• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Lo gnomo rubabibe
 

Lo gnomo rubabibe

on

  • 276 views

Una favola inventata per mia figlia

Una favola inventata per mia figlia

Statistics

Views

Total Views
276
Views on SlideShare
276
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Lo gnomo rubabibe Lo gnomo rubabibe Document Transcript

    • LO GNOMO RUBABIBE piccola fiaba inventata per la Susynel tentativo di farle perdere l’abitudine al biberon… primavera 2002 il babbo
    • In un paese lontano lontano, dove fa sempre freddoperché è vicino al polo nord, c’è un albero chenasconde un segreto.Sotto l’albero, una città intera popolata di gnomi, vivetranquilla.Si potrebbe immaginare che questa città sia al buio,ma non è così. Gli gnomi hanno fatto tanti buchi sullasuperficie del campo e li hanno chiusi con dei vetrini,poi, con degli specchi, sono riusciti a portare la luce finnegli angoli remoti di Gnomia, la città degli gnomi.Questa città si snoda tutta in profondità e ha le stesseattività delle nostre città!
    • C’è lo gnomo panettiere con il forno, la bottega dellognomo falegname, il dentista, lo gnomo meccanico,falegname, idraulico, e anche lo gnomo maestro, chenella minuscola scuolina, insegna agli gnomini.Scendendo giu giu per la città, si arriva ad un ufficiettopiccolo piccolo con una porticina a vetri con su scritto“Roberto rubabibe”.
    • Dentro questa stanzina c’è una scrivania e una libreriapiena di libroni pesanti dove ci sono scritti i nomi di tuttii bambini del mondo.Ma che lavoro fa questo gnomo? Ora ve lo spiego!Ogni tanto in questo ufficio arriva la letterina diqualche mamma disperata perché il suo bambinopiange piange, e lei è così povera che non puòcomprargli un biberon…Allora Roberto rubabibe commosso dalla letterina diquesta mamma, prende un librone polveroso dal suoscaffale e comincia a consultarlo.Col suo ditino rugoso, scorre sulle pagine i nomi di tutti ibambini del mondo, alla ricerca di uno che, giàgrandicello, non abbia più bisogno del biberon.
    • Scorre scorre, quando ad un certo punto… “oh! Ma laSusannina ha già due anni! Allora il biberon non gliserve più! Potrebbe donarlo a quel bambino povero,così smetterà di piangere, poverino… sono sicuro checapirà!”Così lo gnomo rubabibe progetta di entrare durante lanotte, passando per la cappa del camino, nella casadella Susanna per prendere il suo biberon e fare cosìfelice un piccolo poverello! A Susanna con tutto l’amore possibile…