Psico-Sociologia dei
Social Media
Nicola Lercari-Marco Valesi
Psicosociomedia Theory
•Lettura e commento critico di testi,
accademici e non, articoli, blogs,
tweets...
•Teledidattica p...
1. Sfida Politica
-

Origini: Struttura verticale. Candidato,campagna
elettorale, comizio, elezioni.

-

Politica 2.0: Str...
Mediocrazia vs.
Istantocrazia?
-Rilevare l'impatto dei nuove media sulle decisioni
elettorali e sul comportamento dei poli...
The NETwork Society
-Castells e la resistenza comunitaria: aggregazione
politica come reazione alla sfiducia verso la poli...
-Le dinamiche robertsoniane e baumaniane di
carattere glocale: tra società globale ed esperienza
umana locale.
-Web 2.0: l...
(Sub)(Anti)(Pre)politica
-Giddens: area del subpolitico. Connessione tra
microcosmo personale e macrocosmo globale; nuova
...
.

Democrazia
elettronica
-E-democracy: piattaforme Meet-Up (in Italia
usate dal Movimento 5 Stelle)
-Partito Pirata sopra...
Just Do it?
-Media Mainstream vs. citizen journalism.
-PolitiFact (Premio Pulitzer 2009), un progetto nato
dall’idea di mo...
Internet vs. Digital Divide
Italy
-Ribaltamento dell’agenda setting, della selezione
dei problemi.
-Da top (politici) down (elettori) a bottom (eletto...
Viral campaign
•La com-politica:momento elettorale,
elettorale, politico-istituzionale.

post-

•Analisi Elettorato: a) mi...
Obama 2.0
-Comunicazione elettorale pre(post)obamiana.
-Obama brand e Galassia Obama:70 M di utenti.
-In 4 anni gli OPC (o...
USA 2.0
•

Il blog: info alternativa, bidirezionalità,
disintermediazione.

•

Diari personali e blogger:obiettivi pubblic...
Ideas!
-Aggiornare Facebook e usare Twitter in “prima
persona”.
-Realizzare almeno un video al giorno.
-Leggere i commenti...
Social Media LAB
ESERCIZIO 1 – GRAFFITIAMO IL WEB
• Mark Up è gratuito e ci permette di
commentare visivamente una
pagina ...
Social Media LAB
• Una volta installato, su Google Chrome,
inizia a creare il tuo commento visivo e
poi pubblicalo cliccan...
Social Media LAB
I parametri
a)Grafica: struttura della homepage,
contatti, menù orizzontale con
composizione, proposte, r...
Storify
ESERCIZIO 2– NARRAZIONI CROSSMEDIALI TRA WEB E SOCIALMEDIA
•Crea un’ account Storify su http://storify.com/
•Ora c...
ESERCIZIO 3–Please leave a MESSAGGIO!

audioBOO
-Audioboo is a website which allows users to
post and share sound files.
-...
1.sfida politica 2013-2014
1.sfida politica 2013-2014
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

1.sfida politica 2013-2014

298

Published on

Master Universitario in "Web communication & social media"

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
298
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

1.sfida politica 2013-2014

  1. 1. Psico-Sociologia dei Social Media Nicola Lercari-Marco Valesi
  2. 2. Psicosociomedia Theory •Lettura e commento critico di testi, accademici e non, articoli, blogs, tweets... •Teledidattica partecipativa alle discussione in classe e alle ricerche da effettuare a casa. •Aggiornamento, bidirezionale, delle pagine Psicosociomedia su FB e su Twitter. •Ipotesi di scenari futuri, cercando di capire l’impatto dei social media in ambito politico, culturale, economico, educativo e sociale. Social Media LAB • Learning by doing approach-Guardare e non toccare diventa la regola da trasgredire. • Creazioni narrative crossmediali ed esperimenti legati alle tematiche delle SFIDE. • Attivitá pratiche da eseguire sui vostri computer o smart phone. I progetti si svolgeranno in coppia o in gruppo. • Low barrier technologies-Web Apps, siti Web, e Apps per smart phone. Attivazione di account Social Media e altre piattaforme a costo zero.
  3. 3. 1. Sfida Politica - Origini: Struttura verticale. Candidato,campagna elettorale, comizio, elezioni. - Politica 2.0: Struttura circolare, direttamente legata alla sociologia, psicologia, semiotica, statistica, linguistica marketing: spin doctoring. Inclusione dei cittadini sul piano del reperimento delle informazioni e della trasmissione attiva delle idee. - Da garantire come sostiene Habermas nella Storia e critica dell'opinione pubblica: il ruolo della sfera pubblica con funzioni politiche (es. libertà di parola, ecc.) come garanzia di partecipazione.
  4. 4. Mediocrazia vs. Istantocrazia? -Rilevare l'impatto dei nuove media sulle decisioni elettorali e sul comportamento dei politici usando parametri non solo quantitativi ma anche qualitativi. -Elemento centrale: 3 funzioni da considerare: a)animatore, chi trasmette i messaggi. b)autore, chi produce il contenuto comunicativo. c)mandante, attore nel nome di cui si parla. -La credibilità è data dalla percezione che si ha della fonte in termini di integrità (onestà, serietà, dignità), di mancanza di interesse specifico.
  5. 5. The NETwork Society -Castells e la resistenza comunitaria: aggregazione politica come reazione alla sfiducia verso la politica; democrazia e mediocrazia non in contraddizione (pluralismo e concorrenzialità)-senza esposizione mediatica non esiste possibilità di legittimazione. I vantaggi delle reti: Flessibilità: riconfigurarsi in un ambiente mutevole. Scalabilità: gestione del volume relazionale. Capacità di sopravvivenza: indipendenza da un solo nodo.
  6. 6. -Le dinamiche robertsoniane e baumaniane di carattere glocale: tra società globale ed esperienza umana locale. -Web 2.0: la produzione dei contenuti in rete da parte della società stessa. -Presenza personalizzata e centrata sulla relazione come evoluzione delle vecchie community. -Tecnologia nuova e paure nuove: esibizionismo planetario, relazionalità fittizia veicolata solo tramite SNS, minore capacità di reperimento delle informazioni per i giornalisti.
  7. 7. (Sub)(Anti)(Pre)politica -Giddens: area del subpolitico. Connessione tra microcosmo personale e macrocosmo globale; nuova agenda morale, nuove questioni escelte. -Sorice: lo spazio subpolitico. Attori collettivi o individuali oltre la politica tradizionale. Associazionismo dal basso, Ong. -Area prepolitica: movimenti di impegno sociale cittadino. -Area antipolitica: movimenti antipartitocrazia, gruppi di interesse.Area antagonista.
  8. 8. . Democrazia elettronica -E-democracy: piattaforme Meet-Up (in Italia usate dal Movimento 5 Stelle) -Partito Pirata soprattutto in paesi come in Svezia e Germania. -1998 con Move On, nato come gruppo di posta elettronica che-in seguito allo scandalo Lewinsky-promosse una petizione al congresso degli Stati Uniti al fine di “censure President Clinton and move on”. -Change.org
  9. 9. Just Do it? -Media Mainstream vs. citizen journalism. -PolitiFact (Premio Pulitzer 2009), un progetto nato dall’idea di monitorare dichiarazioni dei “members of Congress, the White House, lobbyists and interest groups”, verifica la fondatezza attraverso una sorta di “veritometro”. -Portale FactCheck e l’area The Fact Checker del Washington Post.
  10. 10. Internet vs. Digital Divide
  11. 11. Italy -Ribaltamento dell’agenda setting, della selezione dei problemi. -Da top (politici) down (elettori) a bottom (elettori) up (politici). -Assenza Forum di discussione e condivisione verso i “portatori di interesse”. -Canali senza commento, assenza risposta a input dei followers/utenti, autocelebrazione. -Incapacità di cogliere una condivisione emozionale ritenuta importante.
  12. 12. Viral campaign •La com-politica:momento elettorale, elettorale, politico-istituzionale. post- •Analisi Elettorato: a) militanti b) indecisi c) fidelizzati d) basati sulle tematiche percepite come più urgenti e) orientati al premier f) orientati al programma g) astenuti potenziali o indefessi. •Conoscere: a)gerarchia delle priorità b) temi di discussione c) propensione al cambio del voto d) gradimento dei candidati.
  13. 13. Obama 2.0 -Comunicazione elettorale pre(post)obamiana. -Obama brand e Galassia Obama:70 M di utenti. -In 4 anni gli OPC (online political citizen) passano dal 7 al 33% della pop. in età elettorale. -Obama al secondo mandato: perdita di consensi per il prevalere dei media tradizionali in questa fase, ma forte permanenza della bidirezionalità positiva delle relazioni in rete. - La ripartenza dal basso online e offline.
  14. 14. USA 2.0 • Il blog: info alternativa, bidirezionalità, disintermediazione. • Diari personali e blogger:obiettivi pubblici. • Il blogger come opinion leader e partecipante al processo di agenda setting. • Fascia giovanile e uso di Internet. • Le insidie: manipolazione, disinformazione, isolamento ed esaltazione della libertà individuale.
  15. 15. Ideas! -Aggiornare Facebook e usare Twitter in “prima persona”. -Realizzare almeno un video al giorno. -Leggere i commenti sui propri profili. -Coinvolgere gli altri protagonisti della squadra di governo. -Creare spazi istituzionali sui social media. -Sviluppare una propria strategia di comunicazione indipendente sui nuovi media.
  16. 16. Social Media LAB ESERCIZIO 1 – GRAFFITIAMO IL WEB • Mark Up è gratuito e ci permette di commentare visivamente una pagina web e creare linee e forme colorate oppure box di testo con descrizioni direttamente su una feature di un sito o portale (es. Mark Up è perfetto per una rassegna stampa online).
  17. 17. Social Media LAB • Una volta installato, su Google Chrome, inizia a creare il tuo commento visivo e poi pubblicalo cliccando il bottono PUBLISH e poi trascinando a destra lo barra di scorrimento verde. • Copia il link pubblico generato dal tuo mark up e mandalo a chi vuoi via email. • Apri un sito ed esercitati con MarkUp.
  18. 18. Social Media LAB I parametri a)Grafica: struttura della homepage, contatti, menù orizzontale con composizione, proposte, radicamento sul territorio, area network. b)Usabilità: suddivisione aree tematiche, accessibilità,. http://www.nichivendola.it/ http://www.billdeblasio.com/ http://www.beppegrillo.it http://www.pdl.it/ http://www.matteorenzi.it/ c)Contenuti: materiale presente, materiale scaricabile, informazioni, linguaggio. http://www.angela-merkel.de d)Interattività: funzioni partecipative, connessioni con social media e cellulari. www.mittromney.com e)Giudizio globale: valutazione d’insieme del sito. www.barackobama.com www.ikhwanweb.com www.piratpartiet.se/international/english
  19. 19. Storify ESERCIZIO 2– NARRAZIONI CROSSMEDIALI TRA WEB E SOCIALMEDIA •Crea un’ account Storify su http://storify.com/ •Ora crea la tua prima narrazione crossmediale cliccando sul bottone azzure in cima alla finestra, vicino al nome del tuo account. •Utilizza nella tua storia crossmediale i contenuti del caso di studio che ti è stato assegnato in precedenza. Includi nella storia contenuti da Facebook, Twitter, MakeUp, Youtube, Instagram e altri social media a tua scelta. •Arrichisci la storia con commenti. E poi salva e pubblica la storia in Storify e condividila con i tuoi compagni di corso.
  20. 20. ESERCIZIO 3–Please leave a MESSAGGIO! audioBOO -Audioboo is a website which allows users to post and share sound files. -Audioboo allows smartphone users to record and playback digital recordings of up to three minutes in length which can then be posted on the Audioboo website where users have their own pages or channels akin to Twitter or YouTube. -These recordings are referred to as 'boos' and photos can be added to the boo from the iPhone library or an Android phone along with a title, geotagging and category tagging.
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×