Lezione 6 diritto di sciopero

3,481 views
3,246 views

Published on

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,481
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
46
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lezione 6 diritto di sciopero

  1. 1. Università degli Studi di Centro di Formazione Roma e di Studi Sanitari “Tor Vergata” “Padre Luigi Monti” Corso di Laurea in Infermieristica Diritto del Lavoro (a.a. 2010-2011) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 1martedì 10 maggio 2011
  2. 2. Il diritto di sciopero 2martedì 10 maggio 2011
  3. 3. Excursus storico 3martedì 10 maggio 2011
  4. 4. Diritto di sciopero 4martedì 10 maggio 2011
  5. 5. Diritto di sciopero Fino al 1889 lo sciopero era considerato un reato 4martedì 10 maggio 2011
  6. 6. Diritto di sciopero Fino al 1889 lo sciopero era considerato un reato Emanazione cod. Zanardelli non più considerato reato se non violento 4martedì 10 maggio 2011
  7. 7. Diritto di sciopero Fino al 1889 lo sciopero era considerato un reato Emanazione cod. Zanardelli non più considerato reato se non violento Cod. Rocco (artt 502-508 e artt 330-333 cod pen) si ritornò alla repressione dello sciopero 4martedì 10 maggio 2011
  8. 8. Diritto di sciopero Fino al 1889 lo sciopero era considerato un reato Emanazione cod. Zanardelli non più considerato reato se non violento Cod. Rocco (artt 502-508 e artt 330-333 cod pen) si ritornò alla repressione dello sciopero Carta Costituzionale: art 40 “Il diritto di sciopero si esercita nell’ambito delle leggi che lo regolano” 4martedì 10 maggio 2011
  9. 9. 5martedì 10 maggio 2011
  10. 10. E’ un diritto individuale, ma per definizione, lo sciopero è un’interruzione collettiva e concertata del lavoro 5martedì 10 maggio 2011
  11. 11. Diritto di sciopero 6martedì 10 maggio 2011
  12. 12. Diritto di sciopero Tradizionale mezzo di lotta sindacale 6martedì 10 maggio 2011
  13. 13. Diritto di sciopero Tradizionale mezzo di lotta sindacale Principale forma di autotutela dei lavoratori 6martedì 10 maggio 2011
  14. 14. Definizione di sciopero 7martedì 10 maggio 2011
  15. 15. Definizione di sciopero Astensione collettiva dal lavoro, di lavoratori dipendenti per: 7martedì 10 maggio 2011
  16. 16. Definizione di sciopero Astensione collettiva dal lavoro, di lavoratori dipendenti per: motivi salariali 7martedì 10 maggio 2011
  17. 17. Definizione di sciopero Astensione collettiva dal lavoro, di lavoratori dipendenti per: motivi salariali protesta 7martedì 10 maggio 2011
  18. 18. Definizione di sciopero Astensione collettiva dal lavoro, di lavoratori dipendenti per: motivi salariali protesta solidarietà 7martedì 10 maggio 2011
  19. 19. Definizione di sciopero Astensione collettiva dal lavoro, di lavoratori dipendenti per: motivi salariali rivendicare diritti protesta solidarietà 7martedì 10 maggio 2011
  20. 20. Principio sinallagmatico 8martedì 10 maggio 2011
  21. 21. Principio sinallagmatico Sinallagma: nesso di reciprocità 8martedì 10 maggio 2011
  22. 22. Principio sinallagmatico Sinallagma: nesso di reciprocità Negozio giuridico: congiunta volontà di scambiarsi diritti e obbligazioni 8martedì 10 maggio 2011
  23. 23. Principio sinallagmatico Sinallagma: nesso di reciprocità Negozio giuridico: congiunta volontà di scambiarsi diritti e obbligazioni Lo sciopero sospende il diritto alla retribuzione per il lavoratore che vi ha partecipato 8martedì 10 maggio 2011
  24. 24. Diritto soggettivo pubblico 9martedì 10 maggio 2011
  25. 25. Diritto soggettivo pubblico La dottrina ha collocato il diritto di sciopero tra i diritti soggettivi pubblici 9martedì 10 maggio 2011
  26. 26. Diritto soggettivo pubblico La dottrina ha collocato il diritto di sciopero tra i diritti soggettivi pubblici niente ostacoli : ordinamento, datore di lavoro 9martedì 10 maggio 2011
  27. 27. Contraddizione 10martedì 10 maggio 2011
  28. 28. Contraddizione Costituzione art 40, sancisce diritto di sciopero 10martedì 10 maggio 2011
  29. 29. Contraddizione Costituzione art 40, sancisce diritto di sciopero Codice Rocco fino al 1960,lo sciopero come reato (art. 502-508) 10martedì 10 maggio 2011
  30. 30. Contraddizione Costituzione art 40, sancisce diritto di sciopero Codice Rocco fino al 1960,lo sciopero come reato (art. 502-508) Vuoto legislativo fino al 1990 10martedì 10 maggio 2011
  31. 31. Vuoto legislativo fino al 1990 11martedì 10 maggio 2011
  32. 32. Vuoto legislativo fino al 1990 L. 146/1990: prima legge che ha disciplinato il “Diritto di sciopero” 11martedì 10 maggio 2011
  33. 33. Vuoto legislativo fino al 1990 L. 146/1990: prima legge che ha disciplinato il “Diritto di sciopero” L. 83/2000: legge che ha modificato il “Diritto di sciopero” 11martedì 10 maggio 2011
  34. 34. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: 12martedì 10 maggio 2011
  35. 35. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: impianti nucleari (L. 185/64 artt. 49 e 129) 12martedì 10 maggio 2011
  36. 36. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: impianti nucleari controllori di volo (L. 185/64 artt. 49 e 129) ( L.242/80 art 4) 12martedì 10 maggio 2011
  37. 37. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: impianti nucleari controllori di volo (L. 185/64 artt. 49 e 129) ( L.242/80 art 4) Divieto di sciopero 12martedì 10 maggio 2011
  38. 38. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: impianti nucleari controllori di volo (L. 185/64 artt. 49 e 129) ( L.242/80 art 4) Divieto di sciopero militari 12martedì 10 maggio 2011
  39. 39. Evoluzione del diritto di sciopero Fino la 1990 una legge in materia di sciopero esisteva in pochi specifici settori: impianti nucleari controllori di volo (L. 185/64 artt. 49 e 129) ( L.242/80 art 4) Divieto di sciopero militari polizia di Stato 12martedì 10 maggio 2011
  40. 40. Perchè tanto tempo.... 13martedì 10 maggio 2011
  41. 41. Perchè tanto tempo.... la storia del diritto di sciopero è contrassegnata da questa partenza 13martedì 10 maggio 2011
  42. 42. Perchè tanto tempo.... la storia del diritto di sciopero è contrassegnata da questa partenza 2 parti che si contrappongono, distinti e distanti (datore e lavoratore) 13martedì 10 maggio 2011
  43. 43. Perchè tanto tempo.... la storia del diritto di sciopero è contrassegnata da questa partenza 2 parti che si contrappongono, distinti e distanti (datore e lavoratore) Posizione di preminenza economica, organizzativa, disciplinare dell’imprenditore 13martedì 10 maggio 2011
  44. 44. Perchè tanto tempo.... la storia del diritto di sciopero è contrassegnata da questa partenza 2 parti che si contrappongono, distinti e distanti (datore e lavoratore) Posizione di preminenza economica, organizzativa, disciplinare dell’imprenditore I sindacati hanno per decenni bloccato ogni iniziativa atta a legiferare in materia di sciopero (funzione autoregolamentatoria) 13martedì 10 maggio 2011
  45. 45. Contraddizione 14martedì 10 maggio 2011
  46. 46. Contraddizione L’ordinamento ha demandato alla Corte Costituzionale il compito di adattare le norme di carattere penale e definire modalità di sciopero 14martedì 10 maggio 2011
  47. 47. Incostituzionalità 15martedì 10 maggio 2011
  48. 48. Incostituzionalità La corte dichiarò incostituzionale la punibilità dello sciopero (art 502 cod pen) 15martedì 10 maggio 2011
  49. 49. Incostituzionalità La corte dichiarò incostituzionale la punibilità dello sciopero (art 502 cod pen) Sentenza maggio 1960 n.29 15martedì 10 maggio 2011
  50. 50. Corte Costituzionale 16martedì 10 maggio 2011
  51. 51. Corte Costituzionale Serie di sentenze che hanno disciplinato per molti anni il diritto di sciopero 16martedì 10 maggio 2011
  52. 52. Corte Costituzionale Serie di sentenze che hanno disciplinato per molti anni il diritto di sciopero Comparazione tra interesse da tutelare con lo sciopero, e altri interessi aventi pari rilievo costituzionale 16martedì 10 maggio 2011
  53. 53. Corte Costituzionale 17martedì 10 maggio 2011
  54. 54. Corte Costituzionale Distinzione 17martedì 10 maggio 2011
  55. 55. Corte Costituzionale Servizi pubblici (esercitabile) Distinzione 17martedì 10 maggio 2011
  56. 56. Corte Costituzionale Servizi pubblici (esercitabile) Distinzione Servizi pubblici essenziali (sanzionabile) 17martedì 10 maggio 2011
  57. 57. Sentenza n.222/1976 18martedì 10 maggio 2011
  58. 58. Sentenza n.222/1976 La Corte stabilì che non tutti servizi dovessero essere riconosciuti come ugualmente indispensabili per la collettività 18martedì 10 maggio 2011
  59. 59. Sentenza n.222/1976 La Corte stabilì che non tutti servizi dovessero essere riconosciuti come ugualmente indispensabili per la collettività Sentenza distinse quindi i “Servizi dotati dell’essenzialità” da quelli che non avevano questo requisito 18martedì 10 maggio 2011
  60. 60. Corte Costituzionale 19martedì 10 maggio 2011
  61. 61. Corte Costituzionale “Erogazione di servizi di interesse generale non richiede sempre esclusione del diritto di sciopero per tutti i lavoratori di quel settore” 19martedì 10 maggio 2011
  62. 62. Corte Costituzionale “Erogazione di servizi di interesse generale non richiede sempre esclusione del diritto di sciopero per tutti i lavoratori di quel settore” “E’ sufficiente che alcuni di essi consentano l’esercizio in misura tale da assicurare un minimo di prestazioni” 19martedì 10 maggio 2011
  63. 63. Corte Costituzionale “Erogazione di servizi di interesse generale non richiede sempre esclusione del diritto di sciopero per tutti i lavoratori di quel settore” “E’ sufficiente che alcuni di essi consentano l’esercizio in misura tale da assicurare un minimo di prestazioni” 19martedì 10 maggio 2011
  64. 64. Corte Costituzionale “Erogazione di servizi di interesse generale non richiede sempre esclusione del diritto di sciopero per tutti i lavoratori di quel settore” “E’ sufficiente che alcuni di essi consentano l’esercizio in misura tale da assicurare un minimo di prestazioni” Elaborazione concetto di “servizio pubblico essenziale” passa attraverso questo accurato lavoro della Corte 19martedì 10 maggio 2011
  65. 65. Corte Costituzionale 20martedì 10 maggio 2011
  66. 66. Corte Costituzionale La Corte considerò essenziali i servizi in ragione del preminente interesse generale che soddisfano 20martedì 10 maggio 2011
  67. 67. Corte Costituzionale La Corte considerò essenziali i servizi in ragione del preminente interesse generale che soddisfano Disciplinare il diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali non fu facile: 20martedì 10 maggio 2011
  68. 68. Corte Costituzionale La Corte considerò essenziali i servizi in ragione del preminente interesse generale che soddisfano Disciplinare il diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali non fu facile: Trovare equilibrio tra diritto di sciopero e salvaguardare interessi preminenti (diritto alla vita, alla salute..) 20martedì 10 maggio 2011
  69. 69. L. 146/1990 21martedì 10 maggio 2011
  70. 70. L. 146/1990 Prima vera legge che dà concreta attuazione al precetto costituzionale 21martedì 10 maggio 2011
  71. 71. L. 146/1990 (come si arrivò alla legge) 22martedì 10 maggio 2011
  72. 72. L. 146/1990 (come si arrivò alla legge) Scioperi selvaggi: ripetute astensioni dal lavoro 22martedì 10 maggio 2011
  73. 73. L. 146/1990 (come si arrivò alla legge) Scioperi selvaggi: ripetute astensioni dal lavoro Orientamento favorevole dei sindacati 22martedì 10 maggio 2011
  74. 74. L. 146/1990 (come si arrivò alla legge) Scioperi selvaggi: ripetute astensioni dal lavoro Orientamento favorevole dei sindacati disagi arrecati ai cittadini, rischiavano di ledere la solidarietà collettiva 22martedì 10 maggio 2011
  75. 75. Punto cardine della legge 23martedì 10 maggio 2011
  76. 76. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona 23martedì 10 maggio 2011
  77. 77. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute 23martedì 10 maggio 2011
  78. 78. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute Diritto alla libertà e sicurezza 23martedì 10 maggio 2011
  79. 79. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute Diritto alla libertà e sicurezza Diritto alla libertà di circolazione 23martedì 10 maggio 2011
  80. 80. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute Diritto alla libertà e sicurezza Diritto alla libertà di circolazione Diritto all’assistenza e previdenza sociale 23martedì 10 maggio 2011
  81. 81. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute Diritto alla libertà e sicurezza Diritto alla libertà di circolazione Diritto all’assistenza e previdenza sociale Diritto all’istruzione 23martedì 10 maggio 2011
  82. 82. Punto cardine della legge Contemperare l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con il godimento dei diritti della persona Diritto alla vita e alla salute Diritto alla libertà e sicurezza Diritto alla libertà di circolazione Diritto all’assistenza e previdenza sociale Diritto all’istruzione Diritto alla libertà di comunicazione 23martedì 10 maggio 2011
  83. 83. Tutela della vita, salute libertà e sicurezza persona e dell’ambiente Dott.ssa Daniela Ramaglioni 24martedì 10 maggio 2011
  84. 84. Tutela della vita, salute libertà e sicurezza persona e dell’ambiente Servizi della sanità, igiene, protezione civile, raccolta e smaltimento rifiuti, tossici, approvvigionamento prodotti energetici, bene di prima necessità Dott.ssa Daniela Ramaglioni 24martedì 10 maggio 2011
  85. 85. Tutela della vita, salute libertà e sicurezza persona e dell’ambiente Assistenza e previdenza sociale Servizi della sanità, igiene, protezione civile, raccolta e smaltimento rifiuti, tossici, approvvigionamento prodotti energetici, bene di prima necessità Dott.ssa Daniela Ramaglioni 24martedì 10 maggio 2011
  86. 86. Tutela della vita, salute libertà e sicurezza persona e dell’ambiente Assistenza e previdenza sociale Servizi della sanità, igiene, protezione civile, raccolta e Pagamento retribuzioni smaltimento rifiuti, tossici, e pensioni approvvigionamento prodotti energetici, bene di prima necessità Dott.ssa Daniela Ramaglioni 24martedì 10 maggio 2011
  87. 87. Istruzione pubblica Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  88. 88. Istruzione pubblica Continuità servizio asili nido, scuole materne ed elementari, scrutini finali ed esami conclusivi Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  89. 89. Istruzione pubblica Libertà comunicazione Continuità servizio asili nido, scuole materne ed elementari, scrutini finali ed esami conclusivi Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  90. 90. Istruzione pubblica Libertà comunicazione Poste, telecomunicazioni, Continuità servizio asili informazione radiotelevisiva nido, scuole materne ed elementari, scrutini finali ed esami conclusivi Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  91. 91. Istruzione pubblica Libertà comunicazione Poste, telecomunicazioni, Continuità servizio asili informazione radiotelevisiva nido, scuole materne ed elementari, scrutini finali Libertà di circolazione ed esami conclusivi Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  92. 92. Istruzione pubblica Libertà comunicazione Poste, telecomunicazioni, Continuità servizio asili informazione radiotelevisiva nido, scuole materne ed elementari, scrutini finali Libertà di circolazione ed esami conclusivi Trasporti pubblici urbani, extraurbani, ferroviari, aerei. Dott.ssa Daniela Ramaglioni 25martedì 10 maggio 2011
  93. 93. L. n. 83/2000 26martedì 10 maggio 2011
  94. 94. L. n. 83/2000 Legge di riforma della precedente L. 146/90 26martedì 10 maggio 2011
  95. 95. L.83/2000 (riforma la L.146/90) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 27martedì 10 maggio 2011
  96. 96. L.83/2000 (riforma la L.146/90) Si potenzia il metodo preventivo Dott.ssa Daniela Ramaglioni 27martedì 10 maggio 2011
  97. 97. L.83/2000 (riforma la L.146/90) Si potenzia il Si inaspriscono metodo preventivo le sanzioni Dott.ssa Daniela Ramaglioni 27martedì 10 maggio 2011
  98. 98. L.83/2000 (riforma la L.146/90) Si potenzia il Si inaspriscono Maggiori poteri metodo preventivo le sanzioni Commissione di garanzia Dott.ssa Daniela Ramaglioni 27martedì 10 maggio 2011
  99. 99. Commissione di garanzia Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  100. 100. Composta da 9 membri, designati dai presidenti di Camera e Senato Commissione di garanzia Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  101. 101. Composta da 9 membri, Professori universitari ed esperti in designati dai presidenti di diritto del lavoro e sindacale Camera e Senato Commissione di garanzia Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  102. 102. Composta da 9 membri, Professori universitari ed esperti in designati dai presidenti di diritto del lavoro e sindacale Camera e Senato Commissione di garanzia Valuta l’idoneità delle prestazioni indispensabili Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  103. 103. Composta da 9 membri, Professori universitari ed esperti in designati dai presidenti di diritto del lavoro e sindacale Camera e Senato Commissione di garanzia Valuta l’idoneità delle Per consentire composizione prestazioni indispensabili controversia, può differire la data dello sciopero Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  104. 104. Composta da 9 membri, Professori universitari ed esperti in designati dai presidenti di diritto del lavoro e sindacale Camera e Senato Commissione di garanzia Valuta l’idoneità delle Per consentire composizione prestazioni indispensabili controversia, può differire la data dello sciopero Dirime controversie su accordi o codici autoregolamentazione Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  105. 105. Composta da 9 membri, Professori universitari ed esperti in designati dai presidenti di diritto del lavoro e sindacale Camera e Senato Commissione di garanzia Valuta l’idoneità delle Per consentire composizione prestazioni indispensabili controversia, può differire la data dello sciopero Segnala autorità competente Dirime controversie su precettazione situazioni di accordi o codici sciopero che può creare pericolo autoregolamentazione Dott.ssa Daniela Ramaglioni 28martedì 10 maggio 2011
  106. 106. Le condizioni per l’esercizio del diritto di sciopero Dott.ssa Daniela Ramaglioni 29martedì 10 maggio 2011
  107. 107. Le regole dello sciopero Nei servizi pubblici essenziali l’esercizio di sciopero è consentito nel rispetto di queste condizioni 30martedì 10 maggio 2011
  108. 108. Le regole dello sciopero Nei servizi pubblici essenziali l’esercizio di sciopero è consentito nel rispetto di queste condizioni Esperimento prima dello sciopero di procedure di raffreddamento e di conciliazione da farsi presso Ministero Lavoro o Prefettura ( conflitti di rilievo nazionali o locali) 30martedì 10 maggio 2011
  109. 109. Le regole dello sciopero Nei servizi pubblici essenziali l’esercizio di sciopero è consentito nel rispetto di queste condizioni Esperimento prima dello sciopero di procedure di raffreddamento e di conciliazione da farsi presso Ministero Lavoro o Prefettura ( conflitti di rilievo nazionali o locali) Osservanza di un preavviso minimo, non inferiore a 10 gg per predisporre erogazioni indispensabili e attivare tentativi di composizione del conflitto 30martedì 10 maggio 2011
  110. 110. Le regole dello sciopero Dott.ssa Daniela Ramaglioni 31martedì 10 maggio 2011
  111. 111. Le regole dello sciopero Rispetto di misure dirette a consentire l’erogazioni di prestazioni indispensabili Dott.ssa Daniela Ramaglioni 31martedì 10 maggio 2011
  112. 112. Le regole dello sciopero Rispetto di misure dirette a consentire l’erogazioni di prestazioni indispensabili Obbligo di dare informazioni circa lo sciopero almeno 5 gg prima Dott.ssa Daniela Ramaglioni 31martedì 10 maggio 2011
  113. 113. Cosa è vietato 32martedì 10 maggio 2011
  114. 114. Cosa è vietato La legge vieta il cd “effetto annuncio” e stabilisce che la revoca spontanea dopo la proclamazione dello sciopero costituisce “forma sleale di azione sindacale” 32martedì 10 maggio 2011
  115. 115. La precettazione 33martedì 10 maggio 2011
  116. 116. Precettazione 34martedì 10 maggio 2011
  117. 117. Precettazione Si intende il provvedimento col quale l’autorità competente impone il termine di uno sciopero 34martedì 10 maggio 2011
  118. 118. Precettazione Si intende il provvedimento col quale l’autorità competente impone il termine di uno sciopero Viene adottata ogni volta che ci sia “ il fondato pericolo di pregiudizio grave ai diritti della persona costituzionalmente garantiti” derivante dall’interruzione del funzionamento del servizio 34martedì 10 maggio 2011
  119. 119. Precettazione L’ordinanza di precettazione può disporre anche che: 35martedì 10 maggio 2011
  120. 120. Precettazione L’ordinanza di precettazione può disporre anche che: lo sciopero sia posticipato 35martedì 10 maggio 2011
  121. 121. Precettazione L’ordinanza di precettazione può disporre anche che: lo sciopero sia posticipato ne sia ridotta la durata 35martedì 10 maggio 2011
  122. 122. Precettazione L’ordinanza di precettazione può disporre anche che: lo sciopero sia posticipato ne sia ridotta la durata che avvenga con modalità diverse 35martedì 10 maggio 2011
  123. 123. Il procedimento di precettazione può essere attivato Dott.ssa Daniela Ramaglioni 36martedì 10 maggio 2011
  124. 124. Il procedimento di precettazione può essere attivato Su segnalazione della Commissione di garanzia Dott.ssa Daniela Ramaglioni 36martedì 10 maggio 2011
  125. 125. Il procedimento di precettazione può essere attivato Su segnalazione della Commissione di garanzia Dalle autorità competenti ( Presidente consiglio, Prefetto) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 36martedì 10 maggio 2011
  126. 126. La tipologia delle sanzioni 37martedì 10 maggio 2011
  127. 127. La tipologia delle sanzioni In caso di inosservanza c’è una sanzione pecuniaria per ogni giorno di violazione che può arrivare fino all’arresto per “Interruzione di pubblico servizio” 37martedì 10 maggio 2011
  128. 128. La tipologia delle sanzioni Dott.ssa Daniela Ramaglioni 38martedì 10 maggio 2011
  129. 129. La tipologia delle sanzioni Nei confronti dei lavoratori, la sanzione (deliberata dalla Commissione) è di natura disciplinare, ma non può portare modificazioni definitive del rapporto ( es licenziamento) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 38martedì 10 maggio 2011
  130. 130. La tipologia delle sanzioni Nei confronti dei lavoratori, la sanzione (deliberata dalla Commissione) è di natura disciplinare, ma non può portare modificazioni definitive del rapporto ( es licenziamento) Nei confronti delle associazioni sindacali sono fissati dei parametri di oscillazione € 2582 a € 25822 Dott.ssa Daniela Ramaglioni 38martedì 10 maggio 2011

×