I due volti dell’anima Edipo e la Sfinge ,  di Gustave Moreau
 
 
<ul><li>&quot; Dalla teoria generale della relatività si ricava che  massa ed energia sono  entrambe differenti  manifesta...
<ul><li>“ Inoltre, l'equazione E uguale a m moltiplicato per c elevata al quadrato, che significa che l'energia è uguale a...
<ul><li>La prima conseguenza a livello filosofico della formula di Einstein. </li></ul><ul><li>Un paradosso: </li></ul><ul...
<ul><li>Nel 1954 Jung, in un'opera famosa, &quot; Riflessioni teoriche sull'essenza della psiche &quot;, affermava la sost...
<ul><li>Tale ipotesi sarebbe stata avvalorata da un precedente lavoro, dello stesso Jung, sulla &quot; Sincronicità &quot;...
<ul><li>La Terra e le sue creature riflettono l’intero Universo, perché  microcosmo e macrocosmo sono una cosa sola . </li...
<ul><li>Per iniziare il lavoro, l’alchimista deve innanzitutto identificare e trovare la  Prima Materia . </li></ul><ul><l...
<ul><li>Il corpo non è un accessorio su cui si può sorvolare in nome di una uguaglianza eccessiva (o di un bisogno di “spi...
<ul><li>Apparentemente c’è un grosso divario tra: </li></ul><ul><ul><li>la risposta fisica , che è uno dei comportamenti p...
<ul><li>S. Teresa d’Avila parla nei suoi poemi dell’Amato che le “ ha lanciato una freccia che la rende tutta infuocata d’...
<ul><li>Paul Cézanne </li></ul>
<ul><li>Domenico Morelli </li></ul>
<ul><li>La sessualità , nel suo senso più profondo,  è talmente ermetica  da implicare un’iniziazione, tanto che il suo si...
<ul><li>“ il conflitto tra ethos e sessualità non è oggi una semplice collisione tra istintualità e morale:  è una lotta p...
<ul><li>Otto Gross </li></ul><ul><li>Wilhelm Reich </li></ul><ul><li>Alexander Lowen </li></ul><ul><li>L'ipotesi di Reich ...
<ul><li>Scrittura di Otto Gross </li></ul><ul><li>Otto Gross </li></ul>
 
<ul><li>Eros in Grecia </li></ul><ul><li>Cupido a Roma </li></ul><ul><li>Kama in India </li></ul><ul><li>Sono l’espression...
<ul><li>Successivamente Pan fu sostituito dal Diavolo dai piedi forcuti e dalla testa ornata di corna di caprone. </li></u...
<ul><li>“ la discussione del problema sessuale non è che l’annuncio brutale di una questione infinitamente più profonda:  ...
 
<ul><li>Le recenti neuroscienze hanno trasformato le nostre idee a proposito  delle differenze  neurologiche (e conseguent...
<ul><li>Nei maschi come nelle femmine  il testosterone  è il carburante chimico che fa funzionare il motore sessuale del c...
<ul><li>Se  nelle donne le emozioni viaggiano su una superstrada a otto corsie , mentre  gli uomini  si accontentano di un...
<ul><li>Un famoso “ritratto” di Freud </li></ul>
<ul><li>Gli uomini, intesi come genere, sono maggiormente interessati  a sperimentare il sesso in tutti i suoi aspetti . <...
<ul><li>Gli scienziati hanno documentato una straordinaria varietà di  differenze strutturali, chimiche, genetiche, ormona...
<ul><li>Sigmund Freud: sì </li></ul>
<ul><li>1949. Esattamente a metà del XX secolo, in Francia - dove le donne hanno votato per la prima volta nel 1947 - vien...
<ul><li>“ Poiché  io stessa non avevo mai subito discriminazioni da parte degli uomini , mi  rifiutavo di credere  che esi...
<ul><li>Ogni cervello fetale appare femminile fino all’ottava settimana. </li></ul><ul><li>A partire dall’ottava settimana...
<ul><li>Nel cervello femminile  il corpo calloso , una struttura composta da cellule che permettono all’ emisfero destro (...
<ul><li>L’ossitocina è l’ormone che compare durante l’allattamento, il parto, il sesso, gli abbracci e quando si accudisco...
<ul><li>Energia orientata alla relazione </li></ul><ul><li>Energia orientata alla definizione dell’unicità </li></ul>
<ul><ul><li>“ Ho cominciato a interessarmi alle differenze tra il cervello maschile e il cervello femminile nel 1995, quan...
<ul><li>Professor Simon Baron-Cohen </li></ul><ul><li>Autism affects males much more often than females.  </li></ul><ul><l...
<ul><li>Il cervello SISTEMATICO  è portato a comprendere e a costruire sistemi,  alla perenne ricerca di regole  utili a c...
<ul><li>Energia di relazione: l’eccesso femminile </li></ul><ul><li>Energia di individuazione:  l’eccesso maschile </li></...
<ul><li>Nel mondo esiste una imponente manifestazione di  unicità totalmente definite  nella loro identità. </li></ul><ul>...
<ul><li>La personalità è un sistema dinamico in continua evoluzione, che risponde a due bisogni essenziali: </li></ul><ul>...
<ul><li>Unicità e relazione sono due poli in continua alternanza e attrazione reciproca. </li></ul><ul><li>Quando il siste...
<ul><li>Yin-Yang </li></ul><ul><li>La stella a sei punte </li></ul>
<ul><li>È l’antica rappresenta-zione cinese del  sistema cosmico dualistico . </li></ul><ul><li>L’Uno contiene la polarità...
<ul><li>Yin - femminile la notte la luna  il nascosto  il versante in ombra  la passività il riposo, l'inerzia le energie ...
<ul><li>Nelle leggende indiane, la forma è generalmente consistente di  due triangoli bloccati in un abbraccio armonioso. ...
<ul><li>Masaccio - La cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso terreste </li></ul><ul><li>Lasciando un’unità primordiale para...
<ul><li>Antonio  </li></ul><ul><li>Canova </li></ul>
La compatibilità di coppia
<ul><li>L’uomo (la donna) può raggiungere lo stato unitario solo quando non  si aggrappa ad un opposto per paura dell’altr...
<ul><li>(scultura di Auguste Rodin) </li></ul>
<ul><li>L’intimità richiede che diventiamo vulnerabili, che lasciamo cadere le nostre difese e ci lasciamo conoscere come ...
<ul><li>Individuazione  e relazione sono principi che cercano comunque di raggiungere un equilibrio  anche tramite la comp...
 
<ul><li>L a personalità non si sviluppa nel vuoto, ma attraverso il movimento, il sentimento, il pensiero di un corpo spec...
<ul><li>Primo disegno (D, a. 22) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, a. 24) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
<ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
<ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
<ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (donna, a. 80) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (uomo, a. 40) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno  (bambino di 12 anni) </li></ul><ul><li>Secondo disegno  (donna, a. 20) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (U, a. 35) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (D, a.82) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (U, a.32) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (D, a.25) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (D, a.45) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, 26) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (D, a. 25) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U. a. 32) </li></ul>
<ul><li>Primo disegno (D, a. 18) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, a. 45) </li></ul>
<ul><li>Terzo disegno (donna matura) </li></ul>
 
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione 08/03/2009

913 views
799 views

Published on

Published in: Spiritual
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
913
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione 08/03/2009

  1. 1. I due volti dell’anima Edipo e la Sfinge , di Gustave Moreau
  2. 4. <ul><li>&quot; Dalla teoria generale della relatività si ricava che massa ed energia sono entrambe differenti manifestazioni della stessa cosa - un concetto non di immediata comprensione per l'uomo della strada .” </li></ul><ul><li>(da un discorso di Einstein) </li></ul>
  3. 5. <ul><li>“ Inoltre, l'equazione E uguale a m moltiplicato per c elevata al quadrato, che significa che l'energia è uguale alla massa moltiplicata per il quadrato della velocità della luce, mostra che piccolissime quantità di massa possono essere trasformate in una immensa quantità di energia e viceversa . La massa e l'energia sono infatti equivalenti, secondo la formula appena citata . Questo è stato dimostrato da Cockroft e Walton nel 1932 in un esperimento &quot;. </li></ul>
  4. 6. <ul><li>La prima conseguenza a livello filosofico della formula di Einstein. </li></ul><ul><li>Un paradosso: </li></ul><ul><li>- la crescente specializzazione del sapere </li></ul><ul><li>- il concetto di “ interdisciplinarietà ” </li></ul>
  5. 7. <ul><li>Nel 1954 Jung, in un'opera famosa, &quot; Riflessioni teoriche sull'essenza della psiche &quot;, affermava la sostanziale contiguità ( massima affinità, estrema vicinanza ) tra la dimensione psichica e quella materiale , arrivando a ritenere come probabile l'ipotesi che entrambe non fossero altro che due aspetti diversi di una stessa realtà . </li></ul>
  6. 8. <ul><li>Tale ipotesi sarebbe stata avvalorata da un precedente lavoro, dello stesso Jung, sulla &quot; Sincronicità &quot; (1952). </li></ul><ul><li>L'osservazione empirica sembrava confermare l’avveramento di corrispondenze </li></ul><ul><ul><li>tra accadimenti soggettivi, di ordine psichico, </li></ul></ul><ul><ul><li>e accadimenti oggettivi, di ordine fisico. </li></ul></ul><ul><li>Tali corrispondenze, più che fondarsi su coincidenze spaziotemporali, si radicavano su contenuti di senso , sul significato che assumevano per l'osservatore. </li></ul>
  7. 9. <ul><li>La Terra e le sue creature riflettono l’intero Universo, perché microcosmo e macrocosmo sono una cosa sola . </li></ul><ul><li>Sganciandosi troppo dalla mate-ria il cuore e la mente si perdono nelle loro illusioni </li></ul>
  8. 10. <ul><li>Per iniziare il lavoro, l’alchimista deve innanzitutto identificare e trovare la Prima Materia . </li></ul><ul><li>… tale enigmatica sostanza si trova ovunque, ma si lascia intravedere solo dai cercatori più sensibili. </li></ul><ul><li>La Prima Materia esiste in forma grezza , ma contiene tutto quanto è necessario per raggiungere la perfezione. </li></ul><ul><li>La ricerca di questa sostanza va fatta sia nel mondo esterno sia in se stessi. </li></ul>
  9. 11. <ul><li>Il corpo non è un accessorio su cui si può sorvolare in nome di una uguaglianza eccessiva (o di un bisogno di “spiritualità”). </li></ul><ul><li>Ma il corpo è la chiave di accesso alla divinità . </li></ul><ul><li>Rappresenta la parte più concreta, più visibile di tutta una espressione energetica. </li></ul><ul><li>È il luogo dove saltano gli schemi e le sovrastrutture che la personalità a tutti i costi vuole crearsi con la mente o con il cuore . </li></ul>
  10. 12. <ul><li>Apparentemente c’è un grosso divario tra: </li></ul><ul><ul><li>la risposta fisica , che è uno dei comportamenti più osservati, misurati, quindi quantificati sotto ogni aspetto; </li></ul></ul><ul><ul><li>l’ interpretazione a livello finalistico biologico ; </li></ul></ul><ul><ul><li>l’ interpretazione a livello psicologico ; </li></ul></ul><ul><ul><li>l’ interpretazione a livello esoterico-spirituale . </li></ul></ul><ul><li>Si capisce, quindi, l’importanza della sessualità e del suo simbolismo a tutti i livelli , poiché essa va: </li></ul><ul><ul><li>dall’individuo che frequenta i bordelli </li></ul></ul><ul><ul><li>alle estasi dei più grandi mistici. </li></ul></ul>
  11. 13. <ul><li>S. Teresa d’Avila parla nei suoi poemi dell’Amato che le “ ha lanciato una freccia che la rende tutta infuocata d’amore .” </li></ul><ul><li>La famosa scultura del Bernini </li></ul>
  12. 14. <ul><li>Paul Cézanne </li></ul>
  13. 15. <ul><li>Domenico Morelli </li></ul>
  14. 16. <ul><li>La sessualità , nel suo senso più profondo, è talmente ermetica da implicare un’iniziazione, tanto che il suo significato più profondo era talvolta insegnato solo oralmente nei templi. </li></ul><ul><li>“ Si potrebbe vedere nella sessualità il portavoce degli istinti , e per tale ragione il punto di vista spirituale la considera come il suo avversario principale …. Cosa sarebbe lo Spirito se non si trovasse di fronte un istinto altrettanto valido ? Sarebbe solo vuota forma .” </li></ul>
  15. 17. <ul><li>“ il conflitto tra ethos e sessualità non è oggi una semplice collisione tra istintualità e morale: è una lotta per il diritto all’esistenza di un istinto o per il riconoscimento di una forza che in esso si esprime , forza con cui non si può scherzare , e che pertanto si rifiuta di sottomettersi alle buone intenzioni delle nostre leggi morali.” </li></ul>
  16. 18. <ul><li>Otto Gross </li></ul><ul><li>Wilhelm Reich </li></ul><ul><li>Alexander Lowen </li></ul><ul><li>L'ipotesi di Reich è che l'essere umano nasce essenzialmente libero e orientato alla naturale ricerca del piacere. </li></ul><ul><li>Sono i condizionamenti sociali, economici e religiosi ad inibire questa sua energia vitale creando dei blocchi psicologici e fisici che si manifestano con l'irrigidimento della muscolatura, il rallentamento della respirazione, con conseguente riduzione dell'irrorazione sanguigna. </li></ul>
  17. 19. <ul><li>Scrittura di Otto Gross </li></ul><ul><li>Otto Gross </li></ul>
  18. 21. <ul><li>Eros in Grecia </li></ul><ul><li>Cupido a Roma </li></ul><ul><li>Kama in India </li></ul><ul><li>Sono l’espressione della violenta attrazione reciproca dei sessi opposti , dalle passioni più basse o più morbose fino alle aspirazioni amorose più elevate. </li></ul><ul><li>Tutta la Natura nell’antichità formicolava di fauni, ninfe silvane, Satiri, Menadi, Baccanti, che alludono tutte alla sessualità. </li></ul><ul><li>Il dio Pan incarna la violenza del desiderio che genera il panico , perché potremmo essere trascinati da forze passionali capaci di farci perdere ogni controllo. </li></ul>
  19. 22. <ul><li>Successivamente Pan fu sostituito dal Diavolo dai piedi forcuti e dalla testa ornata di corna di caprone. </li></ul><ul><li>Questa immagine continuava a materializzare la violenza del desiderio sessuale . </li></ul>
  20. 23. <ul><li>“ la discussione del problema sessuale non è che l’annuncio brutale di una questione infinitamente più profonda: </li></ul><ul><ul><li>quella dei rapporti spirituali tra i due sessi .” </li></ul></ul><ul><li>Il Sé contiene la sessualità , perché la totalità psichica è fatta dell’armonia </li></ul><ul><ul><li>tra Femminile e Maschile, </li></ul></ul><ul><ul><li>tra Yin e Yang, </li></ul></ul><ul><ul><li>tra Eros e Logos, </li></ul></ul><ul><li>la cui conjunctio si opera simbolicamente attraverso l’unione sessuale . </li></ul>
  21. 25. <ul><li>Le recenti neuroscienze hanno trasformato le nostre idee a proposito delle differenze neurologiche (e conseguentemente anche sessuali) fondamentali tra uomini e donne. </li></ul><ul><li>Nuovi strumenti come la tomografia a emissione di positroni (PET) e la risonanza magnetica funzionale permettono ora di osservare il cervello umano in tempo reale mentre risolve problemi, produce parole, recupera ricordi, nota espressioni facciali, stabilisce un rapporto di fiducia … </li></ul>
  22. 26. <ul><li>Nei maschi come nelle femmine il testosterone è il carburante chimico che fa funzionare il motore sessuale del cervello. </li></ul><ul><li>Il meccanismo è identico per uomini e donne, ma esiste un’enorme differenza nella quantità di testosterone prodotto per mettere in moto il cervello . </li></ul><ul><li>Gli uomini in media ne hanno da dieci a cento volte più delle donne. </li></ul>
  23. 27. <ul><li>Se nelle donne le emozioni viaggiano su una superstrada a otto corsie , mentre gli uomini si accontentano di una stradina di campagna, i secondi hanno un centro di elaborazione dei pensieri sul sesso grande come un aeroporto internazionale , mente le donne solo un pista d’atterraggio per aeroplanini turistici. </li></ul><ul><li>Il sesso non è proprio la prima cosa a cui pensa una donna, perciò l’uomo deve trasformarsi in abile persuasore. (L. Brizendine, Il cervello delle donne ) </li></ul>
  24. 28. <ul><li>Un famoso “ritratto” di Freud </li></ul>
  25. 29. <ul><li>Gli uomini, intesi come genere, sono maggiormente interessati a sperimentare il sesso in tutti i suoi aspetti . </li></ul><ul><li>Le donne, intese come genere, sono maggiormente interessate a sperimentare la dimensione collegata alle emozioni . </li></ul><ul><li>Due realtà sostanziali che fanno molta fatica a comprendersi nell’intensità della loro spinta di genere . </li></ul>
  26. 30. <ul><li>Gli scienziati hanno documentato una straordinaria varietà di differenze strutturali, chimiche, genetiche, ormonali e funzionali nel cervello di donne e uomini . </li></ul><ul><li>Si è constatato che i due sessi usano aree e circuiti cerebrali diversi per compiere le medesime azioni : risolvere problemi, immagazzinare emozioni, elaborare il linguaggio e l’esperienza. </li></ul><ul><li>Le donne sono più brave a ricordare le emozioni ; rispondono anche più intensamente alla presentazione di immagini dal forte contenuto emotivo. </li></ul>
  27. 31. <ul><li>Sigmund Freud: sì </li></ul>
  28. 32. <ul><li>1949. Esattamente a metà del XX secolo, in Francia - dove le donne hanno votato per la prima volta nel 1947 - viene pubblicato Il secondo sesso di Simone de Beauvoir. Mille pagine che suscitano scandalo. Un editto vaticano mette nel 1956 il libro sull’indice dei libri proibiti. </li></ul><ul><li>Ma lo scandalo assicura al libro un immediato successo. Fin dalla prima settimana, sono vendute oltre ventimila copie. E’ subito tradotto, (Germania, 1952) e inizia così la sua brillante carriera tra milioni di lettrici occidentali. </li></ul>
  29. 33. <ul><li>“ Poiché io stessa non avevo mai subito discriminazioni da parte degli uomini , mi rifiutavo di credere che esistessero discriminazioni per le altre donne. Questa convinzione errata è entrata in crisi a New York. Lì ho fatto esperienza di come donne intelligenti venissero ridicolizzate e sorpassate se osavano partecipare a discussioni fra maschi. Davvero, le donne americane di allora avevano un ruolo molto subordinato . Gli uomini le usavano per il sesso, per i bambini e per le pulizie della casa, e le donne stesse, in fondo, non desideravano altro” </li></ul><ul><ul><ul><li>(Simone de Beauvoir) </li></ul></ul></ul>
  30. 34. <ul><li>Ogni cervello fetale appare femminile fino all’ottava settimana. </li></ul><ul><li>A partire dall’ottava settimana un massiccio afflusso di testosterone trasformerà questo cervello in maschile, sopprimendo alcune cellule dei centri della comunicazione e facendo crescere un maggior numero di cellule nei centri del sesso e dell’aggressività . </li></ul><ul><li>Se invece l’ondata di testosterone non si verifica, le cellule cerebrali produrranno più connessioni nei centri della comunicazione e nelle zone che elaborano le emozioni. </li></ul>
  31. 35. <ul><li>Nel cervello femminile il corpo calloso , una struttura composta da cellule che permettono all’ emisfero destro (quello delle emozioni, dell’ istintività) di comunicare con l’emisfero sinistro (razionalità, pensiero logico) è più spesso rispetto a quello maschile. </li></ul><ul><li>Questo vorrebbe dire che le donne sono più capaci di mettere in comunicazione due modi di pensare, emotivo e razionale, senza rendersene conto. </li></ul><ul><li>Ecco perché la donna è più abile nella comprensione delle emozioni, degli sguardi, della comunicazione non verbale . </li></ul>
  32. 36. <ul><li>L’ossitocina è l’ormone che compare durante l’allattamento, il parto, il sesso, gli abbracci e quando si accudiscono i piccoli. </li></ul><ul><li>Non solo è una sostanza che infonde benessere , ma secondo alcuni studi aiuta anche a leggere le emozioni sul volto degli altri. </li></ul><ul><li>Questo ormone pare facilitare la capacità femminile di provare empatia e aumenta la fiducia nel prossimo . </li></ul><ul><li>Molte donne fanno di tutto per evitare il conflitto. Questo fatto comincia ad avere una spiegazione di genere: non è necessariamente paura dello scontro, ma interesse per un’altra forma di relazione. </li></ul>
  33. 37. <ul><li>Energia orientata alla relazione </li></ul><ul><li>Energia orientata alla definizione dell’unicità </li></ul>
  34. 38. <ul><ul><li>“ Ho cominciato a interessarmi alle differenze tra il cervello maschile e il cervello femminile nel 1995, quando mi sono reso conto che i processi psicologici che studiavo nei bambini autistici erano distribuiti in modo diverso a seconda del sesso .” </li></ul></ul><ul><li>Secondo lo psicologo inglese Baron-Cohen l’autismo, almeno in alcune forme, non sarebbe che un comportamento maschile estremo. </li></ul><ul><li>Ad interessare Baron-Cohen sono in particolare le forme di autismo più lievi o comunque non accompagnate da un deficit intellettivo. </li></ul><ul><li>Chi ne soffre – e nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di maschi – mostra grande attenzione per i dettagli, capacità spesso straordinarie di astrazione e di calcolo, ma fatica ad interagire con i propri simili e a comprenderne emozioni e sentimenti . </li></ul><ul><li>(“Questione di cervello. La differenza essenziale tra uomo e donna.”, Mondadori ) </li></ul>
  35. 39. <ul><li>Professor Simon Baron-Cohen </li></ul><ul><li>Autism affects males much more often than females. </li></ul><ul><li>In this paper I summarize work from our lab investigating the role of foetal testosterone (FT) in later social and communication development, and in the development of autistic traits . </li></ul><ul><li>Converging evidence for the link between testosterone and autistic traits comes from two other sources: </li></ul><ul><ul><li>rare medical conditions where FT is elevated (such as Congenital Adrenal Hyperplasia) </li></ul></ul><ul><ul><li>and the timing of puberty (which is under the influence of androgen s). </li></ul></ul>
  36. 40. <ul><li>Il cervello SISTEMATICO è portato a comprendere e a costruire sistemi, alla perenne ricerca di regole utili a capire come funzionano le cose. </li></ul><ul><li>C’è poi un cervello EMPATICO portato a capire sentimenti ed emozioni altrui, a interessarsene e a reagire in modo appropriato. </li></ul><ul><li>I cervelli empatici sono in maggioranza tra le donne e quelli sistemici tra i maschi . </li></ul><ul><li>Bisognerebbe cercare di individuare l’analogo femmi-nile dell’autismo, un comportamento “ cieco ai sistemi”, ma dotato di alto grado di empatia , che per motivi ancora da chiarire non è stato catalogato come patologico . (non sarà mica la depressione???) </li></ul>
  37. 41. <ul><li>Energia di relazione: l’eccesso femminile </li></ul><ul><li>Energia di individuazione: l’eccesso maschile </li></ul><ul><li>ECCESSO DI EMPATIA, DI RELAZIONE: adattamento impersonale, cessione, perdita dei confini dell’Io. </li></ul><ul><li>ECCESSO DI DEFINZIONE, DI ATTENZIONE ALLE PROPRIE REGOLE: rigidità e parcellizzazione del sistema. </li></ul>
  38. 42. <ul><li>Nel mondo esiste una imponente manifestazione di unicità totalmente definite nella loro identità. </li></ul><ul><li>Nel mondo esiste una dimostrazione altrettanto imponente di interrelazione , più o meno armonica, di tutte le unicità . </li></ul><ul><ul><ul><li>---------------------------- </li></ul></ul></ul><ul><li>Non c’è vita di alcun tipo se non all’interno di questi due movimenti della definizione e della relazione. </li></ul>
  39. 43. <ul><li>La personalità è un sistema dinamico in continua evoluzione, che risponde a due bisogni essenziali: </li></ul><ul><li>è un sistema che deve esprimere se stesso , vale a dire la sua unicità; quindi ha bisogno di definizione e di confini netti. ( energia di individuazione ) </li></ul><ul><li>è un sistema che si pone in relazione con gli altri , in quanto abbiamo bisogno degli altri per la piena realizzazione della nostra unicità. ( energia di relazione ) </li></ul>
  40. 44. <ul><li>Unicità e relazione sono due poli in continua alternanza e attrazione reciproca. </li></ul><ul><li>Quando il sistema ha raggiunto la sua massima definizione, entra in una fase di espansione, che a sua volta necessita di una fase di definizione, altrimenti l’interno sistema entra nel caos. </li></ul><ul><li>Un principio si esprime come luce, l’altro come ombra. </li></ul>
  41. 45. <ul><li>Yin-Yang </li></ul><ul><li>La stella a sei punte </li></ul>
  42. 46. <ul><li>È l’antica rappresenta-zione cinese del sistema cosmico dualistico . </li></ul><ul><li>L’Uno contiene la polarità dello yin e dello yang. </li></ul><ul><li>La vita è data dall’alter-nanza di queste due forze apparentemente opposte ma complementari , la cui azione combinata muove l’universo in tutti i suoi aspetti. </li></ul><ul><li>Nulla può sottrarsi a que-sta legge di alternanza, complementarietà, dualità. </li></ul>
  43. 47. <ul><li>Yin - femminile la notte la luna  il nascosto  il versante in ombra  la passività il riposo, l'inerzia le energie distruttrici la debolezza   mezzanotte  il molle  il negativo  il vuoto, il cavo   la Terra (destrogiro) i numeri pari la Morte la Donna  </li></ul><ul><li>Yang - maschile  il giorno  il sole il manifesto il costone soleggiato  l'attività il movimento, la forza le energie vivificanti la forza mezzogiorno  il duro  il positivo il pieno   il Cielo (sinistrogiro)  i numeri dispari la Vita  l'Uomo </li></ul>
  44. 48. <ul><li>Nelle leggende indiane, la forma è generalmente consistente di due triangoli bloccati in un abbraccio armonioso. </li></ul><ul><li>I due componenti simboleggiano la posizione dell'uomo tra la terra e il cielo. Il triangolo rivolto verso il basso simboleggia Shakti e quello rivolto verso l'alto Siva . </li></ul><ul><li>L'unione mistica dei due triangoli rappresenta la creazione. </li></ul>
  45. 49. <ul><li>Masaccio - La cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso terreste </li></ul><ul><li>Lasciando un’unità primordiale paradisiaca (l’unione degli opposti) l’essere umano ha dissociato la sua psiche in maschile e femminile. </li></ul><ul><li>Questa dissociazione viene descritta come la perdita del Paradiso terrestre </li></ul>
  46. 50. <ul><li>Antonio </li></ul><ul><li>Canova </li></ul>
  47. 51. La compatibilità di coppia
  48. 52. <ul><li>L’uomo (la donna) può raggiungere lo stato unitario solo quando non si aggrappa ad un opposto per paura dell’altro . </li></ul><ul><li>La personalità non si permette la resa all’altro principio perché lo giudica in modo negativo. </li></ul>
  49. 53. <ul><li>(scultura di Auguste Rodin) </li></ul>
  50. 54. <ul><li>L’intimità richiede che diventiamo vulnerabili, che lasciamo cadere le nostre difese e ci lasciamo conoscere come veemente siamo. </li></ul><ul><li>Chi ha maggiore paura dell’intimità fisica ? </li></ul><ul><li>E chi ha maggiore paura dell’intimità psichica ? </li></ul><ul><li>La personalità , sia maschile che femminile, mostra la sua paura nei confronti di un eccesso di fusione (= eccessiva perdita dei confini) e quindi si attiva nel cercare un partner che le imponga una precisa distanza (se non vi è direttamente portata). </li></ul>
  51. 55. <ul><li>Individuazione e relazione sono principi che cercano comunque di raggiungere un equilibrio anche tramite la compensazione . </li></ul>
  52. 57. <ul><li>L a personalità non si sviluppa nel vuoto, ma attraverso il movimento, il sentimento, il pensiero di un corpo specifico. </li></ul><ul><li>L’immagine del corpo o, in termini più ampi, l’immagine del sé tende a svilupparsi lentamente. Essa è plastica e sensibile al trauma, alle malattie, alle regressioni emozionali e alle cure. </li></ul><ul><li>Le determinanti morfologiche dell’ età e del sesso costituiscono le più comuni fonti dalle quali noi attingiamo gli aspetti pertinenti a noi stessi. </li></ul><ul><li>Quando la proiezione del disegno è marcatamente differente dalla razza, età e sesso del soggetto, si può ritenere che vi siano delle difficoltà nelle normali identificazioni. </li></ul>
  53. 58. <ul><li>Primo disegno (D, a. 22) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, a. 24) </li></ul>
  54. 59. <ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
  55. 60. <ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
  56. 61. <ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
  57. 62. <ul><li>Primo disegno </li></ul><ul><li>Secondo disegno </li></ul>
  58. 63. <ul><li>Primo disegno (donna, a. 80) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (uomo, a. 40) </li></ul>
  59. 64. <ul><li>Primo disegno (bambino di 12 anni) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (donna, a. 20) </li></ul>
  60. 65. <ul><li>Primo disegno (U, a. 35) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (D, a.82) </li></ul>
  61. 66. <ul><li>Primo disegno (U, a.32) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (D, a.25) </li></ul>
  62. 67. <ul><li>Primo disegno (D, a.45) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, 26) </li></ul>
  63. 68. <ul><li>Primo disegno (D, a. 25) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U. a. 32) </li></ul>
  64. 69. <ul><li>Primo disegno (D, a. 18) </li></ul><ul><li>Secondo disegno (U, a. 45) </li></ul>
  65. 70. <ul><li>Terzo disegno (donna matura) </li></ul>

×