• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
10 infermiere oss profili di responsabilità
 

10 infermiere oss profili di responsabilità

on

  • 10,005 views

 

Statistics

Views

Total Views
10,005
Views on SlideShare
10,005
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
195
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    10 infermiere oss profili di responsabilità 10 infermiere oss profili di responsabilità Presentation Transcript

    • Università degli Studi di Centro di Formazione Roma e di Studi Sanitari “Tor Vergata” “Padre Luigi Monti” Corso di Laurea in Infermieristica Diritto del Lavoro (a.a. 2010-2011) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 1sabato 14 maggio 2011
    • Quando e perchè l’infermiere può essere chiamato a rispondere per eventuali danni al paziente cagionati dal personale di supporto 2sabato 14 maggio 2011
    • L’infermiere e l’operatore socio sanitario: profili di responsabilità 3sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitariosabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario? 5sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario?“L’operatore che a seguito dell’attestato di qualifica, conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a: 5sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario?“L’operatore che a seguito dell’attestato di qualifica, conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a: soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza 5sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario?“L’operatore che a seguito dell’attestato di qualifica, conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a: soddisfare i bisogni primari della favorire il benessere e l’autonomia persona, nell’ambito delle proprie dell’utente aree di competenza 5sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario?“L’operatore che a seguito dell’attestato di qualifica, conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzata a: soddisfare i bisogni primari della favorire il benessere e l’autonomia persona, nell’ambito delle proprie dell’utente aree di competenza in un contesto sia sociale che sanitario 5sabato 14 maggio 2011
    • Operatore Socio-Sanitario 6sabato 14 maggio 2011
    • Operatore Socio-Sanitario Nasce dalla sintesi dei precedenti profili professionali degli operatori dell’area sociale e di quella sanitaria 6sabato 14 maggio 2011
    • ADEST + OTA 7sabato 14 maggio 2011
    • ADEST + OTA OSS 7sabato 14 maggio 2011
    • OSS 7sabato 14 maggio 2011
    • Quali competenze per l’OSS? 8sabato 14 maggio 2011
    • Quali competenze per l’OSS? 8sabato 14 maggio 2011
    • Quali competenze per l’OSS? Sanitarie Sociali 8sabato 14 maggio 2011
    • Quali competenze per l’OSS? Sanitarie Sociali Prima OTA 8sabato 14 maggio 2011
    • Quali competenze per l’OSS? Sanitarie Sociali Prima Prima OTA ADEST 8sabato 14 maggio 2011
    • Dove si esplicano i compiti dell’OSS 9sabato 14 maggio 2011
    • Dove si esplicano i compiti dell’OSS 9sabato 14 maggio 2011
    • Dove si esplicano i compiti dell’OSS - Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero 9sabato 14 maggio 2011
    • Dove si esplicano i compiti dell’OSS - Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero - Intervento igienico-sanitario 9sabato 14 maggio 2011
    • Dove si esplicano i compiti dell’OSS - Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero - Intervento igienico-sanitario - Supporto gestionale e organizzativo 9sabato 14 maggio 2011
    • Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero 10sabato 14 maggio 2011
    • Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero -Assiste la persona nelle attività quotidiane e di igiene personale 10sabato 14 maggio 2011
    • Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero -Assiste la persona nelle attività quotidiane e di igiene personale -Attività semplice di supporto diagnostico e terapeutico 10sabato 14 maggio 2011
    • Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero -Assiste la persona nelle attività quotidiane e di igiene personale -Attività semplice di supporto diagnostico e terapeutico -Assiste il malato terminale e morente 10sabato 14 maggio 2011
    • Assistenza diretta e aiuto domestico-alberghiero -Assiste la persona nelle attività quotidiane e di igiene personale -Attività semplice di supporto diagnostico e terapeutico -Assiste il malato terminale e morente -Cura la pulizie e l’igiene ambientale 10sabato 14 maggio 2011
    • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale 11sabato 14 maggio 2011
    • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale Collabora alla rilevazione dei bisogni dell’utente 11sabato 14 maggio 2011
    • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale Collabora alla rilevazione dei bisogni dell’utente Valuta (competenza) gli interventi da proporre 11sabato 14 maggio 2011
    • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale Collabora alla rilevazione dei bisogni dell’utente Valuta (competenza) gli interventi da proporre Collabora all’attuazione degli interventi 11sabato 14 maggio 2011
    • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale Collabora alla rilevazione dei bisogni dell’utente Valuta (competenza) gli interventi da proporre Collabora all’attuazione degli interventi Attua relazioni di aiuto con l’utente e la famiglia 11sabato 14 maggio 2011
    • Supporto gestionale e organizzativo 12sabato 14 maggio 2011
    • Supporto gestionale e organizzativo Collabora alla verifica della qualità del servizio 12sabato 14 maggio 2011
    • Supporto gestionale e organizzativo Collabora alla verifica della qualità del servizio Registra e riferisce al caposala quanto rilevato in servizio 12sabato 14 maggio 2011
    • Supporto gestionale e organizzativo Collabora alla verifica della qualità del servizio Registra e riferisce al caposala quanto rilevato in servizio Frequenta corsi di aggiornamento 12sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario Presupposti normativisabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario Presupposti normativi Conferenza Stato Regioni(22/2/01)sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario Presupposti normativi Conferenza Stato Individua la figura dell’Oss., il relativo profilo professionale, Regioni(22/2/01) l’ordinamento didattico dei corsi di formazionesabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario Presupposti normativi Conferenza Stato Individua la figura dell’Oss., il relativo profilo professionale, Regioni(22/2/01) l’ordinamento didattico dei corsi di formazione Legge 1/2002 (“Emergenza infermieristica)sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’operatore socio sanitario Presupposti normativi Conferenza Stato Individua la figura dell’Oss., il relativo profilo professionale, Regioni(22/2/01) l’ordinamento didattico dei corsi di formazione Legge 1/2002 Legittima l’istituzione dell’Oss e lo definisce figura di supporto (“Emergenza infermieristica) dell’assistenza infermieristicasabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’infermieresabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’infermieresabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’infermiere D.M. 14 settembre 1994, n.739 (art 1, comma 1)sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’infermiere D.M. 14 settembre 1994, n.739 (art 1, comma 1) E’ individuata la figura professionale dell’infermiere con il seguente profilo:sabato 14 maggio 2011
    • Chi è l’infermiere D.M. 14 settembre 1994, n.739 (art 1, comma 1) E’ individuata la figura professionale dell’infermiere con il seguente profilo: l’infermiere è l’operatore sanitario, che in possesso del diploma universitario abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale è “responsabile dell’assistenza generale infermieristica”sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 • L’infermiere per l’espletamento delle sue funzioni si avvale di personale di supporto 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 • L’infermiere per l’espletamento delle sue funzioni si avvale di personale di supporto 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 • L’infermiere per l’espletamento delle sue funzioni si avvale di personale di supporto Contribuisce alla formazione del personale di supporto 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 • L’infermiere per l’espletamento delle sue funzioni si avvale di personale di supporto Contribuisce alla formazione del personale di supporto 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 • L’infermiere per l’espletamento delle sue funzioni si avvale di personale di supporto Contribuisce alla formazione del personale di supporto (è responsabilità dell’infermiere valutare nel quadro delle sue peculiari responsabilità, per quali circostanze ed attività può richiedere l’aiuto del personale di supporto) 16sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 17sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 comma 2f: “per l’espletamento delle funzioni, l’infermiere si avvale, ove necessario”dell’opera del “ove necessario, personale di supporto” 17sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 comma 2f: “per l’espletamento delle funzioni, l’infermiere si avvale, ove necessario, dell’opera del personale di supporto” “ove necessario” 17sabato 14 maggio 2011
    • D. M. 14 settembre 1994 n. 739 comma 2f: “per l’espletamento delle funzioni, l’infermiere si avvale, ove necessario, dell’opera del personale di supporto” “ove necessario” impiegare o no il personale di supporto è “potestà decisionale” solo dell’infermiere 17sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario Professione sanitaria ausiliaria 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario Professione sanitaria ausiliaria 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario autonomo Professione sanitaria collaborante ausiliaria 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario “responsabile dell’ass autonomo generale infermieristica Professione sanitaria collaborante ausiliaria 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 26 febbraio 1999, n. 42 (disposizioni in materia di professioni sanitarie) Mansionario “responsabile dell’ass autonomo generale infermieristica “partecipa alla Professione identificazione dei sanitaria collaborante bisogni di salute della ausiliaria prs e collettività 18sabato 14 maggio 2011
    • Legge 10 agosto 2000, n.251 (disciplina delle professioni infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, delle prevenzione nonchè della professione ostetrica) art. 1 19sabato 14 maggio 2011
    • Legge 10 agosto 2000, n.251 (disciplina delle professioni infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, delle prevenzione nonchè della professione ostetrica) art. 1 Gli operatori delle professioni sanitarie dell’area delle scienze infermieristiche e della professione sanitaria ostetrica, svolgono con autonomia professionale, attività dirette alla prevenzione, alla cura e salvaguardia della salute (.......)ed utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell’assistenza 19sabato 14 maggio 2011
    • Presupposti normativi (per rintracciare i 2 profili di responsabilità) 20sabato 14 maggio 2011
    • Presupposti normativi (per rintracciare i 2 profili di responsabilità) - Conferenza Stato Regioni: 22/2/2001 20sabato 14 maggio 2011
    • Presupposti normativi (per rintracciare i 2 profili di responsabilità) - Conferenza Stato Regioni: 22/2/2001 - Legge n. 1/2002 20sabato 14 maggio 2011
    • Presupposti normativi (per rintracciare i 2 profili di responsabilità) - Conferenza Stato Regioni: 22/2/2001 - Legge n. 1/2002 - D.M. 14/9/1994 20sabato 14 maggio 2011
    • Presupposti normativi (per rintracciare i 2 profili di responsabilità) - Conferenza Stato Regioni: 22/2/2001 - Legge n. 1/2002 - D.M. 14/9/1994 - Legge n. 251/2000 20sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Medico Infermiere L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Medico Infermiere Esecutore materiale di mansioni L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Medico Infermiere Infermiere OSS Esecutore materiale di mansioni L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Medico Infermiere Infermiere OSS Esecutore materiale di mansioni Esecutore materiale di mansioni L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Responsabilità Medico Infermiere Infermiere OSS Esecutore materiale di mansioni Esecutore materiale di mansioni L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • Ieri Oggi Responsabilità Responsabilità Medico Infermiere Infermiere OSS Esecutore materiale di mansioni Esecutore materiale di mansioni L. 42/99 21sabato 14 maggio 2011
    • L’oss opera: Regione Lombardia, ambiti di autonomia degli Oss (2007) 22sabato 14 maggio 2011
    • In autonomia sulla base di protocolli o piani di lavoro L’oss opera: Regione Lombardia, ambiti di autonomia degli Oss (2007) 22sabato 14 maggio 2011
    • In autonomia sulla base di protocolli o piani di lavoro In cooperazione diretta dell’infermiere L’oss opera: quando è necessaria la presenza di quest’ultimo Regione Lombardia, ambiti di autonomia degli Oss (2007) 22sabato 14 maggio 2011
    • In autonomia sulla base di protocolli o piani di lavoro In cooperazione diretta dell’infermiere L’oss opera: quando è necessaria la presenza di quest’ultimo Su prescrizione quando svolge una attività eseguibile su precisa attribuzione dell’infermiere sotto la sua supervisione Regione Lombardia, ambiti di autonomia degli Oss (2007) 22sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? 23sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? Attribuzione 23sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? Attribuzione Delega 23sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? Attribuzione Delega 23sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? Attribuzione Assegnazione dei compiti previsti dal Delega profilo o dettagliati nei piani di lavoro di quello specifico contesto operativo, rientranti nelle competenze di quell’operatore, che possono essere svolte in autonomia o in collaborazione (citato in: Munerati F., Infermieri ed operatori socio sanitari, Le responsabilità di un rapporto di collaborazione. 2003) 23sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? 24sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? L’infermiere ha la responsabilità giuridica dell’attribuzione 24sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzione o delega? L’infermiere ha la responsabilità giuridica dell’attribuzione Tale responsabilità gli deriva dall’aver assegnato ad altri un’azione prevista nel contesto della pianificazione dell’assistenza infermieristica e comprende la supervisione sullo svolgimento e sull’esito dell’azione stessa 24sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità dell’infermiere 25sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità dell’infermiere Dal punto di vista giuspenalistico 25sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità dell’infermiere Dal punto di vista giuspenalistico - Gli errori di pianificazione e di attribuzione, ovvero l’omessa supervisione chiamano in causa direttamente l’infermiere 25sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità’ dell’ OSS 26sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità’ dell’ OSS Quando opera in collaborazione con l’infermiere o su sua prescrizione la responsabilità dell’Oss è limitata alla corretta esecuzione delle prestazioni nell’ambito delle istruzioni ricevute (Protocolli, piani di lavoro, indicazioni dirette) 26sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità infermiere/oss 27sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità infermiere/oss Perchè l’infermiere risponda occorre che l’errore sia di valutazione dell’infermiere 27sabato 14 maggio 2011
    • Responsabilità infermiere/oss Perchè l’infermiere risponda occorre che l’errore sia di valutazione dell’infermiere Gli errori di esecuzione comportano la responsabilità dell’Oss 27sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Operatore Oss 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Operatore Oss Organizzazione 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Operatore Oss Organizzazione Persona assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Operatore Oss Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Territorio Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Territorio Lungodegenza Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Territorio Autosufficienza Lungodegenza Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Territorio Autosufficienza Lungodegenza Fattori di rischio Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss Oss di recente assunzione/esperienza Operatore Oss Terapia intensiva Grado di semplicità Territorio Autosufficienza del compito Lungodegenza Fattori di rischio Compiti da Organizzazione Persona attribuire assistita 28sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss L’infermiere può sbagliare 29sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss oggetto assegnazione dei compiti L’infermiere può sbagliare 29sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss scelta del oggetto assegnazione destinatario della dei compiti delega L’infermiere può sbagliare 29sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss scelta del oggetto assegnazione destinatario della dei compiti delega L’infermiere può sbagliare colpa di sorveglianza sull’operato dell’Oss 29sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss scelta del oggetto assegnazione destinatario della dei compiti delega L’infermiere può sbagliare colpa di sorveglianza tipo di paziente/ sull’operato dell’Oss reparto organizzazione 29sabato 14 maggio 2011
    • Le variabili per attribuire compiti agli Oss scelta del oggetto assegnazione destinatario della dei compiti delega L’infermiere può sbagliare colpa di sorveglianza tipo di paziente/ sull’operato dell’Oss reparto organizzazione Giusto compito, nelle giuste circostanze, alla giusta persona, con le giuste direttive, attuando la giusta supervisione 29sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito 30sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito L’attività che vogliamo attribuire: 30sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito L’attività che vogliamo attribuire: - rientra nelle attività previste dal profilo professionale dell’oss? 30sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito L’attività che vogliamo attribuire: - rientra nelle attività previste dal profilo professionale dell’oss? - risponde ai requisiti di bassa discrezionalità decisoria e a basso rischio per l’assistito? 30sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito L’attività che vogliamo attribuire: - rientra nelle attività previste dal profilo professionale dell’oss? - risponde ai requisiti di bassa discrezionalità decisoria e a basso rischio per l’assistito? - la sua attuazione è svincolata dal grado di complessità clinica presentata dal paziente? 30sabato 14 maggio 2011
    • Giusto compito L’attività che vogliamo attribuire: - rientra nelle attività previste dal profilo professionale dell’oss? - risponde ai requisiti di bassa discrezionalità decisoria e a basso rischio per l’assistito? - la sua attuazione è svincolata dal grado di complessità clinica presentata dal paziente? - i suoi esiti sono facilmente prevedibili? 30sabato 14 maggio 2011
    • Giuste circostanze 31sabato 14 maggio 2011
    • Giuste circostanze - la circostanza per cui assegnamo quel compito è di routine o ci troviamo in condizioni di urgenza? 31sabato 14 maggio 2011
    • Giuste circostanze - la circostanza per cui assegnamo quel compito è di routine o ci troviamo in condizioni di urgenza? - il livello di complessità clinica (stabilità/instabilità) del paziente è stato ben definito? 31sabato 14 maggio 2011
    • Giuste circostanze - la circostanza per cui assegnamo quel compito è di routine o ci troviamo in condizioni di urgenza? - il livello di complessità clinica (stabilità/instabilità) del paziente è stato ben definito?- abbiamo le condizioni strutturali ed organizzative che mi consentono una efficace supervisione? 31sabato 14 maggio 2011
    • Giusta persona 32sabato 14 maggio 2011
    • Giusta persona Quel singolo operatore ha le capacità per svolgere tale compito? 32sabato 14 maggio 2011
    • Giusta persona Quel singolo operatore ha le capacità per svolgere tale compito? Ha una sufficiente esperienza? 32sabato 14 maggio 2011
    • Giusta persona Quel singolo operatore ha le capacità per svolgere tale compito? Ha una sufficiente esperienza? E’ stato formato per questa specifica attività? 32sabato 14 maggio 2011
    • Giuste istruzioni 33sabato 14 maggio 2011
    • Giuste istruzioni Siamo stati in grado di spiegare bene il compito che stiamo per assegnare? 33sabato 14 maggio 2011
    • Giuste istruzioni Siamo stati in grado di spiegare bene il compito che stiamo per assegnare? L’operatore ha ben compreso le nostre istruzioni? 33sabato 14 maggio 2011
    • Giuste istruzioni Siamo stati in grado di spiegare bene il compito che stiamo per assegnare? L’operatore ha ben compreso le nostre istruzioni? Sono sufficientemente chiari: cosa, come, quando, a chi e perchè? 33sabato 14 maggio 2011
    • Giuste supervisioni 34sabato 14 maggio 2011
    • Giuste supervisioni Possiamo monitorare l’esecuzione dell’attività assegnata? 34sabato 14 maggio 2011
    • Giuste supervisioni Possiamo monitorare l’esecuzione dell’attività assegnata? Siamo in grado di intervenire ove se ne ravvisasse la necessità? 34sabato 14 maggio 2011
    • Giuste supervisioni Possiamo monitorare l’esecuzione dell’attività assegnata? Siamo in grado di intervenire ove se ne ravvisasse la necessità? Possiamo documentare tutto il processo? 34sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito - La competenza dell’operatore per quella specifica attività 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito - La competenza dell’operatore per quella specifica attività - Caratteristiche del compito 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito - La competenza dell’operatore per quella specifica attività - Caratteristiche del compito - Norma giuridica 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito - La competenza dell’operatore per quella specifica attività - Caratteristiche del compito - Norma giuridica - Protocolli e piani di lavoro 35sabato 14 maggio 2011
    • Ricapitolando: Considerazioni propedeutiche all’atto attributivo: - Bisogni e condizioni cliniche dell’assistito - La competenza dell’operatore per quella specifica attività - Caratteristiche del compito - Norma giuridica - Protocolli e piani di lavoro - Supervisione e valutazione dell’intervento 35sabato 14 maggio 2011
    • Le regole di condotta 36sabato 14 maggio 2011
    • Le regole di condotta - Obbligo di controllo sull’operato altrui 36sabato 14 maggio 2011
    • Le regole di condotta - Obbligo di controllo sull’operato altrui Colui che riveste una posizione gerarchicamente sovraordinata è TITOLARE dell’obbligo di SCEGLIERE con avvedutezza i propri collaboratori, di ISTRUIRLI e di CONTROLLARNE l’operato 36sabato 14 maggio 2011
    • Le regole di condotta - Obbligo di controllo sull’operato altrui Colui che riveste una posizione gerarchicamente sovraordinata è TITOLARE dell’obbligo di SCEGLIERE con avvedutezza i propri collaboratori, di ISTRUIRLI e di CONTROLLARNE l’operato L’infermiere ha un dovere di controllo sul personale di supporto (Fonte: Ambrosetti F: La responsabilità nel lavoro medico d’equipe, 2003) 36sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in eligendo 37sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in eligendo Quando l’infermiere affida all’operatore di supporto compiti che dovrà svolgere sotto la sua supervisione 37sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in eligendo Quando l’infermiere affida all’operatore di supporto compiti che dovrà svolgere sotto la sua supervisione - Dovrà selezionare i compiti che dovrà assegnare all’Oss 37sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in eligendo Quando l’infermiere affida all’operatore di supporto compiti che dovrà svolgere sotto la sua supervisione - Dovrà selezionare i compiti che dovrà assegnare all’Oss - Dovrà scegliere tra gli operatori, quelli che ritiene in grado di svolgere tali compiti adeguatamente 37sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in eligendo Quando l’infermiere affida all’operatore di supporto compiti che dovrà svolgere sotto la sua supervisione - Dovrà selezionare i compiti che dovrà assegnare all’Oss - Dovrà scegliere tra gli operatori, quelli che ritiene in grado di svolgere tali compiti adeguatamente Se dal comportamento dell’Oss dovesse derivare un danno al paziente, all’infermiere potrà essere mosso un addebito di colpa per errore nella scelta dell’affidatario del compito 37sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in vigilando 38sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in vigilando Attiene ai compiti di verifica/sorveglianza sull’operato del destinatario della delega stessa 38sabato 14 maggio 2011
    • Culpa in vigilando Attiene ai compiti di verifica/sorveglianza sull’operato del destinatario della delega stessa quelle che sarebbero risultate idonee ad impedire il verificarsi di eventi dannosi per il paziente 38sabato 14 maggio 2011
    • Esempio 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione non sono sinonimi 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione non sono sinonimi assunzione 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione non sono sinonimi assunzione indica attività rivolta al paziente 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione non sono sinonimi assunzione indica attività rivolta al paziente somministrazione 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio “Aiuta per la corretta assunzione dei farmaci prescritti” non somministrazione non sono sinonimi assunzione indica attività rivolta al paziente somministrazione indica un fare attivo dell’operatore 39sabato 14 maggio 2011
    • Esempio 40sabato 14 maggio 2011
    • Esempio In caso di errore (dosaggio, orario, indicazione) la responsabilità ricade espressamente sul professionista 40sabato 14 maggio 2011
    • Esempio In caso di errore (dosaggio, orario, indicazione) la responsabilità ricade espressamente sul professionista resta all’operatore la pura e semplice responsabilità dell’esecuzione 40sabato 14 maggio 2011
    • Esempio In caso di errore (dosaggio, orario, indicazione) la responsabilità ricade espressamente sul professionista resta all’operatore la pura e semplice responsabilità dell’esecuzione corretta esecuzione delle prestazioni nell’ambito delle istruzioni ricevute 40sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione 41sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione “piccole medicazioni” 41sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione “piccole medicazioni” medicazioni non estese? 41sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione “piccole medicazioni” medicazioni non estese? medicazioni non invasive? 41sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione “piccole medicazioni” medicazioni non estese? medicazioni non invasive? medicazioni che richiedono semplici azioni a contenuto non particolarmente professionale? 41sabato 14 maggio 2011
    • Voci di dubbia interpretazione “piccole medicazioni” medicazioni non estese? medicazioni non invasive? medicazioni che richiedono semplici azioni a contenuto non particolarmente professionale? dubbi che devono essere risolti all’interno dei piani di lavoro predisposti in base alla complessità assistenziale richiesta 41sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni Non delega 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni Non delega Conferenza Stato-Regioni 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni Non delega Conferenza Stato-Regioni Descrizioni regionali 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni Non delega Conferenza Stato-Regioni Descrizioni regionali Piani di lavoro 42sabato 14 maggio 2011
    • Conclusioni Regione Lombardia “è nei piani di lavoro che si devono individuare le attività attribuibili agli Oss sulla base dei criteri della bassa discrezionalità e dell’alta riproducibilità della tecnica utilizzata” Attribuzioni Non delega Conferenza Stato-Regioni Descrizioni regionali Attribuzioni Piani di lavoro 42sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzioni 43sabato 14 maggio 2011
    • Attribuzioni Parlare di attribuzioni di compiti serve a far maggiore chiarezza anche in tema di responsabilità a seconda del grado di autonomia riconosciuto in quel contesto e per quella attività 43sabato 14 maggio 2011
    • Compiti dell’infermiere 44sabato 14 maggio 2011
    • Compiti dell’infermiere Formare la figura dell’Oss 44sabato 14 maggio 2011
    • Compiti dell’infermiere Formare la Inserirla figura nell’organizzazione dell’Oss 44sabato 14 maggio 2011
    • Compiti dell’infermiere Formare la Inserirla figura nell’organizzazione dell’Oss 44sabato 14 maggio 2011