Relazione Massimo Zucconi RU 17.6.2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Relazione Massimo Zucconi RU 17.6.2011

on

  • 896 views

Comune dei Cittadini non cessa di informare e discutere con la gente del Regolamento Urbanistico approvato dalla sola maggioranza. Un brutto Regolamento, con poche idee per il futuro e con l'attesa di ...

Comune dei Cittadini non cessa di informare e discutere con la gente del Regolamento Urbanistico approvato dalla sola maggioranza. Un brutto Regolamento, con poche idee per il futuro e con l'attesa di una ripresa della speculazione finanziaria che non verrà e se verrà produrrà altri danni all'economia reale.

Di questo si è discusso il 17 giugno 2011, nel corso di Venturina, con gente attenta e sconcertata dalle risposte che il Comune ha dato alle 144 osservazioni presentate dai cittadini. In particolare a quelle che ponevano temi d'interesse pubblico e la tutela di beni comuni.

Da tutti l'invito a non desistere. Qualsiasi piano urbanistico può essere cambiato e questo deve essere l'impegno politico della lista Comune dei Cittadini per il futuro.

Statistics

Views

Total Views
896
Views on SlideShare
874
Embed Views
22

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 22

http://www.comunedeicittadini.it 18
url_unknown 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Relazione Massimo Zucconi RU 17.6.2011 Presentation Transcript

  • 1.  
  • 2. Illustrazione dei Piano Urbanistico del Comune di Campiglia Seminario pubblico 4 giugno 2010 Venturina, Saletta Comunale 30 giugno 2010 Venturina, Zona blu 1 luglio 2010 Campiglia, Piazza del Mercato www.comunedeicittadini.it Studio di piano per cambiare musica
  • 3. TRA UN BAGNO E L’ALTRO… IL PIANO Incontro pubblico Venturina 25 agosto 2010 www.comunedeicittadini.it
  • 4. IL PIANO DEI CITTADINI
  • 5. I tempi di questo Regolamento
        • I PRIMI ATTI RISALGONO AL 2002. L’AVVIO DEL PROGETTO AL 2003
    • 3.000 giorni circa per redigerlo (1,6 ml/euro in 3 Comuni)
    • 2 giorni ai consiglieri comunali per esaminare la versione definitiva
    • 90 giorni per avere una copia cartacea del RU adottato
    • 45 giorni ai cittadini per fare osservazioni (30 giorni in agosto)
    • 270 giorni per esaminare 144 osservazioni
  • 6. Le osservazioni
    • 144 osservazioni dei cittadini
    • 24 accolte
    • 40 accolte parzialmente
    • 80 respinte
    • 35 punti nell’osservazione di CdC
    • 4 accolti
    • 4 accolti parzialmente
    • 27 respinti
    • Altre osservazioni d’interesse pubblico:
    • Regione Toscana, Provincia di Livorno, Soprintendenza Archeologica,
    • Comitato per Campiglia, PdL, Comitato Cittadino, singoli cittadini.
  • 7. Come hanno risposto
    • Osservazione n. 1 Rispettare le strategie e le norme del Piano Strutturale
    • Accolta di fatto in quanto il RU era già conforme al PS. Gli alloggi passano però da 713 a 457.
    •  
    • Osservazione n. 2 Rispettare le disposizione del PS sul numero degli alloggi in aree critiche da contabilizzare in deroga al dimensionamento residenziale.
    • Accolta parzialmente . Gli alloggi nelle aree critiche passano da 370 a 88
    •  
    • Osservazione n. 3 Valutare se nelle aree critiche ci sono attività in atto. Si riferiva alla ex COMER.
    • Respinta . Per il Comune in quei capannoni c’è un’attività in atto.
    • Osservazione n. 4 L’edilizia sociale e l’edilizia economica e popolare fanno parte del dimensionamento residenziale.
    • Accolta
    • osservazione n. 5 Stralciare dal dossier F le disposizioni sull’edilizia sociale a premio
    • Respinta . Ma la premialità edilizia passa da 299 alloggi a 24.
    •  
  • 8. Come hanno risposto
    • Osservazione n. 6 Integrare il quadro conoscitivo con un’ indagine sul fabbisogno di alloggi per le fasce sociali deboli per i prossimi 5 anni.
    • Respinta  
    • Osservazione n. 7 Prescrivere l’obbligo di realizzare alloggi da cedere in affitto a canone sociale
    • Respinta
    •  
    • Osservazione n. 8 Edilizia pubblica e sociale anche nel centro storico di Campiglia
    • Accolta parzialmente . Ma si lascia a chi costruisce in pianura decidere se realizzare alloggi di edilizia sociale nel centro storico.
    • Osservazione n. 9 Integrare il quadro conoscitivo del RU con indagini sul mercato immobiliare
    • Respinta (leggere)
    •  
    • Osservazione n. 10 Le civili abitazioni realizzate negli edifici deruralizzati vanno conteggiate nel dimensionamento del Regolamento
    • Accolta parzialmente . Lo dicevamo da anni. Ora lo ha imposto la Regione
    •  
  • 9.
    • Osservazione n. 11 Integrare il quadro conoscitivo del RU con indagini sulla domanda di aree produttive
    • Respinta.
    • Osservazione n. 12 Stralciare l’area di espansione commerciale in Via Cerrini
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 13 Contenere le ulteriori espansioni di Campo alla Croce, almeno con il 1^RU
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 14 Stralciare la previsione di capannoni sul lato orientale di Via della Monaca
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 15 Equità nella perequazione ( i decolli e gli atterraggi)
    • Respinta
    •  
    Come hanno risposto
  • 10. Come hanno risposto
    •  
    • Osservazione n. 16 Parametri edilizi certi
    • Respinta . Solo numero alloggi. Sono spariti i mc., la superficie, ecc…
    •   Osservazione n. 17 Evitare di essere controllori e controllati
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 18 Viali, verde e spazi pubblici a Venturina
    • Respinta
    •  
    • Osservazione n. 19 Individuare le zone per la riprogettazione urbanistica ed architettonica del centro di Venturina.
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 20 Cancellare l’espansione edilizia alla Pulledraia
    • Respinta. Lo chiedeva anche la Regione.
  • 11. Come hanno risposto
    • Osservazione n. 21 Cancellare il palazzo di sei piani all’ingresso sud di Venturina
    • Accolta parzialmente. Ma il palazzo di 6 piani è sospeso, per ora. (sic!)
    • Osservazione n. 22 Mantenere le Scuola Marconi
    • Respinta
    • Osservazione n. 23 Cimitero a Venturina. Se serve si propone che sia a nord/ovest del paese
    • Respinta
    •  
    • Osservazione n. 24 Sostenere la residenzialità nel centro storico
    • Accolta in linea di principio . Ma è lasciata la scelta ai costruttori della pianura. Non ci sono interventi di edilizia economica e popolare.
    •  
    • Osservazione n. 25 Un asilo nido per il centro storico
    • Accolta in linea di principio . Ma il nido non c’è.
  • 12. Come hanno risposto
    •  
    • Osservazione n. 26 Cancellare la previsione di un nuovo albergo a ridosso del centro storico
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 27 Il parco rurale per sostenere gli agricoltori
    • Respinta.
    •  
    • Osservazione n. 28 In campagna si deve fare solo agricoltura
    • Respinta
    •  
    • Osservazione n. 29 Cancellare gli impianti temporanei per la frantumazione degli inerti in zona agricola
    • Respinta
    • Osservazione n. 30 Per i fabbricati deruralizzati ammettere solo restauro e ristrutturazioni
    • Respinta (da leggere)
  • 13. Come hanno risposto
    • Osservazione n. 31 Nel territorio rurale solo impianti energetici per l’autoconsumo e per l’integrazione del reddito agrario
    • Respinta. Vanno contro la stessa Regione
    • Osservazione n. 32 Non consentire nuove occupazioni di suolo al di fuori del perimetro dei piani di coltivazione approvati (cave)
    • Respinta.
    • Osservazione n. 33 Rispettare termini e previsioni dei piani di coltivazione approvati
    • Respinta
    • Osservazione n. 34 Includere il complesso di archeologia industriale dell’Etruscan Mines tra le aree da espropriare.
    • Respinta. Lo avevano scritto nel loro programma elettorale
    • Osservazione n. 35 Impedire la ricostruzione generalizzata dei ruderi
    • Respinta (da leggere)
  • 14.
    • Non hanno voluto analizzare l’invenduto, quello che si sta costruendo, quello che il vecchio piano prevede ma che non è stato ancora attuato
  • 15.  
  • 16.  
  • 17.
    • Ancora 30 nuovi ettari di capannoni
    • nei prossimi 5 anni
    • Ma per chi?
    • Quanti sono quelli invenduti e quelli che si possono ancora costruire nelle aree del vecchio PRG?
  • 18.  
  • 19.  
  • 20.  
  • 21. 2004 2007 2010 Cronologia di uno scempio 2010
  • 22.  
  • 23.  
  • 24.  
  • 25.  
  • 26.  
  • 27.  
  • 28.  
  • 29. Come hanno risposto
    • Non hanno voluto ragionare su una perequazione fatta di decolli e atterraggi che creerà discriminazioni tra i cittadini, situazioni complesse da gestire, dove è difficile rintracciare l’interesse pubblico.
    • Hanno già dovuto dire no a situazioni del tutto simili a quelle che il RU ha previsto.
  • 30. Demolizione capannoni in zona agricola a Montioncello Destinazioni d’uso: zona agricola, Volumi da demolire mc. 3.000 circa Demolizione capannoni in zona agricola a Pretecola (non usato) Destinazioni d’uso: zona agricola, Volumi da demolire mc. 4.000 circa Nuove costruzione in zona di espansione in Via dell’Aeroporto Destinazioni d’uso: residenziale (Superficie mq. 5.875) Alloggi previsti 10 ( circa 3.000 mc.) Nuove costruzione in zona di espansione in Via dell’Aeroporto Destinazioni d’uso: residenziale (Superficie mq. 3.465) Alloggi previsti 10 (circa da 3.000 mc.) Sigla CP 5 Loc. Montioncello (decollo) CP 6 Via Aurelia Sud (decollo) CP 7 Venturina, Via dell’ Aeroporto (atterraggio) CP 8 Venturina, Via dell’ Aeroporto (atterraggio)
  • 31.  
  • 32.  
  • 33.  
  • 34.  
  • 35. Demolizione sede Banca MPS e recupero spazi per uso pubblico Destinazioni d’uso: piazza/mercatale Volumi da demolire mc. 1660 Superficie piazza mq. 430 Complesso immobiliare via dell’Aeroporto Destinazioni d’uso: residenziale, direzionale Superficie mq. 4.617 Alloggi previsti 30 (9.000 mc. circa) Volumi direzionali: ammessi e non precisati Stima valore immobiliare terreni con la nuova destinazione
  • 36.  
  • 37.  
  • 38. nessuna idea per il riuso
    • Non hanno accolto proposte che potevano dare un’identità a Venturina con verde, viali e acqua termale. Un paese circondato da un parco verde collegato da una pista ciclabile e da servizi per lo sport e il tempo libero.
    • Hanno scelto espansione e nuove costruzioni.
    • Ignorato il tema del riuso del patrimonio edilizio più vecchio.
  • 39. Più che un progetto urbano sembra un programma di fabbricazione
  • 40.
    • Un’idea semplice per un paese a misura d’uomo
    • I viali urbani con i servizi, le piste ciclabili e gli spazi di relazione sociale
    • Il sistema continuo del verde urbano
    • La riqualificazione dei vecchi isolati
    • Il risanamento delle zone degradate (ex Magazzini e Italian Food )
  • 41.  
  • 42. La priorità sono le aree degradate di Coltie
  • 43. un colpo al termalismo
    • Con le lottizzazioni di tufaia e caldana (156 nuovi alloggi) si chiude la possibilità del parco verde urbano, si assesta un duro colpo al parco termale, circondato da massicce lottizzazioni residenziali.
    • Sarà molto difficile connotare Venturina come cittadina termale. Sarà un paesone sempre più anonimo, con case e capannoni sempre più vuoti.
  • 44. avanti a testa bassa anche contro la Regione
    •  
    • E’ meglio richiamare l’osservazione della la Regione sulle lottizzazioni di Tufaia:
    • “ Gli interventi si collocano in un area parzialmente occupata da strutture produttive ma esterna al tessuto edilizio esistente, in un contesto agricolo di pianura paesaggisticamente connotato anche dalla presenza di due vasche termali; occorre rivedere le dimensioni e l’impianto urbanistico degli interventi che devono preservare le caratteristiche paesaggistiche dell’area e non occludere la percezione dalla strada del contesto agricolo preesistente ; gli interventi peraltro non sono stati computati nel dimensionamento in quanto area critica.
    • La risposta del Comune la da con la rielaborazione dello schema delle lottizzazioni: Gli alloggi passano da 150 a 158 .
    • C’è solo da augurarsi che la Regione non si faccia prendere per in giro!
  • 45. La zona dei laghetti di Pulledaria
  • 46. Questa la previsione del RU adottato
  • 47. Questa la previsione del RU Appfrovato dopo le osservazioni
  • 48. SIMULAZIONE
  • 49. SIMULAZIONE
  • 50.
    • Hanno fatto marcia indietro sulla torre si 6 piani accanto al ristorante Otello. Ma attenzione, usano questa formula:
    • “ Si propone la sospensione della scheda di trasformazione AT 10 e l’inserimento di tale ambito all’interno del perimetro del piano particolareggiato”
    • Misteri: il piano particolareggiato attua il Piano Generale. Che dice il Piano Generale???
  • 51. SIMULAZIONE
  • 52.  
  • 53.  
  • 54. agricoltura mortificata
    • Nelle campagne hanno respinto tutto ciò che proponeva di evitare speculazioni e usi impropri, dai grandi impianti di pannelli solari agli impianti per la frantumazione degli inerti.
    • La volontà è chiara: l’agricoltura viene dopo gli interessi immobiliari e industriali. Si incentivano i coltivatori alla dismissione.
  • 55. simulazione
  • 56. Il cuneo salino in val di Cornia
  • 57.  
  • 58. patrimonio culturale
    • Brutti segnali per il patrimonio culturale e per il paesaggio.
    • Respinte le osservazioni sulle cave, sulla ricostruzione dei ruderi storici, sul vincolo espropriativo per l’Etruscan Mines, dopo averlo scritto nel programma elettorale.
    • Il cimitero nuovo è previsto in una delle zone più belle delle nostre colline
  • 59.  
  • 60.  
  • 61.  
  • 62. Le risposte alle osservazioni non ci fanno il giudizio
    • E’ il piano dell’espansione che attende la ripresa della speculazione
    • 475 alloggi (4 ettari si superficie pavimentata) in 5 anni quando il PS, prima della crisi, ne prevedeva 715 in 15 anni. Più le centinaia di alloggi ancore realizzabili con le previsioni del vecchio PRG (75 solo al posto dei vecchi magazzini)
    • 25 ettari per nuovi capannoni a Campo alla Croce e in Via Cerrini quando ci sono ancora decine di ettari da utilizzare alla Monaca, Campo alla Croce, la stazione, ecc.
    • Hanno dovuto rispondere alla Regione: tra il 2005 e il 2010 sono stati costruiti 58 alloggi in zone urbane e 64 alloggi trasformando annessi agricoli nelle campagne.
    • Poi hanno corretto dicendo che sono 385. Chissà qual è la verità. Non cambia nulla. Si è formato un preoccupante stock di invenduto e ci sono ancora tanti interventi da completare.
  • 63.
    • Non ci sono strategie per il recupero e il riuso
    • del centro storico di Campiglia e della parte più vecchia di Venturina .
    • I centri si svuotano ancora di più di vita sociale :
    • Case al posto delle Marconi
    • Via il MPS per far posto a 400 mq. di spazio pubblico (nulla)
    • Centri commerciali contro negozi di vicinato
    • Non si individuano interventi di edilizia sociale o economica e popolare nel centro storico.
  • 64.
    • Termalismo e Parchi non guidano le scelte
    • Le lottizzazioni di fronte alle terme e intorno ai laghetti
    • La timidezza nei confronti delle cave
    • La rinuncia a completare il parco di San Silvestro con l’Etruscan Mines
    • Il cimitero nel posto peggiore per il paesaggio
  • 65.
    • L’agricoltura esce mortificata
    • Nelle campagne si prevede di tutto (speculazione edilizia, grandi impianti energie
    • rinnovabili, impianti industriali, ecc.
    • Le linee guida della Regione sulle ER vengono vissute come un’ingerenza
    • indebita
    • C’è più sensibilità verso le imprese energetiche che verso l’agricoltura e il
    • paesaggio
    • Secondo i dati del Comune tra il 2005 e il 2010 sono stati costruiti:
    • 58 alloggi in zone urbane
    • 64 alloggi trasformando annessi agricoli (violando le norme che imponevano di contabilizzarli) più le case rurali che sono diventate civili abitazioni
  • 66.
    • In questo piano manca la visione del futuro
    • Dov’è il nuovo lavoro? Quali sono i settori su cui si punta? Agricoltura? Turismo? Termalismo? Quali imprese produttive e di servizio?
    • L’unica risposta sembra l’edilizia e il mercato immobiliare. Settore da
    • considerare, ma per il recupero, il riuso e il reale fabbisogno, non per la speculazione immobiliare.
    • Se aspettiamo la speculazione dovremo attendere a lungo e, se dovesse riprendere, consumerebbe altre risorse (finanziarie, produttive, paesaggistiche) lasciandoci ancora
    • meno speranze per il futuro.
  • 67. Avremmo voluto il confronto
    • Contesteranno tutto quello che diciamo.
    • Chi ha voglia e può si legga gli atti, si faccia un’idea propria
    • Avremmo voluto il contraddittorio, ma non c’è
    • mai stato, neppure in consiglio comunale.
    • Non rispondono mai nel merito, solo richiami
    • generici e poi votano a maggioranza
    • MA CAMBIARE SI PU0’ ANCORA
    • SI PUO’ SEMPRE