Cappella degli scrovegni e seconda b
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Cappella degli scrovegni e seconda b

on

  • 1,106 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,106
Slideshare-icon Views on SlideShare
764
Embed Views
342

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

1 Embed 342

http://www.scoop.it 342

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Cappella degli scrovegni e seconda b Cappella degli scrovegni e seconda b Presentation Transcript

    • CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI Questa immagine raffigura la splendida e famosa cappella degli Scrovegni situata a Padova. Molto semplice al suo esterno, la cappella conserva al suo interno dei bellissimi affreschi realizzato da Giotto.
    • L’ESTERNO All’esterno la cappella si caratterizza per mattoni a vista, non ci sono dipinture né intonaco; il tetto è a due falde. La finestra della facciata è una trifora con vetri non colorati. Sopra la porta d’ingresso c’è un arco disegnato con due colori (crema e rosso). La cappella è circondata da un parco con statue.
    • ENRICO SCROVEGNI La cappella degli Scrovegni fu fatta realizzare nel 1303 da Enrico Scrovegni, ricco banchiere di Padova. Enrico Scrovegni è rappresentato in uno degli affreschi mentre offre l'opera alla Vergine. Con questo dono voleva salvare l’anima del padre collocato da Dante all’inferno perché praticava l’usura.
    • L’INTERNO DELLA CAPPELLA Storie di Gioacchino e Anna 1 Gioacchino è allontanato dal tempio 2 Gioacchino tra i pastori 3 Annunciazione adAnna 4 Gioacchino offre un dono a Dio 5 Sogno di Gioacchino 6 Gioacchino eAnna alla porta Aurea Storie di Maria 7 Nascita di Maria 8 Presentazione di Maria al Tempio 9 Consegna delle verghe 10 Preghiera per la fioritura delle verghe 11 Le nozze di Maria e Giuseppe 12 Maria ritorna a Nazareth Vizi a Stoltezza c Incostanza e Ira g Ingiustizia i Infedeltà m Invidia o Disperazione virtù b Prudenza d Fortezza f Temperanza h Giustizia l Fede n Carità p Speranza Storie di Cristo 13 Annunciazione 14 Visitazione 15 Natività di Gesù 16 Adorazione dei Magi 17 Presentazione di gesù al tempio 18 Fuga in Egitto 19 Strage degli Innocenti 20 Gesù tra i dottori 21 Battesimo di gesù 22 Nozze di Cana 23 ressurezione di Lazzaro 24 Ingresso di Gesù in Gerusalemme 25 Cacciata dei mercanti dal tempio 26 Il tradimento di Gesù 27 L’ultima cena 28 Gesù lava i piedi agli apostoli 29 Bacio di Giuda 30 Gesù davanti a Caifa e Anna 31 Flagellazione di Cristo 32 Gesù sale al calvario 33 Crocefissione 34 Compianto sul Cristo morto 35 Ressurezione 36 Ascensione 37 Pentecoste
    • 1 GIOACCHINO E’ ALLONTANATO DAL TEMPIO DI GERUSALEMME Gioacchino, il padre della Madonna viene allontanato dal tempio di Gerusalemme perché chi non aveva figli non era ammesso. Lo sfondo è blu e il pavimento marrone scuro; risalta il color rosso chiaro del vestito di Gioacchino. Ci hanno colpito le pareti per il colore e le colonne perché tutto questo è disegnato molto bene e sembra vero.
    • 2 GIOACCHINO TRA I PASTORI Dopo la cacciata dal Tempio, Gioacchino va in penitenza tra i pastori che tengono il suo greggio in montagna. Il cielo è blu intenso, Gioacchino è vestito di un rosso lucente, il resto dello sfondo è sui toni dell'oro. Ci hanno colpito i colori vivaci del dipinto perché il tutto è molto luminoso.
    • 3 ANNUNCIO A SANT’ ANNA Sant' Anna, prega nella sua stanza e un angelo le porta l'annuncio della sua prossima maternità. A sinistra si trova una serva che fila la lana. La casa è bianca all’esterno. Il vestito di Anna è arancione come le ali dell’angelo e i mobili. Lo sfondo è blu intenso. In questa immagine ci ha colpito il disegno sul tetto che rappresenta degli angeli che tengono in mano un quadro.
    • 4 SACRIFICIO DI GIOACCHINO Gioacchino offre un sacrificio a Dio per ingraziarselo affinché gli conceda il dono di un figlio. Alla presenza di un pastore che prega, con vicino una parte del gregge, l'anziano si sporge verso l'altare per soffiare sul fuoco e cuocere l'agnello. Il sacrificio viene accettato come dimostra l'apparire della mano benedicente di Dio e la presenza di un angelo. Ci colpisce la mano di Dio e la presenza del pastore.
    • 5 IL SOGNO DI GIOACCHINO Gioacchino dorme davanti alla capanna delle greggi e un angelo gli appare in sogno annunciandogli la prossima nascita di Maria. Ci colpisce la forma della capanna perché è disegnata perfettamente in modo geometrico.
    • 6 GIOACCHINO ED ANNA ALLA PORTA AUREA Gioacchino ,con un pastore, arriva a Gerusalemme; Anna, sua moglie gli va incontro con le sue amiche, una serva con un mantello sul braccio sinistro e una donna, una vedova, tutta vestita di nero.
    • 7 NASCITA DI MARIA : Nell’ abitazione di Anna è nata Maria, tutte le donne rappresentate sono indaffarate. Nell‘immagine sono rappresentati due momenti diversi: nel primo due ancelle si occupano di lavare la bambina tanto aspettata, nel secondo momento, la neonata fasciata sta per essere data alla madre mentre alla porta si presenta un’altra donna In questo dipinto ci colpisce il blu del fondo e l’azzurro acqua dell’abitazione.
    • 8 PRESENTAZIONE DI MARIA AL TEMPIO E’ il giorno di riscatto per Gioacchino che torna nel tempio (da dove era stato cacciato) a presentare sua figlia, Maria. La ragazzina è molto tranquilla; due sacerdoti sulla destra commentano la scena. Anna incoraggia Maria un gesto di In questo dipinto, Giotto ha preferito usare colori chiari per l’architettura rappresentata mentre i colore delle vesti sono più intensi..
    • 9 CONSEGNA DELLE VERGHE Maria vuole consacrarsi al Signore e pertanto bisogna scegliere l'uomo cui affidarla. Secondo la tradizione, il Sommo Sacerdote convoca gli uomini non sposati della tribù e si fa consegnare da ognuno di loro un ramoscello: Maria verrà affidata al giovane dal cui ramoscello fiorito volerà una colomba. Giuseppe, con l'aureola, è fra i giovani. Ci colpisce l’uso del color oro e del blu
    • 10 PREGHIERA PER LA FIORITURA DELLE VERGHE Tutti sono in ginocchio in attesa della fioritura delle verghe. Ancora non si sa chi sarà il "prescelto", mentre Giuseppe se ne sta in disparte. Nel dipinto l’ architettura è molto lineare. Mi colpiscono molto i giovani persi nei loro pensieri.
    • 11 LE NOZZE DI MARIA E GIUSEPPE Nell’immagine è rappresentato il matrimonio fra Maria e Giuseppe; la giovane indossa un abito bianco. Alla destra dei due sposi si trovano tre ragazze, amiche di Maria, e affianco lo scriba Ruben; a sinistra si vede il gruppo dei giovani che non sono stati scelti. In questo affresco mi stupisce la precisione usata da Giotto per rappresentare le vesti dei personaggi.
    • 12 MARIA RITORNA A NAZARETH L’immagine rappresenta un gruppo di persone, uomini e donne, che accompagnano Maria al suo ingresso a Nazareth. La giovane è accolta da un gruppo di musicisti. Osserviamo che Giotto ha usato per lo più i colori: blu, rosso e giallo con le sfumature dell’oro. Mi colpiscono molto i vestiti colorati disegnati in modo da sembrare veri così che mi sembra di essere lì con loro.
    • 13 ANNUNCIO A MARIA I personaggi sono: Angelo Gabriele e Maria. L’angelo annuncia alla giovane che lei avrà presto un figlio. Maria non è ancora sposata. I colori che prevalgono sono il rosso e il marroncino. Mi colpiscono particolarmente i vestiti.
    • 14 VISITAZIONE L’immagine rappresenta Maria in visita alla cugina Elisabetta anche lei incinta da alcuni mesi. Colpiscono l’oro della veste di Elisabetta che si piega verso la giovane Maria che indossa una ricca veste rossa con decori in oro. .
    • 15 NATIVITA’ DI GESU’ L’immagine parla della nascita di Gesù. La scena è ambientata in una capanna dove sono presenti Giuseppe e Maria,gli angeli e i pastori. Sono rappresentati anche alcuni animali: il bue, l’asino e le pecore. Prevale l’uso del grigio della roccia dello sfondo che sottolinea la povertà dell’ambiente in cui è venuto al mondo il bambino.
    • 16 ADORAZIONE DEI MAGI I protagonisti della scena sono i re magi che, guidati dalla stella cometa, giungono alla capanna dove è nato Gesù portando doni : Melchiorre in ginocchio dona dell’ oro in vaso, Baldassarre dona la mirra e Gaspare l’incenso. La cometa è rappresentata in alto da una sfera infuocata. Il colore che prevale è quello prezioso dell’oro.
    • 17 PRESENTAZIONE DI GESU’ AL TEMPIO Giuseppe e Maria portano Gesù al tempio dal vecchio Simeone che lo prende in braccio. Il bimbo allunga il braccio verso la mamma e mi sembra spaventato. Ci colpisce la precisione e la cura con cui è stato disegnato il tempio. colori che notiamo sono : blu grigio rosso bianco marrone giallo e arancione. Ci colpisce come è stato disegnato il tempio
    • 18 FUGA IN EGITTO In questa scena è rappresentata la sacra famiglia che fugge in Egitto. Un angelo veglia sui viaggiatori e li protegge. Mi colpisce la figura dell’asino che è molto ben disegnato e sembra proprio che stia camminando.
    • 19 STRAGE DEGLI INNOCENTI L ‘ immagine rappresenta la strage di bambini voluta da Erode. Sulla destra ci colpisce il gruppo delle madri arrabbiate e disperate; sulla sinistra i soldati seminano terrore nella città. La cosa che ci colpisce è vedere i bambini accasciati sul terreno privi di vita per motivi non sufficienti per creare tanto dolore.
    • 20 GESU’ TRA I DOTTORI La figura racconta l’episodio di quando Gesù si ritrova solo nel Tempio di Gerusalemme a discutere di Dio con i dottori della legge. Sulla sinistra si vedono Maria e Giuseppe che dopo aver perso Gesù lo ritrovano in questa strana situazione. La cosa che mi colpisce è che Gesù in questa scena abbia solo dodici anni. Non ho trovato immagini migliori di questa per cui credo che l’opera sia piuttosto rovinata
    • 21 BATTESIMO DI GESU’ Gesù, immerso nelle acque del fiume Giordano, riceve il battesimo da Giovanni Battista. Sulla destra due angeli affiancano Giovanni; sulla sinistra quattro angeli assistono alla scena e tengono la tunica e il mantello di Gesù. Dall’alto del cielo appare il Padre. Ci colpisce il contrasto tra il blu del cielo e il verde dell’acqua.
    • 22 NOZZE DI CANA Questa immagine rappresenta il primo miracolo di Gesù, la trasformazione dell’ acqua in vino. I personaggi che riconosciamo nella scena sono a sinistra Gesù che parla con una donna, Maria seduta al tavolo con una veste blu e altri invitati. . La cosa che mi colpisce è che la stanza non abbia il soffitto ma sia a cielo aperto.
    • 23 RESSUREZIONE DI LAZZARO L’immagine racconta la resurrezione di Lazzaro, un amico di Gesù. Ai piedi di Gesù ci sono le sorelle di Lazzaro che chiedono a Gesù di intervenire. A destra il miracolo è avvenuto e le persone sono sorprese e agitate.
    • 24 INGRESSO DI GESU’ IN GERUSALEMME L’immagine rappresenta l’ ingresso di Gesù a Gerusalemme accolto da molte persone in sella ad un asino. I colori dominanti sono l’arancione e il giallo con sfumature chiare. Sugli alberi due fanciulli raccolgono i rami di ulivo.
    • 25 CACCIATA DEI MERCANTI DAL TEMPIO Gesù, accompagnato dai suoi apostoli, caccia i mercanti con una certa forza. Il colore dello sfondo è il bianco mentre la figura idi Gesù è avvolta da una vesta rossa come quella dei sacerdoti sullo sfondo a destra che parlano tra loro.
    • 26 IL TRADIMENTO DI GIUDA Giuda Iscariota tradisce Gesù e lo vende per trenta denari ai sacerdoti. Dietro alle spalle di Giuda si vede una figura nera e diabolica che spinge l’apostolo tradire il suo amico. La cosa che ci colpisce è proprio la sagoma del diavolo.
    • 27 ULTIMA CENA L’ immagine rappresenta l'ultima cena, in cui Gesù con i dodici discepoli, spezza il pane e beve il vino. I colori dominanti sono: il rosso con tutte le sue sfumature e l'arancione. Giuda siede di spalle con il mantello giallo.
    • 28 GESU’ LAVA I PIEDI AGLI APOSTOLI Nello stesso luogo dell’ultima cena, Gesù lava i piedi agli apostoli. Alcuni apostoli sembrano stupiti. Alcuni guardano Gesù altri si slacciano i sandali. Gesù è al centro e della scena in ginocchio.
    • 29 BACIO DI GIUDA La scena è piena di figure che lottano e si muovono, due sole persone sono ferme: Gesù e Giuda che si abbracciano. Si compie il tradimento di Giuda avvolto da un mantello giallo che risalta tar tutte le altre figure. sacerdote.
    • 30 GESU’ DAVANTI A ANNA E CAIFA Gesù in arresto viene portato davanti al sommo sacerdote che lo interroga. Sentite le risposte, il sacerdote si straccia le vesti in segno di dolore per le affermazioni di Gesù che ritiene sacrileghe. Un soldato, presente alla scena, alza il braccio per dare uno schiaffo a Gesù.
    • 31 FLAGELLAZIONE DI CRISTO In questa scena Gesù viene percosso e Pilato lo lascia nelle mani dei suoi carnefici. Gesù ha una spetto remissivo e indossa una veste molto ricca degna di un re.
    • 32 GESU’ SALE AL CALVARIO Gesù esce dalla città e porta la croce sulle spalle. Tra le persone che lo seguono si vede Maria con un mantello rosso. uscendo dalla porta di Gerusalemme. Un uomo, forse un soldato spinge Gesù con un bastone.
    • 33 CROCEFISSIONE L’immagine rappresenta la scena della crocifissione di Gesù. Ai piedi della croce ci sono Maria, sostenuta da Giovanni e Maria Maddalena inginocchiata che piange. Sulla destra, il centurione romano convertito, ha l'aureola, e soldati che si dividono la veste di Gesù.
    • 34 COMPIANTO SU CRISTO MORTO Gesù, senza vita, è tra le braccia di Maria; al centro Giovanni rivolto verso il corpo di Gesù ha le braccia aperte in segno di disperazione. E’ una scena molto triste, anche gli angeli piangono.
    • 35 RESURREZIONE Cristo è risorto E appare a Maria Maddalena, la figura con il mantello rosso. I soldati dormono e gli angeli vigilano sulla scena. Gesù ferma Maria e non vuole che lo segua né che lo tocchi.
    • 36 ASCENSIONE Gesù sale in cielo sorretto da una nuvola, sotto di lui due angeli indicano in alto rivolgendosi agli appostoli e a Maria. Ai lati di Gesù vediamo due cerchi di angeli. Sullo sfondo blu intenso, brillano gli elementi dorati: le aureole, i particolari delle vesti dei diversi personaggi.
    • 37 PENTECOSTE La scena è ambientata in una stanza con sei archi all’interno della quale si sono ritrovati gli apostoli. Il coloro che prevale sugli altri è l’oro delle aureole. Ciò che più ci colpisce è la luce rossa che va verso gli apostoli e che rappresenta la discesa dello Spirito Santo.
    • GIUDIZIO UNIVERSALE Questa immagine rappresenta il Giudizio Universale. Cristo Giudice, al centro della composizione, rende giustizia ai buoni e condanna i cattivi Mi colpiscono: la figura di Gesù perché è più grande di tutte le altre, è in posizione centrale e inserito all’interno di un cerchio arancine sul quale si affacciano tanti angioletti con le aureole dorate.
    • IL GIUDIZIO UNIVERSALE PARTICOLARE 1 In questa parte dell’affresco, posta a destra della figura di Gesù, sono rappresentati gli apostoli che assistono al Giudizio; sopra di loro un esercito di angeli sembra pronto alla battaglia o appena ritornato vittorioso. Gli angeli sventolano bandiere bianche con croci dorate. In questa parte c’è molto ordine.
    • IL GIUDIZIO UNIVERSALE PARTICOLARE 2 In questa parte dell’affresco posta a destra in basso, è rappresentato l’inferno con i demoni. Qui prevalgono i colori scuri, i colori della morte che iniziano dove finisce il fiume rosso di fuoco e distruzione che sembra nascere dal cerchio in cui si trova Gesù. In questa parte prevalgono il disordine e la confusione.
    • LE VIRTU’ I VIZI
    • PRUDENZA b La prudenza è rappresentata da una donna che siede in cattedra, davanti a un libro. In una mano ha il compasso e nell’altra uno specchio: si guarda prudentemente alle spalle, imparando dal passato, dalla tradizione. La prudenza è la virtù di non fare scelte affrettate ma pensate.
    • FORTEZZA d La Fortezza è rappresentata da una donna molto decisa che impugna una mazza e con l’altra mano sorregge un grande scudo con un leone rampante. Una pelle di leone le fa da mantello e le zampe si incrociano sul davanti. L’elmo che indossa sembra la testa di un leone.
    • TEMPERANZA f In questa immagine è rappresentata la Temperanza, una delle sette virtù. Essere temperanti significa non esagerare. La temperanza è raffigurata da una donna molto semplice con una spada fasciata e la bocca chiusa da un cordino: non può parlare né usare la forza. I colori principali sono sul marrone e varie sfumature di colori neutri e così la figura sembra una statua.
    • GIUSTIZIA h L’ immagine rappresenta una donna, forse una regina, mentre governa il suo popolo e amministra la giustizia del villaggio. La donna è seduta sul suo trono e rappresenta la giustizia. Ha in mano una bilancia a due piatti dove ci sono due statuine: un angelo e un uomo. Anche qui i colori prevalenti sono il marrone e i colori neutri,. Mi colpisce il fatto che la donna indossi un’enorme corona e un mantello con un lungo vestito che la avvolge tutta.
    • FEDE i La fede è rappresentata da una figura che ti guarda dritto negli occhi. Dal mantello spunta la chiave, il segno del Papa che ha il dovere di custodire la fede. Con una tiene una pergamena dove c’è scritto il Credo e con l’altra tiene una I colori sono sempre sul marrone, Mi colpisce il fatto che indossi un cappello simile a quello del Papa.
    • CARITA’ n La carità è rappresentata da una figura femminile ben vestita e pettinata. La donna con una mano offre il cuore a Gesù, mentre con l’altra offre al prossimo una cesta piena di fiori, frutti e spighe. I colori sono sul marrone.
    • SPERANZA p La Speranza è una figura femminile alata, raffigurata di profilo mentre spicca il volo per ricevere da un angelo una corona. Rappresenta la speranza di arrivare alla corona di Dio e, quindi, al paradiso. I colori del dipinto sono il beige e il marrone scuro. Sopra e sotto al dipinto ci sono delle diciture in latino: sopra c’è scritto il nome del dipinto e sotto gli storici non sono ancora riusciti a decifrare cosa ci sia scritto. Ci colpisce molto la raffinatezza e i dettagli che l’artista mette in tutti i particolari dell’opera.
    • STOLTEZZA a La stoltezza è rappresentata da un uomo un po’ grassottello che guarda verso l’alto e sembra che voglia colpire qualcuno o qualcosa con il bastone che ha in mano. L’immagine è caratterizzata da colori chiari ad eccezione dello sfondo che è scuro. Ci colpisce il copricapo per la starna forma e il materiale, piume di uccello. Anche il vestito sembra fatto di piume forse questo richiamo ai volatili viene fatto perché il personaggio ha la testa tra le nuvole.
    • INCOSTANZA c L’immagine rappresenta l’Incostanza cioè l’incapacità di mantenere le proprie idee o posizioni. La donna appare in equilibrio instabile, sta per cadere perché seduta su una ruota appoggiata ad un pavimento inclinato. Ci colpisce il colore del pavimento che è uno ei pochi elementi colorati di tutte le scene dei Vizi e delle Virtù
    • IRA e L’ira è rappresentata da una figura femminile dai lunghi capelli che si sta strappando il vestito. I colori che prevalgono sono: marrone chiaro, marrone scuro, beige, nero e bianco. Di questa immagine ci colpiscono gli occhi che sembrano due lame.
    • DISPERAZIONE o Nell’immagine una donna impiccata rappresenta la Disperazione; la donna ha i pugni chiusi. In alto a sinistra, un demone tutto nero tira la donna verso di sé. liberamente scelto. I colori dell'immagine sono: beige e marrone, lo sfondo è nero e scuro.
    • INVIDIA m Nell'immagine l’Invidia è rappresentata da una figura maschile con starne orecchie da animale e lingua di serpente. La figura è avvolta dalle fiamme dell’inferno. Il rosso delle fiamme prevale sugli altri colori e sul nero dello sfondo.
    • INGIUSTIZIA g Nell’immagine è rappresentata l’Ingiustizia. Un uomo seduto in trono ha in mano un bastone, la testa è girata verso sinistra e non guarda nessuno. Sotto al trono è rappresentata una strada dove avvengono furti e uccisioni. I colori usati dall’artista sono i toni del marron, lo sfondo è molto scuro. I colori ci fanno pensare a un bassorilievo.
    • MADONNA CON BAMBINO di Giovanni Pisano Scolpita nel 1306, la statua è in marmo di un solo colore. Giovanni Pisano scolpisce una mamma con in braccio il suo bambino, sembrano due persone normali che fanno cosa normali. Quello che ci colpisce è il modo con cui lo scultore con solo l’uso di martello e scalpello sia riuscito a rappresentare i volti, i capelli riccioloni e i decori e le pieghe delle vesti.