• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Seconda lezione
 

Seconda lezione

on

  • 1,204 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,204
Views on SlideShare
1,204
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
10
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via SlideShare as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Seconda lezione Seconda lezione Document Transcript

    • Dott.ssa Daniela Ramaglioni — Corso OSS — Elementi di legislazione sanitaria — II lezione- Origine della figura di OSS Accordo Conferenza Stato- Regioni 22 febbraio 2001- Conferenza Stato Regioni Persegue lobiettivo di realizzare la leale collaborazione tra Stato eRegioni. Si riunisce in unapposita sessione per affrontare le varie problematiche di interesseregionale.- Come si è arrivati alla figura di OSS -1925: nasce lordinamento delle professioniinfermieristiche -1927: il legislatore delibera la figura dellinfermiere abilitato A seguire negli anninascono alcune figure di supporto: portantino, ausiliario poi lOTA quindi altre professioni socio-sanitarie fino a giungere alla figura di OSS (2001)- Operatore Socio Sanitario Nasce dalla sintesi dei precedenti profili professionali, rispondendo inmodo più adeguato allevoluzione dei servizi alla persona intesa nella globalità ai suoi bisogni- ADEST La figura dellassistente domiciliare svolgeva una funzione di aiuto per le persone indifficoltà(anziani,portatori di handicap, malati cronici) nei loro bisogni quotidiani ( aiuto domestico,assistenza alla persona, prestazioni igienico-sanitarie, ecc)- Ota Svolgeva sotto la responsabilità dellinfermiere professionale, mansioni di pulizia emanutenzione di utensili, apparecchi medici, usati dal paziente e dal personale medico perlassistenza al malato- Oss Loss dovrà quindi possedere competenze integrate sociali e sanitarie, sostituendo leprecedenti figure di Adest e Ota.- I corsi di formazione. Come si diventa OSS E necessario chiarire che lunica figura/qualificaprofessionale riconosciuta a livello nazionale che consente lesercizio delle attività assistenziali dibase in ambito sociale e sanitario è quella di Operatore Socio Sanitario. Per conseguire il titolo diOSS è necessario frequentare un apposito corso a qualifica riconosciuto dalla Regione- Compiti dellOSS Soddisfa i bisogni primari della persona in un contesto sia sociale che sanitariofavorendo il benessere e lautonomia dellutente- Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero - Intervento igienico- sanitario - Supportogestionale e organizzativo- Assistenza diretta e aiuto domestico alberghiero Assiste la persona nelle attività quotidiane e diigiene personale Realizza attività semplice di supporto diagnostico e terapeutico Assiste il malatoterminale e morente Cura la pulizia e ligiene ambientale- Intervento igienico sanitario e di carattere sociale Collabora alla rilevazione dei bisognidellutente Valuta, per quanto di competenza, gli interventi più appropriati da proporre Collaboraallattuazione degli interventi Mette in atto relazioni-comunicazioni di aiuto con lutente e lafamiglia- Supporto gestionale e organizzativo Collabora alla verifica della qualità del servizio Registra e
    • Dott.ssa Daniela Ramaglioni — Corso OSS — Elementi di legislazione sanitaria — II lezioneriferisce al capo-sala quanto rilevato durante il servizio Collabora alla definizione dei propri bisognidi formazione e frequenta corsi di aggiornamento- Competenze tecniche E in grado di collaborare con lutente e la sua famiglia: igienedellambiente di vita e nel cambio della biancheria preparazione e aiuto nellassunzione dei pasti. Sacurare il lavaggio, lasciugatura e la preparazione del materiale da sterilizzare Sa garantire laraccolta e lo stoccaggio corretto dei rifiuti e il trasporto del materiale biologico sanitario secondoprotocolli stabiliti- Loss è in grado di: - aiutare per la corretta assunzione di farmaci prescritti - osservare,riconoscere e riferire i più comuni sintomi di allarme che lutente può presentare - attuare interventidi primo soccorso - effettuare piccole medicazioni o cambio delle stesse - collaborare e aiutare almovimento - provvedere al trasporto di utenti in barella o carrozzella- Competenze relazionali - Sa lavorare in equipe - Sa rapportarsi con la famiglia dellutente - E ingrado di interagire con il malato morente - Partecipa allaccoglimento dellutente - E in grado digestire la propria attività con la dovuta riservatezza ed eticità- Ambito lavorativo dellOSS Attualmente il titolo di OSS costituisce TITOLO DI BASE perlaccesso a - Enti Pubblici - Strutture socio-sanitarie private autorizzate e accreditate ai sensi dellaleggi vigenti ( come ad es. i centri di Servizio per gli Anziani)- LItalia paese longevo LItalia è tra i paesi al mondo che ha il maggior numero di anziani, èsecondo solo al Giappone e questa tendenza in futuro sembra destinata a continuare- Le cifre sulla terza età in Italia Quanti sono gli anziani in Italia? 1,6 milioni gli ultraottantenni,sono 2 milioni gli anziani disabili assistiti nelle proprie case o nelle residenze; 2 anziani su 10 oltre i65 anni non sono autosufficenti. Il 4% dell popolazione è costituita da ultraottantacinquenni e 1 su 4di questi non esce mai di casa.- Linvecchiamento in Europa Nei paesi ad alto sviluppo il numero degli ottuagenari è aumentatodi 4 volte, quello dei nonagenari di 8 volte e quello dei centenari di 20 volte. Nel 2003 la speranzadi vita media alla nascita, nei paesi europei è di 83 anni per le donne e 77 per gli uomini controrispettivamente i 57 e 62 del 1950.- Speranza di vita Che cos’è la speranza di vita? E il numero medio di anni che una persona puòaspettarsi di vivere al momento della sua nascita in quel paese.- La speranza di vita alla nascita costituisce insieme alla mortalità infantile uno dei parametri piùsignificativi delle condizioni sociali ed economiche di una società- Toccato il traguardo dei 100 anni Le bambine nate nel 2007 toccheranno il traguardo dei 103anni mentre i maschietti dovranno accontentarsi di unesistenza lunga 97 anni.- Cellule staminali, studio del DNA, genetica e ingegneria genetica sono le branche della scienza
    • Dott.ssa Daniela Ramaglioni — Corso OSS — Elementi di legislazione sanitaria — II lezioneda cui arriveranno risposte a gravi patologie come lalzheimer, il parkinsons il diabete e i tumori- LItalia dei grandi vecchi Si calcola che nel 2050 lItalia avrà unincidenza di ultrasessantacinquenni pari al 46,2% cioè quasi una persone su due avrà più 60 anni- Di conseguenza... Ci sarà un bisogno crescente di curare e assistere gli anziani con un ovviorafforzamento della crescita di domanda di assistenza.- Più belli e più sani del secolo scorso A fronte dei numeri che sono stati esposti sopra, bisognaricordare che il benessere e gli stili di vita della nostra società ha portato ad un miglioramentosensibile della nostra vita.- Una ricerca ha messo in confronto casi clinici di ieri e oggi per verificare come sono cambiati gliesseri umani negli ultimi 100 anni. I risultati rivelano che, grazie ai progressi compiuti dallamedicina, siamo diventati più alti, più intelligenti e più sani dei nostri nonni o bisnonni.- Il merito va naturalmente al cambiamento degli stili di vita: laltezza media si è alzata di quasi10 cm. E anche il peso è aumentato; le aspettative di vita sono molto salite e linsorgenza di malattiecroniche che un tempo venivano contratte intorno ai 40 anni, ora si attestano verso i 70.- Nellultimo secolo, quindi, il corpo umano, si è modificato: è diventato più resistente e latendenza sarà ancora in crescita per gli anni che verranno. I nostri pronipoti potrebbero essere infattiancora più alti, più sani e più intelligenti di noi.