Il referto, la denuncia e l'imputabilità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il referto, la denuncia e l'imputabilità

on

  • 5,082 views

 

Statistics

Views

Total Views
5,082
Views on SlideShare
5,081
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
17
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft Word

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Il referto, la denuncia e l'imputabilità Il referto, la denuncia e l'imputabilità Document Transcript

    • LEZIONE LANDI II 12/12/2007Il referto, la denuncia all’autorità giudiziaria e l’imputabilitàIl referto è una cosa, la denuncia ex rapporto è un’altra, però, entrambistanno ad indicare tutte quelle che sono le nostre attività che fannoriferimento all’informazione, quindi degli esercenti la professione sanitariaall’autorità giudiziaria. Ok? Il referto è una cosa, la denuncia ex rapportone è un’altra. Ex rapporto perchè prima si chiamava rapporto poi c’è statauna modifica per quanto riguarda il codice penale e adesso si chiamadenuncia. Subito una chiarificazione tutti quanti di noi abbiamo fatto unaradiografia o comunque siamo andati al pronto soccorso e quanto altro, vihanno dato il referto della tac, in realtà non è un referto. Quindi noidiciamo è il referto quello che viene chiamato referto, e che fa riferimentoalle radiografie, alla tac e quanto altro ma in realtà è chiamatoimpropriamente referto, in realtà quello è il commento o unagiustificazione di quanto viene detto dello specialista. Nel caso specificoinvece, noi andiamo a guardare appunto il referto e la denuncia. Alloral’articolo a cui faccio riferimento è l’articolo 365, ve lo detterei in manieramolto quasi elementare dato che ho promesso a lui dopo che vi lascio ununico lucido che vi devo lasciare è quello la.Articolo 365 del codice penaleQuesto articolo praticamente del codice penale dice che chiunquenell’esercizio della professione sanitaria avendo prestato la propria opera oassistenza nei casi che possono presentare i caratteri di un delittoprocedibile d’ufficio, omette o ritarda di riferire all’autorità giudiziaria èpunito con una pena che…Allora in realtà la medicina legale, voi avete fatto un poco di clinica è unpo’ diversa, nel senso che noi il più delle volte che verremmo a farviqueste lezioni vi porteremo delle leggi e queste leggi ve le commenteremo,commentare non significa fare la prosa, come viene fatta per i canti diDante, è un commento un poco più particolare, particolareggiato ocomunque molto in riferimento alla norma e che quindi ci può tornareutile. Voi direte perché facciamo tutto questo burdello, perché in tutta lanostra professione ci può capitare che magari vi trovate di fronte ad undelitto perseguibile d’ufficio e dovete sapere perfettamente cosa fare.Allora commentare questa legge, la legge come inizia? Inizia con unsoggetto nel caso specifico è “chiunque avendo nell’esercizio della 1
    • professione sanitaria”, allora che sta a significare? In realtà tanto tempo faquesto chiunque nell’esercizio sanitario faceva riferimento esclusivamentead i medici, ai veterinari, agli odontoiatrici e agli ostetrici, poi c’è statotutto una riforma di cui sicuramente voi ben sapete che vengono eletti, edequiparati agli esercenti la professione sanitaria anche per esempio, tuttequeste lauree che si sono avute in seguito, la laurea di infermiere, la laureadi odontotecnico e quanto altro, quindi mentre prima erano solamentequeste figure che vi ho detto, che erano tenute a redigere il referto,attualmente tutti coloro che fanno parte delle professioni sanitarie, quindianche voi, siete tenuti, nei casi previsti dalla legge a redigere il referto.Ok?Allora poi la legge continua e dice “avendo prestato la propria opera oassistenza”, opera o assistenza possono sembrare dei sinonimi, cioè paroleche sono molto simili come significato. In realtà il codice penale daaddirittura 4 significati differenti, in una prima corrente di pensiero l’operaè la prestazione sanitaria erogata una sola volta, l’esempio più banale chevi posso fare è magari una persona che viene ad essere coinvolta in unconflitto a fuoco, viene da voi per farsi medicare voi gli mettete i punti e lomandate a casa, quello è un’opera, se però questa persona la settimanadopo torna e magari si fa rivisitare per togliere i punti, l’avete visitato giàdue volte in questo caso quindi la prestazione sanitaria è continuativapertanto parlate di assistenza. Ok?Secondo un’altra corrente di pensiero l’opera è effettivamente laprestazione sanitaria erogata una sola volta, l’assistenza invece fariferimento all’accertamento della morte. Ok? La prima volta è unaprestazione singola ed erogata più volte o è assistenza poi c’è tutta un’altracorrente di pensiero che dice l’opera è una volta invece l’assistenza è laprestazione sanitaria che viene erogata una volta, però in riferimentoall’accertamento della morte, alla constatazione del decesso. (la morte laaccerti una volta).“Opera e assistenza nei casi che possono presentare” possono presentareche cosa sta a significare? Esprime da un lato una certezza però per lavittima è anche un dubbio, quindi il referto va presentato anche quandoavete non solo la certezza ma anche quando si presenta un interventodubbio ad es. un pomeriggio viene da voi una madre che accompagna unbambino e quel bambino magari tiene un livido, tiene una graffiatura, vidice che è caduto per le scale. Ok? Voi lo medicate, tutto apposto, dopouna settimana ritorna magari la stessa mamma col bambino che presenta 2
    • magari lesioni dall’altra parte, una ferita lacero contusa che voi dovetesuturare, è facile pensare che questo bambino è stato picchiato, la certezzavoi non l’avrete mai, non penso che nessuna madre dica all’esercente laprofessione sanitaria, nel caso specifico, mio marito picchia mio figlio,però voi il dubbio lo avete prima di accusarli di maltrattamento su minoreche è un reato perseguibile d’ufficio siamo tenuti tutti quanti a redigere ilreferto ok?Poi viene il punto più importante di questa legge, perché si fa il referto? Ilreferto si fa esclusivamente quando ci si trova di fronte ai reatiperseguibili d’ufficio. Allora piccolo excursus i reati possono esseredistinti in base all’elemento psicologico: in doloso, colposo epreterintenzionale, in base praticamente alla procedibilità i reati vengonodistinti in: procedibili a querela di parte e procedibili d’ufficio.Procedibilità a querela di parte sta a significare che il procedimento, equindi l’indagine viene ad essere aperta quando la persona offesa fa ladenuncia all’autorità giudiziaria nel caso specifico al pm, l’esempio piùbanale di reato procedibile a querela di parte che io vi posso fare è lalesione personale di evittima io do uno schiaffo a lei, non compete lamalattia questa è una percossa, lei mi denuncia, praticamente il magistratoapre un’inchiesta e quindi questo reato è perseguibile a querela di parte.Ok? Ci sono poi tutto unaltra serie, che di solito sono i reati più gravi, cheinvece vanno ad essere perseguibili dufficio, in pratica è lufficio, cioè lamagistratura che inizia l’indagine quando uno di noi viene chiamato inindicazione, ecco perchè serve il referto e la denuncia. Quali sono i reatiperseguibili d’ufficio? Allora i reati perseguibili dufficio sonoestremamente numerosi, quelli che più di frequente vengono ad interessaretutti quanti noi sono:I reati contro la vita ossia:•omicidio doloso, colposo e preterintenzionale, lomicidio delconsenziente, listigazione al suicidio, lomicidio conseguente ad un altroreato, e il suicidio stesso.Omicidio è doloso o omicidio volontario, quando cè lintenzione es. hopreso le corna dalla mia fidanzata, mi armo di una pistola, quindi cèvolontà, quindi cè predeterminazione, acchiappo la mia fidanzata conlaltro e li ammazzo entrambi, io ho fatto tutto ciò che era perfettamenteidoneo a provocare la morte, io ho previsto e lho voluto, questo èlomicidio volontario, la pena va al di sopra dei 21 anni, cioè non meno di21 anni fino ad arrivare all’ergastolo. 3
    • Omicidio colposo, è quello che deriva o da imperizia, o da imprudenza, oda negligenza. oppure linosservanza di codici, regolamenti e quanto altro.L’es. più banale, sto guidando, vado di fretta, perché tutti quanti vanno difretta, il semaforo è rosso, ma non me ne può fregare di meno, lo passo atutta velocità, nel frattempo sta passando un ragazzo col motorino, loprendo in pieno e lo ammazzo, in quel momento io non ho osservato ilcodice della strada che mi diceva di non passare, visto che il semaforo erarosso, quindi non ho avuto l’osservanza del codice ed ecco che rispondo diomicidio colposo.Omicidio preterintenzionale, preterintenzionale come dice la parola vaoltre lintenzione, cioè io nella mia condotta ho una condotta che ècensurabile, cioè magari una condotta violenta, es. mi bisticcio con lei e ledo uno schiaffo, ok? Lei viene ad essere sbilanciata, mi urta contro lospigolo di questo mobile, ha un grosso trauma cranico e muore, io nonvolevo ucciderla, le volevo provocare o una percossa o una lesionepersonale, però, la conseguenza di quello che io ho fatto è stataenormemente più grave.Poi esiste la cosiddetta istigazione al suicidio, in realtà il suicidio non èprevisto come reato, nel senso che non si può dare la pena ad una personamorta, però, è possibile che si verifichi un’evenienza cioè il cosiddettosuicidio mancato, ad es. prendo la corda, mi voglio impiccare, si spezza lacorda, non può essere attribuita una pena per questo gesto, perchè la penadi norma è un deterrente, la pena viene data per scongiurare che quel reatopossa essere…., immaginate un tentativo di suicidio, quindi questa personache fondamentalmente ha dei problemi con la vita, che vuole farla finita,dargli una pena, confinarlo magari in un carcere, che cosa vuolesignificare, questa punizione non ha un ruolo diciamo non serve amigliorare la sua visione delle cose e magari può rafforzare addirittural’idea suicidiaria, però viene ad essere punito chi magari rafforza o rendeconcreta l’idea del suicidio, in pratica chi gli va a fornire la corda, chi gliapre la manopola del gas, questa persona risponde di istigazione o aiuto alsuicidio oppure omicidio conseguente ad altro reato. Lesempio piùbanale è quello dello spacciatore, lo spacciatore che da eroina che trottaoppure invece di darla tagliata al 10% è tagliata al 20%, provocaunoverdose di una persona e quindi del suo “cliente”, quello muore ilreato che lui aveva fatto però, quale era? Era quello dello spaccio disostanze stupefacenti, la morte consegue a questo reato e pertanto rispondedi omicidio conseguente ad altro reato. Poi abbiamo il cosiddetto omicidio 4
    • del consenziente, che tutti quanti conosciamo col termine di eutanasia, lapersona deve morite, però, affinché si possa parlare di omicidio delconsenziente e non di omicidio comune ci deve stare il consenso da partedi questa persona, questo consenso deve essere valido. Questi diciamosono i reati contro la vita.Ci sono poi altri reati procedibili dufficio che sono i reati controlincolumità individuale, quando faremo questa lezione vi accorgerete chevi parliamo delle percosse e delle lesioni personali.Accenni di percosse e lesioni personaliLo stato ci tutela alla salute oltre che la vita, giusto? La vita tutti i reati chevi ho detto in precedenza, la salute con questi reati qua, percosse e lesionipersonali.Le percosse si hanno se non ci sta una malattia, do uno schiaffo, oppureles. più bello che può essere fatto è la testata di Materazzi, chi ha dato latestata cè stata una sintomatologia dolorosa con grossa limitazionefunzionale immediata, però dopo qualche minuto quello si è alzato e stavaperfettamente, ha tirato pure il calcio di rigore. Se però da tutta questasituazione si fosse originato un livido, un graffio o peggio ancora untamponamento cardiaco o una conseguenza come l’aritmia o quanto altro,quello era una malattia e non si parlava più di percosse ma di lesionipersonali. Diciamo che per certo che le percosse sono sempre procedibili aquerela della persona offesa ok? Quindi non cè obbligo di referto. Lelesioni personali invece si distinguono in dolose e colpose. Le dolose aloro volta si distinguono in lievissime, lievi, gravi e gravissime. Per quantoriguarda i reati contro lincolumità individuale il referto viene fattosolamente per le lesioni personali lievi, gravi e gravissime. Si fa nellelievissime solamente se vengono ad essere compiute con luso di unarma.ok? Delitti contro lincolumità individuale 2 capitoli: percosse e lesionipersonali. Le percosse si hanno quando non ci sta una malattia, non vi èobbligo di referto.Lesioni personali 2 sottocapitoli: colpose e dolose. Le dolose sidistinguono a loro volta in lievissime, lievi, gravi e gravissime. Il referto sifa solamente per le lievi, gravi e gravissime, si fa nelle lievissime solo secè stato luso di unarma.Le colpose si distinguono in: semplici, gravi e gravissime. Il referto non sifa mai salvo in un caso, nella grave e nella gravissima, quando sonoconseguenza dellinosservanza delle norme che tutelano il lavoratore sulposto di lavoro, ad es. stanno facendo i lavori quaggiù, il lavoratore si è 5
    • fratturato il femore cadendo da unimpalcatura, voi lo curate e vi dice chesi è infortunato sul luogo di lavoro andate a fare il sopralluogo e viaccorgete che in tutto questo cantiere non ci sta la rete di protezione questaè linosservanza della norma, la frattura guarisce in 40 giorni, quindistiamo già nell’ambito delle gravi e dovete fare il referto.Altre tipologie di reati sono i reati sessuali. I reati sessuali cè procedibilitàdufficio o procedibilità a querela di parte? I reati sessuali vanno a violarequella che è la sfera intima di una donna o di un uomo. I reati contro lalibertà sessuale, la violenza carnale, di norma è un reato procedibile aquerela di parte. Tutto larticolo 109 del codice penale parla della violenzasessuale come di reato procedibile a querela di parte, se la donna è stataviolentata deve andare lei dal medico, si fa visitare, deve essere lei adenunciare colui che ha abusato allautorità giudiziaria.In realtà un procedimento per quanto riguarda la violenza carnale, è unprocedimento serio, una donna va dal magistrato e magari quello che lei haindicato viene ad essere incolpato, sarebbe quasi unarma a doppio taglio,la donna deve essere visitata, si deve vedere se effettivamente ci sono deisegni di violenza, se ci sono poi i reliquati di questa violenza, faccioriferimento al liquido seminale, segni, graffi e quanto altro. Questa è laprima parte poi subentra la seconda parte linterrogatorio davanti a tuttauna corte, quindi sono cose che la sfera intima che possono o non possono,che magari la donna vuole o non vuole dire in pubblico ecco perchè lostato da lopportunità a questa donna di elencare la violenza carnale comereato procedibile a querela di parte. Ok? Questa è la norma, però, comeben sapete per qualsiasi cosa che viene ad essere fatta da un essere umanoci sono moltissime sfumature e allora tra virgolette ci sta la violenzacarnale che di per se è grave, però è più grave la violenza carnale che vienead essere perpetrata da un maggiorenne su un minorenne di anni 14,perpetrata su un incapace di intendere o volere ed ancora violenza carnaleeffettuata da un pubblico ufficiale. Ok?Esistono poi altri tipi di reati come la circonvenzione dincapace oppure letossinfezioni alimentari, la somministrazione di farmaci adulterati, ilsequestro di persona, che sono tutti reati perseguibili d’ufficio, con cui noipossiamo venire diciamo a contatto con la nostra professione.Tutti questi reati qua che io vi ho detto si parla di reati procedibilid’ufficio, tutti questi qua che io vi ho detto sono i reati che noi dobbiamotenere presenti per fare questo referto. 6
    • La legge poi continua con “omette o ritarda”, omette o ritarda identificaun limite temporale ben preciso, omettere significa che non lo fa proprio,ritardare invece identifica un tempo entro il quale questo referto deveessere presentato, infatti il referto deve essere presentato allautoritàgiudiziaria entro 48 ore, tuttavia fatta la legge trovata leccezione, esistonoanche alcuni casi in cui deve essere presentato immediatamente, adesempio tutti i casi nei quali è possibile che venga ad essere adulterata ocomunque diciamo contaminata la scena del delitto, un omicidio, unsuicidio, immaginate tutto quello che è successo a Cogne, ci mancava cheè passato per dentro quella casa un gregge di pecore quindi in quel casodato che cè pericolo di contaminare e quindi magari vengono ad essereperse una serie di prove il referto va fatto e presentato immediatamente.“Omette o ritarda di riferire allautorità giudiziaria”, all’autoritàgiudiziaria fa riferimento alla polizia stradale, ai carabinieri, può esseremandato anche a mezzo fax, tutte queste cose che io vi ho detto, però,vengono ad essere falsate quando praticamente si esporrebbe la personaassistita al procedimento penale, cioè esiste un esimente al referto,esimente significa che il soggetto e quindi tutti quanti noi possiamoesimerci dal farlo, quindi non lo dobbiamo fare più. Un esimente generalee quando si esporrebbe la persona offesa al procedimento penale. I casi inconcreto sono 3 cioè: la rissa, ferita con arma in duello e infanticidio.Tutto che cosa significa? Significa che il referto lo dovete fare sempresalvo quando questi viene da voi e dice per esempio io lo zigomo me losono rotto in una rissa, quindi quando stavano almeno tre persone abisticciare, oppure quando una donna viene da voi con una grossaemorragia post-partum, magari questa donna sta un poco alterata e vi diceche il bambino l’ha fatto fare una brutta fine, voi la dovete medicaregiusto? Però, quella ha fatto un infanticidio o ha fatto un fanticidio, voianche in questo caso non dovete fare il referto. Lultimo caso, in realtà conla parentela, la legge non fa riferimento alla parentela, la legge fariferimento alle minacce cioè quando la persona assistita vi dice sepresenti il referto faccio del male a te o alla tua famiglia quello potrebbeessere un altro esimente.Perchè la legge fa questo esimente cioè quello di non presentare il refertoquando la persona assistita si esporrebbe al procedimento penale? Perchè ilbene salute viene al di sopra del bene che potrebbe derivare dallacorrezione di una pena, però voi ve ne accorgete che quello è stato sparato,giusto? Non dirà mai che ha fatto il conflitto a fuoco a parte il fatto che lui 7
    • non è tenuto a dirvi tutte queste cose, cose che si verificano per ladenuncia. La denuncia è un poco differente dal referto. Voi per il refertodovete soltanto curarlo, in teoria fare una prognosi e mandarlo a casa.Invece per la denuncia cè bisogno anche di identificarlo, a chiedergli delladinamica e quanto altro. Con linfanticidio, il feticidio e lomicidiocomune, linfanticidio e il feticidio sono reati che possono essere compiutiesclusivamente dalla madre, unaltra persona risponde di omicidio comune.Se questa madre durante il travaglio di parto come capitava a volte,introduce nella fontanella bregmatica, che era un mezzo abortivo prima, siintroduceva nella testa del nascituro anche una forcina, questo davaemorragia intracerebrale e quello moriva, durante il travaglio di parto èfeticidio dopo che ha respirato è infanticidio, allora se questa cosa la fa lamadre risponde di feticidio e di infanticidio, se invece la fa unaltrapersona risponde di omicidio. Ok? La differenza dove sta, per quantoriguarda la madre può essere attenuata la pena. Ok?La denuncia fondamentalmente ex rapporto è un qualcosa di estremamentesimile, però, ci sono delle differenze, la prima è praticamente il soggettoche la fa, mentre per quanto riguarda il referto è l’esercente la professionesanitaria in qualità di libero professionista, cioè le persone che io vi hodetto fino ad adesso vengono a casa vostra, quando voi state per fare i fattivostri e vengono a farsi visitare in quel caso voi siete liberi professionisti.Il pubblico ufficiale è, quando stai in un servizio, però presso una strutturapubblica, in quel caso, da ciò che cosa si evince, si evince che quando voistate al pronto soccorso e scrivono referto, quello è un referto improprio, inrealtà dovrebbe essere una denuncia. Ok? Qui la prima distinzione cheviene ad essere fatta è sulla persona che lo fa, libero professionista da unaparte, pubblico ufficiale per quanto riguarda la denuncia. Poi andiamoavanti. Il referto lo fa il libero professionista e la denuncia il pubblicoufficiale. Faccio l’esempio mio, io la mattina lavoro qua, quando io montoe marco il cartellino da qual momento in poi sono un pubblico ufficialefino al momento in cui smonto ok? Ora sto andando a casa, in questivicoletti vedo due fidanzati che litigano, lui prende e la picchia, le provocauna ferita al volto e fuoriesce del sangue, questa è una lesione personale,giusto? Quindi è un delitto perseguibile d’ufficio e sono tenuto al refertoperché in quel momento io non sono più un pubblico ufficiale sono unlibero professionista, io intervengo tampono magari, ho prestato la miaopera sarei tenuto al referto. E’ chiaro tutta questa cosa? Se invece lastessa mattina io sto qua alla medicina legale, si sente male qualcuno 8
    • perché magari l’hanno picchiato e quanto altro, in quel caso sono unpubblico ufficiale e si fa la denuncia.Il referto deve essere presentato entro 48 ore oppure immediatamentequando c’è pericolo, la denuncia va presentata immediatamente.Poi un’altra differenza mentre il referto c’erano quegli esimenti che io viho detto nella denuncia questi esimenti non ci sono, la denuncia va fattasempre.IMPUTABILITA’L’imputabilità che cosa è? In pratica c’è un articolo del codice penale (art.61) che dice: nessuno può essere imputato per un’azione prevista dallalegge come reato se al momento in cui ha commesso il fatto non era ingrado di intendere e di volere. In tutta questa filastrocca che vi ho detto cistanno una serie di cose, in pratica che cos’è l’imputabilità? L’imputabilitàè un requisito che tutti quanti noi abbiamo in base al quale dopo cheabbiamo commesso un reato possiamo avere le conseguenze legali e dalpunto di vista anche della pena previste dalla legge per quel tipo di reato.E’ chiaro? L’imputabilità è un requisito psicologico che tutti quanti noiabbiamo, se ce l’abbiamo una volta che abbiamo commesso il reato neconsegue che ci deve essere data una pena, affinché questa pena possaessere data il requisito essenziale è l’imputabilità. L’imputabilità affinchési possa essere imputabili c’è bisogno della capacità di intendere e divolere, giusto? Quando ci stanno entrambe le condizioni ed io faccio unreato vengo anche punito ad esempio io ho 27 anni ammazzo una donna,mi scoprono mi fanno la perizia vedono che sono in grado di intendere e divolere e mi condannano all’ergastolo e finisce qua. Io sono maggiorenne equindi in grado di intendere e di volere, quindi per questo sono imputabile,il reato l’ho commesso io, qual è la conseguenza di questo reato? La penasuperiore ai 21 anni. Se non fossi stato in grado di intendere e di volere equindi non ero imputabile nonostante avessi commesso un omicidio nonposso essere punito. E’ più chiaro adesso?Dato che io vi ho detto tutta questa serie di concetti che possono sembrarealquanto, che significa capacità di intendere e che significa capacità divolere?Capacità di intendere è la capacità di comprendere ciò che si sta facendo eprevederne le conseguenze. Vi faccio un esempio per farvi capire ancorameglio, allora noi tutti quanti, siamo tutti maggiorenni giusto? E quindisiamo in grado di capire che praticamente se io e lei ci bisticciamo, ed ioprendo una pistola e la sparo in fronte, capisco che la sto per uccidere, e 9
    • quindi il mio comportamento prevede la conseguenza che è praticamentequello della sua morte e quindi me ne assumo tutte le responsabilità.Volere invece fa riferimento alla cosiddetta capacità di autodeterminarsi,in base a quello che è il libero arbitrio, cioè io capisco quale è lacircostanza nella quale mi trovo ed assumo una condotta idonea allo scopoche voglio raggiungere, cioè voi tutti quanti qua adesso state, viautodeterminate, sapete se io vi sto dicendo delle cazzate e voi prendete gliappunti, vi state autodeterminando perché sapete che queste cose che vi stodicendo vi verranno chieste all’esame e quindi assumete la condotta piùidonea allo scopo che sarà quello di superare l’esame.Per la nostra legge capacità di intendere e capacità di volere vengonoassunte cioè vengono acquisite al compimento del 18 anno di vita. In baseall’età, il soggetto può essere o non essere imputabile, allora in base all’etàcome vengono distinte tutte queste cose: al di sotto dei 14 anni, tra i 14 edi 18 anni, e al di sopra dei 18 anni.Al di sotto dei 14 anni questo soggetto non è mai imputabile ecco perchèpraticamente tutti questi bambini rom vengono utilizzati per fare questi,hanno meno di 14 anni, anche se li prendono in prigione non ci arrivanoproprio vengono liberati immediatamente, la motivazione di ciò sta nelfatto che questo limite voleva essere abbassato a 12 anni, ok?Poi dai 14 ai 18 anni il soggetto ugualmente non è imputabile però, se vifate un giretto nei vicoletti qua dietro, ci stanno i ragazzini di 16 anni. Lalegge che cosa dice dai 14 ai 18 anni il soggetto in teoria non è imputabile,però questa condizione di non imputabilità deve essere dimostrata, alloraviene nominato una perizia psichiatrica e si vede se questo bambino per unfatto di maturità intellettiva è arrivato alla capacità di intendere e di volere,ok?Maggiore di 18 anni si parla della cosiddetta imputabilità presunta, cioè inteoria tutti i soggetti sono imputabili salvo, però nei casi che vi vado araccontare adesso.Immaginate Erika e Omar quando fecero quegli omicidi erano minorennima erano imputabili perché? Erano capaci di intendere e di volere. Eperché erano capaci di intendere e di volere? Quello era un livello dicapacità di intendere e di volere che era molto evidente, innanzituttoavevano progettato e già per questo era premeditazione e poi per esempioanche il fatto che il bambino fosse stato condotto sopra(nell’appartamento) per evitare di fargli vedere quello sperpetuo, indicavache erano lucidi, il fatto di aver pulito tutto, di aver buttato i vestiti o lavati 10
    • ora non ricordo bene, esiste un articolo sempre per quanto riguardal’imputabilità che dice gli stati emotivi e passionali non escludonol’imputabilità, altrimenti tutti quanti direbbero io ho ammazzato miamoglie perché stavo in un delirio, non c’era bisogno di effettuare laperizia, bastava guardare i fatti, una persona non in grado di intendere e divolere a tutti questi fatti mirati a nascondere e quanto altro.Ritornando al caso nostro esistono poi una serie di casi al di sopra dei 18anni in base ai quali l’imputabilità può o non può essere presente. Alloraincominciamo con l’alcool, in base al codice penale l’alcool viene adessere individuato in 5 possibilità:1) ubriachezza volontaria2) ubriachezza accidentale3) ubriachezza preordinata4) ubriachezza abituale5) ubriachezza cronica intossicazione alcoolSono 5 varianti di un fenomeno che è quello dell’alcolizzazione.Allora volontaria io vado ad una festa mi faccio 8 rum e pera, esco dalladiscoteca, devo tornare a casa, arrivo al fatidico semaforo non lo vedo, stapassando questo motorino e lo ammazzo, quello è omicidio colposo,secondo voi in quel momento io ero imputabile o non imputabile? Perubriachezza volontaria il soggetto è pienamente imputabile e anzi la pena èpure aggravata. E’ chiaro? Ed è logico perché immaginate se tutti quanti divoi verreste ubriachi.L’ubriachezza accidentale è accidentale, quando avviene contro la volontàdel soggetto. In realtà io penso che in natura nessuno, voi prendete un po’di coca cola metteteci un po’ di jack daniels dentro, il sapore cambiaproprio notevolmente, giusto? In quel caso è chiaro quindi che io horiconosciuto l’alcool, quindi non può essere una scusante. L’esempio diubriachezza accidentale è quella tipica dei lavoratori che stanno nelledistillerie, la grappa praticamente distilla cioè si forma un vapore checondensa e che forma il distillato, però una quota di questo vapore puòcontaminare l’ambiente e quindi voi vi ubriacate ma per i vaporidell’alcool, in questo caso secondo voi siete imputabili o no? Nonimputabili. Accidentale si tratta che io non me ne rendo conto di quello chemagari mi stanno dando dell’alcool ecco perché l’esempio del rum e coca,tu te ne accorgi che è rum, tu lo assumi volontariamente.La preordinata si verifica, quando un soggetto assume alcool, l’alcoolinibisce, immaginate tutte le devianze sessuali che vengono compiuti sotto 11
    • l’effetto di alcool oppure considerate per esempio molti omicidi vengonoad essere compiuti in persone che si trovano in uno stato di alcolismoacuto, a me personalmente è capitato di fare un’autopsia omicidio-suicidio,questa coppia di coniugi che non andavano più d’accordo, addirittura leiogni giorno lo mortificava costantemente, anche la figlia si accanivacontro questo padre, questo padre era un macellaio, una mattinaulteriormente infastidito da queste cose che venivano dette costantementedalla moglie, che cosa fa? Prima di aprire la macelleria si fece 3-4cicchettini, fatti bene, va dentro la macelleria prende un coltello con 34cm. di lama, la moglie stava nella cucina preparando la colazione e lariempì di coltellate poi è sceso in piazza e si è dato una coltellata al petto emuore pure lui. Quando facemmo l’autopsia, e vedemmo tutta latossicologia uscì che aveva 1e4 di alcool, se questa persona non fossemorta, sarebbe stato processato per omicidio della moglie e sarebbesubentrato sicuramente questo aspetto psicologico, cioè lui nel momento incui aveva compiuto il fatto si trovava in uno stato di ubriachezza, nel casospecifico di un’ubriachezza preordinata, lui aveva bevuto con la “scusante”di trovare la forza di compiere questo gesto. Secondo voi sarebbe statoimputabile o non imputabile? Imputabile e addirittura la pena è aggravata.Poi abbiamo l’ubriachezza abituale, prima che ne inizio a parlare, tuttiquanti sapete benissimo che l’alcool in uno stato acuto determina tuttaquella che è la sintomatologia, poi inizia a subentrare quelle che sonodiciamo l’assuefazione, fino ad arrivare in un periodo in cui l’alcool èfortemente neurotossico e quindi subentra la cosiddetta cerebropatiaalcolica. Tutto questo piccolo preambolo l’ho fatto per farvi capire meglioquelle che sono l’ubriachezza abituale e la cronica intossicazione di alcol.L’ubriachezza abituale si verifica quando un soggetto viene diciamosorpreso 3 volte in 5 anni in uno stato di ubriachezza. Secondo voi èimputabile? E’ imputabile, però poi questo soggetto si continua adubriacare e iniziano a subentrare tutte queste che sono. Ma lo stato diubriachezza chi è che lo determina? Faccio l’esempio dell’ubriachezzamolesta, questi extracomunitari che si mettono nella piazza. La leggeattuale prevede sulla guida in stato di ebbrezza solo la persona che guidadeve essere sottoposta ai test gli altri no, perché ognuno può fare quelloche vuole basta che non è pericolo per gli altri, nel caso specifico peressere sorpresi 3 volte in 5 anni ubriachi, vi faccio un esempio, fatevi ungiro a piazza Carlo III la notte e ci stanno tutti gli ubriachi, quella èun’ubriachezza molesta, cioè loro danno fastidio, se praticamente arrivasse 12
    • una volante della polizia e se li porta tutti quanti e ci fanno l’alcolemia eescono positivi, quelli non hanno fatto del male a nessunofondamentalmente, però vengono annotati, schedati. A lungo andare però,questo alcool determina tutte quelle che sono i tremori….e quanto altro. Inquesto caso sono imputabili? Quello di prima era imputabile, questo quano, perché subentra un vero e proprio stato di malattia mentale u. cronicaintossicazione da alcool, queste condizioni determinano uno stato dimalattia mentale vera e propria e per le malattie mentali esiste laabolizione o diciamo la diminuzione della capacità di intendere e di volere,quindi c’è la cerebropatia e quindi questo soggetto non è imputabile.Dopo questa introduzione è opportuni che vi racconti come ci si comportain relazione all’imputabilità per quanto riguarda le malattie mentali. Lemolte malattie mentali danno una seria alterazione delle performancementali, delle performance comportamentali che hanno sicuramenteinterferenza sulla capacità di intendere e di volere, e allora come ci sicomporta? In realtà per quanto riguarda le malattie mentali esistono dueforme ossia la totale perdita della capacità di intendere e di volere cioè ilvizio totale di mente, in base al quale la capacità di intendere e di volere ècompletamente nulla, schizofrenia oppure le demenze, immaginate unapersona anziana demente di Alzaimer che non capisce nulla assolutamentedi quello che sta facendo, accende il fornello da fuoco ad un appartamentoe muoiono delle persone, quello secondo voi capisce la conseguenza diquello che ha fatto? No, infatti, in questo caso non si è imputabili. Poiesiste tutta una serie di condizioni che portano al cosiddetto vizio parzialedi mente. Il vizio parziale di mente si ha quando la capacità di intendere edi volere è diminuita grandemente, ma non è persa, allora la depressione,le ansie, le fobie, sono tutte condizioni che il soggetto capisceperfettamente, ma in maniera molto offuscata, pertanto, è sì imputabile,però la pena è notevolmente ridotta. E’ chiaro? Per esempio: laschizofrenia e un disturbo schizoide di personalità, la schizofrenia èpraticamente comprovata che…….il più delle volte il soggetto è interdettoin tutti i sensi proprio, però, immaginate una sindrome schizoide dipersonalità, in determinati momenti, cioè l’intervallo lucido è molto di piùrispetto all’intervallo che non capisce, in quel caso la capacità di intenderee di volere è diminuita, però non è abolita completamente.Per le droghe vale lo stesso discorso dell’alcool, quindi il drogato che sidroga e ammazza è imputabile, la stessa cosa vale per il preordinato, 13
    • l’accidentale, le droghe a lungo andare pure danno uno stato diintossicazione cronica.Un’altra condizione che vi devo andare a raccontare è quella delsordomutismo. Allora tanto tempo fa le audioprotesi per esempio nonesistevano, di conseguenza queste persone non potevano subire quella cheè stata l’istruzione che tutti quanti noi siamo stati soggetti, l’istruzione cheserve per farci capire che cosa è il bene e che cosa è il male, se noi quandosiamo piccolini e iniziamo a rompere i mobili e nostra mamma ci dice,bravo rompi anche quelli della signora affianco, noi capire che rompere imobili è sbagliato oppure stiamo giocando con il fratellino e lo battiamocon la testa a terra e mamma dice pure con la sorellina è logico che quellodiventa un serial killer, il sordomuto queste cose non le riesce a capire,secondo gli articoli del codice penale il sordomuto non è imputabile. Ok?Però dato che la scienza si è evoluta, attualmente esistono le audioprotesi ecosì questi ragazzi riescono perfettamente ad avere delle performancesociali molto importanti, però, queste protesi non è che sostituisconoperfettamente l’orecchio, il più delle volte per esempio affinché si possaparlare con queste persone o meglio essere compresi da queste personebisogna trovarsi di fronte, da dietro non capiscono, immaginate quello chepuò succedere per quanto riguarda un’omissione di soccorso, qualcuno faun incidente ed invoca aiuto, se il sordomuto si trova davanti e riesce ariconoscere questa voce allora in questo caso riuscirà a portare soccorso,però, immaginate da dietro, quello chiama aiuto e non, in quel casodovrebbe rispondere di omissione di soccorso secondo voi? No perchéappunto per il suo stato non riusciva a sentire l’invocazione di aiuto equindi non può.DETTATO DELL’ARTICOLO 365 DEL CODICE PENALEChiunque avendo nell’esercizio di una professione sanitaria prestato lapropria opera o assistenza in casi che possono presentare caratteri di undelitto procedibile d’ufficio, omette o ritarda di riferirne all’autoritàgiudiziaria….è punito…(punibile con la reclusione fino a 6 mesi e conl’ammenda fino a 512 euro) questa disposizione non si applica, quando ilreferto esporrebbe la persona assistita al procedimento penale. 14