Your SlideShare is downloading. ×

Presentazione ag to

1,506

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,506
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Quale Change Management per l’e-Health? Torino, 26 maggio 2011
  • 2. Chi siamoHealthCare Management è un consorzio costituito da due società di consulenza (Assist e JmacEurope) con l’obiettivo di diffondere i principi e la pratica del Lean Management nella SanitàItaliana, agendo sulle leve dell’organizzazione e delle tecnologie ICT.Fa affidamento su oltre 80 consulenti distribuiti tra Milano e Roma, in grado di operare su tutto ilterritorio nazionaleIl Network globale di HCM: 11 società collegate nei principali Paesi OCSE, anch’esse operanti nellasanità (Giappone, Olanda, Francia, Belgio, Spagna, Svezia, Stati Uniti, Cina, Corea, Thailandia).Volume d’affari: circa 9 milioni di euro in attività di Management Consulting.Promozione della cultura Lean: HealthCare Management promuove la diffusione della cultura Leanin sanità mediante convegni, pubblicazioni, attività formative, e partecipando alla neo-costituita SocietàScientifica S.A.L.T.H. (Scientific Association on Lean Training in Healthcare) 2
  • 3. AGENDA1. Vecchio e nuovo Change Management a confronto2. L’evoluzione delle tecnologie digitali per la Sanità3. Una Roadmap per addentrarsi nel futuro dell’e-Health 3
  • 4. Il cambiamento è possibile! I recenti sviluppi delle tecnologie digitali lo abilitano e lo supportano fortemente …… Ma occorre non perdersi per strada! 4
  • 5. La concezione corrente di Change Management • Una pre-comprensione diffusa: il Change Management: ha a che fare con il mutuo adattamento tra tecnologia e organizzazione • Nei progetti informatici domina spesso l’«Imperativo Tecnologico»:  Il cambiamento tecnologico precede; la tecnologia è data ed esogena  il cambiamento organizzativo segue; l’organizzazione è una entità sociale che deve adattarsi alle tecnologie; 5
  • 6. Una visione superata• La concezione espressa nell’«Imperativo Tecnologico» è superata• Change Management come adattamento alle tecnologie ha poco senso oggi, perché le tecnologie digitali non sono più quelle di un tempoChange Management oggi, nell’era dell’e-Health, significa innalzare il livello di servizio per i pazienti e le loro famiglie; Rendere l’accesso e l’utilizzo dei servizi sanitari più facile; Non c’è e-Health se i destinatari dei servizi non ne beneficiano 6
  • 7. AGENDA1. Vecchio e nuovo Change Management a confronto2. L’evoluzione delle tecnologie digitali per la Sanità3. Una Roadmap per addentrarsi nel futuro dell’e-Health 7
  • 8. Come sta cambiando il mondo digitale “App” • Nuove modalità di accesso alle informazioni; • Applicazioni orientate ai pazienti ed ai professionisti sanitari; • Efficacia / qualità del servizio Device Device fissi mobili• Sistemi gestionali integrati;• Applicazioni orientate al personale ; Grandi• Produttività / efficienza; sistemi integrati 8
  • 9. Mobile Environment (1/2) 9 Fonte: Morgan Stanley
  • 10. Apple iPhone + iTouch + iPad Ramp – Mobile Environment (2/2) The Likes of Which We Haven’ t Seen Before iPhone + iTouch vs. NTT docomo i-mode vs. AOL vs. Netscape Users First 20 Quarters Since Launch 120 ~120MM+ Mobile Internet 100 iPhone + iTouch + iPad Launched 6/07 Desktop Internet 80Subscribers (MM) Netscape* Launched 12/94 60 Mobile Internet ~32MM NTT docomo i-mode 40 Launched 6/99 Desktop Internet 20 ~27MM AOL* v 2.0 Launched 9/94 ~9MM Q1 Q3 Q5 Q7 Q9 Q11 Q13 Q15 Q17 Q19 Quarters Since Launch iPhone + iTouch NTT docomo i-mode AOL Netscape Note: *AOL subscribers data not available before CQ3:94; Netscape users limited to US only. Morgan Stanley Research estimates Fonte: Morgan Stanley 10 8 ~65MM+ netbooks have shipped in first 11 quarters since launch (10/07). Source: Company Reports , Morgan Stanley Research. Data as of CQ3:10.
  • 11. 1 - Il mondo del Web per la SanitàUna nuova risorsa: i socialnetworkLa crescita dei social network interessa oggianche la Sanità, specialmente negli USA.Sono state identificate più di 140 applicazionisanitarie di Twitter. I social networkconsentono la comunicazione medico-paziente, medico-medico e anche paziente-paziente su larga scala con un potenzialerivoluzionario 11
  • 12. Il mondo del Web per la Sanità 12
  • 13. Il mondo del Web per la SanitàSocial Networks tra pazienti 13
  • 14. Il mondo del Web per la SanitàSocial Networks tra medici (community peer-to-peer per lo scambio di consulti su specifici casi clinici) 14
  • 15. 2 - Dal Web alle “App”: la rivoluzione della mobilità L’accesso alle informazioni attraverso il web è oggi facilitato dalle “App”: • Ideate per una fruizione in mobilità • Piccole applicazioni progettate per espletare una unica, o poche, funzione • Facili da utilizzare, facili da abilitare o dis- abilitare • Non integrate tra loro in “suite” • Principali vantaggi:  Facilità di produzione del software  elevatissima userfriendliness  Ideali in mobilità 15
  • 16. Dosatore di farmaci per situazioni di crisiOperating room: una App concepita per anestesisti e medici delle unità di emergenza ospedaliera.Fornisce supporto nella gestione delle crisi del paziente (cardiaca, ostetrica, pediatrica, neurologica,metabolica, ecc.). Calcola e dosa con precisione I farmaci 16
  • 17. Calcolatrice per la CRRTCRRT Calculator è una App che effettua calcoli per la CRRT (Continuous Renal Replacement Therapy)per pazienti affetti da insufficienza renale acuta 17
  • 18. Gestione delle emergenze in mobilitàUna App per la gestione delle emergenze in mobilità: Pronto soccorso, ambulanze, grandi aree…Realizzata dall’Università di Firenze 18
  • 19. Supporti alla gestione di emergenze cliniche Due App - “Critical Care ACLS Guide” e “EMS ACLS Guide” – che forniscono accesso immediato a informazioni critiche in emergenza; dispone di algoritmi aggiornati per ACLS, CRP, ictus e altri eventi acuti di primaria rilevanza 19
  • 20. Accesso a info su farmaci, malattie, diagnosi Una App realizzata da Epocrates – tra le più diffuse tra i medici negli USA - che fornisce accesso rapido a informazioni affidabili su farmaci, malattie e diagnosi 20
  • 21. Reference guidesUna guida pratica destinata agli infermieri 21
  • 22. Atlanti anatomici in 3DUna serie coordinata di atlanti in 3d e a colori per professionisti e studenti; versionidisponibili sia per iPhone che per iPad 22
  • 23. Giochi didatticiUna App per la formazione di medici, studenti di medicina, infermieri. È un gioco didattico in forma dicartoon che consente di analizzare, dedurre e diagnosticare complessi casi clinici. 23
  • 24. Accesso ai servizi sanitariUna App per accedere in modalità self-service ai servizi dell’Istituto Clinico Humanitas: prenotazione di visite,controllo di referti, reminder per terapie e visite già prenotate, gestione delle terapie farmacologiche, ecc 24
  • 25. Ricerca di codici ICD-9Una App per trovare in qualsiasi momento un codice ICD-9. Ideata per medici, ospedali e in generale personalesanitario che necessita di codici diagnostici.Oltre all’identificazione del codice appropriato, l’App fornisce l’accesso a sintomi, categorie, ecc. utilizzate daimedici 25
  • 26. Invio di certificati di malattiaUna App per inviare i certificati INPS di malattia in modalità telematica, ovunque ci si trovi (anche pressoil domicilio del lavoratore). 26
  • 27. Tools di autodiagnosticaAbilitare il self-care da parte delpaziente.Esempio: tools di autodiagnostica,richieste strutturate di risposte,pianificazione e remind.Questo trend fa leva sul diffuso edenorme bisogno di informazionisanitarie espresso dai pazienti, edesploso con Internet (es. social networktra pazienti; auto-aiuto e sostegnopsicologico)Alcuni ospedali USA - tra cui la MayoClinic – stanno assecondando questatendenza. 27
  • 28. Self-care Abilitare il self-care da parte del paziente. Una App concepita per monitorare, tracciare o testare aspetti diversi del proprio stato di salute Contiene delle funzionalità per operare delle peer review tra pazienti e loro familiari 28
  • 29. 3 – Non solo “App”: il nuovo hardware per la Sanità 29
  • 30. NETRA: analisi dell’occhio su Mobile PhoneDispositivo per l’analisi dell’occhio con add-on persmartphone, realizzato dal MIT Media Lab 30
  • 31. Diagnosticare la polmonite da remotoUn ossimetro low cost concepito per operare in connessione con uno smartphone dotato di specifici softwarediagnostici. Lo smartphone inoltre consente la trasmissione istantanea delle informazioni ad una stazione remota,presso la quale si trova il personale sanitario. Sperimentazione in corso presso l’Università di Melbourne (Australia) 31
  • 32. Dispositivi per misurazione pressione da remoto Una combinazione di hardware e software (App) per misurare la pressione tramite iPhone e IPad 32
  • 33. AGENDA1. Vecchio e nuovo Change Management a confronto2. L’evoluzione delle tecnologie digitali per la Sanità3. Una Roadmap per addentrarsi nel futuro dell’e-Health 33
  • 34. Come andare avanti?Il cambiamento dunque è possibile, ma … come fare a realizzarlo? 34
  • 35. La sfida che ci sta davanti Ieri… Oggi…L’aspirazione: l’integrazione L’aspirazione: la facilità d’usoIl rovescio della medaglia: la complessità Il rovescio della medaglia : la dispersione 35
  • 36. L’importanza della visione Occorre chiarezza sulla direzione di marcia,per non perdersi nella ridondanza dell’offerta tecnologica 36
  • 37. Tre conclusioni (1/3) Farsi guidare da ciò a cui i pazienti attribuiscono più valore  Accedere con facilità ai servizi  Ridurre al minimo necessario la burocrazia  Non essere obbligati a fare code interminabili o stazionare in lunghe liste di attesa  Risparmiare tempo e fatica  Quando possibile, essere curati nel proprio ambiente di vita  Esser certi di poter accedere immediatamente alla propria struttura sanitaria di riferimento, se ce n’è la necessità 37
  • 38. Tre conclusioni (2/3)Una strada da percorrere a piccoli passi Non sono necessari grandi progetti Un cammino da percorrere un passo alla volta Perseverare (miglioramento continuo) Le occasioni di miglioramento da cogliere sono moltissime, ma bisogna imparare a vederle (learning to see) 38
  • 39. Tre conclusioni (3/3)Progettare i servizi, non le tecnologie Coinvolgere i propri pazienti e i loro familiari nella progettazione delle tecnologie dell’e-Health Monitorare continuamente l’uso che pazienti, familiari e personale sanitario fanno delle tecnologie loro disponibili Valutare gli strumenti tecnologici in relazione al contributo che essi danno ad una maggiore soddisfazione dei pazienti e delle loro famiglie 39
  • 40. How to: il Lean Healthcare 40

×