Csi Flash agenzia n. 5 del 21 marzo 2014
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Csi Flash agenzia n. 5 del 21 marzo 2014

on

  • 209 views

 

Statistics

Views

Total Views
209
Views on SlideShare
208
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideee.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Csi Flash agenzia n. 5 del 21 marzo 2014 Csi Flash agenzia n. 5 del 21 marzo 2014 Document Transcript

  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 1 Prima pagina» Il 5 ed il 6 aprile a Montecatini Terme si disputerà la finale del 17° campionato nazionale di corsa campestre Csi. Dopo Pisa 2012 la Toscana sarà ancora una volta sede ospitante della più partecipata finale nazionale arancioblu. L’evento è stato presentato mercoledì 19 marzo presso il Comune di Montecatini Terme alla presenza del Sindaco, Giuseppe Bellandi, del Vescovo di Pescia, mons. Giovanni De Vico, del direttore tecnico nazionale Renato Picciolo e del presi- dente regionale Csi Toscana Carlo Faraci. Scadono lunedì 24 marzo i termini per le iscrizioni dei finalisti. Presentato il 170 campionato nazionale di corsa campestre Csi Torna ad allenarsi la Nazionale di calcio amputati del Csi. Lo farà nel prossimo week end a Tirrenia, presso il Centro nazionale di Preparazione Olimpica del Coni. La Nazionale nella mattinata di sabato 22 marzo sarà ricevuta a Pisa in Palazzo Gambacorti dal sindaco, Marco Filippeschi. Nel pomeriggio (ore 15:30) allenamento per le “stampelle azzurre”, al solito condotto dai due selezionatori Vergnani e Zarzana. A seguire interessante tavola rotonda “Un esempio per la vita” ove par- tecipano Martina Caironi, oro nei 100 m paralimpici di Londra, Salvatore Sanzo (Presidente regionale Coni Toscana), Massimo Porciani (Presi- dente regionale Cip), Anna Manara (Resp. naz. Csi Sport e Disabili) e l’ex juventino Alessandro Birindelli oggi tecnico degli “Esordienti” del Pisa. A Pisa e Tirrenia raduno della Nazionale Amputati di calcio Si può fare! A Montecatini un corso di progettazione nazionale L’Area welfare e promozione sociale, in collaborazione con il Csi Toscana, pro- muove il primo corso di progettazione nazionale, che si terrà dal 3 al 6 aprile pros- simi a Montecatini Terme (PT), presso il Golf Hotel Corallo, Via Cavallotti 116. Fra gli obiettivi dell’Area welfare quello di ampliare l’offerta dei servizi, promuovendo le politiche attraverso lo sport. Il tutto attraverso lo sviluppo di una rete di progettazione con i territori che non si limiti a diffondere e replicare buone pratiche, ma che inneschi processi di innova- zione nel metodo di lavoro. Chiesa e sport tra grano e zizzania Questo è il titolo dell’incontro che avrà luogo a Roma il prossimo 29 marzo, dalle ore 10 alle ore 17, presso l’Hotel Il Cantico. Un momento di riflessione, un’occasio- ne di approfondimento e confronto per ripercorrere insieme a don Alessio Alber- tini, il consulente ecclesiastico nazionale del Csi, quanto fatto dal Csi in questi 70 anni di servizio nelle Chiese locali. Proposte ai territori su alcune linee educative, valide ed efficaci, che sappiano valorizzare lo sport per metterlo al servizio delle parrocchie, degli oratori e delle comunità che ospitano. Seminario formativo sulla pastorale dello sport Giovedì 27 marzo, con inizio alle ore 17:00, all’interno del campiona- to di calcio della Clericus Cup, il Csi propone ai seminaristi e ai sacerdoti iscritti al torneo calcistico un momen- to di riflessione, fuori dal campo. Presso l’Istituto Augustinianum a Roma si svolgerà infatti il seminario formativo dal titolo “Il tesoro del cam- po”- quando lo sport è strumento pastorale. Con don Alessio Alberti- ni, promotore dell’incontro, interver- ranno mons. Mario Lusek e mons. Melchor Sanchez, rispettivamente cappellano del Team Italia alle Olim- piadi e sottosegretario al Pontificio Consiglio della Cultura.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 2 VitaCsi» Ad Altamura la 2^ prova della campestre regionale Alla manifestazione organizzata dal Csi Bari hanno partecipato 180 atleti Si è disputata domenica 9 marzo al parco Denora di Altamura la seconda prova della fase regionale del 17° Campionato Nazionale di corsa campestre 2013/2014. La manifestazione, indetta dal Csi Puglia nell’ambito del progetto “Un gruppo spor- tivo in ogni Parrocchia - Oratorio in festa”, è stata organizzata dal Csi Bari. Sono stati 180 i partecipanti e la giornata si è rivelata un successo grazie anche alla collaborazione del 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura. Tagliato il traguardo, a tutti gli atleti - categorie Giovanile, Assoluto, Junior, Senior maschile e femminile - è stato assegnato un ricordo dell’evento nel corso della cerimonia di premiazione avvenuta alla presenza del Presidente Csi Bari Serafina Grandolfo. Il Campiona- to regionale Csi di corsa campestre e il campionato regionale Csi diversabili danno accesso alla fase finale nazionale prevista nel week end dal 4 al 6 aprile prossimi a Montecatini Terme: la partecipazione viene determinata in base alla quota di atleti assegnata alla Puglia dalla Direzione Tecnica Nazionale del Csi. Campestre in Campania: buona la terza Verso la conclusione il Gran Prix di cross country regionale È andata in archivio anche la terza prova del campionato regionale di corsa cam- pestre della Campania. La prova si è disputata a Sant’Angelo a Cupolo, frazione Montorsi, la mattina di domenica 16 marzo, con organizzazione curata dall’asso- ciazione culturale “Terra Mia” di Montorsi, con la collaborazione tecnica del Comi- tato provinciale Csi di Benevento. 200 sportivi di varie categorie si sono dati appuntamento per correre sui prati di contrada Pagliara; numerosi i genitori al seguito. Un percorso suggestivo e tec- nico, preparato da una decina di volontari, ha accolto gli atleti dei vari comitati. Il campo di gara è stato ricavato nell’ex area industriale, dove transita la ferrovia che unisce i borghi delle colline circostanti, a dimostrazione che con lo sport si possono recuperare e fare vivere anche zone trascurate. “Il nostro territorio va rivalutato con questi eventi. - ha confermato il sindaco Fabrizio D’Orta - Il Comune sarà sempre a fianco di queste iniziative.” Presenti con decine di atleti le società sportive di Aversa, Caserta, Napoli, Cava de’ Tirreni, Benevento. Alla kermesse hanno aderito i campioni di atletica del territorio Gennaro Varrella ed Angelo Iannelli, esponente di spicco delle Fiamme Azzurre; entusiasti dell’organizzazione ciessina, si sono intrattenuti a lungo con i ragazzi. Ginnastica e danza a Chieti Duecento iscritte in corsa per il titolo provinciale Domenica 16 marzo il Palasport di Col- le dell’Ara, a Chieti Scalo, ha ospitato il secondo Campionato provinciale di ginnastica e danza del Csi Chieti, valido per l’attribuzione del “titolo provinciale” e l’ammissione alle fasi successive, re- gionali e nazionali. Hanno dato vita alla manifestazione cir- ca duecento atlete in rappresentanza di tre società Csi sul territorio: Asd Calyp- so Chieti allenata da Stefania Cerulli; Asd Momo Ripa Teatina allenata da Elisa Pizzica; Asd Crow 88 Chieti, pre- parata da Claudia Belfatto. Una quarta società, la Asd Belly Dance School Ja- smin, si è esibita su invito.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 3 VitaCsi» Latina “A ruota Libera” La tappa del circuito MTB inserita nel programma “100 passi” contro le mafie La grande novità regionale del Csi ligure, è rappresentata quest’anno dalla “Liguria’s Cup”, che ha acceso i riflettori anche sul campionato regio- nale di calcio a 7, con appuntamenti dislocati in tutto il territorio ligure. Dopo la partenza della pallavolo femminile, avvenuta il 2 del mese scorso, tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo è cominciato il campionato regionale di pallavolo mista 3+3. Do- menica 16 marzo è scoccata l’ora del calcio a 7 maschile con la Liguria’s Cup. Ai nastri di partenza figurano 2 squadre appartenenti al comitato di Chiavari (Arenelle e Giada Auto), una di Spezia (Uni-Kum), due di Ge- nova (Avvocati genovesi e il S. An- tonio calcio) ed infine una di Imperia (D. Team). Lo start-up si è disputa- to presso l’impianto del Comune di Conscenti con le prime 6 gare della manifestazione. La prossima disciplina a partire sarà la pallavolo under 16 femminile: si giocherà a Celle Ligure nel mese di maggio. in ricordo delle vittime di mafie”. Il passo successivo in tale direzione ci sarà saba- to 22 marzo a Latina dove, organizzata da Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie, si terrà la XIX Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafie. Le successive due tappe del circuito MTB si svolgeranno il 25 aprile a San Felice Circeo e il 6 luglio a Pomezia. Al via la “Liguria’s Cup Csi” Il torneo valido come campionato regionale di calcio a7 La parrocchia di San Paolo di Mestre si è aggiudicata il primo “Torneo di Ca5” delle parrocchie della diocesi di Ve- nezia. È stato il patriarca Francesco Moraglia a premiare di persona, uno ad uno, gli oltre cento ragazzi delle die- ci parrocchie che hanno partecipato al Circuito, definito dal prelato “Un’impor- tante occasione educativa”. Il patriarca ha poi sottolineato “la fondamentale necessità di far vivere i patronati, come luoghi educativi, dove si vivono diverse attività, tra cui quella dello sport, così importanti per la fede e per la vita ec- clesiale”. Un ruolo, quello dei patronati, sottoli- neato anche dall’assessore allo sport del comune di Venezia, Roberto Pan- è partita il 16 marzo ad Aprilia la prima tappa del circuito di MTB “A ruota Libe- ra”, valida come campionato provinciale. Quasi 200 atleti si sono ritrovati dome- nica mattina nello splendido scenario dell’Oasi del Buon Riposo ad Aprilia per partecipare alla gara, valevole anche come prova regionale, organizzata dal Csi di Latina in collaborazione con l’ASD Ciclistica Aprilia e con le altre associazio- ni che hanno aderito al percorso di sport, bellezza e legalità. Partner del circui- to sono state le associazioni Gs Ruota Libera Ivano Arcolin, Full Bike, Wonder Bikers Pomezia, gareinrete.it e “Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie”. è dunque alla giustizia sociale, alla legalità e alla lotta alle mafie che è stato dedicato il circuito, facente parte e andando oltre le numerose iniziative dette “100 Passi”, promosse da “Libera” e da varie associazioni tra cui il Centro Sportivo Italiano, per giungere alla XIX “Giornata della Memoria e dell’impegno Terminato il primo “Torneo di Calcio a 5” Oltre 100 partecipanti delle parrocchie di Venezia ciera, che all’inizio della kermesse ha richiamato le “sue origini sportive, nate proprie tra le mura del Csi”.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 4 VitaCsi» A Firenze “la meta è oltre” Con il Csi anche il carcere di Sollicciano apre al rugby “La meta è oltre”, questo il nome del progetto creato dal Csi fiorentino, dall’Opera Madonnina del Grappa, dal carcere di Sollicciano (FI), dal Firenze 1931 Rugby, dalla FIR e dal Laboratorio Sportivo, per portare il pallone ovale tra i detenuti. Al progetto hanno dato il patrocinio sia la Regione Toscana sia il Comune di Firenze. L’iniziativa, che prende spunto da esperienze analoghe già avviate in altre strutture penitenziarie in Italia (due progetti sperimentali sono stati avviati anche presso il Carcere La Dogaia di Prato e il carcere di porto Azzurro), è stata presentata in conferenza stampa l’11 marzo a Palazzo Strozzi Sacrati, a Firenze, sede della presidenza regionale Csi. Firenze Rugby 1931 seguirà la parte tecnica, mentre la parte progettuale e gestionale sarà affidata a Laboratorio Sportivo e Csi. L’attuazione del progetto Rugby in carcere avverrà seguendo alcune tappe: la pri- ma prevede l’organizzazione di una partita di rugby tra due squadre di alto livello all’interno del carcere con l’obiettivo di presentare il progetto e suscitare curiosità ed interesse fra i detenuti. Successivamente, raccolte le adesioni prenderanno il via gli allenamenti: la frequenza sarà stabilita in base alle regole organizzative di Sollicciano. Una volta che i detenuti avranno appreso le basi saranno organizzate anche delle partite esterne, con realtà toscane e fiorentine. Contemporane- amente i detenuti saranno coinvolti in attività collaterali, come proiezioni di film, visione di partite importanti e visita di testi- monial. Una costante attività di monitoraggio permetterà agli organizzatori di valutare l’efficacia del progetto e le migliorie da fare. Rilevante sarà anche la capacità di sviluppare relazioni e partnership con società fiorentine e toscane di rugby. la Volley San Michelese con un 2 a 0 contro l’Idea Volley Sassuolo. Nello stesso giorno, sul campo della scuola media Vezio Magnani di Castelnuovo, per la cate- goria Allievi Juniores maschile primo posto aggiudicato dalla US Castelnuovo con un 3 a 1 contro la SC Pallavolo Anderlini. Domenica 16 marzo, invece, è stata la volta della categoria Ragazze/i under 12, che ha visto in finale la vittoria del Casa Modena per 2 a 0 contro il Mondial Carpi Bianca. Sempre domenica 16, ma sul campo parrocchiale di Corlo, ultimi match per la categoria Giovanissime a 6 giocatori: nelle finali, vittoria della Vetri Villa Poma con un 2 a 1 contro la Taccini Green Star Red. Per consentire a tutte le 245 squadre iscritte alle 15 le categorie di coronare il proprio vincitore le gare prose- guiranno fino ad aprile. Fasi finali per il campionato di Volley Csi Modena Modena, 20 marzo 2014 - Continuano le finali per il campionato di pallavolo del Csi di Modena. Domenica 9 marzo a Sas- suolo, sono stati decretati i campioni provinciali per la categoria Giovanissime/i Piccoli. Prima classificata per la categoria:
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 5 Almanacco» In Liguria si respira “aria buona” È partito da Savona il tour formativo del 2014. Sul tema di “saper comunicare” si sono confrontati dirigenti di cinque comitati liguri Se il sorriso è un indicatore del successo di un corso di formazione, lo “Stage Formativo per dirigenti di Comitato” concluso a metà marzo a Savona è andato proprio bene. Si, perché a guardare attentamente le espressioni dei partecipanti durante ed al termine della due giorni ben organizzata dal Csi Liguria con il Team della Forma- zione Nazionale, si potevano scorgere i sorrisi e la soddisfazione di chi, arrivato dai cinque comitati territoriali con qualche dubbio e incertezza, se ne tornava a casa cresciuto, arricchito non solo dalle nuove informazioni e dalle competenze acquisite. Conseguenza della magia dello stare insieme, del condividere, che ha di per sé migliorato la capacità di tutti di comunicare, di farlo di più e meglio. Sarà stato il mix di dirigenti esperti e nuove leve, con tanti i giovani presenti, ma sono stati due giorni di formazione vera. Aperta una “corsia giovane” per contrastare l’abbandono dei teenagers sportivi Si chiama “Progetto corsia giovane” e il suo obiettivo principale è contrastare l’abbandono giovanile, quel fenomeno che vede i ragazzi e le ragazze comin- ciare ad allontanarsi dalla pratica sportiva una volta raggiunta la soglia dei 14 anni. Obiettivo secondario è cercare di invertire il trend, incentivando l’attività tra i neo adolescenti suscitando rinnovato interesse, evitando vuoti di program- mi. Tutto ciò organizzando manifestazioni sportive delle discipline riconosciute dal Csi per le fasce di età dai 14 ai 16 anni; sperimentando percorsi di contrasto al drop out e di incentivazione alla pratica sportiva e al sano agonismo; stimo- lando la partecipazione verso l’attività già consolidata; valorizzando l’impegno delle Società sportive nel settore giovanile. Il progetto è stato fatto proprio dal Consiglio Nazionale dell’associazione lo scorso 8 febbraio e sono già dodici i Comitati Csi che hanno aderito alla propo- sta: Acireale, Alessandria, Genova, Gubbio, Latina, Napoli, Ostuni, Pistoia, Pa- dova, Pescara, Perugia, Udine. In linea di massima si tratterà di programmare e realizzare per la fascia dei teenagers una manifestazione locale il cui numero di società sportive iscritte sarà compreso tra 4 e 6, e la cui durata non potrà essere inferiore a 45 giorni. Il progetto è pubblicato sul sito della Presidenza nazionale. Intesa US Lecce-Csi per lo sport formativo “Un’alleanza educativa per i giovani a favore dello Sport in Oratorio” A Feltre obiettivo educazione Aperta una scuola calcio per ragazzi e ragazze under 13 “Socializzare con altri ragazzi; favorire lo sviluppo motorio; costruire il gioco di squadra; ricercare l’ordine, la puntualità e la responsabilità; conoscere e rispet- tare le regole”: questi gli obiettivi educativi valorizzati sulla locandina di lancio della scuola calcio organizzata dal Csi Feltre in cooperazione con il patronato. Chiamati a cimentarsi con il pallone ragazzi e ragazze di 8-13 anni. Per loro appuntamento ogni mercoledì pomeriggio dal 9 aprile al 21 maggio. Iscrizioni gratuite. è stato illustrato a Lecce, il 12 marzo, presso la sala “Sergio Vantaggiato” il protocollo d’intesa sottoscritto dalla Lega Pro, dal Centro Sportivo Italiano e l’U.S. Lecce. Alla conferenza hanno partecipato il vice-presidente del club giallorosso Giulia Tesoro, il calciatore Mariano Bogliacino, il presidente provinciale del Csi Lecce e consigliere nazionale Mar- co Calogiuri, e don Damiano Madaro nella sua triplice veste di consulente ecclesiastico, direttore dell’ufficio per la pastorale dello sport e del tempo libero della Diocesi di Lecce, nonché padre spirituale dell’US Lecce. Con il protocollo la società di Piazza Mazzini e il comitato provinciale Csi lanciano il progetto “Un’alleanza educa- tiva per i giovani a favore dello Sport in Oratorio” che presto vivrà il suo primo momento d’attuazione nella gara che si giocherà con il Frosinone, quando i ragazzi degli oratori saranno presenti nello stadio di Via del Mare. Ci sarà poi tutta una serie di altre ini- ziative che daranno corpo a questo pro- getto, che mira a mettere in evidenza i valori dello sport, inteso come momento di formazione ed educazione. Dopo la firma dell’intesa il presidente provinciale del Csi, Marco Calogiuri, ha voluto “ringraziare la società gial- lorossa per la sottoscrizione di questo protocollo, che permetterà al mondo del calcio professionistico e a quello degli oratori di prendersi per mano per far vin- cere i valori dello sport”.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 6 Almanacco» Nella Curia di Napoli investitura ufficiale di 22 nuovi arbitri Csi Award YOUngTalent2014 Concorso del Comitato di Cosenza. Musica, cinema e arte: tre linguaggi per dialogare con i giovani Ventidue giovani arbitri del Centro Sportivo Italiano, prove- nienti dalle parrocchie della diocesi di Napoli, hanno ricevu- to l’investitura ufficiale nella sede arcivescovile. Per ognu- no di essi l’attestato di fedeltà per il rispetto delle regole in campo, oltre la divisa. La cerimonia si è svolta alla presenza di monsignor Adol- fo Russo, vicario episcopale per la Cultura e direttore del Museo Diocesano di Napoli e di don Rosario Accardo, direttore della Pastorale sportiva della curia. Il cardinale Sepe ha fatto pervenire un messaggio di auguri alle nuove figure tecniche dello sport giovanile napoletano. Non sempre basta aprire le porte delle società sportive e aspettare che i giovani vi entrino, meglio andare loro incontro e meglio ancora cercare il dialogo usando un linguaggio che sia nelle loro corde. Par- tendo da questa premessa il Csi di Cosenza - in collaborazione con il Coordinamento Educazione Motoria Fisica e Sportiva dell’Ufficio Scolastico, l’assessorato allo sport e spettacolo della Provincia, gli uffici di pastorale dello sport, turismo e delle pastorali giovanili delle 5 diocesi della provincia, con il CONI, il CIP e la FISDIR - ha lanciato il concorso per adolescenti “Csi Award YOUngTalent2014”, aperto a tutti gli studenti della Scuola Secondaria e tutti gli adolescenti che frequentano i gruppi parrocchiali. Il concorso premierà gruppi che, all’interno delle attività scolastiche o parrocchiali, scolastici o parroc- chiali, presentino lavori inerenti le tre sezioni del bando: musica (band musicali), cinema (cortometraggi) e arte (foto, pittura, poesia…). La finale del concorso è fissata al 5 aprile prossimo. Sui nuovi direttori di gara c’è, dunque, la benedizione sim- bolica della Chiesa di Napoli, che ha voluto ospitare il mo- mento celebrativo nello storico salone delle cerimonie cu- riali di Largo Donnaregina. Con i rappresentanti della diocesi c’erano i dirigenti del Csi Napoli, Renato Mazzone, vice presidente provinciale; Paolo Moxedano, amministratore; Salvatore Beninati, re- sponsabile della Formazione ed alcuni arbitri e collaboratori del comitato. Per la presidenza nazionale ciessina è inter- venuto Salvatore Maturo, consigliere nazionale. I nuovi direttori di gara, emozionati e entusiasti per l’impe- gno che li attende sui campi di gioco, saranno subito pro- iettati nel torneo diocesano di calcetto dell’Arriapp, promos- so dal cardinale Sepe (“un progetto che sta a cuore alla Chiesa di Napoli”, ha detto monsignor Russo) e dagli uffici sportivi della Curia, in collaborazione con il Calcio Napoli del presidente De Laurentiis ed affidato tecnicamente al Csi Napoli, guidato da Antonio Papa. Tra i nuovi “fischietti” anche giovani donne. Gli arbitri pro- vengono dall’ultimo corso di formazione, riservato alle varie comunità religiose della provincia ed ospitato presso i padri Rogazionisti ai Colli Aminei. Le lezioni tecniche-educative sono state dirette dallo staff della Formazione provinciale e coordinate da Salvatore Beninati.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 7 Almanacco» Torna a vivere nel cuore di Mirandola il Centro Sportivo e Parrocchiale “Posta” La riqualificazione dell’area dopo il sisma del 2012 ha restituito alla città spazi per le attività sportive e pastorali È tornato a vivere nel cuore di Miran- dola quel “luogo di comunità” che è il Centro Sportivo e Parrocchiale ‘Posta’, completamente ristrutturato dopo il si- sma che ha colpito la Bassa Modenese nel maggio 2012. L’atto ufficiale di rina- scita è avvenuto l’11 marzo con l’inau- gurazione, alla presenza di autorità e istituzioni tra cui il presidente della Figc Giancarlo Abete. Con un investimento complessivo di 300 mila euro, il centro “Posta” è stato infatti oggetto di riqualificazione attraverso in- terventi che hanno interessato: un cam- po di calcio a 5 sintetico, due tensostrut- ture polivalenti e polifunzionali, diverse aree verdi, recinzioni ed illuminazione complessiva dell’impianto, un edificio dedicato alle attività di segreteria e re- lativi spogliatoi, due campi da tennis in terra rossa. Fondamentale per la realiz- zazione del progetto di riqualificazione è stato il contributo della Figc, assieme al sostegno di Panathlon Modena e Ac- cademia Militare di Modena, Sassuolo Calcio. Coordinatore e responsabile del progetto di riqualificazione, oltre che ‘collettore’ dei vari interventi è stato il Csi Modena. All’interno dell’area riqualificata, che si estende per quasi 30 mila metri qua- drati, un grande spazio è riservato alle attività pastorali ed educative, della co- munità parrocchiale, della casa/chiesa di comunità, di un numeroso gruppo scout e di una società storica di calcio, la Folgore Mirandola. Il Centro Sportivo sarà un Circolo Parrocchiale Csi, gestito dalla Parrocchia di Mirandola. “Il nuovo Centro Posta – sottolinea Stefano Gob- bi presidente Csi Modena - si presenta come il luogo di comunità, dove intera- giscano diverse forme di attività utili a costruire relazioni, all’interno di un alveo parrocchiale e in un’ottica di promozio- ne educativa e di valorizzazione dell’at- tività sportiva”.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 8 Almanacco» 400 “piccoli angeli” in campo Il Csi Reggio Calabria avvia un campionato anti sedentarietà per bambini tra i 5 e i 7 anni Il Premio Isimbardi 2014 a Massimo Achini Mercoledì 12 marzo il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà ha consegnato il prestigioso “Premio Isimbardi 2014” ai 68 vincitori. La massima ono- rificenza concessa dall’Ente viene assegnata ogni anno nell’ambito della “Giornata della Riconoscenza” a quanti, con il loro impegno e dedizione, si sono spesi a favore della comunità. Nella sezione “persone” è stato premiato Massimo Achini, presidente nazionale del Csi. un secondo momento in cui si lavore- rà attraverso esercitazioni di sviluppo motorio, rappresentato da giochi poli- valenti. Il fine ultimo è fare acquisire ai bambini una migliore capacità di socia- lizzazione, far loro imparare a eseguire armonicamente i movimenti del proprio corpo e avvicinarsi agli aspetti fonda- mentali dei vari sport, in modo tale da avere la possibilità di scegliere, in base alla propria preferenza, lo sport che vor- ranno praticare in futuro». Quasi un quinto dei bambini e adole- scenti italiani - pari al 19% - non pratica alcuna attività motoria nel tempo libero, con un aumento di un punto percentua- le rispetto allo scorso anno. La percen- tuale sale al 24% al Sud e nelle Isole. Per contrastare la sedentarietà, dalla scorsa settimana è partito a Reggio Calabria il meeting polisportivo “Piccoli Angeli 2014” che promuove un’attività motoria propedeutica al gioco del cal- cio per bambini di 5-7 anni. Oltre 400 gli iscritti, delle società Mirabella, Hin- terreggio, “Bernardino Cordova”, Calci- stica Spinella, Pro Ludis, Pol. Pellarese, Armando Segato/Viola Junior, Scuola Calcio “F. Cozza”, AS Saline, Melito 1990 Bianco, Melito 1990 Blu, Hermes Lazzaro, Armando Segato/Viola Young, Maestrelli C5, Oratorio Salesiano Bova. A coordinare il progetto è l’equipe edu- cativa e tecnica Csi, presieduta da Gio- vanni Dascola, che spiega: «Abbiamo pensato di associare al gioco portante, costituito dalla partita di calcio a sette,
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 9 Agenda» Corsa in montagna: appuntamento a Civezzano Il paese del Trentino ospiterà l’11 maggio il Campionato italiano della specialità Telethon sulla neve a Udine Sci nordico, ciaspole, sci alpinismo, mountain bike - ciclocross, corsa- camminata le discipline previste. Sabato 5 aprile presso il Centro Fe- derale Biathlon Arena Carnia di Piani di Luzza – Forni Avoltri (UD), con la partecipazione di numerosi Cam- pioni Olimpici e Mondiali dello sci si terrà la prima edizione di “Telethon sulla neve”. Il programma prevede una gara di sci alpinismo dal Centro Biathlon alla Malga Tullia per un tota- le di km. 5,7 (disl. 600 m), una gara di sci nordico in tecnica libera su un anello di km 2,5 da ripetere 2 volte (km 5,0) per la categoria Giovani m/f e 3 volte (km 7,5) per la categoria Senior m/f, una gara con le cjaspole ed una corsa-camminata sulla neve su un percorso di 5 km. Partenze in linea scaglionate a seconda delle ca- tegorie e del numero di partecipanti. La manifestazione, a carattere pro- mozionale, è a scopo benefico ed il ricavato sarà devoluto alla Fonda- zione Telethon, all’Istituto di ricerca pediatrica “Città della Speranza” di Padova e all’Associazione Donatori Organi. Ci si iscrive tramite apposi- to modulo scaricabile dal sito www. fisifvg.org - www.csi-udine.it Mancano meno due mesi al Campionato italiano individuale e di società allievi/e - cadetti/e di corsa in montagna, che quest’anno avrà luogo a Civezzano l’11 maggio 2014. Con questa rassegna Civezzano, 4.019 abitanti, diventerà l’unico, o quasi, paese ad aver ospitato tutte le specialità della corsa in montagna. Non c’è da stupirsi: in primo luogo Civezzano è stato già sede di rassegne tricolori, come i Campionati Italiani di corsa in montagna Lunghe distanze nel 2008, e in se- condo luogo perché è il paese natale di Antonio Molinari, specialista della corsa in montagna, plurimedagliato, che ancora ci vive con la famiglia. Il percorso della gara, organizzata dalla ciessina US 5 Stelle, si snoderà sul ter- ritorio dell’ Ecomuseo argentario e da 33 anni campo di allenamento di Antonio: si tratta di un percorso molto particolare e suggestivo, che prevede passaggi nel- la piazza del paese, ed è tecnicamente adatto a tutti! In questo periodo Molinari è impegnato a promuovere la specialità nelle scuole, portando sul percorso del Campionato i ragazzi desiderosi di provare. A Terra d’Otranto Inclusione sociale nel progetto Sport Anch’io Il Csi di Terra d’Otranto promuove e organizza il Progetto “Sport Anch’io”, finanziato dalla Regione Puglia, Assessorato allo Sport con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone più svantaggiate (appartenenti all’area della disabili- tà e del disagio sociale, economico, linguistico e culturale) attraverso la pratica di diverse discipline sportive, in particolar modo quelle meno diffuse: atletica, scherma, equitazione, tennistavolo, bocce, biliardino oltre a percorsi di animazione ludico-sportiva. Tali attività saranno svolte sia in integrazione con gruppi normodotati e privi di situazioni di svantaggio con obiettivi di inclusione sociale e sia in gruppi omogenei al fine di migliorare il benessere fisico. La partecipazione al progetto è aperta a tutti senza limite anagrafico, gli iscritti saranno suddivisi in tre categorie: minori, adulti e over. Sono previsti tre incontri settimanali nel complesso sportivo “S. Domenico Savio” di Galatina e presso altre sedi specifiche attrezzate; nel caso dell’equitazione le lezioni si svolgeranno presso la sede dell’ASD Trekking Horse Club a Sogliano Cavour, partner di progetto insieme alla Cooperativa L’Adelfia di Alessano e all’Asp Istituto Immacolata di Galatina.
  • Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 n. 5 - 21 marzo 2014 Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 10 Agenda» Genitori a scuola di tifo corretto Incontro del Csi Pavia con i genitori dei tesserati sul tema del linguaggio educativo Sabato 22 marzo l’Unione Sportiva Arnaboldi di Pavia ospita presso la pro- pria sede un incontro aperto ai genitori che vogliano dialogare sul tema del linguaggio educativo. I lavori saranno coordinati dalla pedagogista Azzurra Spreafico del servizio formativo del Csi di Milano e introdotti dal Presidente provinciale Csi Sergio Contrini, unitamente alla Presidente del US Arna- boldi Silvia Spairani. L’iniziativa del Comitato pavese nasce dalla consapevolezza che i gesti, le parole, le modalità relazionali catturano con molta facilità l’attenzione delle persone; e se si tratta di minori l’insieme dei comportamenti dei genitori as- sumono una chiara valenza educativa o, al contrario, diseducativa. Grande importanza assume la necessità che durante gli eventi sportivi i comportamenti dei genitori siano di “tifo corretto”, esenti da frasi e gesti che possono turbare i ragazzi ed essere memorizzati come esempi da seguire. Un “Terzo Tempo” per le pene alternative a Reggio Calabria Martedì 25 marzo alle ore 10.30 presso la Sala Mons. Ferro della Curia Arcivescovile di Reggio Calabria sarà presentato il progetto “Terzo Tempo”, promosso dal Csi reggino, di concerto con il Csv “Dei due mari”, diretto dal dott. Mario Nasone, e patrocinato dal Coni Calabria e dal Prefetto di Reg- gio Calabria. Nell’ intesa la proposta di mutuare il concetto di “pena alternativa” anche rispetto alle squalifiche degli atleti dalle competizioni sportive: avranno la possibilità di “scontare” la loro sanzione disciplinare (in quota parte rispetto alla gravità) in Servizio presso le strutture e le comunità gestite dal Csv reg- gino. Questa attività, in via sperimentale, è già in atto nell’Oratorio Cup ed ora avrà una ratifica ufficiale. Costruiamo un “campo di calcio” a Betlemme Il 25 aprile, a Pero, una manifestazione di calcio nel segno della solidarietà “Costruiamo un campo calcio a Betlemme”, questo il titolo della manifesta- zione, in programma il 25 aprile prossimo a Pero, organizzata dalla Asd Fansport, con il patrocinio del Csi Milano. Un torneo calcistico, rivolto a squadre di estrazione oratoriana, che si prefigge di raccogliere fondi per un progetto con finalità solidaristiche a Betlemme. In programma della giornata, presso lo stadio Comunale Gianni Brera, pre- vede al mattino le gare degli Under 12 e gli Under 9; al pomeriggio, invece, sarà la volta degli Under 10 e dei Big Small. La sera, inoltre, è previsto un triangolare riservato ai Senior, al quale par- teciperà una selezione della Nazionale sacerdoti calcio, la Nazionale degli agenti immobiliari e una selezione di Pero. Per partecipare alla manifesta- zione, è possibile inviare l’adesione – per le categorie U12, U10, U9 e Big Small – entro il 4 aprile all’indirizzo mail: as.fansport@libero.it. Al Children’s Tour il Csi si mette in mostra Il Comitato modenese presenta al Salone delle Vacanze le sue proposte ludiche, sportive e formative Il Csi di Modena partecipa anche quest’anno a Children’s Tour, l’11esimo Salone delle Vacan- ze dedicato alle famiglie con bambini. Nel fine settimana dal 21 al 23 marzo 2014 il Comitato provinciale sarà presente presso i padiglioni di Modena Fiere con la sua ampia proposta edu- cativa, formativa, ricreativa e sportiva rivolta ai più giovani, ma anche a tutti i genitori e a colo- ro che hanno a che fare con bambini e ragazzi in termini sportivi ed educativi. Uno stand isti- tuzionale allestito nei padiglioni della fiera, pro- muoverà tutte le attività sportive realizzate dal comitato provinciale. Nell’area gestita, inoltre, tutti i bambini e i ragazzi potranno partecipare a due laboratori creativi: “Chi legge... non ha paura!”, letture di favole con animazione degli operatori Csi per combattere la paura e i suoi mostri; “Fate e cavalieri di carta”, laboratorio creativo per piccoli eroi coraggiosi. Intanto ra- gazzi ed adulti potranno conoscere i numerosi progetti sociali a cui l’associazione partecipa.