Come pagano le aziende in Italia? Studio pagamenti 2012

363 views

Published on

In 3rd quarter 2012, the 47.3% of Italian companies paid their suppliers by due date, in the same period of 2011 this percentage reached 46%. 6.5% of companies have instead paid the bills with a delay up to 30 days, 3.7% with a delay of between 30 and 60, while the 1, 6% of companies between 60 and 90 days. The most serious delays concern a very limited range of companies: 0.6% of the total paid more than 90 days on average, and 0.3% over 120 days.
Update data (payment 2013) are available on our website. Check out our CRIBIS Community on http://www.cribis.com/Pages/FormCommunity.aspx

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
363
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Come pagano le aziende in Italia? Studio pagamenti 2012

  1. 1. Studio Pagamenti 2012 ITALIAITALIA Dati aggiornati a Settembre 20122012 Marketing CRIBIS D&B
  2. 2. ©2012 Agenda • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia 2
  3. 3. ©2012 Agenda • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia 3
  4. 4. ©2012 Gruppo CRIF Leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell’erogazione e gestione del credito retail, il primo gruppo nell’Europa continentale nel settore delle credit information bancarie e no dei p incipali ope ato i a li ello inte na ionale nei se i i integ ati die uno dei principali operatori a livello internazionale nei servizi integrati di business & commercial information e di credit & marketing management I numeri di CRIF Più di 1 700 b h i tà fi i i l d tili l l i i CRIFPiù di 1.700 banche e società finanziarie nel mondo utilizzano le soluzioni CRIF Oltre 25.000 imprese clienti Informazioni su qualsiasi impresa italiana e su oltre 150 milioni di imprese nel mondoInformazioni su qualsiasi impresa italiana e su oltre 150 milioni di imprese nel mondo CRIF è leader in Italia, con oltre 680 clienti tra banche, società finanziarie e Confidi Circa 75 milioni di posizioni creditizie di consumatori e imprese italiani censitep p in EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF 4
  5. 5. ©2012 CRIF nel mondo Londra, UK Budapest, Ungheria Atl t USA Vienna, Austria Baton Rouge, USA Atlanta, USA Albuquerque, USA Denver, USA Dallas, USA , Zurigo, Svizzera Capodistria, Slovenia Varsavia, Polonia Mosca, Russia Hanoi, Vietnam Pechino, Shanghai, Cina Mumbai, India Credit Bureau Services Credit Bureau Data Pools Praga Rep Ceca Kingston, Giamaica Credit Rating Agency Analytics & Decisioning Business Information Debt Collection Real Estate Information Praga, Rep. Ceca Bologna and Related Services Business Process Outsourcing Lending Solutions (USA) Insurance Solutions Città del Messico, Messico Bratislava, Rep. Slovacca Milano 5 Personal SolutionsRoma
  6. 6. ©2012 CRIF per le imprese CRIBIS D&B è la società del Gruppo CRIF fortemente specializzata e con elevate competenze nella business information. CRIBIS D&B garantisce i più elevati standard qualitativi e la massimaCRIBIS D&B garantisce i più elevati standard qualitativi e la massima copertura nelle informazioni economiche e commerciali su aziende di tutto il mondo. CRIBIS D&B raccoglie milioni di esperienze di pagamento al fine di rilevareCRIBIS D&B raccoglie milioni di esperienze di pagamento al fine di rilevare le abitudini di pagamento delle aziende italiane ed estere nei confronti dei propri fornitori, considerate singolarmente o raggruppate per settore. Forte presenza in tutto il mondo grazie al D&B Worldwide Networkp g CRIBIS Teleservice è la società del gruppo CRIF che da oltre 15 anni offre servizi per la risoluzione di problemi di pagamento per la definizione diservizi per la risoluzione di problemi di pagamento, per la definizione di un workflow di attività in base alla tipologia di crediti fino ad un vero e proprio recupero crediti. CRIBIS Teleservice è iscritta a UNIREC (Unione nazionale Imprese a TutelaCRIBIS Teleservice è iscritta a UNIREC (Unione nazionale Imprese a Tutela del Credito) e ne rispetta il codice deontologico. 6
  7. 7. ©2012 La Mission di CRIBIS D&B • Offrire i più elevati standard qualitativi in termini di: copertura dell’universo di riferimento, massimo approfondimento delle informazioni, flessibilità tecnologica,g , sistemi decisionali e modelli di scoring Tempestività nel rispondere esigenze del mercato. Per garantire il raggiungimento di questi standard, CRIBIS D&B è leader di mercato per investimenti in acquisizione di dati, innovazione delle procedure e sviluppo di nuovi prodotti 7
  8. 8. ©2012 Agenda • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia 8
  9. 9. ©2012 Le informazioni di CRIBIS.com Con investimenti per decine di milioni di euro, il lavoro quotidiano di oltre 100 persone e un patrimonio informativo sui pagamenti commerciali unico sul mercato, CRIBIS.com è mette a disposizione in tempo reale informazioni a valore aggiunto sul 100% delle imprese italiane.disposizione in tempo reale informazioni a valore aggiunto sul 100% delle imprese italiane. Le informazioni di CRIBIS.com si basano su un sistema di informazioni unico sul mercato: A i bl K l d li i i i l d i “f i i i”• Actionable Knowledge: non limitarsi a riportare solamente dei “fatti o avvenimenti”, ma avere la capacità di guidare la decisione verso gli obiettivi del processo di cui è parte, cioè di essere Actionable Knowledge, conoscenza “finalizzata.” à• Relazioni tra informazioni: capacità di creare collegamenti tra i dati di fonti diverse al fine di identificare tutti i gli elementi rilevanti per decidere. • Un patrimonio unico di informazioni complete e affidabili perché, quando viene richiesta, l’informazione è già stata aggiornata, esaminata e valutata. • Un modello proattivo, dove le informazioni vengono adeguate quando cambia il dato alla fonte e prima ancora che vengano richieste dal cliente. • Il più ampio patrimonio informativo sui comportamenti di pagamento delle aziende italiane ed estere. 9
  10. 10. ©2012 Le informazioni di CRIBIS.com • Un sistema flessibile, in grado di fornire informazioni singolarmente, all’interno degli strumenti di CRIBIS D&B o direttamente integrate nei sistemi ERP del cliente. • Soluzioni per tutte le fasi del business cycle dell’azienda: dalla valutazione del rischio di credito in Italia e all’estero, alla gestione del portafoglio, alle soluzioni marketing per individuare nuovi partner e mercati di sviluppo, fino alla fase di recupero crediti. • Oltre 100 analisti, che lavorano quotidianamente per arricchire l’enorme patrimonio informativo di CRIBIS D&B e creare valore per le aziende clienti. • Accesso al D&B Worldwide Network per le informazioni sulle imprese estere. DATI ACTIONABLE KNOWLEDGE 10
  11. 11. ©2012 Il processo di creazione dell’informazione 2. Information Intelligence: sofisticati algoritmi di text mining, evolute procedure di data quality e l’i t t d li li ti i hi 1. Data Collection: l’accesso ai dati “grezzi” provenienti dalle diverse fonti informative utilizzate da CRIBIS D&B i hi l’E i t l’intervento degli analisti, arricchiscono i dati grezzi completandoli con il patrimonio informativo di CRIBIS D&B per arricchire l’Ecosistema 3. Credit Intelligence: le i f i i l t t i 4. Credit Scoring: è la fase finale del i i l b t informazioni vengono valutate e viene creato il report quale strumento di supporto decisionale. processo, in cui vengono elaborate valutazioni di sintesi e gli indici descrittivi e predittivi del comportamento dell’azienda 11
  12. 12. ©2012 Il Patrimonio informativo 12
  13. 13. ©2012 Che cos’è CRIBIS iTRADE CRIBIS iTRADE è la prima soluzione in Italia per la condivisione delle informazioni sul credito commerciale tra CRIBIS D&B e le aziende partecipanti. 45 anni di esperienza Numero di esperienze in CRIBIS45 anni di esperienza 5 Miliardi di movimenti raccolti nel mondo 140 milioni di movimenti raccolti Numero di esperienze in CRIBIS iTRADE 140 milioni di movimenti raccolti in Italia 1 milione di aziende italiane con i di tesperienze di pagamento D&B Paydex Hit rate nel 65% dei casi. Fonte: Studio Pagamenti 13 Fonte: Studio Pagamenti
  14. 14. ©2011 Massima qualità delle informazioni Neutrale Senza conflittoSenza conflitto d’interessi OggettivoOggett o Non settoriale Contribuire le proprie informazioni all’interno di un sistema come CRIBIS iTRADE significa accedere ad un patrimonio informativo oggettivo e gestito da un soggetto “neutrale”, cioè non influenzato da conflitti di interessi o da dinamiche strettamente settoriali. I d l’i f i h i i i è filIn questo modo l’informazione che viene restituita è un profilo oggettivo dell’azienda come pagatore di transazioni B2B. 14Materiale Riservato
  15. 15. ©2011 Non movimenti contabili, ma reali esperienze di pagamento Per il buon funzionamento del sistema il I movimenti contabili: eterogenei e Per il buon funzionamento del sistema, il singolo movimento contabile o la singola fattura non devono coincidere con l’ i di t g influenzati da aspetti contingenti l’esperienza di pagamento. Questa è infatti generata dall’analisi congiunta di tutte le transazioni commerciali (fatture, pagamenti, insoluti, ecc...) intercorse fra un’azienda cliente e il suo fornitore nel corso degli ultimi 12 mesi. Si tratta di una media mobile ponderata: • nasce dall’analisi di 12 mesi di dati; Le esperienze di pagamento: omogenee, storicizzate e • nasce dall analisi di 12 mesi di dati; • dipende dal credito analizzato, cioè dagli importi di credito che sono risultati regolari o in ritardo ognistoricizzate e complete risultati regolari o in ritardo ogni mese; • si aggiorna mensilmente. 15Materiale Riservato
  16. 16. ©2012 Score utilizzato per l’analisi: D&B Paydex ® Il D&B Paydex ® è un punteggio che valuta la performance storica dei pagamenti verso i fornitori. E’ un indice sintetico che nasce da un modello statistico in grado dimodello statistico in grado di analizzare l’eterogeneità dei comportamenti di pagamento in un indicatore uniforme. Esprime unp punteggio diviso in classi che va 1 a 100 (100 indica la miglior performance, 1 la peggiore). Ad ogni classe è associato il numero di giorniclasse è associato il numero di giorni medi di ritardo. Servono almeno tre esperienze diServono almeno tre esperienze di pagamento relative ad un’azienda per generare il Paydex. 16
  17. 17. ©2012 Agenda • Company Profile • Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia • Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia 17
  18. 18. ©2012 Abitudini di Pagamento, Terzo Trimestre 2012 Osservazioni sulla situazione in Italia (1 di 3) La percentuale di pagamento puntuale delle aziende italiane a Settembre 2012 si assesta al 47,3% e mostra una crescita di 1,3 punti percentuali rispetto all’anno precedente (era il 46% a Settembre 2011). Continua ad essere contenuto il gap fra la percentuale della classe di ritardo moderato (46,5%) e quella di pagamento alla scadenza che nel terzo trimestre di quest’anno risulta pari a 0,8 punti percentuali. Molto contenuta la concentrazione nella fascia di ritardo grave (oltre 90 giorni medi) chela concentrazione nella fascia di ritardo grave (oltre 90 giorni medi) che colpisce solo lo 0,9% delle imprese nazionali. Nonostante il miglioramento, resta consistente il divario dai livelli rilevati pre-crisi (2007 e 2008), quando le aziende che pagavano puntualmente erano circa il 50%. Si osserva una forte eterogeneità in relazione alle tipologie diSi osserva una forte eterogeneità in relazione alle tipologie di dimensione aziendale, con le Micro imprese che registrano una concentrazione di pagatori regolari del 49,5%, seguite dalle Small con una quota del 40,4%. Comportamenti di pagamento più difficoltosi per le imprese di grandi dimensioni (meno numerose, ma con maggiori volumi di forniture) che solo nel 14,4% dei casi analizzati riescono a rispettare gli accordi contrattuali con i propri fornitori entro i termini concordati. 18
  19. 19. ©2012 Abitudini di Pagamento, Terzo Trimestre 2012 Osservazioni sulla situazione in Italia (2 di 3) Tra i settori merceologici si osservano performance molto differentiTra i settori merceologici si osservano performance molto differenti. Agricoltura e Servizi finanziari mostrano le più alte concentrazioni di pagatori puntuali con più del 54% del totale. Al contrario, Commercio al dettaglio ed Edilizia si contraddistinguono per abitudini di pagamento più problematiche con quote inferiori al 44,5%. Confrontando il D&B Paydex medio 2007 con il livello calcolato a Settembre 2012 emergono dei peggioramenti significativi per Trasporti eSettembre 2012 emergono dei peggioramenti significativi per Trasporti e distribuzione e per il Commercio al dettaglio. Riporta, invece, un trend positivo solo l’Agricoltura, foreste, caccia e pesca. 19
  20. 20. ©2012 Abitudini di Pagamento, Terzo Trimestre 2012 Osservazioni sulla situazione in Italia (3 di 3) Il Nord Est è la macro area dove si registra la percentuale di pagamento puntuale più elevata (53 3%) Distanziato di 3 2 puntipagamento puntuale più elevata (53,3%). Distanziato di 3,2 punti percentuali il Nord Ovest che raggiunge il 50,1% di pagatori regolari, mentre il Centro si colloca al di sotto della media nazionale con il 44,6% delle aziende nella classe considerata. Il Sud e Isole mostra il comportamento più problematico con solo il 38,6% delle aziende che riesce a concludere le transazioni commerciali, entro i termini prestabiliti. A livello regionale l’Emilia Romagna si conferma la best performerA livello regionale l’Emilia Romagna si conferma la best performer italiana (54,9%) seguita dal Veneto (52,5%). Campania e Sicilia riportano le percentuali minori nel pagamento regolare con quote inferiori al 36%. 20
  21. 21. ©2012 Abitudini di pagamento in Italia per classi di ritardo, Terzo Trimestre 2012 Terzo Trimestre 2012 21
  22. 22. ©2012 Abitudini di pagamento in Italia per classi di ritardo, 2007 - Terzo Trimestre 2012 22
  23. 23. ©2012 Focus sui pagamenti puntuali, 2007 – 2012 Trend pagamenti puntualiTrend pagamenti puntuali 23
  24. 24. ©2012 Trend trimestrale pagamenti puntuali e ritardi oltre i 90 giorni, 2007–2012 24
  25. 25. ©2012 Variazioni delle abitudini di pagamento, Terzo Trimestre 2011 vs. Terzo Trimestre 2012 2011 20122011 vs.2012 25
  26. 26. ©2012 Abitudini di pagamento per classi di ritardo Terzo Trimestre 2012 – Dettaglio Tipologia di azienda 26
  27. 27. ©2012 Variazioni delle abitudini di pagamento,2011 vs. 2012 Tipologia aziendale 27
  28. 28. ©2012 Abitudini di pagamento per classi di ritardo Terzo Trimestre 2012 – Dettaglio Area Geografica 28
  29. 29. ©2012 Variazioni delle abitudini di pagamento, 2011 vs. 2012 Area geografica 29
  30. 30. ©2012 Pagamenti puntuali e ritardi superiori ai 90 giorni Terzo Trimestre 2012 - Dettaglio regione (1 di 2) Pagamenti Regioni Italiane Terzo Trimestre 2012 Italiane AREA Pagamenti puntuali Pagamenti oltre i 90 giorni dal termine NORD EST 3 3% 0 6%NORD EST 53,3% 0,6% EMILIA ROMAGNA 54,9% 0,6% FRIULI 51,6% 0,7% TRENTINO 52,7% 0,4% VENETO 52,5% 0,6% NORD OVEST 50,1% 0,7% LIGURIA 44,3% 0,8% LOMBARDIA 51,2% 0,6% PIEMONTE 49,7% 0,8%, , VALLE D’AOSTA 49,0% 0,7% ITALIA 47,3% 0,9% 30
  31. 31. ©2012 Pagamenti puntuali e ritardi superiori ai 90 giorni Terzo Trimestre 2012 - Dettaglio regione (2 di 2) Pagamenti Regioni Italiane Terzo Trimestre 2012 AREA Pagamenti puntuali Pagamenti oltre i 90 giorni dal termine CENTRO 44,6% 1,1% LAZIO 36 9% 1 6%LAZIO 36,9% 1,6% MARCHE 52,3% 0,7% TOSCANA 47,6% 0,9% UMBRIA 51,1% 1,0% SUD E ISOLE 38,6% 1,6% ABRUZZO 45,2% 1,2% BASILICATA 45,0% 1,1% CALABRIA 36,8% 1,6%CALABRIA 36,8% 1,6% CAMPANIA 35,7% 2,0% MOLISE 40,8% 2,1% PUGLIA 43,6% 1,1% SARDEGNA 35,5% 1,8% SICILIA 36,0% 1,8% ITALIA 47,3% 0,9% 31
  32. 32. ©2012 Abitudini di pagamento per classi di ritardo Terzo Trimestre 2012 – Dettaglio Settore merceologico 32
  33. 33. ©2012 Variazioni delle abitudini di pagamento, 2007 vs. 2012 Settore Merceologico 33
  34. 34. ©2012 Abitudini di pagamento per Settore merceologico e Tipologia di azienda, Terzo Trimestre 2012 34
  35. 35. ©2012 Entra nella nostra community sul sito www.cribis.com Iscriviti alla community su www.cribis.com, avrai accesso a: – Osservatorio sui pagamenti delle imprese italiane con un confronto globale – Atti dei convegnig – Analisi trimestrali su rischiosità e pagamenti – Analisi di settore Case history– Case history … e tanto altro 35
  36. 36. ©2012 Grazie per l’attenzione CRIBIS D&B Community

×