Your SlideShare is downloading. ×
Corso privacy unità 1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Corso privacy unità 1

3,040
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,040
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
112
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Privacy e tutela dei dati personali MODULO 1
  • 2.
    • Privacy l’evoluzione normativa:
    • Legge n. 675 del 1996 (tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali;
    • D.P.R. n. 318 del 1999 (regolamento contenente norme per l'individuazione delle misure minime di sicurezza per il trattamento dei dati personali);
    • Legge n. 325 del 2000 (disposizioni inerenti l'adozione delle misure minime di sicurezza nel trattamento dei dati personali);
    • D.Lgs n.196 del 30 Giugno 2003 (Testo Unico in materia di privacy).
  • 3.
    • La privacy , intesa come diritto ad essere lasciati soli, è un diritto fondamentale oggi riconosciuto dall'ordinamento giuridico di tutti i paesi europei e delle principali nazioni del mondo.
    • Fin dalla sua origine la privacy è stata intesa come uno strumento per proteggere la propria riservatezza e difendersi dai comportamenti invadenti di chi intendeva violare tale aspettativa al segreto.
    • La privacy può essere considerata lo strumento attraverso il quale ognuno può definire un confine tra sé e gli altri. Si tratta di una situazione giuridica che disciplina il modo in cui una persona si relaziona con gli altri.
  • 4.
    • Per tale motivo il concetto stesso di privacy e il suo significato hanno subito nel tempo profondi cambiamenti, in relazione al mutare della società e degli strumenti tecnologici utilizzati, che non hanno però modificato un concetto fondamentale: ogni persona resta titolare del diritto di disporre dei dati che la descrivono e che ne qualificano l'individualità.
    • L'attuale legislazione in materia di dati personali, deriva dall'evoluzione che nel tempo ha interessato il concetto di privacy, quindi, per capire il reale significato di queste regole, è importante comprendere che la tutela della privacy oggi si occupa principalmente di garantire il diritto fondamentale di esercitare il pieno e consapevole controllo sui nostri dati personali.
    • Quando si parla di privacy, quindi, oggi non si fa riferimento solo al diritto alla riservatezza, ma anche al nostro diritto di scelta circa l'uso che vogliamo gli altri facciano dei nostri dati personali.
  • 5. DATI PERSONALI Identificativi Sensibili Giudiziari
  • 6. Per poter comprendere le regole a protezione della privacy occorre chiarire cosa si intende per “dato personale” . Tale aspetto è infatti essenziale per comprendere le regole ed applicarle correttamente. Secondo la normativa, il dato personale è qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale. Dato personale è però anche un'immagine, un suono e qualunque notizia o informazione che sia riferibile a un soggetto determinato o determinabile. I DATI PERSONALI
  • 7. I DATI IDENTIFICATIVI La categoria più comune dei dati personali riguarda i dati identificativi , ovvero i dati personali che permettono l'identificazione diretta dell'interessato. In tal senso, codici identificativi, sia quelli ricavati da dati anagrafici (ad esempio il codice fiscale), che i codici univoci attribuiti a una persona in base a criteri predefiniti (ad esempio i codici cliente) sono dati personali. Dato personale è quindi qualsiasi informazione riferita ( o anche semplicemente riferibile tramite un codice) a una persona : anche il numero di targa di una vettura riferita a un proprietario o il numero di una polizza riferita a un assicurato.
  • 8. I DATI SENSIBILI Una categoria particolare di dati personali sono i dati sensibili . Si tratta dei dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale , nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale . Questa tipologia di dati è sottoposta a un livello di protezione più elevato di quello previsto per i dati non sensibili.
  • 9. I DATI GIUDIZIARI Un’ulteriore categoria particolare di dati personali sono i dati giudiziari . Si tratta dei dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'art. 3, comma 1, lett. da a) a o) e da r) a u), del D.PR. n. 313/2002, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli artt. 60 e 61 del codice di procedura penale. Anche questa tipologia di dati è sottoposta a un livello di protezione più elevato di quello previsto per i dati non sensibili.
  • 10. ALTRE NOZIONI FONDAMENTALI
      • Comunicazione : il dare conoscenza dei dati personali a uno o più soggetti determinati diversi dall'interessato, dal rappresentante del titolare, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;
      • Diffusione : il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati , in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;
      • Banca dati : qualsiasi complesso organizzato di dati personali, ripartito in una una o più unità dislocate in uno o più siti;
      • Misure minime : insieme di misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche, e procedurali di sicurezza necessarie per assicurare il livello minimo di protezione richiesto in relazione ai rischi che incombono sui dati;
      • Autenticazione informatica : l'insieme degli strumenti elettronici e delle procedure per la verifica anche indiretta dell'identità;
      • credenziali di autenticazione : i dati e i dispositivi, in possesso di una persona, da questi conosciuti o ad essa univocamente correlati, utilizzati per l'autenticazione informatica (password).

×