Web 2.0, comunicazione e marketing

  • 641 views
Uploaded on

 

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
641
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
10
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • Catalogazione delle informazioni centrata sull’utente (Tassonomia/categorie vs. Folksonomia/tag) Web come piattaforma software: web service invece di desktop software Controllo avanzato e semplificato dell’interfaccia: fruizione personalizzata Integrazione, assemblaggio e modularità delle infrastrutture e delle applicazioni (mashup, apps portabili) Web syndication Portabilità dei servizi su sistemi operativi e dispositivi diversi Qualità di un servizio proporzionale al numero di utenti coinvolti

Transcript

  • 1. WEB 2.0, COMUNICAZIONE, MARKETING, ENTERPRISE 2.0, P.A. 2.0 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 2. Web 2.0 Verso una definizione 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 3. 1. Alcune definizioni del Web 2.0 e differenza con il Web 1.0
    • Sistema di relazioni tra persone
    • Spazio di partecipazione multimediale collettiva
    • Il consumer è il protagonista
    • Utente ben identificabile o identificato
    • UGC (User Generated Content): l’utente crea il contenuto (e ne controlla il valore)
    • Contenuti condivisi e scambiati (P2P)
    • Conoscenza partecipativa e non più solo fruitiva
    • Catalogazione delle informazioni centrata sull’utente (Tassonomia/categorie vs. Folksonomia/tag)
    Il Web 2.0: 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 4. 1. Alcune definizioni del Web 2.0 e differenza con il Web 1.0 (segue)
    • Web come piattaforma software: web service invece di desktop software
    • Controllo avanzato e semplificato dell’interfaccia: fruizione personalizzata
    • Integrazione, assemblaggio e modularità delle infrastrutture e delle applicazioni (mashup, apps portabili)
    • Web syndication http://en.wikipedia.org/wiki/Web_syndication
    • Portabilità dei servizi su sistemi operativi e dispositivi diversi
    • Qualità di un servizio proporzionale al numero di utenti coinvolti
    5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 5. 2. La definizione di Tim O’Reilly Il Web 2.0 nella visione di Tim O’ Reilly: http://oreillynet.com/pub/a/oreilly/tim/news/2005/09/30/what-is-web-20.html?page=1 Trad.: http://www.awaredesign.eu/articles/14-Cos-Web-2-0 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 6. 5-6 febbraio 2009 - Roma 3. Decalogo del Web 2.0 Il Web 2.0 in sintesi (secondo Vito Di Bari): http://www.timeandmind.net/ index.php ?method=press&action=zoom&id=5
  • 7. 5-6 febbraio 2009 - Roma Le forme e i modelli del Web 2.0
  • 8. 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • Top Web 2.0 Sites http://movers20.esnips.com/TableStatAction.ns?reportId=100
    • Classifica blog italiani http:// it.blogbabel.com / metrics /
    • Top social news e bookmark http://www.ebizmba.com/articles/social30
    • Elenco siti social news italiani http://ilprincipino89.blogspot.com/2009/01/ i-migliori-social-network-italiani-ve.html
    • I 100 siti più importanti in Italia secondo Alexa http://www.alexa.com/site/ds/ top_sites ?cc=IT&ts_mode=country&lang=none
    I portali e le applicazioni Web 2.0 più importanti: 4. Le classifiche del Web 2.0
  • 9. 5. Il personal publishing
    • Diario personale
    • Area di pubblicazione condivisa
    • Spazio di dialogo asincrono
    • Piattaforma cross-referenziale
    I blog e la blogosfera http:// it.youtube.com / watch ?v=dRRT_7DTBkg 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • Splinder http://www.splinder.com
    • Blogger http://www.blogger.com
    • Wordpress http://www.wordpress.com
    Esempi:
  • 10. 6. Gestione e filtraggio dei contenuti informativi 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • Feed RSS http://it.youtube.com/watch?v=8FmePY7dwDg
    • Tag http://en.wikipedia.org/wiki/Tag_( metadata )
    • Permalink http://en.wikipedia.org/wiki/Permalink
    Tecnologie per la gestione e il filtraggio dei contenuti:
    • Start page ( Netvibes , iGoogle , ...)
    • Social news ( Digg , Technorati , Diggita ...)
    • Social bookmarking ( Del.icio.us , Netvouz , ...)
    Modelli:
  • 11. 5-6 febbraio 2009 - Roma 7. La condivisione della conoscenza «L'obiettivo che ci poniamo con Wikipedia è di creare un'enciclopedia a contenuto aperto (cioè modificabile) ed attendibile: la più grande della storia, sia in termini di ampiezza, sia in termini di profondità dei contenuti». I cinque Pilastri http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Cinque_pilastri Le linee guida http:// it.wikipedia.org / wiki / Wikipedia :Raccomandazioni_e_linee_guida Il progetto Wikipedia «Find and collaborate with people who love what you love». http://www.wikia.com/ wiki / Wikia Wikia
  • 12. 5-6 febbraio 2009 - Roma 8. La fruizione, la condivisione e l’utilizzo della multimedialità
    • Music sharing ( LastFM , Imeem , Coda.fm , ...)
    • Photo sharing ( Flickr , Picasa , Webshots , ...)
    • Video sharing ( YouTube , Megavideo , ...)
    • Content repository ( Megaupload , Rapidshare , ...)
        •  Un esempio di interconnessione blog/content repository/app: DDLHits
    • Altri media ( Slideshare , Scribd , ...)
    Il Web: universo di contenuti condivisi ad alto coinvolgimento
    • Podcast.it
    I podcast
  • 13. 5-6 febbraio 2009 - Roma 9. Il lavoro condiviso e la cross-platform
    • Gestione documenti professionali ( Google Docs , Office Live Workspace , Zoho )
    • Gestione gruppi di lavoro e progetti ( Timexchange )
    • CRM ( Microsoft Dynamics CRM , AbsoluteBusy , ...)
    • Idee e progetti ( Writeboard )
    Il Web come piattaforma di applicazioni Yahoo Pipes  Presentazione Esempio: Mapdango Il mashup Google Maps La georeferenziazione
  • 14. 5-6 febbraio 2009 - Roma 10. I social network
    • Generalisti ( Facebook , MySpace , Netlog , Badoo , Orkut , Hi5 , ...)
    • Incontri di coppia ( Meetic , Incontri Supereva , [email_address] , Trovamici Libero , ...)
    • Personali ( Ning )
    • Instant status e microblog ( Twitter , Jaiku , ...)
    • Tematici ( Motoritalia , Mypersonaltrainer , Vinix , ...)
    •  Una lista: http://www.cutuli.it/risorse/links-ai-migliori-social-network-italiani
    • Georeferenziali ( Foursquare , …)
    Le persone e le relazioni sono il contenuto
  • 15. 5-6 febbraio 2009 - Roma 11. Il dialogo in tempo reale
    • I contatti diventano reti
    • Integrazione con spazi social network
    • Multimedialità avanzata e VoIP
    • Condivisione file e documenti
    • Approccio collaborativo e non più solo dialogico
    Le chat nel Web 2.0
    • Windows Live Messenger, Yahoo! Messenger, Skype
    • Meebo
    Esempi:
  • 16. 5-6 febbraio 2009 - Roma 12. Il social brand e l’e-commerce 2.0
    • Siti: Nike , Levi’s , Pepsi , ...
    • Su Facebook: Adidas , McDonald’s , Alfa Romeo , ...
    • Su Flickr: iPhone , Lamborghini , ...
    • Su YouTube: Honda , IBM , WarnerBros , ...
    Il brand sponsorizza le persone e la loro attività
    • eBay
    • Amazon
    Il cliente è il protagonista
  • 17. 5-6 febbraio 2009 - Roma 13. I mondi virtuali 3D Riprodurre l’architettura del mondo e delle relazioni: Second Life e i MMORPG (massively multiplayer online role-playing game) Elenco mondi virtuali: http://www.fabricoffolly.com/2007/10/second-life-in-perspective-round-up-of.html http://b-side.com.sg/blog/2007/10/15_virtual_worlds_currently_in.html http://www.virtualworldsreview.com/
  • 18. 5-6 febbraio 2009 - Roma Gli strumenti del Web 2.0
  • 19. 5-6 febbraio 2009 - Roma 14. Logiche di progettazione
    • Supportare modelli di programmazione leggeri che rendano possibili sistemi abbinati in modo non rigido. La complessità dei web service sponsorizzati dalle grandi aziende è progettata per consentire abbinamenti rigidi. Se questo è necessario in molti casi, molte delle applicazioni più interessanti possono rimanere abbinate in modo libero, addirittura fragile. Il punto di vista del Web 2.0 è molto diverso dal punto di vista IT tradizionale!
    • 2. Pensare alla syndication e non alla coordinazione. I web service semplici, come RSS e quelli basati su REST, sono propensi a rendere disponibili i dati verso l’esterno, piuttosto che a controllare cosa succede quando si arriva all’altra estremità della connessione. Questa idea è fondamentale per internet stesso, il riflesso di quanto è noto come il principio end-to-end.
    • 3. Progettare ”hackable” e remixable. I sistemi come il web, RSS e AJAX hanno tutti un aspetto in comune: le barriere per il riutilizzo sono estremamente basse. Buona parte del software utile è effettivamente open source, ma anche quando non lo è, poco esiste in termini di protezione della proprietà intellettuale. L’opzione "View Source" del browser web ha reso qualunque utente in grado di copiare le pagine web di chiunque altro; l’RSS è stato progettato per abilitare l’utente a vedere il contenuto desiderato che desidera, nel momento in cui lo desidera, non su ordine del provider di informazioni; i web service di maggior successo sono quelli che sono stati più facili da portare in direzioni nuove, che i loro creatori non avevano immaginato. La frase "some rights reserved" (“alcuni diritti riservati, N.d.T.), resa popolare da Creative Commons in contrapposizione alla più tipica "all rights reserved" (“tutti i diritti riservati, N.d.T.), è un utile indicatore.
    Tre regole imprescindibili:
  • 20. 5-6 febbraio 2009 - Roma 15. Architetture disponibili Aziende che producono software per la realizzazione di impianti Web 2.0  http://www.web-strategist.com/blog/2007/07/20/ list-of-companies-that-provide-collaboration-platforms / Software “white label”  http://www.web-strategist.com/blog/2007/02/12/list-of-white-label-social-networking-platforms/ Alcune soluzioni strutturali esistenti:
  • 21. 5-6 febbraio 2009 - Roma Dati statistici del Web 2.0
  • 22. 16. Dati e statistiche
    • Uso Internet in Italia
    • http://web.mclink.it/MC8216/dati/dati3.htm
    • Alcuni dati sui principali social network
    • http://thefuturebuzz.com/2009/01/12/social-media-web-20-internet-numbers-stats/
    • http://socialmediatoday.com/soravjain/237864/fascinating-social-media-facts-year-2010
    • Fonte di riferimento
    • http://socialmediatoday.com/tompick/176932/best-social-media-stats-and-market-research-2010-so-far
    • Serie di infografiche
    • http://www.spotlightideas.co.uk/?p=5198
    5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 23. 5-6 febbraio 2009 - Roma Comunicazione nel Web 2.0
  • 24. 17. Il comportamento degli utenti La classificazione di Forrester http://davefleet.com/2008/10/forresters-new-technographics-data-how-do-canadians-measure-up/ 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 25. 18. Dalla comunicazione one-way alla comunicazione interattiva
    • Il modello di Shannon e Weaver
      • http://coral.lili.uni-bielefeld.de/Classes/Summer96/Textdesc/funslides/node7.html
    • Il modello di Jakobson
      • http://coral.lili.uni-bielefeld.de/Classes/Summer96/Textdesc/funslides/node8.html
    La comunicazione come processo ordinato dal mittente al destinatario. La comunicazione come relazione tra il produttore e il consumatore di segni. Di fatto, la comunicazione non è mai a una sola via, perché sempre il ricevente è in grado di far sapere all'emittente, "come la pensa" e quindi non può non influire, con le sue parole e il suo comportamento, sul successivo procedere del processo di comunicazione. (Paul Watzlawick) 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 26. 19. Dalla comunicazione interattiva a quella partecipativa La comunicazione presume un’attività reciproca di definizione del senso e dei contenuti. Il senso è il risultato di una negoziazione in cui i partecipanti al processo di comunicazione realizzano il proprio universo di rappresentazioni. Quello che si esprime è ciò che si trova nell’espressione conseguenziale del destinatario della comunicazione. 5-6 febbraio 2009 - Roma L’interazione come partecipazione, coinvolgimento reciproco e coordinazione
  • 27. 5-6 febbraio 2009 - Roma Marketing e imprese nel Web 2.0
  • 28.
    • Il Cluetrain Manifesto :
    • la provocazione del nuovo marketing
      •  http://cluetrain.com/#manifesto
      •  http://www.mestierediscrivere.com/testi/Tesi.htm
      •  http://en.wikipedia.org/wiki/Cluetrain_Manifesto
    21. Il mercato come dialogo 5-6 febbraio 2009 - Roma
  • 29. 22. Alcune caratteristiche del marketing del Web 2.0 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • Il consumer diventa prosumer
    • La segmentazione e la targettizzazione classica non bastano più: il prosumer è un interlocutore attivo
    • Colpire non va più a segno: inizia l’era del coinvolgimento, il marketing della partecipazione
    Tratti distintivi del mercato dell’interazione:
  • 30. 23. Il marketing non convenzionale 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • Viral marketing
    • Buzz marketing
    • Tribal marketing
    • Guerrilla marketing
    • Experiential marketing
    Le linee operative del nuovo marketing: 23. Il marketing non convenzionale Le linee operative del nuovo marketing:
  • 31. 24. Enterprise 2.0 5-6 febbraio 2009 - Roma
    • La definizione di Andrew McAfee:
      •  http:// andrewmcafee.org /2006/05/enterprise_20_version_20/
    • Enterprise 2.0: l’uso degli strumenti del Web 2.0 all’interno delle aziende,
    • o tra le aziende e i loro partner e clienti.
    Identikit dell’Enterprise 2.0:
  • 32. Web 2.0 e P.A.
  • 33.
    • Alcuni obiettivi(/obblighi?) delle P.A. virtuose:
    • Informare il pubblico
    • - tempestività
    • - esaustività
    • - esattezza
    • Ricevere informazioni, feedback e richieste dal pubblico
    • Snellire la gestione burocratica
    • Mostrare e attuare efficienza operativa
    • Rilasciare materiali documentali
    25. Obiettivi delle P.A.
  • 34.
    • Flusso informativo top-down
    • vs. costruzione di un dialogo
    • Informazioni astratte e prive di riferimento immediato
    • vs. informazioni direttamente referenziate
    • Burocrazia rigida e monocanale
    • vs. numerosi modelli e canali equivalenti e alternativi
    • Efficienza operativa
    • vs. efficienza relazionale
    • Il cittadino si adatta alle regole
    • vs. le regole si costruiscono per soddisfare il cittadino
    • Documenti di difficile reperibilità
    • vs. accesso ai documenti semplificato
    26. Il marketing non convenzionale Le linee operative del nuovo marketing:
  • 35. 14. Web 2.0 e P.A. Social media e P.A.: alcuni esempi http://www.masterofpublicadministration.org/top-50-public-administration-web-resources.html
  • 36. communication village Servizi di comunicazione, web marketing, contenuti editoriali, formazione www.communicationvillage.com communicationvillageblog.wordpress.com Tel. : 0382.554425 E-mail : [email_address] Comunicazione e progetti : [email_address] Marketing : [email_address] Formazione : [email_address] Skype : communication_village Contatti