7 dì 17 marzo 2013

  • 120 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
120
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PDSan Donato Milanese “7 Dì” Rassegna stampa17 marzo 2013Pubblichiamo gli articoli usciti sulla stampa locale negli ultimi 3 giorni.Realizzato dal nostro gruppo di comunicazione, questo servizio bisettimanaledi rassegna stampa vuole offrire ai visitatori del nostro sito la possibilità diaggiornarsi su quanto accade sul territorio sandonatese a livello politico,sociale, economico e sindacale.Buona lettura. Il PD di San Donato Milanese 14 / 17 marzo 2013In primo pianoIl comune ha distribuito più di 11.000 Carte argento e Carte famiglia chedanno diritto a pensionati e famiglie a sconti presso negozi cittadini.(giovedì - 7GIORNI.Info- art 2 ). Il consigliere di centrodestra Zampieri hacriticato l’operazione (giovedì – il cittadino- art. 1/ venerdì – MilanoToday art.3). È possibile leggere la risposta dell’assessore ai servizisociali Ginelli sul Blog “Andrea Checchi - Un nuovo sindaco perS.Donato” usando il link:http://www.facebook.com/groups/295772917117125/Segnalazioni 1. Dal Wwf un secco “no”allo stadio dell’Inter (Giovedì – il cittadino- art.3) 2. “Anche gli assessori in sella per combattere lo smog (Giovedì – il cittadino- art.4) 3. Salta l’intesa con Atm. Un bando per il nuovo gestore (venerdì – Milano Today – art.1) 1
  • 2. Giovedì 14 marzo Fonte: IL CITTADINO1. Zampieri critico sugli sconti per famiglie nei negozi locali«Con il progetto fatto di carte sconti nei negozi del territorio, in distribuzione a tutte le famiglie, hainvestito risorse in un progetto che prevede aiuti a pioggia a tutti, al posto che supporti mirati apensionati e cittadini che fanno veramente fatica a tirare a fine mese, sui quali potevano essereconcentrati aiuti più consistenti». La critica parte dal capogruppo della lista Insieme per SanDonato, Marco Zampieri, il quale mostra una serie di perplessità circa l’iniziativa dell’esecutivo dicentro sinistra.”2. Escalation di furti in abitazione, ecco i consigli per combatterli - IL COMUNE HA DIFFUSO TRA I CITTADINI UN VADEMECUM “ANTI-LADRO«In città, come nel resto del Sudmilano, si è registrato un sensibile aumento dei furti inappartamento, la maggior parte dei quali avvenuti tra le 17 e le 21 o nei periodi di assenzaprolungata dei proprietari». Di fronte al diffuso allarme per i blitz dei ladri, con il fermo obiettivo diaiutare i sandonatesi a tutelarsi al meglio dal rischio di incursioni da parte dei topi d’appartamento,il Comune nella giornata di ieri ha divulgato un vademecum, a disposizione anche sul sito Internetdell’ente, al fine di aiutare i cittadini a tenere alta la guardia, attraverso semplici misure diprevenzione. I buoni suggerimenti messi nero su bianco, con i quali vengono divulgati anche iriferimenti da contattare in caso di emergenza, sono frutto di una collaborazione tra l’assessoratoalla sicurezza, la polizia locale e i carabinieri. Numerosi i consigli pratici, a partire dall’invito adevitare qualsiasi forma di autodifesa, se non nei casi in cui sia in gioco l’incolumità delle persone.Non solo. Nell’informativa si legge: «Quando ci si allontana da casa chiudere bene qualunqueingresso; in caso di assenze prolungate avvisare i vicini». E ancora: «Prestare attenzione allapresenza, all’interno degli spazi condominiali, di persone o di mezzi di trasporto sconosciuti.Qualora sussistano plausibili motivi, segnalare tali presenze alle forze dell’ordine, anche attraversola casella di posta elettronica polizia.locale@comune.sandonatomilanese.mi.it». Poi un ulterioreconsiglioi: «Chiedere ai carabinieri il collegamento del proprio sistema d’allarme, qualora vi siano irequisiti (ad esempio, se dotato di combinatore telefonico), con la loro centrale operativa».Un altrospunto riguarda il numero da comporre in caso di emergenza. «In circostanze dubbiose - vieneevidenziato -, invece di rivolgersi al 112, non esitare a contattare direttamente le forze dell’ordinelocali telefonando al numero della centrale operativa della Compagnia dei Carabinieri di SanDonato (02.55611100) o, in alternativa, al Comando della Polizia Locale (02.518881)». Setteconsigli che se venissero seguiti con attenzione potrebbero significare un calo dei furti, grazieanche alla coesione sociale di coloro che, facendosi parte attiva in termini soprattutto di tempestivesegnalazioni, potrebbero fornire un importante contributo a vigili e forze dell’ordine. «Laprevenzione, nel campo della sicurezza personale e della “difesa” della propria abitazione - spiegal’assessore alla partita, Andrea Battocchio -, riveste un ruolo fondamentale. Piccoliaccorgimenti, come quelli suggeriti nel vademecum, possono rivelarsi particolarmente efficaci nelcontrastare una piaga che di questi tempi è particolarmente virulenta». E conclude: «Lacollaborazione dei singoli cittadini rappresenta un grande valore aggiunto in grado di rendere ancorpiù incisivo l’impegno quotidiano delle forze dell’ordine locali»3. CONTRO IL PROGETTO - Dal Wwf un secco “no”allo stadio dell’InterStadio dell’Inter nel comparto San Francesco? La sezione del Wwf del Sudmilano dice “no”,bocciando l’ipotesi che sta tenendo banco da mesi sul territorio. Gli ambientalisti, sottolineando leconseguenze che potrebbero derivare dalla massiccia operazione, partono toccando il tasto piùcritico, quello della viabilità. «L’area di San Donato è certamente ben infrastrutturata dal puntoviario - dichiarano in una nota diramata ieri -, anche se va tenuto conto che la città vede già ognigiorno l’afflusso di ben 22mila pendolari, di cui l’80 per cento arriva in auto». E ricordano: «Giànegli anni ‘80 la nostra realtà si oppose, con osservazioni presentate al consiglio comunale, allarealizzazione di un nuovo tratto autostradale parallelo all’esistente, ma spostato da esso, qualealternativa all’allargamento del tratto esistente». Al tempo stesso, il sodalizio mostra disappunto«per la perdita di un’area verde e in parte agricola, intorno alla cascina San Francescodell’Accessio e l’ulteriore consumo di suolo, concetto che oggi inizia a far capo a più livelli». Terzoaspetto su cui viene posta l’attenzione è la vicinanza all’Abbazia di Chiaravalle, ricordando che ilpatrimonio dal valore storico e spirituale è «al centro del progetto di valorizzazione “La valle deimonaci”, che intende rivitalizzare il turismo religioso e non, lungo l’asse del corso d’acquaVettabbia, che scorre nel Parco Agricolo Sud Milano». Per questi motivi il Wwf boccia larealizzazione dello stadio sul territorio. Ma se Moratti alla fine dovesse puntare su San Donato, il 2
  • 3. sodalizio, insieme alle associazioni Parco Agricolo Sudmilano, Italia Nostra e “Salviamo ilpaesaggio”, chiede di poter cooperare affinché quanto meno «la scelta della localizzazioneavvenga nel rispetto dei criteri di minimizzazione del consumo di aree verdi e di impatto delterritorio». Se da una parte restano aperti una serie di grossi punti interrogativi per quanto riguardai dirigenti nerazzurri, sul territorio continua il confronto rispetto alla prospettiva del maxiinvestimento. Giu. Cer.4. Anche gli assessori in sella per combattere lo smogAssessori che nel loro ruolo effettueranno sopralluoghi tra i quartieri del territorio muovendosi apedali, e dipendenti comunali che al posto di accendere i motori si sposteranno per la città semprea bordo del sellino. Con l’intenzione di dare l’esempio, l’esecutivo di centrosinistra ha già mosso iprimi passi per lanciare un segnale che vada nella direzione della mobilità sostenibile. La battagliacontro lo smog passa infatti da cinque biciclette della polizia locale che, dopo una decisamanutenzione, a breve verranno messe a disposizione del personale dell’ente e dei componentidell’esecutivo. L’assessore ai lavori pubblici Simona Rullo annuncia che ci sarà un registro euna breve prassi che consentirà di sapere chi e per quanto tempo utilizzerà i mezzi parcheggiati inprossimità del municipio. A questo primo passo, ne seguirà un altro, che strizza l’occhio ai sistemipiù moderni. Il Comune di San Donato si è infatti aggiudicato 10 biciclette elettriche,aderendo al bando del ministero dell’Ambiente E–Bike, mezzi che verranno utilizzati sempre per lastessa funzione, affinché gli “inquilini” del palazzo possano spostarsi senza danneggiarel’ambiente. Alla prima parte del bando, è prevista la presentazione di un progetto, a cui seguiràl’assegnazione di fiammanti modelli. Scommesse che si preparano ad andare in porto per tradursiin concrete opportunità tese a trasformare il Comune in un modello sostenibile, attraverso lacollaborazione di coloro che vorranno cogliere al volo le alternative all’auto a disposizione.5. Altri due atelier su biodiversità e creativitàUn atelier, per bambini e genitori assieme, che è parte di un programma d’incontri e appuntamentidedicati ai processi conoscitivi e a temi quali luce, energia, biodiversità, narrazione, movimentocreativo, linguaggi digitali e alimentazione. Nel mese di marzo 2013 il grande atelier del nidoscuola eni06 di San Donato si apre al territorio con un atelier dal titolo “I linguaggi digitali: confinitra matericità e digitale”, condotto dagli atelieristi di Reggio Emilia, Marco Monica e ManuelaBernardi, e da Federica Mantovani. L’atelier si sviluppa su due appuntamenti, oggi e il 21 marzodalle 16.30-17.30 rivolto a genitori e bambini da 1 a 3 annie dalle 18 alle 19 rivolto a genitori ebambini da 4 a 8 anni. Info e iscrizioni all’indirizzo: nidoscuolaeni@reggiochildren.it. Fonte: 7GIORNI.Info1. Alle scuole secondarie di primo grado di San Donato arriva lo spazio compiti con educatori specializzatiSi intitola “Una scuola per tutti” ed è un progetto sperimentale lanciato dai Servizi Socialisandonatesi rivolto agli allievi delle scuole secondarie di primo grado della città.Il martedì e il venerdì pomeriggio, nei plessi scolastici di via Gramsci e via Agadir, i ragazzisaranno aiutati a svolgere i propri compiti da educatori di cooperative specializzate nel settore, chealterneranno attività ricreative e sportive a quelle didattiche. Particolare attenzione sarà poiriservata a tutti gli studenti affetti da Disturbi Specifici dell’Apprendimento, come dislessia ediscalculia, e a quelli impegnati nella preparazione dell’esame di fine anno. L’iniziativa, che saràavviata per i mesi di aprile e a maggio, sarà aperta agli studenti sia residenti che non residenti conentrambi i genitori lavoratori. Le tariffe proposte avranno un costo complessivo per tutto il periodoche oscillerà tra gli 80 euro (monosettimanale per i residenti) e i 256 euro (bisettimanale per i nonresidenti). In questi giorni, il Comune sta distribuendo un pieghevole alle famiglie, contenentel’apposito modulo utile per presentare domanda di adesione al servizio.2. Carte Argento e Carte Famiglia: a San Donato una misura anti-crisiLunedì 11 marzo, lAmministrazione comunale di San Donato Milanese ha dato il via alladistribuzione – che durerà circa una settimana – di 11.180 tra Carte Argento, destinate agli anzianicon più di sessantacinque anni, e Carte Famiglia, indirizzate alle famiglie con figli minorenni. Talicarte danno diritto a unampia gamma di offerte e sconti presso diversi negozi del Comune di SanDonato.Si contano quarantacinque esercizi commerciali che hanno già aderito alliniziativa promossadallAmministrazione comunale. Essi saranno presto riconoscibili anche grazie allesposizione diapposite vetrofanie. È inoltre possibile consultare la lista degli sconti a cui danno diritto tali cartesul sito istituzionale del Comune di San Donato (www.comune.sandonatomilanese.mi.it). 3
  • 4. Gli assessori Chiara Bacchiega e Gianfranco Ginelli hanno dichiarato che tale iniziativa da unlato ha lo scopo di contrastare la perdita di liquidità delle famiglie e degli anziani dovuta alla crisi,dallaltro è volta a contenere la concorrenza dei centri commerciali che rischiano di schiacciare itradizionali negozi del vicinato. Redazione WebVenerdi 15 marzo Fonte: 7GIORNI.Info 1. Dopo alcuni ritardi, sono quasi stati ultimati i lavori per la pista ciclabile intercomunale San Giuliano – San DonatoAncora una breve attesa e, coloro che vorranno viaggiare da San Giuliano a San Donato eviceversa, potranno farlo senza servirsi dell’automobile.Dopo alcuni rinvii e slittamenti, sono infatti stati quasi ultimati i lavori che consentiranno dicompletare il percorso ciclabile intercomunale che collegherà i territori di San Giuliano e SanDonato. Nello specifico, ad essere in fase di completamento è il tratto sangiulianese della pista(circa 150 metri). Una volta terminati gli interventi, tale segmento andrà a collegarsi alla sezionesandonatese che, ultimata la scorsa estate, corre nelle vicinanze dell’ospedale e giunge fino allachiesa di Sant’Enrico. Gli amanti delle due ruote avranno quindi a disposizione un percorsoininterrotto lungo quasi 1 km che, partendo dal centro natatorio di via Risorgimento a San Giulianoe “circumnavigando” la cava, arriverà fino in via Pascoli a San Donato. L’opera, del costocomplessivo di circa 650.000€, ha goduto del cofinanziamento per circa il 50% del totale dallaProvincia di Milano, nell’ambito dei progetti per lo sviluppo della mobilità sostenibile. Re dazioneWeb  Fonte: IL CITTADINO 1. Un programma dall’Australia per gli agenti di polizia localeNiente più vigili che dopo gli incidenti stradali si metteranno al lavoro con la bindella in mano pereffettuare i rilievi necessari a ricostruire la dinamica. Grazie alla tecnologia, la città di San DonatoMilanese ha inaugurato una novità, introducendo un sistema pionieristico in Italia, che attualmenteè in uso solo in una manciata di comuni dello Stivale. Dopo insomma la penna ottica per le multe,che è stata poi sorpassata dal palmare in mano agli addetti alla sosta, con una recente estensionedei dispositivi che saranno consegnati ai vigili di quartiere, sul territorio è già partita un’altra nuovarivoluzione. «Si tratta di un software - spiega il comandante dei vigili urbani Fabio Allais -,grazie al quale è sufficiente scattare le fotografie con una normale macchina digitale, dopodichéuna volta scaricate le immagini sul computer il sistema ricostruisce su scala la planimetria,fornendo tutti i dati necessari». Riguardo i risvolti positivi di questa svolta nell’attività degli agentidella polizia locale, fa presente: «Innanzitutto si elimineranno i margini di errore a vantaggio dellaprecisione nei rilievi, altro aspetto importante riguarda la tempistica con cui verrà sgomberata lastrada dopo gli incidenti, con un ripristino indubbiamente più veloce della viabilità. Inoltre il nuovosistema va a vantaggio della sicurezza dei vigili che non dovranno più lavorare in mezzo allacarreggiata per effettuare a mano i rilievi». Una vera accelerazione quindi al lavoro che significheràmaggior precisione, ma anche meno dispendio di risorse in termini di personale impegnato. Ilprogramma informatico, in dotazione da una decina di giorni, è già stato anche testato in alcuniincidenti, dimostrando per il momento efficienza e puntualità nel fornire le informazioni necessarie.Il dispositivo, provenente dall’Australia e commercializzato in Italia, sembra avere tutte le carte perdiventare un ausilio al lavoro condotto dei comandi che, anche in termini di rilievi, man manocercheranno di diventare più moderni, seguendo la via tracciata da San Donato e da un gruppo dialtri enti che si sono mostrati pronti a testare la novità. L’avvio ha contato sulla presenza incomune di tecnici della ditta che commercializza il prodotto, i quali hanno abbinato l’installazionedel programma informatico ad una prima formazione al personale che lo utilizzerà. «Questainiziativa è il proseguimento di una forte spinta tecnologica all’interno del comando - conclude ilcapo della polizia locale Allais -, che è iniziata tre anni fa, in cui si sono susseguiti una serie diammodernamenti all’insegna dell’informatizzazione: in questo caso, dopo diverse ricerche,abbiamo scelto un sistema che, con un modico investimento per l’acquisto del programma,utilizzando per il resto la strumentazione già esistente, ci ha consentito di effettuare un ulteriorepasso in avanti». 4
  • 5. 2. FESTA DI PRIMAVERA – DOMENICA ECOLOGICA IN SELLA ALLA BICI PER ARRIVARE A MILANOPer gli appassionati della bicicletta domenica dal territorio partirà un evento che inviteràall’aggregazione. Se a Milano partirà la prima delle domeniche a spasso, a San Donato si formeràinfatti una cordata per partecipare alla manifestazione “Bicinfesta di Primavera” organizzata daCiclobby. L’associazione ambientalista Amici del pedale ha dato appuntamento ai sandonatesi alle9.15 presso l’area di fronte il palazzo municipale per affrontare una gita fino al centro dellametropoli, dove si svolgerà una festa con estrazioni di premi, ristoro, musica. Coloro che volesserosaperne di più sul sodalizio locale potranno reperire ulteriori informazioni sul sito Internetall’indirizzo http://lacompagniadelpedale.myblog.it, dove saranno a disposizione informazionispecifiche anche in merito alla scaletta in programma per la giornata di domenica. 3. VIA PARRI - LETTURE ANIMATE E MERCATINO DEL LIBROSABATO 23 IN BIBLIOTECASarà ancora tempo di letture animate abbinate al mercatino dei libri usati. Il doppio appuntamentosi terrà presso la biblioteca di via Parri nella giornata di sabato 23 marzo a partire dalle 15.30, incui di fronte ad un pubblico di un’età dai 4 anni in su, tornerà a prendere la parola il gruppo Galup,formato da alcune dipendenti comunali che con passione si dedicano all’infanzia del territorio peraccompagnarla in un modo da fiaba. Allo stesso tempo i sandonatesi che hanno dimostrato diapprezzare la bancarella dei libri usati, dove per pochi euro si possono trovare saggi e romanzi inbuone condizioni, potranno partire nuovamente alla caccia del titolo giusto. Il progetto, che èdecollato nei mesi scorsi in via sperimentale, prevede che il ricavato sia investito nelpotenziamento del patrimonio librario a disposizione del banco prestiti. 4. SCUOLE GUIDA - RINNOVATA L’INTESA PER IL PARCHEGGIO DI VIA MARITANO E GELA Il parcheggio collocato all’angolo tra le vie Maritano e Gela continuerà ad essere sede degli esamidi guida. L’area di proprietà del Comune, è stata concessa infatti ad uso esclusivo ad alcunescuole guida del territorio per la prova finale. L’ente locale ha recentemente rinnovato l’accordo peril prossimo biennio in cambio di un corrispettivo pari a 400 euro l’anno. Al tempo stesso l’indirizzodella città sarà anche sede di esercitazioni per coloro che devono prendere confidenza con icomandi e che quindi per le prime prove al volante necessitano di uno spazio adatto dove farepratica prima di mettersi in carreggiata. Un punto di riferimento da cui continueranno a passaregiovani del territorio che si “alleneranno”per diventare futuri automobilisti. Tutti i passi formali sono stati compiuti con una deliberadi giunta.  Fonte: MILANO TODAY 1. Salta l’intesa con Atm. Un bando per il nuovo gestoreSalta laccordo con Atm a cui lamministrazione comunale di San Donato lavoravada tempo. Ora verrà predisposto un bando per individuare il nuovo gestoreSi è chiusa con un nulla di fatto la trattativa tra il comune di San Donato e i tecnici di palazzoMarino, accordo non raggiunto. Il tentativo della giunta di Andrea Checchi era quello di dare allacittà un unico referente per il trasporto pubblico del territorio.Le parti non sono riuscite però a raggiungere un accordo sul costo dei servizi, attualmente gestitida Agi per la parte che riguarda i collegamenti interni e da Atm che fino al 2017 gestirà la rete deimezzi che uniscono diversi comuni del sud Milano. Tra questi i bus che percorrono la va Emilia,l’ex linea Arancio che fa spola tra San Giuliano e San Donato e la 77 che porta i cittadini di Poascoverso Milano.L’idea dell’amministrazione era quella di perseguire lo schema di città metropolitana che guarda aun’estensione del capoluogo verso la periferia a partire da i comuni di prima fascia, seguendoquanto già fatto con l’aggiudicazione da parte di Amsa del servizio di igiene ambientale nelcomune.Nulla di fatto dunque, ora si passa alla pubblicazione di un bando con una serie di requisitiindispensabili allo sviluppo di un piano dei trasporti locali efficiente e rispondente alle esigenze deicittadini. 5
  • 6. 2. Iscrizioni a picco nelle scuole superiori del Sud MilanoCalo del 10% sul fronte delle nuove iscrizioni rispetto allanno scorso. Si confermacosi il trend nazionale. Cresce la sfiducia dei giovani verso percorsi che richiedonouna prosecuzione degli studiNumero generale degli iscritti alle superiori nel sud Milano in drastica diminuzione. Per quantoriguarda il comune di San Donato un drastico calo è stato registrato presso il Liceo Primo Levi,mantiene un buon andamento l’istituto tecnico Piero della Francesca e ottiene buoni risultati l’ItisMattei.Le iscrizioni online si sono chiuse, pertanto è tempo per i primi bilanci che in realtà fotografano unasituazione locale molto simile a quella nazionale, con una forte disaffezione nei confrontidell’istruzione liceale e una generale sfiducia verso formazioni bisognose di un approfondimentouniversitario successivo.Nel comune di San Donato rispetto al 2012 si osserva un calo di circa il 10% degli iscritti allescuole superiori. 554 erano gli iscritti alle prime dell’anno scolastico in corso, 490 sono gli effettiviiscritti ad oggi per l’anno 2013-2014. 3. Insieme per San Donato contro le carte scontoDopo lannuncio dellamministrazione comunale di introdurre due tessere scontodestinate a over 65 e nuclei famigliari con figli minori, il capogruppo di Insieme perSan Donato alza la polemicaProprio qualche giorno fa l’amministrazione comunale aveva comunicato con grande orgoglio lascelta di destinare 11.180 tessere Argento e Famiglia direttamente ai cittadini di San Donato. LeCarte Argento, destinate agli over 65, e le Carte Famiglia, per i nuclei famigliari con figli minori,danno infatti diritto a un’ampia gamma di offerte nei negozi della città.Nel territorio comunale sono oltre 45 gli esercizi commerciali che hanno già aderito all’iniziativa,che non è però passata inosservata agli occhi della lista Insieme per San Donato.Il capogruppo Marco Zampieri dichiara infatti: “Con il progetto fatto di carte sconto nei negozi delterritorio, in distribuzione a tutte le famiglie, il comune ha investito risorse in un progetto cheprevede aiuti a pioggia a tutti, al posto che supporti mirati a pensionati e cittadini che fannoveramente fatica a tirare fine mese, sui quali potevano essere concentrati aiuti più consistenti”Sabato 9 marzo  Fonte: IL CITTADINO 1. Rumore e code, le spazzatrici targate Amsa fanno discutereTEST INDICATIVO L’ASSESSORE BATTOCCHIO: «TROVEREMO UNA SOLUZIONEAL PROBLEMA»Prove complicate per le spazzatrici che dovrebbero funzionare con le auto posteggiate. La grandenovità, attesa dal nuovo operatore, il colosso milanese Amsa, nelle scorse settimane è stata alcentro di una serie di sperimentazioni che si sono tenute in diversi quartieri della città, in cui per ilmomento sono rimaste in vigore le solite regole, che prevedono sanzioni per coloro che in tema disosta non osservano gli orari della pulizia strade. «Partendo dalla premessa che siamo determinatia trovare una soluzione - spiega l’assessore all’ecologia, Andrea Battocchio -, il problemaprincipale è che questo tipo di macchinario è più lento di quelli utilizzati abitualmente con il divietodi sosta, pertanto in alcuni orari sulle assi viarie si possono creare ingorghi». L’alternativa sarebbequella di far circolare i mezzi la notte, ma c’è un inconveniente legato al fatto che sono rumorosi epotrebbero tradursi in un disturbo. «Stiamo cercando - riprende l’assessore -, di far coincidere gliorari in modo tale da evitare il passaggio nelle ore di punta sulle strade strategiche: è un lavoro diprogrammazione, che potrebbe però significare la possibilità di eliminare il divieto di sosta,andando incontro alle esigenze dei cittadini, e al tempo stesso sollevando i vigili dall’incarico diseguire la spazzatrice, con un risparmio di risorse umane, che in effetti potrebbero essereconcentrate ad esempio in un potenziamento del controllo nei quartieri». Nel caso andasse in portoil tentativo, in una fase assorbita ancora da prove e valutazioni, potrebbero dunque entrare invigore alcuni ritocchi rispetto all’attuale giro dei macchinari. Ma l’aspetto positivo è che in tal caso iresidenti, non rischiando più la contravvenzione, non avranno necessità di memorizzarsi gli orari.Unico accorgimento: quando vedranno la spazzatrice all’opera, se possibile dovranno optare peruna strada alternativa, onde evitare di doversi mettere in coda. In ogni caso, prima di qualsiasiscelta, sottolinea l’assessore Battocchio, verrà intrapresa una serie di ragionamenti al fine di farcoincidere «efficienza con il minor disagio». 6
  • 7. 2. Laboratori artistici per i più piccoli: appuntamento ogni domenica dalle 11Continuano nel mese di marzo gli appuntamenti proposti da Artea libreria caffé, il locale di piazzaBobbio. Gli eventi si concentrano in particolare nel fine settimana e per la giornata di domani,come ogni domenica, il “menù” prevede dalle 11 alle 14 l’American brunch e i laboratori artisticidedicati ai più piccoli. Da non perdere, per gli appassionati del karaoke, la serata ad hoc ognigiovedì a partire dalle 21.30. Per informazioni www.artealibreriacaffe.it. 3. Ciclopasseggiata nella metropoli senza trafficoSe a Milano domani, domenica 17 marzo, i motori dovranno rimanere spenti, sul territorio di SanDonato non ci sarà alcun blocco del traffico, sebbene l’esecutivo di centrosinistra invita comunque«la comunità a muoversi a piedi o in bicicletta, lasciando le auto nei box». L’assessore allamobilità Simona Rullo in una nota diramata nella giornata di ieri, ha affermato: «Chiediamo aisandonatesi di comportarsi virtuosamente per scelta e non perché obbligati dallo spauracchio dellesanzioni. A chi vorrà partecipare attivamente alla giornata dedicata alla “mobilità dolce” segnaliamola biciclettata promossa dall’associazione locale “La Compagnia del pedale”». L’iniziativa, cheverrà annullata in caso di pioggia, prenderà il via da due punti diversi della città: alle 9 da piazza IXNovembre 1989 e alle 9.15 dal piazzale antistante il municipio. Meta della “ciclogita” il centro diMilano, dove i ciclisti sandonatesi si uniranno ai tantissimi partecipanti della “Bicinfesta diprimavera” organizzata da Ciclobby. Il rientro, dopo un’escursione lungo la ciclabile che unisceSan Donato a San Giuliano, è previsto intorno alle 16. Un’alternativa in programma quindi per icittadini che anche senza divieti decideranno di scegliere il mezzo ecologico. Le previsioni meteo,in effetti, non promettono nulla di buono per domani, gli appassionati delle due ruote stanno giàincrociando le dita. 7