Studio Pagamenti 3Q 2013

324 views

Published on

Lo scenario sulle abitudini di pagamento in Italia al 3Q 2013 mostra un consistente mutamento rispetto agli ultimi anni: un'impresa su sei paga con oltre 30 giorni di ritardo e il numero delle attività imprenditoriali che pagano oltre un mese dopo la scadenza contrattuale è più che raddoppiato dal 2012.
Per quanto riguarda lo scenario dei pagamenti commerciali a livello settoriale, esso si presenta alquanto eterogeneo.
Analizzando i comportamenti di pagamento per dimensione aziendale emerge che sono le micro imprese a confermarsi come più virtuose.
Infine il Nord Est si riconferma la macro area più virtuosa nei pagamenti puntuali , ma al tempo stesso ha subito un aumento significativo di imprese che pagano oltre i 30 giorni di ritardo.

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
324
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Studio Pagamenti 3Q 2013

  1. 1. Studio Pagamenti 2013 ITALIA Marketing CRIBIS D&B ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2013
  2. 2. ©2013 Agenda • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: IIIQ 2013 • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati 2
  3. 3. ©2013 Abitudini di Pagamento, IIIQ 2013 Osservazioni sulla situazione in Italia (1 di 3) Il sistema dei pagamenti italiano ha subito dei consistenti mutamenti negli ultimi anni. Rispetto ad un anno fa (IIIQ 2012) le aziende puntuali sono passate dal 47,3% al 39,6%, mentre quelle che pagano con oltre 30 giorni di ritardo dal 6,2% al 15,3%. Se si analizzano infatti le variazioni nell’ultimo anno le aziende che pagano oltre 30 giorni sono aumentate del 150%, del 28% solo nell’ultimo trimestre. 3 trimestre. Il Nord Est rimane la macroarea geografica con la maggiore percentuale di aziende puntuali (48,1%), ma quelle con ritardo oltre i 30 giorni sono cresciute del 133,3% rispetto al IIIQ 2013. Nel Sud solo il 27,6% delle aziende paga puntuale, mentre il 26,1% paga con ritardo maggiore di 30 giorni, + 156% rispetto al IIIQ 2013.
  4. 4. ©2013 Abitudini di Pagamento, IIIQ 2013 Osservazioni sulla situazione in Italia (2 di 3) Lo scenario a livello settoriale si presenta eterogeneo. L’agricoltura è il settore con più pagatori puntuali (49,8%), mentre nel commercio al dettaglio i pagamenti alla scadenza interessano solo il 29,4% del totale. Nell’ultimo anno inoltre la crescita maggiore di pagatori con ritardo grave ha riguardato le costruzioni (+171,4%) e il commercio al dettaglio (+163,5%). Le Micro realtà confermano una performance positiva con una concentrazione 4 Le Micro realtà confermano una performance positiva con una concentrazione del 42% nella classe di pagamento alla scadenza, ma al tempo stesso esibiscono la percentuale maggiore di cattivi pagatori (17% oltre i 30 giorni). Solo il 15,1% del totale delle imprese Large invece remunera i propri fornitori entro i termini concordati. In tutte le dimensioni si registra comunque un aumento dei ritardi oltre i 30 giorni. In particolare le Micro crescono del 158% e le Small del 105%.
  5. 5. ©2013 Abitudini di Pagamento, IIIQ 2013 Osservazioni sulla situazione in Italia (3 di 3) L’Emilia Romagna si conferma la best performer italiana (i pagatori puntuali sono il 49,78%), mentre Calabria, Sicilia e Campania occupano le ultime posizioni del ranking regionale del pagamento puntuale con quote inferiori al 26%. Dal confronto del D&B Paydex medio del 2010 con quello relativo al 5 Dal confronto del D&B Paydex medio del 2010 con quello relativo al secondo trimestre 2013 emergono forti peggioramenti del Commercio al dettaglio (-7,53 punti) e dell’Industria estrattiva (-4,95).
  6. 6. ©2013 Abitudini di pagamento in Italia per classi di ritardo, 2010 – IIIQ 2013 6
  7. 7. ©2013 Variazione dei pagamenti, 2010 – IIIQ 2013 7
  8. 8. ©2013 I pagamenti in Italia negli ultimi 12 mesi 8 Italia Fonte: Studio Pagamenti 3Q 2013
  9. 9. ©2013 I pagamenti in Italia negli ultimi 12 mesi – Variazioni 9 Fonte: Studio Pagamenti 3Q 2013
  10. 10. ©2013 Abitudini di pagamento per classi di ritardo, IIIQ 2013 Dettaglio Area Geografica 10
  11. 11. ©2013 Aree geografiche – variazioni negli ultimi 12 mesi 11
  12. 12. ©2013 Abitudini di pagamento per classi di ritardo, IIIQ 2013 Dettaglio Settore merceologico 12
  13. 13. ©2013 Settori - variazioni negli ultimi 12 mesi 13
  14. 14. ©2013 Abitudini di pagamento per classi di ritardo, IIIQ 2013 Dettaglio Tipologia di azienda 14
  15. 15. ©2013 Dimensioni – variazioni negli ultimi 12 mesi 15 Fonte: Studio Pagamenti - Variazione 3Q 2013 / 2Q 2012
  16. 16. ©2013 Pagamenti puntuali e ritardi superiori ai 90 giorni IIIQ 2013 - Dettaglio regione (1 di 2) 16
  17. 17. ©2013 Pagamenti puntuali e ritardi superiori ai 90 giorni IIIQ 2013 - Dettaglio regione (2 di 2) 17
  18. 18. ©2013 Variazioni delle abitudini di pagamento, 2010–IIIQ 2013 Dettaglio Macrosettore merceologico 18
  19. 19. ©2013 Abitudini di pagamento per Settore merceologico e Tipologia di azienda, IIIQ 2013 19
  20. 20. ©2013 Settori più virtuosi nei pagamenti, IIIQ 2013 20
  21. 21. ©2013 Settori meno virtuosi nei pagamenti, IIIQ 2013 21
  22. 22. ©2013 Agenda • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: IIIQ 2013 • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati 22
  23. 23. ©2013 CRIBIS D&B è la società del Gruppo CRIF fortemente specializzata e con elevate competenze nella business information. CRIBIS D&B garantisce i più elevati standard qualitativi e la massima copertura nelle CRIBIS Teleservice è la società 4 del gruppo CRIF che da oltre 15 anni offre servizi per la risoluzione di problemi di pagamento, per la Gruppo CRIF Leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell’erogazione e gestione del credito retail, il primo gruppo nell’Europa continentale nel settore delle credit information bancarie e uno dei principali operatori a livello internazionale nei servizi integrati di business & commercial information e di credit & marketing management qualitativi e la massima copertura nelle informazioni economiche e commerciali su aziende di tutto il mondo. CRIBIS D&B raccoglie milioni di esperienze di pagamento al fine di rilevare le abitudini di pagamento delle aziende italiane ed estere nei confronti dei propri fornitori, considerate singolarmente o raggruppate per settore. Forte presenza in tutto il mondo grazie al D&B Worldwide Network. problemi di pagamento, per la definizione di un workflow di attività in base alla tipologia di crediti fino ad un vero e proprio recupero crediti. CRIBIS Teleservice è iscritta a UNIREC (Unione nazionale Imprese a Tutela del Credito) e ne rispetta il codice deontologico. 23
  24. 24. ©2013 La Mission di CRIBIS D&B • Offrire i più elevati standard qualitativi in termini di: copertura dell’universo di riferimento, massimo approfondimento delle informazioni, flessibilità tecnologica, sistemi decisionali e modelli di scoring Tempestività nel rispondere esigenze del mercato. Per garantire il raggiungimento di questi standard, CRIBIS D&B è leader di mercato per investimenti in acquisizione di dati, innovazione delle procedure e sviluppo di nuovi prodotti 24
  25. 25. ©2013 Agenda • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: IIIQ 2013 • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati 25
  26. 26. ©2013 Con investimenti per decine di milioni di euro, il lavoro quotidiano di oltre 100 persone e un patrimonio informativo sui pagamenti commerciali unico sul mercato, CRIBIS.com è mette a disposizione in tempo reale informazioni a valore aggiunto sul 100% delle imprese italiane. Le informazioni di CRIBIS.com si basano su un sistema di informazioni unico sul mercato: • Actionable Knowledge: non limitarsi a riportare solamente dei “fatti o avvenimenti”, ma avere la capacità di guidare la decisione verso gli obiettivi del processo di cui è parte, cioè di essere Actionable Knowledge, conoscenza “finalizzata.” • Relazioni tra informazioni: capacità di creare collegamenti tra i dati di fonti diverse al Le informazioni di CRIBIS.com • Relazioni tra informazioni: capacità di creare collegamenti tra i dati di fonti diverse al fine di identificare tutti i gli elementi rilevanti per decidere. • Un patrimonio unico di informazioni complete e affidabili perché, quando viene richiesta, l’informazione è già stata aggiornata, esaminata e valutata. • Un modello proattivo, dove le informazioni vengono adeguate quando cambia il dato alla fonte e prima ancora che vengano richieste dal cliente. • Il più ampio patrimonio informativo sui comportamenti di pagamento delle aziende italiane ed estere. 26
  27. 27. ©2013 • Un sistema flessibile, in grado di fornire informazioni singolarmente, all’interno degli strumenti di CRIBIS D&B o direttamente integrate nei sistemi ERP del cliente. • Soluzioni per tutte le fasi del business cycle dell’azienda: dalla valutazione del rischio di credito in Italia e all’estero, alla gestione del portafoglio, alle soluzioni marketing per individuare nuovi partner e mercati di sviluppo, fino alla fase di recupero crediti. • Oltre 100 analisti, che lavorano quotidianamente per arricchire l’enorme patrimonio informativo di CRIBIS D&B e creare valore per le aziende clienti. • Accesso al D&B Worldwide Network per le informazioni sulle imprese estere. Le informazioni di CRIBIS.com • Accesso al D&B Worldwide Network per le informazioni sulle imprese estere. 27 DATI ACTIONABLE KNOWLEDGE
  28. 28. ©2013 2. Information Intelligence: sofisticati algoritmi di text mining, evolute procedure di data quality e l’intervento degli analisti, arricchiscono i dati grezzi completandoli con il patrimonio informativo di CRIBIS D&B 1. Data Collection: l’accesso ai dati “grezzi” provenienti dalle diverse fonti informative utilizzate da CRIBIS D&B per arricchire l’Ecosistema Il processo di creazione dell’informazione 3. Credit Intelligence: le informazioni vengono valutate e viene creato il report quale strumento di supporto decisionale. 4. Credit Scoring: è la fase finale del processo, in cui vengono elaborate valutazioni di sintesi e gli indici descrittivi e predittivi del comportamento dell’azienda 28
  29. 29. ©2013 Il Patrimonio informativo 29
  30. 30. ©2013 Che cos’è CRIBIS iTRADE CRIBIS iTRADE è la prima soluzione in Italia per la condivisione delle informazioni sul credito commerciale tra CRIBIS D&B e le aziende partecipanti. 45 anni di esperienza 5 Miliardi di movimenti raccolti nel mondo 140 milioni di movimenti raccolti Numero di esperienze in CRIBIS iTRADE 140 milioni di movimenti raccolti in Italia 1 milione di aziende italiane con esperienze di pagamento D&B Paydex Hit rate nel 65% dei casi. Fonte: Studio Pagamenti 30
  31. 31. ©2013 Massima qualità delle informazioni Neutrale Senza conflitto d’interessi Oggettivo Non settoriale Contribuire le proprie informazioni all’interno di un sistema come CRIBIS iTRADE significa accedere ad un patrimonio informativo oggettivo e gestito da un soggetto “neutrale”, cioè non influenzato da conflitti di interessi o da dinamiche strettamente settoriali. In questo modo l’informazione che viene restituita è un profilo oggettivo dell’azienda come pagatore di transazioni B2B. 31
  32. 32. ©2013 Non movimenti contabili, ma reali esperienze di pagamento I movimenti contabili: eterogenei e influenzati da aspetti contingenti Per il buon funzionamento del sistema, il singolo movimento contabile o la singola fattura non devono coincidere con l’esperienza di pagamento. Questa è infatti generata dall’analisi congiunta di tutte le transazioni commerciali (fatture, pagamenti, insoluti, ecc...) intercorse fra un’azienda cliente e il suo fornitore nel corso degli Le esperienze di pagamento: omogenee, storicizzate e complete ultimi 12 mesi. Si tratta di una media mobile ponderata: • nasce dall’analisi di 12 mesi di dati; • dipende dal credito analizzato, cioè dagli importi di credito che sono risultati regolari o in ritardo ogni mese; • si aggiorna mensilmente. 32
  33. 33. ©2013 Score utilizzato per l’analisi: D&B Paydex ® Il D&B Paydex ® è un punteggio che valuta la performance storica dei pagamenti verso i fornitori. E’ un indice sintetico che nasce da un modello statistico in grado di analizzare l’eterogeneità dei comportamenti di pagamento. Esprime un punteggio diviso in classiEsprime un punteggio diviso in classi che va 1 a 100 (100 indica la miglior performance, 1 la peggiore). Ad ogni classe è associato il numero di giorni medi di ritardo. Servono almeno tre esperienze di pagamento relative ad un’azienda per generare il Paydex. 33
  34. 34. ©2013 Entra nella nostra community sul sito www.cribis.com Entra subito nella CRIBIS Community! 34 Community!
  35. 35. ©2013 Grazie per l’attenzione

×