Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Prima p...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

VitaCsi...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

VitaCsi...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Almanac...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Almanac...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Almanac...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Agenda»...
Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it
Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592

Agenda»...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Csi Flash Agenzia n. 17 del 15 novembre 2013

349 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
349
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Csi Flash Agenzia n. 17 del 15 novembre 2013

  1. 1. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Prima pagina» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 È ora di iscriversi ad Assisi 2013! Scadono il 18 novembre le iscrizioni per partecipare al meeting del Csi di Assisi 2013 (6-8 dicembre 2013). Come ogni anno la tre giorni umbra riserverà un fitto programma, ricco di interventi di illustri esponenti del mondo dello sport, delle istituzioni e della Chiesa. Sono oggi più di 350 gli iscritti, rappresentanti di 15 regioni e di 55 comitati italiani. Sabato sera, presso il capoluogo francescano, si svolgerà il tradizionale pellegrinaggio verso la Cattedrale di San Rufino dove sarà celebrata la Santa Messa. Per iscriversi visitare il sito nazionale www. csi-net.it A Caravaggio un “Csi in cammino” In occasione della conclusione dell’Anno della Fede, il Csi ha organizzato per domenica 17 novembre il Pellegrinaggio degli Sportivi, in cammino verso il Santuario di Caravaggio (BG). Un’occasione per riscoprire le antiche radici e le motivazioni dell’operare associativo. A ricordarlo agli oltre 170 pellegrini iscritti, per lo più provenienti dall’Emilia (motore dell’iniziativa) e dalle regioni limitrofe, sarà mons. Carlo Mazza, Vescovo di Fidenza, che terrà le sue riflessioni alle ore 10 presso l’ Auditorium Centro di Spiritualità – Caravaggio e celebrerà la Messa alle ore 11.30. Più di 500 atleti alla Maratonina Csi di Palmanova Ancora un record per la Mezza Maratona di Palmanova. Fra i 3.500 podisti al via domenica 17 in Piazza Grande , sono oltre 500 gli atleti del Csi, che gareggeranno per il 6° Campionato nazionale di mezza maratona Csi (21,097 il percorso). In gara le categorie Junior, Senior, Amatori A e B e Veterani con un aumento di partecipazione nella corsa che assegna i titoli Csi del 35% rispetto ad un anno fa. La manifestazione riserverà spazio anche ai cicloni del Csi e ad atleti ipovedenti. La gara si avvarrà del contributo della Commissione atletica leggera e dei giudici di gara cronometristi del Csi Udine. Adulti a posto: il Csi sostiene Save the Children Presentata presso il Senato la Policy di Tutela dei minori di Save the Children: alla conferenza stampa presente anche il Csi, sostenitore dell’iniziativa, con il vicepresidente nazionale Vittorio Bosio e il direttore Area Welfare e Promozione Sociale Michele Marchetti. Secondo la ricerca “Tutela dei minori nei luoghi frequentati con regolarità, siamo in grado di garantirla?” realizzata da Ipsos, per quasi 1 adolescente su 2 tra le principali minacce la pretesa o l’imposizione di contatti o rapporti fisici indesiderati, tra i luoghi frequentati più a rischio centri sportivi (40%), scuola (31%), oratori e parrocchie (29%). Bando Limonta: sconti su nuovi terreni di gioco Scadono il 31 dicembre i termini per presentare le domande di contributo per prendere parte al bando della Presidenza nazionale Csi che prevede l’assegnazione di 60.000 a fondo perduto per la realizzazione o riqualificazione di superfici di gioco degli impianti sportivi. L’accesso al contributo è subordinato alla realizzazione dei lavori con l’azienda Limonta Sport, partner del Csi, e sarà erogato attraverso un voucher di sconto sull’ammontare del costo totale. Sul sito nazionale le condizioni di ammissione al bando. Giocare per credere “Noi grazie a Voi”. A Roma l’area Welfare a confronto Venerdì 22 e sabato 23 novembre avrà luogo a Roma, presso l’Hotel Il Cantico, il primo degli incontri previsti nell’ambito dell’iniziativa “Giocare per credere”. In questa occasione si cercherà di fare il punto sul rapporto tra Welfare, Promozione Sociale e Sport insieme ai referenti territoriali e ad altri soggetti interessati all’argomento. 1
  2. 2. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Sport per vincere, sport per crescere Corsa campestre e incontri di formazione. Impegno a tutto campo del Comitato di Belluno-Feltre In 470, domenica 3 novembre, sotto la pioggia, a Modolo (Castion) si sono allineati ai nastri di partenza per la terza prova del Campionato provinciale di corsa campestre del Csi di Belluno e Feltre (XVI Memorial Serafino Barp per le categorie giovanili). Una partecipazione notevolissima, nonostante il maltempo e il terreno di gara pesante, partecipazione che ha premiato gli sforzi della società organizzatrice, il Gs Castionese. Proprio il Castionese si è imposto alla grande, vincendo sia la classifica giovanile sia quella complessiva. Intanto l’Unione sportiva Tre Cime Auronzo, in collaborazione con il Comitato di Belluno, propone due incontri di formazione a cura del professor Modesto Bonan (docente alla scuola regionale dello sport) rivolti a società sportive, genitori, dirigenti, allenatori, sportivi e simpatizzanti. Il primo, il 18 novembre, sarà sul tema “Che male c’è ad essere il numero 2? Sport per vincere, sport per crescere”. Lunedì 25 novembre il tema sarà invece “Avviamento alla pratica sportiva. Scelta degli obiettivi”. Entrambi gli incontri si svolgeranno, con inizio alle 20, alla sala consiliare del municipio di Auronzo di Cadore. A Pisa un calcio a 5 pro Every One Il Comitato provinciale di Pisa ha organizzato un Torneo di calcio a 5 giovanile il cui ricavato sarà destinato a finanziare i progetti di assistenza materno infantile di EveryOne, la Campagna di Save the Children contro la mortalità infantile. Ancora una volta tramite lo sport il Csi riesce a coinvolgere i giovani nelle iniziative di solidarietà. Quattro sono state le squadre provenienti da più province toscane che si sono sfidate negli impianti sportivi di San Giuliano Terme in un clima non tanto di competizione, quanto di amicizia e condivisione dell’iniziativa. A dare il calcio di inizio è stato il Presidente del Consiglio Comunale di San Giuliano Terme Sergio Di Maio al quale vanno i nostri sentiti ringraziamenti per aver appoggiato, insieme a tutta l’amministrazione Comunale, l’iniziativa. Ecco i nomi delle squadre: San Giuliano Terme; Spazio ai Giovani di San Giovanni alla Vena; Circolo Parrocchiale Urca di Santa Croce sull’Arno; MiseLido da Lido di Camaiore. Ghezzano premia il Carcere di Don Bosco Il 28 ottobre presso il Circolo Reverse di Ghezzano (PI), si sono svolte le premiazioni delle Società, degli atleti e dei collaboratori del Csi Pisa che si sono distinti nelle attività sportive e sociali nel corso dello scorsa stagione 2012-13. Il Presidente Alfonso Nardella ha proceduto alla consegna di semplici attestati informando del fatto che, rinunciando a premi di “maggior bellezza” come medaglie e coppe, si è voluto contribuire con il risparmio a finanziare la realizzazione di una Sala Polivalente ad uso dei detenuti del Carcere di Don Bosco di Pisa. Questa scelta fa seguito all’impegno del Csi che già da tre anni organizza, con il patrocinio della Provincia di Pisa, un Torneo di Calcio a 5 all’interno della Casa Circondariale, proprio per favorire l’attività sportiva e ricreativa dei detenuti. 2
  3. 3. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 L’onda arancione che ha invaso San Siro Grande partecipazione per i gruppi parrocchiali teramani invitati nella “Scala del Calcio” Cinquanta ragazzi dei gruppi sportivi parrocchiali Csi della provincia di Teramo hanno presenziato, su invito del Milan, al recente incontro con la Fiorentina del 2 novembre 2013. La delegazione aprutina, eterogenea per provenienza territoriale e fede sportiva, ha animato la sua presen- za allo stadio “Meazza”, mettendo in campo il tifo positivo all’insegna del fair play. Con a capo il Presidente Csi Angelo De Marcellis e con la guida spirituale del milanista don Giovanni Mandozzi, l’onda arancione degli Under 14 Csi ha dato vita ad una entusiasta spedizione, culminata con l’ingresso nella “Scala del Calcio” per l’incontro valevole quale undicesima giornata del Campionato di Serie A Tim tra Milan e Fiorentina. Se è vero che al termine della gara il risultato non ha arriso ai milanisti, di certo non si può affermare che la giornata sia stata priva di emozioni per tutti. La prima volta a “San Siro” è, infatti, un evento che non si scorda mai. Proprio questo legame, con le emozioni che riserva lo sport professionistico e l’apporto di valori sani vissuti all’in- terno delle realtà Csi, è alla base della reciproca sinergia tra sport di vertice e sport di base, promotori, rispettivamente, di entusiasmo e di umanità. Esemplare il comportamento dei ragazzi dei gruppi sportivi e parrocchiali “Arcobaleno” di Colleparco, “Movimento in Direzione Cristiana” di Paolantonio, ASD Poggio Umbricchio, ASD Cellino, “Outside” di Guardia Vomano e “Ragazzi insieme” di Colledara, che lo scorso sabato, alle 10:30, si sono ritrovati in zona Gammarana, riempiendo in ogni ordine di posto l’autobus che li ha condotti alla volta di Milano. Rientro all’alba per i giovani partecipanti che, prima di tuffarsi nelle attività giovanili messe in campo dal Comitato Provinciale Csi, hanno cominciato in modo inedito la lunga stagione sportiva. Storico Protocollo d’intesa tra l’Arcidiocesi di Cagliari Cagliari 12 novembre 2013, data storica per il comitato di Cagliari del Centro Sportivo Italiano. Oggi infatti è stato raggiunto un accordo tra il Centro Sportivo Italiano e l’Arcidiocesi di Cagliari, un vero “patto educativo” tra gli oratori e l’ente sportivo più antico d’Italia. Al Pontificio Seminario Regionale Sardo del Sacro Cuore di Gesù, il presidente provinciale di Cagliari del Csi Maurizio Siddi e l’Arcivescovo di Cagliari mons. Arrigo Miglio sono giunti ad una storica intesa a favore dell’educazione dei giovani attraverso l’attività sportiva nell’oratorio. Il Progetto coinvolgerà circa 7000 ragazzi e bambini di 35 oratori della provincia di Cagliari. Presenti all’evento due figure cardini per i giovani e lo sport: il Responsabile Pastorale Giovani della Diocesi di Cagliari don Alberto Pistolesi e il Consulente ecclesiastico del Csi Cagliari don Alessandro Simula. L’oratorio come luogo di “comunità educante” nel quale vivere insieme agli altri e superare l’egoismo, nel quale la famiglia la parrocchia e appunto l’associazionismo hanno un ruolo fondamentale. Questa è la sintesi dello storico accordo tra il Csi Cagliari e la sua relativa Arcidiocesi. Il Csi Cagliari ha espresso fortemente questa volontà di creare una sinergia a favore degli oratori: promuovere l’attività oratoriale inteso come strumento pastorale, la frequenza dell’oratorio da parte dei ragazzi durante il corso dell’anno e promuovere l’attività sportiva come strumento educativo attraverso le diverse discipline sportive. Saranno organizzati tornei all’interno dell’oratorio e tra oratori gemellati, nei quali verranno proposti anche sport non convenzionali. Durante la stagione il Comitato di Cagliari si occuperà di percorsi formativi te ecnici per i responsabili/coordinatori sportivi dell’oratorio per una efficace gestione sportiva. Il 10/11 maggio 2014 in occasione del Csi DAY nel quale verranno festeggiati i 70 anni del Centro Sportivo Italiano, si terranno le fasi finali provinciali delle singole discipline sportive tra tutti gli Oratori e con i giochi di animazione e intrattenimento. (Davide Carnevale) 3
  4. 4. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Il Csi di Acqui guarda al Settantennio In preparazione una serie di iniziative, preannunciate nel corso di uno stage regionale di formazione Ad Acqui Terme l’1 e 2 novembre si è tenuto uno stage regionale organizzato del team nazionale formazione e rivolto ai dirigenti del Comitato. L’incontro ha visto la partecipazione tra gli altri anche del presidente regionale Gabriele Balboni e di quello nazionale Massimo Achini. Il tema della due giorni di formazione è stato “Coordinare: Dirigere gli altri, dirigere con gli altri, dirigere per gli altri”. In occasione dello stage, il presidente nazionale Achini, ha voluto sottolineare l’importanza dell’impegno quotidiano dei dirigenti del Csi a settant’anni dalla fondazione dell’associazione da parte di Luigi Gedda: “Il Csi deve essere orgoglioso della sua storia, una storia per certi aspetti davvero irripetibile. Settant’anni a servizio della chiesa italiana e delle chiese locali. Settant’anni al centro dello sport italiano ma soprattutto al servizio di tutta la società ed in particolare di tutte le persone povere di sport, ovvero di chi ha difficoltà ad incontrare lo sport”. Achini ha poi aggiunto: “Il Csi deve essere orgoglioso della sua storia ed allo stesso tempo consapevole del suo presente. Oggi come ieri, è chiamato a giocare un ruolo da prota- gonista nella società del nostro tempo e deve essere un Csi che ha grande speranza per il suo domani”. Il 70° di fondazione coinvolgerà anche il Comitato di Acqui, che lo celebrerà con una serie di eventi, si terranno anche nella città termale di Bagni ed in Diocesi per iniziativa del Comitato. Manifesto dello sport educativo Dalla CEI dell’Emilia Romagna un documento propositivo per vincere attraverso lo sport la sfida educativa Grande sforzo di elaborazione della Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna, Commissione Regionale per la Pastorale del Tempo libero, Turismo e Sport, che ha presentato un proprio “Manifesto dello sport educativo”. Questa la premessa del documento: «L’esperienza sportiva si presenta come una grande risorsa educativa a disposizione della persona umana. Infatti lo sport è un “bene educativo” di cui nessuno dovrebbe fare a meno, soprattutto i ragazzi che crescono e diventano adulti e bravi cittadini giocando e praticando lo sport. In realtà diversi sono i modi di concepire, organizzare e vivere la pratica sportiva. A noi interessa uno sport che favorisca l’apertura all’Assoluto, uno sport che sappia educare ai fondamenti etici della vita e consideri la persona nella sua dimensione unitaria, corpo, anima, spirito». Attraverso lo sport – si dice nel testo – è possibile vincere la sfida educativa, purché si investa nella formazione permanente degli educatori, si sollecitino le società sportive ad essere effettivamente comunità educanti, la progettazione delle attività sia animata da intenzionalità educativa. 80 anni di Giro d’Italia a Feltre È stato presentato a Feltre il 12 novembre presso la sala “Luciani” di Palazzo Bianco il libro di Giovanni Viel “Quella maglia Rosa Dolomite”, pubblicazione edita in occasione degli 80^ anni del Giro d’Italia tra le dolomiti bellunesi. La serata ha visto la partecipazione di: Emanuele Dott, giornalista Rai, Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, e altri ospiti. Il libro è stato presentato da Renzo Minella al cui impegno si devono diversi arrivi del Giro d’Italia in provincia. La serata è organizzata dal Csi di Feltre con la collaborazione della famiglia Cremonese. 4
  5. 5. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Csi e Credito Sportivo Abruzzo, insieme per dare valore agli impianti Presentata la sinergia tra i due Enti, già attivo uno sportello per le società Con una conferenza stampa aperta a media, dirigenti e semplici interessati, è stata ratificata mercoledì 13 novembre la partnership tra il Csi - Comitato regionale Abruzzo - e l’Istituto per il Credito Sportivo. Massiccia è stata la partecipazione degli organi di stampa e dei rappresentanti delle società sportive ciessine affiliate, a suggellare un momento storico per il comitato arancio-blu. Inizialmente ha preso la parola il presidente del Csi Abruzzo Angelo De Marcellis: «Ringrazio il dott. Gentili per la presenza, conosciamo bene le difficoltà che vivono le realtà sportive per praticare in contesti adeguati. Si avverte con sempre più evidenza, un’assenza di impianti o comunque di ambienti che non hanno i parametri di sicurezza e comodità adeguati e che, pertanto, necessitano di una ristrutturazione. La collaborazione avviata quest’oggi opererà in tal senso. Il fiore all’occhiello di questa sinergia è dato da una nuova chance, la creazione di un finanziamento particolare legato alle parrocchie. Faccio un appello alle istituzioni, perché l’impiantistica sportiva è un investimento importantissimo per il territorio. Anche gli Enti pubblici possono giocare la loro parte, ma una società sportiva ben strutturata potrebbe attivare un finanziamento degli impianti, in presenza di una concessione ben più lunga della media di 3-5 anni sinora riscontrata. Tutte le società sportive del territorio regionale potranno beneficiare dei servizi legati all’accordo in essere, riferendosi direttamente al comitato Csi più vicino, usufruendo dello sportello impiantistica». Sergio Gentili, referente ICS per l’Abruzzo, ha focalizzato il suo intervento sugli obiettivi pianificati dal suo Istituto: «Sia- mo l’ultima banca pubblica presente nello scenario italiano e la nostra missione è di finanziare lo sport e i beni culturali, senza alcun limite economico. Nello specifico, il rapporto instauratosi con il Csi è importante per consolidare il rapporto sulla consulenza nella realizzazione di nuovi impianti, che vogliamo supportare mediante il reperimento di risorse finanziarie allo scopo. Siamo particolarmente attenti allo sport di base che si svolge nelle Parrocchie, come dimostra l’operazione “Diamo credito ai valori. Il forte sviluppo già riscontrato nel Nord del Paese, auspichiamo possa trovare la medesima risonanza anche in altri contesti geografici, come l’Abruzzo, ad esempio. Prevediamo, solitamente, mutui aventi durata massima pari a 20 anni e tassi agevolati, con l’unica garanzia rappresentata dalla fideiussione richiesta alla diocesi». Inaugurata la nuova stagione associativa del Csi Napoli Presentati i programmi 2013-2014, con un calendario ricchissimo di eventi Il Csi Napoli ha aperto l’annata sportiva 2013-2014 presentando il programma associativo ai dirigenti di società e rappresentanti delle istituzioni provinciali. Location dell’evento il complesso religioso collinare dei Gesuiti di Villa S. Ignazio di Loyola a Cappella Cangiani. Con gli operatori, arbitri ed i responsabili del comitato di Capodimonte, guidato da Antonio Papa, c’erano i presidenti provinciali e dei Centri Zona della Campania, assieme al responsabile regionale Pasquale Scarlino. La presidenza nazionale Csi è stata rappresentata da Salvatore Maturo, mentre per il consiglio nazionale c’era Luigi Di Caprio, che ricopre anche il ruolo di prima guida del comitato arancioblu di Caserta. La Convention è stata aperta da mons. Raffaele Ponte, moderatore della Curia napoletana, che ha portato i saluti dell’Arcivescovo, il cardinale Crescenzio Sepe ed ha introdotto i lavori dopo un momento di preghiera. I rinnovati progetti ciessini sono stati illustrati con una serie di filmati, commentati dal vice presidente provinciale Renato Mazzone, dal dirigente nazionale Salvatore Maturo e dal responsabile della Formazione, Salvatore Beninati. Riflettori sulle attività calcistiche, infine, con la Junior Tim Cup per gli oratori; la Gazzetta Cup; la Danone Cup; i Campionati provinciali. La Convention è proseguita anche con i Laboratori tecnici e programmatici di atletica leggera, ginnastica, pallavolo e pallacanestro. Rilanciata la disciplina del dodgeball con filmati e testimonianze di operatori di comitato. Durante la cena conclusiva spazio al Momento di spiritualità, con la lettura di un passo dal libro degli Apostoli e una “Storia per pensare” e riflettere. 5
  6. 6. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Una parata di stelle per la presentazione della pallacanestro del Csi Bologna Non capita certo di frequente di poter presentare un campionato provinciale di pallacanestro prestigioso, ma pur sempre di livello amatoriale, alla presenza di tante società sportive; e fra atleti e dirigenti trovarne di titolati, a livello provinciale, regionale, nazionale. Una passerella di Campioni del Mondo. Vincenzo Ritacca, accompagnato da Roberto Gianni e Marco Monterumisi, da tanti anni atleti, dirigenti, allenatori e, soprattutto, grandi amici del Csi Bologna, hanno potuto raccontare la loro avventura di quest’estate quando, rispettivamente nel ruolo di coach, dirigente accompagnatore e giocatore, hanno trionfato nel Campionato del Mondo di Basket per squadre nazionali “Over 45”, disputato a Salonicco, in Grecia. Ventidue le nazioni partecipanti e vittoria finale dell’Italia, dopo aver superato nell’ordine Austria, Repubblica Ceca, Uruguay, Cile e Russia, grazie all’apporto, fra gli altri, di Ricky Morandotti, Silvester Gray, Alessandro Angeli, Luca Silvestrin ed Eugenio Capone (molti dei quali partecipano, o hanno preso parte negli anni passati, ai campionati del Csi Bologna). Ma questa volta, oltre ai tanti campioni sopra citati, abbiamo avuto addirittura l’onore di premiare un gruppo di nostri giocatori e dirigenti, reduci dal trionfo appena conquistato al Campionato del Mondo! Non è uno scherzo, e stiamo parlando, certamente, di uno degli sport più diffusi e “globalizzati” a livello planetario; ma andiamo con ordine… Il Salone di Villa Pallavicini ha avuto, come sempre, ogni spazio gremito per la presentazione dei Campionati di Pallacanestro del Csi Bologna. Prima della palla a due iniziale, che ha già visto nelle prime giornate di novembre grandi sfide all’insegna dello spettacolo, premi e riconoscimenti per tutti. Ozzano Tolara, Futura Basket, Csi Sasso, Towers Basket Bologna, Wild Boars e Trottola Sport Porretta Terme sono le società sportive premiate dalla Commissione Tecnica Pallacanestro, alla presenza del Presidente Provinciale De David, per i risultati tecnici e l’appartenenza associativa. A tutti loro un “grazie” per i valori manifestati da tanti anni, nel nome dello sport del Csi. A seguire, celebrato giustamente il sesto scudetto Csi nel campionato maschile, con l’Audace Stefy Basket. Per i ragazzi di Niccolò Rocco di Torrepadula l’ennesimo trionfo di una squadra entrata ormai nella leggenda. Grande parentesi, all’interno di una serata dedicata al basket maschile, anche per la pallacanestro femminile. Graditissime ospiti della presentazione sono infatti state le ragazze dell’Art. Bo, campionesse d’Italia, anch’esse alle recenti Finali Nazionali di Salsomaggiore, ed il Victoria Basket Forlì, vice-campionesse d’Italia e punta di diamante di un movimento, quello del basket romagnolo, che sta crescendo velocemente, grazie al lavoro di promozione sul territorio della Commissione Regionale Pallacanestro del Csi. Il Csi approda all’Elba Il Csi Livorno, approda sull’Isola d’Elba. Sabato 26 ottobre a Portoferraio, è stata inaugurata la delegazione del Csi Livorno, presso l’ASD Luigi e Mario Facelli. Erano presenti l’Assessore con Delega allo Sport, del Comune di Portoferraio, Carlo Rizzoli, il Presidente del Csi Regionale, Carlo Faraci e il Presidente del Comitato di Livorno, Gianni Zanazzi e il delegato Dario Franzin, Presidente dell’ASD Luigi e Mario Facelli. Nell’occasione, si è svolto il 2° Trofeo dell’Amicizia, di calcio a 5, con le squadre giovanili, (classe 2004), del Progetto Giovani Isola d’Elba, con i loro allenatori e il Responsabile Tecnico Nino Tagliaferro. Alla fine del Trofeo, medaglie per tutti i giovani calciatori e coppe alle squadre e ai loro allenatori. 6
  7. 7. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Agenda» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Csi Reggio Calabria: al via i campionati giovanili Ai nastri di partenza 70 squadre dagli 11 ai 16 anni per la stagione winter Partiranno il prossimo 20 novembre, i Campionati Nazionali Giovanili di Calcio promossi dal Csi Reggio Calabria. Tantissime le adesioni per la fase invernale del progetto sportivo-educativo del Csi: sono, infatti, 70 le squadre iscritte per le cinque proposte calcistiche dal comitato reggino. In particolare: Calcio a 5 Juniores, Allievi, Under 14, Under 12 e Under 10 e calcio a 11 Under 14. Spazio anche per la pallavolo ed il tennistavolo. Novità di questa stagione sarà l’istituzione delle Borse di Studio per i giovani atleti che riusciranno a coniugare all’alto rendimento scolastico una pratica sportiva continuativa. Già sono tantissime, anche, le iscrizioni pervenute da tutta la provincia di Reggio Calabria per i Campionati Primaverili “Gazzetta Cup” (evento promosso in collaborazione con la Gazzetta dello Sport), il “XIV Trofeo Mannino”, il Trofeo Polisportivo “Piccoli Angeli”. La stagione sportiva è stata aperta dalle premiazioni della McDonald Junior Cup, che ha visto l’1 e il 3 novembre due giorni di final four che hanno visto trionfare, nelle diverse categorie, la Reggina Calcio e la Scuola Calcio “Ciccio Cozza”. Il Grande Slam Csi invece è andato alla Scuola Calcio “Mirabella”. In occasione del lancio della stagione dei settori giovanili, il Csi reggino rende noto che a breve partirà il progetto “RadiosportCsi” che vedrà protagoniste le società sportive ciessine. Infatti tutte le società sportive e scuole calcio avranno la possibilità, all’interno di un programma di raccontarsi e raccontare le propria storia, gli obiettivi e la mission che caratterizza l’attività sportiva e formativa promossa. Ginnastica low coast in parrocchia Grazie alla collaborazione tra il Csi di Ravenna e le relative parrocchie, prenderanno il via tra alcune settimane dei corsi di ginnastica per adulti nei saloni del SS. Redentore e di SS. Simone e Giuda. ‘’L’idea - racconta il vice presidente del Csi ravennate Marco Guizzardi - nasce innanzitutto per sfruttare al meglio questi spazi parrocchiali che in molte ore del giorno durante la settimana, soprattutto al mattino e primo pomeriggio, sono vuoti. Ciò consente di svolgere attività ludico-motorie a favore della cittadinanza ma anche di poter contribuire all’ammortamento delle spese di luce riscaldamento che le Parrocchie hanno per poter sopravvivere’’. I corsi, infatti, saranno in orari mattutini e/o del primo pomeriggio. Il target privilegiato di questi nuovi corsi, infatti, saranno soprattutto le persone pensionate, casalinghe e /o disoccupate. ‘’Low cost - conclude il vice presidente del Csi - non vuole affatto dire ‘low quality’. I corsi che proponiamo nelle parrocchie della città, così come quelli pomeridiani e serali nelle palestre scolastiche, hanno le stesse insegnanti, le stesse dinamiche e la stessa qualità professionale di tutti gli altri corsi anche molto più costosi. Abbiamo tagliato tutti i ‘fronzoli’ e ci siamo accontentati sulla qualità degli spazi, guardando all’essenziale: qualità professionale delle insegnanti, benessere finale e aggregazione delle persone. Se poi la sala o la palestra non è di quelle più raffinate e moderne, poco importa: noi non vendiamo fumo, e si può fare un lavoro straordinariamente professionale anche tagliando i costi inutili. Ci vuole rispetto per le persone anche facendogli pagare i prezzi giusti’’. I corsi parrocchiali, come detto, inizieranno con l’arrivo di dicembre e dureranno 20 settimane; il costo è di 85 euro in tutto (tutto compreso, anche l’assicurazione), e vi si svolgerà sia ginnastica dolce di mantenimento e tonificazione, sia la ginnastica posturale per chi soffre di dolori alla schiena. A Parma “Tutti in gioco!” con Save the Children Kung fu, discipline orientali, giochi tradizionali, giocoleria, trucca bimbi ed altro ancora. è organizzata all’insegna del divertimento la giornata di domenica 17 novembre in piazzale Salsi. La festa non sarà che il punto di partenza di ‘Tutti in gioco! Il quartiere San Leonardo si fa spazio’ iniziativa inserita in un più ampio progetto nazionale patrocinato dal Save the Children e condotto nella nostra città da Csi e Uisp con la coorganizzazione del Comune di Parma. Come sviluppare calciatori più intelligenti “Il calcio inizia dalla testa e termina nei piedi” “è una cosa fatta coi piedi” si dice di una cosa fatta male, senza pensarci troppo. Il calcio è fatto coi piedi, ma neanche lì si va molto in là senza l’apporto del cervello. Ed ecco che il Comitato di Carpi organizza un importante momento formativo il 22 - 23 - 24 novembre presso le strutture del Club Giardino (Strada Statale Motta , 39 a Carpi) che propone come tema: “Come sviluppare calciatori più intelligenti”. L’iniziativa vuole incentivare la formazione non solo dell’allenatore in sé, ma soprattutto dell’intero settore giovanile calcistico, perché solo attraverso la collaborazione negli anni tra allenatori si riesce a completare quel lavoro così complesso che è la crescita armoniosa del ragazzo. Il corso si basa sul metodo Horst Wein, che propone un “calcio a misura dei ragazzi”, attraverso un particolare e specifico programma di addestramento. 7
  8. 8. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Agenda» n. 17 - 15 novembre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Il Meeting “Nuotabile”: atleti speciali al Bione Domenica 24 la 3a edizione dell’iniziativa. Anche il Csi Lecco in rete per i diversamente abili In rete per la promozione dell’attività motoria e dello sport integrato come opportunità di inclusione sociale. è il percorso che da qualche stagione, all’interno del progetto “Dis-abilità in movimento”, vede lavorare insieme il Csi Lecco, Oltretutto 97, la Polisportiva Mandello Progetto Arcobaleno ed il team Lombardia di Special Olympics. Così sarà anche per questa nuova stagione, aperta domenica 24 novembre dalla 3a edizione della kermesse “Nuotabile”, meeting di nuoto per atleti speciali che tanto successo ha riscosso nel novembre 2011 e nel febbraio di quest’anno. Quando furono un centinaio gli atleti protagonisti, assistiti dai volontari e dagli educatori delle rispettive associazioni. Anche per questa terza esperienza in cabina di regia si trova il team di Oltretutto 97, un gruppo sportivo che intende avvicinare le persone portatrici di handicap fisico o mentale alla pratica sportiva quale opportunità di vita, come occasione per condividere con altri il piacere di fare sport ed occupare in modo utile e sereno il tempo libero. Obiettivi pienamente sposati dal Comitato di Lecco del Csi, particolarmente attento ai percorsi che favoriscono l’integrazione e la partecipazione di atleti diversamente abili alle iniziative sportive. Confermata quale sede della manifestazione la piscina del Centro Sportivo del Bione, presso la quale atleti ed accompagnatori sono attesi nel primo pomeriggio di domenica 24. Il programma sportivo inizierà infatti alle ore 13.30 e sarà costituito dalle gare sui 15 e sui 25 metri con partner e/o ausili, sui 25 e sui 50 metri stile dorso e rana ed infine sulla staffetta 4x25 metri. L’occasione sarà propizia per testimoniare come lo sport può essere l’occasione per superare tutte le barriere e vivere momenti veri di amicizia, integrazione e collaborazione. Ricordiamo nello scorso febbraio il grande entusiasmo e l’intenso impegno profusi da tutti gli atleti in gara, con prestazioni che in diversi casi hanno testimoniato un’ottima tecnica natatoria. A conclusione della manifestazione grande festa per i primi tre atleti ed atlete di ciascuna gara, che saliranno sul podio per la meritata premiazione da parte delle autorità presenti. “Nuotabile” sarà patrocinata dal Comitato Regionale Lombardo del Coni e dall’Amministrazione Comunale di Lecco. A Ravenna il 26 novembre “Allenare educando” Il ruolo dell’Alleno-educatore nel gruppo e nella gestione dei conflitti Il Csi Ravenna organizza martedì 26 novembre alle ore 20.45 presso la propria sede un incontro gratuito aperto ad allenatori, istruttori e dirigenti di società sportiva sul tema “Allenare educando: il ruolo dell’alleno-educatore nel gruppo e nella gestione dei conflitti”. Sarà nostra ospite e relatrice la dott.ssa Mariele Rossi, Laureata in Psicologia Sociale e delle Organizzazioni.  L’Educatore è una figura che aiuta le persone a diventare protagoniste della propria vita e consapevoli delle risorse individuali e sociali. Il tema principale sarà quello di evidenziare i ruoli che l’alleno-educatore e l’animatore hanno nei riguardi del proprio gruppo, nelle dinamiche e nella gestione del conflitto. L’incontro è scandito in due parti: in prima serata affronteremo brevemente alcuni riferimenti teorici inerenti al concetto di gruppo, con particolare attenzione alle fasi di sviluppo dell’età adolescenziale, ai cambiamenti psicofisiologici e ai possibili conflitti interni di ogni individuo che si presentano anche all’interno del gruppo. Nella seconda parte verranno presentati esempi di situazioni conflittuali: conflitto tra compagni di squadra; conflitto con gli avversarsi; conflitto tra allenatore e atleta; conflitto tra allenatore e genitore. I partecipanti saranno invitati a diventare protagonisti in una discussione costruttiva, al fine di trovare una risoluzione al “problema-conflitto”: l’obiettivo primario del confronto sarà quello di acquisire le tecniche di “problem solving”, ovvero la capacità di analizzare, affrontare e risolvere positivamente tutte quelle situazioni problematiche e conflittuali che caratterizzano le dinamiche di gruppo. 8

×