Your SlideShare is downloading. ×
La certificazione delle competenze in apprendistato
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

La certificazione delle competenze in apprendistato

1,342
views

Published on

Perchè le aziende devono certificare le competenze degli apprendisti ? Qual è il ruolo delle Regioni e degli Enti Bilaterali ? Ecco cosa dicono al riguardo l'articolo 6 del Testo Unico …

Perchè le aziende devono certificare le competenze degli apprendisti ? Qual è il ruolo delle Regioni e degli Enti Bilaterali ? Ecco cosa dicono al riguardo l'articolo 6 del Testo Unico dell'Apprendistato e l’Accordo Stato-Regioni di Aprile 2012

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,342
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • Sistema Formedil – progetto ‘Competenze Edilizia – Banca dati formazione costruzioni’ Fondimpresa AV3/40/05, 2005 Il sistema di certificazione delle competenze della Regione Lombardia sperimentato nei progetti di Fondimpresa
  • Transcript

    • 1. Seminario sull’apprendistato Roma, Hotel Universo, 5 giugno 2012La certificazione delle competenze e il libretto formativo del cittadino nel Testo unico dell’apprendistato Cristina Belardi Università di Roma ‘Sapienza’ e Università degli Studi di Salerno
    • 2. Perché importante ?Contesto europeo:• Importanza lifelong e life wide learning• Valorizzare e riconoscere le competenze ovunque e comunque acquisite• Opportunità maggiori lavoratore di ricollocarsi nel mdlISFOL: www.librettocompetenze.itSito del Cedefop (European Centre for the Development of Vocational Training) su validazione: http://www.cedefop.europa.eu/EN/about-cedefop/ projects/validation-of-non-formal-and-informal-learning/ index.aspx
    • 3. Un concetto importante nella valutazione: standard CEDEFOP 2009Standard formativi, relativi agli obiettivi di apprendimento, al contenuto dei curriculum, ai requisiti d’ingresso, nonché alle risorse necessarie per soddisfare gli obiettivi di apprendimento;• standard occupazionali, relativi alle attività e delle mansioni connesse a – o delle conoscenze, competenze ed abilità necessarie per – una specifica occupazione;• standard di valutazione e validazione, relativi agli esiti di apprendimento da valutare, del livello di performance che deve essere conseguito dal soggetto che viene valutato, e della metodologia utilizzata;• standard di certificazione, relativi alle norme applicabili per ottenere un certificato o un diploma, nonché dei diritti conferiti al cittadino che ottiene una specifica certificazione.
    • 4. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 167Titolo: Standard professionali, standard formativi e certificazione delle competenze.1. Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali … definisce gli standard formativi per la verifica dei percorsi formativi in apprendistato per la qualifica e il diploma professionale e in apprendistato di alta formazione.
    • 5. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 1672. Ai fini della verifica dei percorsi formativi in apprendistato professionalizzante e in apprendistato di ricerca gli standard professionali di riferimento sono quelli definiti nei contratti collettivi nazionali di categoria o attraverso intese specifiche da sottoscrivere.
    • 6. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 167Diversi tipi di percorsi di apprendistato =Diversi standard per verificare le conoscenze e le competenze apprese
    • 7. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 1673. Allo scopo di armonizzare le diverse qualifiche professionali acquisite secondo le diverse tipologie di apprendistato e consentire una correlazione tra standard formativi e standard professionali e istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali il repertorio delle professioni predisposto da un apposito organismo tecnico.
    • 8. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 167La registrazione nel libretto formativo del cittadino della formazione effettuata e della qualifica professionale a fini contrattuali eventualmente acquisita e di competenza del datore di lavoro.
    • 9. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 1674. Le competenze acquisite dallapprendista potranno essere certificate secondo le modalità definite dalle Regioni e registrate sul libretto formativo del cittadino.Nelle more della definizione del repertorio delle professioni di cui al comma 3, si fa riferimento ai sistemi di standard regionali esistenti.
    • 10. Articolo 6 Decreto L. 14/9/2011 n. 167La certificazione delle competenze degli apprendisti è prevista dal decreto in questione e -seppur non esplicitamente obbligatoria, perché non è sanzionato il datore di lavoro che non registra nel libretto formativo la formazione oppure le competenze acquisite- costituisce un diritto dellapprendista.
    • 11. Sistema nazionale di certificazione delle competenze in apprendistato• Schema di Accordo 19/4/2012 tra il Ministro del lavoro .. le Regioni .. per la definizione di un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in apprendistato a norma dell’articolo 6 del decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167.• DDL proposta di riforma del mercato del lavoro, capo VII: Apprendimento permanente: sistema nazionale certificazione competenze
    • 12. QUALE RUOLO PER LA BILATERLAITA’ ?
    • 13. Intesa Governo, Regioni e parti sociali 17/2/2010 • Unità operativa straordinaria presso il Ministero del lavoro per la raccolta dei fabbisogni di competenze e figure professionali rilevati nei territori e nei diversi settori produttivi. • Coinvolgere le strutture delle parti sociali e della bilateralità nelle fasi di raccolta e gestione dei dati e informazioni sui fabbisogni di competenze.
    • 14. Intesa Governo, Regioni e parti sociali 17/2/2010 • coinvolgere gli organismi bilaterali nella sperimentazione del Libretto formativo; • individuare, anche nell’ambito della bilateralità, punti di informazione e orientamento per tutti i lavoratori;
    • 15. Intesa Governo, Regioni e parti sociali 17/2/2010 • Valorizzare il ruolo delle parti e della bilateralità nella sperimentazione delle funzioni di ‘valutatori/certificatori’; • definire standard nazionali per l’accreditamento regionale di “valutatori/certificatori”.
    • 16. Sviluppi futuri ?Sperimentare validazione e certificazione delle competenzeEs. Sistema Formedil – progetto ‘Competenze Edilizia – Banca dati formazione costruzioni’ Fondimpresa AV3/40/05, 2005Es. www.projecticare.eu Università Sapienza di Roma su validazione competenze dell’assistente familiare
    • 17. Grazie per l’attenzione cristinabelardi@hotmail.com Twitter: @crisbelardiwww.facebook.com/valutazionecompetenze (NETWORK ITALIANO)