DEKRA Magazine - n. 10 del 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

DEKRA Magazine - n. 10 del 2011

on

  • 1,257 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,257
Views on SlideShare
1,257
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

DEKRA Magazine - n. 10 del 2011 DEKRA Magazine - n. 10 del 2011 Document Transcript

  • N°10 6/2011 MAGAZINE OSSERVATORIO TRIMESTRALE SULLA REVISIONE PANORAMA TECNICO Poste italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento Postale 70% DCB Milano In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resiIl metano, il GPLe la revisione EVENTISicuri anche quando si vaa fare la spesa LA FORZA DEL NETWORK OSSERVATORIO REVISIONI Una buona notizia, una cattiva e una pessima...Un businessMAGAZINE | GIUGNO 2011 DEKRA che gira DEKRA Revisioni Italia S.r.l. 4|5 Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud - 20092 Cinisello Balsamo (MI) - www.dekra.it/revisioni
  • EDITORIALE È questo il futuro prossimo venturo dellaSoftware per centri di revisione veicolifrutto di esperienza ventennale. revisione in Italia? Se non agiamo da adesso, sicuramente sì. Volevo dedicare questo editoriale al suc- un mantra ma Mctc-Net2 non sarà lo cesso di pubblico e al grande interesse per spartiacque che tutti ci auspichiamo, per- DEKRA che abbiamo riscontrato al no- ché chi ha investito decine di migliaia di stro stand all’Autopromotec. Volevo an- euro difficilmente si farà da parte a bene- che parlarvi del fantastico spirito di grup- ficio dei concorrenti. Sarebbe imprendi- po che è nato tra i centri DEKRA aderenti torialmente insensato. al secondo “Tour della Sicurezza” che ab- Se la crisi dell’auto continua, sempre più biamo organizzato insieme a Gente Mo- operatori vedranno la revisione come tori e con la collaborazione di Coop. Due un mezzo per diversificare il business e momenti che ci rafforzano la convinzione recuperare redditività. Oggi, ad esem- che il futuro del mercato automotive (in pio, i network dei gommisti sollecitano generale) è nel “fare rete” e chi si ostina a i loro affiliati a farlo. Domani chi altro? non vederlo pagherà un prezzo maggiore I benzinai, che hanno lo stesso nostro di un semplice costo di affiliazione. problema del sovrannumero? Se il trend Invece, parlerò d’altro, perché ho appena non si arresta, molti centri entreranno finito di esaminare e commentare i dati in una pericolosa crisi di redditività. Gli dell’Osservatorio Revisioni e sono molto investimenti non verranno ripagati e l’in- preoccupato. Leggete comunque gli arti- solvenza diventerà cronica, specie per chi coli dedicati ad Autopromotec e al Tour è ricorso al finanziamento; la compensa- Cinque anni? Minimo, col rischio che, alla della Sicurezza. zione del minor guadagno con l’attività fine, ci si trovi nel paradosso del chirurgo: Dedico questo editoriale a tutti coloro che di pre-revisione/riparazione in officina “l’operazione è tecnicamente riuscita, ma possono – se non deliberare – informare non funzionerà come adesso, perché il paziente è morto”. E poi un aumento si-Oltre 1000 centri di revisione sull’intero territorio nazionale e influenzare politici, amministratori e ogni centro di revisione avrà meno auto mile incentiverebbe nuove aperture.utilizzano il software di Prisma Informatica. istituzioni, dai livelli più bassi ai più alti. da controllare. E allora, se la redditività è Altre soluzioni? Per noi, una sola, anche Guardate i dati dell’ultima tabella (Tab. minacciata, crediamo davvero che non ci se scatenerà dubbi e polemiche: modifi-L’assistenza software avviene su richiesta telematica, 8) riportata in Osservatorio Revisioni e saranno tentativi di aggirare anche Mctc- care l’art. 80 e tutto quello che ne conse-telefonica, email o fax. La richiesta, inserita nel nostro prendete atto che, allo stato attuale, que- Net2? Che credibilità avremo ancora in gue. In breve, cambiare i requisiti, contin- sto è il futuro prossimo venturo. futuro nel proclamare che i centri di revi- gentare il mercato e adeguare la tariffa.sistema di gestione, è evasa richiamando tempestivamente Stiamo inesorabilmente andando verso sione fanno sicurezza stradale? Possiamo confrontarci sui numeri, suil centro revisioni. un’implosione del sistema. Se non fer- Soluzioni possibili? Molti diranno: ade- quando il sistema entrerà in crisi, non miamo ora questa crescita insensata (dal guare la tariffa! Sì, forse, ma almeno a sul risultato finale. E’ vero: tutta la nostraGli aggiornamenti software sono automatici verificando 2005 la media è di 250-300 nuove aper- 100 Euro. E quando? Ricordate la trafila analisi si basa sull’ipotesi “se continuasempre il livello d’aggiornamento presso il centro revisioni. ture all’anno), tra 5-6 anni non ci sarà dell’ultimo aumento? E’ durata dal 2004 così”. E se continua davvero così? più mercato sufficiente per nessuno. al 2007. Con la crisi attuale, quanto ci vor- Ci ritroviamo a settembre. Buone ferie Tra addetti ai lavori ce lo ripetiamo come rebbe per convincere gli Enti preposti? a tutti. Software PCPrenotazione, PCStazione e Andrea da Lisca Direttore Generale di DEKRA Revisioni Italia Riconoscimento Targa per la gestione delle revisioni di autoveicoli, motocicli e ciclomotori. www.prisma-informatica.it info@prisma-informatica.it Tel 051-665.20.53 Fax 051-665.37.31 DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011
  • OSSERVATORIO SULLA REVISIONEGIUGNO 2011 SOMMARIO Una notizia buona, una cattivaMAGAZINE e una pessima… 6/2011 N°10 In questo numero Il mercato sta andando sempre forte ma è sempre più vicino al punto di rottura. MAGAZINE OSSERVATORIO TRIMESTRALE SULLA REVISIONE Se non si interviene strutturalmente, tra pochi anni rischia l’implosione. PANORAMA TECNICO Poste italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento Postale 70% DCB Milano OSSERVATORIO SULLA REVISIONE In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi BUONE NOTIZIE Da circa due anni, non disponiamo più valori inferiori al +10%. Se non sorprende Una notizia buona, una cattiva e una pessima… 3Il metano, il GPLe la revisione Il mercato delle revisioni dei motocicli è del dato aggiornato sul numero di centri il calo, anche importante, del revisionato sempre più frizzante: moto e ciclomoto- autorizzati alla revisione delle due ruote ciclomotori, comune a tutta Italia con EVENTI PANORAMA TECNICO ri segnano un bel +19% rispetto al 2009. e pertanto non si può fare un confron- la sola bizzarra eccezione del Piemonte Il metano, il GPL e la revisione 6 to con il 2009 in termini di performance (+12,6% !?), fa riflettere la scarsa crescitaSicuri anche quando si va Di fatto, questo balzo è tutto da ascrivere La misura della sicurezzaa fare la spesa LA FORZA DEL NETWORK 9 medie per centro. Ciononostante, è pos- del revisionato moto in Puglia e Calabria, alle moto che crescono di un terzo sfrut- OSSERVATORIO REVISIONI Una buona notizia, una cattiva e una pessima... Pillole di metrologia 11 tando l’immatricolato da incentivi del sibile cogliere dati interessanti anche dal- distanti dalla terz’ultima (Basilicata) di 2007. I motorini, invece, confermano il la semplice classifica ordinata per tasso di addirittura 10 punti percentuali ed oltre.Un businessMAGAZINE | GIUGNO 2011 DEKRA che gira DEKRA Revisioni Italia S.r.l. 4|5 Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud - 20092 Cinisello Balsamo (MI) - www.dekra.it/revisioni EVENTI loro inesorabile declino. Se il trend dei crescita (Tab.1). Colpiscono le differenze Le possibili spiegazioni vanno dalla Sicuri in auto, anche quando si va a fare la spesa 12 primi 5 mesi dovesse mantenersi, per estreme tra le prime e le ultime regioni: omessa revisione di massa agli incentiviOSSERVATORIO la prima volta in quasi un decennio, le da un lato Lazio e Piemonte, ben oltre il statali di scarso effetto sulle regioni a mi-TRIMESTRALE FIERE due ruote toccheranno quota 2.000.000. +30% e, dall’altro, Calabria e Puglia con nore vocazione motociclistica. Autopromotec 2011: un grande successo 14SULLA REVISIONE TAB. 1 - REVISIONI MOTOCICLI EFFETTUATE AL 31/05 LA FORZA DEL NETWORK REVISIONI MOTOVEICOLI REVISIONI CICLOMOTORI TOTALE REVISIONI MOTOCICLI Un business che gira 18 REGIONE +/- vs +/- vs +/- vs 2011 2009 % 2011 2009 % 2011 2009 % 2009 2009 2009EDITORE STUDI DEKRA LAZIO 53.519 36.804 16.715 45,4% 9.501 9.849 -348 -3,5% 63.020 46.653 16.367 35,1%DEKRA Revisioni Italia S.r.l. La sicurezza non va mai in vacanza 20 PIEMONTE 39.210 28.130 11.080 39,4% 10.071 8.943 1.128 12,6% 49.281 37.073 12.208 32,9% LOMBARDIA 94.834 70.440 24.394 34,6% 31.922 31.579 343 1,1% 126.756 102.019 24.737 24,2%DIRETTORE RESPONSABILEAndrea da Lisca INTERVISTA AI CENTRI TOSCANA 53.693 41.226 12.467 30,2% 23.780 24.186 -406 -1,7% 77.473 65.412 12.061 18,4% Boffa S.r.l. - Benevento (BN) 22 CAMPANIA 36.463 29.336 7.127 24,3% 6.346 6.896 -550 -8,0% 42.809 36.232 6.577 18,2%CAPOREDATTOREFrancesca Sirimarco Global Auto Service S.r.l. - Altopascio (LU) 23 SICILIA 30.033 24.667 5.366 21,8% 7.487 7.348 139 1,9% 37.520 32.015 5.505 17,2% ABRUZZO 9.915 7.639 2.276 29,8% 3.812 4.093 -281 -6,9% 13.727 11.732 1.995 17,0%REDAZIONE UMBRIA 8.258 6.481 1.777 27,4% 4.889 4.789 100 2,1% 13.147 11.270 1.877 16,7%Gianpaolo Riva ATTUALITà VENETO 51.519 40.190 11.329 28,2% 24.011 24.702 -691 -2,8% 75.530 64.892 10.638 16,4%Fabrizio Comi La revisione: questa sconosciuta 24Giammarco D’Orazio LIGURIA 38.092 30.601 7.491 24,5% 7.443 8.545 -1.102 -12,9% 45.535 39.146 6.389 16,3% MOLISE 1.458 1.129 329 29,1% 575 623 -48 -7,7% 2.033 1.752 281 16,0%SEGRETARIA DI REDAZIONE E PUBBLICITà EMILIA ROMAGNA 54.999 43.523 11.476 26,4% 20.498 22.204 -1.706 -7,7% 75.497 65.727 9.770 14,9%Stella Borsellino VAL DAOSTA 1.801 1.524 277 18,2% 475 482 -7 -1,5% 2.276 2.006 270 13,5%DIREZIONE, REDAZIONE, TRENTINO A A 11.040 9.017 2.023 22,4% 5.234 5.474 -240 -4,4% 16.274 14.491 1.783 12,3%AMMINISTRAZIONE SARDEGNA 7.823 6.429 1.394 21,7% 2.200 2.530 -330 -13,0% 10.023 8.959 1.064 11,9%Via F.lli Gracchi, 27 - Torre Sud20092 Cinisello Balsamo (Mi) MARCHE 19.396 15.333 4.063 26,5% 9.204 10.477 -1.273 -12,2% 28.600 25.810 2.790 10,8%Tel. 02 899 29330 FRIULI V G 14.718 12.145 2.573 21,2% 5.415 6.196 -781 -12,6% 20.133 18.341 1.792 9,8%Fax 02 899 29100 SONO INTERESSATO A RICEVERE INFORMAZIONI SUI SEGUENTI SERVIZI BASILICATA 1.792 1.498 294 19,6% 950 1.061 -111 -10,5% 2.742 2.559 183 7,2%www.dekra.it/revisioninews.revisioni.it@dekra.com MODALITà AFFILIAZIONE SERVIZI OFFERTI DA DEKRA REVISIONI PUGLIA 19.103 17.463 1.640 9,4% 4.771 5.125 -354 -6,9% 23.874 22.588 1.286 5,7% CALABRIA 6.551 6.023 528 8,8% 1.564 1.716 -152 -8,9% 8.115 7.739 376 4,9%Le opinioni espresse dagli autoriimpegnano esclusivamente CENTRO 146.239 108.612 37.627 34,6% 51.761 54.017 -2.256 -4,2% 198.000 162.629 35.371 21,7%la loro responsabilità Nome e cognome Ruolo NORD 306.213 235.570 70.643 30,0% 105.069 108.125 -3.056 -2,8% 411.282 343.695 67.587 19,7%PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE SUD-ISOLE 101.765 85.416 16.349 19,1% 23.318 24.676 -1.358 -5,5% 125.083 110.092 14.991 13,6%Empatic S.r.l. AziendaVia Domenico Sansotta, 100 TOTALE NAZIONALE 554.217 429.598 124.619 29,0% 180.148 186.818 -6.670 -3,6% 734.365 616.416 117.949 19,1%00144 Roma IndirizzoTel 06 5220 8255www.empatic.it Città Provincia C.a.p. (ABBASTANZA) BUONE NOTIZIE sce il balzo - in percentuale - della Cala- di revisione (2013 e 2015). Per contro, seSTAMPA La seconda (abbastanza) buona notizia è bria, che dall’ultimo posto per le revisioni la vendita di vetture nuove non doves- E-mail TelefonoAlfaprint che anche il mercato auto è in crescita e moto passa al secondo per quelle auto. se riprendere, abbinata alla progressivaVia Bellini, 24 che le proiezioni a fine anno danno un va- Ciò significa che in queste regioni il obsolescenza dei veicoli (e conseguen-21052 Busto Arsizio (VA)Tel. 0331 620 100 lore superiore ai 13 milioni di autoveicoli. parco circolante è stato sostanzialmen- te rottamazione), le prospettive future Firmawww.alfaprint.com In alcune regioni questa crescita è molto te rinnovato e che i centri di revisione sono meno rosee per le regioni fanali- più marcata della media nazionale (Pie- locali disporranno di un mercato più no di coda di questa classifica: Marche, Questo coupon è da inviare tramite fax (+39 02 899.29100) monte, Calabria, Lazio e Toscana). Colpi- stabile almeno per i prossimi due cicli Sardegna e, soprattutto, Valle d’Aosta. oppure a mezzo posta al seguente indirizzo:Aut. Tribunale di Monza DEKRA Revisioni Italia S.r.l., Via Fratelli Gracchi, 27n. 1944 del 11/3/2009 Torre Sud 20092 Cinisello Balsamo (Mi) c.a. Direttore Commerciale DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 2|3
  • OSSERVATORIO SULLA REVISIONE OSSERVATORIO SULLA REVISIONE TAB. 2 - REVISIONI AUTOVEICOLI EFFETTUATE AL 31/05 TAB. 4 - REVISIONI PER CENTRO AL 31/05 TAB. 5 - RAFFRONTO 2011 CON 2009 A BASE 100 della media regionale. REVISIONI AUTOVEICOLI N.OFFICINE REVISIONI MEDIE/CENTRO REVISIONI MEDIE/CENTRO 2011 Facciamo un esempio:REGIONE 2011 2009 +/- vs % 2011 2009 +/- vs % 2011 2009 +/- vs % REGIONE 2011 2009 +/- vs % 2009 = 100 Revisioni Officine Rev/Off un centro lombardo nel 2009 2009 2009 2009 2009 ha effettuato 1.875PIEMONTE 476.275 445.397 30.878 6,9% 413 376 37 9,8% 1.153 1.185 -31 -2,6% VAL DAOSTA 781 1.121 -340 -30,3% UMBRIA 105 104 101 revisioni (quasi il dop-CALABRIA 166.830 156.194 10.636 6,8% 264 235 29 12,3% 632 665 -33 -4,9% PUGLIA 783 881 -98 -11,1% TRENTINO A A 105 105 100 pio della media); neiLAZIO 547.877 513.714 34.163 6,7% 565 505 60 11,9% 970 1.017 -48 -4,7% VENETO 811 895 -85 -9,4% TOSCANA 106 109 98 primi cinque mesi delTOSCANA 400.353 377.096 23.257 6,2% 410 377 33 8,8% 976 1.000 -24 -2,4% MOLISE 631 691 -60 -8,6% PIEMONTE 107 110 97 2011 ne ha fatte 1.789.MOLISE 32.823 31.087 1.736 5,6% 52 45 7 15,6% 631 691 -60 -8,6% SARDEGNA 806 879 -73 -8,3% MARCHE 102 106 96 Ha perso quindi 86 re-BASILICATA 55.519 52.705 2.814 5,3% 99 90 9 10,0% 561 586 -25 -4,2% CAMPANIA 999 1.071 -72 -6,7% BASILICATA 105 110 96 visioni. Meglio o peggioTRENTINO A A 106.826 101.689 5.137 5,1% 145 138 7 5,1% 737 737 0 0,0% FRIULI V G 709 756 -47 -6,2% ABRUZZO 105 110 95 del resto della Lombar-UMBRIA 104.716 99.691 5.025 5,0% 114 110 4 3,6% 919 906 12 1,4% SICILIA 832 884 -52 -5,9% LAZIO 107 112 95ABRUZZO 137.271 130.969 6.302 4,8% 199 181 18 9,9% 690 724 -34 -4,7% LIGURIA 1.238 1.313 -75 -5,7% EMILIA ROMAGNA 104 109 95 dia? Calcolo 1.789 ÷SICILIA 419.523 403.187 16.336 4,1% 504 456 48 10,5% 832 884 -52 -5,9% LOMBARDIA 890 943 -52 -5,6% CALABRIA 107 112 95 1.875 x 100 = 95.4. Il ri-EMILIA ROMAGNA 501.414 482.222 19.192 4,0% 504 461 43 9,3% 995 1.046 -51 -4,9% CALABRIA 632 665 -33 -4,9% LOMBARDIA 103 109 94 sultato confrontato conVENETO 561.949 541.734 20.215 3,7% 693 605 88 14,5% 811 895 -85 -9,4% EMILIA ROMAGNA 995 1.046 -51 -4,9% LIGURIA 103 110 94 il valore di 94, malgradoLIGURIA 139.886 135.230 4.656 3,4% 113 103 10 9,7% 1.238 1.313 -75 -5,7% LAZIO 970 1.017 -48 -4,7% SICILIA 104 111 94 tutto, è ancora legger-LOMBARDIA 981.159 954.052 27.107 2,8% 1102 1012 90 8,9% 890 943 -52 -5,6% ABRUZZO 690 724 -34 -4,7% FRIULI V G 103 109 94 mente sopra il mercato.CAMPANIA 446.713 434.823 11.890 2,7% 447 406 41 10,1% 999 1.071 -72 -6,7% BASILICATA 561 586 -25 -4,2% CAMPANIA 103 110 93FRIULI V G 141.841 138.308 3.533 2,6% 200 183 17 9,3% 709 756 -47 -6,2% MARCHE 813 845 -33 -3,8% SARDEGNA 101 111 92 PESSIME NOTIZIEPUGLIA 350.100 342.691 7.409 2,2% 447 389 58 14,9% 783 881 -98 -11,1% PIEMONTE 1.153 1.185 -31 -2,6% MOLISE 106 116 91 Il confronto su base 100MARCHE 180.467 177.539 2.928 1,6% 222 210 12 5,7% 813 845 -33 -3,8% TOSCANA 976 1.000 -24 -2,4% VENETO 104 115 91 ha stimolato la curiosi-SARDEGNA 152.357 150.352 2.005 1,3% 189 171 18 10,5% 806 879 -73 -8,3% TRENTINO A A 737 737 0 0,0% PUGLIA 102 115 89 tà e la fantasia dei nostriVAL DAOSTA 15.624 15.692 -68 -0,4% 20 14 6 42,9% 781 1.121 -340 -30,3% UMBRIA 919 906 12 1,4% VAL DAOSTA 100 143 70 analisti che hanno de- ciso di fare un salto nelCENTRO 1.403.507 1.330.096 73.411 5,5% 1.562 1.428 134 9,4% 899 931 -33 -3,5% SUD-ISOLE 816 881 -66 -7,4% CENTRO 106 109 96 passato, recuperando iNORD 2.924.974 2.814.324 110.650 3,9% 3.190 2.892 298 10,3% 917 973 -56 -5,8% NORD 917 973 -56 -5,8% NORD 104 110 94 dati (solo nazionali) sinoSUD-ISOLE 1.591.042 1.539.952 51.090 3,3% 1.950 1.747 203 11,6% 816 881 -66 -7,4% CENTRO 899 931 -33 -3,5% SUD-ISOLE 103 112 93 al 2005 e confrontandoliTOTALE NAZIONALE 5.919.523 5.684.372 235.151 4,1% 6.702 6.067 635 10,5% 883 937 -54 -5,7% TOTALE NAZIONALE 883 937 -54 -5,7% TOTALE NAZIONALE 104 110 94 con quelli del 2007, 2009 e 2011. TAB. 3 - CRESCITA DEI CENTRI AL 31/05 CATTIVE NOTIZIE strano un calo di revisionato me- Per prima cosa, abbiamo TAB. 6 - RAFFRONTO 2011 - 2009 - 2007 CON DATI 2005 AL 31/05 N.OFFICINE Analizzando i dati mini- dio per centro. La tabella 4 riporta analizzato i dati assolu- REVISIONI AUTOVEICOLI N.OFFICINE REVISIONI MEDIE/CENTROREGIONE 2011 2009 +/- vs % steriali per redigere questo valori medi assoluti, che danno ti. Guardate le caselle in 2009 un’indicazione a livello generale. Osservatorio, ci troviamo 2011 2011 2005 +/- vs 2005 % 2011 2005 +/- vs 2005 % 2011 2005 +/- vs 2005 % rosso: nell’arco di 4 cicliVAL DAOSTA 20 14 6 42,9% vs. in forte disagio sapendo di 2005 5.919.523 5.712.351 207.172 3,6% 6.702 5.328 1.374 25,8% 883 1.072 -189 -17,6% di revisione, il mercato èMOLISE 52 45 7 15,6% versare altro sale sulla ferita Qualcuno si chiederà: “Io, in cin- cresciuto meno del 4%;PUGLIA 447 389 58 14,9% 2009 aperta del mercato: il numero que mesi, ho revisionato molto di vs. 2009 2005 +/- vs 2005 % 2009 2005 +/- vs 2005 % 2009 2005 +/- vs 2005 % le officine quasi del 26%;VENETO 693 605 88 14,5%CALABRIA 264 235 29 12,3% di centri. più (o di meno) del valore medio. 2005 5.684.372 5.712.351 -27.979 -0,5% 6.067 5.328 739 13,9% 937 1.072 -135 -12,6% le revisioni medie sonoLAZIO 565 505 60 11,9% Non è solo la crescita assolu- Come faccio a sapere se, rispetto 2007 precipitate del 18% circa. 2007 2005 +/- vs 2005 % 2007 2005 +/- vs 2005 % 2007 2005 +/- vs 2005 %SICILIA 504 456 48 10,5% ta che disturba e preoccupa, al 2009, sono andato meglio (peg- vs. Osservate anche i salti di 2005 5.719.634 5.712.351 7.283 0,1% 5.585 5.328 257 4,8% 1.024 1.072 -48 -4,5%SARDEGNA 189 171 18 10,5% quanto quella in percentua- gio) del resto della mia regione?" biennio in biennio!CAMPANIA 447 406 41 10,1% le. Soprattutto se ci distac- Per facilitarvi i calcoli, abbiamo ela- borato la tabella 5, dove i dati del Quindi, come in precedenza, abbia-BASILICATA 99 90 9 10,0% chiamo dal dato nazionale diABRUZZO 2007 sono stati posti a base 100 e mo ponderato i valori 2007-2009-2011 199 181 18 9,9% +10% e andiamo a soppesare TAB. 7 - RAFFRONTO CON 2005 A BASE 100 E PROIEZIONE AL 2021PIEMONTE 413 376 37 9,8% i dati 2011 sono stati ricalcolati su con quelli 2005 a base 100 e, giusto per regione per regione (Tab. 3).LIGURIA 113 103 10 9,7% questo parametro. 2005 = 100 2007 2009 2011 2013 2015 2017 2019 2021 curiosità, abbiamo proiettato il calco- Ciò che ha veramente dell’in-EMILIA ROMAGNA 504 461 43 9,3% lo nel futuro, con cadenza biennale, credibile è la situazione della Revisioni 100 100 104FRIULI V G 200 183 17 9,3% A questo punto, per rispondere sino al 2021, nell’ipotesi (per i puristi Valle d’Aosta: + 43%! A fron-LOMBARDIA 1102 1012 90 8,9% alla domanda di prima, prende- Officine 105 114 126 135 144 153 162 171 della statistica: ipotesi forte) che tut-TOSCANA te di un mercato in contro- 410 377 33 8,8% te le vostre statistiche 2009 e 2011 Revisioni x Officina 96 87 82 77 72 67 62 57 ti i trend attuali restino invariati, senzaMARCHE 222 210 12 5,7% tendenza, come abbiamo vi- (cumulato sino a maggio), dividete alcun effetto derivante da Mctc-Net2.TRENTINO A A 145 138 7 5,1% sto prima, in due anni i centri il 2011 sul 2009 e moltiplicate per Preoccupante: se, a livello nazionale, nelUMBRIA 114 110 4 3,6% sono passati da 14 a 20. È 100. Adesso guardate il dato del- 2005 un centro effettuava 100 revisioni, nel come se in Lombardia, doveSUD-ISOLE 1.950 1.747 203 11,6% la colonna Rev/Off di Tab. 5. Se il TAB. 8 - STIME DEL NUMERO DI CENTRI E REVISIONI MEDIE SINO AL 2021 2021 sarà bravo se ne effettuerà 57 o più. da fine 2007 ne sono statiNORD 3.190 2.892 298 10,3% risultato ottenuto è sopra il valore Per dare un ulteriore mal di testa a chi può aperti 90 (che sono già tanti), Anni 2013 2015 2017 2019 2021CENTRO 1.562 1.428 134 9,4% 100 (per l’Umbria deve essere sopra prendere delle decisioni sul futuro del no- ne fossero comparsi di fatto Officine 7.190 7.670 8.150 8.630 9.110TOTALE NAZIONALE 6.702 6.067 635 10,5% 101), avete performato meglio del Revisioni x Officina stro mercato, abbiamo, infine, ri-tradotto 434. Altra prospettiva, vero? 1.909 1.794 1.679 1.541 1.426 mercato; se è compreso tra il 100 e Fatturato ( 45€) € 85.905 € 80.730 € 75.555 € 69.345 € 64.170 questi indici in valori assoluti (su baseE che dire di Molise, Puglia e Veneto? Ha un senso tutto ciò? il valore di colonna, avete perso ri- annuale per una migliore valutazione).Queste quattro regioni, sono in testa alla classifica sia per quanto riguarda la crescita spetto al 2009, ma meno della me- I dati si commentano da soli.percentuale del numero di centri che, ironia della sorte, per calo percentuale di revisio- dia dei centri. Se infine siete sotto Secondo voi, se non si interviene strutturalmente, in quale anno avrà luogo l’implosione del sistema? Un piccolo aiuto:nato procapite. Con la sola esclusione dell’Umbria e del Trentino, tutte le regioni mo- il dato di mercato, avete perso più 2019 e 2021 sono risposte sbagliate. DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 4|5
  • PANORAMA TECNICO PANORAMA TECNICOIl metano, il GPL e la revisione LIMITI DI INQUINAMENTO PER I MOTORI A BENZINA, METANO O GPL DA VERIFICARE DURANTE LA REVISIONE PERIODICA OBBLIGATORIAIl parco di veicoli con doppia alimentazione (metano o GPL) Veicoli immatricolati prima del 01/10/1986: CO corr. rilevato al regime del minimo uguale o inferiore a 4.5 % Vol.è notevolmente aumentato in questi ultimi anni. È bene perciò Veicoli immatricolati dopo il 01/10/1986: CO corr. rilevato al regime del minimo uguale o inferiore a 3.5 % Vol.conoscere le regole da applicare durante la revisione. Veicoli catalizzati con sonda lambda: CO corr. rilevato al regime del minimo uguale o minore a 0.5 % Vol. - CO corr. rilevato tra 2000 e 3000 giri/min. uguale o minore a 0.3 % Vol. – fattore lambda rilevato tra 2000 e 3000 giri/min. pari a 1 +/- 0.03La diffusione dei veicoli a metano o GPL Veicoli immatricolati dal 01/07/2002: CO corr. rilevato al regime del minimo uguale o minore a 0.3 % Vol. - CO corr. rilevatoè notevolmente cresciuta a causa di due tra 2000 e 3000 giri/min. uguale o minore a 0.2% Vol. – fattore lambda rilevato tra 2000 e 3000 giri/min. pari a 1 +/- 0.03fattori: il costo di questi due carburan-ti gassosi (di molto inferiore rispetto abenzina e gasolio) e la sensibile riduzione PERIODO DI ATTIVITà DELLE BOMBOLE PER METANO:dell’inquinamento ottenibile con questicarburanti. Ad esempio gli incombustiscendono di circa il 70% rispetto a quel- Se sono state realizzate secondo il regolamento G.F.B.M. (Gestione Fondo Bombole Metano), il loro periodo di attività è parili generati dal gasolio ed il particulate a 5 anni comprendendo il mese completo in cui cade la scadenza;matter o PM (particolato) è praticamen- Se sono state realizzate secondo il regolamento tecnico internazionale ECE/ONU R110, con le modalità specificate nellate nullo. Sono ridotte anche le emissioni circolare del Ministero dei Trasporti, prot. n. 131_MOT2/C del 13.01.2006, il loro periodo di scadenza è pari a 4 annidi CO2 ottenute dalla combustione del comprendendo il mese completo in cui cade la scadenza.metano o del GPL, in confronto a quellesviluppate dalla combustione di benzina Un cartellino rilasciato dal centro di installazione del sistema di alimentazione a metano, nel caso in cui quest’ultimo sia statoe gasolio. Si noti poi che nei due gas è montato come secondo impianto, indica se le bombole sono conformi al G.F.B.M. o al ECE/ONU R110 e riporta il conseguenteassente il benzene, catalogato come ele- periodo di attività (5 o 4 anni). In questo caso la data di scadenza è determinata da quella di collaudo dell’impianto. Se il sistemamento cancerogeno. di alimentazione a metano è invece di primo impianto, la data di inizio di utilizzo dei serbatoi corrisponde a quella della primaLa tecnologia dell’alimentazione gassosa immatricolazione del veicolo stesso. Autovettura con sistema di alimentazione a metano installato in primo impianto.si è nel tempo notevolmente evoluta e la Sono evidenti sul retro del veicolo le grosse bombole che hanno un periodo di servizio limitato.gestione elettronica ha permesso di eli-minare o ridurre alcune caratteristichenegative del passato. Ad esempio l’av- QUALI LE REGOLE DA SEGUIRE PER re effettuata da un installatore abilitato.viamento avviene sempre a benzina (ga- REVISIONARE QUESTA TIPOLOGIA Tra i compiti del Responsabile Tecnicorantendo partenze immediate anche alle DI VEICOLI? c’è quindi la verifica dei documenti del-basse temperature) e il successivo passag- Le procedure per il controllo delle emis- le bombole. Ovviamente il veicolo nongio al gas avviene automaticamente senza sioni inquinanti non cambiano rispetto può superare la revisione se le bomboleinterventi da parte dell’automobilista. a quelle definite per i motori alimentati risultano scadute o se l’impianto a gasL’iniezione del GPL o del metano è af- a benzina, così come non cambiano i li- non è annotato sulla carta di circolazio-fidata a elettroiniettori gestiti da una miti. Occorre però sottolineare che per ne. Dal punto di vista tecnico, invece, vacentralina interfacciata con quella del misurare correttamente gli inquinanti verificata l’integrità del sistema (assen-controllo motore benzina, in modo da generati con alimentazione a metano o za di perdite, danneggiamenti e corro- Due tipologie di cartellino (a destra e a sinistra) che indicano il regolamento di riferimento che è stato adottato durante la costruzione della bombola peravere la giusta miscela aria – gas in tutte GPL, l’analizzatore dei gas di scarico deve sione al serbatorio, ai tubi di alimenta- il metano e la durata della bombola stessa. Sul retro del cartellino (al centro) sono presenti la data di collaudo e il timbro dell’installatore.le condizioni di guida. essere appositamente predisposto, ovve- zione del gas e al sistema di iniezione).Gli impianti di alimentazione a metano e ro occorre adeguare alcune sue caratteri- stiche in modo da adattarle alle peculia- PERIODO DI ATTIVITà DELLE BOMBOLE PER GPL:GPL sono a tenuta stagna e, dunque, an-che durante le operazioni di rifornimento rità chimiche del combustibile gassoso.non sono presenti fughe in atmosfera. È necessario, poi, controllare l’anzianità Hanno un periodo di attività pari a 10 anni secondo quanto previsto dalla circolare n. B76/2000/MOT del 16.11.2000 dei serbatoi: la massima è di quattro o cin- Prot. 1069/UT83/CG(C1) del Ministero dei Trasporti e Infrastrutture. Più precisamente la data di scadenza è il 31-12 que anni per il metano e dieci per il GPL. dell’anno di scadenza, perciò, se la bombola ha ad esempio iniziato il servizio nell’anno 2002, sarà necessario sostituirla La ragione della vita limitata è che GPL I serbatoi che entro il 31-12-2012. e metano commerciali non sono gas contengono il metano Se sono state realizzate in conformità al regolamento internazionale ECE/ONU R67-01, su di esse non è punzonata la o il GPL devono essere puri ma miscele che possono contenere elementi corrosivi. Inoltre le pressioni data di costruzione. In questo caso quella di inizio servizio coincide con la data di collaudo del sistema di alimentazione, sostituiti periodicamente sono elevate e le “bombole” subiscono se è stato montato come secondo impianto, o con la data di prima immatricolazione del veicolo se è stato montato come a causa della continua sollecitazione a cui continue sollecitazioni a causa del moto Serbatoio toroidale per GPL indicato per l’instal- primo impianto. sono sottoposti. del veicolo. La sostituzione deve esse- lazione nel vano della ruota di scorta. continua a pag. 8 DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 6|7
  • PANORAMA TECNICO PANORAMA TECNICOcontinua da pag. 6 La misura della sicurezza Il veicolo non supera la Il banco prova freni è un elemento essenziale della linea di revisione. revisione se le bombole risultano da sostituire. Ecco com’è fatto, come funziona… e un po’ di fisica teorica e pratica che tutti applichiamo, magari senza conoscerne il perché.Per stabilire la scadenza dei serbatoi oc- gomma e asfalto asciutto. La gomma sucorre distinguere due diversi casi: quello ghiaccio bagnato, darebbe un coefficien-in cui l’impianto a gas è stato montato Banco a piastre te di attrito pari a 0,1 (100 kg, quindi, percome aftermarket (ovvero da un instal- muovere la nostra auto che ne pesa 1000);latore specializzato) e quello in cui il si- tra acciaio e ghiaccio, avremmo invece unstema di alimentazione metano o GPL è coefficiente di attrito pari a 0,025: baste-stato montato come primo impianto (ov- rebbero 2,5 kg di spinta per spostare l’auto.vero durante la costruzione del veicolo). Posizionato il veicolo sui rulli, si procedeIn caso di montaggio in aftermarket, la vita alla verifica asse per asse. I rulli vengonodel serbatoio parte dalla data del collaudo. posti in rotazione con una velocità taleQuando il montaggio è effettuato in da corrispondere ad una velocità teori-primo impianto (veicolo omologato ca di avanzamento del veicolo di 5 km/hall’origine con impianto a gas), la data Gli elementi fondamentali di un sistema di alimentazione a GPL sono: la centralina elettronica, che per le vetture e i motocicli e di 2 km/hdi prima immatricolazione del veicolo comunica con quella che gestisce lalimentazione a benzina; il riduttore - vaporizzatore del GPL, che per i veicoli di peso superiore a 35 q). consente di trasformare il combustibile da fase liquida a gassosa; il filtro del gas; gli elettroiniettori;viene considerata come quella di inizio il serbatoio; il commutatore - indicatore posto nellabitacolo, che indica il livello di combustibile e La coppia resistente generata dalla fre-del periodo di attività del serbatoio. consente di passare dalla alimentazione a benzina a quella a gas e viceversa. Banco a rulli natura viene letta dalla cella di carico posta ad una distanza opportunamente calcolata dall’asse di rotazione. La prova termina al raggiungimento di uno slit- tamento prefissato (16% - 30%); se non viene raggiunto, l’operatore comanda l’ar- resto: la misura è effettuata con un rulli- Sei già pronto no centrale folle aderente al pneumatico. per MCtCnet2? Iniziamo con questo numero la descrizio- ne tecnica delle attrezzature previste per IL BANCO A RULLI Il banco a rulli elimina, rispetto alle con- IL BANCO A PIASTRE È uno strumento più semplice ed econo- io Sì. la revisione dall’art. 241 (e successive mo- dizioni reali, leffetto dellinerzia del vei- mico rispetto ad un prova freni a rulli; difiche e aggiornamenti) del regolamen- colo durante la frenata; la prova esamina opera in condizioni diverse in quanto le Perchè ho scelto di usare strumenti Brain Bee. to di esecuzione del codice della Strada. un asse per volta e avviene senza lavan- singole forze frenanti sono acquisite con- La nostra trattazione vuole essere uno zamento fisico del veicolo. Questo tipo di temporaneamente e non per singolo asse: Tutta la gamma ControLLo eMiSSioni di Brain Bee si è già arricchita di spunto per conoscere più da vicino i “fer- software applicativi che consentono di gestire la complessità di informazioni banco può essere utilizzato per auto, veico- al contrario del banco a rulli il veicolo ha richieste dal protocollo MCtCnet2. E lo fanno perfettamente, grazie al ri del mestiere” del Responsabile Tecnico li commerciali e industriali e motoveicoli; una reale velocità di almeno 10 km/h; la processore di cui sono dotati gli analizzatori Brain Bee. e dell’operatore. Illustrerà quindi, senza pur scostandosi dalle reali condizioni di misura può quindi tenere conto anche Ma non è solo per questo che per la mia officina ho scelto AgS-690 Brain Bee. approfondire troppo la teoria di base, frenata del veicolo su strada, rappresenta dell’effetto di trasferimento di carico, avvi- il funzionamento dei singoli strumenti. un metodo ripetitivo ed attendibile. cinandosi così di più a quelle che posso- Grazie alla ricca gamma di accessori e connettori posso infatti integrarlo nella configurazione di lavoro che già avevo, evitando inutili sprechi, e posso sempre Allo stesso modo, la nostra disamina sug- Le ruote poggiano ognuna su di una cop- no essere le condizioni reali di frenatura. contare sui numerosi accessori con cui lo adeguerò alle mie esigenze future. gerirà spunti di riflessione per il confronto pia di rulli metallici rivestiti di materiale L’attrezzatura è costituita da quattro pia- Inoltre, il software oMniBUS-800 si integra perfettamente nel mio PC STAZIONE, senza alcun problema di sistema operativo. di strumenti identici nella funzione ma abrasivo con coefficiente dattrito minimo stre (per le prove su autoveicoli) oppu- diversi nell’approccio alla misura. Que- pari a 0,6 (anche con rulli bagnati). Queste re da due (per le prove su motoveicoli) E ancora, come tutti gli analizzatori BRAIN BEE, sta prima puntata è dedicata ai sistemi monta un gruppo pneumatico esterno che condizioni di attrito vogliono dire, all’atto poste ad una distanza definita in base semplifica notevolmente la manutenzione di verifica dell’efficienza e della simme- pratico, che per muovere un oggetto dob- al passo, in modo da avere simultanea- dell’apparecchio permettendomi di aver tria di frenatura: i banchi prova freni a biamo trascinarlo (o spingerlo) con una mente tutte le ruote sulle zone di misu- sempre efficienza e precisione di analisi. piastre e a rulli. Gli apparecchi omologa- forza pari al 60% del suo peso (per esem- ra. Il veicolo viene lanciato ad una ve- ti per questo importantissimo controllo pio, 600 kg su un’auto che ne pesa 1000). locità superiore ai 10 km/h (controllata (un’inefficienza ai freni può essere causa Questo coefficiente è stato determinato prima dellingresso nella base misura di incidenti mortali) sono il banco a rulli sperimentalmente in laboratorio ed equi- con sistemi quali fotocellule) e termina e quello a piastre. vale grosso modo al normale attrito tra la frenata sulle piastre senza scivolare. Scopri tutta la gamma CONTROLLO EMISSIONI BRAIN BEE. DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 8|9 www.brainbee.com
  • PANORAMA TECNICO PANORAMA TECNICO APPENDICEOgni piastra è dotata di un dinamome-tro (misuratore di forza) che va a rilevaresulla piastra stessa la reazione dovuta al ruota: comunque le circolari ministeriali non richiedono una valutazione quanti- tativa di questa grandezza. Inoltre, per sul pedale del freno durante la prova. Si è quindi in condizione di associare ad ogni valore di forza frenante il relativo valore Pillole di metrologiaveicolo in frenata. Il sistema acquisisce avere dati omogenei e ripetitivi è ne- di sforzo esercitato sul pedale del freno.i valori istantanei della reazione e il va- cessario che le prove vengano effettuate I dati rilevati da un prova freni sono NEWTON E IL BANCO PROVA FRENIlore di forza esercitata dalloperatore sul con identici tempi di frenata, cosa che elaborati internamente all’apparecchia- La revisione è una questione di misurazioni. La scienza che si occupa delle misurazioni si chiama metrologia e definisce comepedale, determinando le forze di frenata può risultare più complicata che nel pro- tura e confrontati con i limiti di legge “misurazione” il processo con cui si determinano uno o più valori che vengono associati a una grandezza. La grandezza è ladella singola ruota. Normalmente con vafreni a rulli. Infine, come per i rulli, fornendo una valutazione oggettiva di proprietà espressa tramite un numero e un riferimento (unità di misura). La revisione implica grandezze misurate e grandezze calcolate, tutte relative alla forza. La forza è una grandezza espressa in newton (N), unità di misura battezzata così in onore delle stesse piastre è possibile determinare anche le piastre devono presentare un efficienza frenante, asimmetria di frena- fisico e matematico inglese Isaac Newton, scopritore della legge di gravitazione universale.anche le reazioni verticali del veicolo opportuno coefficiente di attrito, che ta, sforzo al pedale e alle leve del freno.(peso). Per confronto fra le due confi- può essere compromesso per esempio da Sullo schermo del PC che comanda l’ap-gurazioni, dobbiamo ricordare che la macchie di olio o sporcizia in generale. parecchiatura prova freni, a seconda del GRANDEZZE MISURATE > DERIVANO DALLA MISURA PER MEZZO DELLA STRUMENTAZIONE E SONO:prova freni con il sistema a piastre non Con entrambi i sistemi si utilizza un ulte- modello, del produttore e della versione,permette di calcolare l’ovalizzazione. riore dispositivo a bordo vettura, in gra- si potranno visualizzare i risultati che RESISTENZA AL ROTOLAMENTO (BANCO A RULLI)Questo non dà pertanto un’indicazio- do di misurare e di trasferire all’apparec- riguardano tutte le grandezze in gioco È la forza frenante che corrisponde alla condizione in cui viene raggiunta la soglia di slittamento predeterminata o al massimone dello stato del gruppo freno di ogni chiatura la forza esercitata dall’operatore durante la prova. sforzo consentito sul comando (minore di 500 N quindi 50 kg). È, in sostanza, quanto ci si deve aspettare di forza dall’impianto frenante se a frenare è una persona normale e non un pilota di Formula 1 impegnato alla staccata della parabolica di Monza, che applica al pedale anche 100 kg. FORZA FRENANTE MASSIMA È la forza frenante intrinseca della superficie di contatto dei pneumatici rilevata in assenza di una qualche azione di comando. Un pneumatico con meno resistenza al rotolamento aumenta l’efficienza energetica del veicolo (riducendo così i consumi); per questo da alcuni anni questa grandezza è al centro delle campagne pubblicitarie dei produttori di gomme. SFORZO SUL COMANDO DEL FRENO È la forza esercitata sul comando del freno (leva a mano o pedale), rilevata contestualmente al raggiungimento della forza frenante massima. L’ARTICOLO 241 STABILISCE ChE UN CENTRO DI REVISIONE PESO DEL VEICOLO (DINAMICO) AUTOVEICOLI DEBBA AVERE: È la somma del peso del veicolo, conducente compreso, che si ottiene sommando i pesi agenti sulla singola ruota rilevati in corrispondenza della forza frenante massima. Tiene conto dei trasferimenti di carico e delle variazioni dell’assetto. un banco prova freni con misuratori di sforzo pedale e misuratore di sforzo del freno di stazionamento PESO DEL VEICOLO (STATICO) (BANCO A RULLI) È il peso totale del veicolo più conducente, ottenuto sommando i pesi agenti sulla singola ruota rilevati. È espresso in N o una pesa multipli di esso. Per questo rilievo è sufficiente una pesa. un analizzatore per gas di scarico un opacimetro con dispositivo di rilevamento dei giri motore GRANDEZZE CALCOLATE un contagiri (eventualmente integrato nell’analizzatore dei gas o nell’opacimetro) EFFICIENZA FRENANTE DEL VEICOLO In alto alcuni esempi di schermate del banco un ponte sollevatore o fossa di ispezione prova a rulli. In basso, invece, un esempio di Viene espressa come percentuale; deriva dal rapporto fra la somma delle forze frenanti massime delle ruote anteriori e posteriori schermata del banco prova a piastre. ed il peso del veicolo. Fare riferimento al peso del veicolo permette di giudicare quanto sia efficace, a parità di condizioni un banco prova giochi (eventualmente integrato nel ponte sollevatore) ambientali, l’azione dei freni. e un’asta premipedale un fonometro con relativo calibratore SLITTAMENTO (BANCO A RULLI) un provafari o centrafari Viene espressa (sempre come percentuale) calcolando la differenza fra la velocità periferica della ruota e quella dei rulli. Più precisamente è il rapporto fra la differenza di velocità della ruota ad inizio prova (in assenza di azioni sul comando) e a fine prova una stazione meteorologica (alla forza frenante massima) e la velocità della ruota stessa ad inizio prova. Più la ruota tende a bloccarsi, più aumenta lo slittamento. computer con software omologato PC Prenotazione e PC Stazione IRREGOLARITà DELLA FORZA FRENANTE O OVALIZZAZIONE (BANCO A RULLI) È il rapporto percentuale fra la variazione della forza frenante, rilevata in condizione di sforzo costante sul comando, e la forza Se viene effettuata anche la revisione dei motoveicoli servono inoltre: frenante massima. Il termine ovalizzazione deriva dalla forma che il tamburo tende ad assumere dopo aver preso, per usare termini banco specifico prova freni con misuratore di sforzo sul pedale e comuni, una “scaldata” oltre i limiti del consentito. Con i freni a disco è più corretto parlare di deformazione e relativo sfarfallamento. misuratore sforzo freno a mano banco prova velocità ADERENZA DELLA SINGOLA RUOTA Viene espressa come rapporto fra la forza frenante massima della ruota ed il peso agente sulla ruota stessa, rilevato ponte sollevatore per motoveicoli contestualmente al raggiungimento della forza frenante massima. DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 10 | 11
  • EVENTI EVENTIQuanto sono in forma le continuavano a girare nei parcheggi della DETTAGLIO DELLE TAPPE Coop con il cappellino rosso di cui li ave-auto con le quali le famiglie vamo omaggiati e il logo “I love DEKRA” 10-11 giugno, Bologna, Coop Adriatica,vanno a fare la spesa? sul cofano. Un po’ di colore non guasta! Centro commerciale Centronova, via Villanova Quanto ai difetti, non sono mancate le 29, Villanova di Castenaso (Bo).È questo il tema della auto con la revisione scaduta! Non tan- Coordinati da Enzo da Lisca, Area Manager, e in collaborazione con i centri di revisioneseconda edizione del tour te, per fortuna, ma le abbiamo trovate. E DEKRA: poi una Panda super incidentata con la • SAFAUTO S.N.C - Budrio (BO)sulla sicurezza stradale, proprietaria che si è giustificata dicendo: • SERVICE + S.R.L. - Bologna (BO) • CARROZZERIA VILLANOVA S.N.C. -che vede alcuni centri di “finché non mi lascia a piedi…”. Castenaso (BO) Al momento in cui scriviamo ci stiamo • CARROZZERIA AUTOSERVICE RIBANIrevisione DEKRA controllare apprestando ad organizzare le tappe di S.R.L. - S.Lazzaro di Savena (BO) • AUTORIPARAZIONE TINTI S.R.L. -le auto dei soci Coop Milano e Palermo, dove speriamo di con- S. Lazzaro di Savena (BO) fermare questi trend e ottenere un graninsieme ai giornalisti di risultato finale. Ricordiamo che l’inchie- 17-18 giugno, Firenze, Coop Firenze, Iper Sesto Fiorentino, via Petrosa 19/21/23, SestoGente Motori. sta completa sarà pubblicata sulla rivista Fiorentino (Fi). Gente Motori, in edicola a partire dal Coordinati da Imerio Testi, Area Manager, 15 agosto. Nel frattempo potete seguire in collaborazione con i centri di revisione DEKRA: l’andamento delle tappe collegandovi su • AUTO 3 S.R.L. - Calenzano (FI) www.gentemotori.it. Oltre ai primi ri- • O.A.L.A. S.N.C. DI MINARINI BRUNO & sultati troverete anche tante foto e i primi C. - Firenze (FI) • GLOBAL AUTO SERVICE S.R.L. - video con tante curiosità. Altopascio (LU) Un ringraziamento va a Coop Italia, • C.A.R. STILE S.P.A. - Sesto Fiorentino (FI) alle Cooperative e ai Direttori Com- • C.A.R. S.p.a. - Firenze (FI) Sicuri in auto, anche quando • LA PIETRA S.R.L. - Serravalle Pistoiese (PT) merciali di tutti gli Ipercoop coinvolti per aver creduto nell’iniziativa e per la 24-25 giugno, Roma, Coop Tirreno, Iper si va a fare la spesa loro disponibilità. Casilina, via Casilina 1111, Roma. Coordinati da Antonello Colafrancesco, Area Un grazie particolare e un grande plau- Manager, in collaborazione con i centri di so a tutti i centri di revisione DEKRA, revisione DEKRA: che hanno aderito all’iniziativa, in- • ZA.RA. AUTO S.R.L. - Roma (RM) • TS MOTOR 91 - Roma (RM)È ripartita l’inchiesta per la sicurezza all’interno di cinque aree di parcheg- cora una volta stanno dimostrando un Castenaso, i “nostri” hanno controllato coraggiandoci a proseguire con pro- • AUTOGAMMA S.R.L. - Roma (RM)stradale promossa da DEKRA e Gente gio presso le Coop di Bologna, Firen- forte spirito di squadra, un grande senso le prime 100 auto. Sarebbero state sicu- getti come questi. E grazie anche ai nostri Area Manager per tutto il loro 1-2 luglio, Milano, Coop Lombardia, CentroMotori. Dopo il grande successo del- ze, Roma, Milano e Palermo, le auto di appartenenza al Network DEKRA e un ramente di più se non fosse stato per il commerciale Sarca, via Milanese angolo vialelo scorso anno, per ledizione del 2011 vengono sottoposte a controlli tecnici impegno concreto nei confronti della si- maltempo di venerdì. È andata meglio impegno a sostegno anche delle attività Sarca, Sesto San Giovanni (Mi).ci siamo posti lobiettivo di verificare lo dei pneumatici (pressione e consumo), curezza stradale. a Firenze, all’Ipercoop di Sesto Fioren- di marketing. Coordinati da Enrico Bonacina, Area Manager, in collaborazione con i centri di revisionestato di salute delle vetture di famiglia cerchi, stato dei cristalli, efficienza dei E sì, lo spirito di squadra, molto più for- tino, dove le auto controllate sono state Grazie, infine, al team di giornalisti di DEKRA:usate nel fine settimana per andare a fari e dei sistemi di ritenuta, controllo te della competizione nel mercato loca- 125. Un aneddoto? Un socio era lì ad Gente Motori, senza i quali l’iniziativa • NUOVA CARROZZERIA SESTESE - non sarebbe mai nata. Sesto San Giovanni (MI)fare la spesa. Per questo motivo abbiamo all’impianto frenante (liquido freni, fre- le. “Il business qui non c’entra” – ci dice attenderci già alle 8.30 e noi non ave- • PARISI 2000 - Cinisello Balsamo (MI)coinvolto Coop, che ha accolto con gran- ni, raffreddamento olio motore), inte- fiera Licia Caligari, che si fa portavoce vamo ancora completato l’allestimento Ci ritroveremo sul numero di settembre • ChIODA S.R.L. - Melzo (MI)de interesse e partecipazione la nostra grità e tenuta impianto di scarico e tanto di tutto il gruppo di Bologna - “perché dell’area! “Un omaggio di Coop, vero?”. Sì, con l’approfondimento e i risultati finali. 8-9 luglio, Palermo, Coop Sicilia, Ipercoop, viaproposta, regalando ai soci un check-up altro, per un totale di 35 controlli, anche quando DEKRA ci coinvolge in iniziative e bravo per averne saputo approfittare! Pecoraino angolo via Laudicina, Roccella (Pa).gratuito della loro auto. la revisione in regola. Al termine viene come questa non possiamo rimanere in- A Roma siamo andati oltre le aspettative: Sono disponibili i video Coordinati da Massimo Caltabiano, AreaAbbiamo scelto il periodo pre-vacan- stilata una scheda che evidenzia lo stato sensibili. E poi per noi è una grande op- ospitati dall’Iper Casilino, sono state ben delle varie tappe del tour Manager, in collaborazione con i centri di sulla sicurezza stradale su revisione DEKRA:ziero, sapendo che le stesse auto ven- del veicolo e le eventuali insufficienze. portunità per condividere un’iniziativa di 164 le auto controllate in due giorni! Da • NUOVA SICILAUTO S.R.L. - Palermo (PA)gono poi utilizzate anche per andare in Chi poteva aiutarci in questa impresa, se marketing sociale e un’esperienza nuova”. immortalare la Fiat Cinquecento bianca, www.dekrachannel.it • MODICA GIOVANNI MOTOR SERVICEvacanza. Dal 10 giugno al 9 luglio, in- non i responsabili tecnici e i titolari dei Ma vediamo un po’ cosa sta succedendo. con padre e figlioletto felici che, dopo S.N.C. - Palermo (PA) • AUTOSERVICE MARChESE - Palermo (PA)fatti, nelle giornate di venerdì e sabato, centri di revisione? I nostri affiliati an- A Bologna, all’Ipercoop di Villanova di aver approfittato del check-up DEKRA, DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 12 | 13
  • FIERE FIEREAutopromotec 2011:un grande successoOperatori professionali, aziende di tutto il mondo,Pubblica Amministrazione e giornalisti tutti insieme aBologna per la rassegna internazionale delle attrezzaturee dell’aftermarket. Numeri da record. Per scoprire le peculia- rità della prima rete di officine qualificate per la pre-revisione e il funzio- namento della telecamera per il riconoscimento tar- ghe, seguite le interviste ad Andrea da Lisca su www.dekrachannel.itA distanza di oltre un mese, facciamo vantaggi della scelta digitale fatta da mai come quest’anno a Bologna è sta- In basso un momento di incontro con la stampa: il giornalista Andrea Pietro Nicoli per ilil punto sulla 24° edizione di Auto- DEKRA, così come testarne le perfor- to palpabile l’orgoglio e il grande sen- programma televisivo "Safe Drive" intervista Andrea da Lisca. Nelle altre immagini riportiamo alcuni momenti vissuti allo stand DEKRA in occasione di Autopromotec.promotec. Stando a quanto comuni- mance elevate di lettura, quasi istan- so di appartenenza alla Rete DEKRAcato dagli organizzatori, durante le tanea di numeri e lettere di qualsiasi dei centri affiliati che, venendo a tro-cinque giornate di fiera sono stati ben targa, anche in condizioni (simulate) varci allo stand, si sentivano a casa.103.666 i visitatori provenienti da tut- di luce fortemente variabile: dal pieno Grande la cordialità, lo spirito di con-to il mondo. sole alla forte penombra. divisione delle esperienze vissute sulUn successo, dunque, che va oltre i Di richiamo è stata anche la recente campo e la propositività da parte diconfini nazionali e che conferma il campagna pubblicitaria DEKRA de- tutti i partecipanti.peso dell’aftermarket automobilistico dicata alla nascita della prima rete di Un sentimento contagioso probabil-per l’economia mondiale. officine qualificate per la pre-revisio- mente, che ha attirato molti operatori:È stato un successo anche per DEKRA, ne che ha suscitato contemporanea- mai, come quest’anno, lo stand DEKRApresente per la prima volta a Bologna mente curiosità e stupore: incuriositi ha registrato così tanti visitatori , se-come Gruppo con un’offerta di servizi dalla formula, i titolari di molte of- gnando un record storico, anche in ter-diversificata e parecchie novità. ficine di autoriparazione hanno dap- mini di richieste di contatto e visita nelLa più attesa è stata certamente la tele- prima voluto saperne di più e quindi dopo fieracamera per il riconoscimento targhe, hanno reagito quasi con incredulità A Bologna abbiamo anche raggiuntoprevista dal protocollo Mctc-Net2, per la semplicità ma al tempo stesso la piena consapevolezza di essere bra-sviluppata da DEKRA con Prisma In- per l’originalità di questo progetto vi a fare il nostro mestiere: ce lo hannoformatica e presentata in anteprima che estende i vantaggi de”La Forza del detto e ce lo avete detto in tanti. È unaall’Autopromotec. Network” a tutte le officine che scel- grande soddisfazione ma anche unaAutoriparatori e giornalisti hanno gono i centri DEKRA per la revisione grande responsabilità nei confronti delpotuto prendere visione delle ca- dei veicoli dei loro clienti. mercato che crede in noi.ratteristiche tecniche avanzate e dei A proposito di “Forza del Network”, Accettiamo la sfida: non vi deluderemo. DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 14 | 15
  • TM ATTREZZATURE E SERVIZI DI QUALITA’ PER REVISIONE E DIAGNOSI VEICOLI Tutto quello di cui avete bisogno per il Vostro Centro Revisioni MCTC NET 2 C M www.dgtechgroup.it Y CM MY CYLA NOSTRA STRUTTURA AL TUO SERVIZIO CMY K•Fornitura ed installazione delle attrezzature L’ECCELLENZA DI UN GRANDE GRUPPO•Disbrigo pratiche burocratiche •15 anni di esperienza nel settore automotive•Finanziamenti personalizzati •MCTC Net2 per noi è il presente•Corsi di formazione per il tuo personale •Attrezzature e software di altissima qualità•Assistenza tecnica e teleassistenza •Tecnologia d’avanguardia Bluetooth•Tarature annuali •Semplicità d’uso e velocità operativa•Disponibilità ricambi a magazzino •Sempre al tuo fianco per ogni problematica•Progettazione architettonica nuovi centri •Prodotti Made in Italy 100%•Ristrutturazione dei locali chiavi in mano RINGRAZIAMO IL PUBBLICO DELL’AUTOPROMOTEC 2011 DG TECH s.r.l. Via Giacomo Brodolini, 20 -- 20834 Nova Milanese (MB) DG TECH s.r.l. Via Giacomo Brodolini, 20 20834 Nova Milanese (MB) Tel. +39 0362.459563 Fax +39 0362.360596 Email: info@dgtechgroup.it Tel. +39 0362.459563 Fax +39 0362.360596 Email: info@dgtechgroup.it
  • LA FORZA DEL NETWORK LA FORZA DEL NETWORK già da tempo accordi con la rete CDG- One; altri aderiranno nei prossimi mesi. All’affiliato DEKRA è richiesta un’attrez- zatura che molti centri possiedono già: smontagomme, equilibratrice, controllo allineamento. Per operare con le flotte che aderiscono al programma sarà obbligatorio acquistare e utilizzare coperture Yokohama o GT Ra- dial; gli stessi pneumatici saranno offerti a condizioni di favore per gli altri clienti, cui il centro può continuare a vendere pneu- matici secondo i loro desideri. L’acquisto potrà avvenire per via telema- tica grazie alle due piattaforme business to business e business to fleet a dispo- sizione esclusiva degli aderenti alla rete CDG One. La consegna per un minimo di quattro pezzi, avverrà in 24 o 48 ore a seconda delle zone, grazie ai cinque hub sul territorio nazionale. Un business Gli affiliati che fossero interessati ad ade- rire alla rete CDG One possono mettersi che gira in contatto con il dr. Andrea Carbonoli, direttore commerciale di DEKRA Re- visioni (02.89929330), o rivolgersi al proprio responsabile di zona; verranno poi contattati da un agente Yokohama.CDG-One con Yokohama e GT Radial sono i nuovi partner della Forza del Network CDG-One mette anche a disposizione dei futuri aderenti un servizio di pre-di DEKRA: ecco come, con un’attrezzatura adeguata, si attrae in officina il lavoro authority per la corretta compilazionecon le flotte di noleggio a lungo termine. dei moduli.La Forza del Network può essere anche tunità di vendere sporadicamente qualcheuna forza “frenante”? pezzo a un cliente di passaggio o bisogno- YOKOhAMA IN CIFRESì, se come tale intendiamo quella garan- so di passare la revisione, ma contribuiscetita dai pneumatici Yokohama, quelli che a generare un nuovo flusso di lavoro co- Nel 2010 ha generato un fatturato di 4,48 miliardi di euro, di cui il 79% nel- come dice un azzeccato slogan - “frenano stante per l’officina, rivitalizzando nel con- business degli pneumatici,da 100 km/h a 0 in un lampo”. Certo non tempo i business consueti. Ha 3 centri di ricerca e sviluppo, di cui uno specifico per pneumatici invernali.è freno per il business dei centri revisione, Al centro del nuovo accordo c’è infatti il È presente in Italia dal 1988 e opera attraverso la Yokohama Italia, joint ventureche proprio grazie all’accordo con CDG- lavoro con le flotte. La proposta è, in estre- con la Casa madre e il gruppo Magri Gomme.One trovano un’opportunità in più. ma sintesi, aderire a condizioni riservate Produce coperture per i settori autovettura, fuoristrada e Suv, competizioni, veico-“Vendere gomme? Lo facciamo già e ne per gli affiliati DEKRA a CDG-One, il li commerciali leggeri, veicoli industriali, autobus e macchine movimento terra.siamo già capaci”, avrà pensato più di un network ufficiale Yokohama e GT Radialaffiliato, considerato che quello dei pneu- in Italia. È fornitore in primo impianto di molte Case europee (Porsche, Audi, Mercedes)matici è uno dei business collaterali più Sette noleggiatori a lungo termine di pri- e giapponesi. Detiene numerosi brevetti tra cui ZerumaR per la distribuzionediffusi per i Centri. maria importanza (Arval, Axus Italia, ottimale della silice (migliora la tenuta su fondi freddi) e Super E-spec, cheL’accordo con Yokohama Italia e Magri Car Full Services, BBVA Autorenting, prevede l’impiego di molti elementi naturali (gomma, rayon, succo di agrumi)Gomme (che distribuisce in Italia GT BBVA Renting, Car Server e Volkswa- nella produzione dei pneumatici.Radial), nel puro stile della Forza del Net- gen Leasing, vale a dire il 50% circa del In Italia vende quasi un milione di pneumatici l’anno.work, va però oltre. Non si limita all’oppor- mercato italiano delle SNLT) hanno DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 18 | 19
  • STUDI DEKRALa sicurezza non va mai in vacanza Ecco quindi un’altra simulazione DEKRA: un incidente ad un incrocio tra una jeep e uno scooter. Durante te dalla direzione opposta alla velocità di 60 km/h. Notevoli i danni riportati al furgone e alla roulotte (che nel no- come dimostra la fig. 3), in un inciden- te come questo i rischi e le conseguenze per gli occupanti dei veicoli possono“Le valigie sono pronte e il navigatore è impostato. Ci siamo tutti, anche Fido. l’impatto, le persone in piedi sulla su- stro caso si è letteralmente disintegrata essere davvero fatali.Mettiamo in moto e partiamo per le tanto attese vacanze!”. Ma la sicurezza non perficie di carico della jeep, non avendo alcuna possibilità di aggancio, vengonova in vacanza, come noi; semmai deve accompagnarci e renderci più sereni. scaraventate fuori dall’abitacolo, men- Fig. 3: la roulotte trainata da unautovettura inizia ad ondeggiare e si scontra alla velocità di 30 km/h contro un furgone che viaggia in direzione opposta a circa 60 km/h. tre i passeggeri dello scooter riportano conseguenze molto gravi per via del fat- to che balzando dallo scooter sbattono la testa sull’asfalto. Avevano il casco ma non era allacciato e pertanto viaggia- vano senza protezione, perché il casco non allacciato equivale a non averlo (fig. 2). È stato impressionante vedere quei manichini schiantarsi a terra. Lì erano delle simulazioni ma per strada è tragica realtà perché nelle macchine viaggiano delle persone. Per non parlare del terzo crash test, dove una roulotte comincia ad ondeg- giare e, alla velocità di 30 km/h, va a sbattere contro un furgone provenien- Potete guardare i videoFig. 1: Una bicicletta si è staccata dal portapacchi di unautovettura e rimane sullasfalto. La vettura che sopraggiunge frena improvvisamente e relativi ai crash test suriesce ad arrestarsi proprio mentre sopraggiunge il camper. Il conducente del camper reagisce troppo tardi! Alla velocità di 50 km/h il camper www.dekrachannel.ittampona lautovettura ferma sulla carreggiata.È arrivata l’estate e come ogni anno, simulazioni, per strada ogni giorno si seggeri non allacciati volano impotenti UN’ATTENZIONE PARTICOLAREmilioni di vacanzieri sono già in viag- verificano davvero incidenti come quelli all’interno dell’abitacolo già ad una velo- AI PNEUMATICIgio con i loro veicoli verso le località che vi descriviamo. cità di 50 km/h! Un punto debole spesso sottovalutatodi villeggiatura. Le nostre strade ed Abbiamo, infatti, assistito al tampona- La prudenza non è mai abbastan- durante i lunghi viaggi sono proprioautostrade pullulano di autovettu- mento di un camper contro una vettu- za ma anche la negligenza. Il cam- i pneumatici per via di carichi elevatire, moto, camper e caravan carichi, ra, che si era dovuta arrestare improv- per è sì una casa mobile ma quando e per le alte temperature. Alcuni stu-alla volta di spiagge assolate. Spesso visamente per evitare una bici caduta è su strada è un veicolo come tutti di dimostrano che il rischio di rotturasi parte dopo una pesante giornata di precedentemente sull’asfalto dal tetto di gli altri, con gli stessi rischi e perico- aumenta sensibilmente per un pneu-lavoro, stanchi e con il carico non ben un altro veicolo. Grazie alle telecamere li e con le stesse regole da osservare. matico con più di 6 anni. E poichéfissato o con i veicoli privi di una suffi- posizionate all’interno dell’abitacolo del Ma si sa, quando si va in vacanza ci la- roulotte, camper, rimorchi e cabrioletciente manutenzione. E così l’esperien- camper è stato possibile vedere come la sciamo alle spalle la quotidianità e ci sono veicoli stagionali, con i quali siza delle vacanze si trasforma in rischio vita tranquilla di bordo si è trasformata dimentichiamo anche della sicurezza. percorrono annualmente poche mi-e la sicurezza viene meno proprio du- di colpo in un tiro al bersaglio: gli occu- Capita così anche quando, arrivati a de- gliaia di chilometri, accade spesso cherante le settimane più belle dell’anno, panti, non allacciati, sono stati balzati da stinazione con altro mezzo di trasporto, le gomme non vengano cambiate anchequando cioè dovremmo essere tutti una parte all’altra (il bambino che beveva aereo, traghetto o treno che sia, noleg- se hanno più di 6 anni, perché presen-più spensierati. una bibita stando in piedi è stato scara- giamo un veicolo senza considerarne il tano ancora un buon profilo. Ma buonSi è parlato di questo a Wildhaus, in ventato sotto il tavolino riportando delle grado di sicurezza. Eppure basterebbero profilo, come sapete, non equivaleSvizzera, in occasione dell’evento an- conseguenze molto pericolose); le ante dei piccoli accorgimenti per verificare se necessariamente a sicurezza. Meglionuale che DEKRA dedica ai crash test delle credenze, non opportunamente le cinture di sicurezza, i freni, i pneuma- eseguire un’ispezione delle gommealla presenza di tanti giornalisti prove- chiuse, si sono spalancate lasciando cade- tici e le luci siano funzionanti. Ne vale controllando che non vi siano even-nienti da tutta Europa. Noi c’eravamo re, anzi volare, tutti gli oggetti contenuti. della nostra vita. tuali danni e che la pressione sia quellaper condividere con voi le emozioni da E così abbiamo visto gli spaghetti tra- Succede lo stesso anche in caso di tour consigliata dal costruttore. Se in questibrivido vissute in quei tre momenti di sformarsi in freccette e le provviste organizzati sul posto di villeggiatura. giorni pre-vacanzieri vi capita di do-spettacolo, raccapriccianti per il con- in barattolo trasformarsi in proiettili. Per le escursioni, infatti, spesso ven- verlo spiegare ai vostri clienti, mostratetenuto. Sì, perché se a Wildhaus o nei Come ha dimostrato il crash test DEKRA gono impiegati veicoli sottoposti a Fig. 2: una piccola Jeep con due persone in piedi sulla superficie di carico si scontra, ad una velocità loro questo articolo e le foto pubblicate.laboratori di DEKRA si elaborano delle (fig. 1), in caso di frenata brusca i pas- scarsa manutenzione. di 50 km/h, con uno scooter, che viaggia ad una velocità di 25 km/h e con a bordo due persone. Valgono più di mille parole. DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 20 | 21
  • INTERVISTA AI CENTRILaffiliato storico Benvenuto al nuovo affiliato BOFFA S.R.L. - BENEVENTO (BN) GLOBAL AUTO SERVICE S.R.L. - ALTOPASCIO (LU)Dedichiamo questa intervista ad un Per la rubrica "nuovo affiliato" intervi-affiliato storico di DEKRA, il centro stiamo Nedo Casucci, uno dei titolariBoffa di Benevento, entrato a far parte del centro di revisione Global Auto Ser-del Network nel 1999, quando i titolari vice di Altopascio, in provincia di Lucca.della omonima concessionaria hanno Il centro è nato da pochi mesi ma hadeciso di dedicarsi anche alla revisione. già dato grandi soddisfazioni ai tito-La Boffa S.r.l., fondata nel 1920 dai lari dell’azienda Informauto di Prato,nonni degli attuali proprietari Nicola e che dal 1996 si occupa della vendita diAdolfo Boffa, è un punto di riferimento attrezzature diagnostiche per il settoreper tutta la provincia di Benevento per dellautoriparazione.la vendita dei veicoli nuovi e usati, oltre Con la propria rete di consulenti e vendi-che per i servizi di assistenza, ricambi e tori, Informauto opera in tutta la Toscanacarrozzeria. È passata per diversi mar- e nel tempo si è specializzata nella vendi-chi, approdando a Fiat circa 20 anni ta di tutte le tipologie di attrezzature perfa ed ora è concessionaria autorizzata le officine, con particolare attenzione aiFiat e Sava. centri di revisione. Fino a quando, loNe parliamo con Ernesto De Longis, scorso dicembre 2010, Nedo Casucci e iche segue la linea di revisione dal 2003 soci Gino Mazzoni, Marco Bulli e Fede-e che un anno fa ha conseguito la qua- rico Moroni, hanno deciso di aprire unlifica di Responsabile Tecnico. centro di revisione.Quali benefici ha portato allazienda servizio di alta qualità ai clienti: mi pia- Come sono, invece, i rapporti Altopascio dista 40 km da Prato. cè stato un aumento costante delle pertura del centro e ci ha già portatolapertura del centro di revisione? ce coccolarli, trattarli bene e prendermi con le officine della zona? Perché avete aperto un centro di revisioni da gennaio ad oggi. E siamo grandi risultati”.“Entrare nel business della revisione si cura della loro sicurezza, senza far per- "Ottimi, se consideriamo che da 12 anni revisione proprio lì? sicuri che i numeri aumenteranno an- Adesso che lattività è avviata,è rivelata fin da subito una scelta stra- dere tempo”. collaboriamo con officine che ci portano “Lidea iniziale è stata quella di avvia- cora perché stiamo facendo molto per cosa si aspetta da DEKRA?tegica. Da quando abbiamo comincia- 35-40 revisioni al mese. Per noi sono nu- re lattività in una zona dove non cera farci conoscere". Possiamo quindi affermare “Non saprei cosaltro aspettarmi. Ilto, 12 anni fa, i numeri delle revisioni meri importanti e per istituzionalizzare nemmeno un centro. In questo modo che al centro Boffa Cosa fate per promuovere servizio è ottimo e apprezziamo so-sono cresciuti di anno in anno e ora, questo rapporto abbiamo proposto loro non abbiamo dato fastidio a nessuno e i clienti sono in buone mani? il centro di revisione? prattutto le iniziative di comunica-in un momento di crisi per le vendi- di diventare “Officina qualificata pre- abbiamo offerto un servizio importan- “Non voglio peccare di superbia, ma i "Facciamo pubblicità sul quotidiano zione. In questi giorni, ad esempio,te come quello che stiamo vivendo, revisione DEKRA”. Due officine hanno te ad una popolazione di 25 mila abi- clienti apprezzano e nel tempo hanno ri- locale di Altopascio, distribuiamo vo- abbiamo partecipato con entusiasmol’attività di revisione rappresenta un già accettato e stiamo aspettando un’altra tanti, che altrimenti dovevano recarsi pagato la mia passione e il servizio offer- lantini nelle cassette della posta e sui allinchiesta sulla sicurezza stradale insettore trainante per la nostra azien- conferma”. nei paesi limitrofi per la revisione. Ab- to dal nostro centro. Lo affermo con dati parabrezza delle macchine e lanciamo collaborazione con Gente Motori. An-da perché ci permette di continuare a biamo aperto un centro molto grande alla mano, perché nonostante nella nostra E cosa fate per conquistare nuove promozioni di continuo, come che se siamo un po distanti dallIper-fare fatturato”. con due linee di revisione, una per auto zona siano aumentati i centri di revisione nuovi clienti? il lavaggio gratuito per chi fa la revi- Coop dove si è svolta liniziativa, sia- e una per moto. E presto aggiungere-Un bell’impegno, allora. – ne hanno aperto due di recente proprio "Per questo ci affidiamo al mailing sione presso il nostro centro. Ma buo- mo sicuri che la visibilità sulla rivista mo una linea a piastre per la revisione“Sì, perché per me la revisione è una vicino a noi - la nostra clientela ci è rima- DEKRA per ricordare la scadenza del- na parte dei nuovi clienti arriva grazie e sul sito di Gente Motori ci porterà di veicoli a due, tre e quattro ruote".vera passione, oltre che un lavoro. Mi sta fedele e il nostro centro continua a fare la revisione. Inizialmente lo facevamo al mailing DEKRA, che abbiamo fatto tanti nuovi clienti.sono sempre impegnato per offrire un una media di 2.000 revisioni all’anno”. da soli, ma abbiamo capito che è meglio Perché avete scelto partire già alcuni mesi prima della- Cosa chiedere di più?". farlo con DEKRA. E infatti i ritorni sono di affiliarvi a DEKRA? aumentati e i clienti ci ringraziano perché “Conosciamo bene il marchio DEKRA Sig. Ernesto De Longis con questo servizio non si dimenticano e quando abbiamo deciso di entrare Sig. Nedo Casucci RESPONSABILE TECNICO BOFFA S.R.L. della revisione". nel business della revisione abbiamo TITOLARE GLOBAL AUTO SERVICE S.R.L. pensato subito di affiliarci a questo Come affiliato storico, "DEKRA mi dà la sicurezza Network. Volevamo dare al nostro "Grazie alla comunicazione cosa significa per lei appartenere centro un’immagine forte, di serietà di lavorare con serenità al Network DEKRA? forte ed efficace e correttezza professionale. E lottimo e senza problemi". "Per me DEKRA significa sicurezza, la si- rapporto di collaborazione instaurato del Gruppo DEKRA curezza che trasmette a noi affiliati e che sono sicuro di raggiungere con lArea Manager ha facilitato que- noi trasmettiamo al cliente. In tanti anni con DEKRA non ho mai avuto occasio- sta unione". grandi risultati". ne di lamentarmi: il software è eccezio- E come sono andati nale e lassistenza tecnica impeccabile. i primi mesi di attività? Grazie a DEKRA riesco a lavorare con se- "Molto bene. Passato il mese di dicem- renità e senza problemi". bre, in cui abbiamo dovuto ingranare, DEKRA MAGAZINE | GIUGNO 2011 22 | 23
  • ATTUALITàLa revisione: questa sconosciuta Diversamente dal tagliando, l’automobilista medio dimostra di non avere buona dimestichezza con la revisione periodica obbligatoria (alcuni la confondono proprio con il tagliando!). E così capita spesso che nei centri di revisione arrivino vetture la cui revisione è scaduta da mesi. Interessanti i risultati emersi da una nostra indagine.Ti sei ricordato la revisione? Per una detto, certo, che un veicolo che non si è La sicurezza va messa in primo piano,buona fetta di automobilisti la risposta presentato alla revisione circoli in con- certo. E così abbiamo fatto. Ma c’è un al-è “no”, almeno a giudicare dai dati che dizioni pericolose per la sicurezza. Ma è tro aspetto da considerare: quello econo-abbiamo raccolto presso tre Centri di probabile. Pensiamo, per esempio, all’effi- mico. I dati ci dicono anche che molti au-revisione dell’area milanese, gestiti diret- cienza dei freni. Chi guida una macchina tomobilisti girano rischiando una multatamente da DEKRA. tutti i giorni non si accorge del decadi- salata e il fermo del mezzo. Affari loro,Le auto che si presentano puntuali o in mento delle prestazioni: semplicemente direte voi. Ma anche business vostro:anticipo alla prima revisione (quattro compensa la minore efficienza con una sono potenziali clienti che non sono ve-anni dall’immatricolazione) sono circa frenata più energica. Oppure alla corro- nuti in officina. Meno business sulla revi-otto su dieci. Questa puntualità si spie- sione della scocca, magari negli attacchi sione e, di conseguenza, minor giro d’af-ga anche col fatto che DEKRA invia si- delle sospensioni: difficile immaginare fari per le altre attività del vostro centro.stematicamente ogni mese centinaia di che un automobilista che dimentica la Come rimediare? Con l’informazione.lettere ad altrettanti automobilisti, ricor- revisione si prenda la briga di sollevare Come insegna l’esperienza diretta didando l’imminente scadenza di prima la vettura sul ponte per controllare se è DEKRA Revisioni, il mailing è un otti-revisione. Ma la regolarità va scemando integra. Senza parlare, poi, dell’efficien- mo strumento per ricordare l’imminen-man mano che l’auto invecchia: alla sca- za di fari, fanali e segnalazioni, spesso za della nuova revisione. Chi non se ladenza dei sei anni si scende a sei-sette ritenuta trascurabile. A torto, perché se ricordava, vi ringrazierà. Del resto, davetture su dieci a seconda del centro; non è mai successo un incidente grave quando esiste DEKRA Magazine, unaotto anni dopo l’immatricolazione la per una “freccia” che lampeggia trop- delle risposte più frequenti dei nostriquota delle revisioni effettuate nei tem- po velocemente, le conseguenze di uno affiliati alla domanda “cosa avete apprez-pi prescritti si attesta intorno al 60%. Le stop bruciato o di un anabbagliante zato di più della nostra offerta” sono pro-auto di dieci anni revisionate in tempo orientato male si fanno sentire eccome. prio gli strumenti di marketing locale.utile, infine, sono solo il 55% del totale. TITOLO TABELLADato curioso, quello del decimo anno: ANNOcrescono i negligenti, ma anche quel- MESE 4 6 8 10li che revisionano in anticipo. È l’iniziodi una forbice: i primi sono proprietari -2 1,42% 1,93% 2,81% 3,76%di auto ormai a fine carriera; i secondi -1 6,40% 8,68% 10,24% 12,10%sono gli scrupolosi che si separeranno 0 70,35% 56,45% 47,39% 38,29%dalla loro auto il più tardi possibile, ma- 1 11,46% 12,37% 12,49% 12,24%gari conservandola come veicolo storico. 2 3,08% 5,55% 6,61% 6,53%Ma torniamo ai ritardi e proviamo ad 3 2,33% 3,23% 4,61% 4,75%interpretare le cifre. Iniziamo parlando 4 1,26% 2,79% 3,13% 3,86%di sicurezza. Non è automaticamente
  • FACT | factnet.deAll-O n e – Uno per tutti!la soluzione universale SPX per le revisioni. la serie All-One di SPX, con i banchi prova freni (sia a rulli che apiastre) per veicoli 2/3/4 ruote e quad e con il prova velocità per ciclomotori motocicli e quad, ti offre la possibilitàdi creare una linea di revisione dove efficienza esemplicità si abbinano a risparmio e produttività.SPX ItalIa S.r.l.Via Provinciale 12 | 43038 Sala Baganza (Parma) | Telefono +39 0521 83731 | Fax +39 0521 837301 1vendite@tecnotest.com | www.tecnotest.com