ambiente e salute - Igiene ambientale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

ambiente e salute - Igiene ambientale

on

  • 2,642 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,642
Views on SlideShare
2,642
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
47
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

ambiente e salute - Igiene ambientale ambiente e salute - Igiene ambientale Presentation Transcript

  • LA CARTA EUROPEA SU AMBIENTE E SALUTE AFFERMA CHE: … il contenimento dell’inquinamento ambientale rappresenta uno strumento necessario per la tutela della salute nell’ambito dei programmi dell’OMS.
    • CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI
    • NATURALE
    • COSTRUITO
    • CULTURALE
    • SOCIALE (istituzionale, lavorativo, economico)
  • L’AMBIENTE PUÒ INFLUIRE SULLO STATO DI SALUTE DELL’UOMO ATTRAVERSO EFFETTI DIRETTI ED INDIRETTI
  • INTERDIPENDENZA DELLE DIVERSE MATRICI AMBIENTALI ARIA SUOLO ACQUA ALIMENTI
  • EFFETTI INDIRETTI DELL’INQUINAMENTO ATMOSFERICO Cambiamenti climatici Inquinamento delle acque Inquinamento del suolo
  • INQUINAMENTO INDOOR La qualità dell’aria all’interno degli edifici (indoor Air Quality), rappresenta oggi un problema di sanità pubblica di notevole rilevanza cui numerosi organismi nazionali ed internazionali stanno dedicando una crescente attenzione.
    • EFFETTI DELL’INQUINAMENTO INDOOR SULLA SALUTE “Sick Building Sindrome”
    • Irritazione delle congiuntive e delle prime vie aree;
    • Cefalea;
    • Nausea;
    • difficoltà respiratoria
    • in alcuni casi, anche nell’insorgenza di importanti patologie infettive, come la legionellosi e l’aspergilloma.
  • PRINCIPALI INQUINANTI INTRAMURALI Inquinanti gassosi (NO x , SO 2 , CO) Benzene Idrocarburi Policiclici Aromatici Pollini Polveri e fibre Sostanze organiche volatili (SOV) Radiazioni ionizzanti Agenti biologici
    • INQUINAMENTO DA PARTICOLATO
    • ORIGINE DEL PARTICOLATO ATMOSFERICO
    • NELLE AREE URBANE
    • Naturale 30%
    • Fonti di combustione 60%
    • Altre fonti 10%
  • DANNI ALLA SALUTE DA PM10
    • Irritazione alle mucose delle vie respiratorie
    • Incremento patologie allergiche
    • Alterazioni del sistema immunitario
    • Tumori
  • DANNI ALLA SALUTE DA PM10 Secondo una stima dell’OMS il PM10 è responsabile di circa 500.000 decessi l’anno nel mondo.
  • DANNI ALLA SALUTE DA AMIANTO
    • Mesotelioma polmonare e pleurico
    • Tumori bronchiali
    • Enfisema polmonare ostruttivo
    • Cuore polmonare cronico
  • I NQUINAMENTO DA OSSIDI DI AZOTO effetti sulla salute umana Ossidi di azoto (NOx) Gli ossidi di azoto si formano per reazione dell ’ azoto presente nell ’ aria con l ’ ossigeno a pressioni e temperature elevate secondo la seguente reazione ossido-riduttiva: N2 + O2 2NO + O2 2NO2
  • I NQUINAMENTO DA OSSIDI DI AZOTO effetti sulla salute umana
    • ACUTI
    • Riduzione della motilit à ciliare dei bronchi.
    • Lieve irritazione delle mucose delle prime vie respiratorie per basse concentrazioni.
    • Insufficienza respiratoria acuta per esposizioni ad elevate concentrazioni (solo nell ’ industria).
    • CRONICI
    • Broncopneumopatie cronico-ostruttive
  • INQUINAMENTO DA ANIDRIDE SOLFOROSA effetti sulla salute umana Anidride solforosa (SO2) Si forma per reazione dello zolfo presente nei combustibili con l ’ ossigeno durante i processi di combustione (anche alla pressione atmosferica) secondo la seguente reazione ossido-riduttiva: S2 + 2O2 2SO2
  • INQUINAMENTO DA ANIDRIDE SOLFOROSA effetti sulla salute umana
    • ACUTI
    • Lieve irritazione delle mucose esposte e delle prime vie respiratorie per basse concentrazioni.
    • Irritazione, ulcerazioni ed insufficienza respiratoria acuta per esposizioni a concentrazioni elevate (solo nell ’ industria)
    • CRONICI
    • Broncopneumopatie cronico-ostruttive
  • INQUINAMENTO DA MONOSSIDO DI CARBONIO effetti sulla salute umana MONOSSIDO DI CARBONIO (CO) Si forma per ossidazione incompleta del carbonio presente nei combustibili se il processo di combustione avviene in carenza d ’ ossigeno.
  • INQUINAMENTO DA MONOSSIDO DI CARBONIO effetti sulla salute umana
    • Monossido di Carbonio (CO)
    • ACUTI
    • Concentrazioni pari a 100 ppm sono tollerabili.
    • Concentrazioni comprese tra 500 e 700 ppm sono tollerabili solo se il soggetto è a riposo.
    • Concentrazioni superiori a 4000 ppm sono rapidamente mortali.
    • CRONICI
    • Ossicarbonismo cronico?
  • INQUINAMENTO DA VOC Tra i contaminanti presenti sotto forma di vapori, composti organici volatili (VOC), la formaldeide (HCHO) ed il benzene, rappresenta gli inquinanti più diffusi negli ambienti confinati.
  • INQUINAMENTO DA VOC
    • PRINCIPALI FONTI DI EMISSIONE DELLA FORMALDEIDE
    • Fonti di combustione
    • Legno truciolato
    • Mobili
    • Tessuti
    • Vernici, collanti
    • Schiume a base di urea e formaldeide
  • EFFETTI SULLA SALUTE DELLA FORMALDEIDE
    • Irritazione delle mucose esposte
    • Irrirazione delle vie respiratorie
    • Incremento delle allergie
    • Incremento delle BPCO
    • Possibili effetti cancerogeni, teratogeni e mutageni
  • INQUINAMENTO DA VOC BENZENE Tra i composti organici volatili, il benzene è considerato un potente cancerogeno, tanto da essere inserito dallo IARC nella classe A 1 “cancerogeno per l’uomo” (ACGIH 2004)
  • PRINCIPALE VIA DI ESPOSIZIONE AL BENZENE Circa il 50% del benzene inalato viene assorbito L’assunzione giornaliera dovuta all’inalazione è di circa 10 µg per ogni µg/m 3 di concentrazione del benzene nell’aria
  • Stima dell’assunzione giornaliera di benzene in µg attraverso le principali fonti di esposizione (WHO, 1987) CIBO E BEVANDE FONTI INALATORIE TUTTE LE FONTI CIBO a ACQUA Aria ambientale b Fumo (sigarette/die) c 100 – 250 1 – 5 30 – 300 (residenziale) (0) 0 (20) 600 (40) 1200 130 – 550 700 – 1200 1300 – 1800
  • EFFETTI SULLA SALUTE DELL’IN QUINAMENTO DA BENZENE ACUTI (incidenti occupazionali) CRONICI (esposizioni prolungate a basse concentrazioni) Effetti a carico del SNC Effetti a carico del SNC Dell’emopoiesi Leucemia mieloide acuta
  • FORMAZIONE DEL RADON
  • FORMAZIONE DEL RADON E SUO DECADIMENTO Radon 222 Polonio 218 Piombo 214 Bismuto 214 Tempo in giorni 0 2 4
  • LIVELLI DI RADON RISCONTRATI NEGLI AMBIENTI ABITATIVI DI ALCUNI PAESI NAZIONE CONCENTRAZIONE MEDIA DI RADON IN Bq/m 3 ITALIA 0,075 GERMANIA 0,050 USA 0,046
  • NORMATIVA DI RIFERIMENTO Il D.Lgs  26.05.2000, n. 241 Attuazione della direttiva 96/29/EURATOM in materia di protezione sanitaria della popolazione e dei lavoratori contro i rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti”.
  • LIMITI DI RADON NEGLI AMBIENTI DI VITA E DI LAVORO AMBIENTE LIMITE NORMA DI RIFERIMENTO LAVORATIVO 0,500Bq/l D.Lgs  N°241/06 DOMESTICO 0,148Bq/l Environmental Protection Agency (EPA)
  • PERSISTENT ORGANIC POLLUTANTS Sono sostanze ad elevata tossicità, stabilità e capaci di bioaccumulo Persistono nell’ambiente e negli organismi per anni dove esplicano la loro azione tossica
  • PRINCIPALI FONTI DI EMISSIONE DELLE DIOSSINE    Inceneritori per RSU 26% Fonderie 18% Inceneritori di RO 14%
    • TOSSICITA’ DELLE DIOSSINE
    • Nell’uomo le diossine sono causa di numerose patologie acute e croniche:
      • Cloracne
      • Disturbi dell’apprendimento
      • Riduzione degli ormoni sessuali
      • Diabete
      • Effetti sul sistema immunitario
      • Tumori
  • IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI Gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) sono composti organici con più anelli aromatici condensati (da 2 a 7). Sono in genere poco volatili, scarsamente solubili in acqua, facilmente solubili nei lipidi e nei solventi organici.
  • PRESENZA DEGLI IPA NEGLI ALIMENTI Negli alimenti le quantità di IPA (in realtà BaP) all’origine sono in genere ridotte (<10µg/Kg di prodotto), ma aumentano notevolmente (fino a varie decine di µg/Kg) nelle aree ad elevato indice di inquinamento urbano ed industriale .
  • PIOMBO EFFETTI DELLE BASSE CONCENTRAZIONI SULLA SALUTE
    • Ipertensione arteriosa e patologie cardiovascolari nell’adulto
    • Alterazione dello sviluppo cognitivo ed intellettivo nel bambino
    • CADMIO
    • EFFETTI DELLE BASSE CONCENTRAZIONI SULLA SALUTE
    • Dsfunzione renale
    • Danni scheletrici
    • Alterazioni a livello dell’apparato riproduttore
    • MERCURIO
    • EFFETTI DELLE BASSE CONCENTRAZIONI SULLA SALUTE
    • Alterazione dello sviluppo cerebrale nel bambino
    • Deficit neurologico nell’adulto
  • INQUINAMENTO DEL SUOLO E DELLE ACQUE     FALDA ACQUIFERA LIQUAMI INDUSTRIALI ricaduta di inquinanti atmosferici DISCARICHE reti fognarie e oleodotto
  • IMPATTO AMBIENTALE DELLE DISCARICHE Inquinamento acque Inquinamento aria Discarica rifiuti BIOGAS PERCOLATO Alimenti
  • Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n° 22 del 5 febbraio 1997 è cambiata la filosofia di gestione del problema rifiuti. (ricorso a procedure di smaltimento diverse dalla discarica controllata)
  • Principali batteri trasmessi con le acque Aeromonas hydrophila Escherichia Coli enterotossigeno Francisella tularensis Klebsiella spp. Plesiomonas shigelloides Salmonella typhi, paratyphi, enteritidis, bovis etc. Stafilococco aureo enterotossico Streptococchi (faecalis e faecium) Vibrioni (cholerae, furnissii, parahaemolyticus, vulnificus) Yersinia enterocolitica
  • Principali virus,protozoi ed elminti trasmessi con le acque VIRUS PROTOZOI Adenovirus Astrovirus Calicivirus Coxackie A Coxackie B Echovirus HAV HEV Poliovirus Rotavirus Virus di Norwalk Cryptosporidium parvum Entamoeba hystolitica Giardia intestinalis Toxoplasma gondii ELMINTI Angiostrongylus cantonensis Ascaris lumbricoides Cysticercus cellulosae Enterobius vermicularis
    • QUALITÀ DELL’ACQUA ED EFFETTI SULLA SALUTE
    • (PRINCIPALI STUDI EPIDEMIOLOGICI)
    • DUREZZA DELL’ACQUA E MALATTIE CARDIOVASCOLARI
    • Kobayshy (nel 1957)
    •  
    • Schroeder (nel 1960)
    • Osancova et Al (1968)
    • Elwood et Al (1977)
    • Yang et Al (1999)
  • QUALITÀ DELL’ACQUA ED EFFETTI SULLA SALUTE
    • ACQUE POTABILI E TUMORI
    • Harris (nel 1974)
    • Salg (nel 1974)
    • Morris et Al (nel 1992)
    • Marcus et Al (nel 1998)
    • Vincent et Al (nel 2004)
  • “ la salute è funzione della capacità delle società di gestire l’interazione tra le attività umane e l’ambiente fisico e biologico in modo tale da garantire e promuovere la salute senza incidere sulla integrità dei sistemi naturali dai quali dipendono l’ambiente fisico e biologico medesimo.”