VII. Estremità Tali appendici, anteriori o posteriori, devono avere le estremità sufficientemente arrotondate. VIII. Scarichi e limiti di rumore Potrebbe esserci un limite specifico di rumore imposto dai vari circuiti o relativi ai luoghi in cui le manifestazioni possono avere luogo, ed essi vanno rispettati e occorre che i veicoli siano entro tali soglie. Gli scarichi non possono in alcun modo passare nell’abitacolo; i catalizzatori, per la categoria Street Legal, devono essere mantenuti, possono essere cambiati i terminali ma non possono sporgere dal paraurti posteriore di più di 4 centimetri. Il rumore dello scarico e dell’aspirazione deve essere al di sotto delle soglie di cui sopra. IX. Sterzo Le modifiche allo sterzo sono ammesse X. Trasmissione Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 20. 20 Le modifiche alla trasmissione sono ammesse, purché conservino la medesima posizione della dotazione originale. XI. Sistema di raffreddamento Il sistema di raffreddamento del motore non deve contenere nessun tipo di refrigerante e il sistema deve essere riempito esclusivamente con acqua.. XII. Vetri Street Legal: il cristallo anteriore e le altre aree devono offrire la stessa visibilità che avevano in origine. Non saranno accettati vetri con crepe o sfregi. Nel caso si dovesse danneggiare un cristallo durante la competizione è opportuno informare immediatamente il direttore tecnico. Racing: tutti i vetri possono essere sostituiti con policarbonato ad alto impatto di spessore non inferiore a 3mm. Nel caso di installazione posteriore, le clip di ritenzione di acciaio o alluminio devono essere installate; devono essere altresì assicurate al telaio attraverso bulloni per evitare il distacco. XIII.Fari Categoria Street Legal: i veicoli devono essere equipaggiati con fari assolutamente regolari e funzioni, esattamente come era in origine. I fanali in vetro devono essere coperti da una patina adesiva di plastica per prevenire danni o rotture Categoria Racing: I veicoli devono avere i fanali posteriori perfettamente funzionanti. Non è obbligatorio avere fanali anteriori ma se scelto di tenerli devono essere anabbaglianti. Solo vetture con funzionanti fanali anteriori potranno partecipare in Twilight / Night Drift eventi. XIV. Roll Cage / Roll Bar – Categoria Racing Lo scopo della gabbia di sicurezza è di proteggere gli occupanti in caso di collisioni o ribaltamenti. Essa deve essere in grado di reggere l’intero peso del veicolo sul tetto. Si raccomanda una gabbia con 6 o più montanti. a. Installazione La gabbia può essere rimovibile o saldata in maniera permanente, purché sia omologata per l’utilizzo. b. Costruzione: La gabbia di sicurezza deve essere di tipo sicuro e omologato. Per maggiori informazioni, contattare il direttore tecnico. XV. Sicurezza Aggiuntiva – Categoria Racing: a. Master Switch (Kill Switch) E’ obbligatorio l’utilizzo del master switch su ciascun veicolo. Lo switch è necessario sulle vetture la cui batteria sia stata riposizionata. Lo switch deve essere installato in posizione tale che sia agevole l’accesso dall’esterno e l’interno. Questo andrà a interrompere ogni circuito elettrico Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 21. 21 tranne il sistema antincendio o qualsiasi altro supporto medico/salvavita. Questo switch deve essere chiaramente indicato. XVI. Ganci di traino STELLA MOTORSPORTS raccomanda che tutti i veicoli siano muniti di almeno 2 ganci di traino omologati facilmente raggiungibili e facilmente riconoscibili da apposito indicatore, uno anteriore e uno posteriore. Essi non devono sporgere dal corpo vettura o richiedere modifiche alla carrozzeria della vettura per consentirne l’accesso. Devono essere sufficientemente resistenti da poter consentire di sopportare il peso della vettura durante il traino e di colore giallo. Ci deve essere un adesivo a forma di una freccia che punta nella direzione del gancio traino, l’adesivo deve aver la scrittura “R” in forma leggibile. Questo vale sia per il posteriore e l’anteriore dell’auto. XVII. Tubi all’interno dell’abitacolo Qualsiasi tubo che passi per l’abitacolo e che contenga qualsiasi liquido deve essere di metallo o di acciaio intrecciato. XVIII. Sedile del pilota e del passeggero I sedili del pilota e del passeggero devono essere saldamente ancorati al veicolo così da evitare il rischio di distacco durante un impatto. Sono consigliate saldature e montanti aggiuntivi. I sedili di plastica, PVC, ABS o altri simili polimeri sono categoricamente proibiti. L’installazione dei sedili deve essere conforme a quanto previsto dalla casa produttrice. 19. Programma I. Street Legal a. Prove di gara - Il concorrente avrà diritto ad effettuare un numero di passaggi di prova che verrà comunicato dall’organizzatore all’inizio di ogni briefing prima dell’ingresso in pista. - Il punteggio e la graduatoria verrà comunicata al termine della giornata nel briefing finale - Il concorrente al termine della singola prova dovrà attendere in zona sicura (indicata da commissari di gara a fine prova) l’arrivo di tutti i piloti concorrenti. - Il pilota potrà ritornare ad allinearsi sullo schieramento quando gli verrà comunicato dai commissari. - In caso di uscita di pista, il pilota dovrà avere buon senso nel rientrare in pista al fine di non danneggiare o sporcare il tracciato. (pena eliminazione e sanzione) - In caso di uscita di pista, qualora si renda necessario il recupero dell’auto dai mezzi di soccorso, sarà in quel momento terminata la prova del concorrente. - Si ricorda a tutti partecipanti di controllare il disinserimento dei controlli di trazione Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 22. 22 - Sono tassativamente vietati burnout (sgommate) e stili di guida freestyle durante tutto il tempo della manifestazione a parte a fine giornata dove sarà possibile, se consentito dall’autodromo che ospita l’evento, fare sbandate per commemorare il trionfo (pena squalifica e sanzione) - Eventuali ripescaggi verranno comunicati dall’organizzatore - Non sono ammessi ricorsi - Il giudizio dell’organizzatore è incontestabile. - La classifica finale verrà comunicata la Domenica al termine della categoria Racing - Le premiazioni avverranno la domenica insieme a quelle della categoria Racing b. Gara - Il concorrente avrà diritto ad effettuare un numero di passaggi giudicati che verrà comunicato dall’organizzatore all’inizio di ogni briefing - Il concorrente al termine della singola prova dovrà attendere in zona sicura (indicata da commissari di gara) l’arrivo di tutti i piloti concorrenti. - Il pilota potrà ritornare ad allinearsi sullo schieramento quando gli verrà comunicato dai commissari. c. Giuria - La giuria sarà composta da due giudici professionisti CSAI DEKRA formati presso la Scuola Italiana drifting ed in possesso di apposita Super licenza. - I giudici avranno a disposizione apparati informatici per la determinazione del punteggio. - I giudici presenzieranno a tutti i briefing con i piloti II. Racing a. Prove libere facoltative - Il concorrente avrà diritto ad effettuare un numero di passaggi che verrà comunicato dall’organizzatore all’inizio di ogni briefing - Il concorrente al termine della singola prova dovrà attendere in zona sicura (indicata da commissari di gara) l’arrivo di tutti i piloti concorrenti. - Il pilota potrà ritornare ad allinearsi sullo schieramento quando gli verrà comunicato dai commissari. - In caso di uscita di pista, il pilota dovrà avere buon senso nel rientrare in pista al fine di non danneggiare o sporcare il tracciato. (pena eliminazione e sanzione) - In caso di uscita di pista, qualora si renda necessario il recupero del mezzo dal soccorso, sarà in quel momento terminata la prova del concorrente. - Si ricorda a tutti partecipanti di controllare il disinserimento dei controlli di trazione - Sono tassativamente vietati burnout (sgommate) e stili di guida freestyle durante tutto il tempo della manifestazione a parte a fine giornata dove sarà possibile, se consentito dall’autodromo che ospita l’evento, fare sbandate per commemorare il trionfo. (pena squalifica e sanzione) b. Qualifiche Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 23. 23 - Il concorrente avrà diritto ad effettuare un numero di passaggi giudicati che verrà comunicato dall’organizzatore all’inizio di ogni briefing - Il punteggio e la graduatoria verrà comunicata al termine della giornata nel briefing finale - Il concorrente al termine della singola prova dovrà attendere in zona sicura (indicata da commissari di gara) l’arrivo di tutti i piloti concorrenti. - Il pilota potrà ritornare ad allinearsi sullo schieramento quando gli verrà comunicato dai commissari. - In caso di uscita di pista, il pilota dovrà avere buon senso nel rientrare in pista al fine di non danneggiare o sporcare il tracciato. (pena eliminazione e sanzione) - In caso di uscita di pista, qualora si renda necessario il recupero del mezzo dal soccorso, sarà in quel momento terminata la prova del concorrente. - Sono tassativamente vietati burnout (sgommate) e stili di guida freestyle durante tutto il tempo della manifestazione a parte a fine giornata dove sarà possibile, se consentito dall’autodromo che ospita l’evento, fare sbandate per commemorare il trionfo (pena squalifica e sanzione) - Il giudizio dell’organizzatore è incontestabile. - La classifica finale verrà comunicata la Domenica mattina c. Gara o Parteciperanno alla gara della domenica i best 12 - La griglia finale verrà comunicata al briefing prima della gara e le eliminazioni avverranno in sfide dirette a due tra il migliore contro il peggiore delle qualifiche - Il concorrente al termine della singola prova dovrà ritornare velocemente sulla griglia di partenza. - Al termine dello scontro sarà un commissario a comunicare chi supererà il turno. - In caso di uscita di pista, il pilota dovrà avere buon senso nel rientrare in pista al fine di non danneggiare o sporcare il tracciato. (pena eliminazione e sanzione) - In caso di uscita di pista, qualora si renda necessario il recupero del mezzo dal soccorso, sarà in quel momento terminata la prova del concorrente. - Si ricorda a tutti partecipanti di controllare il disinserimento dei controlli di trazione - Sono tassativamente vietati burnout (sgommate) e stili di guida freestyle durante tutto il tempo della manifestazione a parte a fine giornata dove sarà possibile, se consentito dall’autodromo che ospita l’evento, fare sbandate per commemorare il trionfo (pena squalifica e sanzione) - Non sono ammessi ricorsi - Il giudizio dell’organizzatore è incontestabile. - La classifica finale verrà comunicata a fine prova - Le premiazioni avverranno la domenica insieme a quelle della categoria Street Legal d. Giuria - La giuria sarà composta da due giudici professionisti CSAI DEKRA formati presso la Scuola Italiana drifting ed in possesso di apposita Super licenza. - I giudici avranno a disposizione apparati informatici per la determinazione del punteggio del punteggio - I giudici presenzieranno a tutti i briefing con i piloti Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting
  • 24. 24 - 20. Comunicazioni sul circuito e passeggeri I. Bandiere, segnali e comunicazioni Sul tracciato si possono trovare, in punti strategici e precedentemente designati, commissari di percorso muniti di bandiere per effettuare delle comunicazioni cruciali ai piloti durante la corsa. Il significato delle bandiere verrà spiegato ai piloti in fase di briefing, e ciascun partecipante è tenuto al loro rispetto meticoloso, pena sanzioni o squalifiche. 21. Glossario Sponsor Gli sponsor personali, offerenti denaro o premi al partecipante in cambio di servizi, come pubblicità, sono considerati contratti autonomi ed individuali. STELLA MOTORSPORT declina ogni responsabilità sul comportamento degli sponsor ed eventuali loro inottemperanze. Giudici I giudici hanno la responsabilità di determinare il punteggio ed assegnare punti basati sui criteri imposti alla competizione da STELLA MOTORSPORT. I giudici distribuiranno le classifiche coi punteggi al termine di ogni sessione di qualificazione e tali punteggi verranno conservati e si potrà farne richiesta anche alle successive competizioni. I giudici distribuiranno i risultati ufficiali una volta che saranno ritenuti tali dal direttore degli eventi e confermati da STELLA MOTORSPORT Direttore tecnico Il direttore tecnico è quella figura che ha l'incarico di determinare e rinforzare il regolamento tecnico. Le sue decisioni non possono essere messe in discussione e ha la facoltà di apportare modifiche e variazioni al regolamento in qualsiasi momento, se ritenuto necessario. Il direttore tecnico notificherà le eventuali variazioni attraverso un comunicato ufficiale distribuito ai partecipanti prima di ogni manifestazione. NOTA IMPORTANTE: In qualsiasi momento Stella Motorsport potrà modificare I contenuti generali di questo regolamento. In ogni caso tutti I partecipanti verranno tempestivamente avvisati. Regolamento Generale D1 Stella Campionato Italiano Drifting