• Save
Guida ai 12 punti fondamentali per la vostra strategia di Marketing sui Social Networks
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Guida ai 12 punti fondamentali per la vostra strategia di Marketing sui Social Networks

on

  • 1,547 views

Credo che un modo originale per descrivere il marketing sui Social Media sia che è esso semplice, ma non facile. ...

Credo che un modo originale per descrivere il marketing sui Social Media sia che è esso semplice, ma non facile.
Tuttavia sono convinto che impostando una strategia di Social Media Marketing attraverso un processo di analisi dei punti critici e ponendovi le giuste domande, sarete nella direzione giusta per creare un piano efficace e di sicuro successo.
In questa guida ho incluso una lista di 12 punti comuni alla maggior parte delle strategie di Social Media Marketing, che sicuramente forniranno un riferimento utile per impostare la vostra strategia di SMM e come procedere per trarre il meglio dalla maggior parte dei mezzi di comunicazione sociale.

Statistics

Views

Total Views
1,547
Views on SlideShare
1,546
Embed Views
1

Actions

Likes
18
Downloads
0
Comments
2

1 Embed 1

https://www.rebelmouse.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Grazie per il tuo commento positivo, Armando. Se hai gradito la lettura, ti invito a seguirmi sul mio blog e ad unirti alla mia Fan Page su Facebook https://www.facebook.com/CorradoSbano20 . Ciao
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Davvero molto interessante Corrado.
    Grazie,
    Armando
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Guida ai 12 punti fondamentali per la vostra strategia di Marketing sui Social Networks Guida ai 12 punti fondamentali per la vostra strategia di Marketing sui Social Networks Presentation Transcript

  • Caro Lettore, Spero sinceramente che i contenuti di questa breve guida possano aiutarti a migliorare la qualità del tuo lavoro e a darti nuove prospettive nel processo di creazione delle tue strategie di Marketing sui Social Media. Ti esorto a visitare periodicamente il mio sito www.corradosbano.com per controllare eventuali aggiornamenti al mio blog. Generalmente inserisco almeno 1 nuovo post al giorno con preziose informazioni e curiosità sui principali Social Media, ma anche con informazioni e statistiche su come connetterti con il tuo target di riferimento attraverso i Social Media. Ti ringrazio per tempo che dedicherai alla lettura di questa modesta opera, nella speranza di leggere le tue impressioni e i tuoi commenti sul mio sito al più presto. Al tuo successo. Corrado Sbano
  • • Introduzione………………………………………………………. 3 • Guida ai 12 punti fondamentali per la vostra strategia di Marketing sui Social Networks: 1. Autovalutazione…………………………………..…. 4- 6 2. Definizionei degli Obiettivi………………….…… 7- 9 3. Misurazione degli Obiettivi……….……….…….. 10- 15 4. Il Target di Riferimento………………………….… 16- 18 5. Conoscere il Pubblico………………….…………..… 19- 21 6. Strumenti e Tattiche…………………………………. 22- 23 7. La Scelta del Social……………………………………. 24- 25 8. Integrare Social Media e Marketing……………. 26- 27 9. Integrare Social Media e Azienda……………….. 28- 29 10. Diversità di Opinione sui Social Media.………. 30- 31 11. I Tempi dei Social Media Marketing……………. 32- 34 12. Primo esperimento sui Social Media………….... 35- 38 • Modello di Social Media Marketing Plan……… 39- 44 • Appendice………………………………………………………… 45- 49
  • Credo che un modo originale per descrivere il marketing sui Social Media sia che è esso semplice, ma non facile. Detto ciò, uno dei modi migliori per approfondire nei dettagli la strategia da adottare per la vostra organizzazione è quello di porre le domande giuste. Il quesito da porsi non è se sia meglio adoperare Facebook o Twitter per il vostro marketing o se avere un canale YouTube aziendale per la comunicazione dei vostri prodotti. Se mi chiedeste se sia consigliabile usare Twitter o produrre podcast da pubblicare sul vostro blog, per me sarebbe difficile rispondere. Tuttavia sono convinto che impostando una strategia di Social Media Marketing attraverso un processo di analisi dei punti critici e ponendovi le giuste domande, sarete nella direzione giusta per creare un piano efficace e di sicuro successo. Una cosa da ricordare è che i Social Media cambiano rapidamente. I risultati esclusivi di oggi, saranno considerati mediocri domani. E’ necessaria un’attenzione costante alle continue evoluzioni dei Social Network così che le attività di oggi possano tramutarsi in una preziosa esperienza su cosa fare per avere successo sui social o, caso contrario, cosa non fare. In questa guida ho incluso una lista di 12 punti comuni alla maggior parte delle strategie di Social Media Marketing, che sicuramente forniranno un riferimento utile per impostare la vostra strategia di SMM e come procedere per trarre il meglio dalla maggior parte dei mezzi di comunicazione sociale.
  • Siete pronti ad iniziare? Nei prossimi capitoli definiremo i vostri obiettivi, a determinare il vostro pubblico e come secegliere i canali di Social Media più idonei ai vostri scopi. Sulla base di queste scelte, questa guida vi aiuterà a determinare un piano di azione, valutare i tempi da dedicare al SMM e alcune considerazioni chiave per sviluppare la vostra attività di SMM in seno alla vostra azienda. Prima di tuffarvi nel vivo della programmazione della vostra strategia di Social Media Marketing, determinate i fattori che condizioneranno la scelta dei canali di social media che credete di dover usare: a) Quali sono i vostri beni? b) Quali sono le vostre risorse? Utilizzate le seguenti domande per aiutarvi. 1. Quanto tempo voi o il vostro personale attualmente impiegate in attività di marketing e comunicazione? 2. Quanto tempo prevedete di dedicare appositamente ai Social Media?
  • 3. Quali sono canali di Social Media in cui voi o il vostro personale ha esperienza, personalmente o professionalmente?  Facebook  Twitter  LinkedIN  YouTube  Pinterest  Blogging  Altri Scoial di photo sharing (es. Flickr)  Altri Social di Video sharing (es. Vimeo)  Altro____________________  Altro____________________
  • 4. Quali risorse sono disponibili nella vostra organizzazione?  Copywriters  Personale addetto a redazioni stampa  Personale esperto nella gestione di siti web, SEO, SEM, ecc.  Archivi fotografici aziendali  Archivi video aziendali  Fotografi professionisti  Impiegati esperti nella crazione di contenuti video  Grafici capaci di realizzare contenuti pubblicitari  Direttore creativo per la creazione di contenuti  Dipartimento di Social Media Management
  • Prima di poter prendere decisioni su quali social media utilizzare, è fondamentale essere chiari sugli obiettivi da raggiungere. Siate molto specifici mel determinare chi o cosa rappresenta lo scopo della vostra strategia di SMM. Per Esempio, "raggiungere il pubblico" è troppo generico. Questo tipo di obiettivo renderà difficile l’identificazione della vostra strategia e del tutto impossibile misurarne i progressi. Per aiutarvi in questo passo, ho pensato di includere una lista di obiettivi di esempio. Confronta con questa i tuoi obiettivi , cercando di determinare il motivo per cui desideri utilizzare i social media per il tuo business. - Ricerca sul pubblico - Lead Generation - Vendite e-commerce - Indurre i fans a parlare di te - Volume di traffico ad un punto vendita - Aumentare la reputazione del vostro Brand - Raggiungere un pubblico di giovani - Promuovere un evento - Creare viralità per un evento - Aumentare l’interazione del pubblico col tuo Brand - Creare un database email - Sollecitare donazioni per la tua organizzazione - Reclutare volontari - Incrementare il dialogo con la Brand Community - Ricevere feedback dal cvostro pubblico - Pubblicare aggiornamenti sul vostro Brand - Creare una Brand Community - Aumentare il traffico sulla pagina web aziendale - Supporto ad altri Brands - Raccontare la storia del vostro Brand - Descrivere le attività aziendali - Creare video/foto contest tra i vostri fan - Comunicare con la vostra community - Diffondere informazioni sul Brand
  • Ora, individuate 3 tra gli obiettivi più importanti secondo la vostra strategia di marketing, facendo in modo che essi siano scelti secondo un criterio S.M.A.R.T. Specifico, Misurabile, Accessibile, Realistico, Temporizzato.  Obiettivo N.1____________________  Obiettivo N.2____________________  Obiettivo N.3____________________
  • Descrivete come gli obiettivi che vi state prefissando nella vostra strategia si Social Media Marketing siano compatibili o coincidano con gli obiettivi dell’azienda in cui lavorate o del vostro brand: ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________
  • Ora che abbiamo identificato i 3 obiettivi cardine della vostra strategia di Social Media Marketing, andiamo più a fondo nel ragionamento, cercando di individuare esattamente che tipo di risultati stiamo cercando e come faremo a misurare i progressi e l’andamento generale della vostra strategia. Per fare ciò dobiamo innanzitutto definire una condizione di traguardo per ognuno degli obiettivi scelti , determinando come questi possono essere quantificati e ridotti a risultati statistici. I KPI (Key Performance Indicators, tradotto significa Indicatori Chiave di Prestazione) servono a monitorare l’andamento /performance di una strategia per: a) Scoprire se gli obiettivi sono stati raggiunti b) Migliorare le strategie c) Creare nuove strategie
  • Le condizioni di traguardo (KPI – Key Performance Indicators) più comuni possono essere : • Numero di fan, followers, lettori del nostro blog • Numero di visualizzazioni dei nostri video • Volume dei commenti ai nostri posts • Retweets ai nostri commenti o posts • Commenti o Retweet Resonation (numero dei commenti al post, moltiplicato per il numero dei contatti per ogni commentatore) • Ingaggio ( il tempo delle visualizzazioni per un video, il tempo di permanenza sul vostro blog da parte di un visitatore, tempo trascorso sul vostro gameadvert, ecc.) • Copertura Mediatca • Impressioni sui media (riferimenti al vostro brand su blogs, moltiplicato per la quantità di audience generata dal blog) • CTR (Click Through Rates) • Totale dei nuovi Leads o vendite generati dalla campagna • Volume di problematiche gestite dal servizio clienti Tip: Per una lista di KPI, consultala pagina 47 di questo documento
  • Per ognuno dei tuoi obiettivi e necessario assestare i seguenti parametri:  Quale è il suo scopo? Perché questo obiettivo è importante? Quali benefici può portare alla mia azienda?  Come posso misurare i miei obiettivi? ( identifica due o tre tipi di misurazione che ti permettano di misurarne gli andamenti).  Quali parametri siete in grado di misurare, in modo che essi possano portarvi a conoscenza circa il vostro progresso?  Cosa definisce il vostro successo? (Identificate un punto di riferimento per ogni misurazione così che vi aiuterà a capire quanto sia stata positiva la realizzazione del vostro obiettivo.)
  • Una volta stabilite le condizioni di traguardo, è necessario stabilire come questi saranno monitorati, sia attraverso l'incorporazione di URL e codici sconto, o attraverso programmi di monitoraggio speciali. I programmi più comunemente usati a questo scopo sono: Google Analytics (http://www.google.com/analytics/) Con cui è possibile tracciare i riferimenti da profili social aziendali. Influence (http://www.twinfluence.com/) e Twitalyzer (Http://www.twitalyzer.com/twitalyzer/index.asp) Sono strumenti specifici per il monitoraggio di Twitter che misurano come e quanto sia influente e propagato l'effetto della comunicazione dell'azienda tramite i messaggi su Twitter. Klout (http://klout.com/) traccia elementi come l'impatto del vostri contenuti e collegamenti e vi informa su come il pubblico interessato abbia interagito con essi nel lasso di tempo in esame.
  • Assicurati di tradurre le metriche in informazioni circa l'impatto finanziario sulla vostra attività. Questo può assumere forme diverse, a seconda dei tuoi obiettivi specifici e degli indicatori chiave sulle prestazioni:  Ritorno finanziario sull'investimento (ROI)  Importo di nuove entrate generate  Costo per lead  Quantità di denaro, tempo o altre risorse risparmiate
  • Obiettivo Socpo dell’obiettivo Come misurarlo Traguardi Per aiutarvi a visualizzare i punti discussi in questo passo, potrà esservi di aiuto la seguente tabella.
  • Una volta definiti i vostri Obiettivi , i vostri Traguardi, e avete scelto il metodo per monitorare l’andamento della vostra strategia, scopriamo che ancora manca uno dgli ingredienti principali alla vostra ricetta di Marketing sui Social Media: definire il vostro Target di Rifermiento. Per chi è a digiuno sulla terminologia tecnica, questo significa identificare il vostro pubblico. Per farlo, iniziate a porvi le seguenti domande:  Chi si deve raggiungere per soddisfare il vostro obiettivo? Perché questo gruppo target?  È questo un target già presente nel vostro piano di comunicazione aziendale?  Che cosa sa o crede di sapere il pubblco circa la vostra organizzazione?  Cosa potrà attrarre la loro attenzione?  Quali sono i punti chiave che volete raggungere con il vostro pubblico?
  • Quando si pensa di dover usare mezzi di comunicazione sociale, è fondamentale definire specificamente il pubblico che si desidera raggiungere. Riferiersi al "pubblico", per esempio, è troppo vago. Ogni organizzazione ha diversi tipi di pubblico che può essere raggiunto attraverso i canali di Social Media. La sfida è capire chi davvero si vuole raggiungere. Nel diagramma seguente, pensate ad un elenco di tutte le componenti in scatole concentriche. (Avete problemi a definire la vostra fascia di pubblico? Usate gli esempi forniti per stimolare le vostre idee.)
  • Pubblico Generico Pubblico raggiungiblile dai Social Media Pubblico che VUOI raggiungere
  • E' molto importante che il vostro Brand conferisca al pubblico lo stesso piacere che essi hanno nel frequentare i Social Media. Prima di impegnarsi è necessario determinare quanto i vostri clienti siano già impegnati sui Social su quali piattaforme in particolare. Ecco cinque semplici domande che potete rivolgere ai vostri clienti per determinare come essi siano già coinvolti in attività con i Social Media. Potete inserirle in un sondaggio o rivolgerle ai clienti stessi attraverso operazioni di telemarketing, inserirli in una mail, sul vostro sito o in un qualsiasi punto promozionale. 1. Hai familiarità con i social media? Social media include ma non si limita a blog, Facebook, LinkedIn, Twitter, Podcast, YouTube, ecc. 2. Se sì, quali sono i siti di social media con cui interagisci? ( Nella tabella a seguire troverete l’elenco dei siti di social media e piattaforme)
  • Categoria Social Media Blogs Blogger, LiveJournal, TypePad, Wordpress, Vox RSS Feeds e Readers Bloglines, Feed Rss sul tuo sito Forums Google Groups, Forum sul sito, vBulletin, phpBB Micro-blogging Twitter, Plurk, Pownce, Jaiku Social Networking Facebook, LinkedIN, MySpace Aggregatori Social FriendFeed, Youmeo Eventi Upcoming, Eventful, Meetup.com Wiki Wikipedia, PBwiki, wetpaint Social Bookmarking Delicious, StumbleUpon Condivisione foto Pinterest, Instagram, Flickr, Zooomr, Photobucket, SmugMug Condivisione Video YouTube, Vimeo, Revver Social News Digg, Mixx, Reddit Q&A Yahoo! Answers, LinkedIn Q&A Tip: Per scoprire di più sugli utenti dei vari social, aiutati con questa InfoGraficasul mio blog http://bit.ly/12XYk9f
  • 3. In media quanto tempo trascorri sui Social Media durante la settimana? a) Per uso personale:______________ b) Per uso professionale:____________ 4. Cosa ti motiverebbe ad interagire con il nostro brand nei social media? (cose come buoni, concorsi, video didattici, contenuti utili, ecc) 5. Con quali altre marche o aziende intergisci nei social media? Questo potrebbe includere i blog che leggete, pagine fan di Facebook o Twitter feed che seguite, ecc. Il percorso più rapido da qui per essere una superstar del Social Media è quello di iniziare la conversazione ponendo alcune domande importanti e poi ascoltare. E' sufficiente seguire la regola del rapporto 2:1 da "orecchie a bocca " e sarete sul binario giusto per instaurare un rapporto di intrattenimento di qualità con il vostro pubblico.
  • Ogni social media ha le sue caratteristiche e serve lo scopo per cui è stato creato. Analizzare e valutare le caratteristiche di ognuno di essi è fondamentale per la tua valutazione su quale Social Media scegliere per la tua strategia di marketing sui Social Media. Usa il diagramma riportato sulla pagina seguente per fare un brainstorm. Scrivi al centro il tuo obiettivo primario, spostandoti poi all'esterno per determinare quale è il Social Media più adatto a quell'obiettivo. Ripeti poi il procedimento per il secondo obiettivo, poi il terzo.
  • v v v Facebook _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ Foto Sharing _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ Obiettivo #1_________ Obiettivo #2__________ Obiettivo #3___________ Twitter ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ Blogs ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ Altri ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ Video Sharing ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________ ________________
  • Ciascuno dei canali social presenti oggi sul web ha una sua funzione specifica. Ultimate le considerazioni a cui sei arrivato al punto precedente (6), è bene porsi le seguenti 3 domande: 1. Quali tattiche e strumenti supportano meglio i tuoi obiettivi e sono compatibili con il pubblico che vuoi raggungere? 2. Dai uno sguardo a ciò che hai pianificato fino ad ora. Quali sono le strategie e gli strumenti per il tuo marketing che hai la possibiltà di implementare? 3. Hai un piano che ti permette di esplorare nuovi Social Media o preparane nuovi strumenti per il tuo marketing? A questo punto scrivi i tuoi obiettivi nella tabella qui sotto e dai una valutazione da 1 a 5 (1=scarsa, 5= ottimale) per identificare il grado di efficienza della tua tattica e degli strumenti a tua disposizione. Nella tua valutazione, considera anche quanto sia facile/difficile per te creare nuovi contenuti e/o le tue esperienze sui vari canali social.
  • Obiettivo #1 _________ _________ _________ Obiettivo #2 _________ _________ _________ Obiettivo #3 _________ _________ _________ Contenuti: quanto facilemte riesci a produrre i contenuti necessari? Esperienza: quanto voi o il vostro staff siete esperti in questo canale? Totale Valore Facebook Twitter Blogs Video Sharing Foto sharing Altri Tip: Per scoprire di più sulle caratteristiche dei vari social, aiutati con questa InfoGraficasul mio blog http://bit.ly/15LtsL9
  • Avere una buona presenza sui Social Media è molto importante e certamente rappresenta un elemento critico nella vostra strategia di Marketing aziendale. Tuttavia il Marketing sui Social Media non rappresenta un elemento indipendente. Infatti, se analizziamo la maggior parte delle campagne di marketing sui Social Media delle grandi aziende, vedremo come queste sono eseguite complementarmente ad altre campagne di internet marketing o ne sono parte integrante. Integrare la tua campagna di SMM nella tua strategia di markeing aziendale ti mostrerà il suo effettivo valore, illustrandoti che SMM + altre strategie di internet marketing genereranno risultati congiunti maggiori che non considerando le singole strategie indipendentemente.
  • I due quesiti e a tabella che seguono vi auteranno a meglio identificare che ruolo ricopre la vostra strategia di Marketing sui Social Media e come questa complementa la vostra strategia offline. 1. In quale modo la tua strategia di SMM incrementa l'efficacia delle altre strategie di marketing su internet? 2. In che modo puoi integrare le strategie delle tue campagne di marketing offline con quelle sui Social Media? Componente strategico Come aiunta la strategia sui Social Email Sito Web SEO (Searche Engine Optimization) SEM (Searche Engine Marketing) Altro
  • Con l'integrazione del Social Media Marketing nella pianificazione generale della comunicazione aziendale, l'uso e la pianificazione delle sue attività non saranno più limitate ai Marcomm o PR aziendali, ma si possono estendere a tutte le branche interne dell'azienda. Pertranto riuscire a trovare il modo di coinvolgere le varie branche aziendali nell'uso dei Social Media è sicuramente un grande beneficio per l'intera azienda.
  • Prendi in esame le seguenti categorie normalmente presenti all'interno di un’ azienda. Prova a riflettere su come i social media possano essere integrati nelle loro attività. Puoi anche modificare il contenuto, includendo dipartimenti specifici alla tua attività, indicando come i Social Media possano essere utili alla loro funzione. Dipartimento Intergrazione con SM Servizio Clienti Ricerca e Sviluppo Risorse Umane Marketing P.R. Dip. Legale Produzione Vendite Back office Distribuzione / Punto vendita Altro
  • Non tutte le aziende sono d'accordo all'uso dei social media. Ci sono molte barriere, pregiudizi, politiche aziendali e altro che può pregiudicare il modo in cui un'azienda accetti o meno la sua presenza sui social media. I questa sezione ci concentreremo su come portare l'azienda ad considerare la sua presenza sui social media. Le principali ragioni per cui un’azienda pone le sue barriere verso l’uso dei Social Media sono: 1. Mancanza di risorse interne (conseguente aumento dei costi) 2. Mancanza di esperienza sui social 3. Disaccordo con le prospettive generali del ROI oferto dal Marketing sui Social Media 4. Mancanza di linee guida precise 5. Conoscenza approssimativa del valore dei Social Media a livello aziendale 6. Mancanza di budget 7. Social Media non ritenuti opportuni alla comunicazione aziendale 8. Paura di reazioni negative da parte di clienti 9. Mancanza della guida di una Agenzia di SMM a supporto della strategia aziendale
  • Pertanto, nel pianificare la vostra strategia di Social Media Marketing, è bene prepararsi in anticipo all’evenienza che la vostra organizzazione assuma un comportamento scettico e pregiudizievole verso quella che portebbe essere la carta vincente della vostra comunicazione aziendale. Le seguenti domande vi serviranno da ispirazione per valutare e/o anticipare eventuali obiezioni da parte della vostra azienda verso una campagna di Marketing sui Social Media. 1. I miei dubbi riguardo l'uso dei Social Media sono... 2. In che modo pensi di convincere la tua organizzazione ad adottare il tuo piano di SMM? 3. Hai pensato ad un campione interno per motivare l’azienda a riflettere sulla sua posizione? 4. Come affronterai eventuali diffidenze o preoccupazioni? 5. In che percentuale credi che la tua organizzazione sia disposta a cambiare le sue posizioni?
  • Il Social Media Marketing si presenta come low cost in termini di budget e di spesa, ma è molto impegnativo in termini di tempo e dedizione al monitoraggio dei vari media. Qualcuno deve essere assegnato al controllo di ciò che quotidianamente avviene sulle varie piattaforme social, interagendo con il publico e controllando la concorrenza. Per quelle aziende che investono molto nel SMM vi è addirittura un maggior coinvolgimento in termine di risorse umane. Come regola generale, considera almeno due ore settimanali per ognuno dei Social Media che hai incluso nella tua strategia iniziale. Qualora il tempo concesso dai tuoi altri impegni di lavoro è meno di tre ore settimanali, allora scegli uno o massimo due tra i canali che hai inserito nella tua strategia di SMM. Meglio lavorare bene su un numero limitato di piattaforme social, che lavorare male su tutte ! Tip: Vuoi sapere come concentrarela tua attività sui social in soli 30 minuti al giorno? Aiutati con questa InfoGrafica sul mio blog: http://bit.ly/1bvCyC8
  • Per aiutartvi nella programmazione dei tempi da dedicare al vostro Marketing sui Social Media, provate a porre i seguenti quesiti: 1. Chi attuerà la strategia di social media della vostra organizzazione? 2. Riesci a programmare un minimo di due ore settimanali per ogni canale inserito nella tua strategia di SMM? 3. Credi di avere bisogno di aiuto esterno per riuscire a condurre / monitorizzare la tua strategia? 4. I contenuti della tua campagna sui social sono gestititi da altre agenzie o persone? (se si, sono al corrente dei termini della tua strategia?)
  • A chiusura di questo argomento, vorrei soffermarmi su un altro fattore molto importante del Marketing sui Social Media, che rappresenta una sorta di tappa obbligata se si vuole evitare di perdere pubblico anzicchè raggiungerlo: la frequenza dei post. Questo fattore determina il numero e la frequenza dei contenuti da pubblicare per incrementare l'ingaggio del tuo pubblico verso il Brand. Per esempio, come regola generale suggerisco di pubblicare su Twitter da due ad un massimo di dieci twitts al giorno, intervallati di almeno 30 minuti l'uno dall'altro per non intasare il feed dei vostri contatti con messagi dallo stesso mittente. Questo per permettere a chi li riceve di avere il tempo di leggerli tra una pausa e l’altra del loro ingaggio quotidiano. Non possiamo mica pensare che chi ci segue è in attesa tutto il giorno dei nostri messagi !! Allo stesso modo suggerisco un massimo di quattro post al giorno su piattaforme come Facebook, possibilmente in orari compresi tra le 6-9am, le 12-14pm e dopo le 21pm per ottenere i migliori risultati in temini di impressioni. E' altresì noto che alcune grandi Brands ingaggiano il loro pubblico addirittura con minor frequenza !! Tip: Vuoi sapernedi più sugli orari in cui pubblicarei tuoi post? Aiutati con questa InfoGraficasul mio blog: http://bit.ly/16NOyYF
  • Seguendo i suggerimenti delle pagine precedenti e dopo aver versato molto sudore dalla vostra fronte, siamo arrivati al grande momento: siete pront per vostro primo esperimento di Marketing sui Social Media. Così come viene gerealmente fatto quando si adopera un nuovo strumento di marketing, può risultare utile definire una struttura per il flusso e riflusso dei social media organizzando la vostra strategia in campagne e relative attività di manutenzione(*), proprio come si farebbe nel caso di una campagna di comunicazione di direct-mail . Dividendo la tua strategia in campagne e manutenzioni riuscirai più facilmente a monitorizzare l'andamento della tua comunicazione sui Social Media e ad aggiustare il tiro per raggiungere più efficacemente i tuoi obiettivi. Quando sviluppi la tua strategia, pensa a due ordini di tempo da rispettare: a) Quello necessario alla tua campagna b) I tempi necessari alle attività di mantenimento del vostro network (*) campagne secondarie atte a correggere se non a modificare parzialmente contenuti poco efficiaci della campagna principale, oppure per mantenere alta l'attenzione verso il Brand e quindi mantenere il numero di fan e followers sulle piattaforme social tra una campagna e l'altra.
  • Per aiutarvi a visualizzare le differenze tra la campagna principale e quella di manutenzione, vi propongo una piccola tabella in cui sono sintetizzati i punti principali. Campagna Principale Campagna di Manutenzione Hanno un inizio e un termine ben definito NON hanno tempi prestabiliti o definiti Hanno target ed obiettivi specifici Sono studiate per raggiungere determinati obiettivi Possono includere diversi strumenti quando sono condotte regolarmente Sono atte a definire la base temporale di cui la vostra organizzazione avrà bisogno per dedicarsi ai social media Devono avere target specifici, atti a misurarne il successo Sono importanti al mantenimento del numero dei fan e dei followers sulle varie piattaforme social nello spazio di tempo tra una campagna e la successiva. Una volta completate, devono essere valutate per la loro efficacia in modo da determinare cosa ha funzionato
  • Il foglio di lavoro riportato nella pagina successiva vi aiuterà nella creazione e sviluppo della vostra prima campagna su social media e determinarne le attività di manutenzione per quel canale. A seguire invece vi propongo alcuni quesiti al fine di focalizzare la vostra attenzione su quanto detto fin’ora. 1. Quale campagna realizzarai prima, come pilota? 2. A parte i parametri descritti in precedenza, come intendete monitorare l'esecuione della campagna in modo da poter imparare da essa? 3. Usate la tabella riportata qui sotto per analizzare i risultati della vostra campagna. Non concentratevi troppo sui numeri quanto sulle statistiche. Prima della Campagna Dopo la Campagna Test n.1 Cosa hai pianificato? Quali pensi possano essere i risultati alla fine della tua campagna? Cosa è successo? Come avresti potuto migliorare i tuoi risultati? Cosa pensa il tuo pubblico? Cosa farai per differenziarti nella prossima strategia?
  • Campagna____________ Inizio______Fine_______ Obiettivi________________ ________________________ ________________________ ________________________ ________________________ Chi è il tuo Target? ________________________ ________________________ ________________________ __________________ Che strumenti userai? ________________________ ________________________ ________________________ Che traguardi hai? ________________________ ________________________ Come li misurerai? ________________________ ________________________ Strumento 1____________ Chi lo gestisce?__________ Frequenza dei post____________________ Tipo di contenuti?_______________ ________________________ Strumento 2____________ Chi lo gestisce?__________ Frequenza dei post____________________ Tipo di contenuti?_______________ ________________________ Strumento 3____________ Chi lo gestisce?__________ Frequenza dei post____________________ Tipo di contenuti?_______________ ________________________ Obiettivi durante la manutenzione 1. Aumentare e mantenere alta l’attenzione del pubblico per campagne successive. 2. ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ 3. ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ 4. ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ Campagna Misurazione Manutenzione
  • Spero che le nozioni condivise fino ad ora vi siano state di aiuto nel determinare gli obiettivi, il Target e gli strumenti social più idonei alla vostra strategia di Marketing sui Social Media. Tuttavia vorrei proporvi un modello di Social Media Marketing Plan in ho integrato ciò che abbiamo descritto nei 12 paragrafi precedenti in un modello completo di SMM. Inoltre potrete modificare il modello per meglio conformarlo alla strategia che voi o la vostra organizzazione intendete seguire sui Social Media. Iniziamo quindi a porci le seguenti domande basilari: 1. Perchè ho bisogno dei Social Media? Quali sono gli Obiettivi? 2. Qual’e il mio Target di Riferimento? 3. Quali Social Media intendo usare? (calcola il tempo a tua disposizione per i social e quelli più idonei al tuo traguardo. Attribuisci ad essi un livello di importanza) 4. Quali strumenti usare? (softwares per la gestione dei canali - es. Hootsuite- analisi, manipolazione dei contenuti, ecc.)
  • Ora che abbiamo le idee un po’ più chiare riguardo gli elementi base, passiamo alla creazione di un piano per ogni singolo canale social da utilizzare. Potrete eliminare dalla lista tutte le voci che non ritenete necessarie alla vostra strategia. 1. Nome canale (es. Facebook, Twitter, ecc.) 2. Livello di importanza (da 1 a 5) 3. Descrizione del Canale (L’azienda non conosce i Socila Media come li conoscete voi. Create una mini-presentazione sui Socila Media in esame per la vostra organizzazione) 4. Buget disponibile e investimenti (Facebook ads, Campagne Adware, Adwords, coupons Woobox, ecc) 5. Obiettivi (Leggi slide n.11) 6. Attività dell’azienda (Descrizione prodotti, servizi, restyling della fan page, ecc.) 7. Strategie (come intendi raggiungere gli obiettivi?) 8. Frequenza delle pubblicazioni e ruoli (Calendario settimanale con orari e responsabili ai post sui vari Social Media)
  • 9. Comunicazione (Semplice, diretta, spiritosa, empatica, ecc.) 10. Analisi del Canale (ricerca suil canale che intendete usare. Potete farlo attraverso softwares acquistabili online, attraverso agenzie specializzate o su siti di statistiche e monitoraggio dei principali social networks, come Social Bakers) 11. KPI (consulta Appendice) 12. Tipi di contenuti (es foto, video, grafiche, InfoGrafiche, ecc.) 13. Policy (Create una netiquette per la vostra pagina sui social o il vostro blog. Consulta l’appendice per approfondimenti) 14. Integrazione (srategie offline, newsletter, sito, ecc.) 15. Proiezione del ROI (se siete in grado di prevedere in modo credibile il ritorno sugli investimenti fatti dalla vostra azienda per realizzare la vostra campagna di Social Media Marketing) 16. Note (eventuali e varie)
  • A quanto detto fin qui, va aggiunto un piano di Crisis Management. Come tutti i piani di Marketing e di P.R. online, anche per i Social Media Marketing plans avete bisogno di creare un Crisys Plan nell’eventualità che qualcosa vada storto in un determinato punto della vostra campagna. Si tratta di un argomento molto sensibile, a cui ognuno di noi può reagire in modo molto personale, trattandosi di un argomento che ha molto a che fare con la psicologia e la capacità di ognuno di noi di reagire a determinate situazioni. Pertanto mi limiterò a fornire un esempio personale nel rispetto di regole generali e luoghi comuni nel nostro modo di essere intelligenti, istruiti e professionali. La regola principale è: ascoltare il problema e rispondere tempestivamente, senza mostrarsi permalosi o offesi. L’errore più comune che si compie in questi casi è quello di concentrarsi su chi ha la colpa o chi è responsabile, ecc. Alcune aziende hanno commesso l’errore di rispondere a tono nei confronti di un cliente o un fan in disappunto con determnati contenuti o prodotti, con effetti devastanti sull’immagine dell’azienda o, peggio, sull’intera community del Brand.
  • L’importante è rispondere con gentilezza a prescindere da chi o cosa sia il responsabile del commento negativo. Una buona assistenza genera un passaparola positivo, il che è il miglior modo per aumentare il numero di followers verso un determinato Brand. Pertanto, sulla base delle considerazioni fatte fin qui, un modello di Crisis Plan potrebbe essere: A. Verificare il reclamo: insoddisfazione reale o il classico tentativo di scroccare il codice gratuito? B. Messaggio empatico, semplice, formale, paziente, interessato. Salutare l’utente, scusarsi per l’accaduto, giustificazione, suggerimento/alternativa, ringraziare per il feedback, saluto. Infine il nome di chi risponde al feedback. C. Documentare il reclamo in un file di Excel. Tip: Per scoprire di più sulle caratteristiche dei vari Social Media Complainers e su come affrontarli, aiutati con questa InfoGraficasul mio blog http://bit.ly/1auZbn1
  • Raccolta di KPI per Social Media, Sito Web, Blog e newsletter. Come abbiamo già accennato in questa guida, i KPI (Key Performance Indicators - Indicatori Chiave di Prestazione) servono a monitorare l’andamento /performance di una strategia per: a) Scoprire se gli obiettivi sono stati raggiunti b) Migliorare le strategie c) Creare nuove strategie Nella tabella che segue, ho sintetizzato una raccolta dei più comuni KPI per i principali siti social, siti web, blog e newsletter, per auitarvi nella loro collocazione più comune nelle vostre strategie di SMM.
  • FACEBOOK Mi piace Quanti ne parlano Condivisioni Commenti Amici dei fan Portata Fan Portata virale Notizie più famose Menzione di un post Interazione sondaggi Adesioni Offerta Soddisfazione CRM Foto caricate dagli utenti Post in bacheca Statistiche evento Feedback negativi Evangelist Messaggi privati ‘’Like’’ (Commenti) TWITTER Follower Following Menzioni Retweet Tweet Interazioni Uso hashtag Tweet aggiunti ai preferiti Aggiunto nella lista YOUTUBE Visualizzazioni Mi Piace Non mi piace Minuti guardati Condivisioni Preferiti aggiunti Preferiti rimossi Iscritti Dati demografici Origine delle visite Instagram Foto caricate Like Commenti Seguaci Hashtag PINTEREST Follower Following Board + foto Board + foto caricatedagli utenti Commenti Repin Like foto Share su Facebook Share su Twitter GOOGLE+ +1 fan page +1 post Commenti Share Hashtag SITO WEB / BLOG (Google Analytics) Visite Visitatori unici Visualizzazioni di pagina Pagine visitate Durata media visita Frequenza di rimbalzo % nuove visite Città Mobile Nuovi e di ritorno Sorgenti di traffico Dati singolo articolo Keywords Commenti Share sui social Iscritti newsletter Downloads Landing page Dati singolo articolo EMAIL / NEWSLETTER Aperture e non aperte Prodotti più cliccati Opt IN / OUT Utenti diventati fan sui social Dati demografici Visualizzazioni HTML Visualizzazioni mobile Codici sconto utilizzati Server email più utilizzati Fonte: sito / offline
  • Cosa sono le Netiquette e come impostarle. Il livello di interazione offerto dalle applicazioni Web 2.0 comporta la necessità di creare regole comportamentali all’interno dei siti dove l’interazione azienda- utente o utente-utente potrebbe farsi molto «vivace». Pertanto, la partecipazione ad un forum, i commenti ad un blog o lintrazione in una fan page sui social deve essere disciplinata al fine di ottenere livelli di comunicazione e di condivisione puliti, consistenti e non lesivi agli altri stessi utenti o al Brand stesso. Le netiquette nascono come un insieme di regole atte a disciplinare il comportamento degli utenti in un determinato luogo del web. Purtroppo però, la netquette non viene quasi mai importata per una fan page e capita difficilmente di incontrare qualche Brand che disciplina il livello di interazione sui suoi forum/fan page (per esempio De Fonseca o Mulino Bianco). Se avete dunque intenzione di fare Marketing sui Social Media, sarà buona regola impostare una netiquette per la vostra fan page. Generalmente la netiquette deve contenere l’azione (vietata) con relativo provvedimento (da parte dell’admin). Nella pagina seguente ho creato un prospetto per aiutarvi nella creazione della vostra netiquette.
  • Ecco una lista delle azini da non commettere generalmente quando create la vostra netiquette: 1. Offendere il brand e o altri utenti della community, soprattutto usando un linguaggio volgare 2. Spam di qualsiasi tipo (fan page, eventi, siti, blog, ecc.) 3. Divieto di pubblicare dati sensibili che violino le vigenti leggi sulla Privacy 4. Divieto di scrivere in maiuscolo (nel web equivale a gridare, su Facebook è considerato spam) Di seguito vi propongo un modello che potete liberamente copiare.
  • Azione: Provvedimento 1. E’ assolutamente vietato lo spam in bacheca inserito in note/liknk/foto. Ban dalla pagina, cancellazione link e segnalazione allo staff di Facebook. 2. E’ vietato interagire con me utilizzando altre fan page ai fini di spam. Cancellazione link/messaggio e segnalazione allo staff di Facebook. 3. E’ assolutamente vietato usare un linguaggio volgare. Ban dalla pagina, cancellazione messaggio e segnalazione allo staff di Facebook. 4. E’ vietato esprimersi in modo violento e aggressivo nei confronti di altri fan della pagino o nei confronti dell’amministratore. Ban dalla pagina, cancellazione messaggio e segnalazione allo staff di Facebook. 5. E’ assolutamente vietato pubblicare dati sensibili in violazione delle leggi sulla privacy o che possano ledere l’immagine altrui. Cancellazione messaggio e segnalazione allo staff di facebook. 6. E’ vietato scrivere in maiuscolo: nel web equivale a gridare. Cancellazione messaggio.