Your SlideShare is downloading. ×
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
EN 16001 sistemi gestione energia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

EN 16001 sistemi gestione energia

1,484

Published on

Opportunità legate all\'implementazione della norma EN 16001 sui sistemi di gestione energia e norme collegate sugli esperti in gestione dell\'energia (EGE) e sulle ESCO

Opportunità legate all\'implementazione della norma EN 16001 sui sistemi di gestione energia e norme collegate sugli esperti in gestione dell\'energia (EGE) e sulle ESCO

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,484
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
35
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. EN 16001 - Energy Management Systems: un nuovo strumento per le imprese e un nuovo ruolo per gli energy manager. Dario Di Santo Valentina Bini FIRE
  • 2. www.fire-italia.org EN 16001 - Energy Management Systems: un nuovo strumento per le imprese e un nuovo ruolo per gli energy manager. Dario Di Santo, Valentina Bini, FIRE Energy Business Forum 2010 25-26 marzo 2010, Gubbio
  • 3. Cos’è la FIRE La Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia è un’associazione tecnico-scientifica che promuove per statuto l’efficienza energetica in tutte le sue forme. Oltre alle attività rivolte ai circa 500 soci, la FIRE opera su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico per gestire le nomine e promuovere il ruolo degli energy manager nominati ai sensi della Legge 10/91. La Federazione collabora con le Istituzioni, la Pubblica Amministrazione e varie Associazioni per diffondere l’uso efficiente dell’energia ed opera a rete con gli operatori di settore e gli utenti finali per individuare e rimuovere le barriere di mercato e per promuovere buone pratiche. www.fire-italia.org www.fire-italia.org www.secem.eu Rivista Gestione Energia
  • 4. L’energy management nell’azienda Energy manager EN 16001 EGE Sistema di Gestione dell’Energia www.fire-italia.org Funzione di Energy Organizzazione management
  • 5. L’avvio della figura dell’energy manager Energy manager La figura dell’energy manager nasce nel settore industriale sulla spinta delle crisi energetiche degli anni ‘70. EN 16001 Si tratta fondamentalmente di una figura deputata a rendere efficienti gli EGE usi energetici all’interno delle aziende, agendo come supporto ai decisori. In Italia la figura è spesso collegata al responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia. La legge 10/91 all’art. 19 obbliga le aziende del comparto industriale con consumi annui superiori ai 10.000 tep e quelle civili oltre i 1.000 tep alla nomina del responsabile. Funzioni: individuare azioni, interventi, procedure e quant'altro necessario per promuovere l'uso razionale dell'energia; www.fire-italia.org assicurare la predisposizione di bilanci energetici in funzione anche dei parametri economici e degli usi energetici finali; predisporre i dati energetici di verifica degli interventi effettuati con contributo dello Stato.
  • 6. La norma EN 16001 Energy manager EN 16001 EGE Sistema di Sistema di Gestione Gestione dell’Energia Qualità EN 16001 ISO 9001 Sistema di Gestione Ambientale www.fire-italia.org ISO 14001 10
  • 7. I benefici dei sistemi gestione energia: un esempio Energy manager Il gruppo italo-francese ST Microelectronics (www.st.com) è stato uno dei primi a pubblicare un rapporto sociale con una precisa strategia di EN 16001 contenimento delle emissioni e di riduzione dei consumi. EGE Un caso interessante che mostra come la crescita di un’impresa possa accompagnarsi ad un giusto mix di etica, ambiente ed efficienza energetica in un’ottica in linea con la norma EN16001. www.fire-italia.org 8
  • 8. I benefici dei sistemi gestione energia: un esempio ST’s Environment Health and Safety Decalogue 6.0 Waste Energy manager 1.0 Regulations Il decalogo recycle at least 95% of our waste. 6.1 Reuse or STM 1.1 Meet the most stringent environment, health and safety (EHS) 6.2 Reduce the generation of waste by at least 5% per EN 16001 regulations of any country in which we operate, at all of our production unit). locations. 1.2 Comply with all relevant international protocols at least one year 7.0 Products and processes EGE ahead of official deadlines at all our locations. 7.1 Design products for decreased energy consumptio enablement of more energy efficient applications. 2.0 Conservation 7.2 Develop and manufacture products and processes 2.1 Energy: reduce total energy consumption (kWh per production unit) managing their potential environmental impact (DF by at least 5% per year, through process and facilities optimization, Environment). conservation and building design. 7.3 Contribute to global environmental control establis 2.2 Water: reduce water draw-down (cubic meters per production unit) Cycle Assessment on selected products/processes by at least 5% per year, through conservation, process purpose to minimize all environmental and social i optimization, reuse and recycling. material, manufacturing, use, and disposal. 2.3 Chemicals: reduce total consumption of chemicals by at least 5% per year (weight per production unit), through process optimization 8.0 Proactivity and recycling. 8.1 Promote the use of more-efficient (less consumpti pollution) vehicles for our employees and encourag 3.0 CO2 neutrality alternative ways of transportation (mass transporta 3.1 Energy: reduce total emissions of CO 2 due to our energy sharing, two-wheeled vehicle, etc.). consumption (tons of CO 2 per production unit) by at least 8.2 Support local initiatives for sponsoring environmen 5% per year. sponsor local EHS events at each of our sites, enc www.fire-italia.org 3.2 PFCs: reduce absolute Perfluorinated Compound (PFC) emissions people to lead or participate in EHS committee, co by 10% in 2008 from 1995 baseline. 8.3 Establish long-standing partnerships with suppliers 3.3 Renewable energies: adopt, wherever possible, renewable energy to achieve common environmental goals and stron sources such as wind, hydroelectric, photovoltaic, and thermal solar. suppliers and subcontractors to be EMAS validated 3.4 Carbon sequestration: compensate for the remaining CO 2 and OHSAS 18001-certified, and assist them thro emissions through reforestation or other means, aiming at support, and auditing. carbon neutrality by 2010. 9.0 Health and safety 9 4.0 Pollution 9.1 Number of work-related injuries and illnesses: redu
  • 9. I benefici dei sistemi gestione energia: un esempio lth and Safety Decalogue 6.0 Waste Energy manager 6.1 Reuse or recycle at least 95% of our waste. ngent environment, health and safety (EHS) 6.2 Reduce the generation of waste by at least 5% per year (kg per country in which we operate, at all of our EN 16001 production unit). evant international protocols at least one year 7.0 Products and processes EGE eadlines at all our locations. 7.1 Design products for decreased energy consumption and for enablement of more energy efficient applications. 7.2 Develop and manufacture products and processes, responsibly al energy consumption (kWh per production unit) managing their potential environmental impact (DFE: Design For year, through process and facilities optimization, Environment). building design. 7.3 Contribute to global environmental control establishing the Life er draw-down (cubic meters per production unit) Cycle Assessment on selected products/processes with the year, through conservation, process purpose to minimize all environmental and social impacts from raw e and recycling. material, manufacturing, use, and disposal. total consumption of chemicals by at least 5% er production unit), through process optimization 8.0 Proactivity 8.1 Promote the use of more-efficient (less consumption and low pollution) vehicles for our employees and encourage the use of alternative ways of transportation (mass transportation, car al emissions of CO 2 due to our energy sharing, two-wheeled vehicle, etc.). s of CO 2 per production unit) by at least 8.2 Support local initiatives for sponsoring environmental projects, www.fire-italia.org sponsor local EHS events at each of our sites, encourage our olute Perfluorinated Compound (PFC) emissions people to lead or participate in EHS committee, conferences, etc. om 1995 baseline. 8.3 Establish long-standing partnerships with suppliers and customers es: adopt, wherever possible, renewable energy to achieve common environmental goals and strongly encourage nd, hydroelectric, photovoltaic, and thermal solar. suppliers and subcontractors to be EMAS validated, ISO 14001 ion: compensate for the remaining CO 2 and OHSAS 18001-certified, and assist them through training, reforestation or other means, aiming at support, and auditing. by 2010. 10 9.0 Health and safety
  • 10. I benefici dei sistemi gestione energia: un esempio Energy manager EN 16001 EGE www.fire-italia.org 11
  • 11. La norma EN 16001 Energy manager La EN 16001 ha come obiettivo la definizione dei requisiti di un sistema di gestione energetica (SGE). EN 16001 Il rispetto di tali standard dimostra un impegno concreto volto alla EGE razionalizzazione ed alla gestione “intelligente” delle risorse energetiche. La norma si articola in 3 punti: scopo e campo di applicazione; termini e definizioni; requisiti del sistema di gestione energetico. Il sistema di gestione energetica si deve basare sui seguenti principi: il rispetto degli obblighi legislativi; l’efficienza energetica; www.fire-italia.org l’identificazione di evidenze oggettive che comprovino il raggiungimento degli obiettivi prefissati. 12
  • 12. La norma EN 16001 Energy manager Pr EN 16001EMS - Energy management systems (SIS) EN 16001 Plan, do, check, act EGE www.fire-italia.org 9
  • 13. La norma EN 16001 Energy manager Il criterio alla base della EN 16001 è quello di ogni sistema di gestione: pianificare e agire sulla base degli obiettivi individuati. EN 16001 Al fine di affrontare i problemi energetici si devono analizzare e valutare EGE le principali criticità e i punti deboli, per poi definire scelte operative per la loro eliminazione. Dopo aver implementato le misure individuate, viene valutata l’efficienza di questi provvedimenti e vengono analizzati eventuali nuovi punti deboli. Sulla base di questa fase di controllo ricomincia il ciclo di pianificazione definendo nuovi obiettivi. www.fire-italia.org Gli elementi costitutivi del SGE sono illustrati nella piramide a fianco. 14
  • 14. La norma EN 16001 Energy manager Nel punto 3.4 si delinea la figura del responsabile del sistema di gestione energetica, che può coincidere con l’energy manager o con il EN 16001 responsabile ambiente, nel caso nell’organizzazione esista un sistema EGE ambientale. Il responsabile predispone il SGE, aggiorna le procedure e ne verifica l’applicazione, propone il piano degli interventi e ne verifica l’attuazione. Lo schema corretto prevede che il responsabile del SGE collabori con i responsabili degli altri settori produttivi, in modo da coinvolgerli nell’azione, agevolando l’opera di individuazione e risoluzione delle inefficienze. La comunicazione interna è un altro punto fondamentale, per assicurare che tutti gli operatori siano parte attiva del sistema energetico. Viene inoltre rilevata l’importanza della formazione e delle competenze www.fire-italia.org tecniche che devono avere gli operatori in base alle necessità del caso, affinché le persone che lavorano all’interno dell’organizzazione siano consapevoli dei propri ruoli, delle proprie responsabilità, dell’importanza del controllo dell’energia e delle conseguenze che si potrebbero avere qualora non si operi in ottemperanza al sistema energetico. 15
  • 15. La norma EN 16001 Energy manager Un sistema di gestione energia rappresenta un’importante opportunità per chi intende affrontare con successo gli aspetti energetici all’interno EN 16001 della propria realtà, che permette di: EGE avere un approccio sistemico nella definizione di obiettivi energetici e nell’individuazione degli strumenti adatti al loro raggiungimento; identificare le opportunità di miglioramento; assicurare il rispetto di tutti i requisiti cogenti; ridurre i costi legati ai consumi energetici. L’approccio volontario alla norma permette inoltre di lasciare libere le organizzazioni di poter fissare quali e quanti obiettivi cercare di www.fire-italia.org raggiungere e le relative tempistiche di attuazione. La EN 16001 si sposa poi con le norme sulle ESCO e sugli EGE (esperti in gestione dell’energia) uscite o in fase di pubblicazione a livello nazionale (rispettivamente UNI-CEI 11352 e UNI-CEI 11339). 16
  • 16. L’esperto in gestione dell’energia Energy manager EN 16001 Responsabile legge 10/91 EGE Responsabile EN 16001 www.fire-italia.org Esperto in Gestione dell’Energia
  • 17. L’esperto in gestione dell’energia Energy manager Energy manager certificati L’Unione Europea crede nella qualificazione e nella certificazione delle EN 16001 competenze degli energy manager, come indicato nella direttiva 2006/32/CE, recepita nel nostro Ordinamento attraverso l’articolo 16 EGE del D.Lgs. 115/2008. La certificazione delle competenze degli operatori del settore dell’energia è un’opzione volontaria e l’EGE ha un ruolo sia nella EN 16001, sia nella UNI-CEI 11352. In Italia al momento è operativa una struttura per la certificazione degli EGE: il Secem, creato da FIRE. www.e-quem.enea.it www.fire-italia.org qualificazione La FIRE è attiva su: certificazione www.secem.eu
  • 18. www.fire-italia.org

×