1www.danielecavallotti.info
Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14
gennaio 2013, pubblicata nella GU n. 22 del
26/01...
2
OBIETTIVO
Consolidamento di reti piccole e medie
imprese
presentarsi congiuntamente sui mercati
internazionali
3
ENTE EROGATORE E RIFERIMENTI NORMATIVI
http://imprese.regione.emilia-
romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/in...
4
SOGGETTI AMMISSIBILI
Sono ammissibili imprese senza requisiti (es. imprese fuori regione)
MA
• La maggioranza delle impr...
5
CODICI ATECO
AMMISSIBILI
SEZIONE C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE (divisioni dalla 10 alla 33)
SEZIONE D – FORNITURA DI ENER...
6
SEZIONE M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE (divisioni
dalla 69 alla 75)
Sono ammesse solo le seguenti ...
7
IL PROGETTO
Progetto
Coerenza con azioni e
obiettivi del contratto di
rete (orizzonte
temporale di tre anni)
Filiera o
s...
percorso di
8
SPESE AMMISSIBILI
A) consulenza
esterna per
pianificacare
l’internazionalizzazi
one (3 anni)
B) Manager
di r...
9
SPESE AMMISSIBILI
e) Spese consulenza
esterna
Spese di consulenza esterna relative alla costituzione e
gestione di centr...
10
SPESE AMMISSIBILI
F) acquisto
di spazi
espositivi
g) Affitti
h)
comunicazione
i) Sito
internet
sale, show room, uffici
...
11
SPESE AMMISSIBILI /3
J) Brand
K)
Personale
interno
J) Spese di
coordina
mento
Costi per la realizzazione e protezione, ...
12
SPESE NON AMMISSIBILI
• spese di personale dipendente utilizzato
per attività di ordinaria gestione;
• spese generali;
...
13
SOSTENIBILITA’ DEL PROGETTO
Il costo del progetto non deve superare il 20% del fatturato complessivo delle imprese
part...
14
PROCEDURA DI INVIO
Invio della
documentazione in pdf
con mail PEC
sportelloestero@postacert.regione.emilia-romagna.it,
...
15
PUNTI DI FORZA
• Contributo a fondo perduto
rilevante
• Spese ammissibili significative
e centrate
sull’internazionaliz...
16www.danielecavallotti.info
Trovami su i social network!!
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Emilia romagna bando_reti_internazionalizzazione_cavallotti2013

1,143

Published on

Bando per il sostegno alle reti di impresa della Regione Emilia Romagna per l'internazionalizzazione.

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,143
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Emilia romagna bando_reti_internazionalizzazione_cavallotti2013

  1. 1. 1www.danielecavallotti.info Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella GU n. 22 del 26/01/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI PROGETTI E DI PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE RETI DI IMPRESA Scadenza 27/09/2013
  2. 2. 2 OBIETTIVO Consolidamento di reti piccole e medie imprese presentarsi congiuntamente sui mercati internazionali
  3. 3. 3 ENTE EROGATORE E RIFERIMENTI NORMATIVI http://imprese.regione.emilia- romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/internazionalizzazione-delle-reti-di- imprese Programma Regionale per le Attività produttive 2012-2015 Misura 4.2 Regione Emilia Romagna
  4. 4. 4 SOGGETTI AMMISSIBILI Sono ammissibili imprese senza requisiti (es. imprese fuori regione) MA • La maggioranza delle imprese deve avere i requisiti • Capofila deve essere ammissibile • Le imprese senza requisiti non ricevono contributi Il contratto di rete deve essere sottoscritto entro il 25/10/2013 e registrato entro il 31/10/2013 Reti di imprese (contratto di rete)• Minimo 3 PMI con sede legale in Emilia Romagna • Attive da tre anni • Non IN stato di difficoltà • Specifico codice Ateco (vedi slide seguente)
  5. 5. 5 CODICI ATECO AMMISSIBILI SEZIONE C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE (divisioni dalla 10 alla 33) SEZIONE D – FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA (divisione 35) SEZIONE E – FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITA’ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO (divisioni dalla 36 alla 39) SEZIONE F – COSTRUZIONI (divisioni dalla 41 alla 43) SEZIONE H – TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO (divisioni dalla 49 alla 53)
  6. 6. 6 SEZIONE M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE (divisioni dalla 69 alla 75) Sono ammesse solo le seguenti divisioni: 70.2 Attività di consulenza gestionale 71. Attività degli studi di architettura e di ingegneria; collaudi e analisi tecniche 72. Ricerca scientifica e sviluppo 74.1 Attività di design specializzate SEZIONE J – SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE (divisioni dalla 58 alla 63) Sono ammesse solo le seguenti divisioni: 58. Attività editoriali. 59. Attività di produzione cinematografica, di video, e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore. 62. Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse. 63. Servizi di informazione e altri servizi informatici CODICI ATECO AMMISSIBILI /2
  7. 7. 7 IL PROGETTO Progetto Coerenza con azioni e obiettivi del contratto di rete (orizzonte temporale di tre anni) Filiera o settore specifico Un solo paese target Obbligo del manager di rete Attività esclusivamente • Promozionale • Studio • Consulenza, • penetrazione commerciale all’organizzazione di una rete di vendita, • all’insediamento produttivo di natura distrettuale • ricerca di subfornitori, • processo di qualità, joint- venture produttive • trasferimento tecnologico • Internazionale • centri servizi integrati. Finalità
  8. 8. percorso di 8 SPESE AMMISSIBILI A) consulenza esterna per pianificacare l’internazionalizzazi one (3 anni) B) Manager di rete c) Spese consulenza esterna d) Spese consulenza esterna check-up aziendale, identificazione delle opportunità di sviluppo neI paese target, studio specifico di pre-fattibilità, redazione di un business plan di internazionalizzazione e sua applicazione, ricerca partner, valutazione delle partnership commerciali e produttive. MAX 60.000/anno lordo Cv firmato incluso nel progetto ricerca in comune di partner commerciali o industriali, agenti, buyers, importatori tramite la costituzione di un data base b2b e visite aziendali in Emilia Romagna e nel Paese terzo
  9. 9. 9 SPESE AMMISSIBILI e) Spese consulenza esterna Spese di consulenza esterna relative alla costituzione e gestione di centri comuni di • servizi di vendita, • controllo e certificazione di qualità, • assistenza post-vendita, • formazione, logistica.
  10. 10. 10 SPESE AMMISSIBILI F) acquisto di spazi espositivi g) Affitti h) comunicazione i) Sito internet sale, show room, uffici di rappresentanza Affitto di spazi per partecipazione collettiva in fiere internazionali nel paese target Max 20% somma delle spese (a+b+c+d+e+g+h+i+j+k) Contratti registrati Tradotti ed asseverati materiali promozionali e informativi, spazi promozionali e pubblicitari snel paese target, hostess, interpretariato, traduzioni (inglese o del paese target) Max €20,000,00 Sito internet in Inglese o lingua del paese target Max €10,000,00
  11. 11. 11 SPESE AMMISSIBILI /3 J) Brand K) Personale interno J) Spese di coordina mento Costi per la realizzazione e protezione, della marca (brand) unitaria, identificativa della rete. Personale dipendente (tempo determinato e part-time) No amministratori e soci Max 20% somma altre spese (a+b+c+d+e+f+g+h+i+j) Max 5% della somma delle spese ammesse (a+b+c+d+e+f+g+h+i+j+k).
  12. 12. 12 SPESE NON AMMISSIBILI • spese di personale dipendente utilizzato per attività di ordinaria gestione; • spese generali; • spese di viaggio e di soggiorno; • spese per affitto di magazzini; • consulenze contabili, fiscali, giuridico- amministrative finalizzate alla mera gestione delle • imprese o della rete; • -spese di web marketing; • spese imputabili a singole imprese e non alla rete imprenditoriale
  13. 13. 13 SOSTENIBILITA’ DEL PROGETTO Il costo del progetto non deve superare il 20% del fatturato complessivo delle imprese partecipanti DURATA DEL PROGETTO E AMMISSIBILITA’ SPESE La durata max è 18 mesi Le spese devono essere effettuate dopo l’approvazione della graduatoria e pagate entro 18 mesi . CONTRIBUTO Max 50% Contributo max € 150.000,00 Max € 50.000,00 per impresa Investimento minimo € 50.000,00 Contributo sottoposto a de minimis
  14. 14. 14 PROCEDURA DI INVIO Invio della documentazione in pdf con mail PEC sportelloestero@postacert.regione.emilia-romagna.it, Materiale da allegare A. Domanda di finanziamento in forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio B. Copia della dichiarazione sostitutiva di atto notorio di ciascuna impresa non capofila firmate dal legale rappresentante di ciascuna impresa e documento di identità; C. Schema di relazione tecnica per la presentazione del progetto; D. In caso di contratto di rete già costituito, copia autenticata del contratto di rete E. Copia della carta di identità del legale rappresentante della rete. F. Scheda sintetica del progetto Scadenza 27/9/2013
  15. 15. 15 PUNTI DI FORZA • Contributo a fondo perduto rilevante • Spese ammissibili significative e centrate sull’internazionalizzazione • Azioni strategiche di sviluppo • Motivazione alla rete PUNTI DI DEBOLEZZA • Budget complessivo da verificare • Obbligo di creare la rete in ogni caso e non previsione dell’ammissibilità delle spese dalla presentazione • Non ammissibilità di alcune spese (es.viaggi) MINACCE • Forte concorrenza nella presentazione del bando OPPORTUNITA’ • Creare reti settoriali ed efficaci con una visione strategica (
  16. 16. 16www.danielecavallotti.info Trovami su i social network!!
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×