• Save
I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione

on

  • 1,032 views

W Design seminary, November 13th, 2012.

W Design seminary, November 13th, 2012.
Palazzo Thun, Trento.

Statistics

Views

Total Views
1,032
Views on SlideShare
979
Embed Views
53

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
1

3 Embeds 53

http://www.davidegenco.it 51
http://www.pinterest.com 1
http://www.google.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

11 of 1

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozione Presentation Transcript

    • WDESIGNI SOCIAL NETWORK E LE NUOVE FORMEDI COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE TRENTO | 13 NOVEMBRE 2012
    • I social network e le nuove forme di comunicazione per la promozioneWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • TEMATICHE Panoramica sui Social Media: #1 cosa sono, a cosa servono, qual è lo stato dell’arte #2 I Social Media e le PMI: numeri e contesto Come impostare una corretta strategia, #3 focus sui principali Social Media #4 Casi studio #5 Conclusioni: aree di intervento del designWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • COSA SONO I SOCIAL MEDIA I Social Media (SM) sono un insieme di strumenti online che abilitano esperienze di comunità, sia nellambiente virtuale che in quello fisico.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • I PRINCIPALI SOCIAL MEDIAWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • COSA SI PUÒ FARE • Costruire l’identità del brand • Consolidare la brand awareness • Promuovere prodotti/servizi • Rapporto diretto con i consumatori: consigli, assistenza • Intessere rete di relazioni con fornitori e partner • Fidelizzare i clienti più fedeli ed attivi che contribuiscono con le proprie skillWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PERCHÈ USARLI? “Le imprese che hanno integrato i SM nelle loro business stanno vedendo risultati finanziari significativamente maggiori rispetto a quelli che non hanno integrato i SM.” Studio: InSites “Un cliente che entra in contatto con il marchio attraverso campagne sui SM conserva un ciclo d’acquisto più lungo: 24-28 giorni c.a. rispetto alla media di 30 minuti. 179% di aumenti nelle compilazioni dei moduli di consultazione. 732% di primi pagamenti in più.” Studio: CareONWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PERCHÈ USARLI? “I marketers ci credono: + 256% per i SM (da 16% a 57%) attuale nelle componenti delle strategie di mktg. Fonte: http://www.slideshare.net/marketingreloaded/giuliano-noci-social-network-e-b2b-quali-opportunitWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PERCHÈ USARLI? Si rivolgono a un pubblico ampio ⅔ della popolazione li usa. Un utente medio vi ci trascorre il 10% del suo tempo totale su internet. Abilitano la reputazione dellimpresa Non ci si fida di una impresa o di un brand, ma delle persone. Il 78% si fida del parere di altri consumatori, solo il 14% della pubblicità. Aumentano i touch point Garantiscono più sorgenti di traffico verso il proprio sito istituzionale e le occasioni di visibilità in Rete. Fonte: Nielsen 2009WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PERCHÈ USARLI? Risparmio dei costi / Incremento ricavi Possibilità di investimento in nuovi settori e/o R&D. Circolo virtuoso sempre più social. Sono comunque richiesti impegno e budget: anche se alcuni strumenti sono gratuiti non vuol dire che il SM marketing lo sia altrettanto. SM non come fine ultimo, ma come strumento per conseguire un obiettivo.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • I SM PER IL B2B http://www.mediabistro.com/alltwitter/b2b-social-marketing_b20019WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE DIFFIDENZE DELLE PMI Strumenti puntiformi e incontrollabili L’azienda ha paura di quello che pensa la gente e, più concretamente, di non saper gestire i commenti negativi da parte delle persone che hanno provato il suo prodotto o servizio. L’azienda pensa che il suo target di riferimento non sia presente nei social Ma crescerà sempre di più la consapevolezza che i soggetti influenzatori non sempre sono gli stessi utilizzatori dei prodotti/ servizi. Fonti: Studio A&F Research per conto di Trend Micro http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE DIFFIDENZE DELLE PMI Preferenza medio/buon risultato al rischio di fallimento/eccellenza Il social non viene ancora colto da tutti come un’opportunità valida e con un ritorno misurabile. Sicurezza informatica e riservatezza dei dati In una scala da 1 a 5: attribuiscono 2,68 al furto dei dati aziendali e 2,65 a quello dei dati personali. Perdita di tempo, con un impatto evidente sulla produttività La maggior parte delle aziende (il 68%) ritiene accettabile un utilizzo non superiore ai 20 minuti al giorno. Fonti: Studio A&F Research per conto di Trend Micro http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE PMI ITALIANE E IL WEB Delle aziende che hanno un sito: 1 su 5 - ordini/prenotazioni online 5% - vendita online tramite e-commerce 55% - cataloghi online. 10% - ricerca di personale 7% - personalizzazione dei propri articoli Studio: The Boston Consulting GroupWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE PMI ITALIANE E IL WEB Per il momento le PMI sono ferme alla prima fase dello sbarco online, principalmente legata a pubblicità e marketing: • pubblicità sui motori di ricerca • ottimizzazione della posizione su di essi Il 65% delle aziende dotate di un sito internet e che lo sfruttano per marketing ed e-commerce ha registrato miglioramenti della produttività ed aumentato i propri ricavi (+1,2%) con una discreta incidenza dei ricavi derivanti dal commercio internazionale. Studio: The Boston Consulting GroupWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE PMI NEL MONDO E I SM Per le PMI è diverso: 75% ha profilo aziendale o professionale su un SN 61% usa i SM per tracciare identikit di potenziali clienti e attrarne nuovi 57% usa LinkedIn o piattaforme simili per costruire relazioni professionali o imprenditoriali 47% si aspetta risultati concreti dall’uso dei social nei prossimi 12 mesi Studio: Università del MarylandWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE PMI ITALIANE E I SM Ricerca su più di mille realtà italiane ed estere con management italiano: 31% SM come canale molto utile per avere giudizi non filtrati 38% ne conferma limportanza, ma sottolineando la quantità di tempo necessaria per il loro monitoraggio 20% dichiara che tali strumenti non aiutano a fare business 20% teme rischino di diventare un luogo dove lamentarsi per i disservizi Studio: Osservatorio Business Intelligence di SDA Bocconi School of Management Fonte: http://www.lastampa.it/2011/09/21/tecnologia/le-imprese-italiane-sul-web-social-a-parole-ma-non- nei-fatti-XwAcvERx1VMLJNksVwUbHK/pagina.htmlWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LE PMI ITALIANE E I SM Trend comunque in crescita: sono il 43% le piccole aziende che usano SM per marketing e comunicazione: erano il 9,8% un anno fa. Facebook si conferma lo strumento più popolare, con una percentuale di aziende attive doppia rispetto alla precedente rilevazione. In crescita Twitter, Linkedin e YouTube, con un balzo superiore a 20 punti percentuali rispetto al 2010. A questo aumento non corrisponde tuttavia un incremento delleffettiva qualità della presenza e delle attività delle aziende nel mondo dei SM. Una dimostrazione di pratiche duso in gran parte generate più da un desiderio di esserci, che non da scelte consapevoli e adeguatamente supportate da competenze specifiche. Fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-03-11/anche-piccole-aziende- scoprono-082215.shtml?uuid=AbVea95E&fromSearchWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LAGO http://www.lago.itWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • VALCUCINE http://www.valcucine.it/WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • MOLINO QUAGLIA http://www.molinoquaglia.comWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • I SM NEL MARKETING MIX Le previsioni indicano una rapida espansione del mercato pubblicitario per i social network. Studio: Financial Times ricostruendo le stime attraverso le rilevazioni di Emarketer e ComscoreWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • I SM NEL MARKETING MIX Al momento nelle aziende, per quanto riguarda il marketing, l’utilizzo dei Social Network si posiziona al terzo posto dopo l’email marketing e la pubblicità tabellare. Perché le aziende ancora non usano i SM? • Mancanza di targetizzazione dei messaggi (54%) • Impossibilità di misurare l’impatto delle comunicazioni (53%) • Scarsa conoscenza del mezzo e delle sue potenzialità (49%) Studio: interviste eCircle e Mediacom a decision maker di Italia, Spagna, Francia, Germania Regno Unito e Paesi Bassi)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • I SM NEL MARKETING MIX Facebook si conferma il social network più utilizzato non solo dai consumatori ma anche dalle aziende per la comunicazione corporate. Studio: interviste eCircle e Mediacom a decision maker di Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito e Paesi Bassi)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • COME MISURARNE IL ROI Non esistono degli indicatori standard con cui misurare il successo delle attività sui SM. Generare introiti, fedeltà alla marca e ripetitività nell’acquisto attraverso i SM è un’attività complessa, con proprie dinamiche e metri di valutazione che spesso non sono facilmente misurabili con una formula. Gli indicatori più utilizzati sono: • n° di fan/iscrizioni/follower • n° commenti • n° like • n° interazioni • aumento dei ricavi • incremento brand awarenessWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PIANIFICARE LA PRESENZA 1.Team Scegliere il personale e i ruoli 2.Obiettivi Allineamento con i propri valori aziendali 3.Strategie Chi e come raggiungerlo 4.Tecnologia Scegliere gli strumenti giusti 5.Metriche Monitorare l’efficacia della strategia (Alert, Analytics, Insights, Klout, Twitalyzer)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • BUONE PRATICHE • Creare una massa critica di partenza • Ascoltare gli utenti • Uso quotidiano: calendarizzazione post • Contenuti engaging: curiosità a servizio degli altri • Tono personale, ma non auto-referenziale • Raccontare la propria storiaWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • BUONE PRATICHE • Agilità e velocità per rispondere a trend e conversazioni • Partecipare ad altre conversazioni • Pensare alle persone, non a un target • Credibilità e trasparenza • Comunicare i propri canali social sul sito e viceversa • Integrare i social plugin nel proprio sitoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • COSA NON FARE: GROUPALIAWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Blogging Geolocalizzazione Reti sociali E-commerce Video CRM Immagini PiattaformeWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Superato il miliardo di utenti, è il social più utilizzato di tutti i tempi. Funzioni messe a disposizione: • profilo personale • pagina • gruppo • ad • appWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Partire in piccolo Chiedere ad amici e familiari di diventare fan della propria pagina per un buon debutto. Le pagine possono poi crescere per: - passaparola: l’utente medio su Facebok a 130 amici - advertising Integrare con informazioni utili e materiale multimediale: “The pages that are most successful are the ones that really replicate the personality of the business.” (Tim Kendall, director of monetization at Facebook) Non si tratta solo di vendere I messaggi di invito diretto all’acquisto non funzionano: comunicate speciali, eventi, concorsi... Es. Art Meets Commerce: Facebook ad per il musical “Fela!” Secondo l’azienda, ha generato 18 milioni di impressioni, più di 5,700 click e $40,000 in vendite di biglietti a fronte di $4,400 spesi in advertising.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Quando fate una inserzione, rivolgetevi solo a potenziali clienti Potete impostare criteri demografici e keyword e vedere quanti utenti Facebook il vostro ad potrà raggiungere, modificandolo in tempo reale. Si può pagare per numero di impressioni o per click, impostare un budget massimo e schedulare l’ad. Le insights mettono a disposizione feedback istantaneo con metriche quali n° di impressioni e click-through. Regalate cupcake! Sprinkles usa Facebook per far vedere cosa sta cucinando: ogni giorno posta una password che può essere usata dagli utenti per avere un cupcake gratis. Da aprile, la sua fanbase è cresciuta fino a 70,000 user. Il consiglio dei titolari: rendete il contenuto rilevante per il cliente, fresco, ricordando che il ROI può arrivare lentamente.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: • Profilo personale: tweet • hashtag es. #cronaca • menzione es. @corrieredellasera • AdWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Trasversale: • permette di interagire con qualunque utente della rete • integrabile con molti altri SM Strumento per: • awareness • engagement • CRM • comunicazione promozioniWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Perchè conviene: • nuovo canale: le PMI sono early adopter • self-advertising flessibile nella definizione di budget e tempi Fonte: http://www.nowmedia.it/2012/09/18/pubblicita-su-twitter-lho-provata-ed-ecco-i-risultati-twitter- marketing-advertising/ Cosa non è ancora possibile fare: • targetizzare gli utenti per interessi • geolocalizzare gli utenti • indirizzare determinati messaggi a determinati gruppi di utentiWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: • Profilo personale • Pagine • Hang-out • Eventi • Mail a cerchie • LocalizzazioneWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: Con più di 150 milioni gli • Profilo personale utenti, è il più importante social • Gruppi network dedicato al B2B ed alla • Pagine aziendali creazione/gestione del proprio • Recruitment network professionale.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Iscrivetevi ai gruppi pertinenti con il vostro settore Cercate un gruppo di interesse e se non esiste createlo: il gruppo deve riguardare il settore e non la vostra azienda, il nome deve essere appealing e facilmente trovabile, il logo va curato alla perfezione in grafica e formato e occorre inserire il link al gruppo dalla homepage del vostro sito. Diventate top influencer Occorre iniziare discussioni che portino valore al gruppo stesso: idee e conoscenza. Fate domande, dialogate Per dare prova che avete aderito a un gruppo non per spammare ma per creare valore, potete creare e diffondere una piccola inchiesta.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Condividete i contenuti attraverso gli altri social network Una volta creati contenuti (poll, discussioni, interi gruppi etc.) che pensate possano interessare anche altri nodi del vostro network, condivideteli. Usate Twitter, Facebook o lo stesso profilo personale LinkedIn per aumentare lo share e il reach. Misurate i risultati Ogni azione sui SM è misurabile, basta impostare i giusti KPI (Key Performance Indicators) legati agli obiettivi iniziali. Es. bitly.com per tracciare i link e vedere qual è il buzz dei contenuti condivisi. Ripetete Non accontentatevi dell’effetto iniziale della vostra azione, ma se il tema vi interessa riproponetelo in altri modi e verso altri utenti, per aumentarne la diffusione.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Perché i brand lo amano: • 20 milioni di utenti registrati • 15% newbie • 25% compra ciò che hanno visto Funzioni messe a disposizione: • Maggiore retail traffic rispetto a • Profilo personale Twitter (1.19% vs 0.92%) • Board • Possibilità doppia di acquisto rispetto a un utente di Facebook Studio: Engauge, “Pinterest – A Review of Social Media’s Newest Sweetheart“WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Funzioni messe a disposizione: Perché è interessante: • Post fotografico • marketing ancora in fase sperimentale • hashtag • non comunica il brand, ma l’utente • menzione • mobile • utenti in crescitaWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Brand pionieri: • Starbucks (fasi di produzione) • Redbull (sport estremi) • Marc Jacobs (#marcfarm: foto familiari) • General Electric (ricerca fotografo ufficiale) • Tiffany (processo di produzione) • Footlocker (#kickstagram / @Footlocker: le scarpe preferite)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • UNO STRUMENTO PER OGNI SCOPO Brand pionieri: • Bravo (i volti del canale danno consigli sui locali) • Zagat (consigli sui ristoranti) • MTV (sapere dove sono stati i VIP) • New York Magazine (consigli) • History Channel (info storiche) • Footlocker (#kickstagram / @Footlocker: le scarpe preferite)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • SM: RIFLESSIONI I SM come strumento per instaurare rapporti durevoli con gli utenti. Alcuni studi dimostrano che in media si hanno circa 2.7 secondi per trasmettere un messaggio memorabile agli utenti: bisogna sfruttare questo brevissimo lasso di tempo per creare engagement. Altri consigli: • per coinvolgere la community, porsi allo stesso livello degli utenti • i SM sono un canale per aggiungere valore al marchio e non un posto per negoziare o per convincere gli utenti a comprare un prodotto • variare e sperimentare continuamente diverse formule di engagement • anche se post perfetti, non si avrà mai lo stesso risultato di una campagna advWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • CASI STUDIOWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PERSONAL BRANDING O PARTECIPAZIONE?WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • SUBWAY Lancio campagna “Subway Slim Down Challenge”: il 71% circa del traffico registrato sul sito ufficiale (nella pagina di registrazione) derivava direttamente da Facebook.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • HOULIHAN Catena di ristoranti statunitense con circa 100 punti vendita. 2008: marketing + social network privato con Ning + email marketing. Community di c.a. 10.000 membri, a cui sono riservati sconti e promozioni. Grazie alla campagna, il ristorante ha stimato che “tra le 7.000 e le 13.000 persone hanno sentito parlare delle promozioni grazie a membri del network”.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • VAMPLETS Azienda che produce bambole. • Investimento di 250 $ al mese • Incremento mensile di 1.000 $ • d’entrate. ROI positivo del 300% legato ad un’iniziativa di SMM non dispendiosa, rivolta ad un pubblico mirato.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • SPRINKLESWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • MARTELL • Area collaborativa per i clienti su Basecamp • Twitter per comunicare con i clienti • Facebook per descrivere i processi interni • Youtube con interviste e how-to Business model di successo sorretto da una adeguata stragegia di SMM. 2007 16 unità, 2008 40 unità, 2009 100...WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • ANA WHITE: CARPENTIERE Impresa individuale: seguito femminile, generato da progetti di arredo fai-da-te. Sul suo sito, molti post sono generati dai fan. Presente su Pinterest, Twitter, Facebook, Youtube.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • CASA.IT “Gli sgami della nonna”: 1° vero caso italiano di marketing virale attraverso YouTube e altri SM: • il 1° video ha totalizzato più di 1.000.000 di visualizzazioni ed è stato condiviso attraverso Facebook più di 100.000 volte • Più di 5.000 persone ricevono tutti gli aggiornamenti del canale ed i video pubblicati hanno quasi raggiunto 8.000.000 visualizzazioni Grazie al successo della campagna, Casa.it è diventato il primo portale immobiliare italiano, con quasi 5.000.000 di accessi unici all’anno, +32% di accessi tra il 2010 ed il 2011; +42% pagine viste rispetto al 2010. • Brand awareness migliore • Livello di costi limitatoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • SUPER DUPER Giovane brand che produce cappelli in paglia anni ’20 e ’30 riviste con un gusto contemporaneo. • dialogo con altri blog • e-commerceWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • DOLC’È Pasticceria creata da due 25enni toscani: produzione di torte su misura. • Sito + Facebook Strumenti per far conoscere la qualità della propria pasticceria e per interagire con i clienti per la realizzazione di prodotti personalizzati.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • FATTELO! Design + open source Lampada a led costruita in cartone senza colla o chiodi ma solo attraverso piegature e incastri. Nel proprio sito hanno rilasciato le istruzioni necessarie per realizzare la lampada in autonomia e per fare in modo che la community possa contribuire a far crescere la qualità del prodotto, attraverso la realizzazione di varianti e modifiche.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • BRETON Azienda B2B: • Youtube dal 2008 per pubblicizzare le proprie macchine: 2.000.000 visualizzazioni, e richieste di info da chi guarda i video. • Blog che parlano dei prodotti • Utilizzo mensile Newsletter Da 2 anni a questa parte le richieste che arrivano sono raddoppiate. • Su Facebook da 3 mesi: incremento traffico al sito e ai blog. (testimonianza di Sergio Prior, Web Marketing Manager Breton SpA)WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • IGINIO MASSARI • Campagna di 60 giorni • Risultati raccolti e comunicati su Youtube • 20 blog pubblicati, 3 contest e 10 recensioni sul blog ufficiale • 5500 fan, 140 link condivisi e 20 interazioni al giorno su Facebook • oltre 300 follower su Twitter • 9,8 milioni di impressioni e 11.350 visitatori unici del sito ad hoc • incremento del fatturato e delle vendite del 15% sul canale online • acquisizione di 200 nuovi clienti privati e di circa 20 grossisti, sia italiani che stranieri.WDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • PRONTOCAPELLI Raccontare una storia su più SM: • Facebook • Google+ • Youtube • Twitter • LinkedIn • Foursquare • PinterestWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • CAMSTWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • DESIGNHUB.IT Dal 2010 una presenza auto-gestita sui SM... • 419 iscrizioni alla newsletter • 422 membri su Facebook su Pagina e Gruppo • 443 follower su Twitter • 646 membri su LinkedIn • 728 visualizzazioni su Youtube • +64,43% nuove visite al sitoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • CONCLUSIONI Cosa può fare il design per i SM? • progettazione strategia e scouting strumenti sulla base del brief • benchmarking e trend analysis • elementi comunicativi primari (logo) e secondari (banner) con i quali visualizzare la propria identità sui SM • consulenza tecnica e gestionale sull’uso degli strumenti e loro integrazione e sincronizzazione • produzione dei contenuti multimedialiWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • GRAZIE. DesignHub.it http://www.designhub.it http://twitter.com/designhub_it https://www.facebook.com/designhub.it http://www.youtube.com/user/designeartigianato Personale http://www.davidegenco.it http://www.linkedin.com/in/davidegenco https://twitter.com/davidegenco http://pinterest.com/davidegencoWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • LINKOGRAFIA - http://www.ninjamarketing.it/2012/03/09/5-interessanti-trend-di-social-media-marketing/ - http://www.slideshare.net/marketingreloaded/giuliano-noci-social-network-e-b2b-quali-opportunit - http://www.mediabistro.com/alltwitter/b2b-social-marketing_b20019 - http://www.4marketing.biz/2012/03/pmi-social-mania-o-social-fobia/ - http://blog.pmi.it/06/10/2009/i-social-network-spaventano-le-pmi/ - http://www.networksolutions.com/smallbusiness/ - http://www.fondazioneimpresa.it/archives/3414 - http://www.alessandrodetommaso.it/blog-di-alessandro-de-tommaso/internet-e-le-pmi - http://www.lastampa.it/2011/09/21/tecnologia/le-imprese-italiane-sul-web-social-a-parole-ma-non-nei-fatti-XwAcvERx1VMLJNksVwUbHK/pagina.html - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-03-11/anche-piccole-aziende-scoprono-082215.shtml?uuid=AbVea95E&fromSearch - http://www.firstdraft.it/2009/03/25/pmi-del-made-in-italy-e-web-20/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.zeroventiquattro.it/web-2-0/le-pmi-scoprono-i-social-network/ - http://www.ninjamarketing.it/2012/03/09/5-interessanti-trend-di-social-media-marketing/ - http://www.4marketing.biz/2012/02/social-media-planning-per-le-pmi-5-consigli/ - http://mytech.panorama.it/Effetto-Streisand-mai-svegliare-il-can-che-blogga - http://rcs.seerinteractive.com/money/ - http://www.nowmedia.it/2012/09/06/la-classifica-dei-top-brand-italiani-su-facebook-agosto-2012/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.nytimes.com/2009/11/12/business/smallbusiness/12guide.html?_r=2&pagewanted=1&em& - http://www.nowmedia.it/2012/09/18/pubblicita-su-twitter-lho-provata-ed-ecco-i-risultati-twitter-marketing-advertising/ - http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-10-16/social-micropost-dati-cosi-215112.shtml?uuid=Abm2UrtG&fromSearch - http://www.webinfermento.it/come-sfruttare-instagram-per-il-social-media-marketing-case-histories/ - http://www.ninjamarketing.it/2010/10/13/la-top-5-dei-brand-su-foursquare/ - http://www.firstdraft.it/2009/03/25/pmi-del-made-in-italy-e-web-20/ - http://www.ninjamarketing.it/2011/07/21/misurare-il-roi-dei-social-media-10-casi-di-successo/ - http://www.socialmediaexplorer.com/social-media-marketing/social-media-for-small-business-martell-home-builders/ - http://www.socialmediaexaminer.com/9-small-business-social-media-success-stories/ - http://www.firstdraft.it/2012/04/28/artigiani-digitali-2/ - http://www.4marketing.biz/2012/09/4-miti-sul-social-media-marketing/ - http://www.pmi.it/tecnologia/software-e-web/articolo/7370/web-2-0-e-pmi-casi-di-successo-e-risultati-concreti.html - http://www.slideshare.net/marketingarena/web-marketing-e-pmi-un-amore-difficileWDESIGN | TRENTO | 13.11.2012 | Davide Genco | Dipartimento INDACO | Politecnico di Milano
    • STRETTAMENTE CONFIDENZIALELe informazioni contenute in questo documento sono riservate e diproprietà degli autori. Non sono quindi utilizzabili per qualsivogliauso senza previa autorizzazione esplicita.Qualunque ricevente, se diverso dal destinatario di questodocumento, è avvertito che qualsiasi utilizzazione, divulgazione ocopia di questa comunicazione, nonchè di eventuali suoi allegati,comporta la violazione delle disposizioni di Legge sulla tutela deidati personali (D. Lgs 196/2003).