DIETETICO PER IL PRESIDIO OSPEDALIERO DEL MUGELLO DIETE STANDARD PER LA GESTIONE DELLA RISTORAZIONE U.O. DIETETICA PROFESS...
IL DIETETICO OSPEDALIERO <ul><li>Insieme di diete standard </li></ul><ul><li>Relativo menù settimanale </li></ul><ul><li>G...
IL DIETETICO OSPEDALIERO NEL PRESIDIO DEL MUGELLO
L’ospedale del Mugello Nasce nel Luglio 1989 al posto dell’ospedale di Luco di Mugello Attività sanitaria in: chirurgia,or...
La cucina del Presidio Ospedaliero del Mugello
La cucina del Presidio Ospedaliero del Mugello <ul><li>Prepara circa  208 pasti al giorno </li></ul><ul><li>Lavora su un  ...
IL DIETETICO:  COME L’ABBIAMO COSTRUITO LARN e linee guida La popolazione di riferimento Legislazione
La popolazione di riferimento <ul><li>Residenti in Mugello circa 62.824 abitanti </li></ul><ul><li>Stato di salute dei cit...
Cenni   Legislativi <ul><li>Piano sanitario regionale 2005/2007 </li></ul><ul><li>percorsi diagnostico-terapeutici per pat...
LARN e Linee Guida <ul><li>LARN: livelli di assunzione raccomandati  di energia e nutrienti per la popolazione  italiana (...
CALCOLO DELLA DIETA Creazione foglio di calcolo Inserimento delle tabelle dietetiche di composizione degli alimenti
RISULTATI Elaborati delle diete Relativo menù settimanale Guida per l’utilizzo delle diete
ELENCO DIETE STANDARD <ul><li>1 –  Diete per rialimentazione del paziente medico e  </li></ul><ul><li>chirurgico A B C D E...
DIETA PER VITTO COMUNE
DIETA IPOCALORICA IPOSODICA <ul><li>Da utilizzare in pazienti che necessitano di una riduzione calorica associata ad una r...
MENÙ   SETTIMANALE Da consumare nella giornata:  Zucchero  n° 2 cucchiaini,  Pane Toscano  g 70x2,  Frutta  g 150x2 Misto ...
CONCLUSIONI Punti di forza e di debolezza della struttura Patologie dove la dietoterapia è fondamentale per la gestione de...
DIETE PER LA RIALIMENTAZIONE Mela cotta Acqua naturale Mela cotta Fette biscottate n° 4 Patate lesse Omogeneizzato  di fru...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Dietetico per il presidio ospedaliero del Mugello. Diete standard per la gestione della ristorazione

1,446
-1

Published on

Manuale per la compilazione di un dietetico per la ristorazione collettiva e ospedaliera con definizione dei criteri per la valutazione di diete standard per le varie patologie. Studio effettuato per un progetto messo in opera nell'ospedale del Mugello (Borgo San Lorenzo), Azienda Sanitaria Firenze, U.O. Dietetica Professionale. Dietista Dottoressa Cristina Lucherini

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,446
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Dietetico per il presidio ospedaliero del Mugello. Diete standard per la gestione della ristorazione

  1. 1. DIETETICO PER IL PRESIDIO OSPEDALIERO DEL MUGELLO DIETE STANDARD PER LA GESTIONE DELLA RISTORAZIONE U.O. DIETETICA PROFESSIONALE Dietista Cristina Lucherini
  2. 2. IL DIETETICO OSPEDALIERO <ul><li>Insieme di diete standard </li></ul><ul><li>Relativo menù settimanale </li></ul><ul><li>Guida per l’utilizzo delle diete </li></ul>A COSA SERVE Per una buona organizzazione del servizio di ristorazione Per un intervento rapido ed appropriato nel fornire all’utente un pasto adeguato alla patologia
  3. 3. IL DIETETICO OSPEDALIERO NEL PRESIDIO DEL MUGELLO
  4. 4. L’ospedale del Mugello Nasce nel Luglio 1989 al posto dell’ospedale di Luco di Mugello Attività sanitaria in: chirurgia,ortopedia, medicina, terapie intensive, ostetricia e pediatria, radiodiagnostica ed attività di laboratorio Attività di ristorazione La zona del Mugello è formata da 11 comuni
  5. 5. La cucina del Presidio Ospedaliero del Mugello
  6. 6. La cucina del Presidio Ospedaliero del Mugello <ul><li>Prepara circa 208 pasti al giorno </li></ul><ul><li>Lavora su un legame fresco-caldo </li></ul><ul><li>Le diete speciali incidono sul totale dei pasti del 5% </li></ul>
  7. 7. IL DIETETICO: COME L’ABBIAMO COSTRUITO LARN e linee guida La popolazione di riferimento Legislazione
  8. 8. La popolazione di riferimento <ul><li>Residenti in Mugello circa 62.824 abitanti </li></ul><ul><li>Stato di salute dei cittadini </li></ul><ul><li>Dati epidemiologici sui ricoveri e mortalità </li></ul><ul><li>Incidenza delle patologie </li></ul><ul><li>Distribuzione dei ricoveri ospedalieri nell’ASF per grandi gruppi di patologie </li></ul>17% malattie sistema cardiocircolatorio 8% complicanze in gravidanza 9% malattie apparato digerente
  9. 9. Cenni Legislativi <ul><li>Piano sanitario regionale 2005/2007 </li></ul><ul><li>percorsi diagnostico-terapeutici per patologie </li></ul><ul><li>correlate all’alimentazione </li></ul><ul><li>Accreditamento istituzionale </li></ul><ul><li>requisiti organizzativi n.C1-13-0-01-02-03 </li></ul><ul><li>Normativa per la produzione dei pasti decreto l.vo 155 del 26/5/1997 (autocontrollo) e successive norme comunitarie (regg. CE 178/02 e 852/04) </li></ul>
  10. 10. LARN e Linee Guida <ul><li>LARN: livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti per la popolazione italiana (rev. 1996/97) </li></ul><ul><li>Valori antropometrici medi della popolazione italiana adulta </li></ul><ul><li>Linee Guida per le varie patologie prese in considerazione </li></ul><ul><li>modulazione delle quantità di nutrienti e dei fabbisogni calorici </li></ul>
  11. 11. CALCOLO DELLA DIETA Creazione foglio di calcolo Inserimento delle tabelle dietetiche di composizione degli alimenti
  12. 12. RISULTATI Elaborati delle diete Relativo menù settimanale Guida per l’utilizzo delle diete
  13. 13. ELENCO DIETE STANDARD <ul><li>1 – Diete per rialimentazione del paziente medico e </li></ul><ul><li>chirurgico A B C D E F G H </li></ul><ul><li>2 – Dieta comune senza sale aggiunto </li></ul><ul><li>3 – Dieta ipocalorica - iposodica </li></ul><ul><li>4 – Dieta ipocalorica </li></ul><ul><li>5 – Dieta ipoproteica con prodotti aproteici </li></ul><ul><li>6 – Dieta ipoproteica con pane e pasta normali </li></ul><ul><li>7 – Dieta ipolipidica </li></ul><ul><li>8 – Dieta per diabete </li></ul><ul><li>9 – Dieta per diabete gestazionale </li></ul><ul><li>10 – Dieta a basso contenuto di fibra </li></ul><ul><li>11 – Dieta vegetariana </li></ul><ul><li>12 – Dieta a consistenza modificata </li></ul><ul><li>13 – Dieta senza glutine </li></ul>
  14. 14. DIETA PER VITTO COMUNE
  15. 15. DIETA IPOCALORICA IPOSODICA <ul><li>Da utilizzare in pazienti che necessitano di una riduzione calorica associata ad una riduzione di sodio </li></ul>
  16. 16. MENÙ SETTIMANALE Da consumare nella giornata: Zucchero n° 2 cucchiaini, Pane Toscano g 70x2, Frutta g 150x2 Misto di verdure crude Purè di patate Carote al burro Finocchi gratinati Fagiolini all’agro Insalata Finocchi al pomodoro Palombo lesso Prosciutto crudo Pollo lesso Sogliola al vapore Petti di pollo di tacchino alla salvia Omelette di verdura Minestra in brodo di carne Passato di verdura Minestra in brodo di carne Vellutata di Piselli con Pane arrostito Riso in brodo di carne Passato di verdura con pasta Semolino all’olio CENA Carciofi trifolati Bieta saltata Cavolo lesso Insalata Spinaci saltati Patate alla fiorentina Tris di verdure Pollo arrosto Carne ai ferri Merluzzo con le olive Petto di tacchino o di pollo arrosto Scaloppine al limone Sogliola alla mugnaia Arrosto di vitello Pasta al ragù Pasta al pomodoro Risotto di mare Pasta al pomodoro e prezzemolo Riso con sugo di verdura Pasta al pomodoro Pasta con verdure PRANZO Marmellata g 25 Marmellata g 25 Marmellata g 25 Marmellata g 25 Marmellata g 25 Marmellata g 25 Marmellata g 25 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Fette biscottate n°4 Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Zucchero n°2 cucchiaini Latte PS g 150 Latte PS g 150 Latte PS g 150 Latte PS g 150 Latte PS g 150 Latte PS g 150 Latte PS g 150 Tè o Caffè Tè o Caffè Tè o Caffè Tè o Caffè Tè o Caffè Tè o Caffè Tè o Caffè COLAZIONE DOMENICA SABATO VENERDÌ GIOVEDÌ MERCOLEDÌ MARTEDÌ LUNEDÌ
  17. 17. CONCLUSIONI Punti di forza e di debolezza della struttura Patologie dove la dietoterapia è fondamentale per la gestione della malattia Incidenza delle malattie sulla popolazione afferente
  18. 18. DIETE PER LA RIALIMENTAZIONE Mela cotta Acqua naturale Mela cotta Fette biscottate n° 4 Patate lesse Omogeneizzato di frutta Purè Mela cotta Acqua naturale Svizzera ai ferri Petti di pollo ai ferri Omogeneizzato di carne Svizzera Purè Mela cotta Acqua naturale Semolino all’olio con parmigiano Minestra all’olio con parmigiano Semolino all’olio con parmigiano Minestra in brodo Minestra in brodo Minestra in brodo Brodo CENA Mela cotta Acqua naturale Mela cotta Fette biscottate n° 4 Patate lesse Omogeneizzato di frutta Purè Mela cotta Acqua naturale Carne ai ferri Petti di pollo ai ferri Omogeneizzato di carne Pollo lesso Purè Mela cotta Acqua naturale Minestra all’olio con parmigiano Minestra all’olio con parmigiano Semolino all’olio Con parmigiano Minestra in brodo Minestra in brodo Minestra in brodo Brodo Acqua naturale PRANZO Biscotti n° 4 o Fette B. Biscotti n° 4 o Fette B. N° 2 Fette biscottate N° 2 Fette biscottate N° 2 Fette biscottate Tè con zucchero Orzo con zucchero Orzo con zucchero Tè con zucchero Tè con zucchero Tè con zucchero Tè con zucchero COLAZIONE Preparazione eco-addome Gastrectomia Gastrectomia Leggera Semisolida Semiliquida Liquida Idrica

×