• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Laboratorio di italiano
 

Laboratorio di italiano

on

  • 1,083 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,083
Views on SlideShare
1,064
Embed Views
19

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 19

http://www.comprensivoruffano.it 18
https://www.facebook.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Laboratorio di italiano Laboratorio di italiano Presentation Transcript

    • Le formichine della I B lLaboratorio di italianoa.s. 2011-2012
    • Che spasso giocare con le parole! Quest’anno, in aula, le parole fluivano dalla nostra mente ispirateda un colore, da un oggetto, da una sensazione, daun compagno e... dalla nostra fantasia. Una parola tira l’altra: proprio come le ciliege; le abbiamo accostate, legate fra loro per creare brevi pensieri, filastrocche, poesie, limerik. Beh!!! Ci siamo proprio divertiti!
    • 1) Parole… legate2) Racchiuse in un brano3) Ispirazioni … da un colore4) Poesiola di un aggettivo5) Oggetto “NASCOSTO” in rima6) … e in prosa7) Catene di parole “RIMATE”8) Filastroccata9) Compagni di…versificati10) “Verseggiare” le città11) Limerick… che divertimento12) W la scuola poetata13) Professori… in versi14) Ringraziamenti
    • • Sedia vecchia casa paese• Sedia vecchia borsa grande• Sedia nuova macchina bella• Sedia nuova città antica D ‘Amico Sandy gruppo A
    • … RACCHIUSE IN UN BRANO Al mattino, in giardino,si vede un FIORE con un PETALO FRESCO di rugiada. AZZURRO come il cielo che risplende sopra il MARE mentre sugli scogli arrivano schizzi d’ACQUA; LEGGERO come un CUSCINO dipiume ormai sgonfio,dopo una lotta con un amico. Gruppo B
    • La nascita di una bambina crea un andirivieni di persone con orchidee, rose e fiori di vario tipo. Vogliono accoglierlo al nuovo mondo,ammirando la sua delicatezza.
    • Ritorna la primavera,i prati si riempiono d’erbetta,gli alberi riacquistano le foglie e i In una pianura , c’è un germogli ridiventano fiori. Il mondo si risveglia e piccolo prato con tantifinalmente ritorna l’allegria sul cespugli e alcune piantine volto di tutte le persone. da cui sono cadute tante foglie,perché è arrivato l’autunno.
    • Quando passeggio la sotto luminosità del sole,che emana un intenso calore,amo sentire ilcinguettio dei canarini dalle La serenità e l’allegria suscitano nelpiume gialle come la buccia di un limone maturo. cuore della gente calore come Quello dei raggi del sole color oro. Dal balcone si osserva un bellissimo paesaggio: i girasoli si dirigono verso il sole, un pulcino che impara a volare dalla sua mamma e un canarino che si appoggia stanco su un albero di limone.
    • Poesiola di un aggettivo “fragile” Un giorno un VASO tutto di VETROSe ne stava fermo sul mobile del signor Pietro, Che i NEONATI vuol curare Per la gioia di donare Alla gente il suo AMORE Con la dolcezza del suo CUORE. GRUPPO C
    • Che sogno ieri sera,una giornata di primavera.una farfalla volava,una coccinella cantava.Su un petalo rosa,una fatina graziosa.Su una foglia di tulipano,il vento soffiava invano.Nell’aria una nuvola di pannache si chiamava Annavide una formica birichinache giocava su una piuma canterina.E sulle ali della fantasia,il sogno svanì e andò via Gruppo D
    • E’ inutile lo stomaco far soffrire Bisogna qualcosa a lui offrire. Nutrirlo con un ovale marrone Simile a un piccolo pallone. Crudo non è gustoso Perché gelatinoso. Quando viene cucinato Diventa un po’ salato Ma da tutti e ben apprezzato. gruppo a
    • Oggetto nascosto … in PROSA FIAMMIFERO Scusi, potrei acquistare dieci diquelle specie di matite, eee… come si chiamano?! Quelle cose che servono ad accendere in cucina, quelli oggetti che usano i fumatori :sono di legno con un cappellino colorato, a volte bianco, rosso, verde, azzurro, ma a volte beige,quelle cose che fanno schhh quando sfregano sul ruvido e se sono in molti riscaldano. GRUPPO D
    • Corto:porto – risorto – storto – orto – morto.otto:rotto – risotto – otto – motto – bottoBiscotto: – orsacchiotto – pellicciotto – canotto –risotto – botto – otto.Partito:pentito – ferito – inserito – bollito –restituito – capito – sentito – sbiadito – colorito.Letto:tetto – riletto – capretto – piccoletto – ovettoorsetto – rossetto – lupetto.Pollo:francobollo – controllo – collo – apollo –atollo. Gruppo:A
    • Che bel Canotto Con sopra un orsaCChiotto Che indossa un pelliCCiotto Mentre Mangia un bisCotto . d’ un tratto un gran botto il Canotto si è rotto … addio Cena Con risottoperChé l’ orsaCChiotto non arriva per le otto. gruppo a
    • FilastroCCa di … donato ieri il nostro aMiCo donato Con la palla ha gioCato d’un tratto è divenuto pelato. e gli e’ venuta voglia di un gelato, proprio di Quello al CioCColato, in un solo Minuto lo ha divoratodopo di Che un bel traMonto ha guardato. gruppo C
    • Francesca Lucatelli fa dei figli belli. Lucatelli Andrea Caroppo Francesca è ricoperto di sciroppo Alessia Fiorito ama la pesca Caroppo Andrea ci ha tanto divertito. va a piedi in Corea. Fiorito Alessiaogni Domenica va a messa. Camilla Casarano Lorenzo Fosco legge felicemente il Corano Desirée De Vitis Vive nel bosco. Casarano Camilla Va spesso al sidis ha il pigiama lilla. Fosco Lorenzo De Vitis Desirée È una bevitrice di caffè. Quel che dice non ha senso. Marco Meraglia Alessandra Rizzello È il figlio dell’ape Maja. Si è incastrata nel carrello. Rizzello Alessandra Maraglia Marco Non è creduta come Cassandra È un esperto dell’ arco
    • verseggiare le Città Ho conosciuto un tale, Un tale di Matera Che passeggiava con la sua pantera.
    • Ho conosciuto un tale, Un tale di RuffanoChe è caduto in un pantano.
    • • Quella pazza di Donatella• ama molto la mortadella• panini buoni sempre fa• e per mai nulla al mondo ne comprerà• quella simpatica e pazza Donatella.
    • C’era quella pazza di LarinaChe parlava con la sua gallina. Dopo essere diventata nonnaAndava in giro con la minigonna Quella pazza di Larina
    • W la scuola poetata Nellascuola Media di Ruffano di Ruffano Nella scuola Media Non si fa fa grana baccano, Non si gran baccano, Perché intenti siamo studiare Perché tutto vogliamo imparare a studiare In quanto intenti siamo In quanto tutto vogliamo imparare. Storia, scienze e geografia Facciamo sempre con simpatia. Storia, scienze e geografia Facciamo sempre con simpatia. Siamo buoni studenti, Siamo buoni studenti, Comeaffermano i nostri docenti. Come affermano i nostri docenti. Ogni giorno un’interrogazione Ma poifinalmente la ricreazione.ricreazione. finalmente la Ogni giorno un’ interrogazione, Ma poi A fine anno ci sarà una gran festa festa A fine anno una gran Con un gelatone a testa. Con un gelatone a testa. Gruppo d
    • Una rosa alla prof Piccinno Ada che riesce a tenerci tutti a bada e nonostante la facciamo arrabbiare ci dà un insegnamento da invidiare. Un bacio alla prof Michela Puce che verso la matematica ci conduce. dimostrando tanta costanzama a volte le facciamo perdere la speranza.
    • Un saluto alla Prof Romano Danila che ci mette tutti in fila la storia ci fa studiare con cause e conseguenze da imparare. Un abbraccio alla prof Ippazia Annesi che ci fa studiare il flauto per mesi la musica ci fa ascoltaree con uno schiocco di dita la fa memorizzare. Un’ opera d’arte al professore Nuzzo Rocco che ci fa imparare persino il Barocco anche l’argilla ci fa modellare e come Michelangelo ci fa diventare.
    • Una schiacciata , il professore Stifani Bruno, ci fa battere uno ad uno e ci porta ai campionati dopo essere stati ben allenati .Good morning prof Garzia M. Antonietta che non ci metti tanta fretta nell’ insegnarci l’ inglese con la sua dolcezza a noi palese. Un inchino alla prof M. Elena Bruno che coltiva un grosso pruno e col pollice verde della sua mano cura le piante anche da lontano.
    • Bonjour prof M. Antonietta Gallucci che tutte le incertezze ci sbucci francesini ci fai diventaree un giorno in Francia ci dovrai portare.Un saluto alla prof Mercedes Vadrucci che prende il caffé al bar Martinucci bei voti ama assegnare e gli studenti la vogliono ringraziare. Gruppo D
    • Alla professoressa Piccinno Ada che ci saluta per strada Alla professoressa Michela Puceche a studiare la matematica ci induce. Al professore Nuzzo Rocco che ama lo stile barocco.
    • Alla professoressa Maria Antonietta Gallucci che beve il caffè da Martinucci. Al professore Stifani Bruno che ci allena ad uno ad uno. Alla professoressa Maria Antonietta Garzia che è per noi una dolce poesia. Alla professoressa Anna Elena Brunoche ha il pollice verde col suo frondoso pruno.
    • Alla professoressa Romano Danila che fa un bel viaggio a Manila.Alla professoressa Mercedes Vadrucci a cui abbiamo regalato un vassoio di cantucci. Alla professoressa Ippazia Annesi a cui piace cantare canzoni francesi.
    • Ringraziamenti in rima… Un grazie infinito alla Dirigenteper averci dato una sala multimediale efficiente. Lei ha così tanta pazienza della quale virtù non rimane mai senza. Quella tenace della nostra Dirigente.