Come far lavorare low cost il web per noi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Come far lavorare low cost il web per noi

on

  • 1,336 views

La PMI e le risorse della Rete - a cura di Francesca Burichetti e Marco E.L. Guidi - Università di Pisa, Dipartimento di Scienze Economiche.

La PMI e le risorse della Rete - a cura di Francesca Burichetti e Marco E.L. Guidi - Università di Pisa, Dipartimento di Scienze Economiche.

Statistics

Views

Total Views
1,336
Views on SlideShare
1,335
Embed Views
1

Actions

Likes
2
Downloads
14
Comments
2

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

12 of 2

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • ciao, al volo vi segnalo che abbiamo pubblicato un'intervista a una ragazza che ha richiesto un prestito alla community di Prestiamoci, la trovate qui: http://prestiamociblog.wordpress.com/
    ciao! apresto
    Micaela - Prestiamoci
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Buongiorno,
    vi rubo un istante per informarvi che dal primo ottobre 2009 è operativa una nuova realtà nell'ambito del prestito tra persone (o social lending): Prestiamoci (www.prestiamoci.it). Il progetto è stato interamente realizzato in Italia, per la precisione a Ivrea.
    La community di richiedenti e prestatori sta crescendo e i primi progetti sono in corso di finanziamento (https://www.prestiamoci.it/progetti-corso).
    Per qualsiasi domanda informazione non esitate a contattarci (info@prestiamoci.it).
    A presto,
    Micaela Calabresi - Prestiamoci
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Come far lavorare low cost il web per noi Come far lavorare low cost il web per noi Presentation Transcript

    • Come fare lavorare low-cost il web per noi: la PMI e le risorse della rete Francesca Burichetti Marco E.L. Guidi Università di Pisa Dipartimento di Scienze Economiche
    • Comprendere e usare le reti In una economia in cui molti beni si producono e consumano in reti, quale strategia conviene di più alle imprese?
    • La rete può lavorare per l’impresa ● Può evidenziare problemi, bisogni, malfunzionamenti ● Può suggerire idee, soluzioni ● Può accrescere la notorietà dell’impresa e la sua reputazione ● Può persino finanziare le idee innovative...
    • Motivazioni ● Ma perché mai la gente dovrebbe collaborare? ● Sporgere reclami ● Risolvere problemi ● Mostrare capacità ● Aiutare gli altri ● Condividere passioni ● Ricompensare l’impresa che ti ha risolto un problema ● Divertirsi, giocare ● Autorealizzarsi
    • Ma occorre cambiare mentalità! ● La rete dà... ● … se anche l’impresa dà qualcosa: – Condivide conoscenze, anziché proteggerle legalmente – Premia chi ha idee – Fornisce versioni base o alcuni prodotti/servizi gratuitamente ● … se l’impresa accetta di dialogare sul serio con la rete – Blog, forum, siti interattivi, open days ecc.
    • Il profitto si fa se si allarga la rete... Meglio detenere una quota di una rete ampia piuttosto che la totalità di una rete ristretta!
    • InnoCentive ● Nel 2000 P&G ha rischiato il fallimento a causa dell'elevato tasso di insuccesso delle innovazioni prodotte dal dipartimento di ricerca e sviluppo interno all'azienda. ●Lafley, CEO di P&G, e Huston, responsabile dell'innovazione hanno iniziato ad “esternalizzare” parte delle attività di R&S. ● Nasce così InnoCentive.
    • Che cos'è InnoCentive? Comunità
    • Che cos'è InnoCentive? ●È una community globale aperta, volta a promuovere l'innovazione attraverso la collaborazione e la condivisione. ● Permette una “selezione naturale” delle migliori idee, innovazioni e talenti, superando i limiti del dipartimento di R&S interno all'azienda. ● In molti casi ha ridotto i costi relativi alla ricerca.
    • Come funziona InnoCentive? ●Le aziende che hanno bisogno di risolvere un problema (seekers) possono registrarsi alla community e lanciare una sfida alla comunità di scienziati e utenti (solvers), invitati a dare risposta a tela problema. ●Le aziende devono prevedere un incentivo economico per favorire la partecipazione delle persone della comunità.
    • Arduino ● Massimo Benzi, Ivrea e il suo team, inverno 2005: ● Un insegnante e i suoi studenti in cerca di un microcontroller potente ma economico per far funzionare i loro progetti artistici robotizzati
    • Arduino ● Nasce Arduino: il primo hardware open source ● Si può copiare eppure... ● 2006: 5 mila unità vendute ● 2007: 30 mila
    • Arduino ● Perché Arduino fa profitti? ● Il segreto è nella rete: ● Perché gratuito favorisce la prova e riceve maggiore interesse ● Si fa più pubblicità ● Appassionati e hacker lo provano, lo applicano e segnalano problemi e soluzioni alla ditta ● Clienti che vogliono costruire dispositivi basati sulla scheda chiedono i tecnici Arduino come consulenti ● La ditta si mantiene all’avanguardia sui concorrenti e garantisce maggiore qualità e affidabilità dei clonatori
    • Web Tv low cost ●La Web Tv indica la possibilità di trasmettere contenuti audio/video sul proprio sito Internet oppure su un canale esterno (come YouTube). ●Sempre più spesso le imprese adottano le soluzioni dei videomakers. ●Da parte degli utenti si osserva una costante crescita della fruizione di contenuti audiovisivi online.
    • Quali caratteristiche deve avere? ● Estrema semplicità. ● Economicità ● Capacità di attrarre attraverso elementi innovativi, geniali e divertenti. ●Apertura alla collaborazione nella realizzazione dei contenuti, che devono poter venire anche dal basso.
    • Esempi di successo BlendTec è un'azienda produttrice di frullatori che ha visto lievitare del 500% il proprio fatturato usando l’innovativo format audiovisivo “Will it Blend?” Si tratta di un sistema innovativo per promuovere le attività del polo fiere di Bologna. In questi ultimi anni, Medusa Cinema ha sviluppato all'interno del suo portale una Web Tv partecipativa per coinvolgere gli utenti attivamente nella produzione di contenuti amatoriali, riuscendo così a fidelizzare un ampio pubblico.
    • La rete come fonte di finanziamento alle imprese ● “Social lending” = micro-finanziamento tramite la rete ● Ispirato alle teorie di Muhammad Yunus (nobel per la pace 2006) e la Grameen Bank, coniugate con i “social network” su internet
    • La rete come fonte di finanziamento alle imprese ● Destinatari: ● A fini sociali ● liberi professionisti, consulenti, sperimentatori, artisti, poliglotti, grandi utilizzatori di internet... ● Prestatori: ● Una vasta rete con diverse motivazioni ● Basso rischio ● Finanziamento dell’innovazione
    • La rete come fonte di finanziamento alle imprese ● Nel luglio 2009 un decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze che, su indicazione di Banca d'Italia, ha cancellato dall'elenco degli intermediari finanziari ex art. 106 Zopa e Boober ● Ma in tutto il mondo funzionano!
    • Una proposta concreta