PROGETTO<br />“CALZA e MANGIA LA STORIA”<br />“CREARE POESIA ED ARMONIA ATTRAVERSO LA CULTURA  STORICA”Smeralda Tizzani in...
L’IDEA IMPRENDITORIALE<br />• IL RISTORANTE “L’ARCA DEL GUSTO”<br />Presso il Castello di Vigevano <br />“La Cavallerizza”...
I MUSEI PROTAGONISTI<br />• MUSEO INTERNAZIONALE DELLA CALZATURA di Vigevano: il museo nasce da una cospicua donazione del...
I punti chiave del progetto:<br />• 5 sensi;<br />• Curiosità; <br />• Innovazione;<br />• Vendita dei gadgets;<br />• Coi...
OBIETTIVI<br />IL DOMANI dei MUSEI<br />Il progetto mira allo sviluppo del turismo locale ed internazionale con percorsi g...
PROGETTO COMPLETO PER TURISTI<br />   Il progetto si articola su 3 tappe:<br />-Prima tappa: visita al “Museo della Calzat...
MUSEO DELLA CALZATURA DA  STATICO ... A  DINAMICO<br />La nostra idea è di rendere “ vivo” il museo della calzatura…<br />...
CENA CON LEONARDO<br />Questa cena è ideata come cena evento. Sarà offerta solo su prenotazione come completamento della v...
L’ARCA DEL GUSTO<br />Il nostro locale avrà come scopo principale quello di  far risaltare il prodotto culinario attravers...
LA FILOSOFIA DEL BUONGUSTAIO<br />   L’Arca del gusto nasce seguendo la filosofia di Slow-food:<br /><ul><li>Educare al gu...
Salvaguardare la biodiversità e le produzioni alimentari tradizionali collegate ad essa
Promuovere un nuovo modello alimentare rispettoso dell’ambiente, delle tradizioni e delle identità territoriali.</li></ul>...
LA LOCATION<br />L’ala sud del Castello Sforzesco di Vigevano denominata “la Cavallerizza”.<br />Luogo importante per il m...
STAFF MANAGEMENT<br />
L’INGRESSO DEL RISTORANTE:<br />• Aprendo la porta ci troveremo davanti ad una ”anticamera” dove la particolarità sarà, ch...
L’ATMOSFERA INTERSCAMBIABILE<br />• Lungo tutto il locale saranno posizionati proiettori che modificheranno l’atmosfera a ...
I TAVOLI INTERATTIVI<br />Sui tavoli, molto ampi, sarà proiettato il menù interattivo che, con un semplice tocco, mostrerà...
Esempi  di menù<br />Gran Menù  rinascimentale: Rognoni di vitello su crostini Tortellini con ripieno di maiale Zuppa di f...
TARGET AZIENDALE<br />• Il progetto si rivolge principalmente ai privati che potranno aderirvi in modo completo o parziale...
Potranno trovare maggiore sviluppo le  seguenti attività:<br />• Produttori di cibi locali – mostra presso le scuderie sot...
I  VANTAGGI PER IL TERRITORIO<br />• Aumento dell’occupazione, specie giovanile;<br />• Riqualificazione delle strutture c...
PUBBLICITA’<br />Un aspetto molto importante per la riuscita di un’impresa è la pubblicità .<br />Per la nostra attività a...
MANIFESTO PUBBLICITARIO <br />DEL NOSTRO PERCORSO<br />
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Progetto innovazione calza e mangia al storia

433 views
363 views

Published on

Il progetto dell'istituto C.Pollini di Mortara (PV) ha vinto la prima edizione del Torneo Scolastico Multimediale indetto dal Consorzio A.S.T. - Agenzia per lo Sviluppo Territoriale di Vigevano in collaborazione con Comune di Vigevano, Alintec - Politecnico di Milano e il sostegno con il sostegno della Provincia di Pavia e della Fondazione Piacenza e Vigevano, in partnership con aziende all’avanguardia per l’utilizzo della tecnologia per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale e del turismo, quali Alintec scarl, Studio Azzurro e Mediacontech.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
433
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Progetto innovazione calza e mangia al storia

  1. 1. PROGETTO<br />“CALZA e MANGIA LA STORIA”<br />“CREARE POESIA ED ARMONIA ATTRAVERSO LA CULTURA STORICA”Smeralda Tizzani in qualità di: Responsabile progettazione e itinerari turistico-musealiDi Fiore Andrea in qualità di: Responsabile progetto imprenditoriale Mortini Linda in qualità di: Responsabile pacchetti multimedialiPaolo Sempio in qualità di: Art-Director<br />
  2. 2. L’IDEA IMPRENDITORIALE<br />• IL RISTORANTE “L’ARCA DEL GUSTO”<br />Presso il Castello di Vigevano <br />“La Cavallerizza”<br />all’insegna di Slow-food<br />Il significato: <br />Questo marchio è stato pensato come fusione tra tradizione e innovazione.<br />La lumachina è simbolo di tradizione culinaria, storia dei sapori e studio delle proprie radici. Marchio già ben conosciuto grazie all’importantissima Associazione “Slow-Food”.<br /> Il computer è stato scelto come simbolo della multimedialità, dell’innovazione e del progresso.<br />Unendo i due marchi, abbiamo voluto crearne uno tutto nostro<br />che ci contraddistinguerà sul mercato in modo facile e notevolmente visibile.<br />
  3. 3. I MUSEI PROTAGONISTI<br />• MUSEO INTERNAZIONALE DELLA CALZATURA di Vigevano: il museo nasce da una cospicua donazione della famiglia Bartolini al comune di Vigevano. Attualmente la raccolta comprende circa 300 paia di scarpe;<br />• MOSTRA PERMANENTE “LEONARDO DA VINCI”<br />Per realizzare il progetto nel museo di Leonardo bisognerà installare un emanatore di odori che richiami alla memoria olfattiva i cibi raffigurati sull’affresco dell’Ultima Cena così da stimolare l’appetito del visitatore. E’ già stata ideata dal comune nel castello di Vigevano, e noi la allestiremo nello stesso luogo ma, in modo permanente.<br />
  4. 4. I punti chiave del progetto:<br />• 5 sensi;<br />• Curiosità; <br />• Innovazione;<br />• Vendita dei gadgets;<br />• Coinvolgimento dei visitatori con i personaggi storici.<br />I settori protagonisti:<br />• Culturale e storico<br />• Gastronomico<br />• Turistico<br />• Alberghiero<br />• Chimico Alimentare<br />• Multimediale<br />• Teatrale<br />
  5. 5. OBIETTIVI<br />IL DOMANI dei MUSEI<br />Il progetto mira allo sviluppo del turismo locale ed internazionale con percorsi guidati sia all’interno del “Museo Internazionale della Calzatura”, sia al museo di Leonardo da Vinci “il tredicesimo testimone”, con personali cambiamenti sia dell’uno che dell’altro.<br />Nel primo renderemo interattivo il visitatore attraverso semplici procedure multimediali.<br />Nel secondo faremo riferimento, oltre al percorso già creato, all’opera Leonardesca “L’ultima cena” mediante la riproduzione e la diffusione nell’ambiente degli odori dei cibi presenti sulla tavola, creando così un primo incontro tra i 5 sensi e la storia. (azienda referente IFF)<br />Il turista più esigente potrà scegliere un itinerario articolato e completo con due giorni di permanenza a Vigevano..<br />
  6. 6. PROGETTO COMPLETO PER TURISTI<br /> Il progetto si articola su 3 tappe:<br />-Prima tappa: visita al “Museo della Calzatura”, del Castello e della piazza Ducale<br /> -Seconda tappa: visita alla Mostra permanente di Leonardo da Vinci. Questa illustra in sintesi il metodo di lavoro che utilizzava il celebre scienziato. E’ riproposta attraverso le nuove tecnologie, per renderla più interessante e far accrescere la curiosità dei visitatori, coinvolgendoli nel percorso creato. <br />-Terza tappa: cena al ristorante “l’arca del gusto”<br />Questo tour turistico potrà anche svolgersi in due giorni.<br />
  7. 7. MUSEO DELLA CALZATURA DA STATICO ... A DINAMICO<br />La nostra idea è di rendere “ vivo” il museo della calzatura…<br />Il turista, attraverso la creazione di punti multimediali distribuiti all’interno del museo, potrà essere protagonista della storia. <br />Ogni teca contenente un paio di scarpe sarà affiancata da un abito dell’epoca. (“Sartoria Amatoriale Maria Angela Chiesa Pieve del Cairo”)<br />Il visitatore, grazie a strumenti multimediali che utilizzerà autonomamente, indosserà in modo virtuale la calzatura e l’abito da lui scelto (webcam, auricolari per traduzione). <br />Nello schermo vedrà la sua immagine protagonista di una scena storica. <br />All’uscita dal museo potrà acquistare il video e/o le foto del suo percorso.<br />
  8. 8. CENA CON LEONARDO<br />Questa cena è ideata come cena evento. Sarà offerta solo su prenotazione come completamento della visita ai musei.<br /> L’ospite verrà accolto nel ristorante “L’Arca del Gusto” allestita ed arredata secondo lo stile del secolo XV.<br /> Durante la cena verrà diffuso un sottofondo musicale adeguato al tema storico.<br /> Tutto il personale indosserà l’abbigliamento dell’ epoca; la tavola verrà imbandita con stoviglie ed accessori medioevali. <br /> Leonardo da Vinci sarà l’ospite a sorpresa:<br /> Una parte della sala verrà adibita all’allestimento di un palco scenico dove la sua immagine apparirà ai commensali durante il banchetto; la Gioconda interpreterà il suo alter-ego tramite un dialogo teatrale che, prevede che i personaggi affermino la voglia di visitare il Museo della Calzatura, in modo da invogliare i commensali a visitarlo.<br />
  9. 9. L’ARCA DEL GUSTO<br />Il nostro locale avrà come scopo principale quello di far risaltare il prodotto culinario attraverso un uso innovativo della multimedialità.<br />
  10. 10. LA FILOSOFIA DEL BUONGUSTAIO<br /> L’Arca del gusto nasce seguendo la filosofia di Slow-food:<br /><ul><li>Educare al gusto ed alla corretta alimentazione
  11. 11. Salvaguardare la biodiversità e le produzioni alimentari tradizionali collegate ad essa
  12. 12. Promuovere un nuovo modello alimentare rispettoso dell’ambiente, delle tradizioni e delle identità territoriali.</li></ul>“Mangiare <br />Buono<br />Bene<br />Giusto”<br />
  13. 13. LA LOCATION<br />L’ala sud del Castello Sforzesco di Vigevano denominata “la Cavallerizza”.<br />Luogo importante per il medioevo ed il rinascimento;<br />• di sicura attrazione per le varie categorie di potenziali clienti;<br />• comodo per l’ubicazione centrale e facile da raggiungere.<br />Qui nascerà l’arca del gusto<br />
  14. 14. STAFF MANAGEMENT<br />
  15. 15. L’INGRESSO DEL RISTORANTE:<br />• Aprendo la porta ci troveremo davanti ad una ”anticamera” dove la particolarità sarà, che per accedere nella hall e quindi alla sala ristorante, si dovrà attraversare un “banco di nebbia” nel quale sarà proiettata la scritta: <br />“benvenuti nel ristorante del futuro l’Arca Del Gusto” <br />in italiano, inglese e dialetto vigevanese.<br />
  16. 16. L’ATMOSFERA INTERSCAMBIABILE<br />• Lungo tutto il locale saranno posizionati proiettori che modificheranno l’atmosfera a seconda delle esigenze. Per esempio, all’inaugurazione gemellata con la mostra (quindi Rinascimento) verranno proiettate diverse diapositive che possono far sembrare la sala situata all’interno di un castello. Le immagini potranno anche ricreare ambienti esterni e stagionali. <br />
  17. 17. I TAVOLI INTERATTIVI<br />Sui tavoli, molto ampi, sarà proiettato il menù interattivo che, con un semplice tocco, mostrerà la preparazione dei piatti.<br />Tenendo per qualche istante la mano sul piatto scelto si potrà vedere una piccola introduzione storica-culinaria, gli ingredienti che compongono la ricetta (molto importante per eventuali allergici) e un breve video esplicativo pre-registrato.<br />Dopo aver scelto il piatto, il proiettore mostrerà automaticamente quello che succede in cucina. Questo garantirà ai clienti la massima sicurezza igienica. <br />
  18. 18. Esempi di menù<br />Gran Menù rinascimentale: Rognoni di vitello su crostini Tortellini con ripieno di maiale Zuppa di funghi Pesce in brodetto Agnello macinato Riso gratinato Cavolo alla romanesca Rotolo di datteri <br />Menù Della Casa<br />Affettati(salame di Varzi&Salame d’Oca)<br />Ravioli d’oca con sugo d’arrosto<br />Risotto con le rane<br />Tagliata di petto d’oca<br />Filetto di branzino con olive e pomodorini<br />Torta dello chef<br />
  19. 19. TARGET AZIENDALE<br />• Il progetto si rivolge principalmente ai privati che potranno aderirvi in modo completo o parziale;<br />• Gli studenti di ogni ordine e grado;<br />• I gruppi di turisti organizzati da agenzie viaggi e non.<br />
  20. 20. Potranno trovare maggiore sviluppo le seguenti attività:<br />• Produttori di cibi locali – mostra presso le scuderie sotterranee del Castello di Vigevano<br />• La ristorazione L’arca del Gusto<br />• Cultura e storia<br />• Turismo<br />• Multimedialità<br />• L’alberghiero in caso di pernottamento in alloggi convenzionati.<br />
  21. 21. I VANTAGGI PER IL TERRITORIO<br />• Aumento dell’occupazione, specie giovanile;<br />• Riqualificazione delle strutture culturali; <br />• Incentivazione del turismo;<br />• Innovazione unica nel suo genere e replicabile presso altre località.<br />
  22. 22. PUBBLICITA’<br />Un aspetto molto importante per la riuscita di un’impresa è la pubblicità .<br />Per la nostra attività abbiamo pensato a diverse soluzioni :<br />• Sito internet: calzalastoria.vigevano.com<br /> il ristorantedelfuturo.vigevano.com<br />• Quotidiani, riviste anche settoriali, camperisti, giornali femminili, ecc.<br />• Cartelloni<br />• Agenzie turistiche, cral aziendali, scuole<br />• Siti regionali, provinciali, gastronomici, turistici<br />• Volantinaggio<br />• Pubblicità su emittenti televisive locali<br />• Applicazione cellulare<br />
  23. 23. MANIFESTO PUBBLICITARIO <br />DEL NOSTRO PERCORSO<br />
  24. 24. BUDGET INDICATIVO<br />• Investimento iniziale € 800.000,00 acquisto attrezzature, automezzi, allestimento, organizzazione, sartoria, strumenti multimediali, adeguamento strutturale ed organizzativo degli immobili, location;<br />• costi fissi annuali:€ 450.000 circa;<br /> personale, pubblicità, pulizia locali, sicurezza e controllo, acquisto prodotti alimentari, assicurazione RC, ecc.;<br />• tasse sul reddito: € 0 se si costituisce una Associazione di Promozione Sociale o Culturale (obbligo reinvestimento utili a favore dell’attività);<br /> - circa 48% degli utili se impresa commerciale o altro;<br />• Costi variabili: manutenzione strutture ed attrezzature, spese non prevedibili € 50.000;<br />• Ammortamenti come da normativa di legge.<br />
  25. 25. VOLUMI MEDI PREVISTI:<br />Visitatori 2 musei: 150.000/anno<br />Vendita gadgets: 200.000/anno<br />Clienti ristorante 40.000/anno<br />Pacchetto turistico intero: 10.000/anno<br />“Offerta” - compresi 2 gadget/musei/guida + 1 notte in albergo<br />Matrimoni/cerimonie: 25/annox100p.=2.500x€70,00=<br />150.000x€5,00=€750.000<br />200.000x€5,00=€ 1.000.000<br />40.000x€40,00=€ 1.600.000<br />10.000x€100,00=€ 1.000.000<br />2.500x€ 70,00= € 175.000<br />Totale incassi annui previsti <br />€ 5.175.000<br />

×