Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Lez. n 3 appropriatezza
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Lez. n 3 appropriatezza

  • 1,414 views
Published

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,414
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
33
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Università degli Studi di Centro di Formazione Roma e di Studi Sanitari “Tor Vergata” “Padre Luigi Monti” Corso di Laurea in Infermieristica Economia Aziendale (a.a. 2010-2011) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 1martedì 8 marzo 2011
  • 2. 2martedì 8 marzo 2011
  • 3. Appropriatezza 2martedì 8 marzo 2011
  • 4. Appropriatezza Guida al più ambito indicatore di qualità assistenziale 2martedì 8 marzo 2011
  • 5. 3martedì 8 marzo 2011
  • 6. appropriatezza 3martedì 8 marzo 2011
  • 7. appropriatezza da “fare bene le cose” a “fare bene le cose giuste” 3martedì 8 marzo 2011
  • 8. appropriatezza da “fare bene le cose” a “fare bene le cose giuste” E’ una delle modalità per fronteggiare , grazie all’ottimizzazione delle risorse, la loro cronica carenza 3martedì 8 marzo 2011
  • 9. Appropriatezza 4martedì 8 marzo 2011
  • 10. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria 4martedì 8 marzo 2011
  • 11. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria D. Lgs. 502/92 4martedì 8 marzo 2011
  • 12. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria D. Lgs. 502/92 D. Lgs 229/1999: “appropriatezza” 4martedì 8 marzo 2011
  • 13. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria D. Lgs. 502/92 D. Lgs 229/1999: “appropriatezza” PSN (2003-2005): “Le prestazioni che fanno parte dell’ass. erogata, non possono essere considerate essenziali, se non sono “appropriate” 4martedì 8 marzo 2011
  • 14. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria D. Lgs. 502/92 D. Lgs 229/1999: “appropriatezza” PSN (2003-2005): “Le prestazioni che fanno parte dell’ass. erogata, non possono essere considerate essenziali, se non sono “appropriate” LEA 4martedì 8 marzo 2011
  • 15. tutti i documenti di Appropriatezza programmazione sanitaria D. Lgs. 502/92 D. Lgs 229/1999: “appropriatezza” PSN (2003-2005): “Le prestazioni che fanno parte dell’ass. erogata, non possono essere considerate essenziali, se non sono “appropriate” LEA Prestazioni e servizi minimi da erogare ai cittadini 4martedì 8 marzo 2011
  • 16. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 5martedì 8 marzo 2011
  • 17. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE Medicina basata sull’evidenza 5martedì 8 marzo 2011
  • 18. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 1992: Università canadese McMaster Medicina basata sull’evidenza 5martedì 8 marzo 2011
  • 19. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 1992: Università canadese McMaster Medicina basata sull’evidenza è possibile basare le proprie decisioni diagnostiche e terapeutiche in base ai risultati reperibili nella letteratura scientifica 5martedì 8 marzo 2011
  • 20. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 1992: Università canadese McMaster Medicina basata sull’evidenza è possibile basare le proprie decisioni diagnostiche e terapeutiche in base ai risultati reperibili nella letteratura scientifica si valutano i migliori risultati della ricerca scientifica disponibili in quel preciso momento 5martedì 8 marzo 2011
  • 21. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 1992: Università canadese McMaster Medicina basata sull’evidenza è possibile basare le proprie decisioni diagnostiche e terapeutiche in base ai risultati reperibili nella letteratura scientifica si valutano i migliori risultati della ricerca scientifica disponibili in quel preciso momento La EBM non vuole sostituirsi alla competenza clinica, ma integrarla 5martedì 8 marzo 2011
  • 22. EBM: EVIDENCE BASED MEDICINE 1992: Università canadese McMaster Medicina basata sull’evidenza è possibile basare le proprie decisioni diagnostiche e terapeutiche in base ai risultati reperibili nella letteratura scientifica si valutano i migliori risultati della ricerca scientifica disponibili in quel preciso momento La EBM non vuole sostituirsi alla competenza clinica, ma integrarla Basare le proprie decisioni sulla competenza clinica integrata dalla EBM permette al medico di dare un miglior giudizio di appropriatezza 5martedì 8 marzo 2011
  • 23. Concetto di appropriatezza 6martedì 8 marzo 2011
  • 24. Concetto di appropriatezza coniuga i criteri di efficacia di efficienza e di opportunità 6martedì 8 marzo 2011
  • 25. Concetto di appropriatezza coniuga i criteri di efficacia di efficienza e di opportunità esigenza: assicurare le migliori prestazioni possibili alla persona in relazione ad un bisogno specifico di salute 6martedì 8 marzo 2011
  • 26. Categorie ed oggetti dell’appropriatezza 7martedì 8 marzo 2011
  • 27. Categorie ed oggetti dell’appropriatezza sono oggetto di valutazione di appropriatezza tutte le risorse impiegate nell’assistenza sanitaria: 7martedì 8 marzo 2011
  • 28. Categorie ed oggetti dell’appropriatezza sono oggetto di valutazione di appropriatezza tutte le risorse impiegate nell’assistenza sanitaria: -risorse strutturali 7martedì 8 marzo 2011
  • 29. Categorie ed oggetti dell’appropriatezza sono oggetto di valutazione di appropriatezza tutte le risorse impiegate nell’assistenza sanitaria: -risorse strutturali -risorse professionali 7martedì 8 marzo 2011
  • 30. Categorie ed oggetti dell’appropriatezza sono oggetto di valutazione di appropriatezza tutte le risorse impiegate nell’assistenza sanitaria: -risorse strutturali -risorse professionali -risorse tecnologiche 7martedì 8 marzo 2011
  • 31. Oggetti appropriatezza 8martedì 8 marzo 2011
  • 32. health intervention Oggetti appropriatezza 8martedì 8 marzo 2011
  • 33. health intervention timing Oggetti appropriatezza 8martedì 8 marzo 2011
  • 34. health intervention timing Oggetti appropriatezza setting 8martedì 8 marzo 2011
  • 35. health intervention timing Oggetti appropriatezza setting professional 8martedì 8 marzo 2011
  • 36. health intervention timing Trattamenti: preventivi, terapeutici, riabilitativi. Test diagnostici e di Oggetti screening. appropriatezza Interventi educazionali setting professional 8martedì 8 marzo 2011
  • 37. health intervention timing Tempestività dell’intervento Trattamenti: rispetto storia malattia. preventivi, terapeutici, Continuità terapeutica riabilitativi. Test diagnostici e di Oggetti screening. appropriatezza Interventi educazionali setting professional 8martedì 8 marzo 2011
  • 38. health intervention timing Tempestività dell’intervento Trattamenti: rispetto storia malattia. preventivi, terapeutici, Continuità terapeutica riabilitativi. Test diagnostici e di Oggetti screening. appropriatezza Interventi educazionali setting professionalTerritorio, day care, degenza ordinaria 8martedì 8 marzo 2011
  • 39. health intervention timing Tempestività dell’intervento Trattamenti: rispetto storia malattia. preventivi, terapeutici, Continuità terapeutica riabilitativi. Test diagnostici e di Oggetti screening. appropriatezza Interventi educazionali setting professionalTerritorio, day care, degenza infermiere, terapista, Mmg, ordinaria Pls, specialista di branca 8martedì 8 marzo 2011
  • 40. Quante appropriatezze? 9martedì 8 marzo 2011
  • 41. Quante appropriatezze? Un servizio-prestazione-intervento può essere definito appropriato secondo 2 prospettive: 9martedì 8 marzo 2011
  • 42. Quante appropriatezze? Un servizio-prestazione-intervento può essere definito appropriato secondo 2 prospettive: - appropriatezza clinico-assistenziale (professionale) 9martedì 8 marzo 2011
  • 43. Quante appropriatezze? Un servizio-prestazione-intervento può essere definito appropriato secondo 2 prospettive: - appropriatezza clinico-assistenziale (professionale) - appropriatezza organizzativa 9martedì 8 marzo 2011
  • 44. 10martedì 8 marzo 2011
  • 45. 10martedì 8 marzo 2011
  • 46. Intervento giusto, al paziente giusto, al momento giusto, per la durata giusta, nel posto giusto, dal professionista giusto 10martedì 8 marzo 2011
  • 47. Appropriatezza clinico-assistenziale 11martedì 8 marzo 2011
  • 48. Appropriatezza clinico-assistenziale intervento sanitario è appropriato quando: 11martedì 8 marzo 2011
  • 49. Appropriatezza clinico-assistenziale intervento sanitario è appropriato quando:-è di efficacia provata da variabili livelli di evidenza 11martedì 8 marzo 2011
  • 50. Appropriatezza clinico-assistenziale intervento sanitario è appropriato quando:-è di efficacia provata da variabili livelli di evidenza -è prescritto al paziente giusto, nel momento giusto e per la giusta durata 11martedì 8 marzo 2011
  • 51. Appropriatezza clinico-assistenziale intervento sanitario è appropriato quando:-è di efficacia provata da variabili livelli di evidenza -è prescritto al paziente giusto, nel momento giusto e per la giusta durata -effetti sfavorevoli sono accettabili rispetto ai benefici 11martedì 8 marzo 2011
  • 52. appropriatezza organizzativa 12martedì 8 marzo 2011
  • 53. appropriatezza organizzativa setting 12martedì 8 marzo 2011
  • 54. appropriatezza organizzativa setting professional 12martedì 8 marzo 2011
  • 55. appropriatezza organizzativa setting professional 12martedì 8 marzo 2011
  • 56. appropriatezza organizzativa setting professional un intervento sanitario è appropriato se viene erogato “consumando” un’appropriata quantità di risorse 12martedì 8 marzo 2011
  • 57. 13martedì 8 marzo 2011
  • 58. 13martedì 8 marzo 2011
  • 59. I limiti dell’appropriatezza 14martedì 8 marzo 2011
  • 60. 15martedì 8 marzo 2011
  • 61. Il termine “appropriatezza” ha ancora per molti operatori troppe sfumature concettuali 15martedì 8 marzo 2011
  • 62. Il termine “appropriatezza” ha ancora per molti operatori troppe sfumature concettuali linguaggio comune 15martedì 8 marzo 2011
  • 63. I limiti dell’appropriatezza 16martedì 8 marzo 2011
  • 64. I limiti dell’appropriatezza Non tutti gli interventi sanitari hanno consistenti prove di efficacia 16martedì 8 marzo 2011
  • 65. I limiti dell’appropriatezza Non tutti gli interventi sanitari hanno consistenti prove di efficacia prove di efficacia 16martedì 8 marzo 2011
  • 66. I limiti dell’appropriatezza Non tutti gli interventi sanitari hanno consistenti prove di efficacia > a favore di interventi terapeutici < rispetto a tecnologie diagnostiche prove di efficacia 16martedì 8 marzo 2011
  • 67. I limiti dell’appropriatezza Non tutti gli interventi sanitari hanno consistenti prove di efficacia > a favore di interventi terapeutici < rispetto a tecnologie diagnostiche prove di efficacia > prove a supporto di farmaci < interventi preventivi ed assistenziali 16martedì 8 marzo 2011
  • 68. I limiti dell’appropriatezza Non tutti gli interventi sanitari hanno consistenti prove di efficacia > a favore di interventi terapeutici < rispetto a tecnologie diagnostiche prove di efficacia > prove a supporto di farmaci < interventi preventivi ed assistenziali Versante organizzativo: in particolare verso la riduzione dei ricoveri inappropriati 16martedì 8 marzo 2011
  • 69. inoltre.. 17martedì 8 marzo 2011
  • 70. inoltre.. - le evidenze disponibili enfatizzano l’efficacia e sottostimano i rischi 17martedì 8 marzo 2011
  • 71. inoltre.. - le evidenze disponibili enfatizzano l’efficacia e sottostimano i rischi - sistematica tendenza a non pubblicare studi negativi e a minimizzare gli effetti sfavorevoli (incompleti) 17martedì 8 marzo 2011
  • 72. inoltre.. - le evidenze disponibili enfatizzano l’efficacia e sottostimano i rischi - sistematica tendenza a non pubblicare studi negativi e a minimizzare gli effetti sfavorevoli (incompleti) - percezione dei professionisti distorta da conflitto d’interessi 17martedì 8 marzo 2011
  • 73. inoltre.. - le evidenze disponibili enfatizzano l’efficacia e sottostimano i rischi - sistematica tendenza a non pubblicare studi negativi e a minimizzare gli effetti sfavorevoli (incompleti) - percezione dei professionisti distorta da conflitto d’interessi - consumismo sanitario influenza domanda di prestazioni da parte utenti 17martedì 8 marzo 2011
  • 74. appropriatezza generica vs specifica 18martedì 8 marzo 2011
  • 75. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida 18martedì 8 marzo 2011
  • 76. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio 18martedì 8 marzo 2011
  • 77. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 18martedì 8 marzo 2011
  • 78. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante) 18martedì 8 marzo 2011
  • 79. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante)tasso di appropriatezza generica 18martedì 8 marzo 2011
  • 80. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante)tasso di appropriatezza generica 98% 18martedì 8 marzo 2011
  • 81. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante)tasso di appropriatezza generica 98% 15% dosaggio sbagliato (peso corporeo) 18martedì 8 marzo 2011
  • 82. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante)tasso di appropriatezza generica 98% 15% dosaggio sbagliato 30% mattina intervento (peso corporeo) (8/12 ore prima) 18martedì 8 marzo 2011
  • 83. appropriatezza generica vs specifica costituiscono 2 livelli di dettaglio per valutare aderenza alle linee guida Esempio campione di pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca 98/100 ricevono Eparina (anticoagulante)tasso di appropriatezza generica 98% 15% dosaggio sbagliato 30% mattina intervento (peso corporeo) (8/12 ore prima) 30% sospeso alla dimissione (2/3 sett) 18martedì 8 marzo 2011
  • 84. se utilizziamo criteri generici: profilassi si/no 19martedì 8 marzo 2011
  • 85. se utilizziamo criteri generici: profilassi si/no OK profilassi appropriata 19martedì 8 marzo 2011
  • 86. se utilizziamo criteri generici: profilassi si/no OK profilassi appropriata criteri specifici (dosaggio, timing, durata) 19martedì 8 marzo 2011
  • 87. se utilizziamo criteri generici: profilassi si/no OK profilassi appropriata criteri specifici (dosaggio, timing, durata) NO ampi margini di inappropriatezza 19martedì 8 marzo 2011
  • 88. Strumenti per definire gli standard di appropriatezza 20martedì 8 marzo 2011
  • 89. Strumenti per definire gli standard di appropriatezza evidence-based medicine 20martedì 8 marzo 2011
  • 90. Strumenti per definire gli standard di appropriatezza evidence-based medicine migliori evidenze disponibili adeguatamente “pesate” 20martedì 8 marzo 2011
  • 91. 21martedì 8 marzo 2011
  • 92. La visione bidimensionale dell’appropriatezza 21martedì 8 marzo 2011
  • 93. La visione bidimensionale dell’appropriatezza 21martedì 8 marzo 2011
  • 94. duplice visione 22martedì 8 marzo 2011
  • 95. duplice visione -professionisti 22martedì 8 marzo 2011
  • 96. duplice visione -professionisti -decisori 22martedì 8 marzo 2011
  • 97. duplice visione -professionisti -decisori no strategia tagli incondizionati 22martedì 8 marzo 2011
  • 98. duplice visione -professionisti -decisori no strategia tagli mettere a fuoco incondizionati approp in difetto 22martedì 8 marzo 2011
  • 99. duplice visione -professionisti -decisori no strategia tagli mettere a fuoco incondizionati approp in difetto rallentare diffusione di innovazioni provata efficacia 22martedì 8 marzo 2011
  • 100. Appropriatezza di setting 23martedì 8 marzo 2011
  • 101. Appropriatezza di setting strumenti utilizzati: 2 23martedì 8 marzo 2011
  • 102. Appropriatezza di setting strumenti utilizzati: 2 “Protocollo di revisione d’uso dell’ospedale” (PRUO) 23martedì 8 marzo 2011
  • 103. Appropriatezza di setting strumenti utilizzati: 2 “Protocollo di software revisione d’uso “Disease Staging dell’ospedale” (PRUO) 23martedì 8 marzo 2011
  • 104. PRUO 24martedì 8 marzo 2011
  • 105. nato negli USA PRUO 24martedì 8 marzo 2011
  • 106. nato negli USA obiettivo PRUO 24martedì 8 marzo 2011
  • 107. nato negli USA obiettivo PRUO valutare l’appropriatezza gg degenza 24martedì 8 marzo 2011
  • 108. nato negli USA obiettivo PRUO valutare affidabilità l’appropriatezza fortemente in gg degenza discussione 24martedì 8 marzo 2011
  • 109. disease staging 25martedì 8 marzo 2011
  • 110. classifica 5 livelli gravità (ricoveri) disease staging 25martedì 8 marzo 2011
  • 111. classifica 5 livelli considera inap. ricoveri gravità (ricoveri) classi meno gravi disease staging 25martedì 8 marzo 2011
  • 112. classifica 5 livelli considera inap. ricoveri gravità (ricoveri) classi meno gravi disease staging Agenzia SSR 25martedì 8 marzo 2011
  • 113. classifica 5 livelli considera inap. ricoveri gravità (ricoveri) classi meno gravi disease staging 43 DRG ad alto Agenzia SSR rischio di inappr. in regime di degenza ordinaria 25martedì 8 marzo 2011
  • 114. 26martedì 8 marzo 2011
  • 115. CONCLUSIONI 26martedì 8 marzo 2011
  • 116. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA 27martedì 8 marzo 2011
  • 117. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA 27martedì 8 marzo 2011
  • 118. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA Limiti: appropriatezza prevalentamente organizzativa 27martedì 8 marzo 2011
  • 119. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA Limiti: appropriatezza prevalentamente organizzativa Consegue: riduzione ricoveri inappropriati 27martedì 8 marzo 2011
  • 120. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA Limiti: appropriatezza prevalentamente organizzativa Consegue: riduzione ricoveri inappropriati approccio riduttivo 27martedì 8 marzo 2011
  • 121. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA Limiti: appropriatezza prevalentamente organizzativa Consegue: riduzione ricoveri inappropriati approccio riduttivo strumento di razionamento 27martedì 8 marzo 2011
  • 122. senza dubbio positivo concetto di APPROPRIATEZZA Limiti: appropriatezza prevalentamente organizzativa Consegue: riduzione ricoveri inappropriati approccio riduttivo strumento di razionamento RAZIONALIZZAZIONE! 27martedì 8 marzo 2011
  • 123. APPROPRIATEZZA 28martedì 8 marzo 2011
  • 124. APPROPRIATEZZA NO TAGLIARE 28martedì 8 marzo 2011
  • 125. APPROPRIATEZZA NO TAGLIARE SI RAZIONALIZZARE! 28martedì 8 marzo 2011
  • 126. APPROPRIATEZZA SI RAZIONALIZZARE! 28martedì 8 marzo 2011