7 dì   27  febbraio 2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

7 dì 27 febbraio 2013

on

  • 315 views

 

Statistics

Views

Total Views
315
Views on SlideShare
315
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

7 dì   27  febbraio 2013 7 dì 27 febbraio 2013 Document Transcript

  • PDSan Donato Milanese “7 Dì” Rassegna stampa27 febbraio 2013Pubblichiamo gli articoli usciti sulla stampa locale negli ultimi 3 giorni.Realizzato dal nostro gruppo di comunicazione, questo servizio bisettimanaledi rassegna stampa vuole offrire ai visitatori del nostro sito la possibilità diaggiornarsi su quanto accade sul territorio sandonatese a livello politico,sociale, economico e sindacale.Buona lettura. Il PD di San Donato Milanese 25 / 27 febbraio 2013Tutti i giornali hanno ovviamente focalizzato la loroattenzione sulle elezioni politiche e regionali:pochissime sono pertanto le altre notizie.Dai quotidiani cartacei o on line abbiamo quindi cercatodi estrarre gli articoli che si occupano, anche solo conaccenni, della nostra la nostra città. Il PD di San Donato Milanese 1
  • Martedì 26 febbraio Fonte: IL CITTADINO 1. San Donato, con gli incassi delle multe verranno sistemate le strade “grovieraCirca la metà degli incassi delle multe verranno destinati a garantire strade più sicure e a portareavanti la scommessa giocata sulla prevenzione. Come prevede la legge, il gettito di 800mila europroveniente dalle sanzioni inflitte ai conducenti che hanno sgarrato alle regole verrà infatti in partespeso per la manutenzione delle assi viarie, nonché in deterrenti a tutela dei pedoni e anche informazione rivolta ai più piccoli, attraverso iniziative che approderanno nelle aule didattiche dellacittà. Voci che nel complesso prevedono una spesa di 400mila euro sulle assi stradali di SanDonato. Un importo pari a 155mila euro sarà utilizzato per la manutenzione del manto stradale,nonché per l’ammodernamento e per il potenziamento delle barriere, al fine di tutelare pedoni eciclisti, con particolare attenzione ai bambini e ai disabili. Altri 100mila euro verranno utilizzati,stando alle previsioni, per la sostituzione, ammodernamento e potenziamento e messa normadella segnaletica. Una somma pari a 43mila500 euro andrà invece a finanziare progetti di attivitàdidattica nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio e al potenziamento dei controlli da partedella polizia locale, in particolare nelle ore notturne, tesi sempre a garantire più sicurezza sullestrade. E risorse pari a 100mila euro saranno investite sempre in prevenzione attraverso l’attivitàdella polizia locale, con particolare riguardo alle situazioni ritenute maggiormente critiche. In basedunque ad un monitoraggio dell’esistente verrà stilata una mappatura delle priorità, che terrà contodelle situazioni maggiormente critiche, che reclamano attenzione. Del resto, la giunta già nei mesiscorsi in tema di manutenzione delle piste ciclabili, abbattimento delle barriere architettoniche elavori di manutenzione, si era assunta una serie di impegni che si specchiano anche nel Piantotriennale delle opere pubbliche. A questo capitolo verrà destinata anche parte dell’introito dellemulte, come è stato stabilito in una recente delibera. Ulteriori lumi a questo punto emergeranno dalbilancio di previsione del 2013 in cui settore per settore, verranno indicati, in tempi non certo floridinemmeno per i comuni, i principali traguardi che verranno raggiunti nell’anno in corso. GiuliaCerboni 2. Da Il cittadino: Regionali, la diretta dello spoglio (26 febbraio 2013)Alle 21 passate tendenze ormai chiare per lo scrutinio regionale nei 13 comuni del Sudmilano.Partendo da San Donato e arrivando a San Colombano al Lambro le percentuali si invertonoesattamente. Nella città dell’Eni Umberto Ambrosoli ha il 50,2%, la maggioranza assoluta; nelborgo dei Colli Maroni si innalza al 50,2%. In mezzo due altre «miniregioni» di quello che una voltaera il collegio elettorale uninominale 31. L’asta della via Emilia fino a Melegnano si confermaroccaforte dei Democratici che danno nell’ordine 50,6 al magistrato a San Donato; 43,5 a SanGiuliano; 46,06 a Melegnano e 43,5 a Peschiera Borromeo. La seconda evidenza locale è laresistenza del Movimento Cinque Stelle - passando dalle politiche alle regionali - tanto più si passadai centri medi, sopra i 15mila abitanti, ai comuni residenziali del Parco Sud. A San Zenone alLambro ad esempio vince Maroni col 38 per cento, ma la Carcano (5 Stelle) è al 21. Solo nei centripiccoli i grillini si innalzano sopra il venti anche alla regione. A San Donato hanno l’11, a SanGiuliano il 18,2 (massimo dato nei centri maggiori), a Melegnano il 14,3 per cento, a Peschierasono al 15,8%. Notevole anche l’effetto traino della lista «stile Flavio Tosi» di Roberto Maroni:«Maroni presidente» oscilla fra il 5 e il 7 per cento e non si allontana moltissimo dal dato dellaLega Nord in senso stretto. A San Colombano Lega più lista Maroni fanno il 22 per cento. Il Pdl hail 23, e così si ribalta il rapporto squilibrato pro Pdl delle elezioni politiche. Fonte MilanoToday 1. Politiche 2013, gli esiti delle votazioni a San DonatoIn questa giornata di tumulto politico nazionale, le forze politiche locali fanno i conti con gli esitiottenuti nei propri bacini elettoraliSu un bacino elettorale di 23.510 aventi diritto al voto e un afflusso di votanti pari al 82,04%, SanDonato vede alla Camera il centrosinistra di Bersani vincere con un risultato pari al 37,08 % controun 25,23% ottenuto dalla coalizione di Berlusconi e il 18,06% ottenuto dal Movimento5Stelle. Lacoalizione di Monti si attesta al 15,16%. 2
  • Scenario simile al Senato con un bacino elettorale di 21.695 aventi diritto e 82,29% di elettori chesi sono recati al seggio. La coalizione di Bersani si attesta ad un 39,72% contro un 27,19% dellacoalizione Berlusconi. Il Movimento5Stelle di Grillo è fermo al 15,61%.Si evidenzia come nel comune di San Donato per quanto riguarda la Camera si è registrato lo0,76% di schede bianche e 1,27% di schede nulle. Al Senato le schede bianche sono state lo0,65% e le nulle 1,27%. MilanoToday - Futura Marchesi 2. Trasporto pubblico: intesa con Atm o nuova gara di appaltoScaduta la concessione in affido a Agi, in questi giorni si definiranno le sorti del trasporto pubblicosul territorio di San Donato. Due le strade percorribili: un accordo con il comune di Milano o unanuova gara di appalto - Il comune si trova in queste ore davanti ad un bivio decisivo per la gestionedel servizio di trasporto pubblico fino ad oggi amministrato da Agi.Dopo la scadenza della seconda proroga di concessione affidata a Agi, il comune prende infatti inconsiderazione un accordo con il comune di Milano, il quale in unottica di metropoli allargata cheinglobi anche le periferie potrebbe decidere di subentrare nella gestione dei mezzi pubblici, oppurela soluzione alternativa sarebbe rappresentata dallindividuazione di un nuovo operatore attraversouna gara di appalto.Diversi gli incontri che si sono già svolti con palazzo Marino incentrati su temi tecnici ed economici,la decisione finale dovrebbe arrivare entro la settimana corrente.Se la gestione dovesse andare in carico al comune di Milano significherebbe che i mezzi pubblicidi san donato saranno gestiti da Atm, come in parte già avviene con le linee intercomunali come la130 che collega il comune di San Donato con quello di San Giuliano, nonché con i mezzi checollegano i comuni collocati sulla via Per il momento non trapelano indiscrezioni circa la trattativain corso tra San Donato e comune di Milano, ma certamente loccasione sarà propizia per rivedereil servizio migliorandolo e implementandolo. MilanoToday. 3. San Donato utilizza gli incassi delle multe per migliorare la viabilitàCirca la metà degli incassi delle multe verranno destinati a garantire strade piùsicure e a programmi di educazione stradale e di prevenzioneCome previsto dalla legge il gettito di oltre 800mila euro proveniente dalle sanzioni afflitte agliautomobilisti verrà speso per mettere mano alla viabilità stradale, in deterrenti a tutela dei pedoni ein corsi di educazione stradale rivolti ai più piccoli.Per tutte queste voci il comune di San Donato prevede di investire circa 400mila euro sulle arteriecittadine per porre soluzioni a buche e voragini che si sono sviluppate durante la dura stagioneinvernale e circa 155mila euro per la manutenzione del manto stradale e per la messa in sicurezzadelle barriere.Vengono inoltre previsti 100mila euro di spesa per ladeguamento e lammodernamento dellasegnaletica stradale. Una somma importante pari a 43.500 euro verrà destinatadallamministrazione allo sviluppo di progetti di formazione nelle scuole di ogni ordine e gradopresenti sul territorio locale.Allinterno di questa cifra rientra inoltre un potenziamento del controllo stradale da parte dellapolizia locale in particolare durante gli orari notturni. Ulteriori risorse verranno infine impiegate perun intervento massiccio da parte della polizia locale su situazioni ritenute di particolare interesse alfine di prevenire ulteriori criticità. Futura Marchesi - 26 febbraio 2013Mercoledì 27 febbraio Fonte: IL CITTADINO Ecco l’elenco definitivo degli eletti nei territori di Lodigiano e SudmilanoEcco l’elenco degli eletti nelle nostre circoscrizioniSENATO - Lombardia Pdl (16 seggi): Silvio Berlusconi, Roberto Formigoni, Sandro Bondi, Paolo Bonaiuti, MarioMantovani, Paolo Romani, Giacomo Caliendo, Paolo Galimberti, Andrea Mandelli, AlfredoMessina, Salvatore Sciascia, Francesco Colucci, Antonio Giuseppe Maria Verro, Riccardo Conti,Giancarlo Serafini, Lucio Barani, (Sante Zuffada in pectore). Lega nord (11 seggi): Roberto Calderoli, Giulio Tremonti, Massimo Garavaglia, GiacomoStucchi, Andreina Silvana Comaroli, Paolo Arrigoni, Gian Marco Centinaio, Raffaele Volpi, StefanoCandiani, Jonny Crosio, Nunziante Consiglio 3
  •  Pd (11 seggi): Massimo Mucchetti, Franco Mirabelli, Emilia Grazia De Biasi, Annalisa Silvestro,Paolo Corsini, Roberto Giuseppe Guido Cociancich, Luciano Pizzetti, Lucrezia Ricchiuti, MauroDel Barba, Mario Tronti, Erica D’Adda Cinque Stelle (7 seggi): Giovanna Mangili, Vito Claudio Crimi, Luigi Gaetti, Monica Casaletto,Laura Bignami, Luis Alberto Orellana, Bruno Marton Monti (4 seggi): Gabriele Albertini, Pietro Emilio Antonio Ichino, Mario Walter Mauro, BenedettoDella VedovaCAMERA – Lombardia 1 Pd (21 seggi): Pier Luigi Bersani, Giampaolo Galli, Barbara Maria Simonetta Pollastrini,Matteo Mauri, Maria Marzano detta Michela, Giuseppe Civati detto Pippo, Lia ProcopioQuartapelle, Emanuele Fiano, Francesco Laforgia, Francesco Monaco, Vinicio Giuseppe GuidoPeluffo, Alessia Maria Mosca, Eleonora Cimbro, Paolo Cova, Fabrizia Giuliani, Ezio Primo Casati,Roberto Rampi, Daniela Matilde Maria Gasparini, Ernesto Carbone, Pia Elda Locatelli, SimonaFlavia malvezzi Sel (2 seggi): Giovanni Giuseppe Claudio Fava, Daniele Farina Cinque Stelle (6 seggi): Paola Carinelli, Massimo Felice De Rosa, Vincenzo Caso, ManlioDi Stefano, Davide Tripiedi, Daniele PescoCivica Monti (3 seggi): Ilaria Carla Anna Borletti Dell’Acqua Buitoni, Stefano Dambruoso,Gianfranco Librandi Pdl (5 seggi): Maurizio Enzo Lupi, Luigi Casero, Elena Centemero, Maurizio Bernardo,Luca Squeri Lega Nord (2 seggi): Matteo Salvini, Paolo Grimondi Fratelli d’Italia (1 seggio): Ignazio Benito Maria La RussaCAMERA – Lombardia 3 Pd (8 seggi): Cinzia Maria Fontana, Alan Ferrari, Marco Carra, Matteo Colaninno, LorenzoGuerini, Rosa Maria Villecco Calipari, Chiara Scuvera, Giovanna Martelli Sel (1 seggio): Nicola Vendola detto Nichi Cinque Stelle (2 seggi): Alberto Zolezzi, Danilo Toninelli Monti (1 seggio): Andrea Mazziotti Di Celso Pdl (2 seggi): Daniela Garnero Santanchè, Paolo Alli Lega Nord (1 seggio): Giovanni Fava Fratelli d’Italia (1 seggio): Giorgia Meloni. Fonte: MilanoToday  Parco Mattei riapre con orario continuato A seguito di una forte ondata di furti e danneggiamenti delle strutture, il parco erastato aperto con orario ridotto. Oggi torna alla normalitàDopo un periodo di apertura ridotta, il secondo accesso al Parco Mattei su via Triulziana - limitatonegli scorsi mesi per ragioni di sicurezza dopo i ripetuti furti di biciclette e negli armadietti deglispogliatoi e i danneggiamenti delle strutture - lAmministrazione Comunale ha deciso di ripristinarelorario continuato dalle 8 della mattina fino a mezzora prima della chiusura del centro sportivo.Il cancello su via Triulziana pertanto sarà di nuovo aperto dalle 8 di mattina fino a mezzora primadella chiusura serale del centro sportivo.Grazie agli interventi per risolvere i problemi di sicurezza allinterno del parco - ha dichiarato ilSindaco di San Donato Andrea Checchi - abbiamo ricreato le condizioni per ripristinare lorariocontinuato di apertura del cancello su via Triulziana. Tale scelta rappresenta una risposta positivaallesigenza di quanti quotidianamente utilizzano il varco, che si affaccia sullarea Triulzio-Kennedy-Moro, sia come accesso alle strutture sportive, sia come via "protetta" dalle auto e dal trafficoverso il terminal della metropolitana".“ Futura Marchesi - 27 febbraio 2013“ 4
  •  Fonte: IL Giorno  Nell hinterland vince Ambrosoli . Ma non basta. Al centrosinistra tutte le storiche roccafortiChissà se basterà a Umberto Ambrosoli per consolarsi: ma certo la provincia milanese è stata conlui. Non solo la Milano un po snob ed elitaria guardata con sospetto dalle altre province, ma anchelhinterland, che tra contraddizioni e piccole-grandi sorprese, ha dato il suo sostegno al candidatodel centrosinistra. Un dato che segue la linea di quanto già emerso nelle Politiche, ma con numeriancora più sorprendenti nel confronto col passato. Perché se è vero che anche i Democraticiarretrano sotto le bordate del Movimento 5 Stelle, è altrettanto vero che il Pdl fa un clamorosopasso indietro.Non solo nella «roccaforte rossa» Sesto San Giovanni - dove peraltro viene dimezzato - o aRozzano dove Ambrosoli vola oltre 1147% (forte anche del sindaco Massimo DAvolio, candidatoPd per il Pirellone e portatore di una marea di preferenze personali in città, oltre tremila) ma intanti, tantissimi Comuni.Il Popolo della Libertà non raggiunge 1120 per cento a Cologno Monzese (nel 2010 era primo), aBuccinasco, a Melegnano. A Gessate è più che dimezzato da oltre 1130% del 2010 a neanche il15% di questa tornata. Idem a Baranzate. O a San Donato Milanese. Stessa sorte nei centrigovernati dal centrodestra, come Assago o Segnate o Trezzo sullAdda dove il Pdl scende sotto1113 per cento (ma la Lega, va detto, è oltre 1110). In molti Comuni cè stato il sorpasso delMovimento 5 Stelle a complicare di più la vita. E a cercare di fare il super botto. Cè riuscita a voltenei più piccoli diventando anche il primo partito, meno in quelli più grandi. Dove però, quasiovunque, è saldamente al secondo posto. Anche a Paderno bugnano, la città della candidatagrillina alla Regione, Silvana Carcann, dove la mobilitazione di web e piazze ha portato la sua listaa sfiorare il 19,5 delle preferenze, superando il Pdl che pure governa in città da anni. Ma neanchea casa sua, laspirante governatrice è riuscita a intromettersi nella sfida Maroni-Ambrosoli, vinta incittà da questultimo. Ce lha fatta, la Carcano, invece nella piccola realtà di Bubbiano, Sud Ovestmilanese, dove con oltre 1128,56% di preferenze si è piazzata dietro Maroni (38,34%). E unassaggio assicurano i seguaci di Beppe Grillo di quanto succederà nel futuro.In linea con il resto della Regione, si segnalano per la spinta al leader lumbard Basiglio, MoltaVisconti, lenclave in terra lodigiana San Colombario al Lambro. Maroni presidente anche perRodano, Listate, Cusago, Tribiano. Vince anche a Zibido San Giacomo con quasi il 39%, a pocopiù del 35% si ferma lo schieramento del centrosinistra mentre i grillini superano il 22%. Sembranosporadiche eccezioni nel mare dellhinterland di Milano. Ma è il Milanese la vera eccezione dellaLombardia. Simone Stimolo 5