2012 10 02  conferenza utenti globo   crs e id pc
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

2012 10 02 conferenza utenti globo crs e id pc

on

  • 371 views

 

Statistics

Views

Total Views
371
Views on SlideShare
369
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

1 Embed 2

http://www.linkedin.com 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    2012 10 02  conferenza utenti globo   crs e id pc 2012 10 02 conferenza utenti globo crs e id pc Presentation Transcript

    • La CRSIdentità digitale e firma elettronicaA cura diDaniele CrespiDirezione Sistemi RegioneResp. Funzione Sviluppo Servizi Innovativi e CRSLombardia Informatica spaMilano, Martedì 2 ottobre 2012 Fiera di Bergamo – Centro Congressi
    • AgendaCNS-TSIdentificazioneFirmaStrumenti e serviziDati d’uso2
    • CRS = CNS + TSLa CRS è stata creata secondo glistandard tecnici della Carta Nazionaledei Servizi (CNS) e per questoconsente laccesso ai servizi on lineerogati da Enti pubblici o privati di tuttoil territorio nazionale che richiedonounidentificazione è Tessera Sanitaria Nazionale e sostituisce lattuale tesserino sanitario cartaceo; sostituisce ufficialmente la tessera del codice fiscale; ha funzione di Tessera Europea di Assicurazione Malattia: sostituisce il modello E-111, garantendo lassistenza sanitaria nellUnione Europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli Paesi. 3
    • TS-CNS: stato della diffusionehttp://sistemats1.sanita.finanze.it Circa 25 mln di TS-CNS emesse 4
    • Normativa: CNS e istanze D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale) e successive modificheArticolo 65. Istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica.1. Le istanze e le dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica ai sensi dell articolo 38 , commi 1 e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 , sono valide: a) se sottoscritte mediante la firma digitale, il cui certificato è rilasciato da un certificatore accreditato; b) ovvero, quando lautore è identificato dal sistema informatico con luso della carta didentità elettronica o della carta nazionale dei servizi, nei limiti di quanto stabilito da ciascuna amministrazione ai sensi della normativa vigente c) …..2. Le istanze e le dichiarazioni inviate o compilate su sito secondo le modalità previste dal comma 1 sono equivalenti alle istanze e alle dichiarazioni sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento; 5
    • Normativa: bozza direttiva UEIl 4 giugno 2012, la C.E. ha emesso una bozza di Direttiva , COM(2012) 238/2 Proposal for a REGULATION OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL on electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market“Per la eID, il regolamento introduce la certezza giuridica attraverso il principio delriconoscimento e dell’accettazione reciproca, in base al quale gli Stati membri accettano leeID nazionali che sono state ufficialmente notificate alla Commissione. Gli Stati membri nonhanno l’obbligo di registrare le loro eID nazionali, ma la Commissione auspica chedecideranno di farlo.La Commissione e gli Stati membri dell’UE hanno dimostrato che il riconoscimento reciprocotransfrontaliero dell’identificazione elettronica funziona, attraverso il progetto STORK, checonta con la partecipazione di 17 Stati membri.” IP/12/558 6
    • Normativa: firma elettronica D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale) e successive modificheArticolo 1. Definizioni.1. Ai fini del presente codice si intende per:……q) firma elettronica: linsieme dei dati in forma elettronica, allegatioppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici,utilizzati come metodo di identificazione informatica;Articolo 21. Documento informatico sottoscritto con firma elettronica.1. Il documento informatico, cui è apposta una firma elettronica, sulpiano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto contodelle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità eimmodificabilità. 7
    • Normativa: firma elettronica avanzata D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale) e successive modificheArticolo 1. Definizioni.1. Ai fini del presente codice si intende per:q-bis) firma elettronica avanzata: insieme di dati in forma elettronica allegati oppure connessi aun documento informatico che consentono lidentificazione del firmatario del documento egarantiscono la connessione univoca al firmatario, creati con mezzi sui quali il firmatario puòconservare un controllo esclusivo, collegati ai dati ai quali detta firma si riferisce in modo daconsentire di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati;Articolo 20. Documento informatico3. Le regole tecniche per la formazione, per la trasmissione, la conservazione, la copia, laduplicazione, la riproduzione e la validazione temporale dei documenti informatici, nonchéquelle in materia di generazione, apposizione e verifica di qualsiasi tipo di firmaelettronica avanzata, sono stabilite ai sensi dell articolo 71 .Articolo 21. Documento informatico sottoscritto con firma elettronica.2. Il documento informatico sottoscritto con firma elettronica avanzata, qualificata o digitale,formato nel rispetto delle regole tecniche di cui all articolo 20, comma 3 , che garantiscanolidentificabilità dellautore, lintegrità e limmodificabilità del documento, ha lefficacia previstadallarticolo 2702 del codice civile . Lutilizzo del dispositivo di firma si presumericonducibile al titolare, salvo che questi dia prova contraria. 8
    • Normativa: firma elettronica avanzata BOZZA DPCM Regole Tecniche su Firmehttp://www.digitpa.gov.it/codice-amministr-digitale/attuazione-del-cadTITOLO V FIRMA ELETTRONICA AVANZATAArt. 56 Caratteristiche delle soluzioni di firma elettronica avanzata1. Le soluzioni di firma elettronica avanzata devono garantire:a) l’identificazione del firmatario del documento;b) la connessione univoca della firma al firmatario;c) il controllo esclusivo del firmatario del sistema di generazione della firma, ivi inclusi i dati biometricieventualmente utilizzati per la generazione della firma;d) la possibilità di verificare che l’oggetto della sottoscrizione non abbia subito modifiche dopo l’apposizionedella firma;e) la possibilità per il firmatario di ottenere evidenza di quanto sottoscritto;f) l’individuazione del soggetto di cui all’art. 55, comma 2, lettera a);g) l’assenza di qualunque elemento nell’oggetto della sottoscrizione atto a modificarne gli atti, fatti o dati nellostesso rappresentati.Art. 61 Soluzioni di firma elettronica avanzata3. La Carta d’Identità Elettronica, la Carta Nazionale dei Servizi e gli altri strumenti ad esse conformi, sonoutilizzabili dalle pubbliche amministrazioni per realizzare sistemi di firma elettronica avanzata.4. I formati della firma di cui al comma 3 sono gli stessi previsti ai sensi dell’art. 4, comma 2.5. La firma elettronica avanzata di cui al comma 3 soddisfa quanto prescritto all’art. 56, comma 1. Allastessa, fermo restando quanto prescritto dalle norme in materia di Carta d’Identità Elettronica e di CartaNazionale dei Servizi, non si applica quanto previsto dalla lettera a) alla lettera e) del comma 1 dell’art. 57, daicommi 1 e 2 dell’art. 58 e dall’art. 60. In attesa di pubblicazione sulla G.U. 9
    • Identificazione informaticaRegione Lombardia offregratuitamente un servizio diIdentity Provider (IdPC)Utilizzato da tutti i servizi dellaRegione LombardiaGià utilizzato da oltre 450 EELLOltre 1,5 Mln di accessi/annoL.R. 7/2012 (art.53) estendel’uso anche a privati 10
    • Firma elettronicaRegione Lombardia offregratuitamente un softwareper firmare con la CRSAd oggi è considerabilefirma elettronicaQuando verranno emanatele nuove regole tecnichedovrà essere adeguato persupportare i formatistandard per la firmadigitale (CAdES, PAdES) 11
    • Un po di dati sull’utilizzo on line Aggiornati a fine agosto 2012 Il numero di utenti dotati di PIN è sceso a causa delle riemissioni massive del 2010/11. Sta risalendo, ma lentamente. In sviluppo nuova modalità di rilascio PIN semplificata. Il numero di utenti che utilizzano la CRS online è in forte crescita, a causa ella distribuzione di lettori e della introduzione di nuovi servizi. 12
    • Un po di dati sull’utilizzo on line 13
    • Un po di dati sull’utilizzo on line 14
    • Un po di dati sull’utilizzo on line Dati cumulati gen-ago 2012 vs gen-ago 2011 15
    • Un po di dati sull’utilizzo on line http://dati.lombardia.it 16
    • Grazie per l’attenzione daniele.crespi@lispa.it www.linkedin.com www.slideshare.net/dcrespi @crespidaniele plus.google.com/104705716556579569266/post agendadigitale.rl2.it/members/dcrespi