0
Pordenone più facile  Diventeremo una città “smart”
Farla più facile non è un gioco                             Pordenone più facile
Farla più facile non è un giocoProgettare una città all’altezza delle s!de dei prossimidecenni è un problema complesso, ma...
Più facile, per noi, signi!ca SMART                                Pordenone più facile
Più facile, per noi, signi!ca SMARTSmart è il termine usato nel mondo per le città dinamiche:diventano più facili perché p...
Che cos’è la Smart City                                  Vantaggio                                  Collettivo            ...
Che cos’è la Smart City                                  Vantaggio                                  CollettivoSvantaggio  ...
Che cos’è la Smart City CITTÀ DANNOSA è la città nella quale si riesce a realizzare al tempo stesso lo svantaggio individu...
Che cos’è la Smart City CITTÀ PIRATA è la città che consente che si realizzi il vantaggio esclusivamente individuale, con ...
Che cos’è la Smart City CITTÀ PIONIERA è la città nella quale i cittadini accettano uno svantaggio individuale, ai !ni di ...
Che cos’è la Smart City CITTÀ SMART è la città che realizza il vantaggio individuale e al tempo stesso il vantaggio collet...
Smart City è una piattaforma                                                        eventi culturali        Applicazioni p...
Smart City è una piattaforma                                           open data                     Nuove applicazioni   ...
Smart City è una piattaforma                                                                     facilita la connessione  ...
Smart City: più informazioni, più velocemente                                                                             ...
Pordenone più facile =                         Pordenone più facile
Pordenone più facile = S.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobri...
Pordenone più facile = S. M.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più so...
Pordenone più facile = S. M. A.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più...
Pordenone più facile = S. M. A.R.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca p...
Pordenone più facile = S. M. A.R. T.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoc...
Facciamo il nuovo Piano Regolatore                               Pordenone più facile
Facciamo il nuovo Piano Regolatore           Avremmo potuto: chiamare il grande architettodi fama internazionale a"dargl...
Facciamo il nuovo Piano Regolatore           Avremmo potuto:                             Invece abbiamo: chiamare il gran...
Facciamo il nuovo Piano Regolatore           Avremmo potuto:                             Invece abbiamo: chiamare il gran...
Facciamo il nuovo Piano Regolatore           Avremmo potuto:                                 Invece abbiamo: chiamare il ...
Borgomeduna 2008-2009Un’esperienza di progettazione partecipata, con la comunità protagonista, che ora vogliamo estendere ...
Borgomeduna 2008-2009Un’esperienza di progettazione partecipata, con la comunità protagonista, che ora vogliamo estendere ...
Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore?                                    Pordenone più facile
Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore?                                    Pordenone più facile
Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore?      Fare il Piano Regolatore non signi!ca avere oggi l’idea diche cosa vorre...
Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore?           Lo decideremo              insieme      Fare il Piano Regolatore no...
Convenzione internazionale sull’accesso alle informazioni,     la partecipazione del pubblico ai processi decisionali     ...
Convenzione internazionale sull’accesso alle informazioni,     la partecipazione del pubblico ai processi decisionali     ...
“Ciascuna parte provvede a"nché la partecipazione       del pubblico avvenga in una fase iniziale,  quando tutte le altern...
Non è un’improvvisazione, è prassi a%ermata                                   Pordenone più facile
Non è un’improvvisazione, è prassi a%ermata                                                                 Bilancio Parte...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO   AGOSTO 2013                          SETTEMBRE                ...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO       AGOSTO 2013                              SETTEMBRE        ...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO       AGOSTO 2013                              SETTEMBRE        ...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO       AGOSTO 2013                              SETTEMBRE        ...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO       AGOSTO 2013                              SETTEMBRE        ...
2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO   LUGLIO         AGOSTO 2013                                SETTEMBRE    ...
2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE        2013       2014          2015            2016 SintesicondivisaAssegna...
2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE        2013                     2014                             2015       ...
2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE        2013                     2014                             2015       ...
2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE                 2013                          2014                          ...
2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE                 2013                          2014                          ...
?
Lo studio socio-economico del territorio                                           Pordenone più facile
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Abbiamo invitato alcuni professionisti a presentare un’o%erta per la...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     2012    LUGLIO     ...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     La commissione esam...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Lo studio socio-economico del territorio   FEBBRAIO   Invito a presentare o%erte     2012   GIUGNO     Assegnato l’incaric...
Le attività di progettazione partecipata                                           Pordenone più facile
Le attività di progettazione partecipata              Piazzate, I fase: quattro incursioni urbane in strade e piazze (18-1...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Le attività di progettazione partecipata   LUGLIO     Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città ...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.                                 Pordenone più facile
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City. Introduzione al tema smart city con l’intervent...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.    2012   13 OTT.    2012   2...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
Gli approfondimenti S.M.A.R.T.   15 SETT.   Simposio Pordenone Smart City    2012   29 SETT.   I Laboratorio S.M.A.R.T.: S...
La sintesi condivisa                       Pordenone più facile
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
La sintesi condivisa   DICEMBRE   il materiale prodotto nel percorso di      2012    progettazione partecipata            ...
Il progetto Smart City                         Pordenone più facile
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il progetto Smart City             Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologi...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                     Pordenone più facile
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale             Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                     Pordenone più facile
Il nuovo Piano Regolatore Generale                         l’idea da cui partiamo                     Pordenone più facile...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                                l’idea da cui partiamo                  ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                                     l’idea da cui partiamo             ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                                     l’idea da cui partiamo             ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                                     l’idea da cui partiamo             ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                                     l’idea da cui partiamo             ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                     Pordenone più facile
Il nuovo Piano Regolatore Generale        IN QUALI MODI POSSIAMO PRODURRE CONCRETAMENTE QUESTI EFFETTI?         su questo ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                    IN QUALI MODI POSSIAMO PRODURRE CONCRETAMENTE QUESTI EFFETTI?       ...
Il nuovo Piano Regolatore Generale                                  e del                                                 ...
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC

3,818

Published on

Slide presentate dal sindaco Claudio Pedrotti e dall'assessore all'urbanistica Martina Toffolo in occasione della presentazione dell'avvio del percorso di realizzazione del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Pordenone, l'11 luglio 2012

Published in: News & Politics
0 Comments
5 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
3,818
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
5
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Versione sintetica
  • Transcript of "Pordenone più facile, verso il nuovo PRGC"

    1. 1. Pordenone più facile Diventeremo una città “smart”
    2. 2. Farla più facile non è un gioco Pordenone più facile
    3. 3. Farla più facile non è un giocoProgettare una città all’altezza delle s!de dei prossimidecenni è un problema complesso, ma non impossibileNon esiste una soluzione uguale per tutti, esistonomolte strategie e diversi livelli di azioneLa condivisione dell’esperienza e della conoscenzapermette alla comunità di avanzare verso le soluzioniServono visione d’insieme e coraggio: a volte la soluzionearriva mettendo in discussione i primi risultati raggiunti Pordenone più facile
    4. 4. Più facile, per noi, signi!ca SMART Pordenone più facile
    5. 5. Più facile, per noi, signi!ca SMARTSmart è il termine usato nel mondo per le città dinamiche:diventano più facili perché provano a essere più ingegnose Pordenone più facile
    6. 6. Che cos’è la Smart City Vantaggio Collettivo Vantaggio IndividualeF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    7. 7. Che cos’è la Smart City Vantaggio CollettivoSvantaggio VantaggioIndividuale Individuale Svantaggio CollettivoF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    8. 8. Che cos’è la Smart City CITTÀ DANNOSA è la città nella quale si riesce a realizzare al tempo stesso lo svantaggio individuale e il danno per la collettività Vantaggio CollettivoSvantaggio VantaggioIndividuale Individuale CITTÀ DANNOSA Svantaggio CollettivoF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    9. 9. Che cos’è la Smart City CITTÀ PIRATA è la città che consente che si realizzi il vantaggio esclusivamente individuale, con danno per la collettività Vantaggio CollettivoSvantaggio VantaggioIndividuale Individuale CITTÀ PIRATA Svantaggio CollettivoF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    10. 10. Che cos’è la Smart City CITTÀ PIONIERA è la città nella quale i cittadini accettano uno svantaggio individuale, ai !ni di un vantaggio per la collettività Vantaggio Collettivo CITTÀ PIONIERASvantaggio VantaggioIndividuale Individuale Svantaggio CollettivoF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    11. 11. Che cos’è la Smart City CITTÀ SMART è la città che realizza il vantaggio individuale e al tempo stesso il vantaggio collettivo Vantaggio Collettivo CITTÀ SMARTSvantaggio VantaggioIndividuale Individuale Svantaggio CollettivoF. Profumo Ministro dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (tratto da R.Pagani 2002) Pordenone più facile
    12. 12. Smart City è una piattaforma eventi culturali Applicazioni preesistenti denaro organizzazioni di categoriatrasporti patrimonio edilizio mobilità comunicazioni verde urbano servizi sociali servizi amministrativi formazione Pordenone più facile
    13. 13. Smart City è una piattaforma open data Nuove applicazioni sistemi domotici sensori micropagamenti telemedicina telecontrollo tracciamento ri!uti partecipazione sicurezza urbana edi!ci autosu"cienti privacy allerte pubbliche energie rinnovabili monitoraggio ambientale e- m- open government informazioni turistiche smart grid eventi culturali Applicazioni preesistenti denaro organizzazioni di categoriatrasporti patrimonio edilizio mobilità comunicazioni verde urbano servizi sociali servizi amministrativi formazione Pordenone più facile
    14. 14. Smart City è una piattaforma facilita la connessione open data tra gli individuiinterconnessioneneutrale e aperta Nuove applicazioni sistemi domotici sensori micropagamenti telemedicina telecontrollo tracciamento ri!uti partecipazione sicurezza urbana edi!ci autosu"cienti privacy allerte pubbliche energie rinnovabili monitoraggio ambientale e- m- open government informazioni turistiche smart grid eventi culturali Applicazioni preesistenti denaro organizzazioni di categoria trasporti patrimonio edilizio mobilità comunicazioni verde urbano servizi sociali servizi amministrativi formazione abbatte i costi di libera e moltiplica le transazione sorgenti di valore aggiunto Pordenone più facile
    15. 15. Smart City: più informazioni, più velocemente Centro anziani Ospedale C. oggi prelievi Incidente viabilità prenotazioni rallentata e referti Parco S. Valentino Temp. 33° CRilevazioni tra"co35 auto/m Cinemazero biglietteria Oberdan online 156 P liberi Verdi 9 P liberi Tra"co Teatro Verdi Candiani ferroviario biglietti Prenotazioni 44 P liberi regolare last minute campo sportivo CCIAA Acquedotto Registro Noncello consumi imprese 2,10 m Municipio Certi!cati online Rivierasca Presenze 111 P liberi CC Meduna Fiera 1.234 11.359 (+) presenze Rilevazioni tra"co Policlinico Rilevazioni 5 auto/m S. Giorgio Allerta caldo tra"co A28 prenotazioni info e aiuto 15 auto/m tra"co Glorialanza regolare
    16. 16. Pordenone più facile = Pordenone più facile
    17. 17. Pordenone più facile = S.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobria e complessa Pordenone più facile
    18. 18. Pordenone più facile = S. M.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobria e complessaMOBILE, in grado di ridurre gli ostacoli alla mobilità eche valorizzi la ricchezza di percorsi a misura d’uomo Pordenone più facile
    19. 19. Pordenone più facile = S. M. A.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobria e complessaMOBILE, in grado di ridurre gli ostacoli alla mobilità eche valorizzi la ricchezza di percorsi a misura d’uomoACCOGLIENTE, abituata a distinguere il valore delle diversitàche arricchiscono il suo territorio Pordenone più facile
    20. 20. Pordenone più facile = S. M. A.R.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobria e complessaMOBILE, in grado di ridurre gli ostacoli alla mobilità eche valorizzi la ricchezza di percorsi a misura d’uomoACCOGLIENTE, abituata a distinguere il valore delle diversitàche arricchiscono il suo territorioRESILIENTE, creativa nell’individuare i nuovi volani di sviluppoche integreranno le economie in di"coltà Pordenone più facile
    21. 21. Pordenone più facile = S. M. A.R. T.SOSTENIBILE, capace di riconoscere e valorizzare gli stili divita suggeriti da un’epoca più sobria e complessaMOBILE, in grado di ridurre gli ostacoli alla mobilità eche valorizzi la ricchezza di percorsi a misura d’uomoACCOGLIENTE, abituata a distinguere il valore delle diversitàche arricchiscono il suo territorioRESILIENTE, creativa nell’individuare i nuovi volani di sviluppoche integreranno le economie in di"coltàTRASPARENTE, abituata a procurarsi e a condividere leinformazioni essenziali per la comunità Pordenone più facile
    22. 22. Facciamo il nuovo Piano Regolatore Pordenone più facile
    23. 23. Facciamo il nuovo Piano Regolatore Avremmo potuto: chiamare il grande architettodi fama internazionale a"dargli sia studio socio-economicoche redazione del Piano attendere che ci consegnasse unavisione sulla base della sua percezione lasciare che discutesse la sua visionecon i consueti portatori di interesse Pordenone più facile
    24. 24. Facciamo il nuovo Piano Regolatore Avremmo potuto: Invece abbiamo: chiamare il grande architetto anticipato lo studio socio-economicodi fama internazionale a"dandolo in modo indipendente a"dargli sia studio socio-economico deciso di avviare un percorso partecipatoche redazione del Piano che coinvolga l’intera città attendere che ci consegnasse una posto le condizioni per dare vita a unvisione sulla base della sua percezione progetto di Smart City lasciare che discutesse la sua visione vincolato alla sintesi di tutti i percorsi lacon i consueti portatori di interesse redazione del Piano Regolatore Pordenone più facile
    25. 25. Facciamo il nuovo Piano Regolatore Avremmo potuto: Invece abbiamo: chiamare il grande architetto anticipato lo studio socio-economicodi fama internazionale a"dandolo in modo indipendente a"dargli sia studio socio-economico deciso di avviare un percorso partecipatoche redazione del Piano che coinvolga l’intera città >500k € attendere che ci consegnasse una ∼250k € posto le condizioni per dare vita a unvisione sulla base della sua percezione progetto di Smart City lasciare che discutesse la sua visione vincolato alla sintesi di tutti i percorsi lacon i consueti portatori di interesse redazione del Piano Regolatore Pordenone più facile
    26. 26. Facciamo il nuovo Piano Regolatore Avremmo potuto: Invece abbiamo: chiamare il grande architetto anticipato lo studio socio-economicodi fama internazionale a"dandolo in modo indipendente a"dargli sia studio socio-economico deciso di avviare un percorso partecipatoche redazione del Piano che coinvolga l’intera città attendere che ci consegnasse una posto le condizioni per dare vita a unvisione sulla base della sua percezione progetto di Smart City lasciare che discutesse la sua visione vincolato alla sintesi di tutti i percorsi lacon i consueti portatori di interesse redazione del Piano Regolatore >500k € ∼250k €Il metodo l’abbiamo già sperimentato a Borgomeduna Pordenone più facile
    27. 27. Borgomeduna 2008-2009Un’esperienza di progettazione partecipata, con la comunità protagonista, che ora vogliamo estendere a tutta la città Pordenone più facile
    28. 28. Borgomeduna 2008-2009Un’esperienza di progettazione partecipata, con la comunità protagonista, che ora vogliamo estendere a tutta la città Pordenone più facile
    29. 29. Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore? Pordenone più facile
    30. 30. Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore? Pordenone più facile
    31. 31. Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore? Fare il Piano Regolatore non signi!ca avere oggi l’idea diche cosa vorremmo diventare domani e a"darla a un professionista, ma costruire con la città un’idea condivisa di futuro Pordenone più facile
    32. 32. Che cosa conterrà il nuovo Piano Regolatore? Lo decideremo insieme Fare il Piano Regolatore non signi!ca avere oggi l’idea diche cosa vorremmo diventare domani e a"darla a un professionista, ma costruire con la città un’idea condivisa di futuro Pordenone più facile
    33. 33. Convenzione internazionale sull’accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali Aarhus, 25 giugno 1998 (recepita con Legge 108/2011)art. 6 “Partecipazione del pubblico alle decisione alle attività speci!che”, punto 4 Pordenone più facile
    34. 34. Convenzione internazionale sull’accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali Aarhus, 25 giugno 1998 (recepita con Legge 108/2011)art. 6 “Partecipazione del pubblico alle decisione alle attività speci!che”, punto 4 Pordenone più facile
    35. 35. “Ciascuna parte provvede a"nché la partecipazione del pubblico avvenga in una fase iniziale, quando tutte le alternative sono ancora praticabili “e tale partecipazione può avere un’in$uenza e%ettiva Convenzione internazionale sull’accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali Aarhus, 25 giugno 1998 (recepita con Legge 108/2011) art. 6 “Partecipazione del pubblico alle decisione alle attività speci!che”, punto 4 Pordenone più facile
    36. 36. Non è un’improvvisazione, è prassi a%ermata Pordenone più facile
    37. 37. Non è un’improvvisazione, è prassi a%ermata Bilancio Partecipativo America Latina (es. Porto Alegre), Italia (Modena, Legge 142/90 - Capo III, Istituti di partecipazione Reggio Emilia, Bergamo) Débat Public e Démocratie de proximité Francia Convenzione di Aarhus sullaccesso alle informazioni, Democrazia partecipativa la partecipazione del pubblico ai processi decisionali (1998) Germania Audizioni e inchieste pubbliche Inghilterra Legge 108/2001 - Rati!ca Convenzione di Aarhus Urbanistica partecipata Inghilterra, Svizzera, Italia (es. Bologna) Libro bianco sulla governance (Unione Europea, 2001) Economia partecipata Spagna, Italia (es. Ferrara) Democrazia deliberativa (Giurie civiche, Aalborg Commitments 2004, sottoscritti dal Comune di Osservatori popolari e town meeting) Pordenone nel 2007 Regione Toscana e Regione Emilia Romagna hanno così redatto le rispettive leggi regionali dedicate alla partecipazione (L.R. 69/2007 e L.R. 3/2010) Pordenone più facile
    38. 38. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNAUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    39. 39. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Studio socio-economico del territorioUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    40. 40. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Studio socio-economico del territorio Attività di progettazione partecipata e comunicazioneUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    41. 41. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Studio socio-economico del territorio Attività di progettazione partecipata e comunicazione Approfondimenti S.M.A.R.T.UGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    42. 42. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Studio socio-economico del territorio Attività di progettazione partecipata e comunicazione Sintesi condivisa Approfondimenti S.M.A.R.T.UGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    43. 43. 2012, decidiamo insieme che cosa diventeremoUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Studio socio-economico del territorio Attività di progettazione partecipata e comunicazione Sintesi condivisa Approfondimenti S.M.A.R.T. Bando di gara per redazione Piano Regolatore Valutazione proposte AssegnazioneUGNO LUGLIO AGOSTO 2013 SETTEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 2014 NOVEMBRE DICEMBRE GENNA Pordenone più facile
    44. 44. 2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 SintesicondivisaAssegnazione 2013DICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Pordenone più facile
    45. 45. 2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Sintesi Attività di progettazione partecipata e comunicazione (se richiesto)condivisaAssegnazione 2013DICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Pordenone più facile
    46. 46. 2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Sintesi Attività di progettazione partecipata e comunicazione (se richiesto)condivisa Progetto Smart CityAssegnazione 2013DICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Pordenone più facile
    47. 47. 2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Sintesi Attività di progettazione partecipata e comunicazione (se richiesto)condivisa Progetto Smart CityAssegnazione Redazione Piano Regolatore 2013DICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Pordenone più facile
    48. 48. 2013-2016, continuiamo a confrontarciDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Sintesi Attività di progettazione partecipata e comunicazione (se richiesto)condivisa Progetto Smart CityAssegnazione Redazione Piano Regolatore 2013 Percorso di adozione e approvazioneDICEMBRE 2013 2014 2015 2016 Pordenone più facile
    49. 49. ?
    50. 50. Lo studio socio-economico del territorio Pordenone più facile
    51. 51. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Abbiamo invitato alcuni professionisti a presentare un’o%erta per la redazione dello 2012 «studio socio-economico territoriale per lo sviluppo della città di Pordenone» GIUGNO 2012 LUGLIO 2012 DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    52. 52. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO 2012 LUGLIO 2012 DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    53. 53. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO La commissione esaminatrice ha valutato le proposte ricevute 2012 e ha assegnato l’incarico alla società Tolomeo Studi e Ricerche Srl LUGLIO 2012 DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    54. 54. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO 2012 DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    55. 55. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società incaricata ha a disposizione 140 giorni per completare lo studio, che prevede 2012 tre fasi: impostazione, analisi oggettiva/soggettiva e valutazione DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    56. 56. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE 2012 Pordenone più facile
    57. 57. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE I risultati del lavoro verranno presentati alla città assieme a quanto emerso 2012 durante i percorsi di progettazione partecipata Pordenone più facile
    58. 58. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE I risultati vengono presentati alla città 2012 Pordenone più facile
    59. 59. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE I risultati vengono presentati alla città 2012 Lo studio produrrà due scenari: lo scenario e%ettivo terrà conto dell’analisi demogra!ca e della struttura produttiva del sistema territoriale pordenonese, mentre lo scenario esplorativo si baserà su una proiezione demogra!ca a 10/20 anni studiando gli e%etti di alcune variabili strutturali. Oggetto primario di discussione saranno le quattro s!de del mandato politico dell’amministrazione Pedrotti: lavoro, città accogliente e sicura, futuro sostenibile e Pordenone Smart City Pordenone più facile
    60. 60. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE I risultati vengono presentati alla città 2012 Lo studio produrrà due scenari: lo scenario e%ettivo terrà conto dell’analisi demogra!ca e della struttura produttiva del sistema territoriale pordenonese, -90 giorni e -11% mentre lo scenario esplorativo si baserà su una proiezione demogra!ca a 10/20 anni studiando gli e%etti di alcune variabili strutturali. Oggetto primario di discussione saranno le quattro s!de del mandato politico dell’amministrazione Pedrotti: lavoro, città accogliente e sicura, futuro sostenibile e Pordenone Smart City Pordenone più facile
    61. 61. Lo studio socio-economico del territorio FEBBRAIO Invito a presentare o%erte 2012 GIUGNO Assegnato l’incarico a Tolomeo Studi e Ricerche Srl di Treviso 2012 LUGLIO La società ha 140 giorni per completare lo studio 2012 DICEMBRE I risultati vengono presentati alla città 2012 Lo studio produrrà due scenari: lo scenario e%ettivo terrà conto dell’analisi demogra!ca e della struttura produttiva del sistema territoriale pordenonese, mentre lo scenario esplorativo si baserà su una proiezione demogra!ca a 10/20 anni studiando gli e%etti di alcune variabili strutturali. Oggetto primario di discussione saranno le quattro s!de del mandato politico dell’amministrazione Pedrotti: lavoro, città accogliente e sicura, futuro sostenibile e Pordenone Smart City -90 giorni e -11% Pordenone più facile
    62. 62. Le attività di progettazione partecipata Pordenone più facile
    63. 63. Le attività di progettazione partecipata Piazzate, I fase: quattro incursioni urbane in strade e piazze (18-19.30) incentrate sul modo LUGLIO in cui i cittadini vedono e vivono Pordenone oggi. Domande guida: Pordenone è una città?, 2012 Quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”?, Che cosa rende “facile” una città?. Prodotti !nali: storyboard e pannelli AGOSTO 2012 8 SETT. 2012 SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    64. 64. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO 2012 8 SETT. 2012 SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    65. 65. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 Piazzate, II fase: quattro animazioni in strade e piazze (18-19.30) incentrate su come i AGOSTO cittadini immaginano e desiderano Pordenone domani. Domande guida: Pordenone sarà una 2012 città…?, Quanto Pordenone può diventare una città “più facile”?, Come renderla una città “più facile”?. Prodotti !nali: storyboard e pannelli 8 SETT. 2012 SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    66. 66. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 8 SETT. 2012 SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    67. 67. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 Piazzata !nale: momento di interazione in strade e piazze (16-19.30) che porterà alla 8 SETT. realizzazione di un cortometraggio/trailer dal titolo “Pordenone più facile, immagini alla 2012 deriva sulla città di oggi e di domani (volume 1 - il punto di vista dei cittadini)” SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    68. 68. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 8 SETT. Piazzata !nale: volume 1, il punto di vista dei cittadini 2012 SETT-NOV 2012 Pordenone più facile
    69. 69. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 8 SETT. Piazzata !nale: volume 1, il punto di vista dei cittadini 2012 Missioni dedicate a luoghi e azioni strategiche per una città sostenibile, mobile, accogliente, SETT-NOV resiliente, trasparente. A conclusione sarà realizzato un cortometraggio/trailer intitolato 2012 “Pordenone più facile, immagini alla deriva sulla città di oggi e di domani (volume 2 - il punto di vista dei portatori di interesse)” Pordenone più facile
    70. 70. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 8 SETT. Piazzata !nale: volume 1, il punto di vista dei cittadini 2012 SETT-NOV Missioni S.M.A.R.T.: volume 2, il punto di vista dei portatori di interesse 2012 Pordenone più facile
    71. 71. Le attività di progettazione partecipata LUGLIO Piazzate, I fase: quanto Pordenone può essere considerata una città “facile”? 2012 AGOSTO Piazzate, II fase: quanto Pordenone può diventare una città “più facile”? 2012 8 SETT. Piazzata !nale: volume 1, il punto di vista dei cittadini 2012 SETT-NOV Missioni S.M.A.R.T.: volume 2, il punto di vista dei portatori di interesse 2012 La partecipazione sarà inoltre garantita in tutte le fasi di Pordenone più facile attraverso Internet. Sarà aperta una sezione ad hoc nel sito del Comune di Pordenone, dove saranno pubblicati tutti i materiali e raccolti gli spunti dei cittadini. Il progetto sarà anche il pretesto per avviare e consolidare presenze u"ciali dell’amministrazione comunale su Facebook, su Twitter e sui principali social network, per aprire ulteriori canali di partecipazione Pordenone più facile
    72. 72. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. Pordenone più facile
    73. 73. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City. Introduzione al tema smart city con l’intervento di visione dei 2012 maggiori esperti nazionali e analisi dei più interessanti casi di studio italiani 29 SETT. 2012 13 OTT. 2012 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    74. 74. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. 2012 13 OTT. 2012 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    75. 75. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile. Temi: riuso, riciclo, riquali!cazione urbana, salvaguardia 2012 dell’ambiente, valorizzazione del costruito, uso delle risorse (energia e acqua), equilibro sociale 13 OTT. 2012 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    76. 76. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. 2012 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    77. 77. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile. Temi: mobilità delle idee, delle persone e dei beni, collocazione 2012 strategica della città rispetto ai grandi assi viabilistici, inquinamento 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    78. 78. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    79. 79. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente. Temi: censimento delle diversità sul territorio, 2012 valorizzazione delle esigenze dei fruitori deboli (anziani, bambini), tempi della città 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    80. 80. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. 2012 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    81. 81. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. IV Laboratorio S.M.A.R.T.: Resiliente. Temi: capacità di adattamento ai nuovi equilibri economici, 2012 nuovi volani di occupazione e sviluppo, imprenditoria creativa e giovanile 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    82. 82. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. 2012 IV Laboratorio S.M.A.R.T.: Resiliente 24 NOV. 2012 Pordenone più facile
    83. 83. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. 2012 IV Laboratorio S.M.A.R.T.: Resiliente 24 NOV. V Laboratorio S.M.A.R.T.: Trasparente. Temi: open government, open data, rinnovamento dei 2012 processi di amministrazione, rete delle competenze, nuovi nodi di sintesi Pordenone più facile
    84. 84. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. 2012 IV Laboratorio S.M.A.R.T.: Resiliente 24 NOV. V Laboratorio S.M.A.R.T.: Trasparente 2012 Pordenone più facile
    85. 85. Gli approfondimenti S.M.A.R.T. 15 SETT. Simposio Pordenone Smart City 2012 29 SETT. I Laboratorio S.M.A.R.T.: Sostenibile 2012 13 OTT. II Laboratorio S.M.A.R.T.: Mobile 2012 27 OTT. 2012 III Laboratorio S.M.A.R.T.: Accogliente 10 NOV. 2012 IV Laboratorio S.M.A.R.T.: Resiliente 24 NOV. V Laboratorio S.M.A.R.T.: Trasparente 2012 Prodotti !nali: biblioteca video degli interventi, mappa delle idee e delle innovazioni possibili sul territorio, nuclei di sperimentazione, cortometraggio/trailer Pordenone più facile
    86. 86. La sintesi condivisa Pordenone più facile
    87. 87. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata Pordenone più facile
    88. 88. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata le risultanze dello studio socio-economico del territorio Pordenone più facile
    89. 89. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata le risultanze dello studio socio-economico del territorio i risultati dei simposi sulla smart city Pordenone più facile
    90. 90. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata dote per i professionisti incaricati del PRGC le risultanze dello studio e base per la scelta dei progetti la Smart City socio-economico del territorio i risultati dei simposi sulla smart city Pordenone più facile
    91. 91. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata dote per i professionisti incaricati del PRGC le risultanze dello studio e base per la scelta dei progetti la Smart City socio-economico del territorio i risultati dei simposi sulla smart city analisi della variante ai servizi + Valutazione Ambientale Strategica della variante ai servizi serviranno Pordenone più facile
    92. 92. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata dote per i professionisti incaricati del PRGC le risultanze dello studio e base per la scelta dei progetti la Smart City socio-economico del territorio i risultati dei simposi sulla smart city analisi della variante ai servizi + Valutazione Ambientale Strategica della variante ai servizi serviranno ai cittadini per costruirsi un’opinione consapevole Pordenone più facile
    93. 93. La sintesi condivisa DICEMBRE il materiale prodotto nel percorso di 2012 progettazione partecipata dote per i professionisti incaricati del PRGC le risultanze dello studio e base per la scelta dei progetti la Smart City socio-economico del territorio i risultati dei simposi sulla smart city analisi della variante ai servizi + Valutazione Ambientale Strategica della variante ai servizi serviranno ai cittadini per costruirsi ai professionisti ad accelerare i tempi un’opinione consapevole preparatori alla fase progettuale Pordenone più facile
    94. 94. Il progetto Smart City Pordenone più facile
    95. 95. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. Pordenone più facile
    96. 96. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono: Pordenone più facile
    97. 97. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni Pordenone più facile
    98. 98. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni  reti di sensori e monitoraggio attivo della città per elevare la sicurezza e la prevenzione Pordenone più facile
    99. 99. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni  reti di sensori e monitoraggio attivo della città per elevare la sicurezza e la prevenzione  open government e open data per rendere più trasparente ed e"cace l’azione amministrativa Pordenone più facile
    100. 100. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni  reti di sensori e monitoraggio attivo della città per elevare la sicurezza e la prevenzione  open government e open data per rendere più trasparente ed e"cace l’azione amministrativa  commercio elettronico per moltiplicare le opportunità economiche dei produttori locali Pordenone più facile
    101. 101. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni  reti di sensori e monitoraggio attivo della città per elevare la sicurezza e la prevenzione  open government e open data per rendere più trasparente ed e"cace l’azione amministrativa  commercio elettronico per moltiplicare le opportunità economiche dei produttori locali  telemedicina per rendere più semplice ed e"cace l’assistenza sanitaria Pordenone più facile
    102. 102. Il progetto Smart City Vogliamo diventare città capo!la a livello almeno regionale per l’innovazione tecnologica al servizio della qualità della vita. Pertanto, parallelamente alla redazione del nuovo Piano INIZIO Regolatore e coerentemente con i suoi indirizzi, riuniremo in un grande progetto di smart city 2013 tutti i soggetti pubblici e privati del territorio interessati a sviluppare soluzioni e"cienti e organiche per migliorare i servizi della città. Per assicurarne il !nanziamento, concorreremo all’assegnazione di fondi regionali, nazionali e comunitari. I !loni strategici che ci interessa approfondire in modo particolare sono:  infrastrutture di banda larga per sempli!care la comunicazione e lo scambio di informazioni  reti di sensori e monitoraggio attivo della città per elevare la sicurezza e la prevenzione  open government e open data per rendere più trasparente ed e"cace l’azione amministrativa  commercio elettronico per moltiplicare le opportunità economiche dei produttori locali  telemedicina per rendere più semplice ed e"cace l’assistenza sanitaria  ... Pordenone più facile
    103. 103. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pordenone più facile
    104. 104. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE 2012 2013 FINE 2013 II METÀ 2014 I METÀ 2015 Pordenone più facile
    105. 105. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente 2013 FINE 2013 II METÀ 2014 I METÀ 2015 Pordenone più facile
    106. 106. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE 2013 II METÀ 2014 I METÀ 2015 Pordenone più facile
    107. 107. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 II METÀ 2014 I METÀ 2015 Pordenone più facile
    108. 108. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 Superato il periodo destinato a osservazioni e opposizioni, dopo che i tecnici avranno II METÀ predisposto le controdeduzioni, l’amministrazione, i progettisti e i cittadini si confronteranno 2014 sulle stesse, prima dell’approvazione de!nitiva del Piano Regolatore Generale I METÀ 2015 Pordenone più facile
    109. 109. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 Superato il periodo destinato a osservazioni e opposizioni, dopo che i tecnici avranno II METÀ predisposto le controdeduzioni, l’amministrazione, i progettisti e i cittadini si confronteranno 2014 sulle stesse, prima dell’approvazione de!nitiva del Piano Regolatore Generale I METÀ Il Piano Regolatore entrerà in vigore 2015 Pordenone più facile
    110. 110. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 Superato il periodo destinato a osservazioni e opposizioni, dopo che i tecnici avranno II METÀ predisposto le controdeduzioni, l’amministrazione, i progettisti e i cittadini si confronteranno 2014 sulle stesse, prima dell’approvazione de!nitiva del Piano Regolatore Generale I METÀ Il Piano Regolatore entrerà in vigore 2015 Contemporaneamente al piano faremo partire la Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) in modo che i due percorsi si in$uenzino reciprocamente e che si possano, già durante la redazione, individuare strategie ambientali più e"caci Pordenone più facile
    111. 111. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 Superato il periodo destinato a osservazioni e opposizioni, dopo che i tecnici avranno II METÀ predisposto le controdeduzioni, l’amministrazione, i progettisti e i cittadini si confronteranno 2014 sulle stesse, prima dell’approvazione de!nitiva del Piano Regolatore Generale I METÀ Il Piano Regolatore entrerà in vigore 2015 -180 giorni Contemporaneamente al piano faremo partire la Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) in modo che i due percorsi si in$uenzino reciprocamente e che si possano, già durante la redazione, individuare strategie ambientali più e"caci Pordenone più facile
    112. 112. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pubblicheremo il bando per la redazione tecnica del nuovo Piano Regolatore Generale LUGLIO (secondo la Legge Regionale 5/2007 e successive modi!che) prevedendo come principale elemento 2012 qualitativo per l’attribuzione la modalità di interpretazione e di recepimento degli esiti dei percorsi di analisi e di progettazione partecipata avviati dall’amministrazione FINE Assegneremo l’incarico al gruppo di professionisti vincitori, consegnando loro i materiali 2012 e le sintesi emersi nel corso delle attività svolte nel semestre precedente Con il gruppo dei professionisti incaricati saranno de!niti alcuni momenti nel corso 2013 dell’anno durante i quali avverrà il confronto con la città sull’avanzamento dei lavori FINE Alla conclusione del progetto l’amministrazione, i professionisti e la città si confronteranno 2013 sui risultati ottenuti, prima dell’adozione in Consiglio comunale, che avverrà all’inizio del 2014 Superato il periodo destinato a osservazioni e opposizioni, dopo che i tecnici avranno II METÀ predisposto le controdeduzioni, l’amministrazione, i progettisti e i cittadini si confronteranno 2014 sulle stesse, prima dell’approvazione de!nitiva del Piano Regolatore Generale I METÀ Il Piano Regolatore entrerà in vigore 2015 Contemporaneamente al piano faremo partire la Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) in modo che i due percorsi si in$uenzino reciprocamente e che si possano, già durante la redazione, individuare strategie ambientali più e"caci -180 giorni Pordenone più facile
    113. 113. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pordenone più facile
    114. 114. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    115. 115. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) se del amo sull’as NIBILI lavori ARE SOSTE T DIVEN SOSTENIBILE per produrre e%etti sugli STILI DI VITA i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    116. 116. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) se del el amo sull’as NIBILI e d ILITÀ lavori ARE SOSTE ss T u ll’a OB DIVEN o s LA M am E ori ZIAR lav EN T SOSTENIBILE PO per produrre MOBILE e%etti sugli STILI DI VITA per ottenere PERCORSI A MISURA D’UOMO i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    117. 117. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) se del el amo sull’as NIBILI e d ILITÀ ss lavoriamo sull’asse dell’ lavori ARE SOSTE ll’a OB ESSERE ACCOGLIENTI T u DIVEN o s LA M am E ori ZIAR lav EN T SOSTENIBILE PO per produrre MOBILE e%etti sugli STILI DI VITA per ottenere PERCORSI A ACCOGLIENTE MISURA D’UOMO per arricchire il territorio grazie ALLA DIVERSITÀ i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    118. 118. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) se del el amo sull’as NIBILI e d ILITÀ lav ss lavoriamo sull’asse dell’ lavori ARE SOSTE ll’a OB o ESSERE ACCOGLIENTI T u ES riam DIVEN o s LA M SE o s RE ul am E RE l’as ori ZIAR SIL se lav EN IEN del T TI SOSTENIBILE PO per produrre MOBILE RESILIENTE e%etti sugli STILI DI VITA per ottenere per potenziare i PERCORSI A ACCOGLIENTE VALORI LEGATI MISURA D’UOMO per arricchire il ALLO SVILUPPO territorio grazie ALLA DIVERSITÀ i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    119. 119. Il nuovo Piano Regolatore Generale l’idea da cui partiamo Pordenone più facile si sviluppa su 5 ASSI (ovvero gli e%etti attesi da Pordenone più facile) lavo se del el FAVO riamo sul amo sull’as NIBILI e d ILITÀ lav RIRE l ss LA TR ’asse del lavoriamo sull’asse dell’ lavori ARE SOSTE ll’a OB ori ESSERE ACCOGLIENTI T u ES am ASPA DIVEN o s LA M SE o s RE ul RENZ A am E RE l’as ori ZIAR SIL se lav EN IEN del T TI SOSTENIBILE PO TRASPARENTE per produrre MOBILE RESILIENTE per de!nire le e%etti sugli modalità di messa STILI DI VITA per ottenere per potenziare i ACCOGLIENTE in rete delle PERCORSI A VALORI LEGATI INFORMAZIONI MISURA D’UOMO per arricchire il ALLO SVILUPPO ESSENZIALI territorio grazie ALLA DIVERSITÀ i 5 assi intercettano questioni Pordenone più facile
    120. 120. Il nuovo Piano Regolatore Generale Pordenone più facile
    121. 121. Il nuovo Piano Regolatore Generale IN QUALI MODI POSSIAMO PRODURRE CONCRETAMENTE QUESTI EFFETTI? su questo l’Amministrazione propone di confrontarsi sui seguenti temi: questo deve essere fatto USANDO TUTTI GLI STRUMENTI E IN TUTTI GLI AMBITI la PARTECIPAZIONE ha la !nalità di far emergere quei temi sui quali la comunità è disponibile a fare un lavoro assieme, facendoli diventare I TEMI CONDIVISI STRATEGICI Pordenone più facile
    122. 122. Il nuovo Piano Regolatore Generale IN QUALI MODI POSSIAMO PRODURRE CONCRETAMENTE QUESTI EFFETTI? su questo l’Amministrazione propone di confrontarsi sui seguenti temi: SOSTENIBILE MOBILE ACCOGLIENTE RESILIENTE TRASPARENTE• riuso • mobilità delle idee • censimento delle • capacità di • open government• riciclo • mobilità delle diversità sul adattamento ai • open data• riquali!cazione persone territorio nuovi equilibri • rinnovamenti dei urbana • mobilità dei beni • valorizzazione economici processi• salvaguardia • collocazione delle esigenze dei • nuovi volani di amministrativi dell’ambiente strategica rispetto fruitori deboli occupazione e di • rete delle• valorizzazione del ai grandi assi • tempi della città sviluppo competenze costruito viabilistici • imprenditoria • nuovi nodi si• uso delle risorse • inquinamento creativa giovanile sistema (energia/acqua)• equilibrio sociale questo deve essere fatto USANDO TUTTI GLI STRUMENTI E IN TUTTI GLI AMBITI la PARTECIPAZIONE ha la !nalità di far emergere quei temi sui quali la comunità è disponibile a fare un lavoro assieme, facendoli diventare I TEMI CONDIVISI STRATEGICI Pordenone più facile
    123. 123. Il nuovo Piano Regolatore Generale e del lavo ull’ass IBILI el FAVO riamo sul amo s e d ILITÀ lav RIRE l ss LA TR ’asse del lavoriamo sull’asse dell’ N lavori ARE SOSTE ll’a OB ori ESSERE ACCOGLIENTI T u ES am ASPA DIVEN o s LA M SE o s RE ul RENZ A am E RE l’as ori ZIAR SIL se lav EN IEN del T TI SOSTENIBILE PO TRASPARENTE MOBILE RESILIENTE ACCOGLIENTE Pordenone più facile = S. M. A. R. T. Pordenone più facile
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×