Seminario "Web 2.0 per la Statistica"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Seminario "Web 2.0 per la Statistica"

on

  • 4,750 views

Seminario "Web 2.0 per la Statistica" presso il Dipartimento di Statistica, Probabilità e Statistiche Applicate, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", 23 gennaio 2008

Seminario "Web 2.0 per la Statistica" presso il Dipartimento di Statistica, Probabilità e Statistiche Applicate, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", 23 gennaio 2008

Statistics

Views

Total Views
4,750
Views on SlideShare
3,948
Embed Views
802

Actions

Likes
1
Downloads
58
Comments
0

5 Embeds 802

http://www.stat-project.com 733
http://segnalazionit.blogspot.com 50
http://segnalazionit.org 16
http://www.linkedin.com 2
http://www.google.ch 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Seminario "Web 2.0 per la Statistica" Seminario "Web 2.0 per la Statistica" Presentation Transcript

  • Università di Roma “La Sapienza” Facoltà di Scienze Statistiche 23 gennaio 2008 Web 2.0: La Statistica ai tempi di YouTube e Wikipedia Introduzione agli strumenti del nuovo Web Daniele Frongia
  • Il presente materiale è distribuito con la licenza Creative Commons “Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 Italia”, reperibile presso il seguente sito Internet: http://creativecommons.org/licenses/by-nc- sa/2.5/it/.
  • Programma Introduzione al Web 2.0 Wiki in ambiente statistico Wikipedia e la Statistica Condivisione di video scientifici Pubblicazioni scientifiche 2.0 Blog e motori di ricerca 2.0 Algoritmi di indicizzazione e ricerca Probabilità e Web 2.0 Analisi delle reti sociali
  • Web 2.0 Web 2.0: definizione di Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Web_2.0 Web 2.0, non si sa cos'è ma si misura lo stesso http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1948763 Web 2.0: una definizione http://blog.nicolamattina.it/?p=238
  • Elementi innovativi del Web 2.0 L’elemento innovativo consiste nella combinazione di vecchie tecnologie e standard (come HTML, CSS, XML, JavaScript, DOM) per realizzarne di nuove (come AJAX) RIA: Rich Internet Application Mashup...
  • Mashup http://www.deeario.it/2006/08/21/mashup-mappa-dei-blog- italiani/ http://pipes.yahoo.com/pipes/ http://softwarecommunity.intel.com/articles/eng/1505.htm http://code.google.com/apis/gdata/basics.html
  • Strumenti 2.0: una prima lista Tipologia strumento Web 2.0 Esempi Social bookmarking Blue Dot, del.icio.us, StumbleUpon, Technorati Calendaring Google Calendar, bCal, Yahoo! Calendar Images / Video Sharing YouTube, Flickr, FOTOLOG Collaborative authoring Wikipedia, PBwiki, Basecamp, Social Text, Writely Social Networking MySpace, Orkut, Facebook, Hi5, Friendster, LinkedIn, Neurona, Ning Blogs Blogger, Skyblog, dBlog, Splinder, WordPress Communications tools Windows Live Messenger, ICQ, Google Talk, Yahoo! Messenger Social games Second Life, Half Life, World of Warcraft, Lineage, RuneScape, Final Fantasy XI, Online Chess Netvibes, Google Reader, Feed reader / News aggregator FeedReader, Liferea, Straw Gnutella, eMule, BitTorrent, File sharing Napster, Kazaa
  • Caratteristiche Web 2.0 Le caratteristiche più importanti del Web 2.0 sono: * I siti Web 2.0 sono piattaforme che consentono una forte interazione tra utenti * Gli utenti usufruiscono di servizi innovativi mediante potenti interfacce grafiche * Gli utenti forniscono il valore aggiunto con la produzione di contenuti e la condivisione della conoscenza * I servizi offerti vengono aggiornati di continuo ( “perpetual beta”)
  • “Il Web è il palcoscenico e la star sei tu” Centralità e protagonismo dell'utente
  • Statistiche sull’uso del Web 2.0 YouTube e Second Life i primi della classe? Quali sono i siti realmente più visitati e utilizzati? Alcune indagini hanno provato a far luce sul alcuni aspetti del fenomeno. http://tallblog.conted.ox.ac.uk/index.php/2007/03/16/some- real-data-on-web-20-use/
  • Strumenti 2.0: i Blog http://it.wikipedia.org/wiki/Blog http://www.youtube.com/watch?v=IKcqge8SvzQ
  • Blog Nati nel 1997, esplosi nel 2002, quanti sono?
  • Strumenti 2.0: i Wiki Wiki: ambiente web di condivisione e gestione di documenti e file dove gli utilizzatori possono visualizzare e aggiungere contenuti, ma anche di modificare i contenuti esistenti inseriti da altri utilizzatori. http://www.youtube.com/watch?v=-dnL00TdmLY Sulla tecnologia Wiki si basa il funzionamento dell’enciclopedia online Wikipedia.
  • La regina 2.0: Wikipedia “Uno sforzo per creare e distribuire una enciclopedia libera della più alta qualità possibile ad ogni singola persona sul pianeta nella propria lingua” - Jimmy Wales Wikipedia, con oltre 9 milioni di voci e 10 milioni di utenti registrati, rappresenta la più grande collezione di sapere umano. Wikipedia esiste in oltre 250 lingue differenti e riceve oltre 60 milioni di accessi al giorno.
  • Sull’attendibilità di Wikipedia Nel 2006 la rivista Nature ha confrontato Wikipedia e la prestigiosa Enciclopedia Britannica, giungendo a un giudizio di sostanziale parità quanto ad autorevolezza (3.86 errori per voce per Wikipedia, 2.92 l’Enciclopedia Britannica).
  • Wikipedia: le motivazioni Fonte: ACM http://delivery.acm.org
  • Il futuro di Wikipedia Proposte finalizzate a migliorare i contenuti (XVI International World Wide Web Conference): Definizione della reputazione degli utenti sulla base delle ● modifiche effettuate. Se il contributo resiste alle modifiche si guadagna reputazione, mentre se il contributo viene sostituito dalla versione precedente la reputazione scende. Segnalazione degli interventi faziosi prendendo in ● considerazione l’identità dell’utente.
  • Strumenti 2.0 per la condivisione dei documenti Alcuni strumenti 2.0 si propongono di realizzare una scrittura collaborativa via web Servizi online che consentono la condivisione di documenti (file, e non pagine web come per i wiki): Google Docs e Zoho Writer, strumenti per creare, modificare e condividere documenti Scribd, una sorta di YouTube per documenti in formato Word, PDF, Excel o PowerPoint SlideShare e Zoho Show
  • Ragionare 2.0 Tagging Nel Web 2.0, per tag si intendono delle etichette che vengono apposte ai contenuti L’idea alla base dei tag è fare in modo che i contenuti siano ricercabili, correlabili e utilizzabili in base a parametri semantici (qualitativi e non quantitativi) definiti dagli utenti
  • Dalla tassonomia alla folksonomia Analisi cognitiva del tagging di Rashmi http://www.rashmisinha.com/archives/05_09/tagging- cognitive.html Il tagging può essere visto come una evoluzione della tassonomia classica: “from taxonomy to folksonomy” Folksonomia: categorizzazione collaborativa di informazioni mediante l'utilizzo di parole chiave scelte liberamente Scenari futuri: Ontolologie vs folksonomie, Web Semantico e Web 3.0
  • Second Life Second Life, un ambiente virtuale dove farsi una vita parallela con grafica 3D Ogni utente può scegliersi o personalizzarti un personaggio e viaggiare e vivere in un mondo virtuale, spendendo o guadagnato linden dollars Ridimensionato sia il numero di utenti attivi che la rilevanza del business Compravendita di “immobili” alle scommesse, dallo spaccio di droga alla prostituzione…ma qualcosa di buono?
  • Second Life L'avatar D73 all'ingresso del University of Portsmouth SL Research Centre
  • Per non perdersi RSS Vantaggi rispetto alle tradizionali newsletter: la possibilità di avere un unico aggregatore per diverse fonti, evitare lo spam, ricevere in tempo reale un'informazione selezionata e personalizzata.
  • Netvibes Netvibes (così come Google Reader) consente di riorganizzare fonti informative in griglie personalizzate http://www.netvibes.com
  • Wiki in ambito statistico Wiki in Istat: per gestire progetti, produrre pubblicazioni in modo collaborativo, avviare programmi educativi, condividere e commentare del materiale in ambito statistico, etc. PBwiki è uno dei tanti servizi per la creazione e la gestione di wiki http://www.apogeonline.com/webzine/2007/11/13/23/20071113 2301
  • Wiki in ambito statistico http://statistics.pbwiki.com/State%20Standards
  • Wikipedia e la Statistica http://it.wikipedia.org/wiki/Regressione_non_lineare http://it.wikipedia.org/wiki/Moto_browniano http://it.wikipedia.org/wiki/Ricerca_operativa http://it.wikipedia.org/wiki/Censimento http://it.wikipedia.org/wiki/Istat
  • Condivisione di video scientifici Non solo YouTube e Google Video Video Lectures http://videolectures.net Scivee, una piattaforma di scambio tra scienziati per video, abstract, paper, rating, commenti http://www.scivee.tv WikiVideo http://www.wikivideo.it/corso.php?id=155
  • Funzionamento di Scivee http://www.oneweb20.it/21/01/2008/scivee-la-cultura-e-leducazione-viaggiano-online/
  • Editoria 2.0: http://www.lulu.com/it/
  • Blog statistici Stat Project http://www.stat-project.com/ Data Steps http://datasteps.blogspot.com Dataninja http://dataninja.wordpress.com/ WENSUI'S BLOG IN STATISTICAL COMPUTING http://statcompute.spaces.live.com Statistical Modeling, Causal Inference, and Social Science http://www.stat.columbia.edu/~gelman/blog
  • Motori di ricerca 2.0 Google Custom Search Engine (CSE) Motore di ricerca personalizzato per statistici http://www.google.com/coop/cse?cx=0116918816353835 85749%3Aug5syhxupjq Motori di ricerca semantici http://www.lexxe.com Ricerca visuale http://www.grokker.com
  • Web 2.0: approfondimenti teorici Algoritmi di indicizzazione e ricerca o Probabilità e Web 2.0 o Analisi delle reti sociali o
  • Algoritmi di indicizzazione e ricerca • http://it.wikipedia.org/wiki/Google • http://it.wikipedia.org/wiki/Pagerank
  • Algoritmi di indicizzazione e ricerca Il successo di Google sta nell'algoritmo di ricerca (quot;Teorema di Randfish”?) http://www.magnificaweb.it/algoritmo-di-google-teorema-di- randfish/ Un nuovo concorrente per Google: Wikia Search http://search.wikia.com/wiki/Search_Wikia …ed è possibile contribuire all’algoritmo Motore Web 2.0 “italiano” http://www.ggoal.com/site/piz_search.php
  • Il comportamento probabilistico (?) di Wikipedia “Il punto non è che ogni voce di Wikipedia sia probabilistica, ma che l'intera enciclopedia si comporta in modo probabilistico ... Per dirlo in altro modo, nella Britannica la qualità varia da, diciamo, 5 a 9 con una media di 7. In Wikipedia varia da 0 a 10, con una media, diciamo, di 5. Ma visto che Wikipedia ha dieci volte le voci della Britannica, avete maggiori probabilità di trovare su Wikipedia una voce sensata su un qualunque argomento” C. Anderson, La coda lunga Possiamo formalizzare questa affermazione con l’introduzione di una v.a. e di una distribuzione di probabilità?
  • Reti sociali: Da Sarnoff a Tilly La legge di Metcalfe era un'evoluzione della legge di Sarnoff (pioniere della radiofonia) che sosteneva la relazione lineare tra gli utenti di una rete e il suo valore. David Reed sostiene che il valore delle reti cresce in modo esponenziale. Andrew Odlyzko e Benjamin Tilly: Metcalfe è eccessivamente ottimista, più prudente ipotizzare una crescita logaritmica Immagine da www.kaltura.com
  • Reti sociali: teoria dei grafi Eulero e la teoria dei grafi Erdős e Rény e i grafi a connessione casuale “And what is your Erdős number?”
  • Erdős Number (EN) Smarty, EN = 3 Distribuzione della v.a. EN tra i matematici censiti dal progetto Mediana = 5 Media = 4.65 Deviazione standard = 1.21 http://www.oakland.edu/enp/trivia.html
  • Reti sociali: un approccio multidisciplinare… Sei gradi di separazione di Stanley Milgram: la distanza con l’aborigeno australiano… Legami deboli di Granovetter: dal Don Giovanni a LinkedIn
  • Reti sociali: un approccio multidisciplinare… Collective dynamics of small world networks di Duncan Watts e Steve Strogatz: > Alto livello di aggregazione e basso grado di separazione > Grafi casuali di Erdős Reti a invarianza di scala di Albert-László Barabási: > L’evoluzione delle opinioni nelle reti sociali > Il sempre presente EN > IT e probabilità: attacchi mirati agli hub di una rete
  • Legami deboli in un mondo piccolo (LinkedIn)
  • La rete sociale di Gesù (Fonte: N.T.)
  • …epistemologia della complessità Altri temi delle reti sociali da approfondire da un punto di vista metodologico: • Escalation dei fenomeni • Imprevedibilità • Ridondanza • Evoluzione a salti
  • Perchè parlare di Web 2.0 agli statistici Studenti Nuovi metodi e strumenti Approfondimenti teorici su fenomeni web “appassionanti” Nuove opportunità lavorative Uniroma è già Web 2.0: http://www.uniroma.tv/ Ricercatori e professionisti Strumenti di condivisione del sapere Strumenti didattici Innovazione di processo nel privato e nella PA Nuove opportunità di business
  • Bibliografia Tim Berners Lee, L'architettura del nuovo Web, Feltrinelli, Milano, 2001 A.L. Barabasi, Link. La scienza delle reti, Einaudi, Torino, 2004 Henry Jenkins, Cultura convergente, Apogeo, Milano, 2007 Dal web 2.0 ai media sociali: Tracce e percorsi della partecipazione in rete A cura di CSP s.ca.rl. - Lara Marcellin, Fabiana Vernero, Ferdinando Ricchiuti, Enrico Sola, Andrea Toso, Giovanni Calia, CSP s.c.a.r.l., http://www.csp.it Chris Anderson, La coda lunga, Codice edizioni, Torino, 2007 Sergio Maistrello, La parte abitata della rete, Tecniche Nuove, Milano, 2007 Howard Rheingold, Smart Mobs, Raffaello Cortina, Milano 2003 Pierre Lévy, L'intelligenza collettiva (per un'antropolgia del cyberspazio), Feltrinelli, Milano 1996 Daniele Frongia, Carlo Vaccari, Introduzione al Web 2.0 per la Statistica, Roma, 2008 (a febbraio su http://www.istat.it/dati/pubbsci/contributi)
  • Quanto sei Web 2.0? http://web20.designinterviews.com/quiz.php
  • Contatti...Web 2.0 Email danielefrongia@gmail.com Blog http://segnalazionit.blogspot.com/ Skype danielefrongia LinkedIn http://www.linkedin.com/in/frongia