Con il patrocinio della
                                                                                                N°...
blazestyle.com
                                                                                                           ...
OSSERVATORIO SULLA REVISIONE



     NEWS della revisione                                                                 ...
PANORAMA TECNICO



     NOVITÀ di prodotto                                                                               ...
L’INTERVISTA
          “La revisione è una                                                                                ...
AMBIENTE &                                                                                                                ...
Dekra News - n.1 del 2009
Dekra News - n.1 del 2009
Dekra News - n.1 del 2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Dekra News - n.1 del 2009

1,136

Published on

Dekra News è l'house organ ufficiale di Dekra Italia.
Numero 3 - 2009

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,136
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Dekra News - n.1 del 2009"

  1. 1. Con il patrocinio della N°1 03/2009 OSSERVATORIO TRIMESTRALE SULLA REVISIONE Poste Italiane S.p.A.- Spedizione in Abbonamento Postale- 70%-DCB Milano Ugo Freccia Gruppo Spazio (To) Affiliarsi per conquistare il mercato Walter Ceriani Gruppo Ceriani (Mi) Consorziarsi per continuare l’attività Il 2008, DEKRA un anno di successo E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 per DEKRA DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud • 20092 Cinisello Balsamo (Mi) - www.dekra.it
  2. 2. blazestyle.com EDITORIALE Controlla qui chi deve fare MARZO 2009 la revisione nel 2009 DEKRA News, benvenuti! Innanzitutto, grazie ai nostri centri che hanno espresso graditi apprez- Con il patrocinio della N°1 AUTOVEICOLI RIMORCHI 03/2009 zamenti per il numero di prova di DEKRA News, distribuito solo ai oSSerVaTorio TriMeSTrale Sulla reViSione Poste Italiane S.p.A.- Spedizione in Abbonamento Postale- 70%-DCB Milano nostri affiliati. Il canale per parlare con noi e con i vostri colleghi è Prima Prima aperto, sfruttatelo. Anche questa è la “forza del Network”. Già revisionati Già revisionati immatricolazione immatricolazione nell’anno (A) nell’anno (A) Benvenuti invece ai 5.300 centri indipendenti, che ci leggono per la prima nell’anno (A) nell’anno (A) Ugo Freccia volta. Desideriamo farvi conoscere, finalmente, la nostra grande organiz- Gruppo Spazio (To) Affiliarsi Autovetture ad uso privato 2005 2007 per conquistare il mercato Rimorchi di massa complessiva superiore a 3,5 t (+) 2008 2008 zazione per quella che è davvero, attraverso fatti concreti e non dicerie che, ancora oggi (dopo 13 anni!), vi capita di sentire da parte di chi, non cono- Autovetture ad uso promiscuo 2005 2007 Rimorchi di massa complessiva fino a 3,5 t (+) (B) (B) Walter Ceriani scendoci, pensa di sapere. Benvenuti, allora, anche a loro: DEKRA News è Gruppo Ceriani (Mi) Consorziarsi a disposizione per un confronto aperto. Chiunque abbia critiche da rivol- per continuare l’attività Autocaravan di massa complessiva 2005 2007 Carrelli appendice (E) (E) gerci, lo faccia, ma pubblicamente. Firmi con nome e cognome ed io, altret- non superiore a 3,5 t DEKRA tanto pubblicamente, risponderò. Diversamente basta denigrarci perché, CICLOMOTORI Il 2008, E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 grazie alla nostra rivista, le vere informazioni su DEKRA arrivano a tutti. un anno di successo per DEKRA DEKRA Revisioni Italia S.r.l. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud • 20092 Cinisello Balsamo (Mi) - www.dekra.it Autocarri, autoveicoli a uso speciale e per trasporti Un benvenuto anche ai dirigenti e ai funzionari della Pubblica Amministrazione, agli amici delle Confe- specifici di massa complessiva non superiore a 3,5 t 2005 2007 OSSERVATORIO derazioni degli artigiani, alle Associazioni dei consumatori e a tutte le organizzazioni pubbliche e private. Tutti, compresi i quadricicli leggeri 2005 2007 TRIMESTRALE Saremo lieti di parlare di voi, perché condividiamo gli stessi valori etici e deontologici secondo cui la revi- sione serve a garantire il diritto alla mobilità e la sicurezza stradale dei cittadini. Autoveicoli di massa complessiva SULLA REVISIONE Un saluto anche ai costruttori e distributori di attrezzature e a chi fa assistenza ai centri di revisione; ai MOTOVEICOLI 2008 2008 superiore a 3,5 t (+) produttori di software e ai formatori dei responsabili tecnici. Inviateci notizie su di voi: DEKRA News è Autobus fino a 16 posti con conducente l’osservatorio sul mondo della revisione aperto a tutti, specie in previsione di Mctc-net2. 2008 2008 e massa non superiore a 3,5 t Quanto ai contenuti di questo numero, a pag. 5 riflettiamo sull’elevato numero di centri presenti in Italia e sul nu- Motocicli e motocarrozzette (C) 2005 2007 Autobus con oltre 16 posti mero di revisioni medie per centro. Una classifica particolare divide il Paese tra isole felici e gironi danteschi. Quale 2008 2008 logica spiega 15 centri nella provincia di Pistoia, con quasi 4.000 revisioni annue procapite, rispetto a 129 centri della compreso il conducente (+) EDITORE Motoveicoli per trasporto promiscuo (C) 2005 2007 DEKRA Revisioni Italia S.r.l. provincia di Como, con 935 controlli a testa? Libera concorrenza, certo. Ma il conto economico? E la qualità? Autoambulanze 2008 2008 Motocarri, motoveicoli uso speciale o per trasporti A pag. 10 parliamo, invece, di sicurezza sul lavoro, analizzando le principali novità introdotte dal decreto legisla- 2005 2007 DIRETTORE RESPONSABILE specifici e mototrattori Andrea da Lisca tivo 81/2008. E’ tutto chiaro? Autovetture di piazza o di noleggio Motoveicoli di piazza o di noleggio A pag. 11, infine, trattiamo di revisione e di sicurezza stradale in Europa. Troppe disparità nella UE. Senza arrivare 2008 2008 2008 2008 con conducente con conducente CAPOREDATTORE agli “eccessi” britannici (revisione annuale dal 3° anno di vita del veicolo) DEKRA propone di ridurre a 1 gli anni di Francesca Sirimarco intervallo della revisione a partire dall’ottavo. Più sicurezza e 2 miliardi di Euro risparmiati. E in tempi di crisi…. Autovetture o autoveicoli M1 in servizio di linea (D) 2008 2008 Quadricicli 2005 2007 REDAZIONE Buona lettura e arrivederci ad AutoPromotec: saremo al pad. 16 - stand D30. ■ Giorgio Spolverini Gianpaolo Riva Andrea da Lisca Chi: Note: Direttore Generale DEKRA Revisioni Italia SEGRETARIA DI REDAZIONE - Tutti i veicoli immatricolati per la prima volta entro l’anno indicato nella prima (+) Non possono essere revisionati presso i Centri privati autorizzati. Stella Borsellino colonna. (A) Sono esclusi già dall’obbligo della revisione i veicoli sottoposti a collaudo SOMMARIO DIREZIONE, REDAZIONE, - Tutti i veicoli già revisionati (art. 80 CDS) negli anni indicati nella seconda colonna. (art. 75 CDS) nell’anno in cui ricorre l’obbligo della revisione. AMMINISTRAZIONE - I veicoli considerati atipici (con particolari caratteristiche indicate nel libretto di (B) Per essi la revisione deve essere disposta con apposito decreto. Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud circolazione) sono soggetti a revisione annuale. Tra i veicoli atipici rientrano i (C) Se destinati al servizio di piazza o da noleggio con conducente, sono soggetti a 20092 Cineisello Balsamo (Mi) veicoli di interesse storico iscritti negli appositi registri di veicoli storici previsti revisione annuale. Tel. 02 899.29330 dalla legge e pertanto sono soggetti a revisione annuale. (D) Trattasi di veicoli della categoria M1 (autovetture o autoveicoli per trasporto Fax 02 899.29100 promiscuo o autoveicoli per trasporto specifico di persone in particolari www.dekra.it dekranews@dekra.it condizioni) con uso finalizzato alla diversificazione o integrazione della rete dei Quando: trasporti di linea nelle aree urbane e suburbane. Le opinioni espresse dagli auto- 4 NEWS DELLA REVISIONE 10 AMBIENTE & SICUREZZA (E) Vanno sottoposti a revisione unitamente al veicolo sulla cui carta di circolazione ri impegnano esclusivamente Ok Germania e Italia, ma ora in DEKRA e il decreto legislativo 81/2008 In base al Decreto 408 del 6 agosto 1998 bisogna effettuare: la loro responsabilità. Francia è più facile sono annotati con le stesse scadenze. - la prima revisione entro il mese corrispondente alla data di rilascio della carta di PROGETTO GRAFICO 11 RAPPORTO SULLA circolazione o entro il mese corrispondente alla data di rilascio del certificato di L’art. 80 D.L. del 30.04.1992 n° 285 comma 7, prevede che i veicoli a motore già idoneità tecnica (per ciclomotori). sottoposti a revisione, potranno essere sottoposti a revisione straordinaria su richiesta e IMPAGINAZIONE 5 OSSERVATORIO SICUREZZA STRADALE - le revisioni successive entro il mese corrispondente alla data dell’ultima revisione. della Motorizzazione Civile di competenza. Marco Pisati - Blazestyle SULLA REVISIONE Quando l’incidente è colpa del veicolo Via Cosenz, 22 Centri, esiste un numero adeguato? 20158 Milano Tel. 02 3663.6386 12 I SERVIZI ESCLUSIVI 6 NOVITÀ DI PRODOTTO La forza del network Per maggiori informazioni o per prenotare la tua revisione presso il centro DEKRA più www.blazestyle.com Hpa, Maha e Magneti Marelli STAMPA 13 I CENTRI vicino, visita il sito www.dekra.it oppure chiama il n° verde 800-278405 Alfaprint S.n.c. Via Bellini, 24 7 PANORAMA TECNICO Parlano due nuovi arrivi 21052 Busto Arsizio (Va) DEKRAdbTech, un aiuto in officina e un affiliato storico Tel. 0331 620.100 www.alfaprint.com 8 L’INTERVISTA 14 DEKRA WORLD Aut. Tribunale di Monza Gruppo Spazio: Accordo con Coop n.1944 del 11/3/2009 affiliarsi per conquistare il mercato e risultati DEKRA del 2008 CON IL PATROCINIO DELLA 9 L’INTERVISTA Leader europeo delle revisioni Gruppo Ceriani: consorziarsi per continuare l’attività
  3. 3. OSSERVATORIO SULLA REVISIONE NEWS della revisione CENTRI, esiste un numero adeguato? Stabilire quanti centri di revisione possano OK Germania e Italia, operare in Italia non è cosa semplice. ma ora in Francia è Quando si parla del numero dei centri di re- Di sicuro 6.000 sono tanti e in alcune regioni più facile visione in Italia, c’è sempre chi cita il “nume- ro magico” di 2.500 che, nel lontano 1996 (o e province c’è troppo affollamento giù di lì), fu ipotizzato come limite di centri necessari per servire il mercato. In pratica, a Germania, Francia, Italia. All’interno della stessa Comunità Europea, tre fronte di circa 10 milioni di veicoli all’anno, modi diversi di fare revisione. Neanche a precisarlo, in Germania il ri- si stimava che un’officina dovesse svolgere, gore è massimo. Tant’è che l’auto può essere ispezionata solo da un inge- in media, 4.000 revisioni. Nel frattempo il gnere appartenente a un ente preposto, come appunto DEKRA. In Italia, parco circolante è aumentato arrivando a 12 invece, qualsiasi officina può eseguire la verifica; l’importante però è che milioni di revisioni annue. A parità di volumi il Responsabile Tecnico della linea abbia eseguito precisi corsi di forma- pro capite, una crescita logica degli operatori zione. Interessante è il caso francese. Di fronte al progressivo invecchia- sarebbe stata di 1.000 unità, arrivando cioè a mento del parco circolante e alle nuove misure ambientali e di sicurezza, 3.500 centri. A fine 2008, le statistiche ufficiali in Francia sono state introdotte alcune modifiche per semplificare la indicano in 5.964 il totale delle autorizzazioni revisione periodica obbligatoria. Per il raggruppamento di alcuni punti concesse. Praticamente il doppio del necessa- di controllo, si è passati da 125 a 116 ispezioni e, per la contro-visita, da rio stimato a suo tempo. 68 a 66. La contro-visita è un’operazione davvero intelligente; è prevista Ma qual è il numero giusto di centri che do- anche in Germania, mentre da noi non esiste. Significa in pratica che se vrebbero operare in Italia? Una risposta certa la vettura non supera completamente l’esame, dovrà ritornare per ese- non esiste, ma è possibile fare una serie di ipo- guire solo i controlli non andati a buon fine, senza bisogno di pagare tesi: iniziamo considerando la saturazione del- nuovamente tutta la revisione. In altre parole, questo si traduce in uno la capacità produttiva. Ipotizziamo che tutti i snellimento della pratica e in un grande risparmio per gli automobilisti. centri del Paese operino con una sola linea, im- piegando un operatore 8 ore al giorno per 220 In questi casi, occorre ritornare giorni all’anno ed effettuando una revisione in Tra le principali novità introdotte di recente in Francia, la verifica del 25-30 minuti. Il valore che ne risulta è di circa paraurti: se l’auto è stata messa in circolazione dopo il 25/05/2007, il 18 revisioni/giorno cioè circa 3.870 all’anno. Se paraurti deve essere controllato sistematicamente e sottoposto a contro- dividiamo 11.800.000 revisioni auto del 2008 visita se non è omologato. Se si evidenzia un gioco anomalo degli sno- per 3.870, otteniamo 3.050 centri. Ne consegue di, viene prescritta la contro-visita. Malfunzionamento ai fari direzio- che oltre 2.900 centri sono di troppo. nali? Tutto è registrato nel verbale della revisione. In caso di presenza Cambiamo punto di vista e confrontiamo i d’olio sull’ammortizzatore, si procede con la contro-visita. Il livello del ricavi. Con 4.000 revisioni e tariffa (netta) di liquido dei freni, che prima non era soggetto a contro-visita, ora lo è. circa 26 Euro un centro, 10 anni fa, avrebbe ri- Sul verbale della revisione è segnalata una nota in caso di deteriora- cavato 104.000 €. Considerata un’inflazione di Il grafico evidenzia come a livello regionale esistano marcate differenze nelle prestazioni me- mento del copri-airbag a seguito di uno scoppio. Per quel che riguarda i circa il 26% nel decennio, i 104.000 € sono di- die di ciascun centro di revisione rispetto alla media nazionale. Partendo dal dato medio pneumatici è stato aggiunto per esempio il controllo dell’indice di carico. ventati 131.000: quante revisioni servono con nazionale di 1.979 revisoni/annue per centro, infatti, i valori estremi mostrano che un centro Se la vettura è dotata di lampade allo xeno, un’anomalia dei lava-proiettori gli attuali 45 € netti per uscirne alla pari? Un di revisione della Basilicata effettua ben 685 revisioni in meno, mentre un centro medio della genera una contro-visita. Per le auto a benzina immatricolate da gennaio po’ più di 2.900. Il che ci porta ad una stima Liguria ne effettua 643 in più, con evidenti riflessi sul conto economico. 2002 e quelle diesel dal 2004, si verificano eventuali malfunzionamenti di 4.700 centri, cioè 1.300 in meno dell’attuale. Come si vede, il divario tra 3.050 e 4.700 è am- dell’OBD. Le cinture di sicurezza possono essere soggette a contro-visita pio e lascia aperte tutte le valutazioni possibili, guria, Piemonte e Campania con una media di gli autoveicoli; i 15 centri toscani sono inoltre e comunque non possono essere sostituite da modelli “Tuning”. Contro- anche perché una media è solo un indicatore 2.622, 2.516 e 2.353 revisioni rispettivamente. gli unici ad avvicinarsi ai citati 4.000 controlli visita anche per la targa fissata male, assenza o deterioramento di di- e va preso con il dovuto criterio. Tuttavia, a Per le moto, ancora una volta la vincitrice è la (3.758). Girone dantesco invece per Potenza, spositivo antisdrucciolo sul pedale del freno, malfunzionamento delle nostro avviso, un fatto è certo: 6.000 centri in Liguria, con 1.166 revisioni medie per centro Bolzano, Lecco, Udine, Vibo Valentia e Como, quattro frecce, del terzo stop e del retrovisore lato passeggero. Italia sono tanti e, in alcune regioni e province, (+ 168% della media nazionale!), seguita dal- tutte sotto le 1.300 revisioni/anno. Como, in l’affollamento è eccessivo al di là di ogni distin- la Toscana con 657 e dal Friuli V.G. con 626 particolare, è l’unica dove un centro medio Inquinamento sotto stretto controllo guo. Vediamo allora una fotografia del Paese (n.b.: quasi tutto il Nord è sopra la media, tut- non raggiunge neppure i 1.000 controlli: ben Molto importante è la parte relativa alle emissioni nocive delle auto. al 31/12/2008. I dati ufficiali, come detto, ri- to il Sud è sotto la media). Ultime in classifica 129 operatori verificano 935 autoveicoli a testa In tal senso, la revisione periodica permette di verificare quattro elemen- portano 5.964 centri che hanno controllato auto: Friuli (1.527), Trentino (1.437) e Basilica- in 12 mesi (3, 5 al giorno!). E’ vero, si tratta di ti fondamentali: la quantità di CO e il valore dei gas di scarico sui motori 11.802.084 autoveicoli cioè, in media, 1.979 ta (1.294); ultime per le moto: Sardegna (249), semplici medie come quella del “pollo di Tri- a benzina; l’opacità dei fumi di scappamento per i propulsori a gasolio; il a testa. Di questi centri, 3.518 sono abilitati Calabria (223) e Basilicata (201). lussa” ma, forse, è giunto il tempo di chiedersi rumore di funzionamento del motore; il sistema di diagnostica di bordo anche per i motocicli che, nel 2008, sono stati Veniamo ora alle province: solo 50 delle 103 se non sia meglio porre dei limiti alla crescita. OBD, che permette di rilevare alcuni tipi di deterioramenti e disfunzioni 1.528.938, pari a 435 revisioni medie per cen- censite nei dati ufficiali superano il valore me- Perché un nuovo aumento di tariffa non è pos- di dispositivi influenti sulle emissioni. Inoltre, per i veicoli commerciali tro. A livello regionale, solo 9 regioni su 20 su- dio nazionale. Isole felici sono sicuramente Pi- sibile nel breve e quello della revisione non è leggeri e le utilitarie, un controllo tecnico sui gas deve essere effettuato perano la media Italia auto e solo 8 su 20 quella stoia, Savona, Ravenna, Imperia, Forlì e Torino, un caso di libero mercato. Ma di questo parle- entro l’undicesimo e il dodicesimo mese dopo la revisione periodica. ■ moto. Per gli autoveicoli, salgono sul podio Li- tutte sopra le 3.000 revisioni medie annue per remo nei prossimi numeri di DEKRA News. ■ 4 DEKRA News marzo 2009 marzo 2009 DEKRA News 5
  4. 4. PANORAMA TECNICO NOVITÀ di prodotto DEKRAdbTech, un aiuto in officina Migliaia di informazioni e tanto supporto tecnico HPA per essere sempre aggiornati e competenti nel Banchi prova freni a rulli per vetture e furgoni mercato dell’autoriparazione che, ora più che in circolazione, alcune complesse procedure Per l’allestimento di linee multifunzione, HPA propone Videosystem W, uno dei modelli più signifi- mai, richiede qualità ed efficienza di riparazione illustrate con fotografie, la so- cativi della nuova generazione di banchi prova freni, che unisce funzionalità ed ergonomia. È dota- luzione di tipici difetti riscontrati sui motori to di monitor LCD a colori da 19”, tastiera alfanumerica montata su cassetto scorrevole a scomparsa e un vocabolario tecnico sul significato dei e di una stampante a colori A4 di serie, personalizzabile. Altra novità è il Compact Pro W, essenziale codici EOBD più diffusi. Questi ultimi sono ed ergonomico, dotato anch’esso di tastiera alfanumerica; il monitor e la stampante sono forniti su particolarmente importanti quando si effet- richiesta. Per entrambi è possibile richiedere un telecomando via radio, utile per selezionare i pro- tuano attività di diagnosi sui dispositivi elet- grammi e per gestire il misuratore sforzo al pedale (per il calcolo dell’efficienza frenante). tronici di bordo. Il software dei due nuovi cabinati è in ambiente Windows XP, con una grafica studiata per DEKRAdbTech va oltre la semplice raccolta garantire una migliore leggibilità anche a distanza. di documentazione tecnica e crea un “filo di- Il blocco rulli per vetture e furgoni, disponibile anche nella versione con motori autofrenanti, retto” con chi opera nel settore della manu- è a corpo unico, con una potenza di 4 kW e tensione di 400 V / 3 Ph / 50 Hz. I rulli sono so- tenzione dei veicoli. Per consultare il portale praelevati per un miglior contenimento del veicolo durante la prova, mentre le celle di misura l’affiliato DEKRA deve richiedere le creden- hanno una notevole resistenza ai sovraccarichi. ■ ziali di accesso. Nel caso di particolari neces- sità, come ad esempio per documenti specifici non presenti su Internet o per problematiche Maha riscontrate durante la riparazione di un vei- colo, l’utente può comunicare con lo staff tec- nico tramite posta elettronica. Un gruppo di Misurare la profondità del battistrada per viaggiare operatori qualificati prepara l’informazione in tutta sicurezza necessaria e la spedisce all’officina tramite e- mail. Successivamente, la stessa informazione Gomme, freni e sospensioni sono gli organi più importanti di un’auto, perché i soli che assicurano il viene inserita sul portale, rendendola a dispo- contatto al suolo. Con la progressiva diminuzione della profondità del battistrada, aumenta il rischio sizione di tutti gli altri utenti interessati. di perdita d’aderenza. Quindi occorre valutare attentamente in sede di revisione l’affidabilità della Altro carattere distintivo del DEKRAdbTech, gomma. Per questo l’azienda tedesca ha messo a punto l’innovativo dispositivo Tm 1000. Un evoluto molto gradito dagli utilizzatori, è l’aggior- strumento che misura automaticamente la profondità delle scolpiture lungo tutta la circonferenza e namento costante. Settimanalmente, infatti, la larghezza della superficie della gomma. Il Tm 1000 è, fra l’altro, installato di serie nel banco prova viene arricchito con nuova documentazione freni Maha Iw2 Eurosystem, per cui il test può essere eseguito durante i test di frenata. La misu- In alto una videata del portale tecnico www.dekradbtech.it . Inserendo username e pass- e, per mantenere desta l’attenzione, agli uten- razione non prevede il contatto tra il dispositivo e il battistrada, perché avviene con sensore laser. word gli autoriparatori registrati possono accedere alle informazioni di loro interesse, sca- ti registrati viene inviata una newsletter con La manutenzione dello strumento è ridotta al minimo. Durante ogni prova, basta un getto d’aria ricare e stampare documenti e chiedere consulenza tecnica. tutte le novità introdotte, in modo da agevo- compressa per pulire automaticamente il sensore laser, diminuendo in questo modo il pericolo lare l’aggiornamento professionale. Questo di errate misurazioni. Il software Maha Eurosystem gestisce l’elaborazione, la visualizzazione e la aggiornamento è, infatti, diventato indispen- stampa in forma numerica e grafica dei dati provenienti dall’analisi dello stato del pneumatico. ■ Si chiama DEKRAdbTech il portale tecnico formazioni sul tipo di lubrificante consigliato sabile per gli operatori del settore dell’autori- di DEKRA dedicato al settore dell’autoripara- dalla casa, le capacità e i valori di registrazio- parazione e rappresenta la condizione neces- zione. DEKRA conosce l’importanza dell’in- ne. Altre, invece, descrivono passo passo le saria per poter lavorare con competenza, in un Magneti Marelli formazione tecnica ed il suo ruolo nel lavoro quotidiano di una autofficina. Perciò ha con- operazioni da svolgere durante i tagliandi, le procedure per sostituire le catene e le cinghie contesto altamente selettivo e contraddistinto da una crescente qualità ed efficienza. ■ cepito il progetto con l’intento di fornire un di distribuzione e quelle per verificare il corret- Tanti analizzatori per gas e temperature sotto controllo supporto tecnico ai centri di revisione affiliati to funzionamento di alcune componenti. Tra al network e alle officine collegate. i documenti, infine, sono presenti anche gli Molte le soluzioni Magneti Marelli per la verifica di emissioni nocive allo scarico. Gas Tech Po- www.dekradbtech.it è ricco di documenti tec- schemi elettrici dei sistemi controllo motore. wer, per esempio, è un modulo per analisi di gas di scarico completamente autonomo. Maneg- nici, consultabili gratuitamente, tutti molto Inoltre sono descritte le modalità per spegne- gevole e facile da usare, è completo di batteria interna ricaricabile e collegamento Bluetooth. chiari, pratici e semplici, come lo è del resto re le spie che compaiono sulla strumentazione La misura viene effettuata in base alla tecnologia a infrarossi. Nella configurazione standard, la tutta la manualistica DEKRA. Sono tutti in dei veicoli quando è prossimo il chilometrag- camera di analisi consente di rilevare i valori di CO, CO corretto, CO2, HC e O2, sulla base dei formato pdf e possono essere facilmente sca- gio programmato per la manutenzione. quali viene automaticamente calcolato il fattore Lambda. ricati e stampati. Tanta è l’informazione tecnica attualmente Smoke Tech Autopower invece è un modulo per misurare l’opacità emessa dallo scarico dei motori Per accedere al portale è sufficiente digitare disponibile sul mercato. Tuttavia il portale di diesel. Come Gas Tech Autopower è completamente autonomo. La misura dell’opacità è eseguita www.dekradbtech.it e si avranno a portata DEKRA si distingue per alcuni aspetti mol- mediante il controllo dell’assorbimento di un fascio luminoso generato da una sorgente di tipo Led. di click tante schede tecniche delle vetture to peculiari, se non unici. Oltre a contenere i RT Tech infine serve per la rilevazione dei giri e della temperatura dei motori diesel e benzina. di tutte le marche, dei veicoli commerciali e classici documenti, indispensabili nel lavoro Lo strumento, indispensabile per le auto di ultima generazione, rileva il regime motore e la dei motocicli più diffusi sul mercato italiano. della riparazione, infatti, contiene informazio- temperatura olio anche senza aprire il cofano. Alimentato direttamente dal veicolo, invia i dati Nel dettaglio, il portale contiene una serie di ni che descrivono in modo completo i sistemi dalla presa di diagnosi EOBD tramite tecnologia Bluetooth ai moduli di analisi. ■ tabelle con i dati relativi ai tagliandi, come in- elettrici e meccanici delle vetture attualmente 6 DEKRA News marzo 2009 marzo 2009 DEKRA News 7
  5. 5. L’INTERVISTA “La revisione è una “Non riuscivamo grande opportunità a seguire la linea di business e di revisione. la voglio gestire Così abbiamo personalmente, deciso di affidare affiancato dal big direttamente il del settore. servizio alla DEKRA. Di DEKRA apprezzo Credo che abbiamo la qualità, la rapidità e la competenza AFFILIARSI CONSORZIARSI centrato l’obiettivo con la formula PER CONQUISTARE IL MERCATO PER CONTINUARE L’ATTIVITÀ dell’assistenza” del Consorzio” Con un’area di 50.000 mq, il gruppo Spazio è In che termini? mazione e dell’e cacia del so ware EvoD6.0”. La storia del Gruppo Ceriani di Parabiago (Mi) “Anche se ci stiamo lavorando da tre mesi, credo le metterebbe al primo posto? uno dei più grandi network di concessionarie “L’attività è in costante crescita, tanto che preve- Come reputa gli accordi-quadro di DEKRA inizia a metà anni Venti, quando Santino Pa- che abbiamo centrato l’obiettivo soddisfacendo “Sicuramente l’attività di mailing. Opportuna- di Torino. Attivo dal 1998, è concessionaria diamo di chiudere il 2009 con quasi il raddop- con importanti realtà come Intesa San Pao- squale Ceriani, papà di Walter, attuale presiden- le esigenze di entrambi. Il vantaggio per DEKRA mente gestita, permette a chi risiede in zona di dei marchi Fiat, Alfa Romeo e Lancia e da pio delle revisioni rispetto al 2008. Se all’inizio lo (finanziamenti a condizioni vantaggiose), te del gruppo, decide di cambiare mestiere. Da è quello di aver trovato una linea e con le licenze conoscere il nostro centro di revisione e di en- due anni è anche autorizzata Chrysler, Mazda è stata dura, oggi è un a are che trattiamo con pointS (sconti su pneumatici) piuttosto che costruttore di biciclette che era, apre una conces- già pronte, già in perfetta e cienza e pratica- trare in contatto quindi anche con tutti gli altri e Peugeot. Insomma, una vera città dell’auto, convinzione anche perché è uno dei pochi servizi Exel Italia (prodotti per motore auto)? sionaria con autofficina Fiat. Man mano, oltre mente inutilizzata; dal canto nostro, quello di nostri servizi di assistenza”. dove tutto è curato al dettaglio, dalla par- di assistenza che fa entrare in cassa 80-90 € pu- “Sono sicuramente molto convenienti. Per quel alle vetture della casa torinese, si sono aggiunti poter nalmente utilizzare la struttura a regime A proposito dei servizi, come reputa l’accordo te commerciale a quella di assistenza su cui lite all’ora. Inoltre aiuta a delizzare la clientela: che ci riguarda, grazie a DEKRA abbiamo ac- il marchio OM, poi assorbito da Iveco con cui e ammortizzare così l’investimento”. con Coop? si punta. La revisione? “È un servizio che c’è gestire una linea di revisione con professionali- quistato il banco prova freni a un prezzo molto è proseguito il rapporto, quindi New Holland, Con l’ingresso di DEKRA nell’attività di revi- “Avevamo già alcune convenzioni con grandi dall’inizio” – dice Ugo Freccia, responsabile tà permette di entrare in contatto con persone vantaggioso. Poi sa, siamo una realtà in grado Piaggio e, per l’auto, Alfa Romeo, Lancia e da sione, ritiene che il lavoro sia cambiato? società per le batterie, piuttosto che per gli oli. post-vendita del gruppo – “e, soprattutto ora, nuove. Gente che, contenta del servizio, proba- di trattare qualche milione di euro di ricambi ultima Daihatsu. Oggi il Gruppo Ceriani opera “Certamente, in meglio. Da parte nostra non ci Sinceramente non abbiamo mai pensato ad si sta rivelando una grande opportunità di bilmente tornerà da noi per portare l’auto in as- all’anno e perciò abbiamo già numerose con- su otto sedi: Parabiago, Legnano, Busto Arsizio, dobbiamo più preoccupare della linea e soprat- accordi nel campo della revisione. Con una re- business. Per questo, la voglio gestire personal- sistenza o magari per comprarne una nuova”. venzioni. Tuttavia siamo sempre pronti a ri- Gallarate, Bodio Lomnago, Nervino, Inveruno tutto siamo in grado di soddisfare a 360° le esi- altà grande come Coop può essere sicuramente mente a ancato dal big del settore”. Quali sono i servizi di DEKRA che apprezza mettere in gioco tutto, soprattutto con DEKRA, e, da alcuni mesi, Castano per la vendita di auto genze della clientela. Inoltre, sta aumentando un’iniziativa interessante”. Bene, Freccia. Ci spieghi com’è nato l’accordo di più? di cui, ripeto, apprezzo molto la qualità, la ra- a km zero. “Se la vendita so re – precisa Walter considerevolmente il numero di revisioni, tant’è Ha mai pensato di estendere il servizio di re- con DEKRA. “Sicuramente la consulenza tecnico-normativa, pidità e la competenza dell’assistenza”. Ceriani – l’assistenza viaggia ancora col vento in che non è azzardato ipotizzare di raggiungere visione anche alle altre sedi? “L’accordo era già in essere quando è nata la sempre aggiornata. Inoltre, la tempestività con E per quel che riguarda l’accordo con Coop? poppa, per questo non la trascuriamo”. in breve i 200 interventi al mese. E poi il Re- “Ne stavamo giusto discutendo l’altro giorno. concessionaria Fiat, nel 1998. L’investimento cui intervengono i responsabili di zona. Nel “È un’iniziativa molto interessante che può gene- Ceriani, quando e come è nata la collabora- sponsabile tecnico DEKRA si è rivelato molto Sempre con la formula del consorzio, l’opera- per le attrezzature non è stato leggero, ma con quotidiano è il mio Responsabile tecnico che tie- rare un notevole incremento di lavoro. Sicuramen- zione con DEKRA? professionale e sa relazionarsi sia con i colleghi zione è interessante. Per centrare meglio il tiro, il tempo ha ripagato, altrimenti non staremmo ne i contatti per l’operatività e mi riferisce della te il cliente dei supermercati Coop apprezza l’op- “La linea di revisione è stata installata nel 1996, in del centro sia con la clientela”. dobbiamo soltanto capire bene quanti centri di qui a parlarne”. validità dell’assistenza tecnica, dei corsi di for- portunità di guadagnare tanti punti sulla tessera, seguito all’accordo di DEKRA con Fiat. Siamo stati Tra i servizi DEKRA che apprezza di più, qua- revisione sono presenti nelle varie zone”. ■ revisionando l’auto presso un centro DEKRA”. tra i primi ad averla in zona, ma non riuscivamo a UGO FRECCIA, UNO CHE CI HA SEMPRE CREDUTO Che consiglio darebbe a un concessionario o seguirla perché il lavoro con l’assistenza non è mai GRUPPO CERIANI, UNA GRANDE REALTÀ CHE VA FORTE NELL’ASSISTENZA È il responsabile post-vendita del gruppo Spazio dal 1998, cioè da ad un’officina che stia valutando di allestire mancato, con tutti i marchi che trattiamo. Anzi… Walter Ceriani è il presidente del Gruppo Ceriani, una realtà con quando la concessionaria ha aperto i battenti. Prima, si occupa- una linea di revisione? Ora stiamo operando una grossa ristrutturazione 220 dipendenti e 100 milioni di euro di fatturato, realizzati lo scorso va di assistenza tecnica ed elettronica applicata all’auto, ovvero “Di procedere, assolutamente, ma non da solo. per gli interventi in garanzia, che portano via pa- anno tra la vendita di auto e veicoli commerciali e industriali, senza di so ware per centraline elettroniche. Da giovane è stato anche Anche se c’è bisogno di un investimento inizia- recchio tempo. Per questo motivo concentravamo mai trascurare l’a ersales. L’assistenza viene svolta in sette sedi del titolare di un’o cina. Oggi ha cinquant’anni, è sposato, ha una le, come per tutte le cose, l’attività rende. So- le revisioni in un paio di giorni alla settimana, con gruppo (Parabiago, Legnano, Busto Arsizio, Gallarate, Bodio Lom- glia che ha appena superato la maggiore età; da sempre è mol- prattutto in un periodo di cile come questo. qualche disagio per la nostra clientela”. nago, Nervino, Inveruno), a ancate da 25 o cine autorizzate. In to sportivo e adora il suo lavoro. Vorrebbe che la sua struttura, Il lavoro per la revisione è destinato a crescere E allora? particolare, le sedi di Nervino e Bodio Lomnago svolgono il servizio messa in piedi in appena tre anni, fosse anche visibile su strada, perché, nonostante gli incentivi, la gente tende “Abbiamo deciso di a dare direttamente il servi- di assistenza su due turni con orario continuato dalle 8.00 alle 19.30, come quella dei fast- t. Va bene lo stesso così, dice, anche se con a tenersi la propria auto. Perciò non ho mai zio alla DEKRA, che gestisce la linea con perso- il sabato no alle 17.30, oltre a un servizio di 24 ore per gli interventi una vetrina su strada, è convinto, si possano incrementare note- smesso di credere in questa attività, che voglio nale proprio, operativo dal lunedì al venerdì”. d’emergenza. Nelle sedi auto, si può contare sulle vetture di cortesia. volmente i fatturati. gestire all’interno e che, insieme alle altre, con- È soddisfatto della soluzione del consorzio Il magazzino ricambi è ben fornito con oltre 41.000 articoli. tinua a o rirmi tante belle soddisfazioni”. ■ con DEKRA? 8 DEKRA News marzo 2009 marzo 2009 DEKRA News 9
  6. 6. AMBIENTE & RAPPORTO SULLA SICUREZZA STRADALE SICUREZZA QUANDO l’incidente è colpa del veicolo DEKRA mette in discussione uno studio secondo Nel 2005 un’indagine dell’Ufficio Federale di Statistica tedesco imputava all’errore umano il il quale “solo” il 13% degli incidenti stradali è da 94% dei sinistri con lesioni personali. Solo nel attribuire alle condizioni dei veicoli e propone 13% dei casi la responsabilità cadeva anche sulle condizioni del veicolo. di ridurre a un anno l’intervallo di revisione Secondo il Rapporto sulla Sicurezza Stradale di DEKRA questo dato sottostima la realtà. dopo l’ottavo anno di vita delle vetture Abuso d’alcool o droghe, velocità eccessiva, mancate distanze di sicurezza, deficit psico-fisi- ci, distrazione, sono cause che dipendono dalla volontà dei singoli. Eppure in molti casi l’effetto di un comporta- mento sbagliato è amplificato, anche notevol- mente, dalle difettosità tecniche della vettura. Dopo avere esaminato i risultati di 22 milioni DEKRA di revisioni e le analisi di migliaia di perizie gli esperti di DEKRA non hanno avuto dubbi: la percentuale delle difettosità aumenta con il cre- Gli intervalli scere degli anni del veicolo in modo superiore di revisione non E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 alla media. Le autovetture che hanno dai sette sono omogenei ai nove anni mostrano un potenziale di ri- tra gli Stati UE schio quasi triplo rispetto ad automobili che (grafico a destra). Non va neppure trascurato il rischio connesso hanno da uno a tre anni. Intervalli più Cosa cambia per i centri di revisione? agli agenti chimici: per eseguire le operazioni Il Rapporto DEKRA segnala un ulteriore fat- brevi dopo l’ottavo che contemplano questo rischio gli addetti alla tore di rischio: negli ultimi anni le autovetture anno possono Una carrellata delle principali novità introdotte revisione devono impiegare specifici guanti di si usano sempre più a lungo ma, al crescere ridurre le difettosità protezione. dell’anzianità dell’auto, si riduce la disponibilità (grafico in basso). dalla normativa per la sicurezza sul lavoro Capitolo fonometria. Il decreto 81/2008 rego- dei proprietari a far effettuare dei controlli d’of- lamenta naturalmente anche il rumore da non ficina. Spesso si utilizza l’auto fino a quando un oltrepassare per l’incolumità acustica degli guasto non ci costringe a farla riparare, in molti Mai trascurare la sicurezza nell’ambiente di di revisione (la cui stesura, ricordiamo, spetta operatori. Un clacson, per esempio, supera la casi però il guasto stesso è causa di incidente. lavoro. Ci sono precise leggi che regolano la al datore di lavoro e non può essere delegata a soglia degli 80 dB. Con il Lep (livello di esposi- La revisione obbligatoria assume allora una gran- materia e che devono essere scrupolosamente terzi) contemplando anche il rischio incendio, zione personale al rumore) si misura l’energia de importanza, perché individua eventuali difet- rispettate, anche in un centro di revisione. Il il rischio acustico, il rischio da agenti chimici e sonora media assorbita durante la giornata, tosità che possono essere eliminate in officina. decreto legislativo 81/2008 in vigore da mag- biologici, fino ad oggi rimandati ad altre dispo- rapportata alle 8 ore lavorative. Misure di tu- Il panorama della revisione nella UE è, però, gio 2008, infatti, a riguardo introduce impor- sizioni normative e legislative. tela sono previste per Lep superiori a 80 dB. molto disomogeneo. In Grecia, Portogallo e responsabilità della revisione; in Germania e fissare degli standard più alti. Ma la vera parola tanti novità, pur mantenendo molte norme Un punto molto importante di cui si è di- Nel centro di revisione potrebbe essere ne- Irlanda, ad esempio, la revisione può essere Francia grava su enti di sorveglianza indipen- chiave è: scadenza dei controlli. In molti paesi della legge 626. Assieme ai consulenti e agli scusso è stato quello relativo alla tipologia e al cessario individuare dei sistemi o dei processi effettuata da semplici meccanici; in Francia da denti come DEKRA. dell’UE la sicurezza tecnica delle autovetture esperti di DEKRA Revisioni abbiamo analiz- corretto impiego dei dispositivi di protezione per abbattere le emissioni di alcune operazioni meccanici altamente qualificati e abilitati; in Esistono, inoltre, differenze in merito ai con- più vecchie viene controllata soltanto ogni due zato il “Testo Unico sulla Sicurezza” per valu- individuale (DPI): lavorando con una linea di che potrebbero portare al superamento di tale Germania e Danimarca esclusivamente da in- trolli e alle scadenze. I requisiti minimi (im- anni. Tra questi Stati ci sono Germania, Fran- tare quali implicazioni vi possano essere per revisione, tra i DPI che riteniamo fondamen- soglia. Questo concetto sarà da approfondire gegneri con formazione specifica. In Italia, da pianto frenante, gruppo sterzante, condizioni di cia, Repubblica Ceca, Italia, Spagna e Grecia. un centro di revisione. Sono tante, ma qui di tali prevedere vi sono le scarpe antisdrucciolo, in quanto già nella legge 626 era contemplato qualche anno, i Responsabili Tecnici vengono visibilità, impianto luci ed elettrico, assi-ruote- Al contrario, Belgio, Lussemburgo, Austria, seguito vogliamo dare un rapido “assaggio” di i caschi, i guanti e le mascherine (in caso di l’uso di otoprotettori, facoltativi se si superava abilitati frequentando uno specifico corso (an- pneumatici, autotelaio, dotazioni particolari, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia e Polonia han- quelle che abbiamo ritenuto più importanti. cattivo funzionamento del sistema di aspira- il limite di 85 dB e obbligatori oltre i 90 dB. che se molte Regioni sono in forte ritardo). emissioni) sono stati stabiliti dalla direttiva no previsto intervalli di revisione annuali a par- Prima di tutto, il decreto 81/2008 introduce la zione fumi). Segnaliamo che spetta al titolare Sono solo alcuni dei punti di cui tener con- In Gran Bretagna le officine si assumono la europea 96/96/CE, ma i singoli stati possono tire da una determinata anzianità dei veicoli. figura del “preposto”. Si tratta di una persona in fornire ai propri dipendenti gli opportuni DPI. to per essere in linea con quanto previsto dal Se in tutta Europa si effettuasse annualmente la grado di garantire l’attuazione delle direttive vi- Dal canto loro, i dipendenti, che dovranno decreto che riteniamo utili per non incorrere revisione dei veicoli a partire dall’ottavo anno di genti in materia di sicurezza sul posto di lavoro. firmare un modulo di avvenuta consegna dei in eventuali sanzioni o sospensioni dell’attivi- vita, si otterrebbe non solo un calo dei morti e In altre parole questa figura deve controllare la DPI, saranno tenuti ad utilizzare sempre i “di- tà per aver omesso gli adeguamenti prescritti. dei feriti nel bilancio degli incidenti stradali ma corretta esecuzione delle singole fasi di lavoro spositivi” legati alla sicurezza, pena una san- Servono anche per evitare proteste da parte anche un forte vantaggio economico. Una ri- da parte degli operatori. Nei centri di revisio- zione che il datore di lavoro deve applicare. Se dei dipendenti o degli stessi clienti. In ogni duzione degli incidenti stradali comporterebbe ne, secondo la nostra interpretazione, questo in pratica dovesse capitare che un dipendente caso, rimandiamo alle prossime puntate del- una minor spesa per danni alle persone e alle ruolo è ricoperto dal Responsabile tecnico, che dell’azienda scivoli e si ferisca perché non cal- la rubrica, nelle quali esamineremo più nel cose, un minor numero di ingorghi stradali e di risponde con il titolare di qualsiasi eventuale za le scarpe appropriate, o venga colpito alla dettaglio le novità più importanti introdotte conseguenza un risparmio in termini di tempo, mancata applicazione delle norme di sicurezza. testa senza essere protetto dal casco, questi dal decreto 81/2008. Per soddisfare qual- di funzionamento del mezzo, di carburante e di Abbiamo quindi redatto un “Documento di non potrà avvalersi dell’infortunio sul lavoro e siasi dubbio o chiarimento basta scrivere a emissioni quantificabile in oltre due miliardi di Valutazione dei Rischi” ad hoc per il centro quindi perderà la possibilità di essere risarcito. dekranews@dekra.it. ■ Euro, di cui 505 milioni a favore dell’Italia. ■ 10 DEKRA News marzo 2009 marzo 2009 DEKRA News 11

×