Crais - centro risorse per le autonomie e l'inclusione sociale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Crais - centro risorse per le autonomie e l'inclusione sociale

on

  • 318 views

presentazione di Crais, centro risorse per le autonomie e l'inclusione sociale

presentazione di Crais, centro risorse per le autonomie e l'inclusione sociale

Statistics

Views

Total Views
318
Views on SlideShare
307
Embed Views
11

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 11

http://www.crais.eu 9
http://crais.eu 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • all the users reached at least the minimum acceptable outcome after the training session (that can be both the development of new basic skills or the maintenance of the previous leve In addition to the quantitative results determined analyzing the data, it is important to point out the great stimulus represented by the GAS approach

Crais - centro risorse per le autonomie e l'inclusione sociale Presentation Transcript

  • 1. 1 ccentroentro rrisorseisorse aautonomieutonomie ee iinclusionenclusione ssocialeociale per persone, famiglie e contesti in condizione diper persone, famiglie e contesti in condizione di fragilità e vulnerabilità socialefragilità e vulnerabilità sociale
  • 2. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale2 Crais: cos’è, chi siamo? Siamo persone che da anni lavorano per l’inclusione sociale delle persone con fragilità. Ci siamo confrontati in particolare, negli ultimi anni, da diverse prospettive professionali, con gli ostacoli che il contesto sociale pone alle situazioni di fragilità intellettiva e motoria lieve. Abbiamo cercato e sperimentato, insieme ad altri, delle possibili risposte, che integrano i piani sociale, educativo e tecnologico. Abbiamo pensato che questa esperienza potesse essere messa utilmente a disposizione come strumento per chi e con chi si confronta con questi temi, di partecipazione e di autonomia, che riguardano la vita di tutti. Per questo abbiamo promosso la nascita di questo centro risorse per le autonomie e l’inclusione sociale.
  • 3. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale3 Chi si può rivolgere a Crais e perchè? • Persone • Famiglie • Operatori • Istituzioni che vogliano ricevere un aiuto sociale, educativo/formativo e tecnologico per sviluppare o mantenere l'autonomia e la partecipazione in presenza di difficoltà di inclusione sociale.
  • 4. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale4 Cosa facciamo? • Ascoltiamo le persone e le aiutiamo a fare emergere bisogni, aspettative, abilità. • Collaboriamo a formulare un progetto personalizzato che tenga presente le dimensioni sociali, educative e tecnologiche e che possa favorire nel tempo una maggiore autonomia e/o vita indipendente della persona. • Collaboriamo alla realizzazione del progetto nel contesto di vita della persona, sostenendola nel suo percorso insieme alla sua rete di relazioni.
  • 5. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale5 Percorsi di accompagnamento: esperienze All’interno del progetto Autonomamente e in interventi successivi promossi dall’iniziativa dei partner sono stati realizzati percorsi di accompagnamento all’autonomia con profilo: •residenziale protetto, •laboratoriale •di inizio della vita autonoma, che hanno coinvolto complessivamente 80 persone di età fra i 25 e i 65 anni, fra cui 15 persone con disabilità cognitive di grado lieve e medio, per alcuni accompagnate da disabilità motorie
  • 6. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale Valutazione 6 Come strumento di valutazione dei percorsi è stato utilizzato il Goal Attainment Scale attraverso cui ciascuna persona, in collaborazione con gli operatori, ha definito suoi obiettivi di accrescimento dell’autonomia. Per ogni obiettivo è stato poi definito un livello atteso, due di maggiore soddisfazione, due di minore o di insuccesso.
  • 7. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale Modello di intervento 7 Contenitore operativo tecnologico Contenitore operativo tecnologico Contenitore di ricerca e sviluppo tecnologico Contenitore di ricerca e sviluppo tecnologico ElettricistaElettricista Fornitore dei servizi di monitoraggio Fornitore dei servizi di monitoraggio Segnala: bisogni, aspettative, errori che emergono dall’utilizzo condivisione di informazioni Segnala eventuali problemi di configurazione hardware o software sull’applicazione utente o su quelle di configurazione e amministrazione Mette a disposizione le versioni correnti e le informazioni sugli sviluppi in corso condivisione di informazioni condivisione di informazioni - Formazione sull’utilizzo degli strumenti tecnologici e sociali - Riferimento per le verifiche periodiche della residenzialità Definizione delle caratteristiche dell’impianto domotico
  • 8. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale8 Quali servizi offre Crais? Crais offre servizi di: • personalizzazione • supporto e accompagnamento • ricerca e sviluppo tecnologici • informazione e orientamento che si possono comporre in modo coordinato per rispondere alle esigenze di personalizzazione, di supporto e accompagnamento, di sviluppo, di informazione e orientamento.
  • 9. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale9 • Definizione o integrazione del bilancio di competenze: supporto a riflettere sulle proprie risorse, sulle competenze maturate fin qui nella propria vita e sull’assunzione di responsabilità in un percorso di evoluzione possibile. • Scelta e adattamento di nuove tecnologie per l’autonomia personale e la partecipazione. • Costruzione del progetto socio-educativo-tecnologico personalizzato. • Accompagnamento e supporto nella realizzazione. • Scelta di soluzioni domotiche che rispondano alle esigenze della persona e della casa in cui la persona vive. Servizi di Personalizzazione
  • 10. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale10 Servizi di Supporto e accompagnamento • Supporto agli operatori per gli aspetti socio educativi del progetto. • Formazione agli operatori, in presenza e a distanza, sugli aspetti di gestione, manutenzione e sviluppo per gli aspetti tecnologici del progetto. • Supporto nella fornitura/erogazione di servizi per le autonomie e la residenzialità.
  • 11. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale11 Servizi di Ricerca e sviluppo tecnologici Definizione delle esigenze tecnologiche della persona e del contesto di riferimento con prodotti disponibili, con la possibilità di progettazioni dedicate.
  • 12. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale12 Servizi di Informazione e orientamento • Supporto nell’orientamento al lavoro, con la valutazione degli aspetti ergonomici e di adattamento di hardware e software per l’accessibilità e l’usabilità della postazione di lavoro. • Orientamento e supporto nella consultazione della rete informativa regionale per gli aspetti normativi e i temi legati al riconoscimento dei diritti.
  • 13. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale13 Dentro quali scenari? I servizi di Crais possono essere composti per elaborare e realizzare soluzioni sociali, educative e tecnologiche per: •costruire un percorso di vita più autonoma possibile e indipendente •promuovere la creatività e l’empowerment delle persone nel loro contesto di vita •alfabetizzare all’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ICT orientate alla partecipazione e all’autonomia •migliorare l’efficacia e la sostenibilità di costi di servizi e soluzioni per la qualità della vita •creare strumenti tecnologici condivisi da più territori, consultabili e fruibili, con l’uso di software open source •Realizzare servizi ad elevata accessibilità
  • 14. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale14 Per la scuola • Laboratori specifici per lo studente con disabilità, per potenziare la sua presenza in classe. • Esperienze di conoscenza delle tecnologie assistive e delle strategie inclusive rivolte a tutta la classe, per dare dignità e cittadinanza a questi “strumenti speciali”.
  • 15. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale15 Per il lavoro • Valutazione delle necessità di carattere ergonomico e di adattamento in termini di hardware e software per la postazione di lavoro. • Laboratori di sviluppo di specifiche competenze, con l’obiettivo di un inserimento lavorativo o centro socio occupazionale.
  • 16. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale16 Per le persone anziane • semplificazione di procedure per l’autonomia e la partecipazione • moduli di supporto all’autonomia “come faccio a... • formazione continua • promozione e mantenimento di una rete di relazioni coinvolgendo: • la persona anziana • la famiglia • la residenza sanitaria • il contesto della comunità prossima
  • 17. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale17 Il metodo L’impostazione del lavoro di Crais è multidisciplinare. Elabora e realizza soluzioni sociali, educative e tecnologiche integrate.
  • 18. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale18 L’équipe Gli operatori dell'équipe di Crais hanno questi profili professionali: • psicopedagogista • psicologo • educatore • ingegnere elettronico • Orientatore e sono esperti in: • metodologie educative attive • comunicazione aumentativa • formazione all’uso delle nuove tecnologie • orientamento • tecniche motorie e psicomotorie • tecniche teatrali ed espressive
  • 19. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale19 Le collaborazioni Crais nasce da una collaborazione progettuale e operativa fra: •So. La. Re. - Social Lario Rete, (innovazione e ricerca sociale - progettazione e gestione network socio-tecnologici a supporto delle persone con fragilità e dei loro contesti di vita) •Politecnico di Milano (ricerca su nuove tecnologie sociali) •Coop. Soc. Arcoiris (interventi con metodologie attive di accompagnamento formativo sui progetti individualizzati e sostegno socio-tecnologico) Con il contributo di: •Fondazione Cariplo •Fondazione Comunitaria Comasca E la collaborazione con: •Ledha -Lega per i diritti delle persone con disabilità •Aziende del settore della domotica e ICT •Enti pubblici e del privato sociale
  • 20. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale20 Le reti di collegamento informativo Politecnico di Milano Polo territoriale di Como Politecnico di Milano Polo territoriale di Como Sportello disabilità di Regione Lombardia Sportello disabilità di Regione Lombardia c r a i s So.La.Re.So.La.Re. Glic, rete dei centri ausili
  • 21. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale21 Le origini della proposta Questa proposta deriva dall’esperienza maturata nel progetto AutonomaMente (www.autonomamente.como.polimi.it), che dal 2006 al 2009, ha operato sul tema dell’avvio alla vita autonoma di persone con disabilità durante la vita attiva dei genitori e in previsione della diminuzione delle possibilità di supporto diretto della famiglia. AutonomaMente è stato realizzato da So.La.Re., rete di associazioni e Politecnico di Milano – Polo Regionale di Como, cofinanziato da Fondazione Cariplo per la prima fase sperimentale sulla disabilità cognitiva di persone adulte e da Fondazione Provinciale Comasca sulla residenzialità. AutonomaMente ha esplorato la sintesi degli approcci socio-pedagogico e tecnologico, che unisce al sostegno a persone con disabilità, famiglie, operatori, amici, associazioni, un uso delle nuove tecnologie come strumento di inclusione e di promozione delle autonomie.
  • 22. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale22 Dove siamo? a Como in via Anzani 42 presso la sede del Politecnico di Milano Polo territoriale di Como
  • 23. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale23 Contatti : info@crais.eu : www.crais.eu : 3427957948
  • 24. Centro Risorse Autonomie e inclusione Sociale24 Le parole per dire Vulnerabilità sociale: usiamo questa parola per la condizione vissuta dalla persona, minore, adulta o anziana che sia, che per lievi scostamenti rischia di perdere la possibilità di stare, di partecipare, di essere riconosciuto nel contesto dove vive. Una condizione critica, che può esprimere perdita o possibilità. Ci focalizziamo su queste possibilità, valorizzando le risorse esistenti. Resilienza: è la capacità di superare e uscire rinforzati dalle difficoltà ordinarie e straordinarie della vita. A partire dall'unicità e specificità di ogni persona, è anche un impegno educativo e sociale, come sviluppo dei fattori che permettono a tutti, soprattutto a chi parte o sta in una situazione di svantaggio, di potenziare le proprie autonomie per costruire il proprio progetto di vita. Persona con disabilità: è l’espressione che preferiamo ad altre, perché fa riferimento alla persona, nella sua dignità e nei suoi diritti, e alla disabilità come una delle sue caratteristiche. È l’espressione utilizzata nella convenzione Onu dei diritti delle persone con disabilità. Persone adulte/anziane: perché le autonomie fragili possono manifestarsi in età adulta prima di giungere alla vecchiaia ICT: è l’acronimo di Information and Communication Technology, le tecnologie dell’informatica e di internet. Che vogliamo considerare strumento possibile di integrazione. Metodi attivi: sono metodi esperienziali che si occupano degli aspetti affettivi, cognitivi e comportamentali delle persone attraverso le modalità dell'azione. Esempi sono lo psicodramma o il Playback Theatre (www.metapt.it). Per intervenire non solo sul piano razionale. Contesto: usiamo questa espressione per indicare l’ambiente, fatto di persone, di paesaggio, di strutture, in cui una persona vive. È questo un elemento importante del nostro osservare e agire.