il sistema solare (semplificato)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

il sistema solare (semplificato)

on

  • 7,368 views

esercitazione per corso master su LMS e LO per una progettazione simulata di uncorso di recupero estivo che includa lezioni anche per alunni con difficoltà di apprendimento

esercitazione per corso master su LMS e LO per una progettazione simulata di uncorso di recupero estivo che includa lezioni anche per alunni con difficoltà di apprendimento

Statistics

Views

Total Views
7,368
Views on SlideShare
7,332
Embed Views
36

Actions

Likes
1
Downloads
49
Comments
0

4 Embeds 36

http://comicosol.blogspot.it 24
http://comicosol.blogspot.com 7
http://www.slideshare.net 4
http://www.slideee.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    il sistema solare (semplificato) il sistema solare (semplificato) Presentation Transcript

    • IL SISTEMA SOLARE
      • Nascita e formazione
      • Il Sole
      • I pianeti interni di tipo terrestre
      • I pianeti esterni gassosi
      • Le lune
      • Asteroidi e Comete
      • I pianeti extrasolari
    • NASCITA E FORMAZIONE
      • Circa 5 miliardi di anni fa, da una nebulosa di gas e polveri, si formarono il Sole e centinaia di nuove stelle
    • La nascita dei pianeti
      • Anno 0: da una massa di gas informe inizia a condensarsi l’antenato del sole (il “protosole”)
      • Anno 100.000.000: i pianeti si sono formati
      Quindi ci sono voluti 100.000.000 per formare il sistema solare con i pianeti
    • I pianeti interni: formazione
      • I pianeti interni, sono di natura rocciosa, e sono i più vicini al Sole. Il forte calore proveniente dal sole e gli effetti del vento solare non hanno permesso di trattenere grandi quantità di gas, invece i pianeti esterni hanno trattenuto più gas.
    • I pianeti esterni: formazione
      • I pianeti esterni hanno un nucleo roccioso, sono formati da grandi quantità di gas per la scarsa azione del vento solare a quelle distanze. Attorno ai grandi pianeti gassosi si sono poi formati complessi sistemi di lune.
    • Le distanze dei pianeti
      • Mercurio è il pianeta più vicino , è lontano, in media, 58 milioni di km dal Sole.
      • La Terra è il terzo pianeta per distanza dal sole, orbita a 150 milioni di km.
      • Giove è il più grande di tutti , si trova a quasi 800 milioni di km dal Sole.
      • Plutone è il più lontano , ha un’orbita fortemente ellittica che lo porta a quasi 6 miliardi di km dal sole.
    • Le dimensioni
      • Giove, il pianeta più grande , ha un diametro, dodici volte quello della Terra
      • Plutone è il più piccolo ,
      • La Terra è il più grande tra i pianeti interni (12.742 km)
      • Ganimede, satellite di Giove, è la più grande luna del Sistema Solare;
      • La massa di tutti i pianeti raggiunge appena l’1% di quella solare
      Terra Giove Ganimede Plutone
    • IL SOLE IL SOLE
    • L’interno del Sole
      • Il Sole ha un diametro di 1,5 milioni di km, nel nucleo la temperatura è di 15 milioni di gradi
      • L’idrogeno che viene trasformato in elio mediante le reazioni nucleari libera energia che impiega un milione di anni per attraversare la zona radiativa
      • La fotosfera è la superficie visibile del Sole
      • Le protuberanze sono provocate da violente esplosioni sulla superficie.
      NUCLEO ZONA RADIATIVA ZONA CONVETTIVA PROTUBERANZE
    • La fonte di energia
      • Nel nucleo del Sole atomi di idrogeno si combinano per formare atomi di elio; da questa reazione nucleare viene liberata energia (sotto forma di raggi X e gamma)
    • Il campo magnetico e la rotazione
      • La rotazione solare avviene in modo differenziato tra equatore (25 giorni) e poli (34 giorni)
      • Questo provoca uno stiramento delle linee di forza del campo magnetico.
    • Il vento solare
      • E’ costituito da un flusso continuo di particelle ionizzate emesse dal Sole, che si disperdono in ogni direzione.
      • Quando raggiungono la Terra vengono deviate dal campo magnetico e a volte possono dar vita ad aurore boreali
    • Le protuberanze
      • La superficie del Sole è scossa da violente esplosioni che formano protuberanze
      • La loro temperatura è di 10.000°
      • Da Terra si possono ammirare durante le eclissi totali di Sole
    • La corona solare E’ l’atmosfera del Sole; da Terra la si può osservare soltanto durante le eclissi Ha una temperatura di diversi milioni di gradi, ma una densità molto bassa La Corona solare
    • Il ciclo solare
      • Ha una durata di 11 anni circa, durante i quali aumenta l’attività solare con la produzione di un gran numero di macchie
      • Ogni 22 anni si inverte la polarità del campo magnetico
    • Il Sole visto dallo spazio
      • Sonde spaziali possono osservare il Sole in tutte le lunghezze d’onda, facendo vedere strutture invisibili da terra
    • Il Sole e la Vita
      • L’energia che il Sole produce viene irraggiata nello spazio ma solo una minima parte raggiunge la Terra
      • Quella minima parte basta per far vivere il nostro pianeta infatti
      • 1) Le piante sfruttano l’energia solare per la fotosintesi clorofilliana
      • 2) L’atmosfera e gli oceani della Terra vengono animati dal calore del Sole
    • I PIANETI INTERNI I PIANETI INTERNI Terra Venere Mercurio Marte
    • Mercurio Venere Marte
    • Il volto svelato di Venere
      • L’impenetrabile coltre di nubi ha impedito per anni di vedere la superficie
      • Come sulla Terra, anche su Venere ci sono continenti elevati rispetto alle zone circostanti
      • Ci sono montagne molto alte (Mt. Maxwell) e vulcani attivi
    • Terra
      • Diametro: 12742 km
      • Densità: 5,51 g/cm 3
      • Massa: 5,977x10 27 g
      • Gravità: 1 T
      • Temperatura: +15
      • Distanza Sole: 149,6 mil.
      • Periodo rivoluz.: 365,25 giorni
      • Periodo rotaz.: 23 h 56 m 04 s
      • Velocità orbitale: 29,8 km/s
      • Satelliti: Luna
    • Il pianeta vivente
      • La Terra è l’unico pianeta del Sistema solare su cui l’acqua sia presente allo stato solido, liquido e gassoso.
      • La temperatura è idonea allo sviluppo della vita
      • L’alternarsi delle stagioni favoriscono il ricambio delle masse d’aria tra i poli e l’equatore
      • Lo scudo dell’ozono protegge la Terra dalle radiazioni UV solari che sono mortali
    • Il sistema Terra - Luna
      • La luna (orbita a) è lontana 380.000 km dalla Terra
      • Il periodo di rivoluzione della Luna attorno al nostro pianeta è di quasi 29 giorni, uguale a quello di rotazione
      • Per questo motivo a Luna presenta sempre la stessa faccia
    • I PIANETI ESTERNI I PIANETI ESTERNI Giove Saturno Urano Plutone
    • Atmosfera turbolenta
      • Giove è un pianeta gassoso; i suoi principali componenti sono l’idrogeno, l’elio, il metano e l’ammoniaca
      • Le nubi si dispongono all’equatore; all’interno di queste si possono sviluppare turbolenze e vortici che permangono anche per secoli, com’è il caso della “Grande Macchia Rossa”
    • Giove: Stella mancata
      • Giove assomiglia molto più ad una stella che ad un pianeta
      • La sua composizione chimica è infatti molto simile al Sole ed il nucleo del pianeta emette molto più calore di quanto Giove ne riceva dalla nostra stella
      • La sua massa non è di molto inferiore a quella necessaria per innescare le reazioni nucleari
    • Il Signore degli anelli
      • Gli anelli, ben visibili anche da Terra, sono composti da rocce e polveri vaganti in orbita attorno al pianeta
      • Gli anelli principali sono sei, suddivisi in sottosistemi
      • All’interno degli anelli vi sono delle zone vuote, chiamate divisioni, visibili anche con un telescopio
    • Un mondo che galleggia sull’acqua
      • Composto dagli stessi elementi chimici di Giove, Saturno ha però una caratteristica peculiare: la sua densità è così bassa (0,7 g/cm 3 ) che potrebbe galleggiare su un ipotetico mare che fosse in grado di contenerlo!
    • Un pianeta inclinato
      • Urano ha una caratteristica peculiare: il suo asse di rotazione è inclinato di quasi 90° sul piano dell’orbita; il pianeta perciò “rotola” anziché ruotare su se stesso.
    • Un pianeta “doppio”
      • Di Plutone non si conosce molto, in quanto non è mai stato visitato da sonde automatiche
      • Si sa però che è un pianeta “doppio” in quanto il suo satellite, Caronte ha dimensioni quasi paragonabili a quelle di Plutone
    • Cara, vecchia Luna!
      • La luna nacque (si pensa) dallo scontro della terra primordiale con un corpo celeste di grandi dimensioni, forse tipo Marte
      • Sulla sua superficie, infatti, si trovano minerali che sulla Terra non sono presenti, se non a grandi profondità
      • Sono stati 12 gli astronauti che tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ’70 andarono sulla Luna; e i prossimi a quando?
    • ASTEROIDI E COMETE ASTEROIDI E COMETE
      • Sono miliardi i nuclei cometari che orbitano attorno al Sole; la maggioranza sono confinati in una regione, chiamata “Nube di Oort”, situata a metà strada tra il Sole e le stelle più vicine
      Le comete: da dove vengono?
    • Nel regno del Sole
      • Quando una cometa si avvicina al Sistema solare interno, la sua superficie ghiacciata sublima al calore del Sole ed inizia ad emettere materiale che va a formare dapprima la chioma, poi la coda di ioni ed infine quella di polveri
      • La coda di gas è azzurra e rettilinea, rivolta sempre dalla parte opposta del Sole; quella di polveri è gialla e ricurva e tende a seguire l’orbita della cometa
    • IL SISTEMA SOLARE FINE