Dekra News - n.4 del 2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Dekra News - n.4 del 2009

on

  • 1,908 views

Dekra News è l'house organ ufficiale di Dekra Italia.

Dekra News è l'house organ ufficiale di Dekra Italia.
Numero 4 - 2009

Statistics

Views

Total Views
1,908
Views on SlideShare
1,908
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Dekra News - n.4 del 2009 Document Transcript

  • 1. Con il patrocinio della N°4 12/2009 oSSerVaTorio TriMeSTrale Sulla reViSione Poste Italiane S.p.A.- Spedizione in Abbonamento Postale- 70%-DCB Milano In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi Osservatorio sulla revisione Come chiude il 2009 e cosa attenderci dal 2010 DEKRA e Magneti Marelli Insieme per dare più servizi alle loro reti CNA, CONFARTIGIANATO E DEKRA SULLA DEKRA REVISIONE IN ITALIA: A CHE PUNTO SIAMO Con l’Europa per la sicurezza stradale DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud • 20092 Cinisello Balsamo (Mi) - www.dekra.it
  • 2. Controlla qui chi deve fare EDITORIALE DICEMBRE 2009 la revisione nel 2010 Buon compleanno DEKRA News! CHI: N°4 Con il patrocinio della Festeggiamo il primo anno della nostra rivista e la torta con la candeli- AUTOVEICOLI PRIMA 12/2009 GIÀ REVISIONATI - Tutti i veicoli immatricolati per la IMMATRICOLAZIONE na ce la siamo meritata tutta. Fare i giornalisti è impegnativo; molto di NELL’ANNO (A) prima volta entro l’anno indicato nella NELL’ANNO (A) prima colonna. oSSerVaTorio TriMeSTrale Sulla reViSione Poste Italiane S.p.A.- Spedizione in Abbonamento Postale- 70%-DCB Milano In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi più di quanto pensassimo all’inizio. Chiuso un numero, i giorni di tre- Autovetture ad uso privato 2006 2008 - Tutti i veicoli già revisionati (art. 80 CDS) gua sono pochi, perché occorre subito decidere cosa scrivere nell’edi- negli anni indicati nella seconda colonna. zione successiva, chi intervistare o quali dati pubblicare, in modo che le Autovetture ad uso promiscuo 2006 2008 Osservatorio - I veicoli considerati atipici (con sulla revisione Come chiude il 2009 e cosa attenderci dal 2010 notizie siano ancora “fresche” quando si va in stampa. particolari caratteristiche indicate nel libretto Ma stiamo imparando grazie anche alla collaborazione di alcuni pro- Autocaravan di massa complessiva di circolazione) sono soggetti a revisione 2006 2008 fessionisti e, con grande soddisfazione, ogni uscita ci sembra migliore non superiore a 3,5 t annuale. Tra i veicoli atipici rientrano i DEKRA e della precedente, perché più ricca di fatti interessanti, più mirata sulle veicoli di interesse storico iscritti Magneti Marelli Autocarri, autoveicoli a uso speciale e per trasporti Insieme per dare problematiche del nostro settore, più incisiva nei commenti. La soddi- 2006 2008 più servizi alle loro reti specifici di massa complessiva non superiore a 3,5 t negli appositi registri di veicoli storici CNA, previsti dalla legge e pertanto sono CONFARTIGIANATO sfazione più grande ce l’abbiamo quando vediamo una o più copie del E DEKRA SULLA Autoveicoli di massa complessiva superiore a 3,5 t (+) 2009 2009 soggetti a revisione annuale. DEKRA REVISIONE IN ITALIA: nostro DEKRA News sulla scrivania del titolare o nella saletta d’atte- sa dei centri di revisione, soprattutto quelli non appartenenti (ancora) A CHE PUNTO SIAMO Con l’Europa per la sicurezza stradale Autobus fino a 16 posti con conducente QUANDO: DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud • 20092 Cinisello Balsamo (Mi) - www.dekra.it 2009 2009 al nostro Network. Altro motivo d’orgoglio è la crescente rilevanza “politica” della nostra rivista. Ne sono e massa non superiore a 3,5 t In base al Decreto 408 del 6 agosto 1998 OSSERVATORIO esempi l’intervista con l’On. Amalia Colaceci, Assessore alla Mobilità e Trasporti della Provincia di Roma, bisogna effettuare: Autobus con oltre 16 posti compreso il conducente (+) 2009 2009 - la prima revisione entro il mese TriMeSTrale riportata nel n. 3 di DEKRA News, e quella con Piero Rista e Vincenzo Ciliberti, rispettivamente Presidente Referente Cna Revisioni e Presidente Anara Revisioni Confartigianato, dei quali mi onoro di essere amico, Autoambulanze 2009 2009 corrispondente alla data di rilascio della carta Sulla reViSione pubblicata su questo numero. Sono le prime espressioni di una linea editoriale ben precisa che conferma di circolazione. Autovetture di piazza o di noleggio con conducente 2009 2009 - le revisioni successive entro il mese quanto preannunciato nell’editoriale del numero zero: non scriviamo solo di DEKRA per i centri DEKRA, corrispondente alla data dell’ultima revisione. ma apriamo le nostre pagine a tutti gli attori della revisione in Italia ed in Europa. Saremo lieti di incontrare Autovetture o autoveicoli M1 in servizio di linea (D) 2009 2009 anche l’Arch. Maurizio Vitelli, Direttore Generale per la Motorizzazione ed intervistarlo per il numero di NOTE: EDITORE Marzo 2010. Ciò non solo per “par condicio”, ma perché riteniamo che il Dipartimento Trasporti debba avere PRIMA (+) Non possono essere revisionati presso i diritto di replica alle molte critiche delle ultime settimane, tra cui le nostre. RIMORCHI IMMATRICOLAZIONE GIÀ REVISIONATI DeKra revisioni italia S.r.l. Centri privati autorizzati. Venendo ai pezzi forti di questo numero, la su citata intervista con Ciliberti, Rista e il sottoscritto. Anche se NELL’ANNO (A) NELL’ANNO (A) (A) Sono esclusi già dall’obbligo della revisione DIRETTORE RESPONSABILE lunga, è da leggere dall’inizio alla fine; ma con calma, perché gli spunti di riflessione sono davvero tanti. A pag. i veicoli sottoposti a collaudo (art. 75 CDS) andrea da lisca Rimorchi di massa complessiva superiore a 3,5 t (+) 2009 2009 16 una notizia riportata addirittura dai principali quotidiani tedeschi, relativa all’accordo DEKRA Revisioni nell’anno in cui ricorre l’obbligo della revisione. CAPOREDATTORE Rimorchi di massa complessiva fino a 3,5 t (+) (B) (B) (B) Per essi la revisione deve essere disposta con Italia e Magneti Marelli After Market Parts and Service. Un nuovo business per i nostri affiliati, una ragione in Francesca Sirimarco apposito decreto. più per affiliarsi a DEKRA. A pag. 4, poi, le lettere al Direttore. Ne abbiamo scelte due che raccontano in modo Carrelli appendice (E) (E) (C) Se destinati al servizio di piazza o da REDAZIONE radicalmente opposto come è andata col Portale dell’Automobilista (ci spiace per il centro non DEKRA). Giorgio Spolverini noleggio con conducente, sono soggetti a Gianpaolo riva Quindi l’osservatorio sul mercato revisioni di pag. 5: come chiude il 2009 e quali le stime per il 2010? Noi pun- PRIMA CICLOMOTORI IMMATRICOLAZIONE GIÀ REVISIONATI revisione annuale. Giammarco D’orazio tiamo a crescere più del mercato. E poi tanto altro ancora. Come sempre, buona lettura e buon anno! ■ (D) Trattasi di veicoli della categoria M1 NELL’ANNO (A) NELL’ANNO (A) SEGRETARIA DI REDAZIONE Andrea da Lisca (autovetture o autoveicoli per trasporto Direttore Generale DEKRA Revisioni Italia Stella Borsellino Tutti, compresi i quadricicli leggeri 2006 2008 promiscuo o autoveicoli per trasporto specifico di persone in particolari condizioni) DIREZIONE, REDAZIONE, SOMMARIO PRIMA con uso finalizzato alla diversificazione o AMMINISTRAZIONE MOTOVEICOLI IMMATRICOLAZIONE NELL’ANNO (A) GIÀ REVISIONATI NELL’ANNO (A) integrazione della rete dei trasporti di linea nelle aree urbane e suburbane. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud 20092 Cinisello Balsamo (Mi) Tel. 02 899.29330 (E) Vanno sottoposti a revisione unitamente al Fax 02 899.29100 Motocicli e motocarrozzette (C) 2006 2008 veicolo sulla cui carta di circolazione sono www.dekra.it Motoveicoli per trasporto promiscuo (C) 2006 2008 annotati. dekranews@dekra.it le opinioni espresse dagli autori Motocarri, motoveicoli uso speciale L’art. 80 D.L. del 30.04.1992 n° 285 4 leTTere al DireTTore 14 eVenTi & Fiere 2006 2008 impegnano esclusivamente o per trasporti specifici e mototrattori comma 10, prevede che i veicoli a la loro responsabilità. DeKra con l’europa per la sicurezza stradale motore già sottoposti a revisione, Motoveicoli di piazza o di noleggio con conducente 2009 2009 PROGETTO GRAFICO 5 oSSerVaTorio potranno essere sottoposti a revisione straordinaria su richiesta della e IMPAGINAZIONE Sulla reViSione 15 raPPorTo Sulla Quadricicli 2006 2008 Motorizzazione Civile di competenza. Marco Pisati - Blazestyle Cosa attenderci per il 2010 SiCureZZa STraDale Via Cosenz, 22 20158 Milano l’errore umano prima causa d’incidente Tel. 02 3663.6386 6 noViTÀ Di ProDoTTo 16 i SerViZi eSCluSiVi Per maggiori informazioni o per prenotare la tua revisione presso il centro DEKRA più www.blazestyle.com Delphi, Trw, intec DeKra e Magneti Marelli insieme STAMPA 7 PanoraMa TeCniCo vicino, visita il sito www.dekra.it oppure chiama il n° verde 800-278405 alfaprint S.n.c. Via Bellini, 24 Diagnosticare anche nella revisione per dare più servizi alle loro reti 21052 Busto arsizio (Va) 17 i CenTri Tel. 0331 620.100 www.alfaprint.com 8 l’inTerViSTa Parlano due nuovi arrivi e un affiliato storico Cna, Confartigianato e DeKra aut. Tribunale di Monza revisione in italia: a che punto siamo 19 DeKra WorlD n.1944 del 11/3/2009 nuove nomine in DeKra: CON IL PATROCINIO DELLA 13 anTePriMa Saloni congratulazioni a Stefan Kölbl Leader europeo delle revisioni DeKra parteciperà ad automechanika roma DeKra ad eicma 2009
  • 3. OSSERVATORIO SULLA REVISIONE LETTERE al Direttore Risponde: Andrea da Lisca Direttore Generale DEKRA Revisioni Italia COSA attenderci per il 2010 Egregio Direttore, aggiunto di DEKRA Revisioni Italia. Legga ora la lettera che segue, che Come chiude il 2009 e cosa attenderci dal 2010? quando ho ricevuto l’ultimo numero della rivista DEKRA ero ancora molto ci ha scritto un centro che si è affiliato di recente al nostro Network. In Come leggere i dati statistici sulla revisione e arrabbiato per i problemi che avevo avuto con il Portale dell’Automobilista. Italia non si è soliti fare dei complimenti pubblicamente; per questo una Mi ha fatto irritare ancora di più l’articolo “17 agosto: a voi com’è andata?”. tale testimonianza vale cento pagine pubblicitarie. Quando, normalmente verso fine anno, sorge perché gli anni sono così diversi dagli anni dispari? Come vuole sia andata? Male, visto che non funzionava niente, giravamo PS: consideri che tra qualche mese avrà inizio la “fase calda” di Mctc-net2 la necessità di stimare il potenziale di mercato a vuoto in cerca di aiuto e che per diversi giorni la situazione è stata da e, allora, le difficoltà avute col Portale dell’Automobilista saranno un piace- per i 12 mesi successivi e valutarne il possibile Non tutti sanno che... incubo. Per fortuna che i clienti erano ancora pochi. Anche il suo editoriale vole ricordo. I centri DEKRA, ancora una volta, sapranno su chi contare. ■ impatto sul giro d’affari atteso, il metodo più mi ha fatto innervosire, perché noi “l’ing. Alfredo” non ce lo avevamo e semplice e tradizionale è di fare riferimento non abbiamo avuto assistenza da nessuno e lo sottolineo. Lei fa bene a a ciò che è successo negli anni precedenti ed ringraziare i suoi collaboratori che rinunciano alle ferie e a dire ai “centri Caro Direttore, “estrapolare” una tendenza statistica di cresci- non DEKRA”, come lei ci chiama, che adesso è il momento giusto per agire volevo spendere due parole di elogio a tutti gli operatori di DEKRA perché ta, di calo o di stabilità. ed entrare a far parte del vostro Network. Non voglio fare polemica, però mi sono accorto, come non mai prima d’ora, di quanto conti essere affilato In momenti di crisi come l’attuale, guardare al non capisco perché dovrei diventare un centro DEKRA e pagare per avere con questo grande network che è DEKRA Revisioni Italia. Il nuovo pro- passato presenta dei forti rischi di errore nella un servizio che ci deve garantire il Dipartimento Trasporti. gramma di Evo e’ veramente eccezionale: in pochi secondi si controlla tutto previsione ma, almeno per il mercato della revi- Sig. Gianluca M. (provincia di Bologna) il processo di revisione del veicolo ed altrettanto velocemente si stampa l’eti- sione, il margine di imprecisione è minore gra- chetta, con soddisfazione del nostro Responsabile Tecnico e del cliente per zie al fatto che i controlli sono imposti e gli auto- Gentile Sig. Gianluca, l’efficienza del servizio. E mi limito solo a questo per non dilungarmi. Non mobilisti non dovrebbero sottrarsi all’obbligo di abbiamo scelto di pubblicare la Sua lettera fra le tante dedicate allo stesso oso immaginare cosa sarebbe successo se avessi dovuto affrontare questo legge. Ora, quale criterio adottare per i calcoli? argomento che ci sono pervenute, perché Lei non si limita a scrivere cosa radicale cambiamento contando soltanto sulle mie capacità e competenze. Alcuni studi tendono a raffrontare tra loro due è andato male ma, anche se dice di non voler fare polemica, lancia una Grazie 1000 davvero. anni successivi, ad esempio il 2009 con il 2008 provocazione verso il mio invito ad affiliarsi a DEKRA. Mi chiede perché O.M.A. SERVICE di Martiri Luca & C. S.n.c., affiliato DEKRA ma, secondo DEKRA, un tale sistema è viziato Il trend di crescita delle revisioni dal 1997 al 2009 mostra un andamento a “montagne russe” che diventare un centro DEKRA? Dalle Sue parole è evidente che la risposta da una peculiarità che esiste solo nel nostro non ne facilita l’analisi e le previsioni per il futuro. Separando, però, le curve di tendenza in base al se l’è data da solo, quando ha provato invidia (posso dire così?) nel legge- Caro Sig. Luca, mercato: l’effetto “anni pari – anni dispari”. A criterio anni pari – anni dispari, si riesce ad intuire il livello di revisioni atteso per i prossimi anni. re che i nostri centri erano operativi mentre gli altri - tra cui Lei - erano sono io che La ringrazio per le Sue belle parole. Come scrivo nella chi opera da anni nella revisione non è sfuggi- bloccati senza qualcuno che li aiutasse. Ma anche se una buona ragione risposta alla lettera precedente, la Sua testimonianza vale 100 pagi- to che, in termini di volumi, gli anni pari sono - e forse più di una - per diventare un DEKRA Lei l’ha trovata, continua ne pubblicitarie perché, in Italia, non siamo assolutamente abituati a anni “bassi”, mentre i dispari sono “alti”. vecchi, accelerata dalle ultime due campagne 2010. L’anno d’incontro delle due curve è ipo- giustamente a rivendicare l’assistenza da parte del Dipartimento Tra- fare pubblicamente dei complimenti quando le cose funzionano come La tabella ed i grafici che seguono spiegano di rottamazione. tizzabile tra il 2011 e il 2012, quando entrambe sporti e, intanto, perde l’opportunità di avvalersi dell’assistenza e di tutti dovrebbero. Siamo prontissimi a criticare ma dire “bravo” a qualcuno meglio il concetto. Se guardiamo i valori del- Guardando la curva blu vi invitiamo a riflet- si stabilizzeranno attorno ai 12,8 -13 milioni. gli altri servizi che noi Le possiamo offrire. Senza altrettanto spirito di non fa parte della nostra cultura. Forse perché temiamo che un elogio la tabella in blu, che riporta tutti gli anni dal tere verso quale valore tenderà il mercato nel Fatto salvo, ovviamente, nuovi incentivi alla polemica, Le chiedo allora: quanto valgono le revisioni che Lei ha perso ci impegni troppo verso chi lo facciamo. In questo caso, invece, il Suo 1997 al 2009, il volume di revisionato ha avu- 2010. Difficile, vero? rottamazione che, come quest’anno, sconvol- “girando a vuoto”? Quanto valgono il Suo tempo e la Sua rabbia nel sen- apprezzamento impegna noi di DEKRA a garantire sempre e costante- to oscillazioni considerevoli tra un anno e l’al- Diventa tutto più semplice scindendo l’analisi geranno nuovamente ogni ipotesi di calcolo. tirsi abbandonato? Quando dice che “nessuno” Le ha dato assistenza, a mente un servizio efficace ed efficiente non solo a Lei ma a tutti i centri tro. A complicare le cose, queste oscillazioni e considerando solo gli anni dispari da un lato Al momento, comunque, per il 2010 le nostre chi si riferisce? A chi Le dà il software, le attrezzature e la manutenzione? affiliati. A onor del vero, anche molti altri centri DEKRA hanno ma- tendono progressivamente a smorzarsi, come (tabella rossa) e gli anni pari dall’altro (tabel- stime indicano attorno ai 12,2 milioni i veicoli Ma questi, per Lei, sono costi sempre accettabili? Lo sono se è convinto nifestato apprezzamento e soddisfazione per come abbiamo gestito la mostra la curva blu del primo grafico. la verde). Ecco, allora, che risulta più evidente attesi alla revisione, cioè circa un +4% sul 2008. che per fare revisioni bastino un software e una linea. Ma, come ha po- fase d’emergenza durante la fase d’avvio del Portale dell’Automobilista; Tale sviluppo a “montagne russe” nasce nel come gli anni dispari dal 2001 stiano sistemati- A questo punto, per stimare quanto volume tuto constatare, per risolvere criticità complesse il software e la linea non ma i più l’hanno fatto a voce ai nostri Responsabili di Zona o ai tecnici 1996, quando il ciclo di revisione passa da camente “perdendo forza”, mentre quelli pari, a di revisionato potreste raggiungere nel 2010, sono più sufficienti: occorrono competenza e consulenza. Ecco il valore dell’Help Desk. Grazie anche a tutti loro. ■ una cadenza decennale all’attuale 4+2+2. Mi- partire dal 2002, stiano “recuperando terreno”. vi invitiamo a prendere il dato del 2008 e au- lioni di veicoli vengono convogliati tutti as- Nel grafico, le due curve si muovono di conse- mentarlo del 4%. Attenzione, però, perché se Per scrivere al direttore, inviare una lettera a sieme in una specie di imbuto temporale. Per guenza: la rossa, degli anni dispari, si è schiac- negli ultimi due anni il numero di centri del- Redazione DEKRA News – DEKRA Revisioni Italia S.r.l. – Via F.lli Gracchi 27, 20092 Cinisello Balsamo (MI); circa 10 anni la differenza tra due anni con- ciata attorno ai 12,6 milioni di veicoli; mentre la vostra zona è rimasto più o meno stabile, e-mail: dekranews@dekra.it – fax 02 899.29100 secutivi ha superato i 2 milioni di veicoli ma la verde dei pari, a balzi di centinaia di migliaia è possibile che la vostra stima sia abbastanza ✁ con un’ampiezza progressivamente minore, a di veicoli in più all’anno, continua la sua corsa realistica. Se sono aumentati di molto, aspet- causa della continua radiazione dei veicoli più verso il muro dei 12 milioni, che sfonderà nel tatevi, ahinoi, di perdere clienti. ■ SONO INTERESSATO A RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SUI SEGUENTI SERVIZI: REVISIONE AUTOVEICOLI FINO A 35 Revisioni autoveicoliAL 2009 - dal 1997 alMERCATO ITALIA Italia q.LI DAL 1997 fino a 35 q.li TOTALE 2009 - Totale mercato Tutti gli anni ❏ MODALITÀ AFFILIAZIONE ❏ SERVIZI OFFERTI DA DEKRA REVISIONI Anno 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Volumi 645.054 5.300.387 10.236.686 8.448.342 11.649.679 9.273.302 12.312.176 10.187.191 12.652.558 11.204.729 12.719.824 11.802.084 12.620.539 Differenza anno Nome e Cognome: Ruolo: su anno - 4.655.333 4.936.299 -1.788.344 3.201.337 -2.376.377 3.038.874 -2.124.985 2.465.367 -1.447.829 1.515.095 -917.740 818.455 Azienda: stima al 30/11/2009 Anni dispari Indirizzo: Anno 1997 1999 2001 2003 2005 2007 2009 Volumi 645.054 10.236.686 11.649.679 12.312.176 12.652.558 12.719.824 12.620.539 Città: Provincia: c.a.p.: Differenza anno - 9.591.632 1.412.993 662.497 340.382 67.266 -99.285 E-mail: Telefono: su anno Firma: Anni pari A partire dall’anno 2000 diventa evidente Anno 1998 2000 2002 2004 2006 2008 2010 Volumi 5.300.387 8.448.342 9.273.302 10.187.191 11.204.729 11.802.084 12.250.000 il fenomeno “anni pari - anni dispari”; le Questo coupon è da inviare tramite fax (+39 02 899.29100) oppure a mezzo posta al seguente indirizzo: Differenza anno differenze anno su anno sono forti anche - 3.147.955 824.960 913.889 1.017.538 597.355 447.916 DEKRA Revisioni Italia S.r.l., Via Fratelli Gracchi, 27 - Torre Sud 20092 Cinisello Balsamo (Mi) c.a. Direttore Commerciale su anno se in calo, soprattutto negli anni dispari. 4 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 5
  • 4. PANORAMA TECNICO NOVITÀ di prodotto DIAGNOSTICARE anche nella revisione Delphi Individuare i malfunzionamenti degli apparati elettronici di bordo è molto importante nella riparazione, ma a breve potrebbe diventare Opacimetro semplice da utilizzare e molto preciso nei risultati fondamentale anche per la revisione. Per questo motivo è necessario L’opacimentro Delphi Eurosmoke Module 9011 è un modulo da collegare all’ana- pensare ad una diagnostica innovativa. lizzatore Totalgas 8050 versione Kombi. L’esecuzione della prova è automatica; l’apparecchio può essere collegato a un Pc per trasmettere i risultati ed essere con- tinuamente aggiornato. È basato su un hardware semplice e limitato a una sche- Gli strumenti diagnostici multimarca presenti da modulo base (tre nelle versioni a batteria), una scheda connessioni (e scheda nelle officine con elevato grado di specializza- alimentazione per la versione a batteria) e pochissimi cablaggi. Si compone di un zione sono molto costosi, non semplici da utiliz- circuito generatore e rilevatore di luce guida per misurare l’intensità del partico- zare e prevedono funzioni che in molti casi non lato, un circuito pneumatico per il prelievo dei gas di scarico, uno per la pulizia vengono mai impiegate dal tecnico nelle opera- della camera di rilevazione e un circuito elettronico di controllo. L’alimentazione è zioni di routine. E’ perciò importante pensare a L’immagine di tipo commerciale per Pc nella versione alimentata a 230 V e da una scheda ali- nuovi sistemi per operare sugli apparati elettro- rappresenta mentazione nella versione a batteria. L’offerta Delphi ha ottenuto il riconoscimento nici di bordo, che siano più flessibili, modulari, un prototipo europeo di eccellenza nelle prestazioni sulle linee di revisione. ■ condivisibili ed economici, doti fondamentali dell’interfaccia per poter svolgere con estrema facilità il lavoro Diagnosi eXpresso, di ordinaria manutenzione dei veicoli. piccola, economica Trw Le caratteristiche di tali sistemi potrebbero ba- sarsi su un sito internet, con una struttura iden- e versatile. tica a quella di DEKRAdbTech (www.dekradb- Il diagnostico palmare che elimina tutti tech.it). Inoltre rivoluzionerebbero “l’usuale” i principali codici guasto concetto di apparecchiatura elettronica per la ricerca dei guasti. All’interno del sito potreb- Easycheck è un sistema diagnostico palmare di Trw che, tramite connessione Eobd, bero infatti essere inseriti dei software che con- legge e azzera i codici guasto ed esegue interventi di manutenzione. Dotato di cinque sentono di svolgere azioni o verifiche particola- elettronico a seguito di riparazioni meccaniche software, infatti, sarebbero sempre disponibili funzioni, Easycheck è compatibile con gli impianti delle principali case automobili- ri sulle centraline di ciascun veicolo. o di carrozzeria complesse, per le quali il tecni- su un sito web collegato, con struttura identica stiche. La funzione FastCheck Abs permette di leggere ed eliminare i codici guasto. Ad esempio, collegandosi al DEKRAdbTech, il co abbia dimenticato di effettuare una connes- a DEKRAdbTech. Inoltre sarebbe priva di ta- FastCheck Epb (Electronic parking brake) consente di controllare i freni e sostituire tecnico potrebbe scaricare sul desktop del pro- sione elettrica. Non trattandosi di un guasto, stiera alfa-numerica e schermo, accessori questi le pastiglie. La funzione FastCheck Srs airbag e sistemi pretensionatori serve a leggere prio PC il programma per lo spegnimento della l’errore generato verrebbe cancellato non appe- che incidono notevolmente sul prezzo di un’ap- ed eliminare i codici guasto. FastCheck servizio consente di eseguire il reset dell’indi- spia del service di una specifica vettura o quel- na inserita correttamente la connessione, senza parecchiatura. Diagnosi eXpresso è il nome catore d’intervallo del cambio dell’olio e delle spie di servizio e ispezione. FastCheck la che indica la necessità del tagliando. Il pro- bisogno di effettuare alcuna indagine diagno- di questo sistema innovativo, il cui approccio Scan permette infatti di eseguire una diagnosi completa delle funzionalità accessibili gramma dovrebbe poi essere inserito all’interno stica approfondita. Il vantaggio di operare con diagnostico potrebbe essere esteso anche per tramite presa Eobd, compresi la lettura dei parametri e la loro memorizzazione, il di una piccola interfaccia, tramite presa USB da questo sistema è la semplicità (la possibilità di funzioni specifiche durante le fasi di controllo controllo del funzionamento dei vari dispositivi di azionamento e la lettura dei codici collegare poi alla presa diagnostica del veicolo. eseguire azioni elementari individuabili con della revisione. Ad esempio, se diventasse ob- difetto specifici del costruttore memorizzati dal sistema. ■ Per spegnere la spia a questo punto basterebbe rapidità) e l’economicità. L’interfaccia potreb- bligatorio il controllo dei sistemi di sicurezza premere un pulsante presente sull’interfaccia. be infatti avere un costo ridottissimo, poiché attiva e passiva, potrebbero essere sviluppati Come questa, tante altre potrebbero essere le non necessita di un’ampia memoria interna per dei semplici software per ciascun tipo di vettu- Intec applicazioni, come lo spegnimento delle spie che indicano anomalie di un qualsiasi sistema contenere i software indispensabili per dialo- gare con le centraline di tutti i veicoli. Questi ra con i quali verificare la presenza di eventuali errori all’interno delle centraline che li gestisco- no. Da DEKRAdbTech pertanto potrebbe es- Una gamma di carrelli per ispezionare sere scaricato il programma relativo al veicolo comodamente l’auto da revisionare, per inserirlo poi nell’interfaccia I due disegni che, collegata alla presa diagnostica del veicolo La gamma Intec di carrelli sollevatori, con portate tra 2 e 3 t, si compone di quattro rappresentano in e premendo un semplice tasto, consentirebbe a modelli con unità idraulica ridisegnata per offrire massima affidabilità. Il sollevatore sintesi il principio Diagnosi eXpresso di segnalare eventuali erro- da 2 t, adatto per qualsiasi tipo di applicazione, è dotato di pedale di avvicinamento di funzionamento ri memorizzati tramite l’accensione di un LED rapido e di un nuovo sistema di apertura della valvola; la manopola posizionata sul della Diagnosi rosso o verde o se i sistemi di sicurezza attivi manico permette di avere l’impugnatura a T girevole e indipendente per muovere il eXpresso. Il software e passivi sono perfettamente funzionanti. Solo sotto carico senza il rischio di aprire inavvertitamente la valvola. Il modello 2122F viene scaricato dal nelle officine con elevata specializzazione, ov- 2,25 t, dell’altezza contenuta, è ideale per interventi sulle vetture ad assetto ribassato. sito e dopo essere vero al di fuori dell’ambito della revisione, si Il pedale di alzata rapida e il manico ergonomico ne migliorano la maneggevolezza. stato inserito nella indagherebbe ulteriormente per verificare le Il modello 2130 con portata fino a 3 t ha dimensioni contenute ed è adatto per un me- interfaccia, tramite origini di eventuali anomalie, mediante l’utiliz- dio/pesante ed è dotato di doppio pistone per un rapido avvicinamento al sottoscoc- quest’ultima agisce zo di uno strumento di diagnosi classico con il ca. Infine il modello 2120B da 2 t, utile per centri di revisione annessi alle carrozzerie, sulle centraline quale analizzare in maniera approfondita i mal- è dotato di doppie ruote e adatto ai pavimenti grigliati. ■ della vettura. funzionamenti di origine elettronica. ■ 6 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 7
  • 5. L’INTERVISTA REVISIONE IN ITALIA: A CHE PUNTO SIAMO DEKRA News ne ha parlato con Piero Rista della Cna Centri di Revisione, Vincenzo Ciliberti della Anara Confartigianato e Andrea da Lisca di DEKRA Revisioni Nel corso di una tavola rotonda che si è tenuta le e, infine, la scarsa informativa in merito alla venuti più volte sia verbalmente sia con incontri lo scorso 1^ dicembre a Genova, DEKRA News norma che, dal 1^ settembre in caso di “sospe- diretti coi Dirigenti del Dipartimento Trasporti. ha intervistato tre protagonisti del nostro settore. so” o “ripetere”, impone di tornare dallo stesso Ad agosto abbiamo fatto una nota scritta, dove Ne è nato un intenso dibattito che ci ha confer- centro che ha effettuato la revisione o recarsi chiedevamo un “doppio binario”, ovvero i due mato che quello della revisione dei veicoli a mo- presso un centro dello Stato. sistemi operativi insieme. Richiesta inascoltata tore è un mercato tutt’altro che monotono. Un servizio esclusivo di DEKRA News, di cui e il 2 settembre non abbiamo potuto evitare di Piero Rista, Vincenzo Ciliberti e Andrea da Lisca vi diamo un ampio resoconto nelle pagine che lamentare i forti disservizi. hanno spaziato a tutto campo: dalle recenti criti- seguono. Ciliberti: L’avvio di un nuovo sistema comporta cità del Portale dell’Automobilista al “caso Sicilia” inevitabilmente alcuni problemi, esattamente con i bollettini pagabili solo alla Regione. Quindi PORTALE DELL’AUTOMOBILISTA. come anni fa quando è partito il Ced. Attual- In alto da sinistra Vincenzo Ciliberti Presidente Anara Confartigianato, Andrea da Lisca Direttore Generale di DEKRA Revisioni e Piero di Mctc-Net2 e dei tanti che stanno già “affilando ORA È TUTTO A POSTO? mente il sistema è quasi normalizzato e le im- Rista Responsabile della Cna Centri di Revisioni. le armi” in vista della battaglia alla conquista di Partiamo dalla data del 17 agosto e dai pro- prese stanno registrando più vantaggi che svan- un business da 100 milioni di Euro. blemi che ci sono stati. Come si sono mosse taggi. Non appena il sistema sarà ottimizzato fatto che si poteva e si doveva organizzare meglio Rista: Vero, e si risparmia tempo per i bolletti- MCTC-NET2: SI COMINCIA E poi ancora l’introduzione della diagnostica Cna, Confartigianato e DEKRA? al 100% i benefici saranno ancora più evidenti. il Protocollo, soprattutto i test. E questo lo aveva- ni e per la raccomandata. A partire da settembre 2009 Mctc-Net2 è en- Eobd anche nella revisione, il tema irrisolto Rista: Come Confartigianato e Cna siamo an- Inoltre, non dimentichiamoci anche i vantaggi mo detto per tempo. Dopo la lettera di DEKRA Ciliberti: Poi c’è una riduzione dei costi telefo- trato nella fase operativa. Le software house dell’adeguamento Istat della Tariffa ministeria- dati tre volte a Roma. Dal 17 agosto siamo inter- per l’Amministrazione, che con questo sistema abbiamo avuto un ulteriore incontro con il Di- nici grazie all’utilizzo di Internet. I disagi ci sono dovranno omologare i nuovi sistemi infor- ha la certezza che tutti paghino i diritti previsti partimento Trasporti per avanzare nuovamente stati, certo, ma adesso sono in fase calante. matici, con la novità del riconoscimento dalla normativa. tutte le nostre perplessità sul fatto che dopo tre Rista: A proposito del pagamento dei bollet- delle targhe, mentre i costruttori dovranno da Lisca: Tutto vero, però, come DEKRA Revi- mesi il Portale funziona “bene”, ma non ancora tini, c’è ancora un caso eclatante da risolvere adeguare le apparecchiature per il centro di sioni ho comunque ritenuto importante inviare come dovrebbe. e riguarda la Regione Sicilia. Come può fun- revisione. E’ un mercato da diversi milioni una lettera all’attenzione dell’Architetto Vitelli, Era proprio necessario il Portale dell’Automo- zionare questo sistema se la Sicilia non passa di euro: vedete possibili rischi di specula- segnalando le criticità. L’Architetto ha risposto bilista? Cosa ha spinto l’Amministrazione a attraverso il Ced di Roma? Il Ministero ha zione sui prezzi? ammettendo i problemi ma ridimensionandoli volerlo introdurre con tanta determinazione? previsto tutto questo? Auspico un interven- da Lisca: Come DEKRA questo rischio lo ve- rispetto alle nostre cifre. Come DEKRA stima- Ciliberti: Per rispondere dobbiamo porci prima to risolutivo da parte del Direttore Generale diamo e ci stiamo muovendo per assistere al vamo oltre 67.000 bollettini bruciati a livel- una domanda e cioè qual è l’obiettivo primario Arch. Vitelli. meglio la nostra Rete nella decisione di inve- lo nazionale dopo meno di un mese; le stime della nuova procedura con il Portale dell’Auto- Ciliberti: Comprendiamo il momento di dif- stimento. Non è solo una questione di bloccare dell’Amministrazione sono soltanto del 2%; Cna mobilista? Per l’Amministrazione significa avere ficoltà per l’Amministrazione a proposito del forme di speculazione sui prezzi ma di evitare lamentava una cifra attorno a 35.000. Difficile la certezza del pagamento. E sappiamo bene che caso “bollettini in Sicilia”. In sostanza: i centri che i centri vengano spinti a sostituire inutil- dire chi ha ragione. non è stato sempre così. C’era un malcostume pagano al Banco di Sicilia, i pagamenti li trat- mente apparecchiature che non necessitano di Rista: Anche se va ammesso che di intoppi par- diffuso che penalizzava i centri onesti, in quan- tiene la Regione, il diritto postale non c’è... Con adeguamenti. L’esperienza vissuta con il primo ticolari non ce ne sono quasi più, è un dato di to tanti bollettini venivano utilizzati due volte. un po’ di buonsenso una soluzione va trovata Mctc-Net nel 2003 insegna e non sono “leggen- Per i centri di revisione, invece, significa essere perché altrimenti ne può scaturire un secondo de metropolitane” quelle dei centri che hanno Di fianco la videata dell’home page coperti dal rischio delle sanzioni e dall’adempi- fenomeno, molto pericoloso, che è quello delle pagato cifre astronomiche. del Portale dell’Automobilista mento di dover consegnare i resoconti almeno etichette false, fra l’altro difficilmente riconosci- Rista: Anche noi, sia come Cna che come (www.ilportaledellautomobilista.it), che due volte alla settimana, con i pagamenti presso bili persino dagli organi di Polizia. Per noi il Confartigianato, temiamo forme speculative a offre una serie di servizi online per il gli uffici provinciali. Non è cosa da poco, perché rimedio è uno solo: la revisione va fatta e certi- danno dei centri, soprattutto quelli meno infor- cittadino, le imprese, gli operatori il ritardo di un giorno significava una sanzione ficata attraverso il sistema Ced di Roma. mati. Ma ci stiamo attrezzando perché ciò non professionali e i dipendenti degli uffici di 350 € e alla terza sanzione scattava la revoca Rista: Secondo noi la cosa, forse, è scappata di avvenga. provinciali del Dipartimento Trasporti. dell’autorizzazione. mano. Ciliberti: Manovre, se non speculative, quanto- 8 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 9
  • 6. L’INTERVISTA meno utilitaristiche ce ne sono già, nel tentativo revisione. Inoltre oggi gli apparecchi di diagno- di fare anticipare gli ordini. Invece, la premessa stica costano ancora molto, da 4 a 7mila Euro... di Mctc-Net2 è che non si possono vendere dei Rista: A noi interessa sapere se la spia è accesa prodotti finché non vengono omologati. Non di- per un motivo o se si tratta di un falso contatto. mentichiamo che si tratta di un mercato stimato Quindi, con l’Eobd andiamo a fare una revisio- tra i 70 e i 100mln di euro di spesa complessivi, ne più certa, perché i sistemi elettronici di bordo da dividere per 8.177 linee in Italia. Un buon sono importanti per la sicurezza. business, specie in momenti come questi. Noi Ciliberti: Per le questioni di sicurezza attiva e non vogliamo impedire ai produttori di vende- passiva ci deve essere certezza e ci deve essere re ma, come afferma DEKRA, vogliamo che lo anche uniformità del controllo, che si ha solo con facciano suggerendo l’acquisto delle sole attrez- Nell’immagine un referto Eobd. zature davvero necessarie e, ripeto, solo dopo che accanto un momen- Rista: Dico solo che per tutto ciò che riguarda sono state omologate Mctc-Net2 . to della revisione la sicurezza attiva e passiva i controlli devono Peraltro, c’è anche un impegno preciso da par- presso il Consorzio essere strumentali e non più visivi. te dell’Amministrazione affinché il sistema si Auto Revisioni Oltre all’introduzione dell’Eobd e ad un basi su prodotti testati presso le aziende, come C.A.R. di Monselice maggiore rigore nei confronti dei centri il centro di Rista, il mio oppure presso quello di (PD), affiliato poco professionali, cos’altro auspicano le As- qualcun altro, magari un centro DEKRA. Quin- storico di DEKRA sociazioni di Categoria? di, ora come ora, è meglio che i centri attendano Revisioni con due Rista: Auspicano che il Ministero dei Trasporti prima di firmare ordini di acquisto. linee revisioni auto ci tratti come interlocutori privilegiati, conside- I piccoli centri avranno convenienza a con- e una linea moto. rato il fatto che i centri privati hanno sviluppato tinuare l’attività di revisione o è ipotizzabile un enorme lavoro al posto dell’Amministrazio- una riduzione per chiusura attività? ne. Non siamo un male necessario perché ci Rista: Tanti sono i motivi di eventuali chiusure. dale diventi davvero primario ai fini dell’Unione rimettendoci. Inoltre, se il numero di aperture della fornitura delle attrezzature, della forma- mi elettronici della sicurezza attiva e passiva di occupiamo di sicurezza e di tutela del cittadino È auspicabile che restino sul mercato quelli che Europea. È inutile che in Italia continuiamo a di nuovi centri attratti dalla falsa illusione di zione e di quant’altro sia utile e necessario a ren- cui sono dotati ormai tutti i veicoli. Il punto è sulle strade e dell’ambiente. operano nella legalità. parlarne quando ci sono i morti del sabato sera. guadagno facile non si arresta in qualche modo, dere un buon servizio agli automobilisti in nome che oggi non abbiamo proprio nessuna certez- Dal 1997 ad oggi sono state effettuate oltre Ciliberti: Aggiungo, per maggiore chiarezza, Dobbiamo occuparcene seriamente. Un’auto nel giro di un paio d’anni il rischio è una moria e per conto del Ministero. za se funzionano o meno. Ad esempio cosa vuol 140.000.000 revisioni che, solo in diritti, hanno che se la revisione è solo un mezzo per attrarre deve essere sicura e noi siamo l’anello principale di centri che faranno fatica a rientrare sugli in- dire la spia dell’airbag accesa, che c’è un contatto generato oltre 1,2 miliardi di Euro per il Mini- clientela, può darsi che chi fa poche revisioni ri- della catena della sicurezza stradale! Vogliamo vestimenti per il basso livello di revisionato me- E GLI EOBD? che la fa accendere ma funziona lo stesso? Così stero. Nonostante i centri di revisione abbiano esca comunque a sostenere gli investimenti. Per svolgere il nostro ruolo bene. Tutti dobbiamo e dio annuo. Il vero augurio è che spariscano tutti L’Unione Europea sta convergendo verso una come stanno le cose ora nessuno lo può dire … contribuito a fornire così tante risorse allo Sta- quei centri che vivono solo di revisioni, soste- vogliamo essere competitivi, ma senza trucchi quelli che sino ad oggi hanno giocato sporco, revisione uniforme comunitaria che contem- ma dopo aver collegato la presa Eobd ho la cer- to, non si è ancora avuta una “ricompensa” in nendo già adesso un investimento improduttivo, o stratagemmi. Per questo chiediamo sistemati- dato che non potranno più ricorrere alla revisio- pli sempre di più l’Eobd. Avendo partecipato tezza, perché ho un referto che mi dice con esat- termini di investimenti. E la cosa è molto gra- con Mctc-Net2 non potrà che diventare ancora camente sorveglianza al Ministero, perché altri- ne facile per fare fatturato e cassa. al tavolo tecnico dei lavori come confedera- tezza cosa funziona e cosa no. ve, dato che chi opera nel campo della revisione più improduttivo. Il titolare dovrebbe essere menti chiuderanno i centri buoni anziché quelli Come si stanno organizzando DEKRA, Cna zioni, non temete che Mctc-Net2 possa risul- da Lisca: Da 2 anni DEKRA sta testando l’effi- agisce anche e soprattutto ai fini della sicurezza preparato a fare l’imprenditore e quindi saper cattivi. e Confartigianato a favore rispettivamente tare già inadeguato appena introdotto? cacia dei protocolli e degli strumenti di diagno- stradale. fare una valutazione oculata sull’investimento. da Lisca: Il punto è se i titolari dei centri deci- dei loro affiliati e dei loro associati? Rista: Il tema Eobd è stato messo in discussione si delle componenti elettroniche presso i propri Considerata l’esperienza maturata nel campo Altrimenti significa tenere in piedi un mercato deranno in modo razionale, secondo una logica da Lisca: DEKRA si sta muovendo per chiudere già con la bozza del decreto europeo sulle revi- centri tedeschi. Allo stato i risultati non sono an- delle revisioni, auspichiamo un nostro coinvol- che non regge e che prima o poi scoppia. E poi, economica, o se, molto più probabilmente, faran- accordi coi principali costruttori di attrezzature sioni e sicuramente gli Stati membri dovranno cora soddisfacenti da un punto di vista dell’atte- gimento da parte del Ministero nello sviluppo secondo noi, non è solo una questione economi- no scelte in risposta ai centri concorrenti vicini e sta sviluppando un proprio software dedicato recepirla. In tale occasione si era anche parlato stazione del livello di sicurezza del veicolo o della del protocollo Mctc-Net2. Il protocollo introduce ca. È necessario che il tema della sicurezza stra- a cui non intendono lasciare il mercato, anche sia per il Pc Stazione e Pc Prenotazione sia per il di prova sospensione o di simmetria ammortiz- specifica componente, che poi è la finalità della cambiamenti solo in termini di vigilanza, ma Riconoscimento Targhe, da offrire a condizioni zatori, come pure si era proposto che la prova fo- PIERO RISTA esclusive al proprio Network nometrica diventi soggettiva, da effettuarsi solo VINCENZO CILIBERTI Rista: La strategia di Cna negli ultimi 2-3 anni quando si deve verificare la non conformità del- Piero Rista nasce a Vezza d’Alba (CN) nel 1946. A ventitré è stata sempre di proporre delle soluzioni vin- la prova stessa. Ben venga allora la nuova revi- Vincenzo Ciliberti nasce a Castellana Grotte (BA) nel 1994 anni avvia la sua attività nel mondo dell’autoriparazione centi. Sicuramente terremo sotto la lente d’in- sione elettronica perché è una prova strumentale ma vive a Genova dove ha avviato le sue attività professio- come carburatorista, per poi occuparsi di installazione di grandimento quello che sta avvenendo attorno e per questo la revisione è più certa e più sicura. nali. Nel 1996 ha avviato un’officina di riparazioni auto. impianti Gpl. Nel 1980 si dedica anche alle attività connes- ad Mctc-Net2, controllando il sistema a 360°. da Lisca: Il protocollo attuale di Mctc-Net2 è Iscritto all’Albo dei Periti ed Esperti della CCIAA di Geno- se all’iniezione elettronica e ai turbo-compressori. Il settore Da parte nostra ci saranno sicuramente delle ancora studiato per la revisione tradiziona- va alle categorie di meccanica elettrotecnica, elettronica per dell’autoriparazione è il suo mondo. Lo vive con passione al grosse novità. le, anche se cambiano alcune cose. Potremmo automobili, autocarri e mezzi trainanti, riveste oggi molti punto che nel 1997, con la liberalizzazione della revisione Ciliberti: Va detto che sono passati 13 anni da prendere spunto dalla Francia, dove hanno tolto incarichi, a cominciare dal ruolo di Presidente Nazionale periodica obbligatoria dei veicoli fino a 3,5 t anche ai pri- quando l’esercizio della revisione è stato esteso ai diciassette punti di controllo e ne hanno intro- Anara (Associazione Nazionale Revisione Autoveicoli). vati autorizzati, decide di aprire il suo centro di revisioni privati e, oggi, il numero dei centri autorizzati dotto undici nuovi, che sono legati in particolare È anche Vice Presidente della Confartigianato della Pro- Car Test a Torino, del quale diviene amministratore unico. in Italia supera le 6.100 unità. Secondo noi, l’at- all’Eobd. vincia di Genova, Presidente della Commissione Regionale Il centro di revisione si estende su una superficie di 900 me- tuale sistema di distribuzione, di assistenza e di Ciliberti: Che sia Mctc-Net2 o l’attuale Mctc- dell’Artigianato Ligure, Presidente della Commissione Pro- tri quadri, impiega cinque dipendenti ed è allestito con due formazione è molto carente e, se non cambiamo, Net la revisione non cambia perché parliamo di vinciale della Provincia di Genova, nonché Presidente della linee auto e una moto. In 13 anni di attività il centro Car ripeteremmo lo stesso errore del passato e cioè un sistema di vigilanza informatica. Se pensia- Coarge (Cooperativa di Garanzia della Provincia di Geno- Test ha effettuato circa 130.000 revisioni. Piero Rista da 40 di lasciare il mercato in mano a poche aziende. mo di migliorare o modificare la revisione, con va che conta 7.000 soci). Vincenzo Ciliberti ha dato vita anni è iscritto alla Cna e attualmente è Responsabile della Adesso si deve cambiare strada. Le Associazioni l’Eobd sicuramente faremmo un passo in avanti al Consorzio Centro Revisioni Auto di Genova, del quale è Cna Centri di Revisioni. si stanno impegnando per una nuova strategia, perché, oltre a controlli mirati, forse anche più Amministratore Delegato. un nuovo metodo di utilizzo delle attrezzature, semplici, effettueremmo anche controlli sui siste- 10 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 11
  • 7. L’INTERVISTA ANTEPRIMA SALONI DEKRA parteciperà ad automechanika roma nulla è stato fatto per migliorare la procedura della revisione e rendere i controlli tecnici più ef- però Confartigianato e Cna continuano a ri- chiedere. Ricordando le forti lamentele delle ne o vada alla Motorizzazione Civile. Avete già dei primi riscontri sull’applicazione del- Nel mese di febbraio Roma diventerà la capitale ficaci. Noi siamo certi che solo migliorando l’effi- Associazioni dei Consumatori all’aumento la norma? dell’auto del futuro e DEKRA ci sarà per incontrare cacia dei controlli tecnici si potrebbe convincere della tariffa del 2007, non sarebbe opportu- Rista: Ad oggi non c’è applicazione a riguardo gli automobilisti che la revisione è un’ispezione no coinvolgerle dimostrando che con Mctc- perché manca l’informazione, oltre al fatto che i centri di revisione del Centro Sud, con tante necessaria per verificare la sicurezza del veicolo. Net2 la revisione facile è destinata a morire? manca anche il blocco informatico della targa Per questo motivo Cna lancia un messaggio for- Rista: Il costo della revisione è calmierato. È già revisionata. Del resto come possono i centri proposte e tanti vantaggi riservati agli affiliati te: modificare la periodicità della revisione che stato definito il 13/10/2004 con un documento applicare tale disposizione se non ne sono infor- deve diventare di 3+2+1+1, perché così è più che lo ha fissato a 45 Euro e che teneva con- mati? Non lo sanno e quindi non lo fanno. corretto rispetto all’attuale 4+2+2, perché dopo to del fatto che la revisione impegna i centri Ciliberti: Noi non insistiamo per non creare ul- 6 anni di vita l’auto è “vecchia” e meno sicura. per circa trenta minuti, necessari per eseguire teriori turbative al sistema, però c’è un impegno Per questo andrebbe revisionata poi annual- tutti i controlli. Tale tariffa è stata resa effet- da parte del Direttore Generale del Dtt. Una vol- mente. E poi diciamola tutta: lo Stato è assente tiva a partire dal 20/10/2007 e nel frattempo ta assestato il sistema, l’informazione ai centri di nella comunicazione nei confronti dei cittadini. non c’è stato alcun adeguamento al costo del- revisione dovrà essere fornita. Finché non si crea Al lato un’immagine Non pretendiamo una lettera inviata a casa per la vita, come prevede la legge dello Stato con una rete di informazione purtroppo è difficile del grande nuovo sensibilizzare sull’importanza della revisione, l’Istat. Le imprese si impegnano in tutti i modi poter avvisare 6.100 centri di revisione in tutta polo fieristico di come fa DEKRA o altri su iniziativa privata, ma a contenere al minimo gli aumenti. Ma qualora Italia localizzati ovunque. Quindi esisteranno Fiera Roma, dotato un’informazione sociale attraverso strumenti di con Mctc-Net2 questi tempi di aggiornamento sempre situazioni di questo genere. di 14 padiglioni comunicazione su larga scala, come televisione, vengano superati, sarà necessario ridiscutere il È auspicabile che vengano messi a disposizione attrezzati con radio o quotidiani. costo della revisione, adeguandolo ai tempi e ai delle organizzazioni di categoria mezzi e risorse le più avanzate da Lisca: Il cambiamento del ciclo di revisione costi effettivi sostenuti. per poter informare puntualmente tutti i centri. tecnologie e con- da 4+2+2 a 3+2+1 è sostenuto da tempo anche Ciliberti: Con i consumatori è necessario man- E dal momento che sono tutti informatizzati, siderato il “ponte” da DEKRA presso la Commissione Traspor- tenere un rapporto aperto. Credo che ai consu- sarebbe sufficiente creare una rete che, quotidia- per il commercio ti a Bruxelles con solidi argomenti in tema di matori interessi molto che la tariffa sia chiara e namente, li tenga informati su tutto quello che tra Occidente e maggior sicurezza che ne deriverebbe. Qualche unitaria su tutto il territorio nazionale, che non succede nel mondo della revisione, con ovvi van- Oriente. Ospiterà spiraglio inizia ad aprirsi ma è una battaglia venga “gonfiata” e che la revisione sia un servizio taggi perché un’informazione puntuale significa l’edizione 2010 di ardua, perché la revisione è poco “amata” in puntuale, ben definito e ben eseguito. Le Unioni non commettere errori ed eseguire il disposto Automechanika tutta Europa. dei Consumatori ci chiedono di sorvegliare que- delle norme secondo le leggi, senza incorrere in Roma. Ciliberti: Bisogna ricostruire il servizio della sti fenomeni e gli abusi che tuttora sussistono. Le sanzioni e via di seguito. revisione anche agli occhi dell’automobilista, che loro maggiori preoccupazioni riguardano il dif- ora la vive come una “gabella”. Se il cittadino fuso malcostume, che passa dalla revisione falsa CONCLUSIONI capisse veramente che la revisione è un control- alla revisione non fatta puntualmente, da ope- Nel leggere attentamente il servizio tra le righe, lo tecnico importante per la sicurezza, avrebbe razioni non eseguite ai maggiori oneri richiesti e ci si rende conto dei tanti messaggi che sono un’immagine positiva della revisione e non la anche agli sconti fatti arbitrariamente. stati lanciati. Il primo è che esiste un grande Dall’11 al 14 febbraio 2010 aprirà i battenti la per citarne alcuni, Cna Roma, Confartigianato centri affiliati e indipendenti del Centro-Sud vivrebbe più come un’imposizione. Dal 1^ settembre scorso, Cna e Confar- potenziale di collaborazione tra Associazioni seconda edizione di Automechanika Roma, Autoriparazione, Adira (Associazione Italiana per confrontarsi insieme sulle tematiche del- tigianato hanno ottenuto che, in caso di di categoria e aziende come DEKRA. Confar- la manifestazione biennale dedicata agli au- Distributori Ricambi), Federaicpa (Federazio- la revisione periodica obbligatoria in Italia, UN PASSO ALLA VOLTA... “sospeso”o di “ripetere”, il veicolo dopo la tigianato e Cna lo chiamano “fare sistema” e toriparatori, ai produttori e distributori di ri- ne Concessionari automobilistici) Ascar (As- con uno sguardo a quanto succede nel resto Il Ministero non ha riconosciuto l’adegua- riparazione torni obbligatoriamente presso noi di DEKRA Revisioni lo definiamo “la forza cambi e macchinari per l’assistenza alle auto, sociazione produttori di Tuning) e il Cnos Fap, dell’Unione Europea. mento Istat della tariffa ministeriale, che lo stesso centro dove è stata fatta la revisio- del Network”. Linguaggi diversi ma identiche organizzata da Messe Frankfurt Italia. Ospita- Polo formativo automotive dei Salesiani. “Nel 2008 siamo stati lungimiranti e alla propo- finalità e cioè crescita e prosperità dei propri ta presso la Nuova Fiera di Roma, la rassegna Tanti i convegni che si susseguiranno, dedicati sta di partecipare alla prima edizione di Auto- ANDREA DA LISCA affiliati o associati. si svolgerà in contemporanea a MoTechEco, a temi di primaria importanza per la categoria mechanika abbiamo aderito subito, consapevoli Altrettanto evidente è il messaggio che viene il salone della mobilità sostenibile promosso degli autoriparatori. Si parlerà di indennizzo di- che si sarebbe trattato di un successo. Non pote- Andrea da Lisca, milanese, laureato in Economia Aziendale lanciato all’Amministrazione: i centri di revi- dal Comune di Roma. retto, la nuova procedura che ha recentemente vamo mancare quest’anno, anche perché Roma e con un Mba, dopo aver ricoperto incarichi in Ford Italia e sione vanno sì meglio disciplinati e controllati Per la prima volta, dunque, i costruttori di au- rivoluzionato il settore della R.c. Auto, di Block rappresenta veramente il punto di incontro per Ducati Motor, di cui è stato Direttore Generale per la filiale per prevenire ed evitare abusi o furberie, ma tomobili si presenteranno insieme ai profes- Exemption, dei decreti attuativi della nuova gli operatori di tutta Italia, soprattutto del Cen- tedesca, nel 2002 è entrato a far parte del Gruppo DEKRA. Vi è occorre anche imparare a valorizzarli per il sionisti del post vendita, facendo di Roma la normativa Euro 5 e del nuovo tempario per i tro Sud”, ci ha riferito Andrea Carbonoli, Re- entrato come Direttore Generale di DEKRA Revisioni Italia, la servizio che rendono, anche concedendo un capitale dell’auto del futuro. Queste, almeno, le carrozzieri, che verrà presentato con l’occasione. sponsabile Commerciale di DEKRA Revisioni, prima e tutt’ora unica rete nazionale privata, specializzata nella semplice adeguamento Istat. intenzioni degli organizzatori. E le premesse ci Altri convegni sono in fase di organizzazione. che ha poi continuato: “I nostri responsabili di revisione periodica dei veicoli a motore di peso fino a 3,5t, che Ai produttori e distributori di attrezzature e sono tutte, basti pensare alla posizione strate- Segnaliamo il sito www.automechanikaroma. zona sono già impegnati per creare momenti di si compone di circa 700 affiliati presenti sul territorio italiano, software, infine, viene detta chiaramente una gica al centro del Mediterraneo. com per tenersi aggiornati e trovare tutte le in- incontro con i nostri affiliati ai quali presenta- appartenenti a diverse marche automobilistiche, metà dei qua- cosa: siete tutti sul mercato per vendere e gua- Se la sola Automechanika del 2008 aveva ri- formazioni utili. re le novità DEKRA per il 2010 soprattutto in li certificati Iso 9001:2000. Alla fine del 2004, su incarico della dagnare, e ciò è giusto; ma il mondo sta cam- chiamato circa 15.000 visitatori, per la prossima termini di nuovi vantaggi offerti alla rete. Chia- direzione tedesca, ha avviato il processo di diversificazione del biando e i centri di revisione non accettano più edizione le aspettative sono di gran lunga mag- DEKRA ad Automechanika ramente saremo tutti disponibili ad incontrare business che ha dato origine all’attuale struttura del Gruppo di essere visti come dei bancomat. giori, grazie anche al connubio con MoTechE- Fra gli stand della fiera, al padiglione 1 stand anche i centri indipendenti, che spesso ci con- DEKRA in Italia, con DEKRA Revisioni Italia, DEKRA Italia Vincenzo Ciliberti, nel corso dell’intervista, co. L’ingresso sarà gratuito, così da richiamare C/10 i visitatori troveranno anche DEKRA tattano per sapere qualcosa di più su di noi e su Holding, DEKRA Automotive Services e, nel 2005, al Consor- ha detto una frase non riportata nel testo ma più gente e invogliare la partecipazione degli Revisioni che, come già avvenuto per la come affiliarsi. Li aspettiamo tutti!”. zio DEKRA Revisioni. Andrea da Lisca parla fluentemente in- molto significativa: Tutti ci dobbiamo dare una autoriparatori. Inoltre, per renderla ancor più passata edizione, sarà presente in un salotto L’appuntamento con DEKRA Revisioni ad glese, tedesco e francese. Sposato, con due figli, ama la buona “guardatina in casa” e capire cosa stiamo facen- autorevole, Automechanika Roma si varrà del- allestito con la scenografia di un centro di Automechanika Roma, dunque, è per le gior- cucina, sciare e leggere; inoltre è appassionato di Pnl. do, perché qui ci azzuffiamo per un osso… mille la collaborazione delle principali associazioni revisione. Nel salotto il personale DEKRA ac- nate dal 11 al 14 febbraio 2010 al padiglione 1 cani che si azzuffano! Bellissima! ■ di categoria dei professionisti dell’auto, tra cui, coglierà i titolari e i Responsabili Tecnici dei stand C/10 (ingresso Est). ■ 12 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 13
  • 8. RAPPORTO SULLA SICUREZZA STRADALE EVENTI & FIERE L’ERRORE umano prima causa d’incidente Automobilisti e camionisti alla guida hanno in comune molto più di quanto si possa immaginare. Ci riferiamo ai comportamenti Presentato il Rapporto Innanzitutto il dato interessante che emerge errati alla guida, che rappresentano le cause DEKRA sulla Sicurezza dagli studi DEKRA è che, rapportando l’intero parco circolante alla percorrenza chilometri- principali di incidente stradale, come emerge Stradale 2009, che ca, in termini assoluti gli automobilisti hanno un rischio correlato di 1,5 volte maggiore dei da un confronto tra le edizioni 2008 e 2009 evidenzia le cause camionisti di rimanere coinvolti in un inci- dente. In termini relativi, invece, rapportan- del Rapporto DEKRA sulla Sicurezza Stradale principali degli incidenti do la percorrenza al solo parco circolante dei veicoli industriali, la percentuale cambia e i che coinvolgono i camionisti hanno un rischio correlato fino a 6 volte maggiore di quello degli automobilisti di veicoli industriali ed è rimanere coinvolti in un incidente stradale. DEKRA Sia per gli automobilisti che per i camionisti un contributo per l’errore umano legato al comportamento alla guida rappresenta il fattore di rischio princi- la mobilità sostenibile e pale negli incidenti stradali nel 94% dei casi. CON L’EUROPA PER LA SICUREZZA STRADALE Andando un po’ più nel dettaglio, emerge per la sicurezza stradale che, per quel che riguarda gli automobilisti, il principale errore è dettato dalla velocità, che Si è svolta a Bruxelles il 10 novembre scorso L’on. Antonio Tajani mentre ritira l’edizione italiana 2009 del Rapporto DEKRA sulla incide per il 16%. Tra gli altri troviamo poi “Europakonferenz”, l’evento nel corso del quale Sicurezza Stradale da Oliver Deiters, Direttore della rappresentanza DEKRA e.V. presso gli errori di svolta per il 15%, la mancata pre- è stata presentata l’edizione 2009 del Rapporto l‘Unione Europea. cedenza per il 15% e la distanza di sicurezza DEKRA sulla Sicurezza Stradale. Organizzato insufficiente per il 12%. dalla stessa DEKRA, si è tenuto presso la Rap- ulteriore ottimizzazione della sicurezza strada- delega ai Trasporti e neo-commissario UE per Strano ma vero, l’utilizzo errato della stra- presentanza Europea del Baden-Württenberg; le in tutta Europa. Una lancia a favore del tra- l’Industria e imprenditoria nella nuova Com- da, come andare contromano, il cambio di vi hanno partecipato numerosi politici europei sporto merci è poi stata spezzata da Clemens missione guidata dal Presidente Barroso – nel corsia o i sorpassi azzardati incidono per il della Commissione Trasporti, rappresentanti Klinke, capo di DEKRA Automobil, dicendo ricevere copia dell’edizione italiana 2009 dello 7% mentre le scorrettezze nei confronti dei di enti ed organismi internazionali attivi nel- che “la sicurezza dei veicoli e in generale quella studio DEKRA ha commentato: “Il rapporto pedoni per il 4,4%. la sicurezza stradale, associazioni di categoria stradale è aumentata sensibilmente per quanto DEKRA sulla Sicurezza Stradale rappresenta Nel caso dei camionisti, invece, la mancata pre- dell’automotive presso l’UE e tanti giornalisti. riguarda i veicoli commerciali, come dimostra- una fonte autorevole per quanto riguarda la si- cedenza risulta essere il primo dei comporta- Ha aperto i lavori la dottoressa Silvana Koch- no i dati e le statistiche del Rapporto DEKRA curezza stradale dei mezzi pesanti. Mi rallegro menti errati alla guida, con una percentuale del Mehrin, Vicepresidente del Parlamento Euro- sulla Sicurezza Stradale. Dal 1970, infatti, in che tra il 1995 e il 2007 il numero degli utenti 18%, quindi la distanza di sicurezza insufficien- peo, che ha ricordato come l’Unione Europea Germania il numero di incidenti che hanno della strada gravemente feriti o deceduti a causa te per il 15%, la velocità eccessiva per il 12%, sia sensibile al tema della sicurezza stradale dei visto coinvolti i mezzi pesanti, in relazione alle di incidenti con mezzi pesanti sia diminuito di errori di svolta per il 9%. Anche per i camioni- cittadini di tutti gli Stati membri; ha poi elogia- percorrenze, è sceso del 70%; in Europa, tra il circa il 40% in tutta Europa. Nonostante i pro- sti troviamo l’utilizzo errato della strada, quindi to l’impegno, la professionalità e la competen- 2005 e il 2007, il numero di morti o feriti da in- gressi raggiunti ritengo ci siano ancora margini andare contromano, il cambio di corsia o i sor- za di DEKRA nell’ambito della sicurezza stra- cidente con un mezzo pesante è sceso del 40%”. di miglioramento, in particolare per quanto ri- passi azzardati, per citarne alcuni, che incidono dale, che trova espressione anche nel Rapporto Rimane comunque la necessità di sviluppare guarda il tamponamento tra camion e la colli- per il 4%, così come sono presenti le scorrettez- Il trasporto su gomma rimane il mezzo preferito e non solo dagli italiani. In tutta Europa è pubblicato annualmente. Secondo il Prof. Dr. una banca dati europea con standard comuni sione con pedoni e ciclisti”. ■ ze nei confronti dei pedoni per il 4,2%. in costante aumento il numero dei veicoli in circolazione su strade e autostrade. Gerhard Zeidler, Presidente del Consiglio di che permettano di studiare il veicolo com- Sorveglianza di DEKRA e.V, “il camion è un merciale in modo distinto da altre tipologie di Insomma, davvero tante similitudini tra le te di guida in stato d’ebbrezza, andamento perno importante per il buon funzionamento veicoli. Al termine degli interventi dei relatori due categorie di conducenti. che risulta decrescente per i camionisti della dell’economia e della società in Germania come è seguito un intenso ed interessante dibattito Un altro dato interessante riguarda la velo- stessa fascia di età. Gli automobilisti e i ca- in Europa”, aggiungendo che in considerazione tra alcuni esperti DEKRA e i politici europei cità, che accomuna soprattutto gli automo- mionisti più esperti, invece, come principali del continuo aumento dei veicoli industriali è della Commissione Trasporti, moderato dal bilisti e i camionisti di giovane età, insieme errori alla guida hanno in comune la manca- però fondamentale mettere in sicurezza il flus- Dr. Detlef Fechtner, corrispondente del WAZ- all’abuso di alcool, anche se in misure diver- ta precedenza e gli errori di svolta. so del traffico, ridurre i costi delle code e degli Mediagroup di Bruxelles. L’on. Antonio Tajani se. Nella fascia d’età tra 18 e 25 anni, infatti, Cosa aggiungere? Come DEKRA ma anche incidenti e, naturalmente, salvare vite umane. – già vicepresidente della Commissione Ue con gli automobilisti mostrano un trend crescen- come comuni utenti della strada, ci sentiamo La grande attenzione dei costruttori di veicoli di aggiungere che sia per i giovani che per i e delle strade atta a migliorarne il livello di si- Si è parlato di sicurezza stradale senior, automobilisti o camionisti, motocicli- curezza, i corsi di formazione innovativi presso per i veicoli industriali anche in occasione Di fianco un momento di un crash test sti o ciclisti, quando si è sulle strade non conta le scuole guida, i maggiori controlli delle forze di un workshop che si è tenuto presso organizzato presso i laboratori DEKRA tanto il tipo di veicolo che si guida quanto il di polizia, gli standard comuni per la revisione la sede italiana di DEKRA in Germania con l’impatto di un’auto “come” si guida. E la prudenza non è mai ab- dei veicoli, offrono un enorme potenziale di con alcuni giornalisti di settore. contro un veicolo industriale. bastanza, anche per i pedoni. ■ 14 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 15
  • 9. I SERVIZI esclusivi I CENTRI CENTRO Ce.Re.Ve - Alcamo (TP) Ing. Giuseppe Saracino – “Abbiamo scelto DEKRA per crescere e distinguerci dalla concorrenza” L’autofficina Ce.Re.Ve nasce nel ’98 per occuparsi di meccanica, elettrauto e revisione di auto e autocarri. Sono in sei a lavorare in azienda, i due soci e quattro addetti; l’obiettivo è di crescere e di poter assumere altro personale, come ci racconta l’Ing. Giuseppe Saracino, che aggiunge “Questo chiaramente dipenderà Sempre più dalla mole di lavoro. Abbiamo conosciuto DEKRA attraverso la rivista DEKRA News e in occasione della fiera servizi per gli affiliati Autopromotec. Ci siamo convinti subito della bontà del Network e ci siamo affiliati, anche se saremo operativi come punto di revisione DEKRA solo dal mese di gennaio, quando avremo completato anche l’allestimento DEKRA Revisioni, della linea. Per farci conoscere come centro di revisione DEKRA e distinguerci subito dagli altri abbiamo già avviato una campagna pubblicitaria locale. Attualmente effettuiamo circa 1.500 revisioni all’anno per le che adesso possono autovetture e 1.500 per gli autocarri. Grazie al sostegno di DEKRA e ai servizi e vantaggi che ci mette a disposizione, contiamo di crescere e farci conoscere meglio, anche perché noi rappresentiamo un marchio tanto prestigioso”. avvalersi dei vantaggi Fra i servizi agli affiliati l’Ing. Saracino apprezza l’accordo con pointS per la fornitura di pneumatici, il noleggio delle auto di cortesia con Con- DEKRA E secution, l’acquisto di ricambi e le tante attività che DEKRA sta sviluppando per la Rete. “Sono servizi molto utili e ci permettono di risparmiare derivanti dal ed incrementare le nostre entrate, sempre nell’ottica di servire meglio la nostra clientela”. ■ nuovo accordo con Magneti Marelli MAGNETI MARELLI AUTOFFICINE NICLI – Rive d’Arcano (UD) INSIEME PER DARE PIÙ SERVIZI Sig. Emilio Nicli – “Meglio con DEKRA che da soli” After Market Parts ALLE LORO RETI Per le Autofficine Nicli la revisione è un’attività portante. Emilio, uno dei due soci insieme al figlio Antonio, and Services si occupa di revisione dei veicoli dal 1979, quando raggruppava i veicoli della clientela locale e convocava l’ingegnere della Motorizzazione perché li esaminasse. L’attività di autofficina è stata avviata nell’87 ed è Più servizi per i centri revisione affiliati In alto Dino Maggioni, Amministratore Delegato di Magneti Marelli After Market Parts stata ampliata nel tempo, al punto che oggi offre servizi di meccanica, carrozzeria, autonoleggio, assisten- DEKRA, più revisioni in arrivo dai centri and Services stringe la mano ad Andrea da Lisca, Direttore Generale di DEKRA Revisioni za pratiche auto, soccorso stradale e, dal ’97, anche revisioni gestite direttamente, con linea auto e moto. Checkstar. Sono questi i risultati dell’accordo Italia subito dopo la firma dell’accordo. I numeri sono interessanti: circa 6.000 revisioni di veicoli all’anno. siglato recentemente da DEKRA Revisioni Sono in dieci a lavorare in azienda, oltre ai due titolari, con meccanici, carrozzieri e impiegati. La revisione Italia con Magneti Marelli After Market Parts Inoltre possono avvalersi della formazione “Per DEKRA - ha dichiarato subito dopo la è seguita da un Responsabile Tecnico appositamente dedicato e da Antonio. and Services. La collaborazione, non esclusi- tecnica multimarca e di un servizio di call firma dell’accordo Andrea da Lisca, Direttore “La clientela ce la siamo conquistata con anni di sacrifici e con la passione per questo lavoro. Ormai ci cono- va, è finalizzata alla commercializzazione di center tecnico multimarca messo a disposi- Generale di DEKRA Revisioni Italia - l’accor- scono tutti e si fidano di noi. DEKRA è un marchio molto famoso in tutta Europa e ai nostri clienti trasmette ancor più fiducia”, racconta Emilio. prodotti e servizi tecnici per il canale delle of- zione da Magneti Marelli. do con Magneti Marelli After Market Parts and “Conoscevamo DEKRA da anni ma abbiamo deciso di affiliarci solo quando siamo diventati officina autorizzata Alfa Romeo. Lo abbiamo fatto per ficine sulla rete DEKRA e alla promozione dei Anche le officine della rete Magneti Marel- Services è estremamente importante per una curiosità e per sperimentare direttamente i vantaggi di essere affiliati DEKRA. Sono tanti i servizi che ci vengono offerti ma in assoluto apprezziamo servizi per la revisione DEKRA sulle officine li Checkstar traggono benefici da questo serie di ragioni. Prima di tutto per il beneficio l’assistenza all’attività di revisione, cosa che ci ha fatto scegliere DEKRA anziché l’autogestione. Siamo cresciuti negli anni da soli e con DEKRA ci della rete Checkstar. accordo. Per esempio le officine che sono economico che ne deriva per i nostri affiliati in aspettiamo di crescere ulteriormente per avere quel qualcosa in più che ci distingua dagli altri”. ■ Un nuovo vantaggio, dunque, per i centri interessate a svolgere l’attività di revisione, un momento così difficile per il mercato. Poi per DEKRA, che possono così acquistare ricambi con DEKRA possono avvalersi di corsi di tutti gli aspetti legati alla formazione, che ci per- a condizioni speciali presso la Rete dei ricam- formazione specifici, come il corso di base mettono di ampliare strategicamente il catalogo L’AFFILIATO STORICO bisti Magneti Marelli, nonché attrezzature, ri- per la revisione dei veicoli a motore, corsi di dell’offerta formativa, attraverso corsi tecnici cambi e servizi tecnici della gamma Magneti approfondimento sulla gestione di un centro multimarca, e contemporaneamente di raggiun- CENTRO DI REVISIONE BANDIANI ANGELO - Castelnuovo Scrivia (AL) Marelli After Market Parts and Services. di revisione e corsi per Responsabili Tecnici. gere come DEKRA un sempre maggior numero Sig.ra Claudia Bandiani – “Con DEKRA abbiamo migliorato il nostro Per loro, inoltre, il personale DEKRA è a di- di operatori della revisione per promuovere la servizio alla clientela” sposizione per fornire servizi di consulenza nostra metodologia e il nostro Network”. mirata e informazioni specifiche sull’attività Dello stesso parere è Dino Maggioni, Am- La storia del Centro Bandiani Angelo risale agli anni ’70, quando viene avviata l’attività di distri- della revisione. Ma non è tutto. Infatti, quelle ministratore Delegato di Magneti Marelli butore di benzina con annesso piccolo garage per il deposito notturno delle auto della SIP e una officine Magneti Marelli Checkstar che svol- After Market Parts and Services, il quale ha piccola autofficina, ingrandita poi negli anni ’90 per diventare officina autorizzata Lancia. gono già l’attività di revisione o che intenda- aggiunto che “attraverso la collaborazione con Nel ’98, Massimo, figlio di Angelo, decide di aprire anche il centro di revisione, di cui ne divie- no avviarla, hanno la possibilità di affiliarsi DEKRA, un partner dagli indiscussi standard ne Responsabile Tecnico. Viene poi affiancato dalla sorella Claudia, anche lei con qualifica di al network DEKRA Revisioni a condizioni a qualitativi e di servizio, Magneti Marelli Check- Responsabile Tecnico. È Claudia ad occuparsi oggi direttamente del centro, con due linee auto, loro riservate. star compie una tappa ulteriore per lo sviluppo una linea moto e la predisposizione per la linea dei veicoli industriali, personalizzate DEKRA nel e lo scambio di prodotti e servizi multimarca nuovo locale di 500 mq. “Appena avviato il nostro centro effettuava 40 revisioni al giorno perché in di livello eccellente. La ricaduta di competen- zona non c’era concorrenza. Era un bel lavorare” ci riferisce Claudia, che gestisce personalmente il Nella foto accanto i due promotori za, qualità e assistenza sulle due Società e sui centro. “I numeri sono cambiati e oggi le revisioni sono 20 al giorno per le auto e 5 alla settimana per dell’accordo: da sinistra Andrea Carbonoli, clienti finali per ora riguarda il mercato Italia le moto. Ci siamo affiliati a DEKRA nel 2000, apprezzando da subito tutti i servizi offerti, dai corsi Responsabile Commerciale di DEKRA e apre opportunità future interessanti anche a di formazione all’assistenza, riscontrando anche un miglioramento nella qualità del nostro servizio Revisioni Italia e Marco Petrarca, livello internazionale.” alla clientela. Il mailing, poi, ci ha permesso di penetrare con successo il mercato locale. Mettiamo tanta passione nelle cose che facciamo ed esponiamo Responsabile Checkstar Italia e La notizia dell’accordo ha avuto eco interna- con orgoglio le insegne DEKRA, confidando nel fatto che il cliente viene da noi perché offriamo un servizio completo e di qualità. Per farci conoscere Formazione in Magneti Marelli zionale e potrebbe generare importanti svi- sfruttiamo anche le nuove tecnologie, tant’è che abbiamo creato il “Gruppo Centro Bandiani con DEKRA” su Facebook”. Oltre alle quattro categorie After Market Parts and Services. luppi in altri Paesi europei. ■ merceologiche, il centro Bandiani Angelo offre autolavaggio, autonoleggio, soccorso stradale e installazione di impianti Gpl. ■ 16 DEKRA News dicembre 2009 dicembre 2009 DEKRA News 17
  • 10. world Nuove nomine in DEKRA: congratulazioni a Stefan Kölbl Grande carriera per Stefan Kölbl, che da Amministratore Delegato di DEKRA Automotive International, la busi- ness unit alla quale fanno capo fra le altre anche le società Codice Etico-Comportamentale per le DEKRA in Italia, è stato nominato nuovo Amministrato- re Delegato di tutto il Gruppo DEKRA nel mondo. Dal 1 aziende di autoriparazione ex art.80 del C.D.S. gennaio 2010, infatti, Kölbl subentra a Klaus Schmidt, che si è dimesso per motivi di salute. Stefan Kölbl, di 42 anni, è entrato a far parte del Gruppo La Provincia di Roma promuove un Codice di comportamento a cui tutti i centri DEKRA nel 2000, iniziando la sua carriera dapprima come Capo dell’Ufficio del Presidente di DEKRA e.V. per poi di revisione del proprio territorio possono aderire con l’obiettivo di accrescere la essere nominato nel 2003 Direttore Generale di DEKRA propria professionalità e contribuire a promuovere la cultura della sicurezza stradale. Akademie, società della quale Kölbl vanta il merito di averla resa oggi la più grande società di formazione in Germania. Grazie a questo successo, nel 2006 gli è stata affidata la gestione della business unit DEKRA Automotive Interna- Che cos’è e le finalità tional, coordinando circa 2.000 dipendenti oltre i confini Il Codice Etico-Comportamentale per le aziende del settore dell’autoriparazione (secondo quanto prescritto della Germania. Con lui, nel 2009 la business unit ha rad- dall’art. 80 del Codice della Strada) è un insieme di linee guida e norme di comportamento da adottare durante doppiato i risultati di fatturato rispetto al 2006. È stato lui, inoltre, il promotore dell’acquisizione dell’olandese BAR- lo svolgimento delle proprie attività, nell’ottica di intendere la revisione non come un obbligo di legge ma TOK nel 2008, la principale società peritale del Benelux, un’opportunità per accertare le condizioni di sicurezza dei veicoli. e poi del Gruppo brasiliano VOLCHI del 2009. Accanto a Le finalità del Codice sono volte a promuovere la correttezza professionale, l’attenzione alle esigenze dei clienti, Stefan Kölbl, nel Board di DEKRA AG, sono stati ricon- la collaborazione con le altre imprese del settore e con le Amministrazioni Pubbliche che ne autorizzano l’eser- fermati Roland Gerdon, Direttore Risorse Umane e Stra- tegia Finanziaria, Clemens Klinke di DEKRA Automotive, cizio e ne vigilano l’attività. Mark Thomä di DEKRA Industrial e Jörg Mannsperger di DEKRA Personnel. Forte dell’esperienza internazionale, Principi del Codice Etico-Comportamentale Stefan Kölbl intende accelerare il consolidamento delle - Trasparenza della procedura di revisione dei veicoli attività di tutto il Gruppo, a partire proprio dalla Business - Correttezza ed etica nello svolgimento dell’intervento Unit Automotive, alla quale ora faranno capo tutte le filiali estere, quindi anche quella italiana. ■ - Coinvolgimento del personale - Rilevazione della soddisfazione del cliente Il Codice fornisce una guida per migliorare le performance del centro di revisione, da cui dipendono la soddi- DEKRA ad EICMA 2009 sfazione dei clienti e il rispetto delle loro aspettative. Per la terza volta consecutiva, dal 10 al 15 novembre scorso DEKRA ha partecipato ad EICMA, la fiera internazionale del motociclo giunta Liberi di decidere, ma aderire premia quest’anno alla 67esima edizione. Tema portante è stato la sicurezza, L’adesione al Codice è facoltativa, volontaria e non è vincolante per l’accesso alla professione. Il vantaggio con iniziative sviluppate insieme a Motociclismo, la rivista storica de- dell’adozione di un codice etico da parte di un’azienda di autoriparazione è quello di garantire un miglioramen- dicata alle due ruote. Per far toccare con mano ai visitatori il lavoro di to dei rapporti con i cittadini rivolgendo maggiore attenzione al cliente, ottenere una maggiore efficacia del DEKRA per le omologazioni e la revisione sulle moto, è stato proposto il quiz “metti in moto la sicurezza”: oltre alle domande alle quali ri- processo delle revisioni nonché un miglioramento dell’immagine dell’azienda. spondere, i visitatori si sono sottoposti ad una prova per riconoscere le Per aderire al Codice Etico i centri di revisione devono presentare una domanda di adesione indirizzandola alla modifiche apportate a una moto elaborata appositamente, una Moto Provincia di Roma – al Dirigente del Servizio 2 “Vigilanza sulle attività di motorizzazione civile e autotraspor- Guzzi Griso Millepercento, ma soprattutto per scoprire alcuni piccoli to” del Dip. XIV, Dott.ssa Maria Laura Martire – Viale di Villa Pamphili 84 – 00152 – Roma. gesti in grado di migliorare la loro sicurezza sulle due ruote. Un’occa- sione quindi non solo per viaggiare in sicurezza con la propria moto ma anche per capire come si leggono e si interpretano i valori indicati Il codice completo è disponibile su www.provincia.rm.it/trasportiemobilita/ nella sezione “novità autotrasporto”, sulla targhetta di omologazione; individuare eventuali deterioramenti dove è presente ulteriore documentazione di supporto e il modulo prestampato per la domanda di adesione. nell’impianto frenante e quindi cosa porta alla perdita di efficienza e come risolvere il problema; qual è il valore minimo di sicurezza del battistrada secondo il Codice della Strada oppure ancora come fare tuning, cioè apportare modifiche estetiche/funzionali alle moto e qual LA PROVINCIA DI ROMA CON I CENTRI DI REVISIONE è l’iter da seguire per essere in regola. Presso lo stand allestito nel padi- AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA STRADALE glione 18, inoltre, il personale DEKRA Automotive Services ha incon- trato i clienti e i partner storici e potenziali. ■ www.provincia.roma.it 18 DEKRA News dicembre 2009
  • 11. Nuovo Polo Fieristico di Roma 11 – 14. 2. 2010 Tutto ciò che rende l’auto mobile Fiera internazionale per parti, attrezzature e fornitori di servizi dell’automotive Roma: al centro del Mediterraneo, al centro del tuo business. Messe Frankfurt Italia S.r.l. Via Quintino Sella, 5 I - 20121 Milano, Italy Tel.: +39 02 880 77 81 Fax: +39 02 72 00 80 53 automechanika.roma@messefrankfurt.com www.automechanika.messefrankfurt.com www.messefrankfurtitalia.it