2012 11 21 risorse comuni 2 open data - parte generale

811 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
811
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
18
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2012 11 21 risorse comuni 2 open data - parte generale

  1. 1. OPENDATA Daniele Crespi Lombardia Informatica S.p.A. Direzione Sistemi Regione Funzione Sviluppo Servizi Innovativi e CRS Milano, mercoledì 21 novembre 2012
  2. 2. OBIETTIVI1. Spiegare cos’è l’OpenData2. Spiegare perché è importante per cittadini e imprese3. Spiegare come si fa4. Chiarire l’aspetto normativo2
  3. 3. COS’È L’OPEN DATACon dati aperti governativi o open data si fariferimento alle informazioni raccolte e detenute dapubbliche amministrazioni ed enti pubblici chevengono messe a disposizione dei cittadini e delleimprese attraverso internet in forma di databaseinteroperabili3
  4. 4. COS’È L’OPEN DATA Cosa sono i dati aperti?Con dati aperti (Open Data) si fa riferimento ad una filosofia – e altempo stesso una pratica – che implica che alcune tipologie di datisiano liberamente accessibili a tutti, senza restrizioni di copyright,brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione.Lopen data si richiama alla più ampia disciplinadellʼOpen Government, cioè una dottrina cheprevede lʼapertura della PA, intesa sia in termini ditrasparenza che di partecipazione diretta deicittadini e delle imprese, anche attraverso lʼusodelle nuove tecnologiehttp://it.wikipedia.org/wiki/Da8_aper8 4
  5. 5. COS’E L’OPEN DATALa PA da sempre raccoglie e archivia informazioni sulle tematichepiù disparate: dati demografici, cartografici, economici, ambientali,catastali, sanitari, metereologici, ecc. Oggi la PA ha la possibilità diridefinire il concetto di trasparenza dei dati governativi restituendo ilpatrimonio informativo accumulato e aggiornato alla comunità eagli operatori economici di settore. 5
  6. 6. PERCHÉ FARE OPEN DATAI principali driver delle iniziative OpenData sono:• LA TRASPARENZA • Volontà di rendere pubblica l’azione di governo• LA CREAZIONE DI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE • Si abilitano soggetti terzi a creare servizi (e si risparmia)• LA CREAZIONE DI NUOVA ECONOMIA • Si abilitano nuovi mercati, nuove imprese 6
  7. 7. OLD STORY ….7
  8. 8. TRASPARENZA8
  9. 9. TRASPARENZA9
  10. 10. TRASPARENZA10
  11. 11. TRASPARENZA11
  12. 12. TRASPARENZA12
  13. 13. TRASPARENZA13
  14. 14. ESEMPI14
  15. 15. ESEMPI15
  16. 16. ESEMPI Dirt road not in GPS! GPS Nav Fire engine here!16
  17. 17. ESEMPI17
  18. 18. ESEMPI Dirt road is in public base map (PSI)!18
  19. 19. ESEMPI19
  20. 20. ESEMPI20
  21. 21. ESEMPI21
  22. 22. ESEMPI22
  23. 23. ESEMPI ● Mapumental: ● trovare casa (v. 3.0) ● prezzi case – Land Registry for England and Wales ● tempi di viaggio – National Public Transport Data Repository ● Mappe – OpenStreetMap (UGC + PSI) ● "amenità" – mySociety -> game ScenicOrNot (UGC)23
  24. 24. VALORE ECONOMICO● Studi internazionali sul valore potenziale PSI (diretto) ● Pira: $750 bln US vs. €68 bln EU ● MEPSIR: € 27 bln EU● Revisioni recenti: ● Benefinici diretti e indiretti fino a €40 bln EU27 http://epsiplatform.eu/content/review-recent-psi-re-use-studies-published 24
  25. 25. CATENA DEL VALORE Dati “grezzi” Dati “raffinati” Prodotti e servizi pronti all’uso Raccolta, catalogazione, Riuso di Consumo diRilascio di Opendata raffinamento, OpenData OpenData pubblicazione Enti Pubblici Abilitatori onlus Società civile Cittadini Abilitatori Imprese che Enti Pubblici ICT in-house orientati al profitto offrono servizi Imprese Imprese che “utilizzatrici” offrono prodotti Dati “puliti” e “aggiornati”25
  26. 26. OPPORTUNITÀ: BANDI UE26
  27. 27. OPPORTUNITÀ: BANDI UEChallenge 4: Technologies for Digital Content and LanguagesObjective ICT-2013.4.3 SME initiative on analyticsTarget OutcomesHelping European Small and Medium Enterprises acquire the competences andresources they need to develop innovative content and data analytics services.Development of services based on the use of available data, particularly frompublic bodies, is specifically required for theme a) and encouraged for theme c).a) Integrated Open Data IncubatorAn Integrated Project to establish an environment and calling for efficient, smallscale development of services of commercial interest based on the use of Europeanopen data by Small and Medium Enterprises (SMEs). …..c) Software components and intuitive end user applications based on reuse ofopen dataDevelopment of software components supporting the whole life cycle of reuse ofmultilingual open data, particularly from public bodies. … 27
  28. 28. ESEMPI: INDIRIZZI DANIMARCA Research Health care E-Government Local Government Digital mapping Utilities Energy, Environment Transport services Postal services Emergency services Mobile services, GPS x1000 Common base for re-use and application development x1 Addr Official address file maintained by the municipalities28
  29. 29. ESEMPI: INDIRIZZI DANIMARCA PSI 2010: Assessment of Value for Society addressdata re-use Best Future Better Direct, measurable economic benefits Good ’Zero’ first five years: Start >60 mill. EUR Average 2000 2005 2010 201529
  30. 30. GOVERNO DANESE: BASIC DATA1 DKK = 0,134 €1€ = 7,46 DKK30
  31. 31. GOVERNO DANESE: BASIC DATA A regime benefici per 100 Mln di € all’anno L’Italia ha un PIL 9 volte quello della Danimarca.31
  32. 32. ESEMPI: START-UP ITALIANAVisualizzazione dei punti di vendita geolocalizzati (spot rossi) e del layer target business (poligoni colorati), daleggere come aree a densità commerciale; selezione dei Pdv in target (spot azzurri) e impostazione dei parametridi ricerca degli impianti: distanza (500mt) e categoria (maxi e medi formati, arredo urbano), lancio della query… 32
  33. 33. ESEMPI: DATA JOURNALISM Versione cartacea online33
  34. 34. ESEMPI: DATA JOURNALISM34
  35. 35. COME SI FA OPEN DATA Quando i dati sono “open” ?• Quando sono disponibili in un formato aperto e leggibile da una applicazione informatica• Quando sono rilasciati attraverso licenze libere che non impediscano la diffusione e il riutilizzo creativo, anche a fini commerciali 35
  36. 36. COME SI FA OPEN DATALE LICENZEUna licenza libera è una licenza concessa dal detentore di un dirittodautore, la cui caratteristica principale è generalmente la possibilità , postealcune condizioni, di ripubblicazione o riutilizzare dellopera. Questo tipo dilicenza presuppone la gratuità del riutilizzo del prodotto dellingegno. Fonte WikipediaLicenze Creative CommonsCC 0 No rights reservedCC BY Attribuzione 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]CC BY-ND Attribuzione - Non opere derivate 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]CC BY-NC-ND Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]CC BY-NC Attribuzione - Non commerciale 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]CC BY-NC-SA Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]CC BY-SA Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 [Commons Deed] [Legal Code] 36
  37. 37. COME SI FA OPEN DATA http://www.dati.gov.it/iodl/2.0/37
  38. 38. COME SI FA OPEN DATA http://www.dati.gov.it/iodl/2.0/38
  39. 39. COME SI FA OPEN DATA http://www.dati.gov.it/iodl/2.0/39
  40. 40. COME SI FA OPEN DATA  USA www.data.gov 21 Maggio 2009  UK data.gov.uk 19 Gennaio 2010  Australia data.australia.gov.au  Nuova Zelanda cat.open.org.nz 4 giugno 2009  Canada www.data.gc.ca 17 Marzo 201140
  41. 41. COME SI FA OPEN DATA http://linkedopendata.it/ http://spaghettiopendata.org/ http://datagov.it/ http://www.agoradigitale.org/ http://www.openpolis.it/ http://www.innovatoripa.it/41
  42. 42. COME SI FA OPEN DATA42
  43. 43. NORMATIVAA cominciare dal nuovo CAD (gennaio 2011) è stato fatto uno sforzo perfavorire la circolazione dei dati.Codice Amministrazione Digitale (D.Lgs.n.82/2005) art 52 comma 1bis«Le pubbliche amministrazioni, al fine di valorizzare e rendere fruibili i dati pubblici dicui sono titolari, promuovono progetti di elaborazione e di diffusione degli stessianche attraverso luso di strumenti di finanza di progetto, assicurando:a) il rispetto di quanto previsto dall articolo 54, comma 3 ;b) la pubblicazione dei dati e dei documenti in formati aperti di cui all articolo 68 ,commi 3 e 4»• Riutilizzo informazioni settore pubblico (D.Lgs.n.36/2006–Dir.2003/98/CE)• Recepimento Dir .INSPIRE (D.Lgs.n.32/2010) 43
  44. 44. NORMATIVAC.A.D., art. 2 comma 1“Lo Stato, le Regioni e le autonomie locali assicurano la disponibilità, la gestione,l’accesso, la trasmissione, la conservazione e la fruibilità dell’informazione inmodalità digitale e si organizzano ed agiscono a tale fine utilizzando con le modalitàpiù appropriate le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.”C.A.D., art. 50 comma 1“I dati delle pubbliche amministrazioni sono formati, raccolti, conservati, residisponibili e accessibili con luso delle tecnologie dellinformazione e dellacomunicazione che ne consentano la fruizione e riutilizzazione, alle condizionifissate dallordinamento, da parte delle altre pubbliche amministrazioni e dai privati”C.A.D., art. 52 comma 1-bisLe pubbliche amministrazioni, al fine di valorizzare e rendere fruibili i dati pubblici dicui sono titolari, promuovono progetti di elaborazione e di diffusione degli stessiC.A.D., art. 54 comma 3“I dati pubblici contenuti nei siti delle pubbliche amministrazioni sono fruibili in retegratuitamente e senza necessità di identificazione informatica.”44
  45. 45. NORMATIVAIl DL179 del 18-10-2012 (Decreto Crescita 2.0) introduce importanti modifiche:Art. 52 - Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni1. L’accesso telematico a dati, documenti e procedimenti e il riutilizzo dei dati edocumenti è disciplinato dai soggetti di cui all’articolo 2, comma 2, secondo ledisposizioni del presente codice e nel rispetto della normativa vigente. Entro 120giorni dall’entrata in vigore del presente decreto legge, le pubblicheamministrazioni pubblicano nel proprio sito web, all’interno della sezione«Trasparenza, valutazione e merito» i regolamenti che disciplinano l’eserciziodella facoltà di accesso telematico il riutilizzo, compreso il catalogo dei dati edei metadati in loro possesso.2. I dati e i documenti che le amministrazioni titolari pubblicano, con qualsiasimodalità, senza l’espressa adozione di una licenza di cui all’articolo 2, comma 1,lettera h), del decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36, si intendono rilasciaticome dati di tipo aperto ai sensi all’articolo 68,comma 3, del presente Codice.L’eventuale adozione di una licenza di cui al citato articolo 2, comma 1, lettera h) , èmotivata ai sensi delle linee guida nazionali di cui al comma 7. 45
  46. 46. NORMATIVA3. Nella definizione dei capitolati o degli schemi dei contratti di appalto relativia prodotti e servizi che comportino la raccolta e la gestione di dati pubblici, lepubbliche amministrazioni di cui all’articolo 2, comma 2, prevedono clausoleidonee a consentire l’accesso telematico e il riutilizzo, da parte di personefisiche e giuridiche, di tali dati, dei metadati, degli schemi delle strutture di dati edelle relative banche dati.4. Le attività volte a garantire l’accesso telematico e il riutilizzo dei dati dellepubbliche amministrazioni rientrano tra i parametri di valutazione dellaperformance dirigenziale ai sensi dell’articolo 11, comma 9, del decreto legislativo27 ottobre 2009, n. 150.5. …………6. ………46
  47. 47. NORMATIVA7. L’Agenzia per l’Italia Digitale definisce e aggiorna annualmente le linee guidanazionali che individuano gli standard tecnici, compresa la determinazionedelle ontologie dei servizi e dei dati, le procedure e le modalità di attuazionedelle disposizioni del Capo V del presente Codice con l’obiettivo di rendere ilprocesso omogeneo a livello nazionale, efficiente ed efficace. Le pubblicheamministrazioni di cui all’articolo 2, comma 2, del presente Codice siuniformano alle suddette linee guida.8. …..47
  48. 48. NORMATIVAArt. 683. Agli effetti del presente decreto legislativo si intende per:a) formato dei dati di tipo aperto, un formato di dati reso pubblico, documentatoesaustivamente e neutro rispetto agli strumenti tecnologici necessari per la fruizione deidati stessi;b) dati di tipo aperto, i dati che presentano le seguenti caratteristiche:1) sono disponibili secondo i termini di una licenza che ne permetta l’utilizzo da partedi chiunque, anche per finalità commerciali;2) sono accessibili attraverso le tecnologie dellinformazione e della comunicazione,ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, in formati aperti ai sensi dellalettera a), sono adatti all’utilizzo automatico da parte di programmi per elaboratori esono provvisti dei relativi metadati;3) sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie dell’informazione edella comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, oppure sonoresi disponibili ai costi marginali sostenuti per la loro riproduzione e divulgazione.L’Agenzia per l’Italia digitale può stabilire, con propria deliberazione, i casi eccezionali,individuati secondo criteri oggettivi, trasparenti e verificabili, in cui essi sono residisponibili a tariffe superiori ai costi marginali. 48
  49. 49. NORMATIVA Decreto Sviluppo” (Decreto Legge n. 22 giugno 2012, n. 83).Art. 18 Amministrazione aperta 1. La concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese elattribuzione dei corrispettivi e dei compensi a persone, professionisti, imprese ed entiprivati e comunque di vantaggi economici di qualunque genere di cui allarticolo 12della legge 7 agosto 1990, n. 241 ad enti pubblici e privati, sono soggetti alla pubblicità sullarete internet, ai sensi del presente articolo e secondo il principio di accessibilità totale di cuiallarticolo 11 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150. 2. Nei casi di cui al comma 1 ed in deroga ad ogni diversa disposizione di legge oregolamento, nel sito internet dellente obbligato sono indicati: a) il nome dellimpresa oaltro soggetto beneficiario ed i suoi dati fiscali; b) limporto; c) la norma o il titolo a basedellattribuzione; d) lufficio e il funzionario o dirigente responsabile del relativo procedimentoamministrativo; e) la modalità seguita per lindividuazione del beneficiario; f) il link al progettoselezionato, al curriculum del soggetto incaricato, nonchè al contratto e capitolato dellaprestazione, fornitura o servizio. 3. Le informazioni di cui al comma 2 sono riportate, con link ben visibile nella homepage delsito, nellambito dei dati della sezione «Trasparenza, valutazione e merito ………. 49
  50. 50. NORMATIVADecreto Sviluppo” (Decreto Legge n. 22 giugno 2012, n. 83).4. …..5. A decorrere dal 1° gennaio 2013, per le concessioni di vantaggi economici successiviallentrata in vigore del presente decreto-legge, la pubblicazione ai sensi del presentearticolo costituisce condizione legale di efficacia del titolo legittimante delle concessionied attribuzioni di importo complessivo superiore a mille euro nel corso dellanno solare previstedal comma 1, e la sua eventuale omissione o incompletezza e rilevata dufficio dagliorgani dirigenziali e di controllo, sotto la propria diretta responsabilita amministrativa,patrimoniale e contabile per lindebita concessione o attribuzione del beneficioeconomico. La mancata, incompleta o ritardata pubblicazione è altresì rilevabile daldestinatario della prevista concessione o attribuzione e da chiunque altro abbiainteresse, anche ai fini del risarcimento del danno da ritardo da partedellamministrazione, ai sensi dellarticolo 30 del codice del processo amministrativo di cuial decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104. 50
  51. 51. NORMATIVAIl Copyright sembra un ostacoloLe amministrazioni sono spesso non del tutto consapevoli deidati che trattano e del regime giuridico(dati in condominio tra più enti o acquisiti da soggetti terzi enon v’è diritto di pubblicarli)È vero il per il passato, ma si può lavorare per il futuroinserendo clausole opportune nei contratti perché la fornitura didati open sia prevista. 51
  52. 52. DOVE TROVARE INFORMAZIONI Altri approfondimenti• Vademedum in costruzione: http://www.dati.gov.it/sites/default/files/VademecumOpenData.pdf• Come si fa OpenData vers. 2.0 http://www.datagov.it/2011/05/11/come-si-fa-open-data-ver-2-0/• The Data Journalism Handbook http://datajournalismhandbook.org/1.0/en/• Webinar periodici e dibattito aperto: http://www.innovatoripa.it• Aspetti giuridici: http://www.ernestobelisario.eu/ 52
  53. 53. GRAZIE PER L’ATTENZIONE daniele.crespi@lispa.it www.linkedin.com @crespidaniele www.slideshare.net/dcrespi dcrespid plus.google.com

×