Presentazione rapporto biggeri in provincia 18 marzo 2011

452 views
328 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
452
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione rapporto biggeri in provincia 18 marzo 2011

  1. 1. Rapporto sullo stato di salute delle popolazioni residenti nell’area della valle del Serchio Annibale Biggeri, Gabriele Accetta, Dolores Catelan Dipartimento di Statistica “G. Parenti” Università di Firenze UO Biostatistica, ISPO Firenze Lucca 18 marzo 2011
  2. 2. Conclusioni• La popolazione residente nella Valle del Serchio mostra una mortalità e una prevalenza su fonte ospedaliera di malattie cronico- degenerative maggiore della media regionale.• Malattie cardiocircolatorie e malattie respiratorie croniche, malattie renali croniche, tumore del polmone, tumore della mammella e dell’utero, linfomi sono le patologie più diffuse.• Fonti di emissione di metalli pesanti e altri inquinanti dell’aria sono presenti nel territorio. Tali sostanze sono note per essere fattori di rischio per molte di queste patologie (m. respiratorie e tumore polmonare, m. cardiovascolari, m. renali croniche).
  3. 3. Implicazioni• La Provincia di Lucca nel suo insieme è una delle aree storicamente a più alta mortalità della Regione. È necessario definire un piano di intervento articolato e coordinato, salvaguardando però le specificità della Valle del Serchio rispetto al capoluogo e alla Versilia.• Fonti di pressione ambientale con emissioni di sostanze note per la loro tossicità sono presenti nella Valle. L’aumentata frequenza di malattie che in letteratura sono associate all’esposizione agli inquinanti presenti nella Valle richiede che vengano poste in essere adeguate misure di contenimento o bonifica.• Studi epidemiologici su sottogruppi di popolazione sono opportuni. Si tratta dei lavoratori esposti e dei soggetti affetti da malattie potenzialmente collegabili agli inquinanti in gioco.
  4. 4. PremessaIl Rapporto è parte integrante del Progetto di ricerca finalizzata ex articolo 12, comma 2 lettera b), del D.Lgs.502/92, numero 2006- 387926, denominato “Sorveglianza epidemiologica del rischio legato a fonti di origine industriale e militare” di cui è Responsabile scientifico il Prof. Biggeri, con scadenza 31-12-2010 (Ministero della Salute DGRST prot. 0005561-P-16/09/2009)L’area della Valle del Serchio è stata inserita nel Progetto su richiesta della Provincia di Lucca in data 25/11/2010.
  5. 5. Introduzione – perché questa indagine ?• Negli ultimi trenta anni sono emerse a più riprese preoccupazioni da parte degli abitanti della valle del Serchio per la presenza di sostanze inquinanti nell’ambiente, per i rischi per la salute, per le strategie di contenimento e bonifica nonché per la pianificazione di ulteriori attività che potrebbero aggravare la pressione ambientale nell’area.• L’area nord-occidentale della Toscana mostra una mortalità più alta della media regionale fin dai primi atlanti di mortalità pubblicati.• Nella valle del Serchio sono presenti industrie con emissioni inquinanti note in letteratura per la loro pericolosità. Molte indagini biotossicologiche ed epidemiologiche sono state condotte negli ultimi venti anni.• Manca una valutazione globale della salute della popolazione residente.
  6. 6. Obiettivi• Nel presente rapporto ci si propone di valutare il profilo di salute della popolazione residente nella valle del Serchio quale risulta dai dati di mortalità ISTAT e dai dati delle schede di dimissione ospedaliera dell’archivio regionale toscano.• Profilo di mortalità e prevalenza delle malattie sono studiati utilizzando fonti di tipo amministrativo e secondo una procedura standardizzata usata in analoghe indagini sulle aree italiane definite a rischio dal Ministero dell’Ambiente da parte dell’Organizzazione mondiale della Sanità.• La caratterizzazione del profilo di salute attuale insieme con la revisione narrativa delle indagini epidemiologiche eseguite in precedenza e delle informazioni sugli inquinanti ambientali permetterà di identificare le priorità di intervento.
  7. 7. Schema del rapportoDescrizione del profilo di mortalità e di prevalenza per causa nel periodo più recente possibile (2001-2006): C’è un eccesso / difetto?Valutazione dell’eventuale eterogeneità o discontinuità dei rischi : L’eccesso / difetto è localizzato?Valutazione dell’evoluzione temporale della mortalità dal 1971 al 2006: Da quanto tempo esiste l’eccesso / difetto?
  8. 8. Materiali e metodi• I dati di mortalità derivano dall’archivio ISTAT delle certificazioni di causa di morte 1971-2006, i dati di ricovero ospedaliero derivano dall’archivio regionale 1996-2006. I dati sono disponibili nell’ambito di specifici progetti di ricerca finanziati dal Ministero dell’Istruzione, e dal Ministero della Salute.• I metodi seguono Martuzzi M., Mitis F., Biggeri A., Terracini B., Bertollini R. (2002) Ambiente e stato di salute nella popolazione delle aree ad alto rischio di crisi ambientale in Italia. Epidemiologia e Prevenzione, 26,(6) Suppl. : 1-53; Biggeri A, Lagazio C, Catelan D, Pirastu R, Casson F, Terracini B (2006). Rapporto sullo stato di salute delle popolazioni residenti in aree interessate da poli industriali, minerari o militari della Regione Sardegna. Epidemiologia e Prevenzione, 30(1) suppl: 1-96.
  9. 9. Profilo demografico e ambientale
  10. 10. Gli inquinanti emessi dai numerosi I fattori socio-economiciimpianti (cave, Fassa Bortolo,inceneritore di Castelnuovo,discarica per ceneri di Molazzana,KME di Fornaci di Barga,bricchettaggio e depuratoreindustriale di Gallicano, cartiere,ALCE di Fornoli) e dal traffico. Lavalle è chiusa, poco ventilata esoggetta allaggravante delleinversioni termiche. Indice di deprivazione al censimento del 2001
  11. 11. Riassumendo• Si tratta di una popolazione più anziana della media provinciale (26% contro 23%)• La Garfagnana mostra un saldo negativo dal 1992, mentre la Media Valle ha visto un’inversione di tendenza negli ultimi dieci anni• Barga mostra un profilo socio-economico migliore• La Media Valle ha retto la crisi economica contenendo la disoccupazione su valori molto inferiori alla media provinciale (7,4% contro il 12,2%)
  12. 12. Risultati in sintesiDescrivere il profilo di mortalità e di prevalenza per causa nel periodo più recente possibile: C’è un eccesso / difetto?
  13. 13. Valle del serchio, uomini, 2001-2006 (Mortalità ISTAT)Patologie osserv smr smr90low smr90up smragg smragg90low smragg90upTutte le cause 2187 105.3 101.6 109.0 104.5 100.8 108.2Malattie del sistema circolatorio 817 105.4 99.5 111.6 104.0 98.1 110.0CHD 338 121.9 111.2 133.0 120.0 109.5 131.0Malattie dellapparato respiratorio 236 141.2 126.5 156.7 140.3 125.7 155.7Malattie croniche dellapparato respiratorio 117 122.8 104.8 142.1 122.1 104.2 141.3Pneumoconiosi 67 791.6 640.1 957.7 573.1 463.4 693.4Malattie dellapparato digerente 109 134.8 114.3 156.8 131.7 111.7 153.2Cirrosi epatica 63 190.0 152.5 231.1 179.3 143.9 218.1Malattie dellapparato urinario 35 120.8 89.4 156.4 122.3 90.5 158.3Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 15 94.0 58.2 137.5 90.9 56.2 132.9Traumatismi e avvelenamenti 111 111.2 94.4 129.1 109.1 92.7 126.8Tumori 672 92.3 86.6 98.3 91.9 86.2 97.9Tumore stomaco 46 73.1 56.4 91.8 73.1 56.4 91.8Tumore colon-retto 65 86.0 69.3 104.3 86.7 69.8 105.2Tumore fegato e dotti extraepatici 43 84.6 64.6 107.0 82.4 63.0 104.2Tumore laringe 15 120.7 74.7 176.6 121.0 74.9 177.0Tumore trachea bronchi e polmoni 193 99.0 87.6 111.1 98.2 86.9 110.1Tumore maligno pleura 8 133.9 67.2 221.1 126.2 63.3 208.4Tumore prostata 51 88.1 68.9 109.4 89.1 69.7 110.6Tumore testicolo 1 180.4 8.8 552.9 172.4 8.4 528.6Tumore vescica 20 55.0 36.5 76.8 54.5 36.2 76.1Linfoematopoietico totale 57 109.5 86.8 134.4 109.8 87.1 134.9Linfomi non hodgkin 21 118.7 79.8 164.6 119.3 80.2 165.4Leucemie 20 87.7 58.3 122.4 88.8 59.1 124.1
  14. 14. Valle del serchio, donne, 2001-2006 (Mortalità ISTAT)Patologie osserv smr smr90low smr90up smragg smragg90low smragg90upTutte le cause 2426 104.1 100.7 107.6 103.9 100.4 107.4Malattie del sistema circolatorio 1212 111.3 106.1 116.6 110.0 104.8 115.2CHD 383 137.4 126.1 149.1 133.8 122.8 145.2Malattie dellapparato respiratorio 136 100.6 86.8 115.2 102.9 88.9 117.9Malattie croniche dellapparato respiratorio 79 129.4 106.5 154.4 131.6 108.3 156.9Malattie dellapparato digerente 88 92.2 76.7 109.0 91.9 76.4 108.6Cirrosi epatica 27 92.0 65.1 123.1 91.7 64.9 122.7Malattie dellapparato urinario 31 95.0 68.9 124.8 92.3 67.0 121.3Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 36 96.2 71.5 124.1 92.9 69.1 119.9Traumatismi e avvelenamenti 87 111.1 92.3 131.5 111.6 92.8 132.1Tumori 584 104.0 97.0 111.2 104.7 97.7 111.9Tumore stomaco 37 78.2 58.4 100.6 78.0 58.2 100.3Tumore colon-retto 56 81.5 64.5 100.3 82.8 65.5 101.8Tumore fegato e dotti extraepatici 51 125.7 98.3 156.1 122.8 96.1 152.6Tumore laringe 1 78.3 3.8 240.2 88.3 4.3 270.6Tumore trachea bronchi e polmoni 67 127.8 103.3 154.6 132.1 106.8 159.8Tumore maligno pleura 2 80.6 14.7 193.9 83.4 15.2 200.5Tumore mammella 89 109.9 91.5 129.8 111.3 92.7 131.5Tumore utero 25 115.9 80.8 156.7 113.0 78.7 152.8Tumore ovaio 27 109.2 77.3 146.2 111.5 78.9 149.2Tumore vescica 12 109.9 63.7 167.3 109.8 63.7 167.1Linfoematopoietico totale 48 95.2 73.9 119.0 94.7 73.5 118.4Linfomi non hodgkin 24 136.0 94.0 185.0 135.5 93.7 184.3Leucemie 14 69.0 41.9 102.2 69.7 42.3 103.2
  15. 15. Valle del serchio, uomini, 2001-2006 Ricoverati (d. princ. SDO Regione Toscana) Patologie osserv smr smr90low smr90up smragg 90low 90up Malattie del sistema circolatorio 3711 104.31 101.51 107.15 103.69 100.91 106.50 CHD 1218 117.89 112.40 123.51 117.21 111.74 122.79 Malattie dellapparato respiratorio esclusa influenza 1839 99.04 95.27 102.87 97.90 94.18 101.69 Malattie croniche dellapparato respiratorio 562 156.16 145.50 167.16 151.28 140.95 161.94 Pneumoconiosi 27 240.91 170.42 322.40 173.40 122.67 232.06 Malattie dellapparato digerente 2600 92.78 89.81 95.79 92.46 89.50 95.47 Cirrosi epatica 121 126.94 108.62 146.55 122.51 104.83 141.44 Malattie dellapparato urinario 878 117.72 111.27 124.34 117.69 111.24 124.31 Nefrosi 33 134.26 98.44 175.10 135.35 99.24 176.52 Insufficienza renale 334 169.40 154.48 184.96 166.65 151.96 181.95 Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 891 91.74 86.75 96.86 90.66 85.73 95.72 Traumatismi e avvelenamenti 2050 93.83 90.45 97.27 93.85 90.46 97.28 Tumori 1866 92.87 89.37 96.44 92.50 89.01 96.05 Tumore stomaco 78 87.20 71.67 104.11 87.30 71.75 104.23 Tumore colon-retto 176 81.47 71.66 91.85 81.84 71.99 92.27 Tumore fegato e dotti extraepatici 80 107.93 88.94 128.59 106.77 87.98 127.20 Tumore laringe 45 119.35 91.79 150.19 115.76 89.02 145.67 Tumore trachea bronchi e polmoni 272 116.45 105.11 128.33 115.59 104.33 127.38 Tumore maligno pleura 12 131.12 76.06 199.59 124.88 72.44 190.08 Tumore prostata 181 88.61 78.08 99.74 85.88 75.68 96.67 Tumore testicolo 11 97.61 55.06 151.04 96.24 54.29 148.91 Tumore vescica 203 90.73 80.53 101.47 90.94 80.72 101.71 Linfoematopoietico totale 131 111.75 96.23 128.32 112.20 96.62 128.85 Linfomi non hodgkin 59 110.73 88.22 135.56 111.42 88.77 136.41 Leucemie 44 110.06 84.37 138.83 110.39 84.63 139.26
  16. 16. Valle del serchio, donne, 2001-2006 Ricoverati (d. princ. SDO Regione Toscana) Patologie osserv smr smr90low smr90up smragg 90low 90up Malattie del sistema circolatorio 3578 107.77 104.82 110.75 106.78 103.87 109.74 CHD 784 125.56 118.29 133.04 121.77 114.72 129.02 Malattie dellapparato respiratorio esclusa influenza 1431 99.02 94.76 103.37 98.62 94.37 102.95 Malattie croniche dellapparato respiratorio 399 143.60 132.00 155.65 141.09 129.69 152.92 Malattie dellapparato digerente 2012 94.34 90.91 97.83 93.51 90.11 96.97 Cirrosi epatica 75 104.32 85.39 124.97 103.99 85.12 124.57 Malattie dellapparato urinario 674 122.87 115.20 130.77 121.79 114.19 129.62 Nefrosi 13 74.32 44.17 111.48 75.06 44.61 112.59 Insufficienza renale 300 188.70 171.17 207.00 184.40 167.27 202.28 Sintomi, segni e stati morbosi maldefiniti 820 84.42 79.63 89.33 84.16 79.39 89.06 Traumatismi e avvelenamenti 1715 80.41 77.25 83.64 81.37 78.17 84.63 Tumori 2125 94.49 91.15 97.89 94.77 91.41 98.18 Tumore stomaco 56 89.48 70.84 110.11 89.84 71.12 110.54 Tumore colon-retto 155 83.87 73.13 95.28 84.64 73.80 96.15 Tumore fegato e dotti extraepatici 65 126.07 101.58 152.95 125.36 101.02 152.09 Tumore laringe 6 133.76 58.91 235.72 128.58 56.63 226.60 Tumore trachea bronchi e polmoni 89 138.61 115.43 163.71 142.33 118.53 168.11 Tumore maligno pleura 3 84.44 23.54 179.00 83.79 23.35 177.62 Tumore mammella 348 97.03 88.65 105.75 98.51 90.00 107.36 Tumore collo utero 23 112.05 76.78 153.31 112.69 77.22 154.20 Tumore corpo utero 70 131.80 107.09 158.84 130.70 106.19 157.51 Tumore ovaio 54 112.39 88.57 138.79 112.43 88.59 138.83 Tumore vescica 55 100.28 79.20 123.60 102.11 80.65 125.86 Linfoematopoietico totale 140 132.76 114.91 151.79 133.61 115.63 152.76 Linfomi non hodgkin 54 119.08 93.83 147.05 118.64 93.48 146.50 Leucemie 42 122.57 93.33 155.40 124.49 94.79 157.84
  17. 17. Riassumendo• Vi è un eccesso del 4% nella mortalità generale rispetto alla media regionale e tenendo conto delle variabili socio-economiche. Sono circa trentuno morti in più all’anno. Sono degne di nota le seguenti patologie:• malattia coronarica (uomini +20%; donne +34%), malattie respiratorie croniche (uomini +22%; donne +32%), t. polmone e mammella nelle donne (+32% e 11%) per quanto riguarda la mortalità;• malattia coronarica (uomini +17%; donne +22%), malattie respiratorie croniche (uomini +51%; donne +41%), insufficienza renale (uomini +67%; donne +84%), tumore polmonare (uomini +16%; donne +42%), linfomi non Hodgkin (+11%, +19%) per quanto riguarda la prevelanza su fonte ospedaliera.
  18. 18. Obiettivi in sintesiValutare l’eventuale eterogeneità o discontinuità dei rischi in prossimità dei siti potenzialmente nocivi: L’eccesso / difetto è localizzato?• Pur facendo parte di una provincia a mortalità e prevalenza maggiore della media regionale, gli eccessi evidenziati per la popolazione residente nella Valle del Serchio sono localizzati e appaiono caratteristici.
  19. 19. Scala relativa Mortalità per tutte le cause, 2001-2006 BMR uomini donne
  20. 20. Scala relativa Ricoveri per malattia coronarica, 1996-2006 BMR uomini donne
  21. 21. Scala relativa Ricoveri per malattie respiratorie croniche, 1996-2006 BMR uomini donne
  22. 22. Scala relativa Ricoveri per insufficenza renale, 1996-2006 BMR uomini donne
  23. 23. Scala relativa Ricoveri per tumore polmonare, 1996-2006 BMR uomini donne
  24. 24. Obiettivi in sintesiValutare l’evoluzione temporale della mortalità nel periodo 1971-2006: Da quanto tempo esiste l’eccesso / difetto?• Lo svantaggio è presente nella mortalità per tutte le cause e le malattie circolatorie fin dal 1971 – data della prima documentazione disponibile a livello comunale.• La mortalità per le malattie respiratorie nelle donne è aumentata negli ultimi venti anni e anche quella per tumore polmonare appare aumentata dagli anni ottanta.• Non c’è prova di una convergenza verso la media regionale, lo svantaggio persiste e nelle donne aumenta, rispetto agli andamenti secolari di miglioramento della speranza di vita.
  25. 25. Valle del SerchioUominiTutte le cause decessiperiodo osservati SMR SMR_90_low SMR_90_up TD(stand)1971_1974 1836 109.05 104.90 113.27 79.661975_1979 2292 108.99 105.27 112.76 76.631980_1984 2338 112.82 109.02 116.69 77.111985_1989 2115 108.09 104.26 111.99 66.841990_1994 2097 106.71 102.91 110.57 61.081996_2000 1907 105.60 101.70 109.60 52.342001_2006 2187 105.30 101.60 109.00 49.61
  26. 26. Valle del SerchioDonneTutte le causeperiodo decessi osservati SMR SMR_90_low SMR_90_up TD(stand)1971_1974 1605 102.48 98.31 106.73 68.511975_1979 2051 103.15 99.44 106.93 64.031980_1984 2081 102.73 99.05 106.46 61.501985_1989 2082 108.11 104.24 112.03 58.211990_1994 2120 107.89 104.07 111.78 57.031996_2000 1989 102.00 98.30 105.80 47.742001_2006 2426 104.13 100.70 107.60 47.72
  27. 27. <- m. respiratorie, uominim. respiratorie, donne ->
  28. 28. Valle del SerchioUominiTumori polmoneperiodo decessi osservati SMR SMR_90_low SMR_90_up TD(stand)1971_1974 86 98.58 81.82 116.76 3.481975_1979 124 91.40 78.36 105.34 3.931980_1984 169 108.30 95.00 122.39 5.501985_1989 174 103.61 91.06 116.89 5.541990_1994 169 95.88 84.11 108.35 4.961996_2000 174 105.55 92.80 119.10 4.902001_2006 193 99.04 87.60 111.10 4.45DonneTumori polmoneperiodo decessi osservati SMR SMR_90_low SMR_90_up TD(stand)1971_1974 15 109.80 67.96 160.63 0.581975_1979 31 150.46 109.14 197.77 0.951980_1984 32 140.73 102.65 184.24 0.941985_1989 33 118.25 86.70 154.23 0.941990_1994 38 119.39 89.55 153.10 1.061996_2000 41 119.70 90.80 152.20 1.082001_2006 67 127.78 103.30 154.60 1.48
  29. 29. Le coorti di nascitauomini, tutte le cause
  30. 30. Le coorti di nascitadonne, tutte le cause
  31. 31. Conclusioni• La popolazione residente nella Valle del Serchio mostra una mortalità e una prevalenza su fonte ospedaliera di malattie cronico- degenerative maggiore della media regionale.• Malattie cardiocircolatorie e malattie respiratorie croniche, malattie renali croniche, tumore del polmone, tumore della mammella e dell’utero, linfomi sono le patologie più diffuse.• Fonti di emissione di metalli pesanti sono presenti nel territorio. Tali sostanze sono note per essere fattori di rischio per molte di queste patologie (m. respiratorie e tumore polmonare, m. renali croniche).
  32. 32. Implicazioni• La Provincia di Lucca nel suo insieme è una delle aree storicamente a più alta mortalità della Regione. È necessario definire un piano di intervento articolato e coordinato, salvaguardando però le specificità della Valle del Serchio rispetto al capoluogo e alla Versilia.• Fonti di pressione ambientale con emissioni di sostanze note per la loro tossicità sono presenti nella Valle. L’aumentata frequenza di malattie che in letteratura sono associate all’esposizione agli inquinanti presenti nella Valle richiede che vengano poste in essere adeguate misure di contenimento o bonifica.• Studi epidemiologici su sottogruppi di popolazione sono opportuni. Si tratta dei lavoratori esposti e dei soggetti affetti da malattie potenzialmente collegabili agli inquinanti in gioco.

×