Home Automation e controllo remoto
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Home Automation e controllo remoto

on

  • 708 views

“Verrà introdotto il concetto di Domotica e il suo ambito di applicazione. Differenze tra impianti elettrici classici e domotici e vedremo alcune delle diverse soluzioni utilizzabili per ...

“Verrà introdotto il concetto di Domotica e il suo ambito di applicazione. Differenze tra impianti elettrici classici e domotici e vedremo alcune delle diverse soluzioni utilizzabili per controllare e supervisionare l’impianto da remoto”

Statistics

Views

Total Views
708
Views on SlideShare
708
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
18
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Home Automation e controllo remoto Home Automation e controllo remoto Presentation Transcript

    • DOMOTICAAlessandro Tarzia tarzia.alessandro@gmail.com
    • Cos’è la DOMOTICA Il termine “domotica” (dal francese «domotique»), si identifica nell’integrazione tra le discipline di telecomunicazioni e informatica (dal francese «telematique»), applicate alla casa (dal latino «domus»). La domotica è definita come la disciplina che si occupa dell’integrazione impiantistica degli edifici: impianto elettrico, termoidraulico, allarmi, automazione, antintrusione, etc. Grazie all’uso di tecnologie e soluzioni sempre più automatizzate, la domotica consente di migliorare la flessibilità di gestione, il comfort, la sicurezza, il risparmio energetico degli edifici (pubblici, civili, industriali e terziario) e più in generale, la qualità dell’abitare e del lavorare. Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • DOMOTICA Uffici Abitazione Hotel Ospedali Condominio Sale congressi Edifici pubbliciHOME AUTOMATION BUILDING AUTOMATION Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • CAMPI APPLICATIVI Telecontrollo Climatizzazione Comfort Risparmio EnergeticoIlluminazione Intrattenimento Sicurezza Scenari Assistenza Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Caratteristiche principali Semplicità: il sistema domotico è diretto ad un pubblico vasto e non professionale, per questo deve essere semplice da usare, anche attraverso interfacce intuitive, e non deve presentare pericoli. Affidabilità: anche in caso di guasti esso deve essere in grado di fornire il servizio per il quale è stato progettato o uno simile e segnalare il mancato funzionamento, generando un report delle eventuali anomalie. Basso costo: affinché un sistema domotico sia alla portata di tutti deve avere costi contenuti. Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici. Automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema domotico deve semplificare alcune azioni quotidiane, soprattutto quelle ripetitive. Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Confronto Impianti elettrici TRADIZIONALE• Ogni interruttore o pulsante può svolgere solo la sua funzione essendo collegato fisicamente all’utilizzatore• Impianto di tipo statico• Caratterizzato da un’elevata complessità circuitale• Limitazione di modifiche o aggiunta di nuove funzioni su immobili esistenti• Elevato numero di cavi da posare in canalizzazione dedicate Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Confronto Impianti elettrici DOMOTICO Attuatori Comandi• Suddivisione dellimpianto in:  Parte logica scambio dinformazioni tra i vari dispositivi  Parte fisica linee di potenza• Comunicazione tra centrale di controllo e dispositivi, mediante mezzo di comunicazione (solitamente il BUS)• Intelligenza distribuita• Espandibilità dell’impianto (anche in momenti successivi) Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Confronto Impianti elettrici TRADIZIONALE DOMOTICO Attuatori Comandi• Dedicato • Integrato• Statico • Dinamico• Cablaggio oneroso • Cablaggio semplificato Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Efficienza energeticaIl tema dell’efficienza e del risparmio energetico è di fondamentale importanza e ladomotica ha molto soluzioni da offrire a sprechi energetici.L’impianto domotico permette alcune soluzioni, non applicabili altrimenti, perrisparmiare energia come:• Utilizzo combinato di fonti energetiche pulite (solare, fotovoltaico, mini-eolico, ...)• Dimmeraggio dell’intensità luminosa• Gestione temperatura in base alla presenza e alle condizioni metereologiche NB: Risparmiare energia non significa stare a lume di candela, ma utilizzarla in modo intelligente !! Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Supervisione e controllo remoto La gestione di un impianto domotico oltre a i comuni interruttori di comando, può essere effettuata da dispositivi come telecomandi IR, TabletPC, Notebook, Smartphone, etc. L’evoluzione di questi dispositivi ha spinto le maggiori aziende a ideare software e applicazioni, per la gestione remota dell’impianto. Le «app» permettono di collegarsi, tramite credenziali d’accesso, al web server.  Software con interfacce grafiche personalizzate per esigenze e gusti del cliente.  La supervisione e il controllo avviene da rete LAN cablata o Wi-Fi quando si è in casa e da rete Internet quando si è fuori . Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • Conclusioni Fonte: 2006 Assodomotica©La domotica:• non è complicata• fa risparmiare soldi ed energia• incide circa il 2-3% dell’investimento complessivo• permette di risolvere problemi del vivere quotidiano di persone anziane e/o con disabilità, migliorando in modo rilevante lo stile di vita in termini di autonomia e qualità• offre la possibilità di una casa più confortevole e a misura d’uomo, rendendola un ambiente al proprio servizio Alessandro Tarzia – CosenzaLab 26/04/2012
    • GRAZIE