• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Presentazione x stefano 13 10 11
 

Presentazione x stefano 13 10 11

on

  • 309 views

 

Statistics

Views

Total Views
309
Views on SlideShare
309
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • PREMESSA: PERCHE’ SONO QUI Già dalla 1° call telefonica di Luglio mi sono venuti degli spunti (in parte condivise con te via mail) legate ad opportunità per la tua azienda: la visita di Agosto ha confermato la solidità ed il know della vs. attività, insieme alle impressioni per aree di business da aggredire x consolidare/diversificare le attività. Le peculiarità e le sfide dell’entertainment e del retail mi affascinano molto ancora e mi sono sempre tenuto aggiornato/in contatto con questi mercati. Perché io & te: mi piace la prospettiva di rientrare nel settore, di partecipare a progetti ed attività nuove, di muovermi con > libertà rispetto a contesti multinazionali o molto stressanti, ma soprattutto di collaborare con una persona che si è sempre rivelata corretta ed affidabile. Io potrei rientrare misurandomi su nuove iniziative a ritmi + su mia misura, te potresti contare su una esperienza piuttosto consolidata e dal taglio multinazionale, di solito accessibile solo dietro costi piuttosto ingenti & fissi. NON SIAMO QUI PER RISOLVERE 1 PROBLEMA, MA PER SEGUIRE DELLE OPPORTUNITA’
  • 9:10 inizio/presentazione. Come organizziamo la mattinata: quando si fa il break? 9:15: mio percorso professionale 9:25: giro di tavolo per avere definizione/interpretazione di distribuzione e canale. 9:40: presentazione mercato HE 10:15 strategie distributive + multicanalità 11:00 pausa 11:15 multicanalita + presidio pdv 12:00 case histories Canale distributivo: il succeso legato alla distribuzione kiosk Retail specific media Presidio pdv: allestimento x lanci novità 12:20 digital marketing 12:50 Q&A (varie)
  • I pesi tra i diversi sfruttamenti del contenuto filmico si muovono, in funzione delle evoluzioni tecnologiche e dei conseguenti impatti sulle abitudini di consumo e dei modelli di business. Una ricerca di E media Institute Italia sostiene che per il 2014 i ricavi degli audiovisivi digitali (web+ mobile) saranno > di quelli dell’home video fisico. (360 vs. 240 mio). Comunque, c’e e ci sarà sempre fame ed interesse sul film: tutti tranne il video crescono.
  • PREMESSA: PERCHE’ SONO QUI Già dalla 1° call telefonica di Luglio mi sono venuti degli spunti (in parte condivise con te via mail) legate ad opportunità per la tua azienda: la visita di Agosto ha confermato la solidità ed il know della vs. attività, insieme alle impressioni per aree di business da aggredire x consolidare/diversificare le attività. Le peculiarità e le sfide dell’entertainment e del retail mi affascinano molto ancora e mi sono sempre tenuto aggiornato/in contatto con questi mercati. Perché io & te: mi piace la prospettiva di rientrare nel settore, di partecipare a progetti ed attività nuove, di muovermi con > libertà rispetto a contesti multinazionali o molto stressanti, ma soprattutto di collaborare con una persona che si è sempre rivelata corretta ed affidabile. Io potrei rientrare misurandomi su nuove iniziative a ritmi + su mia misura, te potresti contare su una esperienza piuttosto consolidata e dal taglio multinazionale, di solito accessibile solo dietro costi piuttosto ingenti & fissi. NON SIAMO QUI PER RISOLVERE 1 PROBLEMA, MA PER SEGUIRE DELLE OPPORTUNITA’
  • Video & game= mercati giovanili ed orientati alle famiglie per definizione: alto differenziale a favore nelle famiglie con minori. Dvd players= 23 punti Console= 27 punti N.B. nell’HE il modello di business è cambiato a punto tale che il noleggio dvd è fuori dal paniere dei consumi ISTAT
  • Il mercato videoludico italiano, secondo i dati divulgati da Aesvi/GfK, ha sofferto particolarmente nei primi 6 mesi dell’anno. -8% (a valore) rispetto al 2010. Il dato, splittato per canale, ha già messo in evidenza gli anelli deboli : tallone d’Achille rimangono ancora gli ipermercati con un -19% sull’hardware e -12% sul software.
  • Riposizionamento prezzo console: ps3 slim 160gb = 249€ PS3 320gb (con bundle es. move)= 349€ (sottocosto mediaworld=299 con fifa 12) X box= 199 (sottocosto media=179) WII= 149 con vv. bundle (sottocosto media=99 €) Questo porterà effetto trascinamento sulle vendite, anche se non al livello del 2009
  • SETT. YTD VS. PY Excl Avatar= -14% 1-39 week 11 vs. py= - 18,8%
  • Approfondisci !!! Vedi dati su rapporto EPM communications
  • VINCE LA FAMIGLIA E LE GRANDI FRANCHISES: curioso che le 2 categorie abbiano realizzato nelle prime posizioni gli stessi volumi Polarizzazione generi con duopolio tra hardcore/heavy users + casual gamers/families
  • LA CENTRALITA’ X ENTRAMBI DEL CANALE CE - ENT SPECIALIST= la differenza la fa GAME STOP
  • PAROLA CHIAVE: FORMAT CASO CARREFOUR: La crisi ha influito sul passivo da 249 milioni, ma anche il management si è preso le sue responsabilità e ora pensa al rilancio puntando soprattutto sui negozi in città di piccole dimensioni Basta ipermercati, troppo grandi e soprattutto lontani dai centri abitati: il rilancio di Carrefour passerà attraverso la valorizzazione dei negozi di città, di piccole dimensioni e soprattutto vicino ai clienti
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium) forte interesse verso i contenuti video in rete, da parte degli utenti (soprattutto in Italia): attenzione e mosse verso conteunti in streaming in digitale e on demand non solo da studios e distributori, ma anche nuovi interlocutori (traffic builders: es Google, Facebook)
  • PREMESSA: PERCHE’ SONO QUI Già dalla 1° call telefonica di Luglio mi sono venuti degli spunti (in parte condivise con te via mail) legate ad opportunità per la tua azienda: la visita di Agosto ha confermato la solidità ed il know della vs. attività, insieme alle impressioni per aree di business da aggredire x consolidare/diversificare le attività. Le peculiarità e le sfide dell’entertainment e del retail mi affascinano molto ancora e mi sono sempre tenuto aggiornato/in contatto con questi mercati. Perché io & te: mi piace la prospettiva di rientrare nel settore, di partecipare a progetti ed attività nuove, di muovermi con > libertà rispetto a contesti multinazionali o molto stressanti, ma soprattutto di collaborare con una persona che si è sempre rivelata corretta ed affidabile. Io potrei rientrare misurandomi su nuove iniziative a ritmi + su mia misura, te potresti contare su una esperienza piuttosto consolidata e dal taglio multinazionale, di solito accessibile solo dietro costi piuttosto ingenti & fissi. NON SIAMO QUI PER RISOLVERE 1 PROBLEMA, MA PER SEGUIRE DELLE OPPORTUNITA’
  • 9:10 inizio/presentazione. Come organizziamo la mattinata: quando si fa il break? 9:15: mio percorso professionale 9:25: giro di tavolo per avere definizione/interpretazione di distribuzione e canale. 9:40: presentazione mercato HE 10:15 strategie distributive + multicanalità 11:00 pausa 11:15 multicanalita + presidio pdv 12:00 case histories Canale distributivo: il succeso legato alla distribuzione kiosk Retail specific media Presidio pdv: allestimento x lanci novità 12:20 digital marketing 12:50 Q&A (varie)
  • GAMES: FIFA 12 alla 1° settimana ha venduto 130k copie (da GFK ) per 9 mio €: Videodelta può puntare al 1% con 100k euro da 1 solo titolo !!! Es. ACCORDO WARNER INTERACTIVE DB LINE (fine 2010): provare a stringere accordi per una distribuzione esclusiva (partendo da 1 serie di titoli per arrivare poi ad 1 accordo totale) - ULTIMO PUNTO Servizi di sales field marketing x Nintendo italia: sono entrato in contatto con 1 gruppo multispecializzato nel mrktg che ha già lavorato con loro e che potrebbe girare a videodelta eventuali nuovi clienti in cerca di presidio su pdv serviti indirettamente. Es. ACCORDO WARNER INTERACTIVE DB LINE (fine 2010): provare a stringere accordi per una distribuzione esclusiva (partendo da 1 serie di titoli per arrivare poi ad 1 accordo totale)
  • PUNTO 4: a fronte di un sell in costante I resi sono aumentati del 33%
  • August – difficult to deliver in store, but should look to perhaps releasing New product during this month Catalogue is as strong in this month as this month
  • 9:10 inizio/presentazione. Come organizziamo la mattinata: quando si fa il break? 9:15: mio percorso professionale 9:25: giro di tavolo per avere definizione/interpretazione di distribuzione e canale. 9:40: presentazione mercato HE 10:15 strategie distributive + multicanalità 11:00 pausa 11:15 multicanalita + presidio pdv 12:00 case histories Canale distributivo: il succeso legato alla distribuzione kiosk Retail specific media Presidio pdv: allestimento x lanci novità 12:20 digital marketing 12:50 Q&A (varie)
  • Attenzione: il dato si riferisce al giro d’affari dei siti italiani. Se includiamo anche gli acquisti dall’estero, il valore aumenta significativamente (quasi si raddoppia)
  • Principali cause del gap: 1)infrastrutture: molte zone non sono ancora raggiunte da un segnale decente
  • Italia: non è un paese x giovani….. A geing population 15-24’s -20% in 10 years, 0-24 less than over 60.
  • Principali cause del gap: 1)infrastrutture: molte zone non sono ancora raggiunte da un segnale decente
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • Es. Il sito di eCommerce di Euronics x il video è carente/inesatto per I contenuti e farraginoso per la ricerca dei titoli Purtropo mediaworld on line ha affidato i contenuti editoriali a Triboo (peraltro da poco) ! Opportunità: Game stop?
  • New business : c.ca 10k pezzi venduti games + prime properties licensing (ent. Character) Efficienza: 1% di extra margine sulla categoria (da decidere come ed in che modo) Digitale: service provider . Pagamento oppure accordo di fornitura in cambio del db.
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)
  • VEDI FILE KEY STATS INTERNET & VIDEO: Il traffico on line quindi è robusto: mancano i ricavi: si va verso un modello freemium, ( combinazione di contenuti liberi/free ed a pagamento/premium)

Presentazione x stefano 13 10 11 Presentazione x stefano 13 10 11 Presentation Transcript

  • David Tommaso presentazione Video Delta 13/10/11
  • Video Delta: le opportunità di crescita
    • Uno sguardo ai mercati HE
    • Analisi SWOT
    • Matrice di posizionamento strategico
    • Obiettivi
    • Strategia
    • Azioni/attività
    • Incentivi dipendenti
    • Q&A
    • Next Steps
  • Le modalità di consumo di Entertainment Worldwide Consumer Spend (mld $ : future source consulting report )
  • Filmed Entertainment: Split a valore Worldwide Consumer Spend (mld $: future source consulting report )
  • Che succede in Italia 1 sguardo ai principali mercati HE
  • Penetrazione su famiglie in Italia ( fonte: Istat rapporto 2010) * Elaborazione su dati GFK/Und&Sol Con minori Universo % penetrazione su famiglie 11 * n.d. Blu Ray Players 48 21 Console 87 64 Dvd Players 75 52 Internet 82 58 PC 98 89 Cell 96 95 TV
  • Il mercato games in Italia : € mio (fonte= AESVI ‘11 su panel GFK) 1.038 1.263 1.129 ’ 10 vs ’07= +6% Gfk CG sett. Ytd 11=-1,65% Est trend ’11 = leggero calo Vendite totali unità software 2010: 2,5 mio pezzi venduti 1.103
  • Mercato Game : snapshot
    • Giro d’affari : oltre 1 mld €. Il principale mercato HE in Italia
    • 4° Mercato in Europa.
    • Trend : migliore della media EU.
    • Gap a valore : 1/3 di UK, ½ di DE & FR. Il migliore indice nell’industria HE (es. 1/10 vs. UK sul video).
    • Hardware (0,5 mld €): home console con trend migliore delle portable. Le nuove console crescono, ma le PS2 attive hanno ancora forte penetrazione (3,8 mio). Taglio prezzi.
    • Penetrazione Console: in aumento, con ulteriore potenziale di crescita (48% on family; internet 75%).
  • Mercato Game : snapshot
    • Gaming experience: verso immediata e forte interattività, social multiplayer entertainment (family, friends, on line, WII, Kinect e Move).
    • Software (0,6 mld €): home consoles con trend migliore delle portable. Forte pirateria su portable consoles
    • Pc games : meno del 10% sulle vendite software. Rivitalizzazione su nuovi pc con processori e schede grafiche molto performanti.
    • Chart: prevalgono i family games (45% delle qtà top 20 sono PEGI 3) + le grandi e famose franchises. Il fattore PES.
    • Devices: forte crescita soprattutto fronte controllers. Attachment rate con potenziale ulteriore crescita.
    • On line: forte sviluppo in prospettiva. 1 grande opportunità di mrktg e per rinforzare la gaming experience. Mobile revenue ancora inferiori alle aspettative.
  • SEPTEMBER: OCTOBER: NOVEMBER: DECEMBER: 11,1K 18,5K 24,5K 71,4K 36,2K 43,6K 40,0K 128,5K +227% +136% +63,6% +80,0% XBOX360 PS3 TREND Wii: 284K Units = Hardware - l’effetto taglio prezzo sulle vendite Trend vendite Gennaio– Dicembre 2009 CUT PRICES
  • Il mercato home video in Italia: € mio (Fonte= Univideo) 968 660 ’ 10 vs. ’07= -39% Sett. Ytd 11 vs. py=-19% Est trend ‘11= calo Totali Unità 2010 (ex noleggio): 47,4 mio pezzi venduti Prezzo medio: 11,4 € 804 590
  • Il mercato musica in Italia: sell in mio € (Fonte = FIMI ) 230 176 ’ 10 vs. ’07= -27% Est trend ‘11= calo 198 170
  • Il mercato licensing in Italia: mio $ (retail sls licensed mrchds by property type: Fonte = EPM communication) 3.800 ’ 09 vs.’07= +18% 4.500
  • I top titles game & video del 2010 (‘000) Title est units (all platf) Pes 2011 600 FIFA 11 400 Call of Duty Black Ops 300 GT5 280 AC brotherhood 250 Wii Party 200 Pokemon Argento 180 Pokemon Oro 160 Title est units (all format) 140 Eclipse – Twilight Saga 160 Toy Story 3 – La Grande Fuga 160 Il Meglio di Playhouse Disney 190 UP 200 La Principessa ed il Ranocchio 230 Alice in Wonderland 260 New Moon – Twilight Saga 600 Avatar
  • I pesi dei canali nel retail software (retail panel gfk): Games Sales Value share Dvd Sales Value share
  • Trade: top retailers (Stime su retail panel GFK) * A Gennaio 2011
  • Main trends
    • Pirateria: forte impatto, marcato in Italia (€ 500 mio video: IPSOS)
    • Theatrical: continua a crescere, grazie anche al 3D.
    • Video: mercato fisico ed attuale modello di business in difficoltà.
    • L’industria si orienta su HD(Blu Ray) ; 3D; On line Video on Demand.
    • Game: allarga i trattanti ed aumenta la giocabilità.
    • Software: cresce il peso delle home console (75% vs. 71%). 3DS ancora non compensa calo DS/PSP.
    • No pad, 3D, on line gaming.
    • Musica: crescita del digitale non compensa calo del mercato.
    • Licensing: fashion ed ent. character incidono di + rispetto alla media EU.
    • Le evoluzioni legate allo sviluppo della rete, alle modalità di accesso (es. Smartphone),
    • agli on line traffic builders influenzano i modelli di business e di offerta dei contenuti.
    • Queste evoluzioni impattano sulle strategie ed assetti della distribuzione
  • Il posizionamento e le opportunità x Video Delta
  • SWOT: VIDEO DELTA forza debolezza opportunità rischi
    • Trend negativo per il core business (Home Video fisico).
    • Riduzione impegno trade su video/musica.
    • Pressione sui costi: margine/fornitore invece che servizi/partner.
    • Mutazioni scenario competitivo (alleanze/accordi tra operatori concorrenti).
    • Riduzione impegno diretto delle majors/trade: allargamento distributivo (es. Warner; Poste; PDE)
    • Saturazione magazzino e lavorazione: < 50%.
    • Sinergie con altri mercati HE (es. Game; Licensing).
    • E-commerce + nuovi modelli di business HE: forte attenzione e potenzialità in Italia.
    • Interventi nella parte bassa del conto economico (margini 2° livello, incidenza costi fissi, etc).
    • HR: spazio x gestione ed incentivazioni innovative.
    • Focus prevalentemente video
    • Portafoglio clienti con peso orientato su GD/GDO (canale meno performante HE)
    • Conseguente influenza su fasce prezzo e formati (impatto su new rel & BR)
    • Mancanza agenzia dedicata solo alla Lombardia
    • Posizionamento e reputazione nel mercato video
    • Know how e conoscenza del business
    • Logistica: strutture, lavorazioni e sistemi (es. 4k mq coperti/Pda/cilindri robotizzati)
    • Database prodotti: oltre 25k referenze inserite
    • Stabilità e solidità societaria
    • Flessibilità e modularità dei servizi offerti (es. possibilità progetto virtual shop)
  • MATRICE DI POSIZIONAMENTO: dov’è Video Delta minore maggiore negativo positivo Trend di mercato % su fatt. Video Delta Ent. licensing 1.000 Games sw 646 Video sell 336 Musica 120
  • MATRICE DI POSIZIONAMENTO: dove potrebbe andare minore maggiore negativo positivo Trend di mercato % su fatt. Video Delta Ent. licensing 1.000 Games sw 646 Video sell 336 Musica 120
  • 3 aree di crescita/obiettivi
    • Diversificazione : new business development
    • Efficienza : aumentare valore attività del business attuale
    • eCommerce : soluzioni e progetti per il digitale
  • Diversificazione
    • Strategia
    • Entrare in altri business/categorie affini & complementari per:
    • Arricchire portafogli prodotti, generare nuove opportunità di fatturato
    • Nuovi clienti ed aumentare quota su db attuale
    • Impegnare la capacità produttiva e le lavorazioni ordini senza stravolgere le tecniche ed i processi attuali
    • Ridurre rischio dipendenza da unica revenue stream, dal trend negativo
    • Realizzare le migliori sinergie, offerte ed allestimenti sul pdv
    • Attività
    • Focus su Games & Licensing (Entertainment mrchds), con investimenti e risorse graduali.
    • Alleanze e sinergie con distributori specializzati per acquisire know how e ridurre barriera d’ingresso.
    • Alternative business scouting x impegnare sezione vuota del magazzino (anche in qualità di servicing).
    • Vendita di servizi per nuove aziende interessate al network distributivo Video Delta.
  • Efficienza
    • Strategia
    • Mrktg: progetti e servizi innovativi dedicati per insegna (fidelizzazione).
    • Business tracking e joint planning (aumento margini & sell out).
    • Orientamento su clienti e formati + redditizi (up selling).
    • Vendita di promozioni e servizi pdv agli attuali/nuovi fornitori (es. field mrktkg; sls tracking).
    • Attività
    • Co-mrktg con majors/clienti x promozioni + creative ed impattanti.
    • Accordi quadro lato acquisti e vendite x migliorare margini 2° e 3° livello.
    • Mappatura majors: analisi opportunità (su quali canali gli studios sono + deboli).
    • Mappatura clienti: analisi profittabilità (quali clienti sono + profittevoli).
    • Allocazione risorse x cliente : ROCB (return on customer base).
    • Aumentare attività e quota su canale CE/ES + formato BR.
    • Incentivi mirati x la rete ed i dipendenti , con target specifici su performances prioritarie .
  • Es. attività punto 3 Δ vs. avg share : best & worst (DVD Sett. 2011 YTD) DISNEY MEDUSA DISNEY MEDUSA UPI UPI DISNEY DISNEY
  • eCommerce: a che punto siamo
  • eCommerce: vendite da siti italiani (MIP/ osservatorio eCommerce’11 :mld €)
  • L’Italia e L’Europa: fatturati 2010 on line (Fevad :mld €) +14% +27% +24% +18% +17% +11%
  • Quali le principali cause del nostro ritardo?
  • Penetrazione del web (Internet world stats 2010)
  • Penetrazione sugli over 55: fruizione regolare (Eurostat database)
  • Punti di accesso wi-fi
    • 4.000 in Italia
    • 28.000 in Francia
    • 30.000 in UK
    • 75.000 in USA
  • Vendite per area (MIP/ osservatorio eCcommerce’11 :mio €)
  • Split per area di business (MIP/ osservatorio e-commerce’11) I servizi pesano per 2/3 delle vendite
  • Il giro di affari in Italia continua ad essere sbilanciato verso i SERVIZI
  • Internet economy: grandi opportunità ! (% incidenza internet su PIL Italia: stime BCC x Google) Meno del 1% degli acquisti in Italia avvengono on line, ma: - le PMI attive on line sono cresciute di 5 punti in più vs. quelle offline - per ogni euro di crescita PIL da qui al 2015, 15 cent. verranno da internet
  • Main trends: eCommerce Italia
    • L’Italia inizia a recuperare il ritardo: il tasso di sviluppo previsto in Italia è > della media EU (+23% vs. +13%).
    • I prodotti cresceranno + dei servizi.
    • Editoria, musica, audiovisivi sarà il 2° comparto x tasso di crescita
    • (+30%: fonte MIP 2011 ).
    • Bene l’Export che crescerà + della media (+30%).
    • Le principali insegne hanno tutte come priorità la crescita sul canale digitale.
  • eCommerce: una priorità x il trade
    • “ La vera Cina delle imprese distributrici è l’ eCommerce” (tavola rotonda AIRES 19/09/11).
    • “ Una veloce implementazione di una strategia multicanale e di accelerazione sull’on-line oggi è una priorità assoluta” (CEO Metro AG/Mediamarkt: 2/08/11)
  • Digitale
    • Strategia
    • Alleanze con i principali brand distribuzione come ecommerce service provider (declinazione del concetto virtual shop/cura contenuti editoriali).
    • Opzione B2C: studio fattibilità per un modello di offerta diretta al consumatore.
    • Attività
    • Pitching di progetti co-mrktg con le top insegne x la migliore applicazione del virtual shop e del film database (content provider), ed arrivare a fornitura e vendite fisiche.
    • Aumentare focus e quota sul canale ed i vv providers.
    • Dati comportamento transazioni clienti x tarare offerta ed aumentare know how.
  • Income opportunities anno 1 ( prima stima : € ‘000 ) 650 Totale 50 Digitale 100 Efficienza 500 New business
  • Incentivi dipendenti
    • Legato a target aziendali
    • Legato ad obiettivi reparto/personali
    • Ulteriore incentivo per idee/proposte innovative sui processi ed attività (escluso managers)
  • L’assegnazione e gestione del target
    • Chiaro, misurabile, raggiungibile.
    • Premio a soglie crescenti, a partire dall’90% del target.
    • Da ridiscutere solo in caso di revisione sostanziale degli obiettivi.
    • Revisioni trimestrali ed appraisal annuale su profilo e performances.
    • Incidenza sul reddito crescente, con revisione contrattuale, compatibilmente con limiti di legge.
  • Q & A
    • Allora, che ne pensi?
    • Domande?
  • Next steps: project management Novembre David/Stefano Roll out iniziative 31/10 David/Stefano Se OK, studio di fattibilità + modalità di collaborazione 21/10 Stefano Assessment su presentazione deadline Owner Attività
  • Non si tratta di risolvere 1 problema, ma di seguire delle opportunità
    • Grazie dell’attenzione