• Save
I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione

  • 1,211 views
Uploaded on

W Design seminary, November 13th, 2012. ...

W Design seminary, November 13th, 2012.
Palazzo Thun, Trento.

More in: Design
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
No Downloads

Views

Total Views
1,211
On Slideshare
1,152
From Embeds
59
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
1
Likes
1

Embeds 59

http://www.davidegenco.it 57
http://www.pinterest.com 1
http://www.google.it 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. WDESIGNI SOCIAL NETWORK E LE NUOVE FORMEDI COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE TRENTO | 13 NOVEMBRE 2012
  • 2. I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozioneWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 3. TEMATICHE Panoramica sui Social Media: #1 cosa sono, a cosa servono, qual è lo stato dell’arte #2 I Social Media e le PMI: numeri e contesto Come impostare una corretta strategia, #3 focus sui principali Social Media #4 Casi studio #5 Conclusioni: aree di intervento del designWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 4. COSA SONO I SOCIAL MEDIA I Social Media (SM) sono un insieme di strumenti online che abilitano esperienze di comunità, sia nellambiente virtuale che in quello fisico.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 5. I PRINCIPALI SOCIAL MEDIAWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 6. COSA SI PUÒ FARE • Costruire l’identità del brand • Consolidare la brand awareness • Promuovere prodotti/servizi • Rapporto diretto con i consumatori: consigli, assistenza • Intessere rete di relazioni con fornitori e partner • Fidelizzare i clienti più fedeli ed attivi che contribuiscono con le proprie skillWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 7. PERCHÈ USARLI? “Le imprese che hanno integrato i SM nelle loro business stanno vedendo risultati finanziari significativamente maggiori rispetto a quelli che non hanno integrato i SM.” Studio: InSites “Un cliente che entra in contatto con il marchio attraverso campagne sui SM conserva un ciclo d’acquisto più lungo: 24-28 giorni c.a. rispetto alla media di 30 minuti. 179% di aumenti nelle compilazioni dei moduli di consultazione. 732% di primi pagamenti in più.” Studio: CareONWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 8. PERCHÈ USARLI? “I marketers ci credono: + 256% per i SM (da 16% a 57%) attuale nelle componenti delle strategie di mktg. Fonte: http://www.slideshare.net/marketingreloaded/giuliano-noci-social-network-e-b2b-quali-opportunitWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 9. PERCHÈ USARLI? Si rivolgono a un pubblico ampio ⅔ della popolazione li usa. Un utente medio vi ci trascorre il 10% del suo tempo totale su internet. Abilitano la reputazione dellimpresa Non ci si fida di una impresa o di un brand, ma delle persone. Il 78% si fida del parere di altri consumatori, solo il 14% della pubblicità. Aumentano i touch point Garantiscono più sorgenti di traffico verso il proprio sito istituzionale e le occasioni di visibilità in Rete. Fonte: Nielsen 2009WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 10. PERCHÈ USARLI? Risparmio dei costi / Incremento ricavi Possibilità di investimento in nuovi settori e/o R&D. Circolo virtuoso sempre più social. Sono comunque richiesti impegno e budget: anche se alcuni strumenti sono gratuiti non vuol dire che il SM marketing lo sia altrettanto. SM non come fine ultimo, ma come strumento per conseguire un obiettivo.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 11. I SM PER IL B2B http://www.mediabistro.com/alltwitter/b2b-social-marketing_b20019WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 12. LE DIFFIDENZE DELLE PMI Strumenti puntiformi e incontrollabili L’azienda ha paura di quello che pensa la gente e, più concretamente, di non saper gestire i commenti negativi da parte delle persone che hanno provato il suo prodotto o servizio. L’azienda pensa che il suo target di riferimento non sia presente nei social Ma crescerà sempre di più la consapevolezza che i soggetti influenzatori non sempre sono gli stessi utilizzatori dei prodotti/ servizi. Fonti: Studio A&F Research per conto di Trend Micro http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 13. LE DIFFIDENZE DELLE PMI Preferenza medio/buon risultato al rischio di fallimento/eccellenza Il social non viene ancora colto da tutti come un’opportunità valida e con un ritorno misurabile. Sicurezza informatica e riservatezza dei dati In una scala da 1 a 5: attribuiscono 2,68 al furto dei dati aziendali e 2,65 a quello dei dati personali. Perdita di tempo, con un impatto evidente sulla produttività La maggior parte delle aziende (il 68%) ritiene accettabile un utilizzo non superiore ai 20 minuti al giorno. Fonti: Studio A&F Research per conto di Trend Micro http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 14. LE PMI ITALIANE E IL WEB Delle aziende che hanno un sito: 1 su 5 - ordini/prenotazioni online 5% - vendita online tramite e-commerce 55% - cataloghi online. 10% - ricerca di personale 7% - personalizzazione dei propri articoli Studio: The Boston Consulting GroupWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 15. LE PMI ITALIANE E IL WEB Per il momento le PMI sono ferme alla prima fase dello sbarco online, principalmente legata a pubblicità e marketing: • pubblicità sui motori di ricerca • ottimizzazione della posizione su di essi Il 65% delle aziende dotate di un sito internet e che lo sfruttano per marketing ed e-commerce ha registrato miglioramenti della produttività ed aumentato i propri ricavi (+1,2%) con una discreta incidenza dei ricavi derivanti dal commercio internazionale. Studio: The Boston Consulting GroupWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 16. LE PMI NEL MONDO E I SM Per le PMI è diverso: 75% ha profilo aziendale o professionale su un SN 61% usa i SM per tracciare identikit di potenziali clienti e attrarne nuovi 57% usa LinkedIn o piattaforme simili per costruire relazioni professionali o imprenditoriali 47% si aspetta risultati concreti dall’uso dei social nei prossimi 12 mesi Studio: Università del MarylandWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 17. LE PMI ITALIANE E I SM Ricerca su più di mille realtà italiane ed estere con management italiano: 31% SM come canale molto utile per avere giudizi non filtrati 38% ne conferma limportanza, ma sottolineando la quantità di tempo necessaria per il loro monitoraggio 20% dichiara che tali strumenti non aiutano a fare business 20% teme rischino di diventare un luogo dove lamentarsi per i disservizi Studio: Osservatorio Business Intelligence di SDA Bocconi School of Management Fonte: http://www.lastampa.it/2011/09/21/tecnologia/le-imprese-italiane-sul-web-social-a-parole-ma-non- nei-fatti-XwAcvERx1VMLJNksVwUbHK/pagina.htmlWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 18. LE PMI ITALIANE E I SM Trend comunque in crescita: sono il 43% le piccole aziende che usano SM per marketing e comunicazione: erano il 9,8% un anno fa. Facebook si conferma lo strumento più popolare, con una percentuale di aziende attive doppia rispetto alla precedente rilevazione. In crescita Twitter, Linkedin e YouTube, con un balzo superiore a 20 punti percentuali rispetto al 2010. A questo aumento non corrisponde tuttavia un incremento delleffettiva qualità della presenza e delle attività delle aziende nel mondo dei SM. Una dimostrazione di pratiche duso in gran parte generate più da un desiderio di esserci, che non da scelte consapevoli e adeguatamente supportate da competenze specifiche. Fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-03-11/anche-piccole-aziende- scoprono-082215.shtml?uuid=AbVea95E&fromSearchWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 19. LAGO http://www.lago.itWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 20. VALCUCINE http://www.valcucine.it/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 21. MOLINO QUAGLIA http://www.molinoquaglia.comWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 22. I SM NEL MARKETING MIX Le previsioni indicano una rapida espansione del mercato pubblicitario per i social network. Studio: Financial Times ricostruendo le stime attraverso le rilevazioni di Emarketer e ComscoreWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 23. I SM NEL MARKETING MIX Al momento nelle aziende, per quanto riguarda il marketing, l’utilizzo dei Social Network si posiziona al terzo posto dopo l’email marketing e la pubblicità tabellare. Perché le aziende ancora non usano i SM? • Mancanza di targetizzazione dei messaggi (54%) • Impossibilità di misurare l’impatto delle comunicazioni (53%) • Scarsa conoscenza del mezzo e delle sue potenzialità (49%) Studio: interviste eCircle e Mediacom a decision maker di Italia, Spagna, Francia, Germania Regno Unito e Paesi Bassi)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 24. I SM NEL MARKETING MIX Facebook si conferma il social network più utilizzato non solo dai consumatori ma anche dalle aziende per la comunicazione corporate. Studio: interviste eCircle e Mediacom a decision maker di Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito e Paesi Bassi)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 25. COME MISURARNE IL ROI Non esistono degli indicatori standard con cui misurare il successo delle attività sui SM. Generare introiti, fedeltà alla marca e ripetitività nell’acquisto attraverso i SM è un’attività complessa, con proprie dinamiche e metri di valutazione che spesso non sono facilmente misurabili con una formula. Gli indicatori più utilizzati sono: • n° di fan/iscrizioni/follower • n° commenti • n° like • n° interazioni • aumento dei ricavi • incremento brand awarenessWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 26. PIANIFICARE LA PRESENZA 1.Team Scegliere il personale e i ruoli 2.Obiettivi Allineamento con i propri valori aziendali 3.Strategie Chi e come raggiungerlo 4.Tecnologia Scegliere gli strumenti giusti 5.Metriche Monitorare l’efficacia della strategia (Alert, Analytics, Insights, Klout, Twitalyzer)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 27. BUONE PRATICHE • Creare una massa critica di partenza • Ascoltare gli utenti • Uso quotidiano: calendarizzazione post • Contenuti engaging: curiosità a servizio degli altri • Tono personale, ma non auto-referenziale • Raccontare la propria storiaWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 28. BUONE PRATICHE • Agilità e velocità per rispondere a trend e conversazioni • Partecipare ad altre conversazioni • Pensare alle persone, non a un target • Credibilità e trasparenza • Comunicare i propri canali social sul sito e viceversa • Integrare i social plugin nel proprio sitoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 29. COSA NON FARE: GROUPALIAWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 30. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Blogging Geolocalizzazione Reti sociali E-commerce Video CRM Immagini PiattaformeWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 31. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 32. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Superato il miliardo di utenti, è il social più utilizzato di tutti i tempi. Funzioni messe a disposizione: • profilo personale • pagina • gruppo • ad • appWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 33. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Partire in piccolo Chiedere ad amici e familiari di diventare fan della propria pagina per un buon debutto. Le pagine possono poi crescere per: - passaparola: l’utente medio su Facebok a 130 amici - advertising Integrare con informazioni utili e materiale multimediale: “The pages that are most successful are the ones that really replicate the personality of the business.” (Tim Kendall, director of monetization at Facebook) Non si tratta solo di vendere I messaggi di invito diretto all’acquisto non funzionano: comunicate speciali, eventi, concorsi... Es. Art Meets Commerce: Facebook ad per il musical “Fela!” Secondo l’azienda, ha generato 18 milioni di impressioni, più di 5,700 click e $40,000 in vendite di biglietti a fronte di $4,400 spesi in advertising.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 34. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Quando fate una inserzione, rivolgetevi solo a potenziali clienti Potete impostare criteri demografici e keyword e vedere quanti utenti Facebook il vostro ad potrà raggiungere, modificandolo in tempo reale. Si può pagare per numero di impressioni o per click, impostare un budget massimo e schedulare l’ad. Le insights mettono a disposizione feedback istantaneo con metriche quali n° di impressioni e click-through. Regalate cupcake! Sprinkles usa Facebook per far vedere cosa sta cucinando: ogni giorno posta una password che può essere usata dagli utenti per avere un cupcake gratis. Da aprile, la sua fanbase è cresciuta fino a 70,000 user. Il consiglio dei titolari: rendete il contenuto rilevante per il cliente, fresco, ricordando che il ROI può arrivare lentamente.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 35. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: • Profilo personale: tweet • hashtag es. #cronaca • menzione es. @corrieredellasera • AdWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 36. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Trasversale: • permette di interagire con qualunque utente della rete • integrabile con molti altri SM Strumento per: • awareness • engagement • CRM • comunicazione promozioniWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 37. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Perchè conviene: • nuovo canale: le PMI sono early adopter • self-advertising flessibile nella definizione di budget e tempi Fonte: http://www.nowmedia.it/2012/09/18/pubblicita-su-twitter-lho-provata-ed-ecco-i-risultati-twitter- marketing-advertising/ Cosa non è ancora possibile fare: • targetizzare gli utenti per interessi • geolocalizzare gli utenti • indirizzare determinati messaggi a determinati gruppi di utentiWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 38. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: • Profilo personale • Pagine • Hang-out • Eventi • Mail a cerchie • LocalizzazioneWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 39. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 40. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: Con più di 150 milioni gli • Profilo personale utenti, è il più importante social • Gruppi network dedicato al B2B ed alla • Pagine aziendali creazione/gestione del proprio • Recruitment network professionale.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 41. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Iscrivetevi ai gruppi pertinenti con il vostro settore Cercate un gruppo di interesse e se non esiste createlo: il gruppo deve riguardare il settore e non la vostra azienda, il nome deve essere appealing e facilmente trovabile, il logo va curato alla perfezione in grafica e formato e occorre inserire il link al gruppo dalla homepage del vostro sito. Diventate top influencer Occorre iniziare discussioni che portino valore al gruppo stesso: idee e conoscenza. Fate domande, dialogate Per dare prova che avete aderito a un gruppo non per spammare ma per creare valore, potete creare e diffondere una piccola inchiesta.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 42. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Condividete i contenuti attraverso gli altri social network Una volta creati contenuti (poll, discussioni, interi gruppi etc.) che pensate possano interessare anche altri nodi del vostro network, condivideteli. Usate Twitter, Facebook o lo stesso profilo personale LinkedIn per aumentare lo share e il reach. Misurate i risultati Ogni azione sui SM è misurabile, basta impostare i giusti KPI (Key Performance Indicators) legati agli obiettivi iniziali. Es. bitly.com per tracciare i link e vedere qual è il buzz dei contenuti condivisi. Ripetete Non accontentatevi dell’effetto iniziale della vostra azione, ma se il tema vi interessa riproponetelo in altri modi e verso altri utenti, per aumentarne la diffusione.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 43. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Perché i brand lo amano: • 20 milioni di utenti registrati • 15% newbie • 25% compra ciò che hanno visto Funzioni messe a disposizione: • Maggiore retail traffic rispetto a • Profilo personale Twitter (1.19% vs 0.92%) • Board • Possibilità doppia di acquisto rispetto a un utente di Facebook Studio: Engauge, “Pinterest – A Review of Social Media’s Newest Sweetheart“WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 44. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: Perché è interessante: • Post fotografico • marketing ancora in fase sperimentale • hashtag • non comunica il brand, ma l’utente • menzione • mobile • utenti in crescitaWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 45. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Brand pionieri: • Starbucks (fasi di produzione) • Redbull (sport estremi) • Marc Jacobs (#marcfarm: foto familiari) • General Electric (ricerca fotografo ufficiale) • Tiffany (processo di produzione) • Footlocker (#kickstagram / @Footlocker: le scarpe preferite)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 46. UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Brand pionieri: • Bravo (i volti del canale danno consigli sui locali) • Zagat (consigli sui ristoranti) • MTV (sapere dove sono stati i VIP) • New York Magazine (consigli) • History Channel (info storiche) • Footlocker (#kickstagram / @Footlocker: le scarpe preferite)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 47. SM: RIFLESSIONI I SM come strumento per instaurare rapporti durevoli con gli utenti. Alcuni studi dimostrano che in media si hanno circa 2.7 secondi per trasmettere un messaggio memorabile agli utenti: bisogna sfruttare questo brevissimo lasso di tempo per creare engagement. Altri consigli: • per coinvolgere la community, porsi allo stesso livello degli utenti • i SM sono un canale per aggiungere valore al marchio e non un posto per negoziare o per convincere gli utenti a comprare un prodotto • variare e sperimentare continuamente diverse formule di engagement • anche se post perfetti, non si avrà mai lo stesso risultato di una campagna advWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 48. CASI STUDIOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 49. PERSONAL BRANDING O PARTECIPAZIONE?WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 50. SUBWAY Lancio campagna “Subway Slim Down Challenge”: il 71% circa del traffico registrato sul sito ufficiale (nella pagina di registrazione) derivava direttamente da Facebook.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 51. HOULIHAN Catena di ristoranti statunitense con circa 100 punti vendita. 2008: marketing + social network privato con Ning + email marketing. Community di c.a. 10.000 membri, a cui sono riservati sconti e promozioni. Grazie alla campagna, il ristorante ha stimato che “tra le 7.000 e le 13.000 persone hanno sentito parlare delle promozioni grazie a membri del network”.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 52. VAMPLETS Azienda che produce bambole. • Investimento di 250 $ al mese • Incremento mensile di 1.000 $ • d’entrate. ROI positivo del 300% legato ad un’iniziativa di SMM non dispendiosa, rivolta ad un pubblico mirato.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 53. SPRINKLESWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 54. MARTELL • Area collaborativa per i clienti su Basecamp • Twitter per comunicare con i clienti • Facebook per descrivere i processi interni • Youtube con interviste e how-to Business model di successo sorretto da una adeguata stragegia di SMM. 2007 16 unità, 2008 40 unità, 2009 100...WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 55. ANA WHITE: CARPENTIERE Impresa individuale: seguito femminile, generato da progetti di arredo fai-da-te. Sul suo sito, molti post sono generati dai fan. Presente su Pinterest, Twitter, Facebook, Youtube.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 56. CASA.IT “Gli sgami della nonna”: 1° vero caso italiano di marketing virale attraverso YouTube e altri SM: • il 1° video ha totalizzato più di 1.000.000 di visualizzazioni ed è stato condiviso attraverso Facebook più di 100.000 volte • Più di 5.000 persone ricevono tutti gli aggiornamenti del canale ed i video pubblicati hanno quasi raggiunto 8.000.000 visualizzazioni Grazie al successo della campagna, Casa.it è diventato il primo portale immobiliare italiano, con quasi 5.000.000 di accessi unici all’anno, +32% di accessi tra il 2010 ed il 2011; +42% pagine viste rispetto al 2010. • Brand awareness migliore • Livello di costi limitatoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 57. SUPER DUPER Giovane brand che produce cappelli in paglia anni ’20 e ’30 riviste con un gusto contemporaneo. • dialogo con altri blog • e-commerceWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 58. DOLC’È Pasticceria creata da due 25enni toscani: produzione di torte su misura. • Sito + Facebook Strumenti per far conoscere la qualità della propria pasticceria e per interagire con i clienti per la realizzazione di prodotti personalizzati.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 59. FATTELO! Design + open source Lampada a led costruita in cartone senza colla o chiodi ma solo attraverso piegature e incastri. Nel proprio sito hanno rilasciato le istruzioni necessarie per realizzare la lampada in autonomia e per fare in modo che la community possa contribuire a far crescere la qualità del prodotto, attraverso la realizzazione di varianti e modifiche.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 60. BRETON Azienda B2B: • Youtube dal 2008 per pubblicizzare le proprie macchine: 2.000.000 visualizzazioni, e richieste di info da chi guarda i video. • Blog che parlano dei prodotti • Utilizzo mensile Newsletter Da 2 anni a questa parte le richieste che arrivano sono raddoppiate. • Su Facebook da 3 mesi: incremento traffico al sito e ai blog. (testimonianza di Sergio Prior, Web Marketing Manager Breton SpA)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 61. IGINIO MASSARI • Campagna di 60 giorni • Risultati raccolti e comunicati su Youtube • 20 blog pubblicati, 3 contest e 10 recensioni sul blog ufficiale • 5500 fan, 140 link condivisi e 20 interazioni al giorno su Facebook • oltre 300 follower su Twitter • 9,8 milioni di impressioni e 11.350 visitatori unici del sito ad hoc • incremento del fatturato e delle vendite del 15% sul canale online • acquisizione di 200 nuovi clienti privati e di circa 20 grossisti, sia italiani che stranieri.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 62. PRONTOCAPELLI Raccontare una storia su più SM: • Facebook • Google+ • Youtube • Twitter • LinkedIn • Foursquare • PinterestWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 63. CAMSTWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 64. DESIGNHUB.IT Dal 2010 una presenza auto-gestita sui SM... • 419 iscrizioni alla newsletter • 422 membri su Facebook su Pagina e Gruppo • 443 follower su Twitter • 646 membri su LinkedIn • 728 visualizzazioni su Youtube • +64,43% nuove visite al sitoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 65. CONCLUSIONI Cosa può fare il design per i SM? • progettazione strategia e scouting strumenti sulla base del brief • benchmarking e trend analysis • elementi comunicativi primari (logo) e secondari (banner) con i quali visualizzare la propria identità sui SM • consulenza tecnica e gestionale sull’uso degli strumenti e loro integrazione e sincronizzazione • produzione dei contenuti multimedialiWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 66. GRAZIE. DesignHub.it http://www.designhub.it http://twitter.com/designhub_it https://www.facebook.com/designhub.it http://www.youtube.com/user/designeartigianato Personale http://www.davidegenco.it http://www.linkedin.com/in/davidegenco https://twitter.com/davidegenco http://pinterest.com/davidegencoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 67. LINKOGRAFIA - http://www.ninjamarketing.it/2012/03/09/5-interessanti-trend-di-social-media-marketing/ - http://www.slideshare.net/marketingreloaded/giuliano-noci-social-network-e-b2b-quali-opportunit - http://www.mediabistro.com/alltwitter/b2b-social-marketing_b20019 - http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/ - http://blog.pmi.it/06/10/2009/i-social-network-spaventano-le-pmi/ - http://www.networksolutions.com/smallbusiness/ - http://www.fondazioneimpresa.it/archives/3414 - http://www.alessandrodetommaso.it/blog-di-alessandro-de-tommaso/internet-e-le-pmi - http://www.lastampa.it/2011/09/21/tecnologia/le-imprese-italiane-sul-web-social-a-parole-ma-non-nei-fatti-XwAcvERx1VMLJNksVwUbHK/pagina.html - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-03-11/anche-piccole-aziende-scoprono-082215.shtml?uuid=AbVea95E&fromSearch - http://www.firstdraft.it/2009/03/25/pmi-del-made-in-italy-e-web-20/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.zeroventiquattro.it/web-2-0/le-pmi-scoprono-i-social-network/ - http://www.ninjamarketing.it/2012/03/09/5-interessanti-trend-di-social-media-marketing/ - http://www.4marketing.biz/2012/02/social-media-planning-per-le-pmi-5-consigli/ - http://mytech.panorama.it/Effetto-Streisand-mai-svegliare-il-can-che-blogga - http://rcs.seerinteractive.com/money/ - http://www.nowmedia.it/2012/09/06/la-classifica-dei-top-brand-italiani-su-facebook-agosto-2012/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.nytimes.com/2009/11/12/business/smallbusiness/12guide.html?_r=2&pagewanted=1&em& - http://www.nowmedia.it/2012/09/18/pubblicita-su-twitter-lho-provata-ed-ecco-i-risultati-twitter-marketing-advertising/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.webinfermento.it/come-sfruttare-instagram-per-il-social-media-marketing-case-histories/ - http://www.ninjamarketing.it/2010/10/13/la-top-5-dei-brand-su-foursquare/ - http://www.firstdraft.it/2009/03/25/pmi-del-made-in-italy-e-web-20/ - http://www.ninjamarketing.it/2011/07/21/misurare-il-roi-dei-social-media-10-casi-di-successo/ - http://www.socialmediaexplorer.com/social-media-marketing/social-media-for-small-business-martell-home-builders/ - http://www.socialmediaexaminer.com/9-small-business-social-media-success-stories/ - http://www.firstdraft.it/2012/04/28/artigiani-digitali-2/ - http://www.4marketing.biz/2012/09/4-miti-sul-social-media-marketing/ - http://www.pmi.it/tecnologia/software-e-web/articolo/7370/web-2-0-e-pmi-casi-di-successo-e-risultati-concreti.html - http://www.slideshare.net/marketingarena/web-marketing-e-pmi-un-amore-difficileWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
  • 68. STRETTAMENTE CONFIDENZIALELe informazioni contenute in questo documento sono riservate e diproprietà degli autori. Non sono quindi utilizzabili per qualsivogliauso senza previa autorizzazione esplicita.Qualunque ricevente, se diverso dal destinatario di questodocumento, è avvertito che qualsiasi utilizzazione, divulgazione ocopia di questa comunicazione, nonchè di eventuali suoi allegati,comporta la violazione delle disposizioni di Legge sulla tutela deidati personali (D. Lgs 196/2003).