Gli appalti in finanziamento tramite terzi per il servizio energia in sanità Daniele RUSSOLILLO Fondazione per l’Ambiente
FA  |  www.fondazioneambiente.org
<ul><li>Modello di capitolato  messo a disposizione dalla Regione Piemonte  nel 1998 , per l’appalto di fornitura del serv...
IL CAPITOLATO  |  La delibera della GR del Piemonte Deliberazione della Giunta Regionale  11 maggio 1998 , n. 9 – 24551 Ap...
SPERIMENTAZIONE 1/11  |  ASL-14 VCO (al 1999) Composizione Servizi attivi all’atto dell’appalto Situazione all’atto dell’a...
SPERIMENTAZIONE 2/11  |  I quesiti che si ponevano <ul><li>Come  ridurre la spesa  energetica e contemporaneamente  miglio...
SPERIMENTAZIONE 3/11  |  La soluzione proposta… … seguendo gli indirizzi forniti dalla Regione e sperimentando il modello ...
SPERIMENTAZIONE 4/11  |  Finalità Cap.Spec.Appalto <ul><li>l’esercizio , con obbligo di fornitura dei combustibili, degli ...
<ul><li>progettazione, finanziamento, realizzazione e successivo esercizio: </li></ul><ul><ul><li>- di  interventi   di ad...
SPERIMENTAZIONE 6/11  |  Natura dell’appalto Di tipo misto : in esso è possibile rinvenire aspetti relativi alla realizzaz...
SPERIMENTAZIONE 7/11  |  Aggiudicazione… Appalto concorso : (secondo  Dlgs 157/95, ora abrogato): le ESCO concorrenti avev...
SPERIMENTAZIONE 8/11  |  Spesa storica ASL14 VCO
SPERIMENTAZIONE 9/11  |  I risultati da contratto…
SPERIMENTAZIONE 10/11  |  I risultati da contratto…
SPERIMENTAZIONE 11/11 |  Risultati generali per la ASL … dal punto di vista  amministrativo … dal punto di vista  tecnico ...
ATTUAZIONE  |   Difficoltà nel periodo 2001-2006 <ul><li>Il periodo transitorio è durato 5 anni (invece di 1 anno)   </li>...
CONTRATTO A REGIME 1/2  |  luglio ‘06 – luglio ‘07 <ul><li>Spesa (val.nominali): 1,94 Mln € (2007)  vs. 2,17 Mln € (1999) ...
CONTRATTO A REGIME 2/2  |  Indicatore MWht/mq
CONCLUSIONI  |  Prospettive e lezioni apprese… <ul><li>Si sta pensando di  prolungare il contratto  tra la ASL-14 VCO e la...
LA SFIDA PIEMONTESE  |  “Uniamo Le Energie”
Daniele RUSSOLILLO [email_address] Fondazione per l’Ambiente  Via G. Ferrari 1, 10124 Torino Tel  +39 011 861 37 50 Fax +3...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Gli appalti in finanziamento tramite terzi per il servizio energia in sanità

1,699

Published on

Intervento al Convegno "Un patto per l'uso razionale dell'energia in sanità" di Modena del 20 maggio 2008

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,699
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gli appalti in finanziamento tramite terzi per il servizio energia in sanità

  1. 1. Gli appalti in finanziamento tramite terzi per il servizio energia in sanità Daniele RUSSOLILLO Fondazione per l’Ambiente
  2. 2. FA | www.fondazioneambiente.org
  3. 3. <ul><li>Modello di capitolato messo a disposizione dalla Regione Piemonte nel 1998 , per l’appalto di fornitura del servizio-energia e di realizzazione di interventi di efficienza energetica in regime di Finanziamento Tramite Terzi (FTT) per le Aziende sanitarie ed ospedaliere regionali </li></ul><ul><li>La sperimentazione nel 1999-2001 presso la ASL-14 (Verbano-Cusio-Ossola) del modello di capitolato </li></ul><ul><li>Le difficoltà di attuazione e le criticità caratterizzanti il periodo 2001-2006 </li></ul><ul><li>Il primo anno di contratto a regime luglio 2006-luglio 2007 , e le prospettive a breve termine (…2014?) </li></ul>INDICE | Gli argomenti della presentazione…
  4. 4. IL CAPITOLATO | La delibera della GR del Piemonte Deliberazione della Giunta Regionale 11 maggio 1998 , n. 9 – 24551 Approvazione di uno schema di Capitolato per l’Appalto di fornitura del servizio-energia e di realizzazione di interventi di efficienza energetica in regime di Finanziamento tramite Terzi, per le Aziende sanitarie ed ospedaliere regionali, nel quadro delle previsioni della Direttiva CEE n. 93/76 e del DPR 26 agosto 1993, n. 412 Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte, Supplemento al n. 22, 3 giugno 1998. Lo schema di Capitolato è disponibile in forma cartacea, presso gli Uffici della Regione Piemonte. Dott. Filippo BARETTI tel. 011 432.34.76 [email_address] Via Principe Amedeo 17 10123 Torino
  5. 5. SPERIMENTAZIONE 1/11 | ASL-14 VCO (al 1999) Composizione Servizi attivi all’atto dell’appalto Situazione all’atto dell’appalto <ul><li>3 presidi ospedalieri (Verbania, Omegna e Domodossola) per complessivi 750 posti letto - numerosi presidi sanitari (ambulatori, uffici,…) </li></ul>- climatizzazione invernale (riscaldamento, acqua igienico-sanitaria) - sterilizzazione, lavanderia, cucine - illuminazione - condizionamento estivo - macchinari elettro-diagnostici/elettro-medicali - elevati consumi energetici - obsolescenza e scarsa efficienza degli impianti - modesta qualità del servizio energetico - elevati costi di esercizio - disattenzione rispetto ai temi dell’uso razionale dell’energia
  6. 6. SPERIMENTAZIONE 2/11 | I quesiti che si ponevano <ul><li>Come ridurre la spesa energetica e contemporaneamente migliorare la qualità del servizio ? </li></ul><ul><li>Come poter investire rapidamente e assicurarsi l’effettiva resa degli investimenti ? </li></ul><ul><li>Come controllare le perfomance dei nuovi impianti e la gestione degli investimenti ? </li></ul><ul><li>Come finanziare gli interventi di innovazione sugli impianti, in assenza di risorse in conto capitale ? </li></ul>… come soddisfare le proprie aspettative, senza sopportare in prima persona i rischi dell’operazione?
  7. 7. SPERIMENTAZIONE 3/11 | La soluzione proposta… … seguendo gli indirizzi forniti dalla Regione e sperimentando il modello di capitolato di FTT messo a disposizione !!! - erogazione di beni e servizi, ed esecuzione di interventi tecnologici e gestionali finalizzati al miglioramento del rendimento globale medio degli impianti di generazione e distribuzione di energia termica dei presidi ospedaliero-sanitari, conformemente a quanto previsto dal DPR n. 412/93 e s.m.i. - conseguimento del migliore comfort , del maggiore risparmio energetico ed economico attraverso l’impiego di tecniche avanzate Oggetto e scopo primario del capitolato speciale d’appalto
  8. 8. SPERIMENTAZIONE 4/11 | Finalità Cap.Spec.Appalto <ul><li>l’esercizio , con obbligo di fornitura dei combustibili, degli impianti di produzione termica (compresi acqua ad uso igienico sanitario, e vapore) in tutti gli immobili di pertinenza dell’ASL, ed erogazione del relativo servizio </li></ul><ul><li>l’esercizio di tutti gli impianti di condizionamento estivo e di trattamento dell’aria esistenti, ed erogazione del relativo servizio </li></ul><ul><li>manutenzione ordinaria di tutti gli impianti oggetto di affidamento nelle centrali e sottocentrali termiche, nelle reti di distribuzione primaria, ecc. </li></ul><ul><li>manutenzione straordinaria di tutti gli impianti affidati in gestione, sino all’ammontare di 2.582 Euro (5.000.000 Lire) per singolo intervento: oltre tale soglia gli interventi medesimi sono considerati a carico dell’ASL </li></ul>
  9. 9. <ul><li>progettazione, finanziamento, realizzazione e successivo esercizio: </li></ul><ul><ul><li>- di interventi di adeguamento normativo degli impianti esistenti, oggetto di anticipazione del finanziamento da parte della ESCO sulla base della dichiarata disponibilità finanziaria annua dell’ASL - di impianti e apparecchiature costituenti oggetto di un piano di interventi di efficienza energetica , proposto liberamente dalle ESCO concorrenti ed assoggettato al regime di FTT - di due impianti di cogenerazione nei presidi ospedalieri di Verbania e Domodossola [elemento opzionale] </li></ul></ul><ul><li>diagnostica energetica nel corso della durata del contratto, ai fini di favorire un processo di miglioramento continuo in efficienza e qualità </li></ul>SPERIMENTAZIONE 5/11 | Finalità Cap.Spec.Appalto
  10. 10. SPERIMENTAZIONE 6/11 | Natura dell’appalto Di tipo misto : in esso è possibile rinvenire aspetti relativi alla realizzazione di opere pubbliche, alla fornitura di beni e all’erogazione di servizi Di tipo continuativo: solitamente la sua durata si protrae per alcuni anni, al fine di assicurare continuità e sicurezza del servizio dell’ASL, nonché un adeguato tempo di rientro dagli investimenti per la ESCO appaltatrice Di servizi: visto il principio della prevalenza del valore di una delle componenti dell’appalto e considerato il carattere accessorio dei lavori e forniture rispetto al servizio richiesto Riferimenti al 1999… Dlgs n. 175/95 , Attuazione della direttiva 92/50/CEE in materia di appalti pubblici di servizi (abrogato dall’art.256 del Dlgs 163/2006) Norma UNI 10685 (marzo 1998) sulla manutenzione e sulla contrattualistica, la prima norma UNI espressamente richiamata in una legge finanziaria dello Stato (rif. art. 30, 8e L. 488/1999) (per approfondimenti successivi UNI 11136 del 2000, Linee Guida - Global Service)
  11. 11. SPERIMENTAZIONE 7/11 | Aggiudicazione… Appalto concorso : (secondo Dlgs 157/95, ora abrogato): le ESCO concorrenti avevano l’onere di presentare un progetto offerta composto da: - progetto gestionale e manutentivo - piano degli interventi di efficienza energetica - piano degli interventi di adeguamento normativo - offerta economica sotto forma di canone annuo per la remunerazione del servizio richiesto Criterio: offerta economicamente più vantaggiosa , valutata in ordine a: - qualità tecnica e funzionale delle componenti progettuali dell’offerta - risultati garantiti contrattualmente (risparmio energetico e di qualità del servizio) - convenienza economica del prezzo offerto (canone annuo di gestione) in rapporto al valore posto a base d’asta ( spesa storica )
  12. 12. SPERIMENTAZIONE 8/11 | Spesa storica ASL14 VCO
  13. 13. SPERIMENTAZIONE 9/11 | I risultati da contratto…
  14. 14. SPERIMENTAZIONE 10/11 | I risultati da contratto…
  15. 15. SPERIMENTAZIONE 11/11 | Risultati generali per la ASL … dal punto di vista amministrativo … dal punto di vista tecnico … dal punto di vista economico e finanziario <ul><li>gara d’appalto unica per molteplici servizi - la ASL si è garantita la realizzazione di un piano di investimento di efficienza energetica attingendo ai capitoli del proprio bilancio relativi alle spese correnti - semplificazione amministrativa: come prodotto della terziarizzazione dei servizi energetici </li></ul>- trasferimento dei rischi tecnici alla ESCO appaltatrice - superamento dei problemi relativi alle poche risorse umane dedicate ai servizi energetici - creazione dei presupposti per destinare maggiori risorse finanziarie eventualmente disponibili in conto capitale ad investimenti relativi alla propria missione - immediati risparmi sulla spesa energetica storica, senza sostenere investimenti - proprietà degli impianti a fine contratto
  16. 16. ATTUAZIONE | Difficoltà nel periodo 2001-2006 <ul><li>Il periodo transitorio è durato 5 anni (invece di 1 anno) </li></ul><ul><li>Con una durata di 5 anni (transitorio) + 4 anni (regime) invece di 1+8, gli ammortamenti ed i risparmi si distribuiscono solo sulla metà del periodo previsto </li></ul><ul><li>Sono cambiati i fabbisogni : il solo fabbisogno elettrico si e’ incrementato del 43,79% dal luglio 1999 al luglio 2007 </li></ul><ul><li>Difficoltà di gestione e controllo : volumetrie e impianti modificati rispetto al 1999 (es. al 2008, +40.000 mc e +200 unità tra U.T.A. e split ), a fronte di una diminuzione dei posti letto; la cogenerazione è partita solo a metà 2006 </li></ul>
  17. 17. CONTRATTO A REGIME 1/2 | luglio ‘06 – luglio ‘07 <ul><li>Spesa (val.nominali): 1,94 Mln € (2007) vs. 2,17 Mln € (1999) </li></ul><ul><li>Con il risparmio garantito si possono finanziare i canoni di ammortamento (con un ulteriore risparmio annuo ): </li></ul>
  18. 18. CONTRATTO A REGIME 2/2 | Indicatore MWht/mq
  19. 19. CONCLUSIONI | Prospettive e lezioni apprese… <ul><li>Si sta pensando di prolungare il contratto tra la ASL-14 VCO e la ESCO fino al 2014 , in modo da arrivare ugualmente ad avere 8 anni di gestione a regime , come previsto inizialmente </li></ul><ul><li>L’ iniziativa della Regione in merito alla messa a disposizione del modello di capitolato è stata molto positiva (il capitolato è stato utilizzato anche in altre realtà non piemontesi ) : il capitolato andrebbe ora aggiornato . </li></ul>
  20. 20. LA SFIDA PIEMONTESE | “Uniamo Le Energie”
  21. 21. Daniele RUSSOLILLO [email_address] Fondazione per l’Ambiente Via G. Ferrari 1, 10124 Torino Tel +39 011 861 37 50 Fax +39 011 861 37 49 www.fondazioneambiente.org GRAZIE PER L’ATTENZIONE | Contatti

×