0
Dalla corteccia
del salice
• Fonti di questa presentazione:
• Dr. Rath: EU: political perspective
• http://youtu.be/CfXA-jXJQrE
• http://youtu.be/4gq...
• Questa è la storia di un gruppo di potere che riuscì a
studiare e copiare la natura, cioè le sue molecole.
• Creò poi mo...
• Per esempio si sapeva che la corteccia del
salice aveva proprietà anti-infiammatorie,
• i chimici incominciarono a studi...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
L’Aspirina® Bayer, conosciuta in tutto il
mondo, è costituita da una molecola
derivata dall’acido salicilico esterificata
...
• I segreti delle varie piante venivano via via
decodificati.
• Le molecole naturali venivano descritte nelle
centinaia di...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
Per accampare diritti sulle molecole copiate
decisero di riprodurre le molecole naturali
apportando loro una piccola modif...
• Nel 1877 venne approvata in Germania la
legge per la protezione dei brevetti, e dei
profitti da essi derivanti, e la BAS...
• La BASF era una delle più grandi
aziende chimiche dell’epoca.
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• Questo gruppo di potere che si era appropriato
della natura stava facendo questo percorso:
• 1) aveva copiato e modifica...
• Nel 1904 Carl Duisberg, il direttore della BAYER,
in un suo memorandum, auspicava l’unione di
BAYER, BASF e HOEKHST, e a...
• Non c’è da stupirsi se queste industrie ebbero
l’idea di persuadere l’Imperatore Guglielmo II
a lanciarsi nell’impresa d...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• l’Imperatore Guglielmo II diede il segnale
d’inizio della prima guerra mondiale con la
dichiarazione di guerra del 31 lu...
• Sei settimane dopo, il 9 settembre 1914, il
cancelliere dell’Imperatore Guglielmo II
Bethmann-Hollweg precisò il vero ob...
• Lo scopo della guerra era dunque quello di
stabilire una unione economica nell’Europa
centrale.
• Non era una questione ...
• Le industrie chimiche e farmaceutiche
svilupparono dei prodotti che permettessero di
vincere la guerra.
• Per esempio Fr...
• Per questo Fritz Haber vinse il premio Nobel
per la chimica nel 1918 con la motivazione "per
la sintesi dell'ammoniaca d...
• Fritz Haber successivamente negli anni venti si interessò
di insetticidi e mise a punto il procedimento per la sintesi
d...
• Sempre per la guerra dell’Imperatore Guglielmo II
la BAYER produsse il primo gas tossico che venne
utilizzato per la pri...
Riassunto della prima guerra
mondiale: venti milioni di morti.
• Dopo la sconfitta l’Imperatore-marionetta
Guglielmo II dovette abdicare il 9 nov 1918.
• Restarono i capi dei gruppi del...
• Nel 1926 la IG-Farben, una società anonima,
aveva sostituito il raggruppamento ufficiale delle
industrie chimiche tedesc...
• I capi del consiglio di amministrazione venivano
chiamati: “Der rat der gotter”, “Il Consiglio degli
dei”.

• Si era per...
• Il 24 marzo 1931 Carl
Duisberg, direttore della IGFarben, dichiarava: “Soltanto
un blocco economico
omogeneo da Bordeaux...
• Carl Duisberg, direttore della IG-Farben, intendeva dire:
un blocco economico omogeneo da Bordeaux a Sofia
per servire g...
• La IG-Farben investì 80 milioni di marchi per la
campagna elettorale del partito nazista (elezioni del 14
settembre 1930...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• Il Reichstag, parlamento tedesco, venne
incendiato la notte tra il 27-28 febbraio 1933 e i
documenti del Tribunale di No...
• Nell’ottobre 1933, sei mesi dopo, Schmitz,
direttore della IG-Farben, e Hitler si incontrarono
a Monaco e festeggiarono ...
• Il 7 marzo 1936 Adolf Hitler dichiara in un
discorso al Parlamento che: “I popoli europei
sono ormai una sola e unica fa...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• Nel 1936 viene pubblicato il catalogo
generale BAYER/IG-Farben-PharmaKatalog, con più di 200 medicamenti
brevettati.
• La loro strategia economica, espressa in
questa immagine, era dichiaratamente
indirizzata al mondo intero.
Maggio 1938: a Roma si decise la conquista militare dell’Europa
Giugno 1938: Walter Hallstein rappresentò a Roma lo stato
nazista come “esperto in leggi economiche internazionali”.
Discorso di Hallstein: L’Entità giuridica della Grande Germania
• Il 23 gennaio 1939, Walter
Hallstein, uno degli strategh...
• Walter Hallstein era stato
formato da insegnanti di legge
il cui obiettivo primario era di
sabotare il 'Trattato di
Vers...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• Nel 1939 Walter Hallstein nel suo discorso
descriveva il nuovo ordine giuridico per i paesi
che sarebbero stati di lì a ...
Dal discorso di Walter Hallstein del 1939:
“L’Entità giuridica della Grande Germania”
http://www.relay-of-life.org/nazi-ro...
• E proprio quel Walter Hallstein, che nel 1939,
sette mesi prima dell’inizio della seconda guerra
mondiale, aveva present...
L’articolo 9 del trattato della Comunità
Europea Carbone e Acciaio, CECA, del 1951,
crea il “precursore della Commissione
...
Nel 1951 viene istituita la CECA: cioè come
fu costruita la dittatura in piccoli passi.
• Nel giugno 1955 Walter Hallstein firmò, insieme
al nostro ministro degli Esteri Gaetano Martino,
la “Dichiarazione di Me...
• Secondo quanto riportato dal quotidiano La
Repubblica, nell'ottobre del 1956, Gaetano
Martino, nelle vesti di ministro d...
• Come ministro degli esteri Walter Hallstein ebbe
un ruolo importante nei negoziati per la creazione
della Comunità Econo...
• Il cancelliere tedesco Konrad Adenauer,
Walter Hallstein e Antonio Segni firmano il
primo trattato europeo a Roma, 25 ma...
• Walter Hallstein, che nel 1939 aveva presentato
il piano generale per sottomettere legalmente i
paesi europei conquistat...
Walter Hallstein per
nove anni, dal 1958 al
1967, fu l’architetto in
capo della costruzione
dell’UE, comandando
un’armata ...
• Il discorso del 1939 di Walter Hallstein, giurista
nazista, è descritto nel libro “Le radici naziste
dell’UE di Bruxelle...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• La IG-Farben aveva a Berlino un ufficio di
coordinazione, una specie di “Politburo”.
• Qui vennero coordinate le campagn...
• Nel luglio del 1940, la Francia era stata appena
occupata, la IG-Farben propose al governo di
Hitler di ridefinire per p...
• Questo è un estratto della lettera della IGFarben del 20 luglio 1940:
• “…che uno spazio europeo, sotto
dominazione tede...
“La soluzione la più ampia e considerata
come ideale sarebbe di creare un brevetto
uniformizzato e applicabile all’insieme...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
1940 Piano della IG-Farben.
• Unione economica europea
• Sotto la leadership della “Grande
Germania” cioè la coalizione Na...
Paris soir 1941: “il 1941 sarà l’anno
storico del grande raggruppamento
dell’Europa” ha dichiarato il Fuhrer.
Arno Sölter nel 1941 scrisse: “La grande sfera del cartello. Uno
strumento di ordine del mercato industriale in una nuova ...
• Questo libro era il precursore del “Trattato
di Lisbona”.
•

http://www4.dr-rath-foundation.org/open_letters/soelter.htm...
• Auschwitz: campi e fabbrica IG-Farben
• La fabbrica IG- Auschwitz, il più grande complesso industriale
durante la seconda guerra mondiale; era una filiale di BA...
• Ci dicono che erano dei medici delle SS
perversi che facevano esperimenti criminali
sugli esseri umani nei campi di
conc...
• Sulle foto dei farmaci presentate come
prove figura il nome di chi spediva questi
prodotti sperimentali:
• IG-Farben soc...
• Questi documenti e molti altri sono
riprodotti sul sito internet www.profitover-life.org
• Sono più di 40.000 pagine estratte dai
processi verbali del Tribunale di
Norimberga a carico contro BAYER,
BASF e HOECHS...
• I prodotti testati sulle vittime dei campi
di concentramento erano evidentemente
brevettati.
• I brevetti appartenevano ...
• Il procuratore generale degli Stati Uniti
del Tribunale di Norimberga ha riassunto
la situazione così:
• “Senza la IG-Fa...
• Per questa ragione 24 dirigenti del
gruppo IG-Farben, cioè di BAYER, BASF
e HOECHST sono stati accusati a
Norimberga di ...
• Nel 1948 il presidente della BAYER, Fritz Ter Meer,
venne condannato a sette anni di prigione per
saccheggio, schiavismo...
• Spesso ci dicono che non è possibile che questo
settore industriale, l’industria farmaceutica, possa
realmente mettere i...
• Ma la cosa era stata nascosta: le 40.000 pagine
del processo all’IG-Farben si è dovuto estrarle
dagli archivi nazionali;...
• Dopo il 1945 la situazione era la
seguente: le marionette politiche e militari
erano state condannate a pesanti pene
det...
• Il più grosso bottino di guerra degli Alleati,
cioè le azioni della IG-Farben, passarono
sotto il controllo di Rockfelle...
• Se il primo tentativo di conquista militare
del mondo da parte del cartello chimicofarmaceutico tedesco costò la vita a ...
Riassunto della seconda guerra
mondiale: 60 milioni di morti.
• Questo di cui parliamo ora è il terzo tentativo
di conquista del mondo da parte del cartello
chimico farmaceutico, che c...
• Il primo punto del piano
criminale: Una banda di
malfattori priva di scrupoli.
• Solo qualche anno dopo la fine della seconda
guerra mondiale i principali posti economici
erano di nuovo occupati:
• BAY...
• BAYER: Kurt Hansen
• Era stato durante la seconda guerra
mondiale co-organizzatore della centrale di
approvigionamento d...
• BASF: Carl Wurster (lo ricordate?)
• Sotto il regime nazista era a capo della
Camera economica del Reich e nel
consiglio...
• HOECHST: Carl Winnacker
• Sotto il regime nazista era membro
dell’equipe di direzione della HOECHST
all’epoca delle sper...
• BAYER: Kurt Hansen
• BASF: Carl Wurster
• HOECHST: Carl Winnacker
Malgrado fossero stati implicati in tutto
quello che e...
• Fritz Ter Meer non solo uscì di prigione
prima di aver finito la sua pena, ma dal
1956 riprese e mantenne per dieci anni...
Il difensore di Fritz Ter Meer cercò di giustificare gli
indicibili crimini commessi da lui e dai suoi complici
col fatto ...
• E come erano ricomparsi i padroni
dell’economia, ricomparve anche qualche
politico, per contribuire attivamente al
terzo...
• Ludwig Erhard, fu cancelliere tedesco dal
1963 al 1966; già consigliere della IGFarben
• Kurt Georg Kiesinger, fu cancelliere tedesco dal
1966 al 1969; già membro del NSDAP "Partito
nazionalsocialista tedesco ...
• Karl Schiller fu membro del SPD, partito
social democratico dopo la guerra e ministro
federale dell’economia dal 1966 al...
• Tutti avevano lo stesso programma per
l’Europa del dopoguerra:
• 1) Fare della Germania il bastione
dell’industria chimi...
• Hans Maria Globke: fu coautore delle leggi
razziali di Norimberga, e fu complice di
Wilhelm Stuckart, che ebbe un ruolo
...
• Hans Maria Globke: sfuggì alla condanna
del tribunale di Norimberga in virtù di una
norma sui criminali pentiti.
• Era s...
• Quello stesso Hans Maria Globke dal
1949 venne nominato capo del gabinetto
di cancelleria di Adenauer, una sorta di
“emi...
• Tutto quello che concerne i partiti, la
politica estera, l’allargamento della UE, il
governo, i servizi segreti e l’eser...
• E chi ottenne che questo incarico avesse
tutto questo potere all’interno del governo
tedesco ? Hans Maria Globke.
• Egli...
• E i circoli politici di un tempo si sono
perpetuati fino ai giorni nostri:
• quando Karl Wurster (lo ricordate?) era
anc...
http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
• Hans Maria Globke, primo capo gabinetto
alla cancelleria, Wolfgang Schauble capo
gabinetto alla cancelleria sotto Helmuh...
• E Merkel e Schauble imposero l’”Europa
di Bruxelles” a dispetto di tutte le
resistenze che venivano dall’Europa.
• E ora come allora si ha bisogno di una
agenzia di coordinazione, un politburo,
dove gli interessi economici dettano le
d...
• Ed è a Bruxelles che ritroviamo i capi della
banda che si mostrano a viso aperto.
• Come per esempio qui, nel 1969, in u...
• Walter Hallstein fu nominato nel 1957
primo presidente dell’UE: tutto quello che
aveva annunciato pubblicamente nel 1939...
• L’UE di Bruxelles non è una democrazia:
è solo l’ufficio centrale di un cartello che
difende i suoi interessi in Europa.
• La Commissione Europea è l’esecutivo politico
di questo cartello, non siamo noi ad eleggerla
• è lei che dispone i proge...
• Per le questioni importanti La Commissione
Europea emette le Direttive e i Decreti, che
diventano leggi per più di 500 m...
• Il vero potere è nelle mani della
“Commissione Europea” protetta da un
muro insuperabile.
• La Commissione Europea è composta
da 27 commissari e da un apparecchio
amministrativo di 54.000 tecnocrati
professionist...
• Per ogni membro del parlamento europeo
ci sono 73 burocrati della Commissione
Europea che tengono il Parlamento in
scacc...
Gli interessi del cartello farmaceutico e
petrolchimico sono sui vecchi obiettivi:
• prodotti farmaceutici brevettati,
• p...
• Ricapitolando: L’UE di Bruxelles non è una
democrazia ma una dittatura perché il popolo
non può eleggere la Commissione ...
• Comprendiamo ora meglio l’ossessione
del controllo che spinge i commissari
dell’UE a far spiare tutta l’Europa:
• È semp...
• È quello che temono; e allora sono
obbligati a controllare tutti gli avvenimenti
della vita delle persone: i computer, i...
• Il secondo punto del piano
criminale, La zona da
depredare; è presto detto:
• è l’Europa, in poche parole i
paesi, gli u...
• Terzo punto del piano
criminale:
• Una strategia di
funzionamento abilmente
nascosta
• Per due volte hanno provocato una guerra
per dominare il mondo per i loro interessi
economici.
• Ora hanno trovato il mo...
Per ulteriori approfondimenti:
• Paolo Barnard: Il più grande crimine
• http://youtu.be/Am2aptElseI
• Paolo Barnard: Il tr...
• Fonti di questa presentazione:
• Dr. Rath: EU: political perspective
• http://youtu.be/CfXA-jXJQrE
• http://youtu.be/4gq...
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Dalla corteccia del salice
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Dalla corteccia del salice

2,414

Published on

Partendo dalla medicina naturale, che curava con la corteccia del salice, emerge una storia incredibile sull'ascesa al potere del cartello industriale chimico farmaceutico tedesco.

Studiata la composizione chimica dei prodotti naturali questi vennero copiati e brevettati, per assicurarsene i profitti.

Fu poi necessario estendere la validità dei brevetti in tutto il mondo, in qualsiasi modo a qualsiasi prezzo...

Walter Hallstein fu il giurista nazista che definì le leggi per sottomettere le nazioni europee conquistate da Hitler e proteggere i brevetti.

Lo stesso Walter Hallstein fu poi tra i padri fondatori della Unione Europea, ne fu il primo presidente e fu presidente della commissione europea per nove anni, dal 1958 al 1967.

Walter Hallstein per nove anni, dal 1958 al 1967 fu l’architetto in capo della costruzione dell’Unione Europea, comandando un’armata di migliaia di burocrati al di fuori di ogni controllo democratico.

L'Unione Europea di Bruxelles non è una democrazia ma una dittatura perché il popolo non può eleggere la Commissione Europea che non può nemmeno essere destituita.
Dr. Rath: EU: political perspective : http://youtu.be/CfXA-jXJQrE
http://youtu.be/4gqPAkXqX54

Published in: Education
5 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • @ermannomasciulli grazie a te ! ora il libro è anche in italiano:
    http://www.relay-of-life.org/it/chapter.html
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Grazie Daniele NURISSO per quanto mi regali.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • se non funzionano i link fate copia e incolla sulla barra degli indirizzi del browser dalla 'Presentation Transcript' qui sotto...
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Le fonti di questa presentazione sono:

    Dr. Rath: EU: political perspective :
    http://youtu.be/CfXA-jXJQrE
    http://youtu.be/4gqPAkXqX54

    Dr. Rath: Le radici naziste dell’ Unione Europea
    http://www.relay-of-life.org/it/chapter.html

    Walter Hallstein: il prominente giurista nazista-e architetto principale dell‘ Unione Europea
    http://www.relay-of-life.org/it/pdf-files/Nazi_Roots_IT_-_Chapter_2.pdf

    Dr. Rath: Movement of life:
    http://www.movement-of- life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Movement of Life, Italia, un perticolare ringraziamento a Daniele Nurisso per la ottima ricerca ed esposizione ...
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,414
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
47
Comments
5
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Dalla corteccia del salice"

  1. 1. Dalla corteccia del salice
  2. 2. • Fonti di questa presentazione: • Dr. Rath: EU: political perspective • http://youtu.be/CfXA-jXJQrE • http://youtu.be/4gqPAkXqX54 • Dr. Rath: Le radici naziste dell’ Unione Europea • http://www.relay-of-life.org/it/chapter.html • Walter Hallstein: il prominente giurista nazista-e architetto principale dell‘ Unione Europea http://www.relay-of-life.org/it/pdf-files/Nazi_Roots_IT_-_C • Dr. Rath: Movement of life: • http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation
  3. 3. • Questa è la storia di un gruppo di potere che riuscì a studiare e copiare la natura, cioè le sue molecole. • Creò poi molecole nuove e, per prenderne il possesso legalmente e avere diritto di rivendicarne in esclusiva i profitti, fece promulgare la legge sui brevetti.
  4. 4. • Per esempio si sapeva che la corteccia del salice aveva proprietà anti-infiammatorie, • i chimici incominciarono a studiarla e si isolò una sostanza con proprietà anti-infiammatorie. • L’Aspirina® Bayer è costituita da una molecola derivata dalla corteccia del salice leggermente modificata.
  5. 5. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  6. 6. L’Aspirina® Bayer, conosciuta in tutto il mondo, è costituita da una molecola derivata dall’acido salicilico esterificata con acido acetico: acido acetil-salicilico.
  7. 7. • I segreti delle varie piante venivano via via decodificati. • Le molecole naturali venivano descritte nelle centinaia di pagine dei rapporti annuali sui progressi della chimica. • Le molecole venivano scoperte, analizzate, descritte e copiate dai chimici. • Anno per anno venivano catalogate sempre più molecole.
  8. 8. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  9. 9. Per accampare diritti sulle molecole copiate decisero di riprodurre le molecole naturali apportando loro una piccola modifica. Questo permetteva loro di poter dichiarare: questa molecola non è naturale, l’ho fatta io ed è mia. Bisognava ora avere un attestato che dichiarasse legalmente il possesso della molecola. Questo documento si chiama “Brevetto” (Patent).
  10. 10. • Nel 1877 venne approvata in Germania la legge per la protezione dei brevetti, e dei profitti da essi derivanti, e la BASF tedesca ottenne il primo brevetto per un colorante: il blu di metilene.
  11. 11. • La BASF era una delle più grandi aziende chimiche dell’epoca.
  12. 12. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  13. 13. • Questo gruppo di potere che si era appropriato della natura stava facendo questo percorso: • 1) aveva copiato e modificato le molecole naturali • 2) aveva brevettato le molecole naturali modificate prendendone il possesso legale • 3) voleva ora estendere la validità dei brevetti il più possibile nel mondo.
  14. 14. • Nel 1904 Carl Duisberg, il direttore della BAYER, in un suo memorandum, auspicava l’unione di BAYER, BASF e HOEKHST, e anche di altre imprese chimiche tedesche, per garantire l’egemonia delle industrie chimiche tedesche sul mondo intero. • Già allora questo era l’obiettivo.
  15. 15. • Non c’è da stupirsi se queste industrie ebbero l’idea di persuadere l’Imperatore Guglielmo II a lanciarsi nell’impresa di conquistare il mondo. • L’industria chimica tedesca e l’Imperatore prepararono insieme il primo tentativo di conquista del mondo.
  16. 16. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  17. 17. • l’Imperatore Guglielmo II diede il segnale d’inizio della prima guerra mondiale con la dichiarazione di guerra del 31 luglio 1914.
  18. 18. • Sei settimane dopo, il 9 settembre 1914, il cancelliere dell’Imperatore Guglielmo II Bethmann-Hollweg precisò il vero obiettivo della guerra: • “Si tratta di riuscire a fondare una federazione economica dell’Europa centrale con degli accordi doganali comprendente Francia, Belgio, Paesi Bassi, Danimarca, Austria, Ungheria, Polonia, ed eventualmente Italia, Svezia, Norvegia. • Questa federazione sotto dominazione tedesca deve stabilizzare la superiorità economica della Germania sull’Europa centrale”.
  19. 19. • Lo scopo della guerra era dunque quello di stabilire una unione economica nell’Europa centrale. • Non era una questione di conquista di territorio o di nazionalismo tedesco.
  20. 20. • Le industrie chimiche e farmaceutiche svilupparono dei prodotti che permettessero di vincere la guerra. • Per esempio Fritz Haber, un ricercatore BASF, scoprì il modo (brevettato) di produrre dall’aria l’ammoniaca, componente essenziale degli esplosivi per le bombe.
  21. 21. • Per questo Fritz Haber vinse il premio Nobel per la chimica nel 1918 con la motivazione "per la sintesi dell'ammoniaca dai suoi elementi".
  22. 22. • Fritz Haber successivamente negli anni venti si interessò di insetticidi e mise a punto il procedimento per la sintesi dell'acido cianidrico, commercialmente Zyklon B, destinato alla disinfestazione di pidocchi e che fu utilizzato per assassinare i prigionieri dei campi di sterminio nazisti. •Lo Zyklon B era fornito dalle ditte tedesche Degesch e Tesch, società che costituivano la I.G. Farben con amministratore Karl Wurster (ricordatevi di questo nome) che deteneva il brevetto.
  23. 23. • Sempre per la guerra dell’Imperatore Guglielmo II la BAYER produsse il primo gas tossico che venne utilizzato per la prima volta ad Ypres (da cui il nome: Iprite), il 12 luglio 1917.
  24. 24. Riassunto della prima guerra mondiale: venti milioni di morti.
  25. 25. • Dopo la sconfitta l’Imperatore-marionetta Guglielmo II dovette abdicare il 9 nov 1918. • Restarono i capi dei gruppi delle industrie farmaceutiche e chimiche e i loro interessi economici, tra loro Carl Duisberg.
  26. 26. • Nel 1926 la IG-Farben, una società anonima, aveva sostituito il raggruppamento ufficiale delle industrie chimiche tedesche: (IG-Farben: Interessen-Gemeinschaft Farbenindustrie cioè Interessi Comunitari Fabbrica Vernici). • Nel 1926 aveva un capitale di 11 miliardi di marchi e dava lavoro a 80.000 persone.
  27. 27. • I capi del consiglio di amministrazione venivano chiamati: “Der rat der gotter”, “Il Consiglio degli dei”. • Si era persa la guerra ed erano morte 20 milioni di persone, ma il cartello chimico proseguiva le sue attività.
  28. 28. • Il 24 marzo 1931 Carl Duisberg, direttore della IGFarben, dichiarava: “Soltanto un blocco economico omogeneo da Bordeaux a Sofia potrà assicurare all’Europa la struttura economica di cui ha bisogno per affermare la sua importanza nel mondo”.
  29. 29. • Carl Duisberg, direttore della IG-Farben, intendeva dire: un blocco economico omogeneo da Bordeaux a Sofia per servire gli interessi economici delle industrie chimiche e farmaceutiche tedesche.
  30. 30. • La IG-Farben investì 80 milioni di marchi per la campagna elettorale del partito nazista (elezioni del 14 settembre 1930). • http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf • Questo risulta dai documenti ufficiali del Tribunale di Norimberga contro la IG-Farben.
  31. 31. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  32. 32. • Il Reichstag, parlamento tedesco, venne incendiato la notte tra il 27-28 febbraio 1933 e i documenti del Tribunale di Norimberga hanno dimostrato un pagamento di 400.000 marchi sul conto dei nazisti, da parte del cartello chimico, il giorno dopo l’incendio. Come dire: “ben fatto”. Sapevano entrambi che questo incendio significava la fine della democrazia.
  33. 33. • Nell’ottobre 1933, sei mesi dopo, Schmitz, direttore della IG-Farben, e Hitler si incontrarono a Monaco e festeggiarono il colpo di stato
  34. 34. • Il 7 marzo 1936 Adolf Hitler dichiara in un discorso al Parlamento che: “I popoli europei sono ormai una sola e unica famiglia in questo mondo. Non è sensato di pretendere di poter mantenere a lungo, in uno spazio così ristretto come l’Europa, una comunità di popoli con sistemi e valori giuridici differenti”.
  35. 35. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  36. 36. • Nel 1936 viene pubblicato il catalogo generale BAYER/IG-Farben-PharmaKatalog, con più di 200 medicamenti brevettati.
  37. 37. • La loro strategia economica, espressa in questa immagine, era dichiaratamente indirizzata al mondo intero.
  38. 38. Maggio 1938: a Roma si decise la conquista militare dell’Europa
  39. 39. Giugno 1938: Walter Hallstein rappresentò a Roma lo stato nazista come “esperto in leggi economiche internazionali”.
  40. 40. Discorso di Hallstein: L’Entità giuridica della Grande Germania • Il 23 gennaio 1939, Walter Hallstein, uno degli strateghi giuridici del regime nazista, tenne un discorso (poi definito il Conquest speech) all’Università di Rostok, nella quale esponeva nei dettagli il nuovo ordine giuridico dei paesi che sarebbero poi stati annessi da parte della Germania; una descrizione precisa. • http://www.relay-of-life.org/naziroots/chapter.html • http://www.relay-of-life.org/naziroots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  41. 41. • Walter Hallstein era stato formato da insegnanti di legge il cui obiettivo primario era di sabotare il 'Trattato di Versailles' che definiva il pagamento delle riparazioni imposto alla Germania dopo che aveva perso la prima guerra mondiale. • All'inizio della sua carriera Hallstein ricevette una formazione specifica presso il 'Kaiser Wilhelm Institute di Berlino.‘ • Questo istituto privato era in gran parte finanziato dalla IG Farben per formare quadri scientifici e giuridici che difendessero i suoi interessi. http://www.relay-of-life.org/naziroots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  42. 42. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  43. 43. • Nel 1939 Walter Hallstein nel suo discorso descriveva il nuovo ordine giuridico per i paesi che sarebbero stati di lì a poco annessi da parte della Germania: • tutta la legislazione civile, penale, commerciale, i brevetti e tutto il resto • La più importante di queste leggi era la “legge per la protezione del sangue e dell’onore tedesco”. Si trattava di garantire la dominazione tedesca nei paesi conquistati. http://www.relay-of-life.org/naziroots/chapter.html http://www.relay-of-life.org/naziroots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  44. 44. Dal discorso di Walter Hallstein del 1939: “L’Entità giuridica della Grande Germania” http://www.relay-of-life.org/nazi-roots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf • “…Il nostro compito non è di mantenere l’attuale ordine ma di crearne uno migliore…” • “…la leadership dello Stato ha un incondizionato e finale potere in tutte le decisioni relative all’architettura di questa comunità di popolo…” • Oggi è la Commissione Europea ad avere questo incondizionato e finale potere in tutte le decisioni.
  45. 45. • E proprio quel Walter Hallstein, che nel 1939, sette mesi prima dell’inizio della seconda guerra mondiale, aveva presentato il piano generale per i paesi europei, che sarebbero poi stati conquistati da Hitler, • quello stesso Walter Hallstein venne nominato segretario di stato nel 1951 dal cancelliere federale Konrad Adenauer, e venne incaricato di guidare la delegazione tedesca ai negoziati per la creazione della CECA. • http://www.relay-of-life.org/nazi-roots/chapter.html • http://www.relay-of-life.org/nazi-roots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  46. 46. L’articolo 9 del trattato della Comunità Europea Carbone e Acciaio, CECA, del 1951, crea il “precursore della Commissione Europea” con tutte le sue caratteristiche dittatoriali. Crea una struttura che opera al di sopra delle nazioni ed è esplicitamente indipendente dai governi eletti democraticamente, tutti presupposti di un ruolo dittatoriale. http://www.relay-of-life.org/nazi-roots/chapter.html http://www.relay-of-life.org/nazi-roots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  47. 47. Nel 1951 viene istituita la CECA: cioè come fu costruita la dittatura in piccoli passi.
  48. 48. • Nel giugno 1955 Walter Hallstein firmò, insieme al nostro ministro degli Esteri Gaetano Martino, la “Dichiarazione di Messina” che segnò una tappa fondamentale dell'integrazione europea.
  49. 49. • Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, nell'ottobre del 1956, Gaetano Martino, nelle vesti di ministro degli esteri, dichiarò che certe indagini sulle stragi nazifasciste in Italia sarebbero servite solo "a incoraggiare le critiche nei confronti del comportamento dei militari tedeschi" e, quindi, a rafforzare in Germania "la resistenza interna contro l'ingresso del paese nella Nato", e frenò lo svolgimento delle inchieste. • I documenti su tali crimini, nascosti per decenni, vennero poi ritrovati per caso nel 1994 in un armadio rivolto verso un muro in un palazzo ad uso militare. L'armadio venne soprannominato Armadio della Vergogna. • http://it.wikipedia.org/wiki/Gaetano_Martino
  50. 50. • Come ministro degli esteri Walter Hallstein ebbe un ruolo importante nei negoziati per la creazione della Comunità Economica Europea e dell'Euratom, avvenuta nel 1957.
  51. 51. • Il cancelliere tedesco Konrad Adenauer, Walter Hallstein e Antonio Segni firmano il primo trattato europeo a Roma, 25 marzo 1957.
  52. 52. • Walter Hallstein, che nel 1939 aveva presentato il piano generale per sottomettere legalmente i paesi europei conquistati da Hitler, • fu nominato 19 anni più tardi Presidente fondatore dell’UE e fu il primo Presidente della Commissione europea tra 1958 e 1967. http://www.relay-of-life.org/naziroots/chapter.html http://www.relay-of-life.org/naziroots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  53. 53. Walter Hallstein per nove anni, dal 1958 al 1967, fu l’architetto in capo della costruzione dell’UE, comandando un’armata di migliaia di burocrati al di fuori di ogni controllo democratico. • http://www.relay-of-life.org/naziroots/chapter.html • http://www.relay-of-life.org/naziroots/pdf/chap-uk-hallstein.pdf
  54. 54. • Il discorso del 1939 di Walter Hallstein, giurista nazista, è descritto nel libro “Le radici naziste dell’UE di Bruxelles”, che in inglese è scaricabile liberamente a: http://www.relay-of-life.org/naziroots/chapter.html
  55. 55. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  56. 56. • La IG-Farben aveva a Berlino un ufficio di coordinazione, una specie di “Politburo”. • Qui vennero coordinate le campagne di conquista del cartello chimico-farmaceutico insieme al regime nazista, compresa la ristrutturazione dell’Europa e del mondo dopo quella che chiamavano la “vittoria finale”.
  57. 57. • Nel luglio del 1940, la Francia era stata appena occupata, la IG-Farben propose al governo di Hitler di ridefinire per prima cosa la legislazione sui brevetti nel quadro della riorganizzazione dell’Europa.
  58. 58. • Questo è un estratto della lettera della IGFarben del 20 luglio 1940: • “…che uno spazio europeo, sotto dominazione tedesca, comprendente, oltre la Grande Germania, molte altre nazioni restate sovrane, un giorno costituiranno una unità economica e diventeranno probabilmente in seguito, una unione doganale e monetaria omogenea.”
  59. 59. “La soluzione la più ampia e considerata come ideale sarebbe di creare un brevetto uniformizzato e applicabile all’insieme dello spazio europeo, sotto l’egemonia tedesca, al fine che il diritto ufficiale e materiale sui brevetti sia retto da una legislazione unica.” (Da un documento del Tribunale di guerra di Norimberga contro la IG-Farben.)
  60. 60. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  61. 61. 1940 Piano della IG-Farben. • Unione economica europea • Sotto la leadership della “Grande Germania” cioè la coalizione Nazisti/IGFarben • Una unica moneta • I brevetti della IG-Farben come strumenti di controllo economico sull’Europa • Tutti le controversie sui brevetti giudicate da una corte tedesca.
  62. 62. Paris soir 1941: “il 1941 sarà l’anno storico del grande raggruppamento dell’Europa” ha dichiarato il Fuhrer.
  63. 63. Arno Sölter nel 1941 scrisse: “La grande sfera del cartello. Uno strumento di ordine del mercato industriale in una nuova europa” http://www4.dr-rath-foundation.org/open_letters/soelter.html
  64. 64. • Questo libro era il precursore del “Trattato di Lisbona”. • http://www4.dr-rath-foundation.org/open_letters/soelter.html
  65. 65. • Auschwitz: campi e fabbrica IG-Farben
  66. 66. • La fabbrica IG- Auschwitz, il più grande complesso industriale durante la seconda guerra mondiale; era una filiale di BAYER, BASF HOECHST cioè IG-Farben: un campo di schiavi per lavori forzati a pochi chilometri dal campo di sterminio di massa.
  67. 67. • Ci dicono che erano dei medici delle SS perversi che facevano esperimenti criminali sugli esseri umani nei campi di concentramento: • i documenti del Tribunale di Norimberga non dicono la stessa cosa.
  68. 68. • Sulle foto dei farmaci presentate come prove figura il nome di chi spediva questi prodotti sperimentali: • IG-Farben società anonima, BAYER.
  69. 69. • Questi documenti e molti altri sono riprodotti sul sito internet www.profitover-life.org
  70. 70. • Sono più di 40.000 pagine estratte dai processi verbali del Tribunale di Norimberga a carico contro BAYER, BASF e HOECHST, e sul loro ruolo in questi crimini di guerra.
  71. 71. • I prodotti testati sulle vittime dei campi di concentramento erano evidentemente brevettati. • I brevetti appartenevano a BAYER e HOECHST.
  72. 72. • Il procuratore generale degli Stati Uniti del Tribunale di Norimberga ha riassunto la situazione così: • “Senza la IG-Farber la seconda guerra mondiale non sarebbe stata possibile. La società ha prodotto la quasi totalità degli esplosivi e tutti i materiali necessari per fare la guerra”.
  73. 73. • Per questa ragione 24 dirigenti del gruppo IG-Farben, cioè di BAYER, BASF e HOECHST sono stati accusati a Norimberga di crimini contro l’umanità.
  74. 74. • Nel 1948 il presidente della BAYER, Fritz Ter Meer, venne condannato a sette anni di prigione per saccheggio, schiavismo e genocidio e altri crimini contro l’umanità. • Fritz Ter Meer, presidente della BAYER, la più grande industria farmaceutica del mondo a quei tempi, festeggiato in tutto il mondo come il buon samaritano e salvatore dell’umanità fu condannato per crimini contro l’umanità
  75. 75. • Spesso ci dicono che non è possibile che questo settore industriale, l’industria farmaceutica, possa realmente mettere in pericolo la vita di milioni di persone. • Abbiamo la risposta: lo hanno già fatto in passato.
  76. 76. • Ma la cosa era stata nascosta: le 40.000 pagine del processo all’IG-Farben si è dovuto estrarle dagli archivi nazionali; non se ne trovava nessuna parte su internet.
  77. 77. • Dopo il 1945 la situazione era la seguente: le marionette politiche e militari erano state condannate a pesanti pene detentive o alla pena capitale. • La coalizione industriale IG-Farben che aveva istigato e guadagnato dalla guerra fu presto festeggiata come la forza industriale della Germania del dopo guerra. • I progetti di dominazione mondiale di questa industria erano rimasti invariati, ma ora erano distribuiti in modo diverso.
  78. 78. • Il più grosso bottino di guerra degli Alleati, cioè le azioni della IG-Farben, passarono sotto il controllo di Rockfeller (USA) e Rothschild (Inghilterra e Francia).
  79. 79. • Se il primo tentativo di conquista militare del mondo da parte del cartello chimicofarmaceutico tedesco costò la vita a 20 milioni di persone, questo secondo tentativo costò la vita a 60 milioni di persone.
  80. 80. Riassunto della seconda guerra mondiale: 60 milioni di morti.
  81. 81. • Questo di cui parliamo ora è il terzo tentativo di conquista del mondo da parte del cartello chimico farmaceutico, che comprende: • 1) una banda di malfattori priva di scrupoli • 2) una vasta zona da depredare • 3) una strategia criminale ben nascosta
  82. 82. • Il primo punto del piano criminale: Una banda di malfattori priva di scrupoli.
  83. 83. • Solo qualche anno dopo la fine della seconda guerra mondiale i principali posti economici erano di nuovo occupati: • BAYER: Kurt Hansen • BASF: Carl Wurster • HOECHST: Carl Winnacker
  84. 84. • BAYER: Kurt Hansen • Era stato durante la seconda guerra mondiale co-organizzatore della centrale di approvigionamento di materie prime a Berlino, cioè al centro di coordinazione per la spoliazione economica dei paesi conquistati.
  85. 85. • BASF: Carl Wurster (lo ricordate?) • Sotto il regime nazista era a capo della Camera economica del Reich e nel consiglio di amministrazione della Degesch, società tedesca per la lotta antiparassitaria e produttrice del Zyklon B.
  86. 86. • HOECHST: Carl Winnacker • Sotto il regime nazista era membro dell’equipe di direzione della HOECHST all’epoca delle sperimentazioni umane nei campi di Auschwitz e Buchenwald; fu fotografato mentre ispezionava il complesso di Auschwitz il 17 luglio 1942.
  87. 87. • BAYER: Kurt Hansen • BASF: Carl Wurster • HOECHST: Carl Winnacker Malgrado fossero stati implicati in tutto quello che era successo, vennero ugualmente nominati in quelle importanti cariche.
  88. 88. • Fritz Ter Meer non solo uscì di prigione prima di aver finito la sua pena, ma dal 1956 riprese e mantenne per dieci anni il posto di Presidente del consiglio di amministrazione della BAYER.
  89. 89. Il difensore di Fritz Ter Meer cercò di giustificare gli indicibili crimini commessi da lui e dai suoi complici col fatto che essi avevano lo scopo ultimo di creare “una totale area economica europea”.
  90. 90. • E come erano ricomparsi i padroni dell’economia, ricomparve anche qualche politico, per contribuire attivamente al terzo tentativo di conquista mondiale da parte del cartello chimico-farmaceutico
  91. 91. • Ludwig Erhard, fu cancelliere tedesco dal 1963 al 1966; già consigliere della IGFarben
  92. 92. • Kurt Georg Kiesinger, fu cancelliere tedesco dal 1966 al 1969; già membro del NSDAP "Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori“ dal 1933 al 1945 e direttore della radiodiffusione e della propaganda. • Questo era il motto dello NSDAP:
  93. 93. • Karl Schiller fu membro del SPD, partito social democratico dopo la guerra e ministro federale dell’economia dal 1966 al 1972; già membro del NSDAP, autore di un saggio sulla riorganizzazione dell’Europa dopo la vittoria finale.
  94. 94. • Tutti avevano lo stesso programma per l’Europa del dopoguerra: • 1) Fare della Germania il bastione dell’industria chimica e farmaceutica • 2) Costruire l’Europa di Bruxelles
  95. 95. • Hans Maria Globke: fu coautore delle leggi razziali di Norimberga, e fu complice di Wilhelm Stuckart, che ebbe un ruolo fondamentale nella Conferenza di Wannsee in cui si decise lo sterminio degli Ebrei
  96. 96. • Hans Maria Globke: sfuggì alla condanna del tribunale di Norimberga in virtù di una norma sui criminali pentiti. • Era stato incaricato dell’applicazione delle leggi e l’attuazione del regime nazista e del cartello nei territori occupati.
  97. 97. • Quello stesso Hans Maria Globke dal 1949 venne nominato capo del gabinetto di cancelleria di Adenauer, una sorta di “eminenza grigia del cancelliere”.
  98. 98. • Tutto quello che concerne i partiti, la politica estera, l’allargamento della UE, il governo, i servizi segreti e l’esercito – tutta la corrispondenza passa in questo servizio prima di arrivare al cancelliere
  99. 99. • E chi ottenne che questo incarico avesse tutto questo potere all’interno del governo tedesco ? Hans Maria Globke. • Egli aveva assunto queste funzioni durante la guerra nei paesi occupati dal regime nazista/IG-Farben.
  100. 100. • E i circoli politici di un tempo si sono perpetuati fino ai giorni nostri: • quando Karl Wurster (lo ricordate?) era ancora capo della BASF lavorava in quella società il giovane Helmut Kohl, che divenne poi cancelliere per 16 anni e designò come suo successore Angela Merkel
  101. 101. http://www.movement-of-life.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  102. 102. • Hans Maria Globke, primo capo gabinetto alla cancelleria, Wolfgang Schauble capo gabinetto alla cancelleria sotto Helmuht Kol e ora ministro delle finanze
  103. 103. • E Merkel e Schauble imposero l’”Europa di Bruxelles” a dispetto di tutte le resistenze che venivano dall’Europa.
  104. 104. • E ora come allora si ha bisogno di una agenzia di coordinazione, un politburo, dove gli interessi economici dettano le decisioni politiche dell’Europa.
  105. 105. • Ed è a Bruxelles che ritroviamo i capi della banda che si mostrano a viso aperto. • Come per esempio qui, nel 1969, in un “Comitato d’azione per gli Stati Uniti d’Europa” • Walter Hallstein e Karl Winnacker
  106. 106. • Walter Hallstein fu nominato nel 1957 primo presidente dell’UE: tutto quello che aveva annunciato pubblicamente nel 1939 nel regime nazista lo ha potuto mettere in opera dal 1957 a Bruxelles
  107. 107. • L’UE di Bruxelles non è una democrazia: è solo l’ufficio centrale di un cartello che difende i suoi interessi in Europa.
  108. 108. • La Commissione Europea è l’esecutivo politico di questo cartello, non siamo noi ad eleggerla • è lei che dispone i progetti di legge e non il parlamento europeo, che può solo approvarli.
  109. 109. • Per le questioni importanti La Commissione Europea emette le Direttive e i Decreti, che diventano leggi per più di 500 milioni di Europei senza passare per il parlamento.
  110. 110. • Il vero potere è nelle mani della “Commissione Europea” protetta da un muro insuperabile.
  111. 111. • La Commissione Europea è composta da 27 commissari e da un apparecchio amministrativo di 54.000 tecnocrati professionisti pagati per imporre gli interessi del cartello.
  112. 112. • Per ogni membro del parlamento europeo ci sono 73 burocrati della Commissione Europea che tengono il Parlamento in scacco.
  113. 113. Gli interessi del cartello farmaceutico e petrolchimico sono sui vecchi obiettivi: • prodotti farmaceutici brevettati, • prodotti chimici brevettati, • prodotti petrolchimici, • e sui nuovi obiettivi: • DNA vegetale, OGM • DNA animale, clonazione e OGM • DNA umano, ???
  114. 114. • Ricapitolando: L’UE di Bruxelles non è una democrazia ma una dittatura perché il popolo non può eleggere la Commissione Europea che non può nemmeno essere destituita.
  115. 115. • Comprendiamo ora meglio l’ossessione del controllo che spinge i commissari dell’UE a far spiare tutta l’Europa: • È semplice: hanno paura. • Sanno esattamente quello fanno. • E quando la gente capirà insorgerà e dirà “vogliamo una democrazia in Europa” allora questo castello di carte crollerà.
  116. 116. • È quello che temono; e allora sono obbligati a controllare tutti gli avvenimenti della vita delle persone: i computer, i cellulari, i trasporti pubblici e anche gli spostamenti privati.
  117. 117. • Il secondo punto del piano criminale, La zona da depredare; è presto detto: • è l’Europa, in poche parole i paesi, gli uomini, tutto.
  118. 118. • Terzo punto del piano criminale: • Una strategia di funzionamento abilmente nascosta
  119. 119. • Per due volte hanno provocato una guerra per dominare il mondo per i loro interessi economici. • Ora hanno trovato il modo di dominare e controllare l’Europa senza l’uso delle armi: • Sfinendola economicamente, causando danni commerciali, rovinando interi sistemi economici, orchestrando una crisi finanziaria internazionale.
  120. 120. Per ulteriori approfondimenti: • Paolo Barnard: Il più grande crimine • http://youtu.be/Am2aptElseI • Paolo Barnard: Il trattato di Lisbona • http://youtu.be/QDdL9rpFNz4 • Paolo Barnard: da sovranità monetaria a tirannide monetaria: intervista • http://youtu.be/0u0o_VUOz2g • Paolo Barnard - Come l'euro distrugge L'italia • http://youtu.be/w2YqF-HLrcA
  121. 121. • Fonti di questa presentazione: • Dr. Rath: EU: political perspective • http://youtu.be/CfXA-jXJQrE • http://youtu.be/4gqPAkXqX54 • Dr. Rath: Le radici naziste dell’ Unione Europea • http://www.relay-of-life.org/it/chapter.html • Walter Hallstein: il prominente giurista nazista-e architetto principale dell‘ Unione Europea http://www.relay-of-life.org/it/pdf-files/Nazi_Roots_IT__Chapter_2.pdf • Dr. Rath: Movement of life: • http://www.movement-oflife.org/pdf/mol_course_presentation.pdf
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×