• Like
CSI Flash Agenzia n. 16 del 31ottobre2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

CSI Flash Agenzia n. 16 del 31ottobre2013

  • 465 views
Published

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
465
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Prima pagina» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Candidate un campione “modello per i giovani” Da due anni ad Assisi (6-8 dicembre 2013) il Csi propone la lista dei candidati per l’elezione del campione dello sport “modello per i giovani”, sezione dedicata al Centro Sportivo Italiano dal Premio internazionale Fair Play Mecenate, assegnato in luglio a Castiglion Fiorentino. Fino al 15 novembre è possibile segnalare all’indirizzo mail stampa@csi-net.it il nominativo e la relativa motivazione di uno sportivo “Modello per i giovani” che si sia contraddistinto in fatto di azioni di fair play. La candidatura sarà indicata alla Giuria del Premio, prima della stesura della lista definitiva. Maratonina a Palmanova Junior Tim Cup Via alle iscrizioni Prenderà il via a breve la seconda edizione della “Junior TIM Cup – il calcio negli oratori”, torneo di calcio a 7 per oratori, riservato ai nati dal 2000 al 2002. Il torneo si svolgerà nelle 15 città sede delle squadre che militano nel campionato di Serie A TIM e permetterà agli oratori vincitori di accedere alla Finale Nazionale che si disputerà dal 1° al 3 maggio 2014 a Roma con conclusione e premiazione allo Stadio Olimpico prima della Finale della TIM Cup. Come un anno fa alcuni oratori verranno coinvolti in momenti emozionanti come i “pregara di Serie A TIM”, partite che permetteranno ai ragazzi di vivere il sogno di giocare sullo stesso campo dei loro beniamini. I pregara inizieranno a dicembre e solo gli oratori iscritti entro il 20 novembre potranno partecipare ai sorteggi. Iscrivetevi subito contattando il comitato Csi della propria città. Bando per l’impiantistica sportiva La Mezza Maratona Città di Palmanova sarà valida anche quest’anno quale prova del Campionato Nazionale CSI di mezza maratona. La manifestazione che l’anno scorso ha avuto oltre tremila iscritti prevede la partecipazione di circa 500 atleti Csi. La gara si svolgerà domenica 17 novembre 2013 a Palmanova con partenza e arrivo dalla Piazza Grande. Sempre il 17 novembre dalle ore 8,30 avrà il via la 3^ Corro anch’io , non competitiva di 6 e 9 km sul percorso della maratonina. Sul sito Csi le modalità per iscriversi. Dalla collaborazione Csi con l’azienda Limonta Sport, è nato un bando finalizzato al miglioramento della qualità dell’impiantistica sportiva. Tale bando prevede la possibilità di assegnare un contributo ai comitati territoriali e/o associazioni, parrocchie, società sportive affiliate al Csi che intendano realizzare o riqualificare superfici di gioco di impianti sportivi. Per l’anno sportivo 2013/2014 stanziati 60.000 euro. Le domande di contributo dovranno essere presentate entro le ore 12 del 31 dicembre 2013 all’Ufficio Impiantistica Sportiva della Presidenza nazionale Csi. Il testo del bando su www.csi-net.it Un click per la Junior Finale Raccolta fondi del Csi Modena per il sintetico di Finale Emilia Obiettivo: raccogliere fondi per finanziare la realizzazione del campo di calcio in sintetico a Finale Emilia, che nei prossimi mesi sorgerà presso lo Stadio Comunale, dove è stata allestita la tendopoli. Il Csi Modena, assieme alla società Junior Finale, partecipa all’iniziativa su facebook 1 click donation, lanciata da Kinder+Sport per destinare una donazione del valore di 40 mila euro a cinque associazioni impegnate nella promozione della pratica sportiva tra le giovani generazioni. Fino all’8 dicembre, con un click, è possibile sostenere la Junior Finale in questa iniziativa di ricostruzione. Dettagli e info disponibili alla pagina fb dell’iniziativa 1 click donation. Arriva Athena, il software gestionale per le società Csi Nel mese di novembre per tutte le società del Csi è in arrivo il portale Athena, il software gestionale amministrativo, integrato con le piattaforme esistenti nel circuito arancioblu e che darà un servizio in più ai sodalizi ciessini nell’anagrafica, nella contabilità e nell’amministrazione. Il software specialistico si rivolge in particolare alle Asd soggette alle norme dettate dalla Legge 398/1991. Fornito da Area 32 srl il programma sarà per 30 giorni in prova gratuita, accedendo dall’area riservata del tesseramento on line. 1
  • 2. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 90 Torneo “Oltre la siepe” A Ravenna la Pallavolo per Disabili Intellettivo Relazionali Domenica 27 ottobre a Punta Marina Terme (RA) si è disputata la nona manifestazione “Oltre la siepe”, edizione record per numero di squadre partecipanti. Sottorete un centinaio di atleti con disabilità intellettive relazionali. Sabato 26 ottobre gli Assessori Giovanna Piaia e Guido Guerrieri hanno portato i saluti e gli auguri dell’Amministrazione Comunale. Domenica 27 ottobre graditissima la visita del Presidente della FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivo Relazionali) Marco Borzacchini, della responsabile Nazionale Csi Anna Manara, del Consigliere Nazionale Csi Marco Guizzardi e del Presidente Csi di Ravenna Andrea Lami che ha fatto gli onori di casa. Il Torneo ha rappresentato il primo passo verso il 1° Campionato Italiano Csi/FISDIR di pallavolo Disabili Intellettivo Relazionali in programma per il 2014. Nella palestra romagnola 16 tiratissime partite che hanno visto primeggiare Obiettivo Uomo di Napoli nel livello Avanzato e So Sport Urbino nel livello base. Il Csi Varese accoglie il Nordic Walking La disciplina nordica entrata ufficialmente nella gamma delle attività del Comitato Run&Health Yakult Cremona corre per la salute all’aria aperta Sotto la guida di Angelo Spera, presidente e istruttore dell’Asd Nordic Walking “Il Quicchio” di Leggiuno, lo scorso 13 ottobre questa disciplina è entrata ufficialmente a far parte della grande famiglia del Csi Varese. Spera e i suoi soci del Nordic Walking, sono stati idealmente accolti nella grande famiglia del Csi a Gavirate, nel corso di una manifestazione dimostrativa cui ha presenziato la vice presidente del Comitato provinciale Loredana Contini. Spera ha fondato la società di Nordic Walking il 18 ottobre 2011 con gli amici Monica e Alessandro, l’obiettivo di portare le persone a camminare secondo la filosofia di questo sport, che ha grandi possibilità davanti a sé: la camminata con i bastoncini è per tutti senza controindicazioni, si pratica tutto l’anno e ovunque, è uno sport semplice, divertente e poco costoso. E ora fa parte anche della grande famiglia del Csi Varese. Sabato 19 ottobre, presso la Pista Ciclabile - Parco al Po a Cremona, si è tenuta Run&Health Yakult, iniziativa rivolta a tutti coloro che, attenti alla propria salute, amano svolgere attività fisica all’aria aperta. Il programma proponeva una sessione di un’ora e mezza di attività mista tra jogging, stretching e consigli alimentari da seguire ogni giorno ed in preparazione di eventi podistici, svolta sotto la guida esperta di Stefano Cosulich, personal trainer, e di Giulia Privitera, dietista. L’attività era organizzata da Yakult, l’azienda da anni impegnata nella promozione di corretti stili di vita e sana alimentazione, attraverso iniziative sportive e culturali con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano di Cremona. 2
  • 3. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Straordinario successo per lo spettacolo dei ragazzi del Ce.Re.So. Ballando al ritmo della solidarietà: in 316 dicono sì REGGIO CALABRIA - 316 applausi a scena aperta: la vita, a volte, ridona speranza attraverso emozioni pure e tanto impegno ripagato. Il 25 ottobre i ragazzi della Comunità terapeutica “Totò Polimeni” di Sant’Alessio hanno strappato complimenti sinceri, ma soprattutto hanno contribuito a scrivere una bellissima pagina di solidarietà e pratica sportiva, che in modo sinottico ha concluso i lavori del Csi Sportinfest. L’iniziativa del progetto “Più Ballo, meno Sballo” partito nel giugno 2013, grazie alla preziosa collaborazione con lo Studio Danza di Andrea e Daniela Crisafi assieme agli utenti del Ce.Re.So. è culminata in una serata da brividi. «Dopo emozioni cosi forti è difficile esprimere a parole quello che questa serata ha rappresentato per noi - chiosano gli organizzatori dell’equipe educativa del Ce.Re.So. - succede a volte, ma solo a volte, che l’amore per la vita si trasformi in arte. Il ballo ha trasformato le difficoltà in talento, la paura in coraggio, il sogno in realtà. A volte, ma solo a volte, incontri delle persone “speciali” che abbattono ogni distanza attraverso quello che è bello definire “amore puro”. Solo il talento, la passione e l’amore possono sintetizzare tre mesi bellissimi. La giusta conclusione per un percorso che ha messo al centro la vita e la speranza». L’ evento è stato fortemente voluto dal Csi, in partnership con la Provincia di Reggio Calabria ed altri partner privati, quali Banca Generali, hanno reso possibile che quest’opportunità divenisse certezza. L’intero ricavato della serata è stato devoluto alle attività del Ce.Re.So. Presenti all’evento: Luciano Squillaci, portavoce del coordinamento del Terzo Settore, Daniela De Blasio, consigliera di parità della Provincia di Reggio Calabria, Carmela Longo, direttore Istituto Penitenziario di Reggio Calabria, Stefano Calabrò, sindaco del Comune di Sant’Alessio in Aspromonte. A Belluno prima prova del campionato provinciale di campestre Basket, un memorial in onore di Carlo Pula Atletica Agordina Kiwi sport senza rivali domenica 20 ottobre ad Agordo dove quasi 400 concorrenti hanno dato vita alla prima prova del Campionato provinciale di campestre (16° Memorial Serafino Barp per le categorie giovanili) del Csi di Belluno e di Feltre. Una novità, l’esordio nella Conca, in quanto all’“Ivano Dorigo” si è corso in pista e non sui prati. Una novità, e un “unicum” nel campionato provinciale, che, comunque, ha riscosso pareri favorevoli in maggioranza. A mettere tutti d’accordo l’Atletica Agordina che sulla pista di casa proponeva il primo memorial Alfonso Wiesner, a ricordo del ragazzo agordino scomparso la scorsa estate nel laghetto di Polane. Il sodalizio guidato dal presidente Marco Savio ha vinto con ampio margine sia la graduatoria giovanile sia quella complessiva. Una bella soddisfazione per la società agordina che fa fare atletica a un centinaio di ragazzi under 15 e a un’ottantina di atleti delle categoria maggiori. «Davvero soddisfatti – spiega il vicepresidente, Fernando Soccol -. Siamo contenti che il memorial in ricordo di Alfonso sia rimasto in Agordino e al contempo che tante persone abbiano potuto gareggiare su questa nuova struttura. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato con l’Atletica Agordina: il gruppo Alpini AgordoTaibon, il Gs Taibon e la Pro Loco Taibon». Per ricordare la figura di Carlo Pula, eccelsa figura di “missionario dello sport” del Csi umbro, il centro zona di Citta di Castello e il Csi Umbria hanno organizzato sabato 5 ottobre un triangolare di pallacanestro femminile al quale hanno partecipato Basket Dukes Sansepolcro Femminile, Tiferno Girls e Basket Madonna Alta. Carlo Pula, già presidente del comitato di Perugia, e del comitato regionale, negli ultimi tempi si era sobbarcato l’onere di aiutare i comitati di Gubbio e di Città di Castello nel ripartire. Si è arreso solo alla malattia, che nel marzo dello scorso anno la riportato alla casa del padre. La scelta della disciplina del basket per commemorarlo non è casuale. Carlo, aveva uno stretto rapporto con il territorio, e cercava di captare e far sue le varie esigenze che squadre e oratori potevano avere. Una disciplina, la pallacanestro femminile, ridotta ai minimi termini, dove gli amatori non trovano gli spazi e chi li aiuta a giocare. Il Csi ha fatto sue queste problematiche e intende partire da questo triangolare. 3
  • 4. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Il Csi Aversa corre nella Terra dei fuochi con gli 11 km di Gricignano Il podismo del Csi Campania torna sulle strade di Gricignano d’Aversa, nel casertano, per la V edizione della gara organizzata dal circolo ciclistico Sant’Andrea, in collaborazione con il comitato ciessino aversano, guidato da Luciano De Santis e con il patrocinio dell’Assessorato allo sport del Comune di Gricignano. 11 chilometri, suddivisi in tre giri cittadini, hanno impegnato un centinaio di atleti, in una calda ed assolata mattinata. Lungo il percorso, partito da piazza Municipio, i cartelli del Comitato Terra dei Fuochi, i gruppi ambientalisti schierati contro gli scarichi di materiali nocivi ed i fumi tossici, che rendono l’aria irrespirabile sul territorio. Slogan semplici, ma efficaci: “La terra nostra non deve morire - Uniti ce la faremo”. Sulla linea del traguardo le ragazze del Csi Aversa con cronometri e taccuini per le registrazioni di classifica. Un tracciato veloce ha portato alla vittoria il marocchino Abdelhadi Ben Kadir, tesserato per l’Enterprice sport service di Benevento. Seconda posizione per Pasquale Castaldo (Napoli Run), davanti al compagno di squadra Luigi Martino. In campo femminile affermazione per l’aversana Loredana Brusciano (Arca Atletica), che l’ha spuntata sulla campionessa italiana di categoria per la mezza maratona, l’avellinese Alba Vitale (Maddaloni Runners). Terzo gradino del podio per la puteolana Vincenza Colantoni (Napoli Nord Marathon). Un ricco montepremi ha soddisfatto i partecipanti, mentre un sorteggio finale ha assegnato a tre fortunati podisti una bici, un orologio ed un telefonino, messi in palio dai soci del circolo S. Andrea. Campionato Provinciale Csi XC MTB 2013 a Marineo le premiazioni Il 17 Novembre alle 16,30, a Marineo presso il Castello Beccadelli, si svolgerà la Cerimonia di Premiazione del 6° Campionato Provinciale Csi XC MTB 2013. Sarà un momento di festa ove condividere le emozioni ed i commenti su questo importante campionato che ha visto protagoniste le due ruote del capoluogo siciliano. 4 Triathlon Città di Messina Domenica 13 ottobre, lungo le strade e sul fronte mare nord della città dello Stretto, si è svolta la prima edizione “Triathlon della Città di Messina”, sulla distanza di 750 mt di nuoto, 20 Km di Bici e 5 Km di corsa. Hanno tagliato per primi il traguardo: Enrico Schiavino (ASD Sport Extreme Catania, 1:03:49) e Caterina Bonanno (Polisportiva Odysseus Messina, 1:22:15). Alla manifestazione, promossa dal presidente provinciale del Csi Stellario Briguglio e dal presidente della Polisportiva Odysseus Messina, Antonello Aliberti, che ha organizzato la giornata di sport insieme alla Federazione Italiana Triathlon Sicilia, presente ai nastri di partenza anche il sindaco, Renato Accorinti. “Ancora una volta, la nostra città si conferma località d’eccezione per lo svolgimento di eventi sportivi di rilievo - ha affermato Aliberti - grazie alle sue ampie strade e al suo meraviglioso mare”. La partecipazione di circa ottanta atleti alla prima edizione del 1° Triathlon nella città di Messina riuniti presso l’Associazione sportiva “Quarto di Luna” che ha ospitato il village, dimostra l’interesse che c’è verso questo tipo di eventi, “ a questa seguiranno altre numerose iniziative che coinvolgeranno non solo gli atleti della città” - ha ribadito Santino Smedile vice presidente Csi Sicilia.
  • 5. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Ricordando Lampedusa A Trapani partita del Cuore tra la squadra Open Oratorio di Rilievo e la squadra del Centro Accoglienza Cara Salinagrande Sabato 12 ottobre, in occasione dell’apertura del nuovo Anno Pastorale delle Parrocchie di Rilievo e Guarrato, e dell’avvio delle nuove attività dell’Oratorio Giovanni XXIII di Rilievo, in ricordo della immane tragedia di Lampedusa è stata disputata una partita del cuore tra l’Oratorio di Rilievo e i ragazzi del Cara di Salinagrande: europei e africani, grandi e giovani, cristiani e musulmani insieme per la fraternità tra i popoli. I ragazzi del Cara di fede cristiana hanno partecipato in parrocchia a Rilievo alla messa con - in alcune parti - traduzione simultanea italiano-inglese, a seguire si è svolta la partita di calcio preceduta da un minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Lampedusa e un momento di preghiera per la pace (traduzione simultanea). Dopo l’incontro la serata si è conclusa con una cena di fraternità a base del gustosissimo “pani cunzatu” (olio, origano, pomodoro, formaggio) e dolci preparati dalla comunità parrocchiale di Rilievo. In campo il Centro Sportivo Italiano di Trapani con il suo Presidente Ro- sario Muro, chiamato ad arbitrare l’incontro tra le due rappresentative. Al Termine dell’incontro “l’Arbitro” ha donato le proprie scarpe di calcetto ad uno dei partecipanti del centro di Salinagrande, a tutti gli altri ha consegnato il cappellino dell’ASD Polisportiva Comitato Csi di Trapani. A Somma Vesuviana la 7a edizione del memorial Vincenzo Esposito Cinquecento atleti hanno animato le strade di Somma Vesuviana, nel napoletano, per la settima edizione del memorial Vincenzo Esposito, gara podistica di 10 km, curata tecnicamente dal Csi Napoli. Quartier generale con partenza ed arrivo la centrale piazza Municipio. L’evento è stato organizzato dalla società di atletica intitolata al podista morto sette fa, mentre si allenava sulle strade di casa. A presiedere l’organizzazione, il presidente Ciro Secondulfo, in collaborazione con Vincenzo Cerciello. Un centinaio di bambini delle scuole medie hanno fatto da corollario all’evento, correndo su distanze ridotte. Poco agevole il tragitto di gara, con alcune asperità che hanno fatto la differenza 5 nella classifica finale. Nella cittadina vesuviana ha vinto per soli 4 secondi, il marocchino Abderrafii Roqti, tesserato per la Finanza Campania (31’25”), davanti al giovane Natale Napoli dell’Enterprice Sport; terzo un altro marocchino, in forza alle Fiamme Argento di Caserta, Hamid Kadiri (31’35”). In campo femminile solo negli ultimi chilometri si è risolto il duello tra le battistrade. Sotto l’arco Csi è giunta prima Mena Febbraio delle Stufe di Nerone (40’44”), davanti ad Alba Vitale (Roads Maddaloni) in 41’15” e Jean D’Argenio (Run For Life, 42’15”). La classifica a squadre è stata appannaggio della Napoli Nord Marathon. Speaker tecnico dell’evento Marco Cascone.
  • 6. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Un week-end camminando nella natura Dal Comitato di Alba una proposta a grandi e bambini per la riscoperta dell’ambiente L’accoppiata sport e ambiente, una delle più ambite dagli Italiani secondo l’Istat, l’ha fatta da padrona nel week-end del 19/20 ottobre del Comitato di Alba, Cuneo. Sabato il Gruppo Escursionismo Csi ha organizzato per i bambini dalla prima elementare in poi un laboratorio naturalistico su “Il bosco in autunno”, portandoli a contatto con la natura con racconti del bosco, giochi e una breve camminata. L’indomani ha tenuto banco l’escursione “Monticello… alla scoperta dello spirito del territorio”, un mix di storia, arte, folklore, religiosità e natura. Partenza dal belvedere di Monticello sotto il castello, dove lo sguardo spazia sulle Langhe, sulla pianura fossanese fino al Monviso. Discesa nella valle dov’è cresciuto il bosco, dove fino a qualche decennio fà esistevano coltivazioni, e percorso sui sentieri nella campagna roerina, tra vigneti, frutteti e noccioleti. Arrivo al Santuario di Valdozza, dove il paese venera Maria Ausiliatrice, per poi tornare davanti alla chiesa della villa. Conclusione con canti e balli tradizionali e una gustosa castagnata. Linea verde: in campo con vero Volley al PalaIper di Monza Domenica 27 ottobre a Milano sono state le giovanissime atlete di mini e primovolley della società Linea Verde (Cormano) a essere protagoniste dello “Start Game”. Insieme alla loro allenatrice, Francesca, sono scese sul campo di gioco (il PalaIper di Monza) con l’intera squadra maschile di A2 del Vero Volley e partecipato al saluto iniziale. Grande soddisfazione per le piccole atlete che, ancora una volta (come accaduto la settimana prima con il Saugella Team di Monza), hanno portato fortuna ai campioni di A2. Netta la vittoria sugli avversari, la compagine Materdominivolley.it, con il punteggio 3 a 0. Trofeo delle Parrocchie per il calcio a 5 Dieci squadre giovanili alla manifestazione del Csi Venezia Dieci squadre di agguerriti giocatori tra gli 11 e i 13 anni si sono dati appuntamento per contendersi il trofeo delle parrocchie, edizione 2013, di calcio a 5 del Comitato di Venezia. Sui campi coperti della Polisportiva Bissuola di Mestre, oltre un centinaio di ragazzi delle medie accompagnati da molti genitori-tifosi e da qualche parroco, si sono affrontati per conquistare la coppa e le medaglie in palio. Sono arrivati puntuali alle 15 per prendere visione dei due gironi all’italiana che hanno fatto incrociare in campo le squadre delle parrocchie del Corpus Domini, S. Paolo, S. Maria Ausiliatrice, S. Lucia del Tarù, S. Marta di Venezia, s. Maria di Lourdes, S. Pio X e S. Marco Evangelista. Dopo intense sfide la finale è stata giocata da S. Maria di Lourdes e S. Marco, ed è stata quest’ultima a spuntarla di misura portando a casa il trofeo e le medaglie d’oro. Ottime le prestazioni anche dei ragazzi di San Paolo e di Corpus Domini, che hanno portato a casa la medaglia di bronzo. 6
  • 7. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 VitaCsi» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Il Csi Chiavari schiaccia con Amis Admo Il Csi Chiavari e la Scuola Federale di Pallavolo Amis-Admo hanno deciso d’intraprendere una collaborazione per strutturare al meglio e ottimizzare la programmazione dell’attività pallavolistica sul territorio. Il protocollo di intesa disciplina ed organizza, sia in campo maschile che femminile, l´attività ludico-motoria dei bambini, l´avviamento allo sport “Insieme” dei pre-adolescenti, l´attività sportiva dei giovani pallavolisti e l´attività agonistica dei giocatori adulti. L´accordo prevede che la Scuola Federale di Pallavolo Amis-Admo, gestisca il Settore Giovanile maschile e femminile sul territorio, dal minivolley all´under 14, under 16 e categorie successive fino alla Serie C maschile e la Serie D femminile; mettendo a disposizione la sua pluriennale esperienza didattica e pedagogica realizzata attraverso uno staff composto da Laureati in Scienze Motorie, Docenti Isef e Allenatori qualificati Fipav con una lunga esperienza nell´attività ludico-motoria ed agonistica nella fascia dei bambini e dei giovani. Con questa collaborazione, il Csi affilia tutte le migliori società sportive del comprensorio per le varie discipline. Aggiungendo la competenza tecnica ed educativa dei dirigenti dell’Amis/Admo alle altre società che hanno a che fare con i ragazzi, per esempio all’A.C.D. Entella (nel calcio), l’Aurora (nel basket), la Chiavari Ring (nella lotta), l’Aerobica Entella, il CSK (nel karate), il V.Sport Tennis Tavolo, il C.S.D.Orientali (nel Wu Shu), l’Atletic School Tigullio (nel tae kwon do), la ASD Valgraveglia (nel calcio femminile), il Body Center (nelle palestre) e il Marina Sporting Club (nel beach volley), società prestigiose per un comitato sempre più in espansione. Basket Csi Romagna: a canestro l’attività giovanile Dopo che il Csi Ravenna per primo ha avviato nelle passate stagioni l’attività giovanile pallacanestro, quest’anno sfruttando la collaborazione con i comitati di Faenza e Forlì sulla scia del Campionato Romagnolo Open si è creato un progetto ancor più ambizioso e che supera ogni più rosea aspettativa. Sono infatti circa venti le società che hanno aderito al progetto sportivo del Csi, che fa della serietà e dell’organizzazione i suoi punti di forza. Giocano un ruolo fondamentale in questo senso le regole organizzative poco stringenti, che consentono a gruppi eterogenei e tecnicamente a volte “involuti” di poter tuttavia giocare a pallacanestro promuovendo così lo sport di base. Son dieci (record assoluto) le squadre che parteciperanno al campionato Allievi: Junior Basket Ravenna; Junior Basket Ravenna “Piangipane”; Junior Basket Ravenna “Punta Marina”; Oratorio Murialdo; APD E’ Cruseri San Pietro in Vincoli; Basket Club Russi; Basket Lorenzo Zanni Lugo; Scuola Basket Faenza; 3 Colli Brisighella - Modigliana; Gs Riolo Terme. Per quanto riguarda la categoria Ragazzi sono sei le formazioni che si contenderanno la vittoria finale, mentre un piccolo vanto e fiore all’occhiello è invece l’organizzazione del campionato femminile, con quattro squadre partecipanti, e che consente al campionato romagnolo di essere l’unico campionato femminile giovanile Csi a livello nazionale. Confermata anche l’attività minibasket con concentramenti domenicali, che raccoglie già più di venti adesioni. «Siamo estremamente soddisfatti: il sentore di una crescita numerica c’era, ma nessuno si immaginava un boom così importante». - commenta Andrea Lami, Presidente del Comitato Csi di Ravenna che da sempre si muove per lo sviluppo dell’attività giovanile - «È un segnale incoraggiante, perché premia il nostro lavoro e i nostri sacrifici, svolti non per uno scopo di lucro, ma per promuovere l’attività sportiva giovanile. Diverse squadre ci stanno scegliendo come alternativa all’attività federale: questo non può che lusingarci, ma al tempo stesso caricarci di responsabilità». Un calcio all’illegalità. In campo gli arbitri del Csi Napoli Il Csi Napoli è sceso sul terreno di gioco dello stadio Caravita di Cercola con tre arbitri del comitato partenopeo “per dare un calcio all’illegalità”, l’evento che ha coinvolto i gruppi militari Interforze e numerose associazioni del territorio. La giornata sportiva, promossa tra gli altri dalla Onlus Sofia (sostegno operativo famiglie), si è svolta nell’ambito delle celebrazioni previste per il 4 novembre e per l’Unità d’Italia. Il torneo di calcio tra le rappresentative di Esercito, Capitaneria di Porto, Aeronautica, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Nato - patrocinato dal Comune di Cercola e dal Comando dei Presidi militari Interforze, guidato dal generale di Corpo d’Armata Vincenzo Lops - è stato diretto dai “fischietti” ciessini Patrizio De Pietro, Vincenzo Arcella e Daniele Mosca. Alla manifestazione hanno aderito le scuole di Cercola, mentre gli alunni del 3° Comprensivo del Parco Verde di Caivano hanno intonato l’inno nazionale, accompagnati dalla fanfara Garibaldi dei Bersaglieri di Caserta, con la direzione del maestro Salvatore Esposito. 7
  • 8. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Notte dei capitani a Torino Grande successo per la quarta edizione della ”Notte dei capitani”, serata organizzata dal Comitato Provinciale di Torino presso l’Oratorio della Parrocchia di Gesù Operaio, che ha riunito i capitani delle squadre iscritte ai campionati arancioblu di calcio, pallavolo e pallacanestro per la lettura delle “promesse sportive” e la consegna della fascia e del diploma. Oltre 300 le persone presenti tra capitani, allenatori e dirigenti. Quest’anno, iniziando i festeggiamenti per il Settantennio del Centro Sportivo Italiano, si è ripercorsa la storia dell’Associazione dal 1944 ad oggi, attraverso filmati e interventi di storici dirigenti di Comitato e di società sportive come l’U.S. Labor, nata nell’oratorio che ospitava l’evento, mettendo in risalto il forte legame che esiste tra il Csi e la Chiesa. All’incontro hanno partecipato e consegnato le fasce ai capitani don Luca Ramello, Responsabile della Pastorale Giovanile, don Fabrizio Fassino, Direttore dell’Ufficio dello Sport della Diocesi e Fabio Dovis, Presidente dell’Azione Cattolica torinese, che ha espresso soddisfazione nel poter percorrere nuovamente un cammino insieme al Csi. I giovani volontari del progetto “Il Csi per Haiti” incontrano Moratti Mercoledì 23 ottobre, i volontari impegnati nel progetto a favore delle popolazioni haitiane han fatto il loro ingresso in Galleria De Cristoforis. Ad attenderli c’era Massimo Moratti in persona a stringer loro la mano mentre il presidente nazionale Csi, Massimo Achini pronunciava i nomi di ciascuno. Emozione nel suo sguardo ed evidente soddisfazione nel complimentarsi con tutti per il prezioso servizio reso ai bambini dell’isola caraibica. Anche “In- ter Campus ha tentato la strada di Haiti, ma i problemi burocratici hanno impedito la concretizzazione del progetto neroazzurro”. C’è il tempo per qualche breve chiacchiera e i volontari ne approfittano per raccontare il motivo del loro impegno. Poi tutti in posa per la foto ricordo che possiamo vedere qui sotto. Il nostro grazie al presidente dell’Inter che, ancora una volta, ha dato prova di grande disponibilità e sensibilità. 8 Calcio 4D: un nuovo modello formativo Presentato a Bologna un progetto innovativo per la preparazione di allenatori di calcio È stato Ivan Zazzaroni (opinionista de La Domenica Sportiva) a introdurre la presentazione di “Calcio 4D”, progetto formativo adottato dal Csi Bologna per allenatori di calcio. Zazzaroni ha descritto l’iniziativa come un “nuovo linguaggio con metodi e sistemi di lettura moderni per elevare le competenze dei tecnici”. Il corso nasce da un’idea di Adriano Bacconi, importato eccezionalmente a Bologna grazie all’impegno di Uisp e Csi. Il progetto vede impegnati per cinque sabati, dal 26 di ottobre fino a fine novembre, allenatori di calcio giovanile (con patentino o meno) delle società coinvolte da gli Csi e UISP. Il Corso Intensivo “Calcio4d: Un nuovo modello Formativo” consta di venti ore di lezione dalle 9 alle 13 per sottolineare un mondo di valori universali, “lavorando sul processo per poi arrivare al prodotto”, ha sottolineato Bacconi. Un lavoro interdisciplinare ed innovativo. “Abbiamo colto in questo progetto alcune delle caratteristiche del percorso culturale ed educativo che ci caratterizza da quasi 70 anni”; questo il commento dei dirigenti provinciali del Comitato Csi di Bologna presenti alla conferenza stampa”.
  • 9. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 A Matassino Inaugurata la sede Csi in Valdarno Grande evento per il Csi fiorentino e toscano sabato 19 ottobre: con una bella e partecipata festa sportiva è stata inaugurata la nuova Delegazione di Valdarno Superiore con sede a Matassino, nel comune di Reggello (Fi). Si tratta di una scelta importante perché il nucleo Csi costituitosi nel tempo intorno alla locale parrocchia di S. Maria Regina ha avuto un notevole sviluppo e rappresenta oggi, per questa parte della provincia di Firenze e per la confinante zona di Arezzo, un importante centro di aggregazione e di promozione sportiva. Grande merito va senza dubbio al parroco, don Luca Meacci, amatissimo da giovani e meno giovani, assistente scout da lun- go tempo nonché Consulente Ecclesiastico del Csi toscano. Le sue capacità di comunicazione e coinvolgimento e la sua sensibilità verso i giovani e lo sport ha reso possibile questa operazione su cui il neo Csi fiorentino e la Presidenza Regionale ripongono grande fiducia. La delegazione sarà coordinata dall’esperto Luca Volpi ed è composta da ragazzi già attivi nelle varie iniziative educative e sportive della parrocchia. La splendida giornata ha consentito di poter accogliere bambini, ragazzi e adulti che hanno sperimentato dal vivo attività come il tiro con l’arco, il rugby, il calcetto, il basket con l’assistenza di istruttori e educatori. Il pubblico ha apprezza- to le esibizioni della scuola di danza e della scuola musicale e ha ammirato il ricco stand dei ricami. Immancabile la benedizione e il taglio del nastro della piccola ma funzionale sede da parte dell’assessore allo sport del Comune di Reggello, del rappresentante del Consiglio Comunale di Figline Valdarno, del Presidente Regionale Csi Carlo Faraci e del Commissario di Firenze Roberto Posarelli. In ultimo, S. Messa e abbondante merenda per tutti! Presenti all’inaugurazione diversi amici del Csi Firenze, il Vice Presidente Regionale Gianluca Ermanno, il Commissario di Arezzo Paolo Casalini e il consulente di Arezzo don Danilo Costantino. Csi Roma: 54 squadre per l’Open di basket Vigna Pia, che presenta addirittura 4 squadre, mentre il La Salle ne ha iscritte 2. La divisione delle squadre per criteri geografici – come voluto dalle società ha portato alla composizione di 6 gironi da 9. Dal girone A, che prende la zona centro-nord di Roma sino ad arrivare a Monterotondo, al girone B, da Prenestino/Cinecittà sino alla lontana Subiaco; dal girone C, quello con le viterbesi Orte e Capranica a misurarsi con le compagini di Talenti(Nuovo Salario sino a scendere al Portuense, al girone D, che abbraccia la zona ovest (Boccea/Selva Candida) spingendosi sino a Civitavecchia. Il girone E ha una marca sud-ovest (da Portuense a Laurentina), mentre l’F è orientato verso sud-est (da S. Giovanni ai Castelli). Iscrizioni record per il campionato Open di basket del CSI Roma. Sono ben 54 le formazioni che si contenderanno lo scettro provinciale, 5 in più rispetto alla passata stagione, quando si parlò di un record straordinario e difficilmente superabile. Un campionato che, per estensione territoriale, può essere definito regionale, in quanto vi partecipano squadre di tutte le province laziali (eccetto Rieti): si va da Orte (Viterbo), fino ad Anagni (Frosinone), passando per il litorale (Civitavecchia, S. Severa, Cerveteri, Fiumicino), naturalmente per tutto il circondario della capitale, scendendo per Aprilia (Latina) e Colleferro, ultimo comune romano prima della provincia di Frosinone. Autentico boom da parte di una società storica come il 9
  • 10. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Nozze d’oro Successo strepitoso per i 50 anni del Csi Cava Spesso ad ogni fine manifestazione si commenta: Successo che è andato al di là di ogni più rosea previsione. Mai un commento è stato così azzeccato, come quello vissuto con la manifestazione ed i festeggiamenti dei 50 anni del Csi Cava - tenutisi nell’Aula Consiliare del Comune di Cava de’ Tirreni. Un’aula stracolma in ogni posto disponibile, tanto che la gente si è dovuta accomodare nei corridoi per assistere a questo anniversario attesissimo. Alla presenza delle massime autorità civili, religiose e sportive la manifestazione condotta dal giornalista Nunzio Siani si è snodata per circa un’ora e mezza con la premiazioni di 50 personalità tra atleti, dirigenti, operatori ed autorità che hanno contribuito alla crescita del Csi Cava. L’inizio dei lavori è stato affidato al consulente ecclesiastico del Csi cavese, don Andrea Apicella, con la lettura della Preghiera dello Sportivo ed ai saluti del neo presidente del Csi Cava Giovanni Scarlino. Subito dopo la parola è passata all’Arcivescovo della Diocesi Cava-Amalfi S.E. mons. Orazio Soricelli che ha aperto ufficialmente la manifestazione, quindi il saluto del Sindaco Marco Galdi e del Presidente Nazionale del Csi Massimo Achini con una relazione introduttiva sullo stato di salute del Csi e dell’importanza strategica dei comitati territoriali. Numerosi altri interventi a partire dal Membro di Giunta Nazionale CONI Avv. Nello Talento, del già Presidente della Provincia e Senatore della Repubblica Alfonso Andria, del Presidente del Consorzio di Bacino Salerno 1 Fabio Siani in sostituzione dell’onorevole Cirielli. Atteso il discorso del presidentissimo rag. Gerardo Canora che ha ricordato come il Csi Cava è divenuto nel lontano 1963 Comitato Autonomo distaccandosi dal Comitato Provinciale di Salerno. Tra i premi assegnati, da segnalare quelli alla memoria del maestro Attilio Infranzi recentemente scomparso, del presidentissimo Ragone, dell’indimenticabile amico del Csi, Gino Avella, presente la moglie Rosanna, dell’arbitro Nino Vitolo. Per le società sportive oltre ai due Centri zona dell’Agro Nocerino Sarnese guidato da Ciro Stanzione e della Costiera Amalfitana guidato da Rino Paolillo, presenti l’Alema, Insieme Pregiato, Csi Tirrena Cava, la Canonico S. Lorenzo unitamente alle due società dei diversamente abili, La Rondine e i Sordomuti Cavensi. Alla fine così come consuetudine nelle Nozze d’Oro, il rituale taglio della torta raffigurante il simbolo dei 50 anni del Csi, nella maestosa sala di rappresentanza del Comune di Cava de’ Tirreni. 10 Proseguono gli “Stati Generali Csi Milano” Ha avuto luogo, il 29 ottobre, il secondo dei dieci appuntamenti degli “Stati Generali del Csi Milano”. Buona la partecipazione dei gruppi sportivi chiamati a confrontarsi e discutere sul futuro del comitato meneghino a fronte dei repentini e numerosi cambiamenti che stanno interessando la società. Tra i temi affrontati, il rapporto tra società sportiva e oratorio, l’attività giovanile e la valenza educativa del nostro fare sport. “Un confronto leale, propositivo che non si è limitato ad affrontare le piccole criticità del quotidiano - ha affermato il presidente provinciale di Milano, Giuseppe Valori - ma che ha saputo volare alto”. Un gruppo sportivo in ogni parrocchia per il Csi Molise Primo incontro operativo per il progetto della Presidenza Nazionale “Un gruppo sportivo in ogni Parrocchia” del comitato regionale molisano: le 4 Parrocchie capofila, rappresentative delle 4 diocesi del Molise - denominate allo scopo Fantastici 4 - si sono ritrovate per condividere e arricchire il percorso previsto: analisi dei bisogni e delle risorse presenti in Parrocchia, investimento formativo, timing, costruzione della rete degli oratori viciniori, messa a fuoco della proposta ludica-sportiva, articola in interna al circolo ed esterna ovvero rivolta agli altri contesti ecclesiali. Le parrocchie sono quelle di Ferrazzano don Nicola Maio, Parroco e Consulente Regionale, Civitanova del Sannio don Luigi Primiano, un passato significativo nel Csi quando esisteva il Comitato di Trivento, Roccavivara new entry con don Luca Mastrangelo e Scapoli don Enzo Falasca, Direttore Pastorale Giovanile di Isernia.
  • 11. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 A Reggio Calabria il progetto “Giocare per credere” Lanciata una proposta per ridurre drasticamente i costi per i settori giovanili “Giocare per credere” ai nastri di partenza a Reggio Calabria: il via è stato sancito ufficialmente il 18 ottobre, presso la Sala mons. Ferro, dove il progetto educativo sportivo è stato presentato agli operatori dei media e a tutta la cittadinanza. L’incontro, moderato dal presidente provinciale del Csi, Paolo Cicciù, ha visto la presenza di S.E. mons. Giuseppe Fiorini Morosini, che sin dal suo insediamento ha voluto accogliere e sposare le idee del Comitato provinciale Csi. «Quando testimonia Cicciù - abbiamo incontrato per la prima volta il nostro Arcivescovo, abbiamo avuto un’iniezione di coraggio dalle sue parole: pensare in grande, in modo professionale, ma senza mai snaturare le nostre origini». Il progetto “GIOCARE PER CREDERE” è stato co–finanziato dalla Provincia di Reggio Calabria, alla quale va il ringraziamento di Cicciù: «Non è scontato che un Ente scommetta anche solo un euro sulle nostre azioni. Adesso a noi il compito di dimostrare che tanto, anche con relativamente poco, si può fare. Vogliamo essere un moltiplicatore di speranza». Con il progetto è stata lanciata una proposta, unica nel suo genere, per abbattere tutti i costi per i settori giovanili (vista anche l’annosa vicenda dell’impiantistica sportiva). A Lecco aggiornamento formativo per gli allenatori delle squadre giovanili Significativa adesione degli allenatori e dei dirigenti delle società sportive dei settori Under 8 ed Under 10 allo stage di aggiornamento formativo “Educare i bambini allo sport”. “Hanno partecipato più di sessanta corsisti in rappresentanza di 16 società sportive” riferisce il direttore dell’Area sportiva giovanile Stefano Ravasi, che ha collaborato con il Direttore dell’Area Formativa prof. Nino Bevacqua al coordinamento dell’iniziativa. Due le serate del breve percorso formativo, che si è svolto il 9 e 15 ottobre presso la palestra dell’oratorio di Acquate. L’obiettivo del corso è stato quello di indicare le corrette metodologie con le quali “realizzare una proposta polisportiva a misura di bambino, senza la necessità di far rincorrere ai più piccoli lo sport dei grandi”. Tecnici e dirigenti hanno seguito con entusiasmo ed attenzione gli esercizi proposti dal formatore Giuseppe Cairoli, del team della formazione nazionale del Csi. Le lezioni pratiche erano dirette a trasmettere le competenze per proporre attività a supporto delle tradizionali discipline sportive come i giochi propedeutici allo sport, otre a promuovere ed organizzare proposte polisportive per bambini in diversi contesti. “Insieme nello sport” Il Csi Lecce con Giusy Versace a Porta Rudiae Porta Rudiae a Lecce domenica 13 ottobre ha vissuto un’intensa giornata di sport per disabili, grazie a Giusy Versace e al tour “Insieme nello sport” che la campionessa paralimpica sta portando nelle città italiane. In piazza, con Giusy, la squadra di basket in carrozzina Lupiae e il Csi Lecce, capitanato dal suo numero uno Marco Calogiuri, insieme all’Associazione Utopia Sport, parte integrante del movimento pongistico ciessino. In prima fila anche Maria Grazia Turco, campionessa italiana di handbike, testimonial dell’iniziativa. 11
  • 12. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Almanacco» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Workshop su “Lo sport: i futuri paralimpici” Presente, accompagnato da Anna Manara responsabile della Commissione nazionale sport disabili, il capitano della Nazionale amputati di calcio Francesco Messori “Regione Lombardia sostiene lo sport e riserva un’attenzione particolare per quello paralimpico che rappresenta una grande occasione di partecipazione sociale in grado di eliminare qualsiasi barriera”. L’ha detto Antonio Rossi, assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia, intervenendo al workshop ‘Lo sport: i futuri paralimpici’ nell’ambito di Reatech Italia a Fieramilanocity. Al workshop moderato dal giornalista sportivo Claudio Arrigoni erano presenti, come tutor dei giovani campioni, l’assessore Rossi per l’atleta di snowboard e canoa Veronica Plebani, Valentina Vezzali per la schermitrice Bebe Vio, l’americano Rudy Garcia Tolson per il nuotatore e triatleta suo connazionale Cody McCasland, Sandrino Porru per Carlotta Visconti della Boccia e Mattia Muratore per Simone Ranzato del Wheelchair hockey. Non hanno voluto mancare all’evento anche la grande sciatrice Claudia Giordani e, accompagnato da Anna Manara responsabile della Commissione nazionale sport disabili il giovane capitano della Nazionale amputati di calcio Francesco Messori, che ha convinto il Csi nazionale e il suo presidente Massimo Achini a cambiare il regolamento per consentirgli di giocare con una stampella come ha fatto di recente anche a Cremona e si appresta a fare a Coverciano, e il presidente regionale del Cip Pierangelo Santelli. “Come assessore allo Sport di Regione Lombardia - si è impegnato Rossi - accompagnerò sempre Veronica Plebani e gli altri atleti paralimpici che rappresentano dei modelli da seguire davvero per tutti e testimonial ideali perché le famiglie portino i loro figli a fare sport che è una grande scuola di vita. L’Accordo quadro da 20 milioni di euro per la crescita e la diffusione dello sport da poco approvato dalla Regione avrà anche loro, come il Cip, tra i protagonisti che ci aiuteranno a declinarlo nel triennio”. Il Csi sbarca nell’Isola d’Elba Debutto per la delegazione isolana del Comitato di Livorno Dal 26 ottobre l’Isola d’Elba ha un’attrazione in più, oltre le splendide spiagge e le memorie napoleoniche: le attività promosse dalla delegazione Csi che si è insediata in loco promossa dal Comitato di Livorno. Il debutto è avvenuto a                                                    Portoferraio,      presso il Campetto della                                                             Parrocchia San Giuseppe, con lo svolgimento del “II° Torneo dell’Amicizia”.             Stage regionale arbitri e animatori L’incontro organizzato dal Csi Umbria per giovani di tutta la regione Domenica 6 ottobre si è svolto lo stage regionale di aggiornamento per arbitri e animatori del Centro Sportivo Italiano. Un nutrito gruppo di ragazzi provenienti da tutta l’Umbria si è ritrovato a Case Basse di Nocera Umbra ospiti di mons. Girolamo Giovannini. L’apertura dello stage è stata di Roberto Grandis (direttore formazione Csi Gubbio) che ha posto l’accento sui fattori principali della formazione - insegnamento, sapere cosa si insegna, essere preparati e competenti sulla materia senza mai improvvisare. Saper insegnare, saper trasmettere le nozioni suscitando curiosità e voglia di nuovo. Saper insegnare a chi abbiamo davanti, riuscire a modulare e variare metodo in base a chi è rivolto l’insegnamento. I lavori sono poi continuati poi per gruppi a seconda della disciplina seguendo il filo conduttore di cosa insegnare, come insegnare e a chi insegnare. La giornata è terminata con momento spirituale, condotto da don Leonardo Romizi (consulente ecclesiale del Csi Umbria). Si è passati dalle letture della domenica e alla loro contemporaneità, all’importanza della figura degli arbitri e animatori, paragonati a “giudici sociali”, i primi, chiamati a prendere decisioni istantanea ma sempre con rispecchiando etica e lealtà, “portatori di gioia” i secondi, chiamati a lavorare sempre con il sorriso, a stillare gioia, felicità. Con il compito di generare nei ragazzi la curiosità e la fame di sapere. 12
  • 13. Per inviare notizie, foto e altro materiale scrivete a: stampa@csi-net.it Redazione Csi Flash Agenzia 06 68404592 Agenda» n. 16 - 31 ottobre 2013 Registrazione al tribunale di Roma n. 422 del 15/12/2008 Corso per arbitri di calcio del varesino Da novembre a giugno, un fitto ciclo di incontri decentrati sul territorio Sotto il coordinamento dell’istruttore nazionale Stefano Faletti scatterà, il prossimo 11 novembre, un corso per allenatori di calcio del Csi Varese. Gli incontri, promossi dal settore Formazione del Comitato varesino guidato da Mimmo Serino, si svolgeranno in diversi luoghi, a conferma di una ‘formazione’ itinerante sul territorio provinciale. Si partirà lunedì 11 novembre con Mimmo Serino che parlerà del Patto Associativo e Stefano Faletti de ‘I fondamenti di gioco’. Lunedì 25 Faletti parlerà della programmazione. Il 10 dicembre Marco Colombo terrà l’incontro su ‘Le capacità coordinative’. Toccherà quindi a Walter Berardi, lunedì 20 gennaio 2014, affrontare l’intricato capitolo ‘Le regole del gioco’ mentre, sabato 25, valevole anche come aggiornamento regionale, Stefano Faletti terrà la relazione ‘Analisi della partita e gestione del gruppo’. Il 4 febbraio si parlerà di ‘Polisportività’ mentre, martedì 25, si affronterà l’analisi de ‘I fondamentali tecnici’. Lunedì 10 marzo serata dedicata all’alimentazione e, lunedì 24, al centro il tema ‘Genitori: se li conosci li eviti?’. Lezione pratica alla palestra della ‘Vidoletti’ sulla preparazione atletica a cura di Stefano Faletti. Incontro con il consulente ecclesiastico don Giuseppe Bai il 28 aprile. Arturo Consonni, quindi, parlerà del ruolo delicato del portiere mercoledì 7 maggio, mentre mercoledì 28 maggio, Maria Macrì parlerà di calcio femminile con lavoro pratico. Il 4 giugno esercitazioni pratiche e l’1 analisi del capitolo ‘Tattica’. In sede Csi il 15 gli esami. A Cuneo il campionato provinciale di tennistavolo Il comitato Csi di Cuneo organizza il campionato provinciale di tennistavolo a squadre. Il termine per le iscrizioni è fissato per sabato 9 novembre 2013. “Dopo la bella esperienza degli ultimi tre anni del campionato provinciale di tennis tavolo singolo, che verrà comunque riproposta anche per questa stagione con la solita formula a concentramenti nei mesi di febbraio, marzo e aprile 2014 - commenta il presidente provinciale Mauro Tomatis -, la commissione tennistavolo del Csi di Cuneo ha pensato di proporre un vero e proprio campionato a squadre”. Il nuovo campionato sarà diviso in quattro categorie: Giovanissimi misto (nati/e negli anni 2003 e successivi), Ragazzi misto (nati/e negli anni 2000 e successivi), Allievi misto (nati/e negli anni 1998), Open maschile e femminile (nati/e negli anni 1998 e precedenti). Ogni squadra dovrà essere composta da un numero massimo di quattro giocatori e un minimo di tre. “La fede nella mischia” Il Csi Cosenza si presenta con un progetto ovale Grande interesse e partecipazione intorno alla presentazione della stagione sportiva 2013/2014 del comitato di Cosenza, in programma il 31 ottobre, a Rende. Attesi circa 200 dirigenti, allenatori, arbitri, animatori, giovani e ragazzi in rappresentanza di oltre 100 società sportive ed oratori all’evento di apertura dell’anno associativo del Csi. Speciale anteprima la mattina in Curia arcivescovile, a Cosenza, con la presentazione del progetto “La fede nella mischia” in collaborazione con la FIR e l’ufficio sport diocesano, presente il testimonial, Paolo Vaccari, nazionale di rugby, S. E. mons. Salvatore Nunnari, Arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, il consigliere nazionale del CONI Pino Abate, gli assessori allo sport della Provincia di Cosenza e del Comune di Cosenza, inoltre, interverranno autorevoli rappresentanti dei partner del Csi cosentino. Oltre all’approfondimento sui principali appuntamenti e sugli eventi più significativi che caratterizzeranno la prossima annata, la Convention sarà l’occasione per iniziare i festeggiamenti del 70esimo anno di fondazione del Csi. “Più vela per tutti” Ad Otranto il via al 50 campionato invernale Riparte la quinta edizione del campionato invernale “Più vela per tutti”. Partito con la prima domenica 13 ottobre con una ventina di barche nelle acque di Otranto. In questa edizione la vera madrina del Campionato invernale è l’Assonautica Provinciale di Lecce, la quale rimane fedele all’impegno di promuovere la vela per tutti. Le anime del Campionato sono sempre le stesse e ben affiatate nell’organizzazione che copre sei mesi di regate: Donato Sansò de l’associazione “Il Gabbiere” e Silvia Casavola e Marco Chiurazzi di “Salentoinvela”, anche quest’anno tesserate con il Csi di Lecce. Imprescindibile la collaborazione del Comune di Otranto, che patrocina il campionato, e della Capitaneria di Porto di Otranto che rimane garante della sicurezza in mare durante le regate. Il lungo campionato si concluderà il 16 marzo 2014 e non mancheranno le tradizionali “Regata di Capodanno” e la “Kalò Paska”, ossia la regata per la Pasqua Greca. 13